.

Tutto è partito dall'idea di Enrica S., che ci ha chiesto:

E se i Comuni della Lega Lombarda, dopo aver sconfitto gli Imperatori Svevi, avessero dato vita a uno stato confederale nell'Italia del Nord, una sorta di "Svizzera padana"? Ecco i confini che avrebbe potuto inizialmente avere questo stato:

.

Così le ha risposto suo figlio William Riker:

«Quale Città unico albergo ai giorni nostri di libertà, di giustizia, di pace, unico rifugio dei buoni e solo porto a cui, sbattute per ogni dove dalla tirannia e dalla guerra, possono riparare a salvezza le navi degli uomini che cercano di condurre tranquilla la vita: Città ricca d'oro ma più di nominanza, potente di forze ma più di virtù, sopra saldi marmi fondata ma sopra più solide basi di civile concordia ferma ed immobile e, meglio che dal mare ond'è cinta, dalla prudente sapienza de' figli suoi munita e fatta sicura.»

Questa era la descrizione di Venezia, la capitale economica della Confederazione Lombarda, data nel 1321 ad un amico di Ravenna da Francesco Petrarca, l'autore del "Canzoniere" e uno dei maggiori poeti d'Italia. Questa era in sostanza anche una descrizione della Confederazione Lombarda, fondata nel 1194 dopo la sconfitta di Federico I Barbarossa nella Battaglia di Legnano. Tutto però era cominciato con un episodio leggendario...

1117
Istituzione del Libero Comune di Milano.

1153
Nella Dieta di Costanza i feudatari lombardi e varie città del circondario, tra cui Como e Lodi, si lamentano con l'imperatore Federico I Barbarossa della crescente egemonia milanese che ha esteso la sua influenza su buona parte dell'area compresa tra i fiumi Sesia e Adda.

1158
La Dieta di Roncaglia dà inizio alla guerra tra Milano e l'Imperatore.

1162
Dopo un lungo assedio Milano è presa e semidistrutta dal Barbarossa, che impone la sua autorità sulle terre lombarde insediando nella sua alleata Como un balivo (governatore) che lo rappresenta. A questo punto però le stesse città che si erano lamentate della supremazia milanese si rendono conto che la pressione imperiale su di loro è molto più gravosa di quella milanese, e a poco a poco la ex capitale dell'Impero Romano d'Occidente si riprende.

1164
Secondo la tradizione, in quest'anno si colloca il mito fondativo della Confederazione Lombarda, poi ripreso da innumerevoli ballate, canzoni, romanzi, opere liriche (tra cui quella di Rossini del 1829) e film, dei quali il più famoso è il kolossal di Holliwood "The Flame and the Arrow" (in italiano "La leggenda dell'Arciere di Fuoco") interpretato nel 1950 da Burt Lancaster, Olivia de Havilland e Virginia Mayo. Il balivo Ulrich il Falco, governatore militare della Pianura Padana per conto dell'imperatore di Germania, fa innalzare nella piazza principale di Arona, sul Lago Maggiore, dove egli momentaneamente si trova, un bastone con in cima il suo cappello, e chiunque passi di lì, anche se lo fa trenta volte al giorno, deve inchinarsi davanti ad esso, onde umiliare i lombardi. Il 3 agosto il battelliere Dardo Bartoli passa di lì con suo figlio Rodolfo ed ignora completamente il cappello (lui dirà perchè all'oscuro dell'assurda decisione del Balivo), venendo subito arrestato. Rodolfo si vanta che suo padre è in grado di colpire con l'arco un uccello in volo, ed allora Ulrich obbliga Dardo a colpire con la propria freccia una mela posta sulla testa del figlio. L'arciere riesce nell'impresa, tra il tripudio dei lombardi presenti, ma Ulrich ha notato che Dardo ha incoccato due frecce anziché una, e gliene chiede spiegazione. « Se con la prima avessi colpito mio figlio, la seconda sarebbe stata per te », è la risposta. Il balivo allora lo fa mettere in catene, nonostante le proteste dei lombardi, e con lui attraversa il Lago Maggiore diretto alla Rocca di Angera. Si scatena però una tempesta, la piccola barca è in preda alle onde, e allora la nipote di Ulrich, Anna, che è segretamente innamorata di Dardo, consiglia di liberare il battelliere affinché li conduca a riva sani e salvi, nella speranza che egli riesca a fuggire. Il balivo acconsente e Dardo riesce a ricondurre la barca presso la riva ma, qui giunto, salta a terra, spinge di nuovo la barca in acqua con un piede e si dilegua. Il balivo riesce comunque a prendere terra più a sud e, furente, dà la caccia a Dardo Bartoli. Sul ponte sul Ticino di Sesto Calende, Ulrich riesce a catturare la moglie Francesca e il figlio dell'eroe, e dà ordine di buttarli immediatamente nel fiume. Dardo lo scorge, incocca la freccia e mormora: « Dio, perdonami questo colpo! » Il balivo dista più di cento passi e nella sua corazza c'è solo un piccolo punto scoperto, ma proprio lì lo trafigge la freccia dell'infallibile Arciere di Fuoco, e il crudele Ulrich il Falco muore. Dardo Bartoli è acclamato come un eroe, la popolazione insorge e gli imperiali sono cacciati dalle rive del Verbano. Le città lombarde comprendono che il momento è propizio per scrollarsi di dosso il giogo tedesco, ed inizia il cammino che porterà alla nascita della Lega Lombarda.
La storicità dell'evento ora narrato è oggetto di dibattito tra gli studiosi. La prima menzione del nome di Dardo Bartoli appare nella Cronaca storica della Lega Lombarda scritta dal frate domenicano Galvano Fiamma nella prima metà del XIV secolo, cioè 150 anni dopo l'impresa della mela sulla testa di Rodolfo, e non esiste alcun documento coevo che cita il suo nome. Del resto, "Dardo" appare manifestamente come un nome attribuito a posteriori a un arciere leggendario. Inoltre la vicenda divulgata da Fra Galvano mostra sospette somiglianze con alcune leggende scandinave. Ad esempio, nel «
Gesta Danorum » scritto nel XII secolo dal monaco danese Saxo Grammaticus, si racconta di Toko, un abile cacciatore che si vantava troppo delle sue abilità di arciere. Il Re di Danimarca Harald Dente Azzurro (933-986) lo costrinse allora a colpire una mela posta sulla testa del figlio. Toko aveva deciso che, se avesse fallito il bersaglio, con una seconda freccia avrebbe ucciso il re, e per questo finì imprigionato dal sovrano. Scappò poi dalla prigione e uccise il tiranno in un agguato. Troppe somiglianze per non pensare che il mito di Dardo Bartoli sia stato ispirato da queste saghe nordiche.

