Fallingwater

Modello in carta, scala 1/400 circa


 

Note

Curioso questo modello vero? E' fatto in carta... dipinta e con qualche pietra in DAS e cespugli fatti con spugna dipinta.

Quando, nel 1935, al ricco magnate Edgar J. Kaufmann venne in testa di farsi la villa, non sapeva che stava per dare origine ad una delle opere architettoniche pi¨ famose del XX secolo.
Suo figlio Edgar Jr. studiava alla facoltÓ di Architettura di Pittsburgh, ed il suo professore era un certo Frank Lloyd Wright.
PerchŔ non ingraziarsi il professore dandogli un prestigioso e ben remunerato incarico?
Aveva giusto comperato una proprietÓ con un corso d'acqua e una cascata ed alcune capanne attorno. PerchŔ non buttare gi¨ i capanni per gli ospiti e stupirli ospitandoli invece con una bella villa moderna?
Wright compý un capolavoro di modernitÓ e di inserimento della struttura nella natura. All'occhio di oggi forse Wright ha usato forse un po' troppo cemento armato, mentre i gusti moderni privilegiano un largo impiego di materiali naturali, ma Ŕ indiscutibile la modernitÓ senza tempo di questa struttura.
Data la sua posizione sopra un corso d'acqua corrente ed i tetti e terrazzi piani, la casa ha grossi problemi di umiditÓ e di infiltrazioni.
Il padrone di casa, mr. Kaufmann Sr., in una intervista l'ha definita "a seven bucket house".
La traduzione letterale in "casa da sette secchielli" non rende il gioco di parole incentrato sulla assonanza tra la parola "bucket" (secchiello) e "buck" (dollaro in linguaggio discorsivo).
La frase potrebbe essere intesa come una casa da sette dollari (che vale poco) perchŔ sgocciola in continuazione (e ci vogliono i sette secchielli).
Sempre mr. Kaufmann chiamava la casa invece di "Fallingwater" (Acqua Cadente ossia cascata) con il nomignolo di "Rising Mildew" (Muffa Crescente).
Malgrado l'umiditÓ e le critiche alla geniale creatura di Wright (che come tutti gli architetti aveva realizzato un'opera strepitosa in cui per˛ non ci doveva abitare), i Kaufmann passarono in questa villa i weekend dal 1939 al 1963, dopo di che la casa divenne un museo.
Si calcolano in oltre 5 milioni le persone che sono passate ad ammirare la casa che tutti noi vorremmo per il relax e le vacanze, Brad Pitt compreso che ci ha fatto una festa di compleanno.

Ah, vi ho messo anche una foto della casa vera.... sempre per coccolarvi!



Clicca sulle miniature per vedere le foto ingrandite