La Guerra delle guerre

di Ainelif


Siamo in un'epoca passata, quando le cose erano ben diverse, il mondo è sempre lo stesso, umano e disumano, con tutte le cose brutte e belle che lo compongono e lo rendono unico.

Ma venne un giorno in cui tutti i problemi del mondo si unirono in uno soltanto, il più pericoloso di ogni altro, io sono vecchio, ma posso vantare di avere avuto una famiglia che visse in quel periodo, un periodo che vide coinvolti non buoni contro malvagi, ma l’intera umanità e le sue ragioni di vita, esistenza, storia e cultura contro un nemico, il più temibile di ogni altro, venne combattuta una guerra che avrebbe posto fine a tutte le altre, e se fosse stata persa, sarebbe stata persa per sempre.

Marzo 1948, Siberia: 100.000 km di altezza

Una massa oscura, ovale con luccicanti punti sparsi sulla sua superficie orbitava migliaia di km dal suolo terrestre volteggiando tra nuvole illuminate dall'argentea luce lunare e con infinite stelle che tappezzavano il cielo buio siberiano; d'un tratto la massa discese verso il basso quasi rotolando nel cielo, compì una doppia piroetta come una trottola e sparò un oggetto nerastro corvino da qualche parte della sua superficie che immediatamente dopo lo sgancio si volatilizzò per sempre nell'oscurità spaziale.

L'oggetto sferico nerastro cadde come una foglia, volteggiando tra le nuvole e raggiungendo in fretta il suolo, una foresta fitta (o taiga) di conifere, più in là una radura innevata con un edificio grigio che nella notte gelida illuminò l'oggetto mentre precipitava nel campo antistante, sembrava cadesse con un forte schianto ed invece non si udì nemmeno un rumore violento eppure volteggiava come una foglia secca autunnale; si posò dunque nel laghetto ghiacciato.

Il primo soldato russo disse: « Chi va a vedere?»

« Non io!» rispose prontamente il secondo più vigliacco del gruppo.

« Ho capito, devo andarci io, che branco di pecorelle smarrite!» borbottò il più coraggioso della base così afferrò fucile e berretto da cosacco per il forte gelo che penetrava facilmente nei loro rifugi e cuccette.

Uscì dalla "tana", aprendo il portellone di ferro, la neve oramai congelata era facilmente tastabile dunque ci si poteva camminare facilmente, arrancò col fucile carico verso il laghetto ghiacciato, superata la collinetta per le prove di fuoco illuminò la superficie ghiacciata con una torcia abbagliante, finalmente vide l'oggetto sferico nero; lo esaminò fissandolo alcuni minuti poi si chinò ad afferrarlo, ma questi al solo tocco di dita rotolò fuori dal laghetto verso la buia foresta, il soldato russo non ebbe paura, era armato e con un potente faro da ricognizione quale animale avrebbe potuto aggredirlo? Così inseguì la sfera prima nel sottobosco e nella foresta inoltrata riuscì a prenderlo, questa volta non si mosse, rimase in equilibrio perfetto nel palmo del guanto del soldato, "Oh là!" pensò l'uomo "Torniamo alla base", la sfera si aprì come un portagioie automaticamente...

« Che diamine è ?!?» gridò il soldato quando vide un bozzolo con tante zampette caduto sul terreno nevoso che avanzava faticosamente. L'uomo avvicinò l'occhio per osservarlo, questi gli spruzzò acido in uno, provocandogli una cecità temporanea in un bulbo oculare, l'uomo così urlò di dolore, il bozzolo vivente si aprì a sua volta se stesso da cui ne uscirono in fretta centinaia e centinaia di piccoli esseri , neri anch'essi mimetizzati nell'oscurità della notte, emettevano versi spaventosi per essere così piccoli tanto da far rabbrividire l'uomo che sparò tre colpi contro gli "insetti" anche se non si potevano definire tali, ma questi si moltiplicavano a ritmi di un nanosecondo, l'uomo cadde a terra inciampando su una pietra, continuò a sparare colpi a vuoto, le creature penetrarono nel soldato e gli mangiarono gli organi interni.

Gli spari si erano uditi in tutta la foresta, i due soldati alla base erano già incappottati pronti ad intervenire, ma non vedendolo tornare chiamarono prima un pronto soccorso militare situato in un campo a pochi kilometri dalla loro base intanto entrarono nella foresta, « Cosa diavolo sarà successo?» « Per questo son sempre più convinto di ritornarmene a Mosca»rispose ironico sempre il vigliacco e fifone, ma non ebbe tempo di finire la frase che da un ramo gli si infilarono nelle narici nasali tre di quelle creaturine decisamente poco simpatiche.

I due soldati continuarono il cammino, il primo soldato si rivolse al secondo:

« Tu vai su quel sentiero, avremo più probabilità di ritrovarlo, eppure non deve essere andato lontano...»

« DFJIEVBEI»

« Cosa hai detto?»

« MAHJDFCVE!!» urlò insensatamente il secondo soldato russo oramai con le attività cerebrali collassate: « REFVNKIS!!!!!» E puntò il fucile contro l'altro soldato.

« Ehi! Cosa hai intenzione di fare? Idiota, smettila di fare il... »

Un colpo fece secco il primo soldato, subito dopo il secondo si puntò alla tempia la canna di fucile e premette il grilletto... All'arrivo del pronto soccorso da campo vennero trovati tre cadaveri sfigurati nel bel mezzo della taiga siberiana, da lì iniziò un dramma, da lì iniziò una probabile fine per il nostro pianeta...

