Homefront per davvero

di Generalissimus

Stati Uniti d'America: cronache di un declino
di Ralph Hughes

Tutti noi fieri Americani conosciamo alla perfezione la grande crisi che abbiamo dovuto attraversare diversi anni fa: l'invasione del nostro grande e amato paese da parte della Corea e delle nazioni sue alleate.
Anche se sono passati lustri, sembra ancora incredibile quello che è successo: il sacro suolo della nostra patria invaso da una potenza straniera, una cosa che non accadeva dal 1812.
Gli Stati Uniti portano ancora oggi i segni di quella immane tragedia: la ricostruzione è ancora in corso e l'economia non riesce a risollevarsi del tutto, per quanto molti passi avanti siano stati già fatti.
L'immane disastro ambientale del Mississippi, che abbiamo dovuto sacrificare per impedire che l'esercito coreano arrivasse fino a Washington ponendo termine ad ogni speranza, sembra senza via d'uscita.
Milioni di famiglie piangono ancora i loro morti, siano essi caduti nelle varie battaglie della guerra di liberazione tra le fila del nostro esercito o dell'eroica resistenza immediatamente messasi in moto negli stati occidentali occupati, o nei campi di concentramento coreani, vittime delle enormi purghe messe in atto dal folle dittatore Kim Jong-un.
Caduti che si contano anche dall'altra parte dell'Oceano Atlantico: abbiamo un enorme debito di riconoscenza nei confronti dell'Unione Europea e del suo esercito unito, senza il quale non avremmo potuto infliggere ai Coreani la sconfitta decisiva che ha fatto comprendere ai comandi militari del paese asiatico dove stava andando in realtà la loro nazione e ha dato il via al colpo di stato incruento che ha restituito la democrazia alla Corea riunificata.
E che dire del dramma di tutti quei giovani americani coscritti a forza dai Coreani per il servizio nel loro esercito, uomini che non hanno avuto la possibilità di unirsi alla resistenza o alle unità dell'esercito schierate ad est del Mississippi e si sono trovati costretti a scegliere tra il combattere i loro compatrioti pur non credendo negli ideali traviati dei loro nuovi dominatori o il morire tra atroci sofferenze in un campo di concentramento in Alaska? Uomini che ora sono degli anziani veterani spesso rifiutati dalla società, o per meglio dire da persone che non hanno il coraggio di chiedere a loro stessi "Ma io cosa avrei fatto se mi fossi trovato nei suoi panni? Avrei davvero avuto il coraggio di scegliere il martirio per il mio paese?" e vedono in questi sventurati dei semplici collaborazionisti, dei Comunisti da odiare come i loro padroni.
Non voglio negare che persone del genere non siano esistite, ma stiamo parlando di numeri minuscoli e che stanno scontando o hanno già scontato la loro pena per gli atti, anche atroci, che hanno commesso.
Detto ciò, sembrerebbe inutile rivangare tutti questi dolori con questa raccolta di articoli di giornale (alcuni dei quali incompleti) trovati fra le rovine della biblioteca pubblica della cittadina di Montrose, Colorado, utilizzata come bersaglio per le esercitazioni dall'aviazione coreana fino alla totale coventrizzazione come rappresaglia in seguito a diversi atti di sabotaggio della resistenza, vista anche la quantità di saggi e testi storici che hanno analizzato per filo e per segno tutte le cause che hanno portato ai tragici avvenimenti che hanno sconvolto così tante parti del mondo.
Ma vedetela piuttosto come un breve compendio che possa aiutare a comprendere coloro che non hanno possibilità di immergersi nella lettura di testi molto più completi ed esaustivi, ma anche molto più complessi da comprendere e meno economici, diversi aspetti degli USA e del mondo prima della grande guerra contro la Corea e magari chissà, rileggendo questi brevi stralci giornalistici, a qualcuno verrà anche in mente come evitare che eventi del genere non si ripetano mai più, in alcuna parte del mondo. 
Ricordandovi sempre che, come disse un autore cileno, "un popolo senza memoria è un popolo senza futuro", termino questa breve introduzione e vi lascio alla lettura.

PENTAGONO: FALLITO IL TEST MISSILISTICO NORDCOREANO
6/7/2006
Nonostante i colloqui in corso per convincere la Corea del Nord a interrompere il suo programma nucleare, il paese isolazionista ha condotto una serie di test missilistici che sono cominciati alla 3:30 ora locale e sono durati cinque ore.
Rapporti ufficiali affermano che il test di quello che avrebbe dovuto essere il più potente di questi missili, il Taepodong-2, una variante modificata dello Scud di epoca sovietica, è fallito 40 secondi dopo il suo lancio.
Stati Uniti, Giappone e ONU hanno fortemente condannato i test, considerandole una violazione da parte di Pyongyang degli impegni presi riguardo alla promulgazione di una moratoria a lungo termine sui test missilistici.
La moratoria è entrata in vigore dopo il fallito lancio del missile Taepodong-1 sul Giappone nel 1998.

IDEOLOGIA JUCHE: QUESTA SCONOSCIUTA
18/2/2007
Creata da Kim Il-sung e basata sui classici dogmi Marxisti-Leninisti, l'Ideologia Juche di autosufficienza è nata negli anni '60 come freno al controllo delle altre importanti nazioni comuniste.
Incentrata sugli obiettivi simultanei della Corea del Nord di politica estera indipendente, economia autosufficiente e forze armate capaci di sventare qualsiasi minaccia, è servita anche per creare un regime autocratico sotto il completo controllo di Kim Jong-il.
Anche se l'Ideologia Juche è basata sull'autosufficienza e la manifestazione della volontà del popolo, il governo nordcoreano è stato costretto ad accettare aiuti alimentari dall'esterno e ad attuare alcune riforme di mercato.
La carestia risultante dalle politiche di Kim Jong-il ha causato inedia diffusa e numerosi governi, inclusi gli Stati Uniti, hanno dato aiuti alla Corea del Nord tramite la FAO.
Anche se questo ha indebolito le fondamenta dell'ideologia, non ha impedito ai Nordcoreani di tentare di riunire la penisola secondo le loro condizioni, usando eccentrici sfoggi di potenza militare per minacciare i loro vicini.
Molti critici e organizzazioni per i diritti umani affermano che l'ambiente politico nordcoreano non ha alcuna somiglianza con l'Ideologia Juche.
Secondo i rapporti dei disertori, la gente in realtà non ha alcuna parte nel processo decisionale e il paese si affida agli aiuti umanitari per ottenere più di un quarto del suo cibo.
Rimane da vedere quanto a lungo Kim Jong-il potrà mantenere il controllo assoluto sul paese.

KIM JONG-IL SCEGLIE IL SUO SUCCESSORE
3/6/2009
Kim Jong-il, l'eccentrico e brutale leader della Corea del Nord ha ufficialmente nominato suo figlio, Kim Jong-un, come suo successore.
Kim Jong-un è nato in Corea del Nord e ha frequentato la Scuola Internazionale di Berna, dove ha fatto amicizia con gli Americani che frequentavano la scuola ed è diventato un fluente parlatore di diverse lingue occidentali.
Kim Jong-un ha frequentato la scuola sotto uno pseudonimo ed è stato descritto come "timido".
Era uno sciatore e cestista provetto e a quanto pare idolatrava l'icona sportiva americana Michael Jordan.
Non è chiaro quando Kim Jong-un prenderà il potere, ma i rapporti sulla salute in declino del padre indicano che potrebbe avvenire presto.

KIM JONG-IL: UN PROFILO
4/8/2010
La biografia ufficiale di Kim Jong-il devia significativamente da quella che viene comunemente accettata come storiografia legittima.
Anche se i biografi di Kim Jong-il vi diranno che nacque in una capanna di tronchi all'interno di una base segreta sulla montagna più sacra della Corea, la vera storia è che nacque in un campo di guerriglieri in Russia mentre suo padre si nascondeva dai Giapponesi.
Afferma di aver inventato gli hamburger e di essere il più grande golfista del mondo.
Per un certo periodo è stato il più grande consumatore di cognac Hennessy e una volta rapì un importante regista sudcoreano perché girasse per lui un film con protagonista Godzilla.
Anche se queste storie possono provocare una momentanea ilarità, la verità è che Kim Jong-il è il centro di un culto della personalità, un crudele dittatore che tiene il suo popolo nella povertà perpetua.
Il suo comportamento eccentrico e le bizzarre politiche sono impossibili da giudicare da lontano, comunque, molti di quelli che lo hanno incontrato, inclusa l'ex Segretario di Stato Madeline Albright lo descrivono come informato e non delirante.
Il suo stato psicologico non conta, è chiaramente una minaccia per i suoi vicini e l'occidente.
Attualmente esercita il potere assoluto in Corea del Nord, ma il futuro del regime e la sua eredità rimangono in dubbio.
Ci sono voci riguardanti la scelta di uno dei suoi figli per la sua successione ed è certo che ci possiamo aspettare che quel figlio sarà completamente indottrinato con la visione di Kim Jong-il della cultura nordcoreana.

DICHIARATO MORTO IL DITTATORE NORDCOREANO
2/1/2012
Le principali agenzie di stampa nordcoreane hanno annunciato oggi che Kim Jong-il, leader supremo nordcoreano da tempo in carica, è morto per un ictus improvviso.
Rapporti dell'intelligence hanno suggerito per anni che la salute dell'eccentrico e isolato dittatore fosse in declino.
Il suo figlio e successore designato, Kim Jong-un, ha immediatamente rilasciato un comunicato stampa lodando il regno di suo padre e invitando il suo governo ad un'era di pace e apertura.
Il comunicato includeva la decisione di un abbandono delle aspirazioni nucleari nordcoreane.
La morte di Kim Jong-il è stata accolta con cauto ottimismo a Seul, la capitale della Corea del Sud.
I paesi sono stati tecnicamente in guerra per più di 60 anni e molti nella regione guardano con ansia al giorno in cui i due paesi si riuniranno.

BLIX NON RIESCE A TROVARE ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSA IN COREA DEL NORD
18/3/2012
Hans Blix, richiamato dalla pensione dal Segretario Generale dell'ONU ha annunciato oggi che la sua squadra non è riuscita a localizzare armi di distruzione di massa in qualsiasi parte della Corea del Nord.
Le ispezioni sono un risultato dei gravi sospetti del Dipartimento di Stato americano, che crede che il governo di Kim Jong-il stesse attivamente tentando di sviluppare un programma di armi atomiche prima della sua morte.
Kim Jong-un, il nuovo Leader Supremo della Corea del Nord ha affermato pubblicamente in numerose occasioni la sua intenzione di riallacciare i contatti col resto del mondo e che una politica di apertura e trasparenza è il primo passo su quella strada.
Questo radicale cambio di politica è stato accolto con sorpresa dalla comunità internazionale e ha fatto tracciare molti paragoni tra la Corea moderna e la Germania degli anni '90.

GLI STATI UNITI COMINCIANO IL RITIRO A SCAGLIONI DAL MEDIO ORIENTE
10/5/2012
In una conferenza stampa congiunta con la sua controparte inglese, il Presidente ha annunciato che entrambi i governi cominceranno a ritirare truppe dall'Iraq a partire dall'inizio di questo mese.
Il ritiro a scaglioni ridurrà della metà le forze presenti sul campo entro Giugno, culminando in un ritiro completo entro Dicembre.
L'annuncio segue un'affermazione del Primo Ministro iracheno che dichiarava il cessato bisogno delle forze americane nella maggior parte delle sue provincie.
La ritirata viene ufficialmente descritta come una "transizione" che si concentra sulla presa del controllo del paese da parte delle forze irachene addestrate dagli americani.
Anche se più di 5000 soldati americani sono morti dall'inizio della guerra nel 2003, c'è stato un brusco calo delle vittime negli ultimi mesi, con soli due morti negli ultimi trenta giorni.
Un rappresentante del dipartimento della difesa ha detto che ci si aspetta che il 70% dell'esercito iracheno prenda il controllo dei propri settori entro la fine dell'anno.

VIOLENZA E PROTESTE DILAGANO IN CINA MENTRE I POSTI DI LAVORO NELL'INDUSTRIA SCOMPAIONO
18/5/2012
I lavoratori di una fabbrica taiwanese nei pressi di Pechino si sono scontrati con le autorità Giovedì, causando un morto e cinquanta feriti.
Le proteste sono arrivate dopo un'ondata di licenziamenti risultante dalla domanda in picchiata di beni prodotti in Cina.
Finora l'anno ha visto un calo del 15% dei posti di lavoro nel settore manifatturiero in Cina e molti esperti sospettano che il trend continuerà.
Il fondamentale mercato delle esportazioni è cambiato radicalmente negli ultimi anni, dice Arthur C. Brooks, analista per Morgan Stanley.
"I consumatori negli Stati Uniti non sembrano più interessati ad acquistare beni di lusso di marche come Gucci e Louis Vuitton.
Perfino dei pilastri come i dispositivi elettronici personali hanno visto un pronunciato calo delle vendite".
Molti si aspettano che il trend prosegua dato che il recente crollo del mercato interno continua a sconvolgere l'economia americana.
"Nessuno parla più di ripresa economica", dice Brooks, "penso che tutti abbiano cominciato a diventare un po' più pragmatici.
Molti ora stanno cercando di capire dove sia il fondo e cosa faremo quando ci arriveremo."

KIM JONG-UN RICEVE IL PREMIO NOBEL
17/1/2013
Il giovane presidente della Corea del Nord, Kim Jong-un, ha vinto venerdì il Premio Nobel per la Pace per i suoi sforzi per porre fine alla Guerra di Corea e portare una pace duratura alla penisola coreana.
Come risultato di più di un anno di intensi negoziati, i governi delle due nazioni sorelle sono finalmente riusciti a stilare un trattato di pace e a quanto pare hanno cominciato a discutere della riunificazione tramite quella che viene descritta come "soluzione dell'unica nazione con due sistemi".
Nato i Corea del Nord ed educato in Svizzera, Kim Jong-un cita la sua educazione all'estero e la sua esposizione alle idee occidentali come forza trainante dietro il suo desiderio di vedere la riconciliazione delle due nazioni.
Nord e sud sono stati divisi per quasi 70 anni e per i suoi sforzi Kim Jong-un viene salutato come "Il Grande Unificatore".

MENTRE IL NAZIONALISMO DILAGA NEL PAESE, LA COREA DEL SUD BIASIMA I PROBLEMI ECONOMICI AMERICANI
19/2/2013
Nonostante una crisi economica globale di cui gli economisti danno la colpa ad una combinazione di fattori, inclusi i costi energetici fluttuanti, l'appena eletto governo sudcoreano va controcorrente dando la colpa solo agli Stati Uniti.
"Anni di pratiche finanziarie irresponsabili hanno condotto il mondo a questo punto", afferma Chang Sung-taek, Ministro delle Finanze coreano.
"Wall Street ha sperperato il denaro duramente guadagnato dalla Corea nel casinò dei derivati e di altre truffe finanziarie".
Molti negli Stati Uniti, comunque, non condividono questa opinione.
"Il complicato e faticoso processo di reintegrazione di milioni di poveri operai nordcoreani non specializzati nell'economia regionale ha avuto un significativo effetto depressionario sull'economia sudcoreana", ha risposto l'economista di Princeton Saul Harris.
Alcuni critici a Seul si sono spinti perfino a suggerire che l'alleanza militare USA/Corea del Sud abbia perso valore e che la presenza americana nel paese non è più necessaria.

