DOV'È LONATE POZZOLO

La Provincia di Varese - C.A.P. - comuni limitrofi - Gallia Cisalpina - Geologia - Vista dall'alto - Stemma


.

Tanto per cominciare, il mio comune è uno dei 141 comuni della provincia di Varese, posta nel nordovest della Lombardia. Ha una superficie totale di 1.199 Kmq (nona nell'ordine tra le undici province lombarde) ed una popolazione stimata al 30 giugno 2009 di 873.926 abitanti (quarta in Lombardia dopo Milano, Brescia e Bergamo), per una densità media di ben 728 abitanti per Kmq (la più alta in Lombardia dopo quella del milanese!) Oltre al capoluogo Varese (81.892 abitanti), la mia provincia comprende altre tre città molto popolose: Busto Arsizio (81.656 ab.) e Gallarate (50.156 ab.), entrambe non lontane da Lonate, ed entrambe candidate a diventare in futuro capoluoghi di provincia, oltre a Saronno (38.126 ab.).

 

Salvo un breve tratto meridionale dove è ubicato Lonate, come indica il punto rosso nella cartina qui sotto, la provincia è collinosa e montuosa, intersecata da numerose valli: dalla Valganna, percorsa dal fiume Olona, si diramano la Valcuvia, la Valtravaglia, la Val Marchirolo e la Val Veddasca. È anche chiamata la "provincia dei sette laghi" perché, oltre ad essere bagnata dal lago Maggiore o Verbano e dal lago di Lugano o Ceresio, al centro di essa sono visibili i tre laghi di Varese, di Monate e di Comabbio, cui si aggiungono i più modesti laghetti di Biandronno, di Ganna, di Ghirla e Delio, quest'ultimo sede di un'innovativa ed importante centrale idroelettrica in cui io ho talvolta condotto in visita d'istruzione i miei ragazzi di quinta. Se volete maggiori informazioni circa le caratteristiche e le bellezze turistiche della mia provincia, vi consiglio il bel sito di Lidia Zaffaroni, www.ilvaresotto.it. È una vera miniera!

 

La provincia di Varese è fortemente industrializzata: prevalgono quella tessile e cotoniera, concentrate tra Gallarate e Busto, quella metallurgica (a Luino), meccanica (a Saronno), delle ceramiche (a Laveno), calzaturiera (a Varese e Tradate), e soprattutto aeronautica (a Cascina Costa, frazione di Samarate, ha sede il gruppo Agusta, leader nel campo degli elicotteri, mentre in territorio di Lonate sorge la Caproni). Nella mia provincia sorgono inoltre lo hub intercontinentale di Malpensa 2000 ed il Centro Comune di Ricerche Nucleari di Ispra.

la provincia di Varese    Dov'è Varese

Vai al sito della provincia di Varese

Più precisamente, Lonate si trova nell'estremo lembo sudoccidentale della provincia, al confine con quelle di Milano e di Novara, lungo il corso del Ticino. Le coordinate geografiche sono 45° 35' 51",72 Nord di latitudine e 8° 45' 20",88 Est di longitudine (le esatte coordinate GPS sono 45.5964698 N ed 8.7601014 E). Il centro cittadino è posto a 205 metri sul livello del mare, l'altitudine minima (nella valle del Ticino) è di 141 m e la massima di 217 m, con 76 metri di escursione altimetrica. Il comune ha una superficie di circa 29,12 Kmq, di cui 4,96 Kmq di superficie urbana, ed una popolazione di 11.903 abitanti (al 31 dicembre 2015), di cui 5.926 maschi e 5.977 femmine. Di essi, 9.433 risiedono nel capoluogo, 1.953 nella frazione di Sant'Antonino e 517 nella frazione di Tornavento. I nuclei famigliari sono 4.730, di cui 3.755 nel capoluogo, 764 a Sant'Antonino e 211 a Tornavento. 901 sono i cittadini stranieri (al 31 dicembre 2015), di cui 472 uomini e 429 donne. Sono rappresentate ben 50 nazionalità, tra le quali le più numerose sono le comunità dal Marocco, dal Senegal, dall'Albania e dall'Ecuador. Il comune confina a nord con i comuni di Vizzola Ticino e di Ferno, ad est con i comuni di Samarate, frazione di San Macario, e Vanzaghello (MI), a sud con i comuni di Castano Primo, Turbigo e Nosate (MI), e ad ovest con il comune di Oleggio (NO), posto in Piemonte al di là del Ticino. Il prefisso telefonico è 0331, come in tutta la parte meridionale della provincia di Varese, mentre il codice ISTAT è 012090, il codice catastale è E666 ed il C.A.P. è 21015. Ecco quelli di alcuni comuni limitrofi:

Albizzate 21041 Cavaria c. Premezzo 21044 Oleggio (NO) 28047
Arsago Seprio 21010 Fagnano Olona 21054 Samarate 21017
Besnate 21010 Ferno 21010 Sesto Calende 21018
Busto Arsizio 21052 Gallarate 21013 Solbiate Arno 21048
Cardano al Campo 21010 Galliate (NO) 28066 Somma Lombardo 21019
Casorate Sempione 21011 Gorla Maggiore 21050 Turbigo (MI) 20029
Cassano Magnago 21012 Jerago con Orago 21040 Vanzaghello (MI) 20020
Castano Primo (MI) 20022 Legnano (MI) 20025 Vergiate 21029
Castellanza 21053 Magnago (MI) 20020 Vizzola Ticino 21010