I corpi dei tre soldati erano infetti, nessuno lo sapeva, ben presto le creature si moltiplicarono a ritmi spaventosi aggredendo i medici che esaminavano l’autopsia dei cadaveri, la Siberia viene isolata per ordine dello stesso governo moscovita appena riunito dallo zar Alessio II che schiaccia i comunisti russi.

Il mondo non ha mai conosciuto una possibile Seconda Guerra Mondiale, ma solo la Prima, mentre gli Stati Uniti oltreoceano sono nuovamente governati dagli isolazionisti che hanno continuato il distaccamento dall’Europa; in Asia il Giappone ha iniziato da anni la sua espansione in Manciuria, Corea e Filippine mettendo gli occhi anche sull’Indocina, Indonesia e Birmania, mentre la stessa Cina si è spezzettata in tanti stati comandati dai Signori della Guerra sempre in conflitto reciproco.

In agosto dello stesso anno l’infezione delle oramai chiamate dagli esperti "Chimere" si era propagata in tutte la Russia, superati gli Urali dove villaggi e paesi sono completamente devastati, la Duma russa ordina la costruzione di una muraglia più lunga e poderosa di quella cinese visibile ad occhio nudo dallo spazio che dalla Crimea divide l’impero russo dall’Occidente fino alla fine della penisola di Kola al confine finlandese compresi gli stati baltici; le nazioni si riarmano all’unisono preoccupate di cosa stesse architettando Mosca.

1 gennaio 1949, inizio della fine:

Le Chimere abbattono una volta per tutte la Grande Muraglia che separa il paese dal resto del continente, non sono più piccoli insetti, ma bestie immonde, quasi aliene, che non trovando corpi umani ospiti per il loro nutrimento crescono sempre di più raggiungendo e superando la stazza di un uomo, scoprono in fretta l’uso delle armi che si rivelano superiori e peggiori di quelle umane (ricordo che non c’è mai stato un secondo conflitto, quindi la tecnologia militare non è quella che è).

Si vedono i franco-britannici lottare al fianco dei nazisti sul fronte polacco nel disperato tentativo di fermare l’invasione, dopo alcuni giorni di resistenza la marea di Chimere travolge gli eserciti di ogni nazione che non riescono a batterli in alcun modo, il 9 gennaio cade Varsavia, il giorno dopo Berlino dove Hitler piuttosto che morire per mano dei mostri si suicida nel bunker in periferia, cessa di esistere il Terzo Reich, il resto della Germania è invasa senza sosta con il Belgio e l’Olanda, il Lussemburgo invece è diventa uno stato-fortificazione che accoglie profughi e reduci per trarli in salvo dove si sono riuniti parecchi eserciti al fine di resistere.

Il 16 gennaio l’intera penisola balcanica è distrutta dall’assalto Chimera che invadono pure l’Italia dalla Puglia e dalle Alpi dove hanno già devastato Vienna e l’Austria (la Svizzera ha nel frattempo edificato nelle montagne enormi città-rifugi dove si recherà lo stesso governo elvetico ed alcuni esponenti sopravvissuti dei governi europei orientali); il Regio Esercito con grande sorpresa riesce ad evacuare molti abitanti verso la Sicilia dove si sono già stabiliti i Savoia e il Duce Mussolini, secondo loro finalmente al sicuro essendo separati dal mare.

Il 20 gennaio cade Parigi e tutta la Francia con tutti i movimenti partigiani sorti per contrastare l’infezione, De Gaulle assume la presidenza del governo francese in esilio a Dublino dove avverte il primo ministro britannico Winston Churchill di un possibile sbarco delle bestie aliene sul suolo inglese dalla Manica; intanto viene appresa con tristezza il crollo della Spagna e il Portogallo e il massacro di profughi intenti a fuggire verso il Marocco e l’Algeria.

Insomma alla fine del mese la Gran Bretagna pensa di essere salva protetta del suo "splendido isolamento", ma le Chimere scavano un tunnel sotto il Canale della Manica a ritmi frenetici, sempre in pochissimi giorni sbucano nelle verdi campagne inglesi provocando un caos immane e disordini mai visti.

Churchill e i Windsor fuggono a Dublino, capitale dell’Eire, ora divenuta base militare di molti eserciti sbandati e senza più ordini, ora si viene a sapere che gli USA entrano in guerra inviando contingenti, equipaggiamenti e numerose spedizioni a sostegno degli irlandesi che difendono le proprie coste selvaggiamente fermando il dilagare dei Chimera giunti a Londra e compiono stragi nelle sperdute zone della Scozia mentre molti scozzesi fuggono verso le Orcadi, Shetland e Islanda.

Mentre ci si difende dagli attacchi via mare e via terra, si viene a sapere che l’Asia ha fatto una fine ben peggiore di quella europea, è rimasto in piedi solo l’Impero Nipponico uno stato militarista per eccellenza, ma resosi conto delle troppe e grosse perdite del suo esercito in territorio cinese e mancese, i marxisti maoisti di Tze-Tung lottano con i buddhisti tibetani e animisti indiani (Gandhi e Nehru ) sulle vette himalayane mentre l’India è irriconoscibile ( celebre una foto in bianco e nero di Robert Capa che raffigura Bombay completamente deserta).

L’Africa è il continente che accoglie più "emigranti" per così dire, le flotte nazionali si posizionano sulle coste nordafricane come una barriera che impedisce ai Chimera di sorpassarla.

Nel deserto del Sahara vengono costruite basi operative di difesa e di allenamento militare dove vengono arruolati in massa anche gli stessi africani, mentre nel Medio Oriente un’organizzazione musulmana di liberazione dei paesi mediorientali chiamata "Al Qaeda" scatena una cruenta guerra civile e urbana contro i Chimera a sostegno delle popolazioni colpite.