1167
Il 7 aprile Ivrea, Vercelli, Novara, Asti, Tortona, Crema, Bergamo, Brescia, Mantova, Verona, Vicenza, Padova, Treviso, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia, Bologna e la Serenissima Repubblica di Genova si uniscono a Milano con il leggendario Giuramento di Pontida, il cui scopo è quello di estromettere le forze imperiali tedesche dall'Italia settentrionale. Nasce la Lega Lombarda, il cui simbolo è la croce rossa in campo bianco. La Lega riceve l'approvazione di Papa Alessandro III, che è ai ferri corti con il Barbarossa il quale gli ha opposto ben tre antipapi, e in suo onore la Lega fonda la città di Alessandria.

1176
Federico Barbarossa decide di rompere gli indugi e di attraversare le Alpi per schiacciare la Lega Lombarda, alla quale nel frattempo si sono unite anche Lodi e Cremona, che cinque anni prima avevano aiutato gli imperiali a distruggere Milano, e soprattutto la Serenissima Repubblica di Venezia: l'Hohenstaufen percepisce ormai la Lega come una minaccia alla propria suprema autorità di erede dei Cesari. Il 29 maggio presso Legnano avviene lo scontro decisivo tra le truppe imperiali e quelle della Lega, guidate dal Console di Milano e comandante militare della Lega Guido di Landriano, a capo della cosiddetta "Compagnia della Morte". Secondo la leggenda, alla battaglia partecipano anche Dardo Bartoli (che vi trova eroicamente la morte) e suo figlio Rodolfo. La vittoria della Lega è schiacciante: lo stesso imperatore è dato per morto e la sua sposa Beatrice di Borgogna indossa il lutto, ma tre giorni dopo il Barbarossa è ritrovato vivo nelle brughiere circostanti e portato in salvo con le truppe superstiti a Como, città che, come Pavia, è rimasta fedele all'Imperatore. Solo a fatica Federico I riesce a ritornare in Germania.

1178
Guido da Landriano istituisce le "Curie Generali", un'assemblea composta da rappresentanti di ogni comune per amministrare le terre lombarde senza che una città possa prevaricare sulle altre: molte città infatti temono ancora l'egemonia politica milanese. Le Curie Generali hanno in particolare il compito di proporre, discutere e approvare nuove leggi valevoli per tutti i comuni membri della nascente Confederazione. La capitale è posta a Pontida, sede del famoso Giuramento.

1183
Il 25 giugno con la Pace di Costanza l'Imperatore è costretto a rinunciare alle sue pretese sul Regno d'Italia e a riconoscere le Curie Generali, e quindi l'indipendenza delle città riunite nella Lega Lombarda, che nominalmente riconoscono ancora l'autorità imperiale, ma in effetti sono completamente autonome dal punto di vista amministrativo, economico e giudiziario.