L'IRAN ACCUSA L'ARABIA SAUDITA DI AVER FATTO PARTIRE UNA CORSA AGLI ARMAMENTI IN MEDIO ORIENTE
24/4/2013
l'Iran ha denunciato il recente acquisto da parte dell'Arabia Saudita di 91 carri armati M1A2 Abrams come una "mossa ostile" e un tentativo di "infilarsi nel vuoto di potere lasciato dagli Stati Uniti".
Arabia Saudita e Iran, le due superpotenze emergenti della regione mediorientale, hanno entrambe annunciato piani per aumentare le dimensioni delle loro forze armate, incluso lo sviluppo e il test di missili balistici.
Sean Johnston, un esperto del Gruppo Gettysburg per la Politica Strategica avverte che "ci troviamo di fronte ad una corsa agli armamenti in quella zona".
Il suo rapporto si spinge a dire che l'assembramento di forze da entrambe le parti potrebbe preparare la strada per un "significativo incidente internazionale".
Gli Stati Uniti hanno tutto fuorché lasciato la regione e col governo iracheno che vive tempi difficili, gli altri importanti stati dell'area si stanno scontrando per il controllo.

LE FORZE AMERICANE IN COREA DEL SUD TORNANO A CASA
27/8/2013
Sotto la pressione di Seul, le forze militari americane cominceranno il ritiro dalla Corea del Sud a partire dal mese prossimo, ha oggi comunicato alla stampa un rappresentante del Dipartimento della Difesa.
"Gli Stati Uniti e la Corea del Sud si sono impegnate a lungo per mantenere un equilibrio di potere stabile nella regione", ha detto l'ufficiale, "e il nostro impegno per mantenere la pace e contrastare la forza del governo nordcoreano non è in discussione".
Anche se i critici affermano che questa è una risposta all'ondata di nazionalismo che sta invadendo la penisola a seguito dei colloqui di pace iniziati da Kim Jong-un, gli ufficiali ribattono che il ritiro fa parte di una serie di graduali ridispiegamenti pianificati mentre le forze armate americane rivedono le loro dimensioni e i loro obiettivi.
Ci si aspetta che le forze americane lascino del tutto l'area entro cinque anni.

LE FORTI FLUTTUAZIONI NEL MERCATO DEL PETROLIO CONDUCONO A INSTABILITA' E INCERTEZZA
3/12/2013
Anche se il primo decennio del 21° Secolo ha visto fluttuare parecchio i prezzi del petrolio, gli improvvisi cambiamenti degli ultimi anni suggeriscono che questo decennio si potrebbero infrangere tutti i record.
Una serie di riforme mirate a impedire la speculazione nel settore, messe in campo dopo i selvaggi aumenti di prezzo nel 2008, sembrava aver temporaneamente frenato le fluttuazioni nel mercato.
Comunque, una cascata di eventi imprevisti, incluso un enorme sciopero dell'industria petrolifera in Venezuela e la continua instabilità politica in Nigeria, ha fatto mettere in dubbio agli analisti la capacità del mercato globale di tenersi al passo con la domanda.
"Quest'anno abbiamo visto il prezzo del petrolio scendere fino a 70$ al barile e salire fino a 200$", ha commentato l'analista per Goldman Sachs John Rice.
"Sarà difficile dire come un mercato così essenziale per la salute economica globale sopporterà qualsiasi altra instabilità aggiuntiva".
Rice e altri analisti temono che se la domanda tornerà a crescere e la risposta sarà inadeguata, i prezzi aumenteranno fuori controllo, deprimendo ulteriormente l'economia globale.
Inoltre i più importanti costruttori americani di auto stanno accusando il colpo dopo che la domanda di automobili ha toccato il fondo.
"Il mercato dell'auto americano è un cadavere che galleggia nell'acqua", ha affermato Rice senza mezzi termini.
"Rimane da vedere cosa accadrà agli altri settori dipendenti dal petrolio."

CONTINUA L'INTEGRAZIONE COREANA
16/3/2014
Dopo tre anni di colloqui intensivi, è cominciato il primo passo verso l'integrazione delle economie e delle forze militari delle due coree.
I piani prevedono un apertura del confine fra le due nazioni, lo smantellamento della Zona Demilitarizzata e un'amnistia per i prigionieri dei noti campi di lavoro nordcoreani.
Il nuovo leader della Corea del Nord, Kim Jong-un ha avuto parte attiva nel rilasciare prigionieri del sistema di campi di lavoro di suo padre e nel permettere ad esponenti di Amnesty International e della Croce Rossa di esaminare sia i prigionieri che le loro condizioni di vita.
"Quello che abbiamo trovato in quei campi è stato sia orribile che incoraggiante", ha detto il Dr. Steven Haldeman, un dottore americano che lavora con l'organizzazione internazionale Medici senza Frontiere.
"Il fatto che così tante persone abbiano vissuto in condizioni così terribili per così tanto tempo è veramente orripilante.
Ma il fatto che siano stati intrapresi passi positive per risolvere il problema ci riempie di speranza.
Haldeman fa parte di un gruppo di aiuto internazionale che lavora con l'ONU per fornire aiutare questa nazione infangata ma in recupero.

L'ESERCITO COREANO UNIFICATO POTREBBE INCLUDERE UNA MAGGIORANZA DI SOLDATI NORDCOREANI
3/4/2014
Uno dei maggiori problemi che dovranno affrontare i governi delle due coree è cosa farne di tutti i Nordcoreani.
Mancando di qualsiasi abilità tecnica e in molti casi di qualsiasi senso di identità personale, l'utilità di questi cittadini rimane un enigma.
La maggior parte dell'esercito, forte di 4 milioni di uomini, sarà integrata nella struttura militare sudcoreana.
Ci si aspetta che molti ufficiali coreani verranno congedati o degradati, messi sotto il comando di ufficiali sudcoreani fino a quando le loro capacità non potranno essere giudicate.
"Molti degli ufficiali delle forze armate nordcoreane non avranno alcun tipo particolare di abilità", ha detto un portavoce dell'esercito nordcoreano, "ma hanno la lealtà al partito e a Kim Jong-un.
Stiamo cercando diamanti grezzi, generali di talento che vogliono sinceramente ricostruire le nostre due nazioni".
I Sudcoreani hanno reagito positivamente a questa notizia; il sevizio militare in Corea del Sud è obbligatorio ma impopolare, la speranza è che questa mossa renda il servizio obbligatorio non necessario.

I MILITARI AMERICANI VISTI COME SGRADITI NELLA NUOVA ERA DI PACE IN ESTREMO ORIENTE
4/5/2014
Una delle alleanze militari più durature del mondo è terminata martedì dopo che Stati Uniti e Giappone hanno interrotto i colloqui per aumentare la presenza americana sull'isola di Okinawa.
Pianificati all'inizio come la continuazione di un patto del 2006 per riorganizzare la presenza militare americana in Giappone, i colloqui sono entrati in stallo a Marzo quando le due parti non sono riuscite a trovare un accordo che soddisfacesse entrambe.
Mentre i colloqui per l'unificazione in Corea continuano, i militari americani vengono visti sempre più come una presenza ingombrante nell'area.
I cittadini sia giapponesi che americani vedono i massicci costi del mantenimento delle forze nell'area come inutili e non particolarmente di valore in un'era di forte declino economico.

LE FORZE ARMATE AMERICANE VERSO IL RIDIMENSIONAMENTO E IL CAMBIO DI OBIETTIVI
21/7/2014
Affrontando le crescenti pressioni politiche, il Pentagono ha annunciato il suo piano per rivedere le priorità delle forze armate.
"Gli Stati Uniti non stanno più combattendo la Guerra Fredda", ha detto un portavoce del Dipartimento della Difesa, "ed è tempo di riflettere sulla composizione e le strategie delle nostre forze".
Il piano, come delineato nel rapporto di 200 pagine intitolato "Guerra Agile per il 21° Secolo", si concentra più sulle squadre di forze speciali e sull'uso di mezzi senza pilota che sulle flotte di grandi navi e sui conflitti militari su larga scala.
"La moderna natura della guerra asimmetrica richiede che gli Stati Uniti rispondano per le rime se vogliono rimanere impegnati in conflitti armati", dice il rapporto.
"Il futuro esercito degli Stati Uniti sarà leggero, veloce e pesantemente automatizzato, si affiderà soprattutto ai droni e alla forza delle nostre infrastrutture digitali."

LA MIA OPINIONE SULLA MINACCIA DI UN ATTACCO EMP
15/8/2014
Un fatto poco noto riguardo alle armi nucleari è che oltre alle forze esplosive, termiche e ovviamente radioattive, durante un'esplosione c'è anche un intenso rilascio di energia elettromagnetica.
Nonostante il fatto che questo sia il componente meno visibile e meno noto di un'esplosione nucleare, potrebbe avere il potenziale più devastante.
Mentre la maggior parte degli incubi nucleari si concentra sull'improvvisa distruzione di una città, quelli che ne sanno qualcosa in più hanno incubi di un tipo diverso.
Un'arma nucleare specificamente modificata, fatta detonare nell'alta atmosfera avrebbe un effetto fatale e devastante sulle nostre infrastrutture nazionali.
Le simulazioni eseguite dai militari suggeriscono che un ordigno fatto esplodere ad una distanza di soli 320000 metri dalla superficie della terra potrebbe disabilitare permanentemente tutti i dispositivi elettronici e disattivare la rete elettrica nazionale.
Anche se la nostra nuova forza militare è stata descritta come "agile" e "digitale", c'è un'altra parola che potrebbe essere usata per descriverla: "fragile".
Questa amministrazione dovrebbe prendere seriamente la minaccia di un attacco EMP, creando piani d'emergenza, proteggendo siti chiave come le centrali elettriche e assicurandosi che il nostro esercito sia capace di affrontare un tale attacco.
Per questa sfida dobbiamo avere immaginazione, coraggio e spirito di sacrificio, così da poter proteggere il nostro futuro.

L'ECONOMIA GLOBALE RETROCEDE
27/8/2014
Il declino continuo dell'economia globale è visibile ovunque.
A Elizabeth, New Jersey, le navi portacontainer arrivano meno di frequente e quelle che arrivano sono piene solo in parte o assolutamente vuote.
A Singapore quegli stessi container, una volta destinati agli USA e ad altri porti, giacciono vuoti in enormi pile vicino a quelli che una volta erano vivaci porti.
In tutti gli Stati Uniti la gente aspetta in fila provviste che una volta erano abbondanti e a portata di mano.
In alcune aree i nervi cominciano a cedere mentre la tensione cresce.
Una rivolta è scoppiata martedì fuori da un Wal Mart di Phoenix dopo che gli alimenti non sono riusciti ad arrivare come previsto.
Una circostanza impensabile solo due anni fa, i consumatori sono stati costretti ad aspettare in fila fino ad 8 ore sotto il sole cocente per dei beni elementari che non sono mai arrivati.
"Ma è così difficile far arrivare delle medicine per l'asma da un magazzino ad un altro?" si è chiesta Janet Evans, ex assistente legale e madre di due figli.
"Ho disperatamente bisogno di queste medicine per mio figlio, che soffre di incontrollabili attacchi d'asma.
Per tutto il tempo che sono stata in quella fila ero preoccupata a morte che potesse avere un attacco".
I rappresentanti del Wal Mart non hanno risposto alle accuse alla loro catena di rifornimento, eccetto per un generico comunicato stampa che descriveva la loro catena di rifornimento e spedizione come "l'invidia di tutto il mondo sviluppato."

UN COLLASSO INDUSTRIALE MAI VISTO PRIMA: LA GENERAL MOTORS DICHIARA BANCAROTTA PER LA SECONDA VOLTA
1/11/2014
Per la seconda volta in dieci anni, il più grande produttore americano di auto ha dichiarato ieri bancarotta in un tribunale di Manhattan.
Nonostante gli sforzi del governo per aiutare la casa automobilistica e salvare il posto di lavoro quasi 235000 Americani, i guadagni totali della compagnia hanno continuato a calare senza controllo.
Parlando per conto della Casa Bianca, un consigliere del presidente ha detto che un secondo salvataggio è "improbabile".
"Il Governo degli Stati Uniti ha lavorato con la GM per ristrutturare il suo processo operativo", ha fatto notare il rappresentante, "comunque, questa non è riuscita a stare al passo con la crescente domanda per veicoli ibridi e ad alta efficienza".
Con la benzina che ora supera i nove dollari per gallone, i consumatori americani stanno cominciando a considerare le auto meno come uno status symbol e più come a mezzi con una specifica qualità e funzione.

IRAN E ARABIA SAUDITA TESTANO ARMI NUCLEARI
14/11/2014
Appena 24 ore dopo la messa in onda da parte della televisione di stato iraniana di immagini sgranate del primo test di un'arma nucleare del paese, l'Arabia Saudita ha condotto un riuscito test di un simile ordigno termonucleare, con una potenza dichiarata di 13,5 Megatoni.
Iran e Arabia Saudita si sono impegnate in una corsa agli armamenti da quando gli Stati Uniti hanno evacuato l'area l'anno scorso.
Gli analisti del Pentagono hanno confermato il successo di entrambi i test.

LE DUE COREE SI UNISCONO CON UN VOTO STORICO
28/2/2015
Kim Jong-un, Premio Nobel e figlio dell'ex dittatore Kim Jong-il è stato eletto presidente della Corea riunificata nelle prime elezioni democratiche tenutesi nel nuovo paese.
Più del 70% della popolazione ha deciso di dargli una maggioranza assoluta col voto popolare.
I sondaggi suggeriscono che il fascino di Kim Jong-un derivi dai suoi sforzi per l'unificazione, dalle sue promesse di eguaglianza e dalla sua visione storica della Corea come di una grande potenza culturale.
Mentre i suoi sostenitori hanno entusiasticamente accolto il suo messaggio, alcuni critici hanno decretato le sue opinioni e i messaggi come estremamente nazionalisti e sciovinisti.
Il Presidente coreano sarà anche comandante in capo delle forze armate e servirà per un unico mandato di 5 anni.