Agli esseri umani infettati dai Chimera rimane poco da vivere, dopo essere morti si trasformano violentemente in nuovi Chimera o i prigionieri dei mostri vengono condotti nei "centri di trasformazione" dove diventano orribili zombie al fine militare Chimera.

Si consuma un conflitto planetario che coinvolge ogni singola persona, classe sociale, di ogni ambito di età, governi, l’intera umanità si ritrova a combattere, non per un singolo stato, ma per l’intero pianeta.

La tecnologia chimera compie passi da gigante tanto da scoprire anche il volo con immense e nere astronavi che sorvoleranno l’Oceano Pacifico deviando i giapponesi e aggredendo prima le Hawaii, e la drammatica invasione della California da parte aliena, Los Angeles come San Francisco e molte altre città sono presto distrutte, gli USA devono combattere nella loro stessa casa difendendo palmo per palmo ogni fronte possibile per far sì che il paese non cada di fronte all’orda chimera.

Arriviamo a giugno quando l’Islanda cade sotto i durissimi attacchi chimera provenienti dalla Norvegia e dal mare, i mostri sono capaci di cambiare il clima, sofferenti al caldo specialmente quello torrido trasformano innocue nuvole in gelate bufere di neve che investono tutti i territori invasi ed occupati, "Troppe lune senza il sole …" scrisse il celebre scrittore e poeta Giuseppe Ungaretti rifugiato a Palermo.

I fronti rimangono invariati fino all’aprile 1951 quando una spedizione statunitense paracadutatasi a Liverpool inizia una lenta liberazione dell’Inghilterra aiutata dai corpi inglesi rimasti riusciranno poi a distruggere la torre chimera principale a Londra ponendo fine all’occupazione chimera dove affluiranno mesi più tardi i primi rimpatriati.

In settembre avviene il paracaduta mento di migliaia e migliaia di soldati alleati a Rotterdam, con numerose perdite viene liberata la città e l’intera Olanda che con un corridoio protetto è collegata all’oramai stremato Lussemburgo progettando la liberazione di Parigi al fianco dei Maquis…

I Chimera costruiscono a Strasburgo un’immensa torre oscura che devia le acque del fiume Reno nella loro base per alimentare i centri di trasformazione, nella zona del Gerolstein nella Germania occidentale gli spacca - terra chimera sfruttano gli ex centri industriali per costruire immensi labirinti alieni per i loro fini, se non fossero fermati l’intera Europa si trasformerebbe in un pozzo gigantesco.

Alla metà del 1952 vi è un disastroso bombardamento chimera sulla costa orientale statunitense, le città più colpite sono New York e Philadelphia, la prima soprattutto è invasa dalle fognature di Manhattan, Brooklyn, Queen, Bronx e New Jersey; mentre Mike Bongiorno condurrà in Sicilia il primo telegiornale di informazione sulla guerra della nascente Rai (Radio Televisione Italiana) e Frank Sinatra canterà in onore dell’amata New York City caduta alle spire aliene; il nostro caro Stalin, prima rivale e poi alleato dei mujaiddin islamici kazaki e caucasici contro le Chimere, muore in uno scontro in Mar Caspio in cui la decimata Armata Rossa viene decapitata dall’orda aliena.

Il presidente americano Harry Truman si rifugia a St. Louis con quasi tutti i governi esteri in esilio ordina la costruzione di barriere e muraglie attorno ai nuovi Stati Uniti Centrali dove vengono accolti a milioni profughi da tutto il globo, a scienziati come Von Braun e Fermi si deve la fissione nucleare che permette ai generali militari statunitensi di creare la prima bomba atomica, V-1 e V-2, e bombardieri in grado di avere lungo raggio per lo sgancio di bombe e proiettili contro i bersagli; alcuni filmati segretissimi svelano che i Chimera stanno per elaborare nuove macchine in grado di portarli nello spazio; con una lettera al presidente, Albert Einstein invita il governo statunitense a trovare il modo di annientare il prima possibile i mostri, i quali se avessero varcato l’orbita terrestre avrebbero certamente distrutto la resistenza umana e si sarebbero spinti in tutto il Sistema Solare.

La repubblica di Nanchino, dominata dal capo dei nazionalisti cinesi Chiang Kai-Shek sviluppa con aiuti scientifici nippo-coreani e un medico belga l’antidoto e vaccino al virus Chimera che è come ho detto è capace di mutare gli uomini in abomini; intanto l’esercito giapponese si scontra in una dura battaglia prima nella penisola di Kamchatka e poi sull’isola russa Sachalin registrando grosse perdite e nuove vittorie, il Giappone riprende i contatti solo nel 1955 con gli Stati Uniti per l’acquisto di armi nucleari oramai ben sviluppate (non sperimentate) usandole in gran quantità sui Chimera, Truman avverte Tokyo di usarle comunque con prudenza.

Il 6 agosto dello stesso anno, la prima bomba atomica della storia è sganciata da un aereo di nome Enola Gay statunitense a Dallas, in territorio infetto, dove risiede un importante centro di trasformazione che è raso al suolo con il resto della città. Alcune navi americane nel porto dell’Avana chiedono ai rivoluzionari castristi di Fidel e Che Guevara in cambio di armi atomiche un’alleanza economica, ma il nuovo governo socialista cubano rifiuta ogni trattativa e continua la sua guerra contro i Chimera stanziati sulla Sierra Maestra che hanno nel frattempo divorato Batista.

