« DIVIDED WE STAND »

ovvero: come far sì che Nord e Sud degli USA non siano MAI stati unificati

di Filobeche


 

Vi avevo molto tempo fa promesso un ucronia dove nord e sud degli Usa non si univano mai eccola! ed in più il sud è una monarchia e l'Inghilterra una repubblica! Siccome il XVIII° secolo è complicatissimo chi vuole può aggiungere suggerimenti ed consigli: non dovete far altro che scrivere a questo indirizzo.

 

PUNTO DI DIVERGENZA: Alla morte di Olivier Cromwell, Edward Monk non restaura la monarchia e rimane fedele alla repubblica, assumendo egli stesso la carica di Lord protettore; ma cosi facendo altera il corso della storia britannica ed Europea.

 

1658: Olivier Cromwell muore di malaria dopo lunghi anni di  governo; alla sua morte il Lord protettore assegna la carica al figlio Richard che però non possiede l'autorità morale del padre. Edward Monk diventa il sostenitore del giovane e rifiuta di far  tornare dall'Esilio in Francia Carlo II.

 

1659: Un tentativo di sbarcare sull'isola fatto dai fedelissimi del re viene stroncato nel sangue da Monk che riceve dal parlamento  l'investitura a Lord protettore; Richard Cromwell viene arrestato e  decapitato nella torre di Londra; prosegue la politica severamente  puritana della Repubblica Inglese.

 

1660-1666: Moltissimi cattolici abbandonano il regno per le colonie  americane; specialmente il Maryland (che viene dedicato a Maria vergine  anziché alla regina Maria); il regno soffre l'astio di Francia e Spagna. Una breve guerra con l'Olanda concede all'Inghilterra il controllo  della Città di NewArsterdamm che prende il nome di NewYork in onore al  reggimento che l'aveva conquistata. Poiché queste regioni sono state colonizzate dagli Olandesi, che  erano calvinisti, diviene facile per i puritani insediarsi in queste  zone anche costrettevi da una peste terribile che flagella il paese. Infine l'Inghilterra venne colpita anche da un devastante incendio che rade al suolo Londra, ma alla fine si tratta più di una fortuna che di  una sfortuna, perché il parlamento può ricostruire la città a suo  piacimento trasformando Londra in una capitale moderna e agevole.

 

2 maggio 1670: Per favorire gli scambi tra le colonie e la madrepatria,  la repubblica d'Inghilterra crea la compagnia della baia di Hudson, ma  questa ben presto diventa uno strumento nelle mani della repubblica.

 

1701-1714: Guerra di successioneSpagnola; il re di Francia tenta di  conquistare per il figlio secondogenito, Filippo, il trono di Spagna. La guerra ha diverse fasi ma la repubblica inglese rimane  accuratamente al di fuori della guerra sicché la mancanza di una seria  marina da guerra da parte dei nemici della Francia e la cronica  mancanza di denaro da parte dei Prussiani e degli Austriaci permette a  Luigi XIV di vincere installando il Filippo come re di Spagna e dei  paesi bassi che vengono ceduti alla Francia come riparazione.

 

1740-1748: Guerra di successione Austriaca;la Francia e la Prussia  invadono l'Austria per deporre Maria Teresa; anche stavolta  l'Inghilterra rimane fuori dalla guerra come riconoscimento della  neutralitàla Francia accetta di cedere a Londra la concessione di tutti i diritti fino a20 miglia dalla sponda sinistra del Mississippi  e dell'Ohio. Gli Olandesi invece intervengono a fianco dell'Arciduchessa d'Austria  ma la sconfitta è inevitabile e il trono d'Austria nonché quello  d'imperatore germanico passa a Carlo VII di Baviera-Wittemberg.

 

1756-1763: Guerra dei sette anni di origini coloniali;la Francia  viene assaltata in America dall'Inghilterra ed in India dall'Olanda;  la sconfitta militare Francese permette alla prima di prendere  l'intero continente americano ed alla seconda L'india. Nel 1760 truppe repubblicane devono sopprimere moti monarchici in  Virginia e Maryland.