IL NUOVO PRESIDENTE COREANO VUOLE MODERNIZZARE L'ESERCITO
17/8/2015
Un esercito che può essere descritto solo come un collage.
L'appena unificato, a malapena integrato esercito coreano vede lavorare fianco a fianco al suo interno alcune delle tecnologie militari più vecchie e più nuove.
I soldati nordcoreani che ora formano la spina dorsale dell'esercito sono stati addestrati su vetusti carri armati di epoca sovietica modernizzati e ci si aspetta che manovrino veicoli avanzati come il carro armato K1.
In risposta all'ovvia mancanza di addestramento dei suoi soldati, il nuovo Presidente della Corea Kim Jong-un ha annunciato un piano per rottamare la maggior parte degli armamenti dell'esercito coreano e migliorare il suo addestramento con un programma accelerato di modernizzazione delle forze armate.
"L'esercito coreano unito è ora uno dei più grandi al mondo", ha detto Geum Min, un portavoce del Dipartimento della Difesa coreano.
"Noi non vogliamo solo la più grande, ma anche la migliore e più moderna forza combattente della storia."

IRAQ: UNA NAZIONE DIVISA
18/8/2015
In seguito all'incursione iraniana nelle provincie settentrionali dell'Iraq, l'Arabia Saudita è avanzata nelle provincie meridionali dell'Iraq con l'obiettivo di proteggere i rifugiati Sunniti nell'area.
L'Iran è avanzato nell'Iraq settentrionale in seguito alla caduta del governo iracheno il mese scorso dopo un tentativo di fermare le crescenti violenze etniche.
Dalla partenza degli Stati Uniti dalla regione, ci sono stati alcuni conflitti tra Sunniti e Sciiti in Iraq, ma la presenza nel paese delle due potenze in conflitto fa pensare ad un potenzialmente pericoloso inizio per ulteriori conflitti.
L'Iran ha supportato la creazione di uno stato curdo nell'Iraq del nord, portandosi in conflitto diretto con il suo vicino turco.
L'Iran si è alleato direttamente coi Curdi, permettendogli di governare le regioni curde dell'Iraq settentrionale, concentrando poi la sua influenza sulle regioni a maggioranza Sciita.
Anche se non ci sono stati scontri diretti tra le forze iraniane e saudita, non ci sono state aperture pacifiche tra i due paesi.

PORTAEREI DISMESSE, LA MARINA VERSO IL RIDIMENSIONAMENTO
2/9/2015
La portaerei USS John C. Stennis si unirà alla USS Theodore Roosevelt e diventerà la seconda nave del suo tipo ad andare fuori servizio quest'anno.
Dopo la decisione dei militari di ridurre le dimensioni delle forze armate e concentrare i loro sforzi sulla guerra di quarta generazione, le grandi navi ammiraglie sono state considerate inutili, costose e poco flessibili.
Una breve ma commovente cerimonia ha accompagnato l'affidamento della nave dal capitano della nave al comandante del cantiere navale dello Stretto di Puget.
La USS John C. Stennis è stata commissionata nel 1988 ed è entrata in servizio nel 1995.
La portaerei ha partecipato ad operazioni in tutto il mondo incluse esercitazioni nel Golfo Persico e con le marine giapponese e sudcoreana.
Gli ultimi due anni hanno visto una serie di annunci riguardanti la ridefinizione delle priorità militari, data la necessità per il futuro di un esercito più agile e "digitale".

QUANTO ABBIAMO CORTA LA MEMORIA?
18/12/2015
Tutti quelli con un po' di conoscenza della storia vi diranno che vari premi Nobel per la Pace sono stati una finzione.
Guardando ad alcuni dei vincitori, è chiaramente un premio che vale quanto il CableACE Award.
Come esempio dei più egregi, basti considerare che un Nobel per la Pace fu concesso ad Henry Kissinger, un uomo responsabile di più morti in Asia di Pol Pot.
Nonostante i suoi lodevoli sforzi per forgiare una pace duratura tra le due coree, Kim Jong-un deve ancora rispondere dei crimini di suo padre; gli imprigionamenti di massa e l'impoverimento forzato di milioni di civili innocenti giustificati solo da una folle ideologia.
Per 50 anni, il suo paese ha rappresentato la più grande crisi umanitaria del mondo e ora lui è stato premiato per questo.
Spero che i gruppi umanitari di tutto il modo si uniscano a me, ad Amnesty International e ad altri per chiedere che gli venga tolto il premio e che venga pubblicato un resoconto completo dei crimini del suo governo in modo che il mondo guardi e giudichi.
La Corea potrà essere sulla strada per la pace, ma la sua minaccia per il mondo rimane inalterata.

LA NUOVA COREA LONTANA DALLA DEMOCRAZIA
13/2/2016
La televisione americana ha di recente visto un'ondata di pubblicità del nuovo Ufficio per la Promozione del Turismo coreano.
Le pubblicità mostravano cosmopolite e futuristiche città affiancate da idilliache scene di vita campestre, accompagnate dal testo "Una pura espressione dell'antica cultura coreana".
Poster, volantini e pubblicità sugli autobus parlano di temi come "Mistero", "Romanticismo" e "Relax", tanto per nominare alcune delle campagne più famose.
Basandosi sui rapporti di studenti e accademici del paese, comunque, le pubblicità non mostrano tutta la storia.
Pare che i professori e gli studenti critici del nuovo regime ricevano lettere minatorie, vengano circondati da protestanti arrabbiati e in qualche caso si siano ritrovati con le loro proprietà vandalizzate.
Anche se il governo si è espresso contro questi atti, non si è mosso per proteggere questi individui.
L'amministrazione Kim Jong-un insiste sul fatto che "non ci sono state violazioni sistematiche dei diritti civili.
Questa è chiaramente opera di pochi estremisti".
Una volta fulgido esempio di democrazia nella regione dell'Estremo Oriente, la Corea del Sud sembra ora essere stata completamente ingolfata dall'ideologia radicale e dal fervente nazionalismo della sua sorella settentrionale.
Dopo aver preso il paese con mezzi apparentemente pacifici, Kim Jong-un si è mosso per assorbire tutta l'opposizione nel suo "Partito Nuovo Joseon".
Il partito mantiene una notevole maggioranza dell'81% nel Senato coreano e include statisti sia del sud che del nord.
I membri del partito d'opposizione nel senato coreano hanno riportato incidenti simili a quelli avvenuti ad accademici e studenti; in un incidente ad alto livello, una folla ha attaccato un mezzo del Senato mentre attraversava una zona disagiata.
L'amministrazione ha rilasciato un comunicato che raccomandava a tutti i politici coreani a prendere misure appropriate per proteggersi.

L'AUTORITA' CARISMATICA DI KIM JONG-UN
12/4/2016
Sembra che abbia ereditato tutto il carisma del padre e neanche un briciolo della sua pazzia.
Il 33enne presidente della Corea unita ha fatto emergere qualcosa che giaceva in profondità nelle anime di molti Coreani: l'idea che la loro cultura sia speciale e che abbia un posto significativo nella guida del mondo verso il futuro.
Nei suoi frequenti discorsi alla nazione, Kim Jong-un si riferisce al 20° Secolo come il "Secolo Perso", un'epoca in cui il Giappone si prese la Corea con la forza, il paese si divise in due e andò in guerra con sé stesso.
Kim Jong-un sembra parlare al suo popolo su un livello profondamente culturale, fornendo una luce guida ad una nazione bloccata in un pantano economico e trincerata nella vergogna culturale.
Si riferisce di frequente al regno Joseon nei suoi discorsi come ad una reminiscenza della cultura, della letteratura, della scienza, del commercio e della tecnologia coreana.
Il Joseon esistette per circa cinquecento anni, tra il 1400 e il 1900 e occupava più o meno la stessa area geografica dell'odierna Corea.
Kim Jong-un vuole che il suo popolo ricordi il lontano passato, dimentichi il 20° secolo e guardi al futuro, che Kim Jong-un crede che verrà definito dallo stile di vita coreano.

LA FLOTTA AMERICANA DEL PACIFICO SI RADUNA A PEARL HARBOR
21/5/2016
In seguito ad uno studio lungo un anno sul budget attuale del Dipartimento della Difesa, una commissione bipartisan di senatori nota come Task Force per una difesa sostenibile ha raccomandato tagli ai fondi per un trilione di dollari.
Il nuovo budget vede la cancellazione del controverso progetto di scudo antimissile e la chiusura di quasi tutte le basi ancora operative in Estremo Oriente.
Come risultato di questi tagli ai fondi, al flotta americana verrà concentrata a Pearl Harbor per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale.
La più colpita da questo ultimo taglio ai fondi, ci si aspetta che la Marina riveda la sua missione.
Ora si concentrerà sulla pirateria e il traffico di droga rampante che piagano la costa ovest del Nordamerica.

UN IRAQ DA TEMPO INSTABILE IMPLODE NELLA VIOLENZA
8/6/2016
L'Iran ha oggi dichiarato la sua intenzione di difendere l'Iraq da quello che ha definito "inaccettabile intervento saudita".
L'Arabia Saudita, insieme a Siria, Giordania, Egitto e Turchia, ha creato una coalizione per stabilizzare e guidare la vacillante nazione irachena col supporto degli Stati Uniti.
L'Iran ha continuato il discorso dichiarando che l'Arabia Saudita ha trasformato l'Iraq in uno "stato cliente" e ha affermato che non permetterà la sua colonizzazione da parte di un "corrotto gruppo di ladri".
L'Iran ha lanciato la sua prima incursione in Iraq, aiutato dal Kurdistan e dai Talebani afghani in fase di ripresa.
Hanno attaccato Bassora e Al-Hilla, catturando entrambe le città lo stesso giorno.
I bombardieri iraniani hanno anche colpito altri bersagli chiave sul confine iracheno meridionale, inclusi una centrale elettrica e un ponte.

IL CANADA CHIUDE IL CONFINE CON GLI STATI UNITI
18/6/2016
Con un accordo congiunto firmato alle Cascate del Niagara, i rappresentanti del Servizio per l'Immigrazione e la Naturalizzazione americano e le loro controparti canadesi hanno annunciato la fine della politica dei "confini aperti" che da tempo definiva i rapporti tra gli Stati Uniti e la loro nazione sorella a nord.
Ai cittadini di entrambe le nazioni, che dovevano mostrare un passaporto ad ogni attraversamento, ora verrà richiesto di fare domanda per un visto almeno un mese prima di viaggiare oltre il confine.
I rappresentanti hanno assicurato che permessi speciali continueranno ad essere forniti ai veicoli che trasportano rifornimenti importanti, inclusi petrolio e materiali da costruzione, così come cibo e medicine.

I PREZZI DELLA BENZINA IN AMERICA BATTONO TUTTI I RECORD MENTRE LA GRANDE GUERRA ARABA SI AGGRAVA
18/9/2016
La domanda crescente in tutto il mondo, accoppiata con l'instabilità nella regione del Golfo Persico, ha fatto salire alle stelle il prezzo della benzina.
I prezzi medi della benzina, aumentati di 80 centesimi dall'ultimo mese e di tre dollari dall'anno scorso sono, per la California meridionale, 12,61$ al gallone per la normale, 12,81$ al gallone per la premium e 12,77$ al gallone per il diesel.
"Al momento i mercati sono incredibilmente vulnerabili ad una varietà di fattori", ha detto Chris Winters, presidente della Rete per i Consumatori di Carburanti.
"Per ora è difficile dire come reagiranno i mercati ad ulteriori pressioni".
Winters si è spinto a dire che nonostante Maggio sia tipicamente il mese dell'anno in cui i prezzi dei carburanti sono più alti, la situazione politica nel Golfo potrebbe mandare all'aria tutti i calcoli e le previsioni.
Il governo ha reagito alla situazione implementando un sistema di razionamento, i dettagli del quale saranno annunciati martedì prossimo.
Ci si aspetta che si concentri sui trasporti interstatali con un'enfasi su cibo e medicine e che scoraggi l'uso di benzina per il trasporto personale.

GLI STATI DEL SUD INIZIANO CONTROLLI DI POLIZIA AL CONFINE PIÙ SERRATI
26/11/2016
La California si è unita al Texas e alla Florida nel attuare controlli di polizia più stretti lungo i loro confini settentrionali.
Cercando di limitare l'afflusso di Americani affamati e congelati provenienti da nord, la polizia ha dovuto affrontare rabbia e controversie.
La California ha visto sciamare centinaia di migliaia di cittadini verso sud in cerca di lavoro e cibo che hanno incontrato il rifiuto e in qualche caso la violenza.
"Siamo al di sopra delle nostre capacità in tutto lo stato" ha detto la Governatrice Kathy Griffin in un intervista alla stampa nazionale.
"La California deve preoccuparsi dei suoi cittadini, la maggior parte dei quali è senza lavoro e costretta alla fame.
Non ci piace voltare le spalle ai cittadini americani, ma le nostre spalle sono al muro.
Dobbiamo proteggere i Californiani".
Griffin ha chiesto al governo federale aiuti per risolvere la questione degli attraversamenti illegali di Americani verso il confine col Messico.
La Guardia Nazionale è stata usata in diversi casi per rinforzare la sicurezza nei posti di blocco lungo il confine statale, ma anche il governo federale è alle corde mentre tenta di inviare aiuti ai malaugurati e ormai glaciali stati settentrionali.

UN INVERNO DI GELIDA MORTE
3/12/2016
Il Delaware, dopo il New York e il Minnesota, è il terzo stato a riportare più di 10.000 morti per congelamento, ipotermia e malattie collegate al freddo estremo.
L'ondata di freddo che ha colpito il nordest accoppiata con i blackout a catena ha afflitto più che i malati, i giovanissimi e i senzatetto.
Uomini adulti e in salute stanno morendo nelle loro case per la semplice incapacità di mantenersi al caldo.
Una dura e dolorosa morte per ipotermia spegne lentamente l'intero corpo.
Le vittime di ipotermia avvertano una sensazione di bruciore alle estremità, seguite dal graduale arresto dei sistemi cardiocircolatorio e respiratorio.
per combatterla, il governo federale ha sequestrato strutture chiave nel nord, creando i "Centri Nazionali per il Riscaldamento", grandi impianti che possono mantenere in vita gruppi di persone che altrimenti congelerebbero a morte.
Come lo United Center a Chicago e il Palace a Detroit, il Madison Square Garden è diventata una di queste strutture.
Capace di ospitare oltre 20000 individui ad alto rischio e gestito da personale del Cedar-Sinai Medical Center, il Madison Square Garden è ora una casa per anziani, malati e giovanissimi.