Sebbene il Terzo Reich sia caduto in fretta sotto il peso dilagante dell’invasione virale, molti gerarchi nazisti hanno organizzato a Stoccolma una cancelleria in riunione dei governi tedesco , norvegese e svedese per resistere agli assalti Chimera sulla Scandinavia (in questa dimensione non hanno mai perseguitato gli ebrei), gli scienziati germanici sviluppano un’arma batteriologica che è subito lanciata nella foresta di Katyn uccidendo all’istante e con successo le Chimere presenti, un’altra bomba è sparata contro la stessa capitale Berlino, liberata all’istante dalla torre chimera che svetta tra i tetti berlinesi; inizia la controffensiva alleata con lo sbarco di Danimarca nella metà di autunno.

L’11 dicembre un’altra bomba atomica è lanciata sulla Siberia dai giapponesi, le radiazioni provocano immani contrazioni negli organismi interni delle Chimere che muoiono come mosche, a Natale le truppe anglo-americane liberano Parigi con l’entrata trionfale di Charles De Gaulle e Vincent Auriol.

Il CNLI si nasconde sugli Appennini e si coalizza col regime mussoliniano aggredendo le postazioni chimera nel Suditalia e in parte liberandolo con molta fatica e con mancanza di mezzi.

All’inizio del 1956 altre due bombe (le ultime) vengono sganciate prima su Astana in Kazakistan ed infine su Volgograd (Stalingrado per noi) nelle regioni meridionali della pianura sarmatica russa; questi attacchi disintegrano una buonissima parte delle forze in campo Chimera che devono ritirarsi lentamente lasciando scie di massacri, abomini deformi, e torri di trasfusione abbandonate; si annuncia la totale liberazione della Francia e di tutto il Belgio, con il sostegno al Lussemburgo sull’orlo di una caduta salvando migliaia di vite umane; a Budapest un’insurrezione tenta di cacciare i Chimera senza aiuti esterni, si rivela un’autentica follia che viene sotterrata con altri morti per la capitale ungherese; in Nepal e Bhutan i guerriglieri maoisti annunciano la liberazione, ma ad un prezzo caro, l’instaurazione di una dittatura comunista sotto Mao che non è accettata, iniziano le controversie tra himalayani e comunisti cinesi; l’India oramai libera sotto il Partito del Congre sso che ha espulso la Lega Musulmana guida alla rivoluzione tutti gli indiani di ogni classe ed ambito sociale, contro ogni fanatismo, contro ogni discriminazione e contro l’imperialismo, è proclamata la Federazione Economica delle Indie che tiene sotto l’egida anche Pakistan e Bangladesh a maggioranza islamica e non induista, più a ovest Al Qaeda nei paesi liberati pretende dei regimi fondamentalisti musulmani che s’instaurano in Iran dove lo scià è deposto, in Siria, Yemen e Libano, mentre la Palestina israeliana è occupata militarmente dai turco-americani predisponendo la creazione di uno stato ebraico indipendente che riunisca la diaspora di millenni prima.

L’antidoto e vaccino è venduto in pochi giorni a tutto il globo che lo utilizza per curare immediatamente gli infettati, il 9 giugno sono liberate New York e Boston, il 4 luglio anche Washington D.C. dove riprende la ricostruzione urbana e della Casa Bianca.

Sulle Ande i movimenti sudamericani di liberazione si uniscono in forze uniche e massicce, il 29 luglio Buenos Aires è libera con l’entrata vittoriosa di Juan Domingo ed Evita Peròn che provvedono alla ricostruzione e al ripopolamento, in Cile invece un generale Augusto Pinochet comanda le forze armate cileno-boliviane con sostegno peruviano alla controffensiva al fianco statunitense e argentino in Brasile, caduto sotto i pesantissimi bombardamenti virali delle Chimere a Rio De Janeiro e San Paolo.

Nel 1957 le Chimere lanciano dai Grandi Laghi finlandesi un satellite spaziale che i russi chiamano Sputnik, è un’arma capace di radere al suolo qualunque bersaglio dall’orbita planetaria, un V-2 lo distrugge poco prima che uscisse dall’atmosfera terrestre; nasce la NASA come agenzia spaziale americana che progetta nel contempo del conflitto un’esplorazione e una conquista umana dello spazio extraterrestre, successivamente nasce anche l’ASE (Agenzia Spaziale Europea).

Il 4 ottobre gli eserciti alleati travolgono le postazioni Chimere in Pianura Padana entrando a Milano e Venezia e respingendo i mostri alieni sulle Alpi dove si nascondono attaccando solamente con agguati; l’Italia si ritrova libera, a Roma gli abitanti decimati festeggiano la vittoria ma la gente non ne vuole più sapere del regime fascista.

Si festeggerà il Capodanno in Germania finalmente non più infetta ma tra i paesi più distrutti al mondo con un celebre show al Reichstag di Marilyn Monroe e Walt Disney che ha girato già il celebre film-cartoon di successo mondiale dove Paperino, Bugs Bunny, Duffy Duck, Topolino, Pippo e lo Zio Sam partono in guerra contro le Chimere divertendo i più piccoli e i più grandi.

Le Chimere con la battaglia di Mosca causano ancora grandi massacri e radono al suolo la città rimasta ancora in piedi, dopo aver perso tra le trincee sarmatiche in soli due giorni 4 e 5 gennaio 1958 tutte le Chimere muoiono quasi in coro, come se fossero d’accordo o avessero ricevuto un ordine; non rimane vivo nemmeno un mostro; finisce la guerra durata quasi un decennio con quasi 490.000.000 di morti pesando duramente sulle famiglie del mondo.