 

1777-1783: La tassa sul tè scatena la rivolta delle colonie  meridionali dove è poco sentita la fedeltà alla repubblica e dove i  contrasti religiosi sono più forti. Il 13 Giugno attivisti giacobini rovesciano nelle acque dell'atlantico  diverse tonnellate di Te nel porto di Norfolk; le autorità inglesi  fanno seguire un massacro all'atto d'insubordinazione; in risposta del  quale il 4 luglio1777 a Richmond, Virginia, viene firmata la "Charta  Americana" una costituzione monarchica che chiama a regnare  sull'america la dinastia Stuart come re costituzionali.  Il principe Carlo Stuart (detto Bonnie Charlie) sbarca a Norfolk ed è  incoronato re di Virginia il 20 dicembre 1778.La Carolina (Ufficialmente dedicata a San Carlo ma rinominata in onore  di Carlo Stuart) offre anch'essa la corona al re scozzese in esilio. Perciò nel 1780 nasce la duplice monarchia di Virginia-Carolina che  estende la sua influenza sino agli Appalachi, includendo le colonie di  Pennsylvania e Crommelia (in onore di Oliver Cromwell, la nostra Georgia), prontamente  rinominata Jacobia in onore del padre di Re Carlo. Invece le colonie più a nord mantengono un atteggiamento più fedele al  parlamento, specialmente  New York e il Massachussets. Gli Stuart offrono la guida dell'esercito al generale Oliver  Washington(HL George Washington) che guida l'esercito Real-continentale. Dopo le prime vittorie, caduta di New York e sconfitta a Norfolk  dell'esercito del generale Cornwallis; i francesi optano per un  intervento a fianco dei ribelli inviando preziosi aiuti materiali e  soprattutto l'agognato riconoscimento internazionale.La Guerra dura sino al 1783 quando l'esercito britannico, sconfitto in  america ed in Europa deve ammettere la sconfitta e recedere dal Nuovo  mondo.

 

1783: Trattato di Versailles; riconosciuta l'indipendenza del regno di  Viginia-Carolina e delle colonie settentrionali affidate ad una  reggenza guidata da Benjamin Franklin.La Louisiana ritorna alla Francia,la Florida passa alla Spagna e  l'Inghilterra mantiene solamente il Canada (Quebec incluso)

Flag of the United Kingdom of America [thanks to Filippo Becherucci!)

1783-1788: Il re Carlo I ottiene dal congresso il permesso a far  sedere sul trono la figlia Carlottama la marita con un esponente  dell'Aristocrazia locale e per farlo sceglie il maggiore Harry "Ligth  Horse" Lee, eroe della guerra e agiato piantatore che diventa re di  Virginia e Carolina alla morte di Carlo I nel 1788

 

1788-1794: Tuttavia le contee settentrionali rifiutano di riconoscere  come regina Carlotta e convocano una convenzione di Colonie ad  Hartford dove si decide di separarsi dalla corona di Virginia. Scoppia la guerra d'indipendenza del Nord; combattuta di malavoglia  dal generale Washington e dal re; dopo sei anni di massacri in  Pennsylvania viene firmato un trattato che sancisce la linea Mason- Dixon come confine tra le due nazioni;la Coalizione Americana con  capitale Philadelphia ed il regno Unito di Virginia con capitale Charleston.

 

1794: Scoppia in Francia la rivoluzione antimonarchica; i capi della  rivoluzione sono Robespierre che guida i giacobini, ovvero il partito  più intransigentemente antimonarchico, repubblicano e popolare. Jean maury invece guida l'opposizione monarchica costituzionalista. Tuttavia la fazione repubblicana radicale guadagna l'appoggio  dell'Inghilterra. Scoppia la guerra civile in Francia tra Repubblica e monarchia da ambo  le parti viene applicata una politica di Terrore con violente  persecuzioni; in taluni casi quelle della Francia si rivolgono contro  la chiesa. Un tentativo dell'assemblea francese di proibire la chiesa viene  fermato dagli Inglesi; temono infatti che l'acceso anticlericalismo  della francese possa diffondersi oltre manica  La Spagna entra in guerra appoggiando i Monarchici sia per difendere i  parenti Borbone sia per antico astio nei confronti della Francia. In America intanto una pesante rivolta nell'Ovest costringe il re  Enrico I a muovere guerra ai rivoltosi in Kentucky e Tennessee; ma  invece di sopprimergli firma con loro il concordato di Nashville  creando i Regni Uniti d'America che comprendono 6 regni (Maryland,  Virginia, Carolina, Jacobia, Mississippi, Tennessee e Kentucky).