LE FORZE SPECIALI COREANE MIRANO AD ESSERE LE "MIGLIORI NEL MONDO"
23/2/2017
"Non ho mai lavorato con soldati così concentrati, dediti e implacabili".
Huh Kyung-young si rivolge a me in un Inglese stentato mentre ci aggiriamo nell'appena costruita struttura per l'addestramento delle forze speciali che si trova un'ora a sud di Pyongyang in quella che una volta era la Corea del Nord.
"Questi ragazzi sono un modello per le "squadre speciali", non si lamentano mai, lavorano per ore e sono dei perfezionisti in tutto".
Dopo un lungo giro della struttura, ci sediamo insieme per osservare una serie di dimostrazioni.
La prima è stata un tipo specifico di inserimento in zona operativa tramite discesa rapida con corde da un elicottero.
La squadra si è assicurata a funi che pendevano dall'elicottero in movimento verso il punto d'inserimento, in questo caso il terzo piano di un edificio per l'addestramento.
All'avvicinamento, in un momento specifico, l'elicottero si è fermato e la squadra di sei uomini che pendeva dall'elicottero si è dondolata verso il tetto atterrando esattamente nel momento giusto.
Senza il minimo margine d'errore, è stata una delle cose più spettacolari che abbia mai visto.
La giornata è continuata con dimostrazioni di tattiche elaborate che facevano uso di equipaggiamento ad alta tecnologia proveniente da paesi di tutto il mondo.
Una delle cose che ho notato è che sembravano addestrarsi con armi e mezzi americani.
Quando ho chiesto a Huh di questa cosa ha semplicemente detto "Gli Americani fanno le armi migliori e noi vogliamo solo il meglio".
Huh è andato avanti spiegando che il duo esercito vuole essere preparato a prendere parte in future coalizioni di peacekeeping in tutto il mondo.
"Solo allora", ha detto Huh, "il mondo capirà che la Corea è arrivata".

LE INFRASTRUTTURE AMERICANE VANNO IN ROVINA MENTRE IL DEBITO DIVENTA INGESTIBILE, ENTRATE FISCALI IN DECLINO
21/6/2017
A metà del 20° secolo, la Route 66 era considerata il gioiello del sistema di autostrade transcontinentale degli Stati Uniti.
Una volta chiamata "la Main Street d'America", ora è una striscia a malapena percorribile di pericolose buche e ponti pericolosamente deteriorati.
Non è una sorpresa: costando più di un milione di dollari per miglio, molte autostrade e superstrade sono troppo costose da mantenere e riparare per i governi federale e statali.
Altre parti delle infrastrutture nazionali stanno cominciando a sgretolarsi e crollare.
Il nordest è stato paralizzato da blackout intermittenti dato che parti della griglia energetica si sono dimostrate instabili.
Anche se la Guardia Nazionale è stata schierata per aiutare a riparare i vecchi sistemi, ci sono lunghi tempi d'attesa per i pezzi di ricambio.
I governi di tutto il mondo hanno assistito ad un brusco calo delle entrate fiscali mentre il commercio globale si raffredda.
Trovandosi di fronte a debiti quasi insormontabili, molti politici sono stati costretti a tagliare i budget anche a servizi essenziali.

IL GIARDINO IN TERRAZZO, UN MODO DI VIVERE PER ALCUNI CITTADINI
2/7/2017
Frustrati dall'inconsistente fornitura di cibo, alcuni intraprendenti individui del centro di Rochester, New York, hanno abbracciato un modo di vivere vecchio stile.
Ricordandosi dei "giardini della vittoria" della Seconda Guerra Mondiale, sempre più terrazzi e balconi si macchiano di chiazze verdi cariche di frutta e vegetali.
"Ho un figlio di tre anni", dice Amanda Kratzert mentre giriamo nell'esteso giardino sul tetto del palazzo di tre piani in cui abita.
"Voglio essere sicura che abbia verdure fresche e salutari per tutto l'anno e che non sia costretto a fare affidamento sulle razioni del governo".
La Signora Kratzert condivide il tetto con le altre due famiglie che vivono nell'edificio.
"Lavoriamo tutti insieme per fornire cibo alle nostre famiglie e tutti hanno una parte equa.
Tutto è pianificato veramente bene.
I Kratzert non sono soli nel loro sforzo agricolo.
In tutto lo stato del New York le famiglie stanno costruendo giardini e fattorie in miniatura per rifornirsi di cibo fresco da mangiare e barattare.
In molte città e paesi, i governi locali hanno abrogato le leggi che bandivano il possesso di bestiame, il che ha portato ad un'esplosione di pollai e recinti per capre montati nei cortili.
Per quanto siano piacevoli queste imprese agricole personali, ci ricordano semplicemente di quanto sia cambiata l'America da quando la Grande Guerra Araba ha devastato le riserve energetiche globali.

SI INSANGUINA IL CONFLITTO RAZZIALE IN GIAPPONE
7/7/2017
Migliaia di Giapponesi stanno protestando per il secondo giorno consecutivo a Shinjuku, Tokyo, in seguito al presunto tentativo di assassinio della famiglia imperiale giapponese da parte di agenti coreani.
Anche se un comunicato della Naicho indica che i primi sospetti sono dei nazionalisti reazionari, il pubblico da la colpa ai cosiddetti agenti segreti "nord"coreani.
Diversi negozi posseduti da Coreani sono stati devastati e in qualche caso dati alle fiamme dai protestanti.
In un caso, un gestore di un negozio locale e suo figlio sono stati trascinati in strada e picchiati dai dimostranti.
Il governo giapponese ha condannato questi attacchi, chiedendo il supporto della polizia e delle unità militari per mantenere l'ordine.

SPUNTANO MERCATI NERI SULLA COSTA EST
2/8/2017
P.J. Cooper ha lasciato la sua casa a Chevy Chase, Maryland, alle sei del mattino di martedì, sperando di arrivare prima dei suoi vicini alla locale stazione di rifornimento.
Quando è arrivato è rimasto scioccato dalla vista di una fila di più di cento persone, molte delle quali avevano atteso tutta la notte in fila nel freddo gelido.
La benzina è diventata sempre più rara nei mesi recenti, cosa di cui molti danno la colpa alla guerra in Medio Oriente che è cominciata l'anno scorso.
Cooper ricorda un tempo in cui la benzina costava meno di un gallone di latte, ma ora il 23enne paga cento dollari per cinque galloni di benzina.
Alcuni Americani evitano le file comprando benzina da rivenditori in strada.
Dato che ora costa fino a 30 dollari a gallone, a volte è l'unico modo per ottenere benzina quando se ne ha bisogno.
Molti rivenditori non sono neanche interessati ai dollari, la barattano con medicine, cibo fresco o in scatola e perfino armi e munizioni.
Anche se le autorità locali hanno tentato di fermare la pratica, entrare a far parte del mercato nero della benzina è semplicissimo, basta avere a disposizione un capiente contenitore di plastica e una mazzetta da 25 dollari al momento giusto.

KIM JONG-UN PROMETTE DI PROTEGGERE I COREANI DI TUTTO IL MONDO
23/8/2017
Il seguente è un estratto da un discorso alla nazione coreana di Kim Jong-un, Presidente della Corea, mandato in onda sulla televisione di stato giovedì: "Nell'antica Roma, bastavano solo tre parole a proteggere qualsiasi cittadino: "Civis Romanus sum": sono un cittadino romano.
Questo p il messaggio che sto mandando al mondo: chiunque abbia un passaporto coreano, chiunque sia nato nel nostro grande paese deve dire solo queste semplici parole: "Na n'un (Chosun) Shi-min in-mi-da", sono un cittadino coreano.
Se potete dire queste parole, sappiate che sarete protetti.
I nostri compatrioti sull'isola nazione del Giappone sono sotto attacco.
A causa dei loro antenati coreani hanno visto nei secoli le loro proprietà distrutte e le loro persone aggredite e in qualche caso sono stati assassinati.
Semplicemente perché erano Coreani.
Il mio messaggio a loro è semplice: noi vi proteggeremo.
Se non potremo proteggervi, vi vendicheremo."

IL GOVERNO COREANO CHIEDE UNA CONDANNA INTERNAZIONALE CONTRO IL GIAPPONE
23/9/2017
Sabato a Tokyo delle violente proteste sono andate fuori controllo mentre una nuova ondata di dimostrazioni invadeva le strade.
Anche se il Giappone ha pubblicamente condannato le violenze, la Corea suppone che le proteste siano state supportate e in qualche caso ingrossate da soldati giapponesi.
Le prove fotografiche offerte dai Coreani al quartier generale dell'ONU a Bruxelles sembrano mostrare evidenze circostanziate ma interessanti di poliziotti giapponesi coinvolti in sistematici attacchi contro la minoranza coreana.
Mentre la tensione sale, molti Coreani sono fuggiti dal paese e sono tornati alla madrepatria.
Altri non sono stati così fortunati.
Le stime ufficiali indicano che almeno mille Coreani potrebbero essere stati assassinati per mano dei nazionalisti giapponesi.
Le stime non ufficiali dichiarano che ne potrebbero essere stati uccisi almeno diecimila.

DICHIARATA LA LEGGE MARZIALE MENTRE LE CITTA' AMERICANE PRECIPITANO NEL CAOS
29/10/2017
Il presidente ha dichiarato effettivo oggi l'Ordine Esecutivo 12919, che gli permette di sequestrare i materiali, i servizi e gli edifici necessari per promuovere la difesa nazionale.
In un comunicato rilasciato dalla Casa Bianca, i capi delle maggiori agenzie, incluse quelle di Agricoltura, Salute, Energia, Commercio e Trasporti coopereranno al comando del Dipartimento della Difesa e di quello della Sicurezza Interna per aiutare a sedare le rivolte civili nei maggiori centri urbani e distribuire beni alla popolazione.
I militari saranno schierati a New York, San Francisco, Los Angeles e altri importanti centri urbani per distribuire aiuti e cercare di ristabilire l'ordine.
Viaggiare tra le città sarà fortemente regolamentato fino a nuovi ordini e la FEMA stabilirà dei campi al di fuori dei centri urbani per assistere i poveri e i senzatetto.
Ci si aspetta che i cittadini aderiscano alle limitazioni annunciate dalle autorità e si preparino a traslocare, se gli verrà ordinato di farlo.

LA COREA DICHIARA GUERRA AL GIAPPONE
1/4/2018
Nel suo discorso radio settimanale ai Coreani, Kim Jong-un ha dichiarato che la Corea ha il "mandato del cielo" per difendere la minoranza coreana che sta venendo assassinata in Giappone.
Del quasi milione di Coreani che ora vivono lì, circa 12000 sono stati uccisi in una serie di violenti attacchi l'anno scorso in seguito alla notizia di un presunto tentativo di assassinio della famiglia reale giapponese.
"Negli ultimi mesi i Coreani in Giappone hanno visto una significativa escalation di crimini razziali contro le loro proprietà e le loro persone", ha detto Kim Jong-un nel suo discorso.
"Abbiamo chiesto alle Nazioni Unite e alla comunità internazionale di intraprendere azioni, ma non è successo.
Perciò è ricaduto su di me l'onere di dichiarare che esiste uno stato di guerra tra la nazione coreana e quella giapponese.
La Corea non permetterà il sistematico assassinio di decine di migliaia di cittadini mentre il mondo resta immobile.
Su mio ordine le Forze Speciali coreane hanno cominciato a catturare specifici bersagli strategici con l'obiettivo di mettere in difficoltà il governo giapponese.
Questi sono gli stadi iniziali di quella che sarà un'ampia campagna per restaurare un clima di pace all'Estremo Oriente.
Miei cari cittadini, i pericoli per il nostro paese e il mondo saranno superati.
Oltrepasseremo questo periodo di insidie e porteremo avanti un lavoro di pace.
Difenderemo la nostra libertà.
Porteremo libertà agli altri.
E prevarremo."

CITTÀ E PAESI NIPPONICI EVACUATI DOPO LA DISTRUZIONE DELLA CENTRALE NUCLEARE
2/4/2018
Centinaia di migliaia di cittadini giapponesi sono fuggiti dalle città e dai paesi del Giappone meridionale dopo la distruzione ad opera delle squadre speciali coreane della centrale nucleare del Chugoku la settimana scorsa.
Una squadra demolizioni si è infiltrata nella centrale e ha distrutto gli essenziali sistemi di raffreddamento, causando una catena di eventi che si è conclusa con la fusione del nocciolo del reattore, risultando in una massiccia fuga di radiazioni.
La preoccupazione per l'esposizione alle radiazioni ha dato il via ad un esodo di massa dalle città vicine e dalle aree rurali circostanti.
La comunità internazionale continua a condannare l'incursione della Corea in Giappone, chiamando le azioni un "crimine di guerra" e "un atto di terrorismo"; comunque, molte nazioni sono incapaci di rispondere, a causa dei problemi interni.
Ieri Kim Jong-un è apparso sulla televisione di stato coreana in una trasmissione che è stata ritrasmessa da altre importanti testate giornalistiche televisive.
Nel suo discorso ha offerto una riconciliazione pacifica nel caso dell'accettazione di una serie di richieste, inclusa la resa del governo giapponese.
Kim Jong-un ha fatto chiaramente capire che altri reattori seguiranno lo stesso destino di quello del Chugoku se le sue richieste non verranno soddisfatte.
Dall'inizio della guerra, l'esercito e le forze speciali coreane hanno catturato 26 centrali nucleari giapponesi, molte delle quali correntemente operative e situate nei pressi di importanti aree metropolitane.

I GIAPPONESI CAPITOLANO DI FRONTE ALL'OCCUPAZIONE COREANA
7/4/2017
Dopo lo shock della distruzione di una delle sue più grandi centrali nucleari e il susseguente fallout che si è abbattuto sulla maggior parte della sua costa meridionale, il Giappone si è arreso martedì al controllo coreano.
La Dieta giapponese ha fatto passare mercoledì notte una misura d'emergenza mentre le truppe coreane si muovevano verso Tokyo, acconsentendo a tutte le richieste di Kim Jong-un.
Un portavoce del Dipartimento della Difesa Coreano ha affermato che "il governo della Corea non ha interesse in ulteriori violenze", e, "applaudo il governo giapponese per la sua rapida decisione di arrendersi".
Gli ufficiali coreani affermano che il loro obiettivo era prevenire ulteriori violenze contro i cittadini coreani e che sarà fatto ogni sforzo per organizzare una transizione indolore.

LE REAZIONI INTERNAZIONALI ALL'OCCUPAZIONE COREANA DEL GIAPPONE DIVERGONO
13/9/2018
La Corea ha definito martedì la richiesta americana di sanzioni per la sua occupazione del Giappone "ipocrita" e ha incolpato gli Stati Uniti della diffusione di caos e discordia nel mondo.
La Corea, che afferma che la sua occupazione del Giappone è stata un tentativo per fermare un programmato genocidio contro i suoi cittadini e ha insultato gli USA dicendo "Come può un regime che a malapena riesce a dare da mangiare ai suoi cittadini o riscaldare le loro case guadagnare il rispetto del resto del mondo?" Ahmad Jannati, un importante religioso iraniani, ha porto le congratulazioni del suo paese alla Corea sulla radio nazionale.
L'Iran nei mesi recenti ha fatto sforzi per allinearsi con gli interessi coreani in Estremo Oriente, fornendo armi e carburante a prezzo ridotto.
Anche altre nazioni asiatiche hanno offerto il loro supporto per la missione della Corea in Giappone.
Najib Razak, Primo Ministro della Malesia, ha fornito due battaglioni d'elite del Reale Reggimento Ranger per operazioni antinsurrezione in Giappone.