All’alba del 1960 tutte le colonie africane sono totalmente indipendenti unite da un’unica moneta e da un mercato comune che le risolleva da vecchie rivalità, guerre civili e regimi politici guerrafondai; l’impero giapponese ha mantenuto la sua corona su Filippine, Corea, Manciuria, Melanesia e Micronesia sebbene stati federali con proprie culture hanno come capo di stato l’imperatore Hirohito sul trono dal 1926.

L’esercito maoista si scioglie dopo l’intervento americano in Vietnam ed Indocina, gli ex gerarchi nazisti invece che hanno contribuito alla liberazione di Berlino spariscono dalla scena politica nazionalista tedesca, molti entrano nelle file democratiche altri spariscono dalle apparizioni pubbliche sebbene considerati "eroi".

L’Irlanda ringraziata da Churchill per aver salvato il Regno Unito annette l’Irlanda del Nord e ritorna una repubblica indipendente, la stessa Inghilterra accetta tutti gli aiuti economici possibili per rialzarsi socialmente e politicamente; la Russia segue la fine cinese, a Mosca nasce una repubblica federale, la Cecenia chiede l’indipendenza insieme all’Ucraina, paesi baltici, Siberia e Mongolia, intanto il Kazakistan ha incamerato Uzbekistan e Kirghisia; con un referendum la monarchia zarista è dichiarata definitivamente decaduta; in Cina invece avviene la riunificazione operata dal Kuomintang entrato a Pechino a primavera instaurando un governo militare semi-democratico che col tempo lo sarà a tutti gli effetti.

Gli Stati Uniti Centrali ritornano Stati Uniti d’America riprendendo gli sbocchi sull’Atlantico, invece la California è uno stato a sè il più ricco del continente nordamericano; a Cuba s’instaura il regime castrista, in Brasile è edificata una nuova capitale chiamata Brasilia proprio al centro del paese per ripopolare l’immenso territorio brasiliano spopolato in dieci anni di guerra,in Cile Pinochet è eletto dal parlamento di Santiago come presidente a vita dello stato cileno instaurando di fatto un regime dittatoriale di destra; nasce nel frattempo la Repubblica Araba Unita con un golpe militare di Nasser a Il Cairo che depone il re Faruq, ritenuto un incapace che rischiò di far sprofondare il paese nelle spire chimere; non ci saranno guerre o situazioni instabili in Marocco, Algeria e Libia data la loro disponibilità di accogliere profughi ed emigranti occidentali, anzi i diversi governi diventano piuttosto lungimiranti e democratici.

Muore Benito Mussolini appena ritornato a Roma, l’Italia con una nuova costituzione mantiene la monarchia costituzionale sabauda e opta per la via europeista già progettata da Aristide Briand negli anni ’20, nasce sempre a Roma lo statuto dell’Unione Europea che raccoglierà entro il 1980 tutti gli stati europei eccetto la confederazione elvetica, Turchia, stati russi, Norvegia ed Albania.

La Svizzera mantenutasi intatta sotto le Alpi durante il conflitto riapprova l’isolazionismo neutrale ai fatti quotidiani.

Si diffondono in fretta i nuovi consumi arrivati con le tecnologie che hanno garantito la vittoria, non esiste bipolarismo ma una serie di equilibri che tentano di mantenere ordine e pace nel mondo, più tardi si dimostreranno ostili agli USA gli stessi Al Qaeda, Giappone imperiale, e la Cuba castrista; la televisione in pochissimi anni raggiunge quote di visione mai viste, riprendono funzione le industrie e fabbriche, vengono potenziate le reti elettrificate, adoperato l’uso atomico a quello spaziale che porta gli uomini sulla Luna e a costruirci diverse basi internazionali. Hollywood diventa principale centro cinematografico mondiale con i film neorealisti di Fellini e De Sica rappresentando con Sofia Loren, Fernandèl, Gino Cervi o Gina Lollobrigida al fianco di Ciccio Ingrassìa la vita durante l’occupazione aliena in Italia.

Che questa sia la volta buona?

Ainelif

Per farmi sapere che ne pensate, scrivetemi a questo indirizzo!

.

Ispirato da quest'idea, Generalissimus propone l'Iperdistopia definitiva:

Immaginate un 1984 in cui nel mondo sono al potere i seguenti partiti o dittatori:

In Albania abbiamo il Partito Fascista albanese, in Argentina c'è ancora il Processo di riorganizzazione nazionale, in Australia il Partito di Centro, in Austria il Movimento Patriottico, in Belgio il Partito Rexista, in Bolivia la Falange Socialista boliviana, in Brasile il governo militare, in Bulgaria l'Unione delle Legioni Nazionali bulgare, in Canada l'Unione canadese dei Fascisti, in Cile il Movimento Nazionalsocialista del Cile, in Colombia la Falange Nazionale Patriottica della Colombia, in Cecoslovacchia la Comunità Fascista Nazionale, in Danimarca il Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori danesi, in El Salvador la Giunta Rivoluzionaria di Governo, in Finlandia il Movimento di Lapua, in Francia il Partito Popolare francese, in Germania il Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori tedeschi, in Grecia il Partito dei Liberi Pensatori, in Guatemala la giunta militare di Efrain Rios Montt, in Ungheria il Partito delle Croci Frecciate, ad Haiti i Duvalier, in Honduras Oswaldo Lopez Arellano, in Islanda il Partito Nazionalista, in Iran Ruhollah Khomeyni, in Iraq Saddam Hussein, in Irlanda le Camicie Blu, in Italia il Partito Nazionale Fascista, in Giappone il Taisei Yokusankai, in Messico l'Unione Nazionale Sinarchista, in Olanda il Movimento Nazional-Socialista, in Nuova Zelanda il Fronte Nazionale, in Norvegia Unione Nazionale, in Nicaragua sono ancora in sella i Somoza, a Panama Manuel Noriega, in Paraguay Alfredo Stroessner, in Perù l'Unione Rivoluzionaria, nelle Filippine il Kilusang Bagong Lipunan, in Polonia la Falange Nazional-Radicale, in Portogallo l'Unione Nazionale, in Romania la Guardia di Ferro, in Unione Sovietica comanda la fazione stalinista del PCUS, a San Marino c'è il Partito Fascista sammarinese, in Sudafrica il Partito Nazionale, in Spagna la Falange, in Svezia il Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori, in Svizzera il Fronte Nazionale, in Siria Hafiz al-Assad, in Turchia il Partito del Movimento Nazionalista, in Inghilterra l'Unione britannica dei Fascisti, gli USA si ritrovano con un presidente proveniente dal Ku Klux Klan, a Porto Rico troviamo il Movimento Sindacalista Nazionale di Porto Rico, in Uruguay Resistenza Nazionale Socialista, in Venezuela Marcos Perez Jimenez e in Jugoslavia l'ORJUNA.

.

Ed ora, una proposta esattamente contraria, sempre di Ainelif:

Ci fu un tempo in cui tutti i Cattivi (sì, lo scrivo con la C maiuscola per indicare tutti quei personaggi loschi, malvagi, criminali che hanno fatto la storia) vennero presi uno ad uno da forze speciali internazionali, polizia, eserciti militari compattatìsi per dare una vera propria caccia ai più crudeli e spietati personaggi che la storia e il mondo ricordino. Fu catturato per primo l'intrepido Joker, acciuffato nel proprio nascondiglio di Gotham City appoggiato dal sindaco-truffatore Pinguino che ne aveva finanziato i piani per sottomettere la città al loro volere; dopo quest'evento uno dopo l'altro tutti i ceffi vennero catturati; toccò poi a Crudelia De Mon rifugiatasi ad Azkaban nel Mare del Nord con Bellatrix Lestranger e Voldemort, dove avevano schierato un potente esercito di Dissennatori, tutti annientati grazie all'eroismo delle YFT (Yellow Flames of Time, Fiamme Gialle del Tempo).

Fu la volta del poco simpatico Majin Bu, il famoso mostro umanoide di gomma rosa nel mondo Manga di Dragonball, il ghiacciatissimo Mr. Freeze di Batman dichiaratosi successore di Joker, Barbablù o Gille De Rais, l'orribile conte d'Orsay amico di Giovanna d'Arco, il pedofilo satanico che seviziava ed uccideva i bambini, Karla Homolka la violentatrice di adolescenti; inoltre gli eroici fiammoni gialli deporranno l'imperatore Palpatine dal trono dell'Impero Galattico ristabilendo la repubblica per processarlo con tutti gli altri; poco più in là all'Isola Che Non C'è perfino Capitan Uncino è accerchiato e condannato alla stessa sorte; Morton, il perfido giudice già padrino di Paperopoli e legale capitalista che voleva uccidere Roger Rabbit e radere al suolo l'intera Cartoonia.

Vengono quindi pizzicati Darth Fener, Dracula, Alessandro Farnese, Himmler, Pol Pot, Klaus Barbie, Elena Ceaucescu, Nerone, Saruman, Mengele, Kim Il Sung, la Strega Bianca, la Signora Ammazzatutti, Jack lo Squartatore, Gengis Khan, Charles Manson, Hannibal Lecter,  ed infine Idi Amin.

"Ed eccoci dall'ultima postazione di ieri posizionati e ben disposti a riprendere e a descrivere per filo e per segno l'avvenimento più grande di ogni storia e tempo, il Processo contro i Cattivi nella Sala degli Specchi di Versailles; nei giardini, nelle sale, e nella cittadina parigina si sono riuniti tre milioni e mezzo di persone per assistere all'avvenimento: tutte le radio, quasi tutti canali televisivi e internet sono puntati in questo angolo di mondo per assistere al processo... Presiedono la corte i più rinomati giudici e legali del mondo di ogni nazionalità possibile ed inimmaginabile, difesa e accusa."

.

Enrica S. dice la sua in proposito:

Guardate la mappa qui sotto: è la mappa della guerra e della pace, aggiornata al mese di febbraio 2017!

La mappa interattiva elaborata da Visions of Humanity, un'iniziativa dell'Institute for Economics and Peace, include 163 paesi (il 99,7% della popolazione mondiale), ordinati in base a 23 criteri come impatto del terrorismo, percezione della criminalità, instabilità politica, guerre, spese militari. Ne deriva un punteggio, lo "State of Peace" in una scala da 1 a 5, che va da "molto alto" a "molto basso" (cioè da molto sicuro a per nulla sicuro). In cima alla classifica troviamo Islanda (grado di pace: 1.192), Danimarca (1.246) e Austria (1.278). Seguono Nuova Zelanda, Portogallo, Repubblica Ceca e i "classici" Svizzera, Canada, Giappone, con la Slovenia in decima posizione. E l'Italia? Si trova alla 39esima posizione con un punteggio di 1.774. A incidere sulla posizione del nostro paese ci sono soprattutto un alto livello di criminalità percepita, un'importante militarizzazione, l'esportazione di armi e i crimini violenti compiuti sul territorio (cliccate qui per leggere le statistiche complete).