 

1797: La flotta spagnola viene annientata da quella inglese presso Ceuta in Africa; l'esecutore di questa vittoria è l'ammiraglio Horatio Nelson mentre sul continente l'esercito Francese conquista Madrid  guidato dal giovane Generale Napoleone Bonaparte.La Spagna viene annessa alla Francia e le colonie dall'Inghilterra.  I Monarchici vengono costretti alla resa; re Luigi XVI abbandonala  Francia e si ritira in Louisiana Dove a New Orleans viene riconosciuto re;La Francia intanto deve  sopprimere pesanti rivolte cattoliche nei paesi bassi (Belgio). Un nuovo progetto di anticlericalismo sfocia per pressioni inglesi  nella creazione della chiesa gallicana di stato. Tutte le gerarchie ecclesiastiche vengono soppresse e sostituite con i  ministri del culto che rispondono direttamente all'assemblea.

 

1801: L'Austria dichiara guerra alla Francia ed all'Inghilterra; Anche  i regni uniti d'America seguono questa via. A nord il presidente della lega americana John Q. Adams rimane  titubante di fronte al rischio di una guerra ma gli balena subito i  vasti guadagni che se ne potrà ricavare.

 

America in 1811 (thanks to Filippo Becherucci!)

 

1801-1810: le cosi dette guerre "Delle colazioni": per nove anni  l'Europa e l'america sono scosse dal tentativo dell'Austria( e poi  della Russia e della Prussia) di arginare l'avanzata repubblicana in  Europa. Gli inglesi combattono con i Francesi per punto d'impegno e contro le  ex-colonie per recuperare i territori dell'impero in America. Nel 1805 (battaglia di Austerlitz, vinta da Napoleone contro Russia ed  Austria) le due repubbliche riescono a stabilire in Europa una  precaria egemonia; ma pesanti rivolte contro gli inglesi scoppiano in  Messico ed in Nuova Granada costringendo l'esercito britannico a  combattere su più fronti. Nel1806 l'esercito della Coalizione sfonda in Canada e cattura la  città di Ottawa sede del governatore britannico della regione mentre  l'esercito dei regni uniti sbarca a Portorico ed a Santo Domingo e le  conquista. Nelson diventa nel 1808 Lord protettore di Inghilterra ed accetta le  pressanti richieste della Coalizione per la pace cedendo il Canada  occidentale a Philadelphia. Sentendosi tradito re Enrico I rompe i rapporti con i vicini del nord  ma nel 1810 si accorda per ottenere l'isola di Hispaniola e santo  Domingo. Tuttavia l'esercito Inglese sposato per il troppo combattimento e le  rivolte in America latina firma una tregua con le potenze coalizzate  ed accetta le perdite territoriali;la Francia si arrende e cede  all'Austria il Belgio e restaurala Spagna nonché deve riconoscere  l'indipendenza della Louisiana.

 

1810-1815: Questi anni sono usati dalle potenze repubblicane per  fortificarsi e attuare una politica di riarmo; in Francia Napoleone  ottiene la carica di Primo console a vita e con mirate campagne  militari si assicura il controllo dell'Egitto e dell'Algeria. Nelson invece conquista definitivamente l'Australia che gli serve da  collegamento con il Canada occidentale e fomenta ribellioni dei coloni  inglesi nell'Oregon attualmente posseduto dal Messico. Nel 1812 l'Oregon ottiene l'indipendenza e firma con l'Inghilterra un  trattato di pace e di alleanza.