L'ONU CONDANNA L'OCCUPAZIONE COREANA DEL GIAPPONE
5/10/2018
Oggi le Nazioni Unite, condotte dagli Stati Uniti, hanno fatto passare una risoluzione che condanna la recente distruzione di una centrale nucleare giapponese da parte dei militari coreani come una violazione dei diritti umani.
Molti dei paesi che hanno firmato la risoluzione hanno già espresso preoccupazione per la crescente potenza della Corea nella regione e vedono questa dimostrazione di forza come un segno che la Corea intende prendere misure estreme contro quelli che percepisce come nemici.
L'ONU ha adottato il testo non vincolante, proposto dagli USA per conto del Giappone, con un voto di 46 stati a favore e 11 contro.
Le nazioni che hanno votato contro la risoluzione includono Malesia, Indonesia, Filippine, Thailandia e Cambogia, tutte nazioni che hanno fornito ai Coreani supporto materiale e che si sospetta stiano intavolando accordi commerciali segreti con la potenza orientale.
La Corea ha risposto alla risoluzione ritirando il suo delegato ONU da Bruxelles, distaccandosi completamente dall'organizzazione e facendo partire speculazioni secondo le quali solo la minaccia della forza potrà riportare il paese in riga.

LA COREA SOSPETTATA DI SVILUPPARE ARMI NUCLEARI IN GIAPPONE
2/2/2019
Le autorità francesi hanno offerto oggi prove alle Nazioni Unite che sembrano dimostrare che la Corea sta usando le infrastrutture giapponesi esistenti per sviluppare armi nucleari.
Le prove includono immagini satellitari che mostrano militari coreani operanti nei dintorni dell'Impianto di Riprocessamento di Rokkasho nella Prefettura di Aomori.
Posseduto dalla Japan Nuclear Fuel Limited, l'impianto è uno dei primi siti in Giappone usato per separare e arricchire combustibili nucleari per l'utilizzo bellico.
L'intelligence francese ha anche fornito prove che le truppe coreane stanno operando nella JAXA, dove stanno sviluppando e manutenendo razzi M-V.
Il razzo è basato sull'ICBM americano Peacekeeper e potrebbe essere utilizzato per trasportare testate, nucleari o non, in qualsiasi parte del mondo.
Anche se il Giappone ha mantenuto una forte posizione antinucleare dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, la piccola isola nazione ha considerato per lungo tempo una marcia indietro riguardo al diventare una potenza nucleare.
Ha un programma missilistico ben fornito di fondi, navi da guerra capaci di sparare missili balistici e gli impianti per arricchire l'uranio.
Tutto quello che serve per assemblare le parti, cosa che può impiegare un mese o meno di 24 ore.

ANARCHIA NEGLI USA MENTRE LA GUARDIA NAZIONALE NON RIESCE A RIPRISTINARE L'ORDINE
7/7/2019
Messi di fronte alla mancanza di cibo e ad un inverno incombente, molti Americani hanno deciso di risolvere i problemi da soli.
Promettendo cibo, abiti e protezione, varie gang in guerra fra loro hanno preso possesso di molti centri urbani e continuano a combattere con elementi della Guardia Nazionale.
In origine dispiegata per distribuire aiuti e ripristinare l'ordine, la Guardia Nazionale è caduta preda di critiche per la sua percepita inefficacia.
"Siamo semplicemente alle corde", mi ha detto oggi un portavoce della Guardia Nazionale.
"Semplicemente non siamo equipaggiati per affrontare una guerra tra bande su così grande scala.
Ci sono scontri multipli che vanno avanti contemporaneamente in dozzine di città.
Non possiamo affrontarli tutti con efficacia."

LA COREA ORA È IL MAGGIORE FORNITORE AMERICANO DI MICROPROCESSORI
8/8/2020
Anche se il mercato dei consumatori è in calo il governo e i militari degli Stati Uniti sono ancora grandi consumatori di parti elettroniche digitali.
La Corea ha sorpassato tutte le nazioni diventando il fornitore numero uno di materiale elettronico industriale e militare, vendendo di tutto dai ripetitori per cellulari ai sistemi di guida per aerei senza pilota.
"Le compagnie coreane che producono microprocessori offrono una vasta gamma di servizi immediati", ha detto l'AD di Raytheon Tina Evola.
"Abbiamo subappaltato tutto dalla progettazione alla sperimentazione dei prototipi alla fabbricazione.
I costi sono imbattibili".
Molti imprenditori ora agiscono solo come intermediari nel processo, prendendosi la loro parte e cedendo il vero lavoro ai subappaltatori coreani.

GLI UFFICIALI COREANI FORNISCONO I DETTAGLI DELLE OPERAZIONI IN IRAQ
18/10/2020
Le Forze Speciali coreane hanno partecipato ad operazioni nell'Iraq settentrionale, lavorando fianco a fianco con la Coalizione iraniana per aiutare a far tornare l'ordine.
Nella Provincia di Farah i Coreani hanno arrestato un gruppo di sospetti rivoltosi basandosi sulle informazioni fornite dal Servizio di Sicurezza Internazionale qatariota.
La forza è riuscita a localizzare un deposito di colpi di mortaio e una grande quantità di componenti per fabbricare bombe.
Usando convertiplani americani V-22 Osprey, le forze iraniane e coreane hanno catturato due comandanti ribelli iracheni.
Mentre gli aerei si avvicinavano alla residenza bersaglio, i due uomini hanno cercato di fuggire a piedi ma sono stati catturati senza l'uso della violenza.
Le forze coreane stanno anche conducendo diverse operazioni di attacco aereo di precisione, colpendo un trafficante di armi che stava rifornendo gli insorti con razzi e materiale per produrre bombe.
Dopo un'attenta pianificazione per minimizzare i danni collaterali, le forze speciali coreane hanno richiesto attacchi aerei su una serie di bersagli.
I militari coreani per effettuare gli attacchi aerei utilizzano copie dell'aereo senza pilota americano MQ-9 Reaper.

CRESCE LA FUGA DALLE PERIFERIE, MENTRE LA LEGGE MARZIALE COMINCIA A RIPORTARE L'ORDINE
18/11/2020
C'è la sensazione crescente che l'ordine in America stia per essere restaurato.
Anche se è stata accolta con rabbia e shock quando è stata implementata dal Pentagono all'inizio di quest'anno, l'Operazione Vital Archer ha messo i militari a capo della gestione delle autorità civili, soppiantando completamente la polizia e i pompieri in molti centri urbani.
Dato che i costi dell'energia rimangono altissimi, molti Americani sono arrivati a dipendere dai militari per i bisogni basilari come il cibo e l'acqua.
La promessa di beni primari così come di una sembianza d'ordine ha fatto fuggire molti Americani dalle aree suburbane per stabilirsi nei centri urbani più stabili controllati dai militari.

LA GRANDE REPUBBLICA COREANA CRESCE
7/4/2021
Martedì la Malesia è diventata il quinto paese ad unirsi alla "Grande Repubblica coreana", unendosi ad Indonesia, Filippine, Thailandia e Corea.
Il Primo Ministro della Malesia si è unito a Kim Jong-un per la cerimonia dell'alzabandiera nel Palazzo del Parlamento della GRC a Pyongyang.
La celebrazione ha incluso l'inno nazionale malese e una cerimonia per la firma, seguita da un lauto banchetto. 
Nei prossimi giorni ci si aspetta che i rappresentanti si concentrino sugli accordi commerciali tra i paesi membri così come sulla decisione su se accettare o meno che Cambogia e Vietnam si uniscano alla Repubblica.
La GRC è un'alleanza militare ed economica con la missione di accrescere la forza dell'area estremo orientale tramite una politica monetaria comune e un comando militare unico.
La Banca Centrale della GRC, il quartier generale economico della Repubblica, si trova a Seul e ha il compito di stabilire e rafforzare la politica monetaria tra gli stati membri della GRC.
La capitale militare, il Comando Strategico della GRC, si trova a Pyongyang ed è responsabile per il coordinamento della difesa e dell'addestramento di tutte le forze armate degli stati membri.

SCOPERTE DIVERSE BACKDOOR NEI CIRCUITI FORNITI DALLA COREA
28/5/2021
Non è un segreto per la comunità che conosce i circuiti integrati che la Corea sia maestra quando si tratta di progettare, fabbricare e fornire microchip.
Ha a disposizione persone talentuosissime e innovative e ha fatto passi da gigante nei campi della qualità e del consumo di energia.
In un'epoca in cui ogni oggetto elettronico deve dare il massimo, i consumatori si dirigono verso i chip più economici e col minor consumo di energia e a sorpresa uno di questi consumatori sono i militari americani.
Considerando la massiccia popolarità dei chip, perché ogni microchip fatto in Corea che riusciamo ad ottenere ha un enorme backdoor che aspetta solo di essere attivata? Abbiamo trovato un semplice sistema di 20 porte logiche che permettono ad ogni utilizzatore di disattivare facilmente il sistema nel processore centrale.
Questo sistema era presente in una radio militare così come in un centro comunicazioni in origine fornito alla Verizon Communications.
Il rappresentante della Circuiti Industriali Pyongyang ci ha informato che tutti i chip vengono costruiti secondo specifiche dettate dal cliente; ogni parte del chip viene da un progetto richiesto.
I rappresentanti della Verizon e del Dipartimento della Difesa non si sono prestati a rilasciare commenti.
Comunque, fino a quando non avremo conferma che questo sistema del tutto non ortodosso faccia parte di progetti richiesti, rimarremo sia scettici che cauti riguardo ai microchip coreani.

LA COSTA EST PARALIZZATA MENTRE UNA PANDEMIA COLPISCE LA POPOLAZIONE
14/7/2021
Il Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie ha oggi sconsigliato i viaggi in Minnesota e Ohio dopo che sono stati identificati casi del ceppo altamente contagioso di influenza aviaria H5N1 a St.Paul e Akron.
Con la maggior parte degli Stati Uniti orientali già sotto la legge marziale, i viaggi sono già difficoltosi.
Chiamata "Tosse di Knoxville" per la sua sospetta origine in Tennessee e vista semplicemente all'inizio come un semplice ceppo più virulento dell'annuale influenza, con quasi 100000 morti in tutto il mondo la malattia è ora stata ufficialmente dichiarata una pandemia dall'OMS.
Ai cittadini è stato ordinato di rimanere nelle loro case se possibile e di viaggiare solo se spinti da motivi d'emergenza.
Ai cittadine delle aree colpite è stato chiesto di ascoltare le frequenze 1700 AM o 101.9 FM per le eventuali trasmissioni d'emergenza.

18 MILIONI DI MORTI A CAUSA DELLA TOSSE DI KNOXVILLE
19/2/2022
I rappresentanti federali hanno permesso al Congresso di far scadere oggi la "Dichiarazione di Emergenza Sanitaria Pubblica", segnalando la fine ufficiale della pandemia di influenza H5N1 che ha devastato il Midwest.
La decisione di lasciar scadere la dichiarazione arriva dopo diversi mesi di bassa attività influenzale e la vaccinazione di oltre 100 milioni di Americani.
L'OMS ha dichiarato che il picco dell'attività dell'H5N1 probabilmente è terminato per il resto del mondo, ma il virus circola ancora in qualche regione.
Gli USA sono stati duramente colpiti dalla malattia, dato che le infrastrutture in deterioramento e l'alto prezzo del petrolio hanno reso la distribuzione di aiuti difficile e in alcuni casi impossibile.
Le stime per difetto ufficiali parlano di almeno 18 milioni di morti a causa dell'H5N1, ma è probabile che questo numero cresca mentre gli ospedali stilano i loro rapporti finali.
I militari americani, incaricati in precedenza di mantenere l'ordine mentre il virus si diffondeva, si sono ritirati da alcune aree metropolitane e pianificano di continuare un ritiro graduale.
Un portavoce del Dipartimento della Difesa ha affermato che probabilmente ci sarà una costante ma ridotta presenza militare in molte città per i prossimi mesi.

LE NAVI DA TRASPORTO TROVANO NUOVA VITA NELLE FORZE ARMATE COREANE
10/11/2022
All'incirca dieci anni fa, enormi navi che trasportavano enormi container erano uno spettacolo quotidiano nei grandi porti del mondo.
La recente crisi economica ha trasformato quelle navi in una specie in pericolo; molte giacevano abbandonate nei porti di tutto il mondo.
I militari coreani, comunque, potrebbero aver trovato una nuova vita per queste reliquie dell'era del petrolio.
Con i ranghi appena riempiti dall'integrazione di soldati degli stati membri della Grande Repubblica coreana, l'Esercito della GRC si è messo alla caccia di un mezzo di trasporto flessibile e probabilmente l'ha trovato.
La prima nave da carico convertita ha lasciato oggi il porto di Pusan in corea, trasportando un contingente di truppe in Giappone per aiutare a sedare le ribelli prefetture settentrionali.
I container sono stati ampiamente modificati per lo scopo e sono costruiti in modo da poter essere scaricati in un porto e spediti alla loro destinazione, di solito una base militare.
Il container ospita tutto quello che potrebbe servire ad un'unità per sopravvivere sul campo, inclusi gli effetti personali.
Un sistema modulare che possiede acqua corrente e aria condizionata funzionanti, molti sono stati rinforzati per dare alle truppe sotto il fuoco protezione aggiuntiva in caso di attacco.

LE FORZE ARMATE COREANE CRESCONO
18/9/2023
In origine spacciata come una rivoluzionaria alleanza economica, la Grande Repubblica coreana si è trasformata in qualcosa di differente.
Basato a Pyongyang in quella che una volta era la Corea del Nord, l'Esercito Popolare coreano è cresciuto fino a raggiungere i 25 milioni di soldati, grazie soprattutto ai contributi degli stati membri.
Ora l'esercito più grande del mondo, l'EPC include una Forza di Spedizione di più di 5 milioni di soldati.
Riunita di solito per raggiungere un determinato obiettivo in un paese straniero, l'FS ha la missione di "aiutare i paesi dilaniati dai conflitti a creare una pace duratura".
In parte a causa di questa direttiva, l'FS è una forza combattente più dinamica e flessibile di qualsiasi esercito creato per la mera difesa nazionale.
Anche se ai cittadini degli stati membri della Grande Repubblica coreana sono garantiti diritti basilari dalla Carta della GRC, unirsi all'EPC è l'unico modo per entrare nel Partito Nuovo Joseon e assicurarsi privilegi speciali, come viaggiare indisturbato tra gli stati membri razioni di benzina supplementari.
Inoltre, se una persona serve nelle forze armate della Repubblica, viene garantito un impiego a tutti i membri della famiglia di quest'ultima.
Kim Jong-un, ex presidente della Corea è il Segretario Generale e Comandante in Capo della Grande Repubblica coreana, che include Corea, Indonesia, Filippine, Thailandia, Malesia, Cambogia, Vietnam e il Giappone sotto occupazione coreana.