.

Passiamo ad un'altra proposta di Ainelif:

La guerra dei due mondi

In origine l'immenso continente di Arcadia era un continente prosperoso, forgiato tra magma e abissi nella notte dei tempi, popolato da primi uomini che costruirono una grande capitale di nome Anaagor che si estese al centro del continente e ne divenne la città più ricca e potente che sottomise tutte le altre sorte poco dopo sulla costa e dettò legge fondando l'Impero Arcadianico che governò tutte le terre del continente in modo equo e giusto e i Primi Ministri che vollero togliere di mezzo la Famiglia Imperiale e conquistare il potere furono eliminati grazie ai loro stessi sudditi, felici della giustizia e della libertà che possedevano con la monarchia arcadianica che superò qualsiasi crisi del regno. Nell'Impero convivevano tanti popoli con gli umani, erano minoranze ma sempre dei popoli che riconoscevano come sovrano l'Imperatore arcadianico, tra questi elfi, nani, maghi e streghe, ma anche giganti, orchi e draghi che vivevano al di fuori della civiltà umana, sebbene a volte con qualche piccolo conflitto, sempre risolto diplomaticamente, ma membri integranti del continente e della sua giurisdizione.

Si calcola che l'Impero sia durato 3000 anni; finito questo lunghissimo periodo di splendore iniziò nell'ovest del continente la Rivoluzione Industriale che portò uno sviluppo tecnologico al mondo conosciuto che fino ad allora aveva contato sulla magia, proprio in quest'epoca il primogenito dell'Imperatore d'Arcadia, un figlio ribelle alle decisioni famigliari e al mondo della magia, di nome Tredlinka, che lo ritenne un incapace ad apprendere le arti e i poteri sovrannaturali (e si dice fosse stato discriminato in quanto umano) cominciò a nutrire odio verso i maghi e tutto il loro mondo, fondò una lega anti-magica che propendeva per l'esilio di tutte le creature magiche e stregoni nelle Isole Fähn, isole selvagge da dove era sorta la civiltà dei maghi e dei demoni della natura e riacquisire una presunta indipendenza dalle influenze di questi esseri nella politica degli uomini.

Ci furono discriminazioni nei confronti dei popoli non umani che vennero giudicate intollerabili e causarono conflitti interni tra le diverse fazioni, quest'epoca è chiamata "Anarchia Imperiale" molte città e villaggi cominciarono ad autogovernarsi e a guerreggiare con il governo centrale di Anaagor ci furono attentati agli stessi componenti della Famiglia Imperiale che rifiutava di adoperare leggi anti-magiche e di lasciare libero culto in tutto l'Impero, molti maghi di fronte alle violenze reagirono con crudeltà e durezza adoperando maledizioni, incantesimi e trasformazioni e a volte uccisioni; gli uomini distrussero città e villaggi di nani, elfi e uccisero draghi, giganti e streghe. Questo clima di guerra insostenibile portò l'assalto di Anaagor da parte delle truppe ribelli contro quelle governative e "laiche", Tredlinka per ottenere la vittoria e vendicarsi sui maghi e la sua famiglia finanziò un gruppo di ricercatori, suoi fedelissimi, che inventarono la prima macchina armata movente dotata di intelligenza artificiale; questa fu sperimentata sul campo di battaglia e rivelò la sua efficacia non invincibile ma molto potente sulle forze magiche, ne vennero prodotte centinaia di migliaia e inviate in guerra, era la Prima Guerra tra Magia e Tecnologia, non ci fu una vittoria, sembrò prevalere la magia, ma troppo tardi i governativi scoprirono e distrussero laboratori ed industrie di Tredlinka, 450 anni dopo l'inizio delle ostilità e la fine del periodo d'oro dell'Impero, l'ultimo Imperatore di fronte alle incessanti battaglie devastanti dichiarò decaduto l'Impero di Arcadia e firmava la sua deposizione solenne abbandonando in tutta fretta la capitale verso est dove fu protetto dalle forze magiche e riconosciuto loro alleato rifugiandosi con la famiglia nella Città Reale dove si risiedeva in estate e ne fece la dimora dell'ex dinastia regnante.

Anaagor venne completamente distrutta, quella che era una città imperiale, maestosa e ricchissima venne ridotta ad un cumulo di rovine a perdita d'occhio, le sue mura vennero quasi del tutto demolite dalle esplosioni e dagli scontri, gli abitanti sopravvissuti si dispersero in altre città e villaggi del continente. Un Gran Mago (carica governativa del mondo della magia) di nome Lioràn assunse il titolo di governante della parte orientale spostando la capitale ad Hellexmère abolendo le amministrazioni umane e istituendo il Consiglio, un parlamento dei rappresentanti delle più alte cariche della zona orientale, ovvero tutti maghi e streghe che iniziarono a governare su questa parte dell'ex impero. Tredlinka invece fuggì con i suoi alleati nella parte ovest e represse tutti i moti di protesta contro il suo fanatismo, la città di Old Haven venne rinominata Haven City, demolita e ricostruita, completamente tecnologizzata e robotizzata, estesa anche in parte dell'antica Anaagor, ben presto enormi droidi circolarono per i centri abitati e le metropoli dell' ovest cacciando le resistenze magiche e industrializzando qualsiasi terra incontrassero, molti ribelli umani furono concentrati nella periferia della nuova capitale murandone i confini con torri di guardia gigantesche e minacciose.