 

1812-1814: La guerra del nord; La Louisiana rifiuta di riconoscere  l'Oregon e marcia in Idaho ma contemporaneamente viene aggredita dalla  Coalizione Americana che invece supporta l'Oregon sia perché è una  repubblica sia per impadronirsi delle regioni lungo il corso del  Mississippi. I Regni uniti invece scendono in guerra a fianco della Louisiana. La battaglia si consuma lungo l'Ohio e lungo il Mississippi e vede la  Louisiana messa subito a mal partito. Re Luigi nel 1813 ottiene l'appoggio del Messico ma la pressione della  più popolata e più ricca Colazione e l'apporto dell'Inghilterra(Che  finanzia la guerra con denaro e armamenti) conduce inevitabilmente  verso la fine del conflitto e la sconfitta degli eserciti del regno di  Louisiana. Il trattato di pace siglato a New York garantisce l'indipendenza  dell'Oregon permette alla navi della Coalizione di transitare lungo il  Mississippi e da accesso gratuito al porto di New Orleans.

 

1814: Viene convocata ad Hartford una nuova convenzione di tutti gli  stati della Coalizione, scopo della convenzione e creare uno stato  federale forte ma libero in contrapposizione ai Regni Uniti che  controllano il sud ed alla Louisiana. La convenzione decide di affidare il potere ad un congresso ed ad un  presidente direttamente eletto dal popolo stato per stato. Gli stati canadesi(Dall'Ontario sono stati ricavati cinque stati)  ricevono l'assicurazione che la cultura tipica del nord non verrà  messa in discussione e la Coalizione cambia nome in Repubbliche  Americane e Canadesi Coalizzate (Canandian and american coalizated  Repubblics)  Ma i delegati del Quebec e del Labrador lasciano la sede della  Convenzione per il rifiuto della classe dirigente di usare il francese  come seconda lingua e l'imposizione da parte della Coalizione di  dividere il Quebec in tre stati.

 

1815: Napoleone invade l'Italia per aggirare il fianco tedesco  dell'Austria; dopo alcuni mesi con una mossa ardita l'esercito  Francese conquista il Piemonte e penetra in Toscana. Contemporaneamente l'Inghilterra attacca per Mare la Russia ed ottiene  l'appoggio dell'Olanda.

 

1815-1821: Seconda guerra continentale; i Francesi occupano la  Germania e l'Italia e costringono Prussia e Austria a riconoscere la  supremazia francese in Europa. Gli Inglesi invece strappano la Groenlandia e l'Islanda alla Danimarca  mentre avanzano in India ed in Persia. Tuttavia una seconda fase della guerra vede l'indipendenza delle  colonie dell'america meridionale e la dispersione delle forze anglo- francesi. Napoleone viene sconfitto a Waterloo dal generale prussiano Blucher e  dalla sua "Nuova armata" nel 1819 costringendo la Francia ad  abbandonare la Germania ma mantiene forti contingenti in Italia del  nord. Gli Inglesi con il rischio che i Cacr entrino in guerra insieme agli  Uka firma la pace accontentandosi delle conquiste in America ed in  Asia(Groenlandia, Persia e Pakistan) I Francesi nel 1820 accettano la proposta del cancelliere austriaco  Metternich di intavolare trattative e convocare un grande congresso  nella città di Milano.

 

1821: Congresso di Milano che ridisegna la carta dell'Europa  La Polonia alla Russia, La Germania del nord finisce sotto egemonia  Prussiana e quella del sud sotto egemonia Austriaca; La Russia diventa  il "Gendarme d'Europa" In Marzo la Francia è preda della guerra civile tra cattolici e  Gallicani. In Messico la repubblica viene rovesciata dal generale Agustino  Iperturbide che riceve il nome di Agostino I del Messico ed il titolo  di Imperatore; le formali proteste degli Uka cadono nel vuoto.

 

 

1823: Napoleone muore di cancro allo stomaco ed il potere è preso da  Gioacchino Murat che diventa primo console. Egli rifiuta di riconoscere  la Louisiana come regno indipendente e, segretamente, chiede alle  Repubbliche Coalizzate di marciare alla volta del regno Francese  d'Oltremare con lo scopo di sopprimere un possibile focolaio  antifrancese, in cambio le CACR riceveranno l'intera Louisiana. Re Luigi XVI° chiede aiuto agli Uka ma poiché il re Enrico e morto e  l'unico figlio sopravvissuto Robert è ancora undicenne il primo  ministro James Monroe rifiuta l'intervento anche se invia a New Orleans tre divisioni a presidiare il porto. 