HA AVUTO SUCCESSO LA MISSIONE DI PACE COREANA IN NIGERIA
3/10/2023
Rappresentanti della Grande Repubblica coreana e delle Nazioni Unite hanno monitorato le prime elezioni democratiche in Nigeria dall'inizio degli scontri etnici l'anno scorso, con entrambi i gruppi che hanno dichiarato il procedimento "un successo".
La GRC è intervenuta l'anno scorso dopo che una guerra civile ha devastato la Nigeria e le diffuse violenze etniche hanno portato a quello che ora è ufficialmente riconosciuto come un genocidio, risultante nella morte di quasi 300000 persone.
Ambasciatori e politici di tutto il mondo lodano l'intervento dell'esercito coreano come "una vera missione di pace" e "un atto umanitario disinteressato".
A causa anche delle missioni di soccorso in Sri Lanka e agli aiuti alla ricostruzione a Cuba in seguito ai devastanti uragani degli anni scorsi, quello che prima era il sospetto internazionale nei confronti della Grande Repubblica coreana sembra che si stia trasformando in un'opinione molto più positiva.
La GRC ha anche offerto in diverse occasioni negli ultimi due anni aiuti agli Stati Uniti con supporto materiale e militare, ma gli USA hanno seccamente rifiutato qualsiasi offerta di aiuto che non venisse dal Nordamerica.
Anche se la situazione negli USA ha cominciato a stabilizzarsi, molti si domandano che posto abbia l'ex superpotenza, ammesso che ne abbia uno, in un mondo dominato dall'Asia.

LA COREA LANCIA IL PRIMO GRUPPO DI SATELLITI GPS DI NUOVA GENERAZIONE
6/5/2024
Kim Jong-un si è unito ai capi di stato dei paesi membri della Grande Repubblica coreana al Centro Spaziale di Uchinoura sull'isola di Kyushu in Giappone per osservare il lancio di un razzo M-6 che trasportava il primo satellite GPS classe "Messaggero Stellare".
Ideato per rimpiazzare i vecchi sistemi GPS militari americani, il lancio segna la prima incursione della Corea nei viaggi spaziali.
Molti paesi hanno cominciato a lavorare con i Coreani per fornire le parti e i materiali necessari per creare la rete di satelliti che formerà la spina dorsale del nuovo sistema.
"Il GPS è stato uno dei più grandi risultati degli Stati Uniti", ha detto un portavoce del Programma Spaziale coreano.
"E come gli Americani vogliamo condividere questa tecnologia con il mondo nella speranza che migliori le vite di tutti ed aiuti a portare nuova luce alla declinante economia globale".
Dopo massicci tagli alla difesa e continui tumulti interni, gli USA sono stati costretti a smettere di manutenere il sistema GPS da loro creato, un sistema avanzato che si è deteriorato rapidamente senza l'afflusso del supporto finanziario necessario a mantenerlo operativo.
Il sistema ora ha cominciato a cadere a pezzi, con molti preziosi satelliti che si sono schiantati in mare durante gli scorsi anni.

IL DISCORSO DI ADDIO DEL PRESIDENTE AL POPOLO DEGLI STATI UNITI
21/1/2025
Il Presidente lascia il suo incarico dopo aver servito per due mandati.
I seguenti sono estratti del suo discorso d'addio: "Gli Stati uniti sono una nazione cambiata.
Da quando sono entrato in carica otto anni fa durante quella che molti hanno descritto come la peggiore depressione economica nella storia del paese, accoppiata con una delle peggiori pandemie della storia umana, siamo stati costretti a prendere alcune difficilissime decisioni per preservare la nostra Unione.
La legge marziale, illegale per centinaia di anni, è diventata una necessità quando siamo stati costretti ad abbandonare le nostre case.
Senza l'aiuto dei nostri migliori uomini e donne in uniforme, molti si sarebbero messi a rubare e uccidere sotto la minaccia della fame e dell'isolamento.
Sono stato chiamato dittatore dai miei sfidanti e megalomane dai miei alleati, ma vi ho sempre promesso che il momento della necessità sarebbe finito quando i nostri soldati avrebbero lasciato le strade.
Oggi l'esercito lascerà il controllo di Detroit alle autorità civili, ponendo fine alla legge marziale per il bene del nostro paese.
Che questo grande paese sia stato capace di sopportare prove e tribolazioni mai viste prima è il testamento della visione dei nostri antenati e noi da tutto questo ne usciremo più forti.
La maggior parte del nostro paese è irriconoscibile a causa delle malattie, della carestia, della morte e dell'esaurimento delle risorse, ma bisogna ammettere che l'unica costante in questo mondo è il cambiamento.
Ed è importante ricordare che anche se l'aspetto fisico del nostro paese è cambiato, la sua anima rimane pura e scintillante, una luce brillante in un mondo diventato buio.
La pacifica transizione di potere è un testamento di ciò
Mi auguro profondamente che il mio successore possa continuare il lavoro che abbiamo intrapreso come paese e ci faccia crescere in una nuova nazione, abbracciando il cambiamento come una cosa positiva ricordandosi allo stesso tempo i fondamenti sui quali è stato costruito il nostro paese.
Vi do un addio affettuoso; è stato un onore servirvi in quest'ora buia.
Dio benedica l'America e benedica tutti voi."

Generalissimus

.

MattoMatteo commenta:

Un incubo per fortuna irrealizzabile! La Corea del nord (poco più di 24 milioni di abitanti) che invade gli Stati Uniti (poco più di 325 milioni di abitanti, cioè più di 13 volte tanto)? Assolutamente impossibile!
Anche nell'improbabilissimo caso che l'esercito coreano consista nel 25% della popolazione (6 milioni di soldati), contro l'appena 0,44% degli Usa (1,43 milioni di soldati... volutamente non ho contato i riservisti e la guardia nazionale, che fanno salire il totale a 2,3 milioni), bisogna ricordare il superiore armamento degli Stati Uniti... oltre al fatto che questi ultimi hanno degli alleati in tutto il mondo, mentre la Corea del Nord è praticamente isolata (nemmeno la Russia li aiuterebbe in un attacco contro gli Usa).
Per finire, una domanda: come riuscirebbero i coreani ad arrivare in america con tutte quelle forze, senza farsi sgamare istantaneamente da tutto il resto del mondo, facendosi abbattere ed affondare prima di aver percorso anche solo metà strada?
E se a questo aggiungete il possesso generalizzato di armi da fuoco negli USA, i soldati coreani rischiano di trovarsi in una situazione peggiore di quelli americani durante la guerra del Vietnam (massimo dell'ironia, se ci pensate)!

.

Generalissimus annuisce:

"Non possiamo invadere l'America. C'è un fucile dietro ogni cespuglio." (Amm. Isoroku Yamamoto)

.

E Basileus TFT aggiunge:

La sola New York ha il doppio degli effettivi dell'esercito coreano al massimo della potenza. La Timeline comunque è fantameravigliosa!

.

Anche MorteBianca dice la sua:

Negli UcroGames sparatutto del Near Future ci sono sempre dei rivali geopolitici degli Stati Uniti:

1) la Grande Repubblica Coreana (che comprende tutta la Corea, il Giappone occupato, Vietnam, Indonesia, Filippine, Malaysia, Thailandia, Cambogia, Laos, Timor Est, Brunei, Papua Nuova Guinea, Singapore prima di occupare gli Stati Uniti) di Homefront. In giochi successivi invade anche l'Est degli Stati Uniti.
2) Unione Sovietica (Russia, Bielorussia, Crimea e Novorussia, Ossezia e presumibilmente Georgia e paesi confinanti in generale) Call of Duty. In giochi successivi invade anche l'Est Europa e la Cina.
3) Cina (Come da timeline, con aggiunta Hong Kong annessa tramite trattato e protettorato sulla Corea del Nord, la Mongolia, il Vietnam, il Venezuela e una certa influenza sulle nazioni arabe).
4) Federazione Sudamericana (Antille, Argentina, Bahamas, Belize, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia (occupata), Costa Rica, Cuba, Repubblica Dominicana, Ecuado, El Salvador, Guiana Francese (occupata), Guatemala, Guyana, Haiti, Honduras, Jamaica, Messico (occupato nella porzione Nord, annesso pacificamente in quella Sud), Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Suriname, Uruguay, Venezuela).
5) Federazione Araba (Non hanno mai una dimensione precisa, ma fondendo i vari paesi membri nei vari videogiochi si estende dagli "Stans" al Pakistan, dall'Iran alla penisola Araba, possiamo forse includere anche il Nord Africa).
6) Federazione Europea (dal Portogallo all'Ucraina, dalla Norvegia alla Turchia).

Si possono immaginare delle Timeline che portino alla nascita di queste superpotenze (nelle loro versioni non incompatibili vicendevolmente, quindi ad esempio la Cina non ha occupato la Corea)? Come sarebbe un mondo dominato da queste sette superpotenze rivali? Quali alleanze sarebbero possibili? Può una superpotenza surclassare le altre?

.

Vignetta di Pier Aldo Vignazia tratta dal n° 47 del 2016 di "Famiglia Cristiana"

Vignetta di Pier Aldo Vignazia tratta dal n° 47 del 2016 di "Famiglia Cristiana"

.

In seguito, il 20 gennaio 2017, giorno dell'insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca, MorteBianca ci ha inviato questo contributo: Donald Trump nella Fantascienza e nel Fantasy!

A) Trump e gli Zombie

Il Presidente Donald Trump, appena insediato, avvia un programma di sviluppo per le armi batteriologiche "Guarda, io odio le armi batteriologiche, adoro la Convenzione di Ginevra, è incredibile, ma la Cina è più avanti di noi e dobbiamo essere preparati, non possiamo rimanere indietro in questo settore. Gli Stati Uniti devono avere le migliori armi a rischio biologico del pianeta. Non sto dicendo di volerle usare, sto dicendo che dobbiamo essere pronti ad usarle per primi in caso di guerra". Le Sperimentazioni avvengono nella baia di Guantanamo, ovviamente "Paghiamo il loro soggiorno gratuito, paghiamo Cuba per il terreno, non ci rivelano informazioni, sono terroristi: che paghino in questo modo". I ricercatori lamentano la mancanza di fondi da quando il Presidente ha tagliato i finanziamenti alla ricerca per finanziare il Muro, il Presidente risponde "in Cina gli scienziati lavorano in cubicoli da due metri quadrati e-" per evitare di sentire un altro paragone con la Cina, gli scienziati accettano di lavorare comunque. Alla notizia di una fuga di alcuni infetti in territorio americano il Presidente Trump comunica a reti unificate un messaggio a tutta la nazione "Cari Americani, ho appena ricevuto la notizia che un nuovo ceppo influenzale si sta diffondendo rapidamente, ma i nostri ricercatori hanno già elaborato sei cure diverse e queste saranno tutte disponibili nelle migliori farmacie. Vi comunico inoltre con gioia che la tirannia dell'Obamacare è finalmente terminata, da questo momento i parassiti del Wellfare dovranno pagare le loro cure ormonali e le altre inezie da soli". Alla notizia sempre più diffusa di cadaveri viventi che divorano cittadini indifesi Donald Trump comunica "Cari Americani, ci è stato riferito che i coniugi Clinton e i loro giovanissimi seguaci hanno iniziato a commettere atti di violenza. Lo Zombie Lives Matter si è ancora una volta macchiato di indicibili violenze contro la società civile. Per questo motivo il governo attuerà delle riforme per incarcerare tutti coloro che presentano sintomi da infezione Zombie, ossia: avere una pelle leggermente scura, parlare un Americano sdentato, tendenza alla violenza e al consumo di droghe, richiesta di un Minimum Wage troppo alto. Fonti assolutamente unbiased ci riferiscono che il 90% degli zombie proviene dai ghetti di tutte le città. Se un poliziotto inizia a spararvi addosso fate come vi dice e andrà tutto bene, qualsiasi altro gesto sarà interpretato come Infezione".
Quando le Prigioni furono riempite di minoranze e rivoltosi, mentre per le strade gli Zombie avevano ormai il controllo totale, Donald Trump fece un discorso in grande stile a New York "Guardate, c'è un virus che gira per gli Stati Uniti, e io non sto accusando nessuno, ma i musulmani sono sospetti. Li ho visti festeggiare quando l'infezione è iniziata, e il mio amico David Duke mi ha detto di averne visti alcuni mettere qualcosa nei pozzi, nei distributori d'acqua e nelle panchine degli stadi da baseball. L'Iran ha detto di sostenere il Partito Zombista, vi sembra un caso?"
Quando ormai il 90% della popolazione era zombificata, i ricercatori trovarono finalmente la cura e la presentarono al presidente "No, sganciate l'Atomica".

.

B) Trump e gli Alieni

La notizia sconcertante dell'avvistamento di un oggetto in rotta rettilinea verso la Terra scatenò dibattiti su tutto il pianeta, ed il Presidente Trump non fu esente "Guardate, adoro la NASA, fa un lavoro incredibile. Ma dopo la Guerra Fredda è diventata inutile, serve solo a creare allarmismi sul cambiamento climatico, a parlare di meteoriti stile Armagheddon che stanno arrivando, ma quante volte siamo stati colpiti veramente? Mai, c'è sempre un gruppo di eroi che ci salva. Io credo che sia opera della Cina". All'arrivo degli oggetti volanti non identificati, Donald Trump fu molto critico "Non credo veramente in questi UFO. Credo che tutte le foto siano state fabbricate. I testimoni? Illusione di massa, illusione di massa. Gli scienziati sono finanziari dai Democratici per diffondere la bufala degli alieni in modo da farci passare alle energie alternative, credono che siamo in "Ultimatum alla terra", ma a me quel film non è mai piaciuto, preferivo Matrix. Adoro Matrix, è incredibile". Quando dall'UFO scende il primo alieno, i marines americani fanno fuoco "Ordini del Presidente" riferisce un Sergente. L'Incidente diplomatico interstellare scatena un putiferio, la Terra è furiosa per via del fatto che gli Stati Uniti hanno risposto a nome di tutta l'umanità con ostilità "Gli Stati Uniti sono il poliziotto del mondo" dice Donald Trump. Arrivano altre navi aliene, che offrono pace e cooperazione. Il Presidente Donald Trump le fa isolare in quartieri murati "Guardate, adoro gli Alieni, sono incredibili, ho un sacco di lavoratori in nero Alieni, ma quando Marte ci manda i suoi abitanti non ci manda il meglio. Ci manda droghe psichedeliche, ci manda criminali, ci manda tentacoli stupratori. Dobbiamo costruire un Muro! Sì, un Muro attorno a tutta la Terra, una Sfera di Trump, e farò in modo che Marte PAGHI per il Muro, segnatevi le mie parole".
Gli Alieni, completamente segretati, marciano in proteste che in alcune parti del paese degenerano nella violenza "Vedete? Sono tutti così, non possono protestare pacificamente come facevano i Black Lives Matter? Io penso che se fai come ti dice il poliziotto non ti succede nulla, se non hai nulla da nascondere non ti accadrà niente".
Trump, accanto a sua moglie (un'aliena), dice "Io credo che ognuno debba andare nei bagni che preferisce: maschio, femmina, Xenomorfo, ma non credo nel matrimonio fra specie diverse. cioè, ci credevo due mesi fa, ma ora sono Presidente". Il Presidente comunica a tutta la terra un messaggio straordinario "Jeb Bush mi ha fatto sapere che i Marziani hanno le armi di distruzione di massa. Sì, lo so che l'ONU ha setacciato il loro pianeta e non hanno trovato nulla, ma Israele e Marte hanno troppi problemi e dobbiamo intervenire, dobbiamo deporre il governo di Marte finanziando delle guerriglie amichevoli agli Stati Uniti". I "Martas", guerriglieri marziani che si macchiano di atti crudeli, terrorismo, traffico di droga, riescono infine a far cadere il governo "rosso" di Marte. Il pianeta viene invaso, i pozzi di Kriptonite vengono tutti assicurati "E non ci saranno conseguenze a lungo termine" dice Trump all'inaugurazione delle nuove Torri Gemelle.

