Arado Ar E555

Revell, scala 1/72


 

Note

Questo velivolo appartiene alla Luftwaffe 1946... il mio amico Franco Maria Boschetto direbbe che Ŕ un velivolo "ucronico" e ne sarebbe estasiato.
Si tratta del prototipo presentato dalla Arado (solo sulla carta..) in risposta al bando di concorso per un 1000x1000x1000, ossia un bombardiere che portasse 1000 chili di bombe a 1000 chilometri di distanza a 1000 km/h.
Qualcuno ha persino ipotizzato per l'Arado E555 un impiego transoceanico, attribuendo a quest'aereo il compito di portare un attacco di rappresaglia verso gli USA con un bombardamento dimostrativo di New York.
La box-art che vi allego (Ŕ una eccezione, eh? non vi fate viziare) rappresenta il velivolo in volo su grattacieli di Manhattan.
Dubito che i sei motori Junkers Jumo a reazione fornissero sia la spinta ma sopratutto l'autonomia per anche solo sognare una simile impresa.
Il progetto fu iniziato su ordine dell'EKH nell'estate del 1944 con l'obiettivo di 4000 kg di bombe e 5000 km di autonomia e venne interrotto, sempre su ordine dell'EKH, il 22 Dicembre 1944 per dare prioritÓ ad altri progetti di sviluppo di aerei tecnologicamente avveniristici... ma mancavano pochi mesi al calo del sipario sulla tragedia della Seconda Guerra Mondiale.
Qui mi fermo, potrebbe continuare il mio amico ucronista ponendosi la solita, stimolante domanda: "...e se..."



Clicca sulle miniature per vedere le foto ingrandite