 

1823-1826: Guerra del Mississippi, combattuta dalla Louisiana contro le  repubbliche coalizzate e contro lo stato dell'Oregon. Le armate repubblicane sono comandate dal generale Andrew Jackson ("Old Hickory") che riesce con alcune mosse brillanti a conquistare senza fatica il  Missouri (Una delle regioni Louisiane più popolose e più ricche) ma poi è bloccato sul fiume Missouri all'altezza delle terre abitate dai Fox (HL  Oklahoma) Intanto lo stato dell'Oregon marciava verso est e si congiunse con  quello coalizzato presso il fiume Mississippi. Però non tutto andava come doveva nella Coalizione perché il Quebec  esplose in rivolta contro gli oppressori anglo-americani e occorsero  due mesi al governo di Philadelphia per riportare la pace nella  provincia francofona. Ad aggravare la situazione della monarchia gallica ci fu l'intervento  del Messico che invase militarmente l'Oklahoma e costrinse,il 3 giugno  1826 la Louisiana alla pace Quando la guerra finì La Louisiana era ridotta a poco più che i  dintorni della capitale mentre tra Coalizione ed Oregon si stabiliva  una certa tregua. La Louisiana dovette vendere l'Arkansas ai regni uniti per pagare la  guerra e si vide preda di una forte rivoluzione interna che costrinse  re Luigi XVI° ad abdicare a favore del Figlio Luigi XVII°.

 

1830-1836: Gli attriti tra la parte Francofona e quella anglofoba della Coalizione diventano sempre più violenti cosi come quegli tra la parte ispanica dell'impero del Messico e quella anglofoba del Texas e della California nonché tra il governo centrale di Città del Messico e le province dell'America centrale; queste ultime dopo una breve guerra d'indipendenza ottennero la libertà nel 1834 e si costituirono come Repubbliche unite del centro america che comprendevano anche Yucatan e Belize.

 

1836: Secessione del Texas; Sam Houston governatore per conto dell'imperatore Agostino I° secede dal Messico e si dichiara presidente della Repubblica del Texas che include anche il nuovo Messico e l'Oklahoma. L'impero del Messico mobilità e marcia verso nord.

1836-1838: Il Texas sopravvive all'offensiva del generale Antonio de Santa Anna, anche se perde moltissimi dei suoi uominimigliori durante l'assedio di Los Alamos, sconfiggendo quest'ultimo nella battaglia di San Jacinto. Il Messico riconosce il Texas, che si dà una costituzione repubblicana, e Santa Anna per non essere arrestato per incompetenza inizia una guerra civile.

 

1840-1846: Il governo Messicano è sconvolto dalla Guerra civile mentre il Texas estende le sue mire al porto di New Orleans che considera la chiave per un'eventuale espansione verso nord. Ma poiché la Louisiana è protetta dagli Uka e i CACS rifiutano d'intervenire il Texas deve accontentarsi di riprendere il controllo dell'Oklahoma e stabilire una forte società schiavista.

 

1845: Gli Uka proibiscono il commercio di chiavi neri fuori dai confini nazionali, violente preteste degli stati Coalizzati che invece sulla tratta hanno fatto affari d'oro rivolgono tutte le loro attenzioni al Texas minacciato però ancora una volta dal Messico di Santa Anna che nel frattempo ha rovesciato l'imperatore è si è installato sul trono con il titolo di protettore del regno.

 

1846-1851: In Messico la rivoluzione anglofona della California è sempre più forte mentre nelle terre dello Utah s'insedia una setta religiosa cristiana nota come la "Chiesa di Cristo e dei santi dell'Ultimo giorno" ed i suoi adepti come mormoni. Dato che il Messico è ancora troppo nel caos per poter agire con fermezza in California, nella città di Sacramento si stabilisce un governo provvisori che deve scegliere tra la monarchia e la repubblica, mentre nello Utah le leggi Messicane (1848) che proibiscono la poligamia accendono la rivolta. Scoppia cosi la IIa guerra messicana che coinvolge Texas,California e Uka (Che combattono per il Messico). Mentre gli stati coalizzati invece devono affrontare l'aperta secessione del Quebec.

 

E poi?

 

Filobeche

 

 


Torna indietro