.

C) Trump e il Ciclo di Marte

Mentre Marte viene colonizzato Trump fa sapere "gli Stati Uniti devono avere la maggior parte del territorio marziano, altrimenti la Cina ci frega mandandoci tutti i loro figli e in poco tempo quello diventerà il pianeta giallo".
I Coloni marziani ormai da mesi protestano, vogliono stipendi più alti (le compagnie approfittano del fatto che su Marte non valgono le leggi della tutela del lavoro, anzi tecnicamente lo stato non c'è), vogliono il diritto alla pensione, vogliono assicurazioni sanitarie migliori. Donald Trump risponde con il pugno duro "Io non dico che i marziani sono inferiori. Dico solo che hanno in media un QI più basso e sono più violenti. E i loro padri? Sono sempre assenti, è colpa loro, non certo delle condizioni culturali. Dovrebbero manifestare in modo legale, pacifico, senza bloccare le strade, senza smettere di lavorare e senza disturbare i vecchietti che giocano a tombola lì vicino, altrimenti saremo costretti a sparare a vista. Non hanno nulla da temere, basterà obbedire".
Le proteste aumentano, le rivoluzioni continuano. Trump fa sapere il suo modello sociale per Marte "le compagnie possono fare ciò che vogliono con i loro lavoratori, perché è il lavoro a rendere un uomo autonomo e maturo. Chi chiede lo stato sociale è infantile, lo dice anche Bush. Bernie Sanders, lo adoro, è incredibile, ma c'è lui dietro alle proteste di Marte. E quel Valerio, credo che lo denuncerò per diffamazione, ha detto che il capitalismo su Marte potrebbe non durare molto. Io sono un capitalista, quindi mi ritengo offeso".
La Rivoluzione Proletaria ormai ha occupato stabilmente più di metà del territorio marziano, e non sembra volersi fermare. Trump sembra provato dalla notizia del ritorno del comunismo, da qualche giorno non fa che ripetere "Cina, Cina, Cina" a ripetizione. Quando si è ripreso ha fatto sapere "Marte, non lo riconosceremo mai. Piuttosto riconosciamo la Repubblica Marziana in esilio su Phobos, quello è il governo legittimo che noi abbiamo finanziato. Marte possiede una grossa parte del nostro debito pubblico, Marte fa dei negoziati sempre a loro vantaggio, io voglio rinegoziare con Marte, perché io contro Marte vinco e vinco forte. Adoro i Marziani, ho costruito molti Hotel su Marte e li ho venduti per milioni di dollari. Un pianeta interamente socialista? Non durerà altri cinque anni" queste sono anche le parole di Donald Trump III, Serena Maestà dell'Impero Americano "Cinque anni, non di più, io sarà il Reagan di quest'epoca, believe me".

.

D) Trump e gli X-Men

"Guardi, ho parlato con Putin, e lui ha già capito come tenere sotto controllo la situazione. Questi mutanti sono troppo violenti, incontrollabili, io dico che devono indossare una X sui vestiti, venire schedati, dobbiamo sapere dove si trovano". La diffusione sempre maggiori di X men, uomini dotati di super-poteri, sembra non sconcertare particolarmente Donald Trump "Il mio amico Matteo Salvini ha già gestito bene la questione in Italia".
L'ennesima strage nelle scuole causata da un pazzo che gridava "Heil Trump" si è conclusa quando un Mutante lo ha fermato usando i suoi poteri "No, non direi che è colpa delle armi, penso sia colpa degli X-men. Insomma, avete notato come c'entrano sempre gli X-men? Non sono razzista, ma ci sono troppe coincidenze, io non penso che i mutanti debbano lavorare nel settore pubblico, con i nostri bambini e i nostri malati. Nell'Esercito sono troppo pericolosi, che succede se spaventano i nostri soldati o disertano? La Cina potrebbe approfittarne".
I Licenziamenti di massa che seguirono furono solo l'inizio della catastrofe "Guardate, l'Eugenetica è una pseudoscienza, è passata, è incredibile, ma io credo che dobbiamo essere sicuro di tenere sotto controllo il numero di questi mutanti. Cioè, sono già pericolosi così, che succede se diventano più di noi e ci ritroviamo con uno stato a maggioranza mutantamericana? Lo sanno tutti che il multiculturalismo non funziona" e con queste parole il matrimonio fra umani normali ed X Men diventa ufficialmente illegale. "No, io non parlerei di Ghetti per i mutanti, sono loro ad isolarsi. Non parlerei nemmeno di stipendi più bassi, io credo che abbiano fatto scelte di vita diverse dagli umani normali. Questa è una nazione cristiana, quindi non tollero l'idea di esseri capaci di compiere azioni non scientificamente spiegabili come trasformare gli Hamburger in Birra e moltiplicare gli Hot Dog".
I quartieri segregati sono in condizioni miserevoli, la polizia prende di mira i mutanti deliberatamente, la tensione sale e le violenze aumentano "Io credo che siano troppo violenti, Obama è probabilmente un mutante. Voglio dire, perché non ci mostra il suo test del DNA? Io ci ho messo due secondi a mostrarvi il mio". Mentre gli ultimi treni partono da New York il Presidente tranquillizza "Stiamo trasportando i Mutanti in campi di rieducazione, dove avranno cibo abbondante, attività all'aperto, docce sempre calde e soprattutto camini sempre accesi, e dove si renderanno utili lavorando per la nostra nazione". Una piccola mutante vestita di rosso sfugge miracolosamente alle T.T, le Guardie scelte di Trump, ma i suoi genitori sono già a fare la doccia.

.

E) Trump ed Harry Potter

Quando Trump venne eletto, come tutti i capi di stato, di nazioni membre del G10, venne informato dell'esistenza del mondo dei maghi ed incontrò il Ministro della Magia "Adoro i maghi, sono incredibili, Harry Potter 4 è il mio film preferito, ci sono minorenni in bagno". Il Presidente Donald Trump decide di interrompere la segretezza dei maghi, e di obbligarli a mostrarsi in tutte le loro attività "Io penso che nascondersi sia sospettoso, dico solo che Hogwartz è nascosta dagli occhi dei babbani e non sappiamo cosa succede lì dentro. Forse la Clinton sta sintetizzando droga con Silente, non lo so, ma dico che è sospettoso". Da Twitter Trump riceve il supporto di Lucius Malfoy, che ringrazia calorosamente andandoci pure a cena. Subito dopo nega "Non conosco Malfoy, non so chi sia, non condivido le sue posizioni di elitarismo e di odio verso i Babbani". Su internet si diffonde il meme di "Pepe the Goblin" che diventa il nuovo simbolo dell'Alt-Serpeverde, il partito populista e xenofobo dei maghi, affiancato a Pepe The Frog.
Donald Trump presenta il nuovo Ministro della Magia da lui supportato, Lord Voldemort "Ho parlato con il signor Riddle, è una bravissima persona, un buon cristiano, con una figlia bellissima avuta da una donna sposata con un altro, è un vincitore, un gran figo. Suo fratello gemello, Silvio Berlusconi, ha anche battezzato mia figlia e ne vado orgoglioso". Sulla questione "Babbani" Trump si esprime in modo ambiguo "io credo che la decisione spetti al mondo dei Maghi, la Corte Suprema non può intromettersi in queste faccende. Se i maghi decideranno di voler procedere per il segregazionismo contro i mezzi babbani e i maganò chi sono io per fermarli?". Durante la Guerra Civile fra il Presidente Colonnello Voldemort e la coalizione "FREE Magia", Putin e Trump si schierano con Voldemort "Nel mondo dei maghi ci sono un sacco di dissennatori, il loro stato sta crescendo sempre di più, in tutto questo Hillary Clinton sta supportando Free Magia che è piena di Dissennatori, lo sappiamo tutti, invece di supportare il legittimo governo Voldemort? Vergognoso, tutte le accuse di violazione dei diritti umani sono false, è stato Harry Potter a fare quell'Avada Kedavra. Harry Potter lavora per l'Huffington Post, lo sanno tutti che quelli sono liberali, non ci si può fidare".

.

F) Trump e The Purge (e Fallout)

2016 : Trump non può vincere, no?
-La gente è ancora incredula, nessuno riesce a credere che Donald Trump possa davvero vincere le elezioni. All'inizio, come ogni candidato, si pensava che avesse il suo gruppo di seguaci attratti dalla sua personalità e i suoi precedenti nello spettacolo e nella finanza. Poi, per via delle sue posizioni estreme, ha coagulato attorno a sé l'estrema destra americana: KKK, Nazionalisti, Fascisti, Nazisti, Suprematisti e Segregazionisti di vario tipo.
Con l'avanzare inarrestabile nelle Primarie ha finito per coagulare attorno a sé tutta l'Alt-Right, quella complessa formazione di gruppi vecchissimi e nuovissimi tutti accumunati da una sola cosa: posizioni fortemente conservatrici, che spaziano dalla monarchia conservatrice agli anarco-capitalisti, dai transumanisti di destra ai nazionalsocialisti, dai teocon agli Hawkists. Infine Trump ha finito per coagulare dentro di sé tutta la destra americana: Alt Right, Liberali, Conservatori classici e persino centristi di stampo clintoniano (conservatori socialmente ma progressisti economicamente, e viceversa).

2017: Il Presidente Trump non può davvero farlo, no?
-La sorprendente vittoria di Donald Trump si accompagnò a tutta una serie di riforme che lasciarono tutti a bocca aperta per la loro audacia: la fine di ogni impegno governativo in senso ambientale, la retromarcia su Aborto, Eutanasia, Omosessualità e Droghe, la demolizione dello stato sociale (soprattutto la Sanità), il liberismo assoluto in ambito economico, l'aumento di spese per la difesa, le grandi opere (il Muro), l'interventismo in diversi luoghi del mondo secondo i nuovi piani di Trump, che favoriscono il nazionalismo Nippocoreano e la proliferazione nucleare nella Penisola Araba. Lo stato americano si liberalizza, diventa socialmente conservatore, e man mano che aumentano le proteste e le tensioni razziali diventa sempre più militarista.

2025: Benvenuti alla prima Purge annuale!
-I Liberali nel Partito si fecero sempre più coraggiosi con l'ennesimo mandato di Trump, chiedendo una presenza minore dello stato (se non per le questioni di sicurezza e per far rispettare le leggi). Si creò una strana alchimia fra Fascismo ed Anarcocapitalismo, tra Orwell ed Huxley. Ai liberali in particolare premono i diritti sulle Armi, che la nuova amministrazione concede: A 14 anni (per le donne, 12 per gli uomini) chiunque può, senza alcuna attesa o controllo (ivi compresi i criminali) comprare un'arma da fuoco non esplosiva di qualsiasi tipo e portarla ovunque con la sola eccezione delle zone di sicurezza dove agisce la polizia e l'esercito e la burocrazia politica. All'escalation di violenze date dalle armi la gente deve rispondere comprando altre armi per difendersi. Gli Anarcocapitalisti di stampo Stirneriano giungono ad uno scontro con i neofascisti sulle leggi stesse, proclamando che uno stato non dovrebbe avere leggi e ognuno dovrebbe fare ciò che vuole, il più forte sarà in grado di proteggere la sua proprietà e libero di prendere quella altrui, mentre i neofascisti lamentano come i poveri e le minoranze siano un peso per l'america (non hanno potere d'acquisto e pesano sulle spese dello stato residue). Il Partito dei Padri Fondatori (l'Amalgama nata da Donald Trump) idea la soluzione: ogni anno ci sarà un giorno in cui, per 12 ore, tutti i crimini sono legali (tranne assaltare alti funzionari pubblici). La Purga non è un semplice sfogo anarchico in cui tutti possono fare quello che vogliono (idealmente dovrebbe essere così), lo scopo è ben più sottile: non tutti sono uguali, alcuni sono "predatori" e durante la Purga girano per le strade rubando, distruggendo e uccidendo. Altri sono "Prede" e si nascondono (chi può permetterselo compra sistemi di sicurezza). In questo contesto si crea una catena alimentare spenceriana, alla cui base ci sono i più poveri: coloro che non possono permettersi armi per attaccare o sistemi di difesa, e che quindi durante la Purga sono presi di mira. Il Governo sostiene attivamente i "predatori" in modo che elimino i "Parassiti", lasciando per l'anno avvenire soltanto chi può lavorare e aumentando il senso di sicurezza nel militarismo stringente del governo.

2077: Nah, non credo che si arriverà davvero all'Atomica, stanno solo mostrando i muscoli.
-La situazione geopolitica è ormai disastrosa: l'Arabia Saudita, non potendo pagare la protezione americana, si arma con testate nucleari, e così fa anche l'Iran, creando uno spiacevole triangolo con Israele. Il Pakistan è ai ferri corti con l'India, la Corea del Sud e il Giappone con la Corea del Nord e la Cina. Gli Stati Uniti non smettono di irritare la Cina: se non condonano tutto il debito e non ritrattano a loro vantaggio i trattati continueranno ad imprigionare cinesi, nazionalizzare aziende cinesi, ritirare gli investimenti in Cina e sanzionarsi a vicenda. Le risorse scarseggiano e la lotta per il petrolio produce un odio crescente fra le nazioni, ormai tutte chiuse fra loro. E poi, cadono le bombe...

2097: Credo che un giorno potremo uscire senza maschere antigas, Artyom....
-La Guerra Nucleare produce effetti devastanti. Le zone colpite restano completamente distrutte. Le zone circostanti vengono avvelenate dalle radiazioni e il Fallout, l'EMP frigge tutte le apparecchiature elettroniche. Dopo c'è una settimana di Pioggia radioattiva, ed infine inizia un lungo Inverno Nucleare. Il pianeta è avvolto dalla nube di elementi radioattivi, i raggi ultravioletti non riescono a penetrare abbastanza, il pianeta è freddo, sterile ed innevato. L'atmosfera nelle principali città di tutto il mondo è assolutamente irrespirabile. La civiltà esiste solo nei sotterranei: Metropolitane, miniere, bunker e Vaults. Per uscire è necessaria una maschera antigas e notevoli protezioni.
La Metropolitana di Mosca è divisa fra le varie fazioni: Comunisti, l'Anello, il Mercato, la Polis, I Neonazisti e i Rangers che si contendono il controllo delle gallerie, mentre i mutanti e i predoni diffondono il caos.