Lonate Pozzolo comprende nel proprio territorio le due frazioni di Sant'Antonino Ticino e di Tornavento, ma anche le località Moncucco (sul luogo dell'antica cascina omonima), Cerello, Baragia e Gaggina, oltre a numerosi cascinali: la cascina Maggia (vedi) e la cascina Semprevento ad ovest, non lungi da Tornavento; la cascina Fornace, nelle immediate vicinanze di Malpensa 2000, la cascina Calderona a sud, presso l'antico campo di aviazione. È invece scomparsa l'antica cascina Gelata, a est verso Busto Arsizio: sul suo territorio sorge oggi la nuovissima zona industriale. Ecco a voi l'esatta collocazione di Lonate in mezzo agli altri comuni del basso Varesotto:

Lonate Pozzolo nel Basso Varesotto

.

e passando ad una cartina che illustra le sole divisioni amministrative:

Lonate tra i comuni del basso Varesotto

Così appariva questa stessa zona d'Italia in una carta geografica del tardo '500:

Gallia Cisalpina

.

Nel territorio dell'attuale Lonate Pozzolo, intorno al centro abitato, è possibile oggi individuare:

a) una grande area verde e boschiva in direzione ovest delimitata dalla Valle del Ticino compresa nel Parco Regionale del Ticino;

b) a sud-ovest il territorio demaniale ed una vasta area boschiva;

c) un'area agricolo-boschiva verso nord-ovest;

d) un'area a nord-ovest interessata dalla presenza dell'aeroporto della Grande Malpensa, che ha inglobato un'ampia area coltivata dai detenuti della ex Casa di Pena "Bellaria".

La geologia è di tipo fluvioglaciale. Ed ecco alcuni dati climatologici:

i) zona climatica: E.

ii) Pioggia: mm/anno 949,1; gg/anno 90.

iii) Neve: gg/anno 13.

iv) Temperatura min. ass.: - 13,37°; temperatura max ass.: 33,2°.

 

Ecco una mappa del territorio comunale di Lonate ripresa con la tecnica della fotografia aerea da alta quota, e con i colori opportunamente modificati. Si distinguono chiaramente il Ticino (a sinistra), l'aeroporto della Malpensa (la macchia bianca in alto), la vegetazione (verde scura o rossa, a seconda del tipo di piante presenti) e l'abitato (a destra). Come si vede, il territorio è meno urbanizzato di quello di altri comuni limitrofi, come Busto o Gallarate, e persistono ancora vaste aree verdi. Lo sciagurato progetto della terza pista di Malpensa potrebbe però farne sparire gran parte, con gravissimo danno per noi tutti.

 

Fotografia aerea di Lonate ottenuta nel 2001 con il metodo I.R.F.C. per il Consorzio Parco Lombardo della Valle del Ticino

 

Naturalmente questa è anche l'occasione per presentarvi lo stemma di Lonate Pozzolo, che contiene tre mezzelune montanti in argento nella parte inferiore e la vera di un pozzo mattonata di rosso in quella superiore. Questo è lo stemma tradizionale, che si trova effigiato in un mosaico sulla pavimentazione del cortile antistante il nostro Municipio:

Stemma tradizionale di Lonate Pozzolo, che si trova effigiato in un mosaico sulla pavimentazione del cortile antistante il nostro Municipio

Lo stemma di ogni Comune va però regolamentato per legge, in modo da evitare la proliferazione di loghi differenti l'uno dall'altro; e questa procedura nel caso di Lonate ha alle spalle una storia lunga e tormentata. Già il lontano 5 ottobre 1948, con l'atto di Consiglio Comunale n. 28, Lonate Pozzolo decideva di chiedere all’autorità governativa la concessione dello Stemma e del Gonfalone, presentando la relativa domanda alla Consulta Araldica. Ma il procedimento si arenò a causa delle solite lungaggini burocratiche tipicamente italiche, e solo il 26 gennaio 2006 con la delibera di Giunta Comunale n. 11 è stato riaperto l'iter volto ad ottenere il riconoscimento e l’autorizzazione. Il confronto sui contenuti, dimensioni e colori dello stemma culminò con la delibera n. 9 del 25 gennaio 2007, con la quale si recepirono le informazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Segretariato Generale dell'Ufficio Onorificenze e Araldica. Finalmente, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha concesso Stemma e Gonfalone "ufficiali" a Lonate Pozzolo con decreto dell'8 giugno 2007; tale nuovo stemma, l'unico che può essere usato nei documenti ufficiale, è effigiato sulla Home Page del mio Portale dedicato a Lonate Pozzolo. Rispetto a quello sopra pubblicato cambiano soprattutto il colore del pozzo, mattonato di rosso, e quello della pianura, che da gialla è diventata verde; verdi sono anche i rami d'ulivo e di quercia che incorniciano lo stemma, mentre è sparita la dicitura "LONATE POZZOLO" nel cartiglio.

 

Per chiudere, di Lonate Pozzolo ho realizzato anche una bandiera, con le tre lune che campeggiano sul suo stemma. Eccola:

Bandiera con le tre lune di Lonate Pozzolo

 

Già che ci siete, se lo credete, potete dare un'occhiatina alla storia di Lonate Pozzolo; altrimenti, cliccate qui e tornate indietro.


Vai alla mia Home Page