Sorsero così cinture di villaggi e baraccopoli povere dove gli abitanti erano costretti a vivere, mentre la capitale era una città dominata dai robot e dai gerarchi fedeli a Tredlinka che col passare degli anni per ottenere l'immortalità invecchiando divenne mezzo umano e mezzo droide. La sua capitale venne collegata alle città della zona occidentale con imponenti autostrade che sovrastavano il paesaggio per trasferire masse di persone e macchine da una parte all'altra. Il Consiglio dell'Est votò a distanza di decenni, circa 40, di intervenire contro Tredlinka e distruggere la tecnologia, esplose la Seconda Guerra tra Magia e Tecnologia che vide le forze tecnologiche prevalere in certe battaglie di confine, fu una guerra di posizione senza ancora veri vincitori, alcuni aerei dell'Ovest sganciarono inutilmente due testate atomiche su città orientali come Porto Ernest o Sandover, degli incantesimi respinsero le bombe che finirono su Haven City, protetta da una barriera plasmatica, le esplosioni ricaddero sulla regione circostante devastandola e riducendola ad un deserto. Due isole disabitate nella zona occidentale vennero occupate dai robot dove costruirono immensi laboratori dove far lavorare scienziati umani per Tredlinka e scoprire nuove invenzioni e tecnologie in grado di distruggere la magia e conquistare l'Est.

Finalmente il cancellierato tecnologico di Tredlinka e il Consiglio magico di Hellexmère stipularono un armistizio capendo che per ora le forze rivali non riuscivano a prevalere l'una sull'altra, venne iniziata la costruzione del Grande Vallo, una muraglia altissima che separa il continente arcadianico, l'Ovest dall'Est, passa esattamente tra le rovine della vecchia Anaagor e tocca le coste settentrionali e meridionali; il Vallo è inaccessibile, non esistono passaggi per attraversarlo, è stato creato per essere invalicabile e far convivere i due mondi sul continente in attesa di un prossimo conflitto.

Col passare dei secoli e col tacito consenso dei governi delle due parti gli abitanti dell'Est e dell'Ovest ignorano cosa ci sia dall'altra parte, si narrano leggende e strane storie, c'è chi pensa che tecnologia o magia siano andate perse/distrutte, c'è chi per pura avventura decide di oltrepassare la muraglia...

Ainelif

.

Chiudiamo per ora con l'ennesima idea dello stesso autore:

.

La Superguerra del 21 dicembre 2012:

21 dicembre 2012: Alla notizia dell'arrivo nel Sistema Solare dei Borg extragalattici, già nemici acerrimi della Federazione dei Pianeti Uniti.
I Borg sono esseri alieni-umanoidi-cyborg spietati, più volte sconfitti, hanno finalmente trovato un luogo dove poter ri-fondare un impero a loro immagine e somiglianza, perchè non proprio l'intero Sistema Solare partendo dal pianeta Terra?
Il nostro pianeta è colto alla sprovvista e viene attaccato ordinariamente dalla flotta stellare dei Borg che non vogliono trattative e/o patti diplomatici con la politica terrestre.

23 dicembre: Il presidente Obama capisce al volo le intenzioni degli extraterrestri e lasciando il comando operativo militare ai grandi generali che scagliano eserciti e armamenti contro le flotte Borg si rivolge ad esperti e scienziati che capendo l'inferiorità umana rispetto agli invasori hanno un'unica via di salvezza: i Supercattivi.
La Terra conta sulla malvagità dei personaggi che hanno segnato la storia per salvare sè stessa e la sua stirpe dall'annientamento; mentre i Borg attaccano il Centroamerica deflagrando Città del Messico e Rio De Janeiro dove gli eserciti cyborg marciano trionfali e distruttivi.

Natale: Vengono arruolati con indomite richieste i primi Supercattivi, da Mr.Hyde ad Arancia Meccanica; successivamente vengono contattati anche il conte Dracula e Voldemort; l'esercito statunitense affiancato da quelli sudamericani è sconfitto a Brasilia con una cannonata turboglionica dei Borg.

27 dicembre: Saruman accetta l'alleanza con la Terra scendendo in campo con l'appena scarcerato Lex Luthor e Magneto, Jack lo Squartatore e anche il giudice cartoon Morton che stringe la mano a Hannibal Lecter.

30 dicembre: Le armate Borg conquistano tutto il Sudamerica e lo dichiarano territorio incamerato al loro nuovo e nascente impero nel Sistema Solare; un raggio turboglionico di un'astronave extraterrestre deflagra l'area urbana compresa da Pechino a Shangai provocando immani devastazioni.
31 dicembre - Capodanno: In onore dell'anno nuovo entrano in campo i Supercattivi che in varie parti del mondo si scontrano con violenza inaudita al fianco dell'esercito umano contro i Borg che increduli giocano tutte le carte che possiedono.

3 gennaio 2013: Un virus informatico: Trojan X, è capace di eliminare per pochi minuti le difese plasmatiche aliene rendendo le navicelle Borg colpibili dal fuoco umano; si vedranno i Supercattivi avanzare con la loro scintilla maligna addosso all'impero dei cyborg umanoidi che incapaci di fronteggiare la magia e l'abilità vengono distrutti da circa mille testate atomiche lanciate aldilà dell'atmosfera contro le navi-madre. I Borg vengono completamente annientati, e finisce con loro il sogno di egemonia dello spazio profondo.
Cosa ne sarà dei Supercattivi che più tanto cattivi non sono? Oppure dopo aver salvato casa propria decideranno di ritornare al vecchio mestiere di una volta?

Ainelif

.

Per farmi sapere che ne pensate, scrivetemi a questo indirizzo!


Torna indietro