2127: Forse un giorno questa Estate Nucleare finirà, il deserto è così arido. Ora sali in macchina, arrivano i predoni.
-Dopo cinquant'anni dalla guerra inizia una lunga estate nucleare, che dura diversi anni. Il Sole brucia tutto, non piove quasi mai, le radiazioni impediscono a qualsiasi cosa di crescere, ci sono tempeste di Sabbia e siccità costanti. Il mondo è pieno di mutanti e zone troppo radioattive per gli umani comuni, gli Stati Uniti sono un enorme deserto dove i pochi coloni cercano di sopravvivere. In questo mondo i Ranger cercano di mantenere il controllo della situazione come dei moderni Cowboy, viaggiando in giro per risolvere i problemi, e sempre più bande di predoni usano le macchine per andare in giro a fare le loro scorribande e a scontrarsi.

2277: Figlio mio, un giorno forse i tuoi nipoti potranno vivere in un mondo senza radiazioni e in cui le piante cresceranno nel terreno naturale.
-Anche 200 anni dopo l'Apocalisse la terra, nelle zone colpite direttamente dalle testate, non è fertile. Si sono formate fazioni che lentamente ricostruiscono, riconquistano e pacificano zone sempre più ampie del Nord America. Sono alcune oasi (come New Vegas, protetta dalle bombe dai Laser, o Point Lookout dove le bombe non sono mai arrivate, o Vault City dove il GECK ha reso la terra estremamente fertile) hanno un terreno capace di alimentare piante coltivate senza supporto esterno.

2500: Oggi li guardi gli Hunger Games? Spero che il mio distretto vinca....
-Dalle ceneri degli Stati Uniti emergono diverse nazioni, ognuna specializzata nella produzione di qualcosa. La Capitale, situata nelle Grandi Montagne, unisce tutto il Nord America e tutte queste nazioni post-apocalittica nella nazione di Panem. Dopo una rivolta dei diversi Distretti come punizione viene sancito che ogni anno ogni distretto dovrà offrire a sorte un ragazzo e una ragazza, che dovranno affrontarsi in un'Arena all'ultimo sangue, per stabilire a quale distretto andranno dei rifornimenti extra.

2700: Il pianeta delle Scimmie!
-L'Umanità non riesce a reggere il confronto con le nuove specie che stanno nascendo, e si estingue.
Le Scimmie ereditano il pianeta terra, ma successivamente anche gli altri mammiferi si evolvono diventando senzienti, e dopo secoli di lotte e classismi vari riescono a creare una società egalitaria dove vivere in armonia, rappresentata dalla loro capitale, Zootopia, contrapposta a Paperopoli (Volatili), l'Unione delle Fattorie Socialiste Sovietiche (primo esperimento di Socialismo Animalista che coinvolge gli animali di ogni specie), la Repubblica Popolare dei Panda e l'Impero Cefalopode.

.

G) Trump e Lovecraft

"Il Papa, ha parlato male di me. Ha detto che non sono cristiano, che le mie idee economiche, ambientali, geopolitiche e sociali sono da non-cristiano, che non avrei dovuto costruire il Muro. Scandaloso, lo sanno tutti che il Papa è corrotto, che Roma è la meretrice di Babilonia, e io questa meretrice la afferro per la-" il contatto si interrompe per qualche motivo, e poi riprende "Adoro la Bibbia, è incredibile, ma il Nuovo Testamento è noioso, Gesù è un buonista, credo sia un coetaneo di Sanders, preferivo l'Antico Testamento, più violento". "L'Islam, adoro l'Islam, ma è la religione più brutta del pianeta. Io penso che siano tutti terroristi, il Corano è pieno di versetti violenti. L'Iran sta sviluppando armi nucleari con l'accordo di Obama e noi glielo lasciamo fare!". "Il Buddhismo, io credo che sia una religione pericolosa. La Cina possiede il Tibet e nomina il Dalai Lama, i Buddhisti possiedono Hollywood, non puoi parlarne male, è una religione buonista. La Cina controlla il buddhismo, e i cinesi sono tutti buddhisti, è evidente. E il Giappone, io credo che abbia bisogno di ricordarsi di cosa siamo capaci". Davanti a tutte queste dichiarazioni ci si chiede quale sia la religione "vera" di Donald Trump, che risponde prontamente in un'intervista per FOX "Nella mia famiglia da generazioni veneriamo gli Antichi Dei. Adoro Azathoth, è incredibile. Quando sei ricco puoi fare quello che vuoi. Sì, le donne si fanno afferrare, si fanno portare a casa, la tramortisci, la sacrifichi su un altare, puoi fare tutto, ma queste sono solo chiacchiere da Rituale Esoterico, nulla di serio o di sessista". Donald Trump ufficializza il nuovo culto in tutta la nazione "Questo è il giorno in cui gli Stati Uniti tornano a venerare gli antichi dei, quelli che uccisero i dinosauri, quelli che posseggono intere Galassie e che vengono da dimensioni parallele. Ogni mese tutte le contee americane dovranno fare un sacrificio agli antichi dei". Donald Trump fa anche la voce grossa "l'Antartide, non mi piace. Te lo dico, non mi piace. Tutti quei pinguini, hai visto Happy Feet? Quelli ci rubano il pesce. Non c'è un governo unito per quel continente, non mi piace. Per questo ho deciso di costruire qualcosa, su un'isola nel Pacifico che si trova vicino all'Antartide, e farò in modo che i Pinguini PAGHINO per questo progetto segreto".
Il progetto consiste a quanto pare nel riportare alla luce un'isola sotterranea di una civiltà antichissima "L'Evoluzione, io credo sia un'invenzione dell'Iran per convincerci che siamo tutti scimmie africane. La Storia? Non credo sia come viene descritta nei libri, li scrivono gli scienziati ma sono parte di una Lobby, cioè, Fox dice che è così. Io non credo che la Terra sia nata attraverso un lungo processo astronomico, io credo che si stata creata seimila anni fa.
Penso che gli Antichi l'abbiano creata per uno scopo, cioè, i geroglifici che abbiamo decifrato parlano di noi come di maiali per un futuro macello. Io penso che sia un accordo vantaggioso per entrambi. No, l'idea che io sia un Rettiliano è assurda, gli occhi fanno così perché c'è troppa luce e il trucco si sta sciogliendo. I tentacoli? Non ne so niente. Non credo stiano uscendo tentacoli da quell'Isola. Penso che Godzilla e Cloverfield siano coincidenze, non stiamo risvegliando nulla, vogliamo solo costruire il primo McDonald nel bel mezzo dell'Oceano."

MorteBianca

.

Questa è la replica di Tommaso Mazzoni:

Riguardo a Trump e gli X-Men... Magneto, nel 2020, lo fa fuori e alle successive elezioni Xavier diventa il primo Presidente Mutante degli Stati Uniti d'America!!

.

MorteBianca è poi tornato alla carica con un'altra sua proposta:

Il Crossover che mai fu

Non molti sanno che Doom, padre di tutti gli sparatutto in prima persona (il nonno è Wolfenstein, stessi creatori) originariamente doveva essere un gioco ufficialmente licenziato della saga di Alien.
Esattamente, Doom nasceva come spin off di Alien, e mantiene ancora questa traccia (Marines Spaziali, basi militari preda di antichissimi pericoli alieni). Non se ne fece nulla preferendo creare una IP originale e non sborsare così tanto per i diritti.
Ma se Doom fosse diventato davvero uno spin off della saga di Alien, canonico e riconosciuto?
Questo avrebbe due conseguenze importanti. La prima è che nella saga di Alien entrerebbe l'elemento fantasy (Demoni e dimensioni parallele), che sicuramente è molto spurio rispetto allo spirito Gigeriano originale, spirito che però ricordiamo esser estato da tempo abbandonato (soprattutto con la saga Predator). In secondo luogo si aprirebbero le porte ad ulteriori crossover.
Doom infatti è canonicamente ambientato nello stesso universo narrativo della saga di Wolfenstein: il protagonista è il pronipote dello stesso Blazkowicz, l'ebreo che ha ucciso Hitler in questo mondo parallelo dove l'Asse ha vinto. Anche Commander Keen è stato confermato come parte di questo universo condiviso di proprietà ID Software.

Anche Quake fa parte di questo universo parallelo: nonostante la saga sia principalmente fantascientifica il primo capitolo parla di un'invasione di demoni sulla Terra (ed il primo capitolo viene citato da quelli venuti dopo).
Si aprirebbero le porte a futuri spin off hollywoodiani parecchio trash in cui il Doom Guy affronta in duello tre Predator contemporaneamente.
Volendo andare ancora oltre ID Software appartiene a Zenimax Studios. Zenimax possiede anche un'altra azienda, più famosa: la Bethesda, proprietaria di brand come Fallout e Elder Scrolls, che sono abbastanza difficili da unificare in una eventuale timeline (Fallout si basa su una guerra fredda eterna, Wolfenstein non può avere una guerra fredda perché qui l'Asse ha continuato ad esistere per molto tempo), mentre infilare Elder Scrolls è già più facile.
Il mondo di ES è infatti virtualmente identico a quello di Tolkien (stesso humus culturale e mitologico, stesse tecnologie, stesse tematiche, è il classico High Fantasy), con una differenza: le razze sono molto più differenziate (Elfi e Umani non potrebbero essere più diversi tra loro) e i Nani sono estinti.

Volendo considerare Elfi e Umani come sottospecie dall'origine comune che si sono via via separate (cosa realizzata nel ciclo di Shannara: c'è stato un apocalisse nucleare e gli umani si sono divisi tra quelli che vivono in vault sotterranei (Nani), quelli mutati con poteri magici (Elfi) e semplici umani normali), questo porrebbe ES come successivo al mondo del Signore degli Anelli, cosa confermabile dal fatto che i Nani (lì presenti) sono ora estinti ed in effetti nel mondo di Tolkien viene chiarito che i nani hanno una pesante crisi demografica: sono pochi clan, sempre più divisi e lontani, si sposano raramente e si riproducono poco e nascono quasi solo maschi, mentre Elfi e Umani sono floridi e popolari. Tolkien aveva chiarito nei suoi breviari di intendere il suo mondo come antecedente al nostro, e dopo l'estinzione dei Nani anche gli Elfi si sarebbero estinti (o meglio, sono diventati spiriti invisibili) lasciando solo gli umani, i quali hanno dimenticato la magia e gli avvenimenti e sono passato dal Medioevo all'epoca moderna. Il classico conflitto Magia vs tecnologia in cui più l'uomo costruisce meno potente la magia diventa. Vediamo questo conflitto in "La Principessa Mononoke" così come nel Trono di Spade, dove la magia è ancora ricordata ma ha smesso di esistere da tempo. Putacaso, nel mondo del Trono di Spade, non si parla di Nani, ma si parla di esseri elfici estinti da poco (I Figli della Foresta).

Si potrebbe quindi ipotizzare una timeline unica di un mega-crossover:
Fallout>Shannara>Signore degli Anelli>Elder Scrolls>Trono di Spade>Wolfenstein>Predator>Alien vs Predator (Saga cinematografica)>Doom>Quake>Alien (Prequel)>Alien>Alien vs Predator (Saga videoludica).

Volendo andare anche oltre si può parlare dell'esistenza dei Draghi (in Elder Scrolls e il Trono di Spade sono spariti da tempo e poi ritornano, nel Signore degli Anelli esistono ancora ma si stanno estinguendo) aggiungendo Eragon (i Draghi sono ancora presenti ma in estinzione), il Mondo del Fuoco (dove i Draghi vengono scoperti in un mondo moderno e distruggono tutto facendo tornare l'umanità ad una sorta di preistoria apocalittica) e How to Train your Dragon (in cui vediamo l'origine di una civiltà di cavalieri di draghi, come i Valyriani).

La timeline sarebbe quindi modificata così:

Fallout (Tensioni politiche)>Scoperta casuale dei Draghi, che porta all'Apocalisse nucleare (e dragoniano) riportando l'umanità alla preistoria>Shannara (l'umanità si differenzia in varie specie)>Mononoke (l'umanità ha totalmente dimenticato le sue origini, la tecnologia viene riscoperta e questo produce l'arretrare della magia)>Signore degli Anelli (Estinzione dei Nani)>Eragon (Estinzione dei Draghi)>Elder Scrolls(si estinguono gli elfi)>How to train your Dragon (Riscoperta dei Draghi, origine dei Valyriani)>Trono di Spade(La Magia sparisce, gli ultimi draghi muoiono>Wolfenstein (la magia è quasi del tutto sparita, i nazisti la usano per vincere la Guerra e vengono poi sconfitti)>Predator (primi alieni sulla Terra)>Alien vs Predator (primi conflitti, gli umani sono ancora confinati sulla terra)>Doom (gli umani vanno su Marte, dove un culto Satanico scatena l'Inferno, Deimos viene trasportata direttamente dentro l'Inferno, la Terra viene invasa da Satana)>Quake (dopo tale invasione l'umanità si espande e sconfigge la razza di cyborg nota come Strogg)>Alien Covenant (Il robot David riscopre gli Alien)>Alien (L'umanità inizia i lunghi conflitti con gli ALien)>Alien vs Predator (l'umanità avanza e riesce a fronteggiare gli Alien, i Predator si fanno sempre più violenti). Il capitolo conclusivo sarebbe Alien Hive: l'umanità ormai controlla il Braccio di Orione, gli Alien sono respinti al loro pianeta originario e trattati come animali da pseudo-allevamento, i Predator sono spariti da un bel po' (ormai gli umani sono troppo avanzati).

Se volete la mia, i Predator sono identici agli Elites di Halo che attaccano una civiltà umana che controlla per intero il braccio di Orione e ha avuto a che fare solo con alieni animaleschi, mhhhhh.

.

Chiudiamo con l'illuminante parere di Paolo Maltagliati:

Le ucronie derivate dai videogiochi sono fascinose, ma sono strumentali alle dinamiche che si vogliono ottenere. Se uno vuole goderne, non prenderei troppo sul serio i plotholes che presentano. Certo, se uno invece le prende come ucronie in sé e per sé...

Quella di Homefront per esempio per stare in piedi deve avere tanti e tali premesse politiche ed economiche che io non saprei dove metterci le mani. Anche perché l'unione delle due Coree non porta automaticamente solo benefici. Anzi, la Corea del Sud si dovrà prendere carico della costruzione non dico ex novo ma quasi di una tale massa di infrastrutture che sarà certo una spesa non da poco e la terrà impegnata anni. C'è poi la questione dell'esercito. Un esercito così grande a livello percentuale sulla totalità della popolazione è appunto possibile per le condizioni economiche e sociali della RPDK. Alterandole, verrebbero meno le condizioni per un suo mantenimento a lungo termine. E il Giappone, prima di farsi sottomettere dalla Corea... Ma sono considerazioni personali di un profano. E il risultato finale è comunque degno di lode.

.

Per farmi sapere che ne pensate, scrivetemi a questo indirizzo.


Torna indietro