1185
Enrico, figlio di Federico Barbarossa, sposa Costanza d'Altavilla, ultima erede dei Normanni di Sicilia.

1187
Il 29 maggio, anniversario della Battaglia di Legnano ed ancora oggi Festa Nazionale, le Curie Generali ratificano la "Magna Charta Confoederationis", ritenuta la prima Costituzione dell'era moderna: nasce ufficialmente la Confederazione Lombarda, primo stato d'Europa con ordinamento repubblicano. Le Curie Generali eleggono ogni anno due Consoli dotati di potere esecutivo, allo scopo di controllarsi a vicenda come i Consoli dell'antica Roma. In tempo di guerra i due Consoli della Confederazione comandano anche l'Armata Lombarda, che ben presto diventerà uno degli eserciti più temuti d'Europa (condottieri come Bartolomeo Colleoni e Facino Cane passeranno alla storia per la loro genialità militare). I Consoli hanno il divieto di ereditare terre al di fuori della Confederazione, il divieto di sposare nobildonne straniere e non possono accettare titoli di nobiltà stranieri per evitare che qualsiasi nazione possa rivendicare i territori della Confederazione.

1190
Federico I Barbarossa muore in circostanze misteriose durante la Terza Crociata. Gli succede il figlio Enrico VI.

1194
La Confederazione viene divisa in Cantoni, che coincidono con i territori dei Comuni più importanti. I tre Cantoni principali sono quello di Milano e le due Serenissime Repubbliche di Genova e di Venezia. Nello stesso anno muore Guido di Landriano, l'eroe della Battaglia di Legnano.

1199
A Mantova viene ultimato il grande Ponte dei Mulini sul Mincio.

1200
Intorno a questa data muore un certo Pietro Barliario di Salerno, docente di filosofia naturale presso l'Università di Bologna, medico nonché alchimista. Si ritiene che da lui sia nata la leggenda di Pietro Bailardo, molto diffusa in Lombardia (ancora oggi a Milano si dice « Ne hai fatte più tu che Pietro Bailardo! »): egli sarebbe stato un mago e un evocatore di demoni, il quale, avendo saputo che all'inferno c'era già una tomba infuocata preparata per lui, sarebbe andato a confessare i suoi peccati, e si sarebbe sentito rispondere che si sarebbe potuto salvare solo se avesse udito tre Messe il giorno di Natale, una a Gerusalemme, una a Santiago di Compostela e una a Roma. Per riuscirci, Pietro Bailardo avrebbe chiesto l'aiuto di un diavolo più veloce del pensiero, il quale lo avrebbe portato prima nella basilica del Santo Sepolcro di Gerusalemme, poi nella Cattedrale di Santiago e infine nel Pantheon di Roma, divenuto la basilica cristiana di Santa Maria ad Martyres. Il demonio sarebbe poi rimasto ad attendere l'uscita di Pietro Bailardo dal Pantheon per portarlo all'inferno, e avrebbe girato attorno ad esso così tante volte da scavare il fossato che ancora lo circonda, ma il Signore avrebbe perdonato Pietro Bailardo, sinceramente pentito, accogliendo la sua anima in Paradiso, e il demonio sarebbe rimasto a bocca asciutta.

1204
Il Doge di Venezia Enrico Dandolo indirizza le truppe dei Crociati, guidati da Bonifacio del Monferrato, non verso Gerusalemme o l'Egitto ma verso Costantinopoli. La Confederazione Lombarda partecipa così alla prima guerra fuori dai suoi confini, la Quarta Crociata; il 9 aprile Costantinopoli è messa a sacco e devastata, e innumerevoli tesori d'arte e di fede sono inviati nelle città della Confederazione; i cavalli di bronzo dell'ippodromo di Costantinopoli fanno bella mostra di sé sulla Basilica di San Marco a Venezia, nella quale viene conservata anche la Sacra Sindone, ritenuta dai fedeli il lenzuolo in cui fu avvolto il corpo di Cristo morto. L'Impero Bizantino è smembrato e la Confederazione Lombarda ottiene le Isole Ionie, Creta, Cipro, le Isole del Mar Egeo, Atene e l'Attica, oltre ad alcune piazzeforti nella lontana Crimea, fondando così un impero marittimo che domina buona parte del Mar Mediterraneo ed ha empori commerciali su tutte le sue sponde. I Lombardi detengono praticamente il monopolio sul commercio delle spezie dalle Indie, ponendo così le basi della grande ricchezza della Confederazione.

1209
Il Console della Confederazione Abramino Corradi media la pace tra Vicenza, Padova e Venezia per il controllo delle acque del fiume Brenta, un conflitto che poteva minare alla base l'unità della Confederazione. Viene scavato il Canale Piovego per assicurare a tutte le città venete un'adeguata fornitura d'acqua.

1218
Nonostante le proteste papali, la Confederazione Lombarda garantisce libertà di culto ai seguaci di Pietro Valdo, i cosiddetti Valdesi, ritenuti eretici dalla Chiesa di Roma.

1220
Federico II
, figlio di Enrico VI e Costanza d'Altavilla e già Re di Sicilia, viene incoronato Imperatore di Germania.

1222
Secondo la tradizione San Francesco d'Assisi è in viaggio presso Lodi, nella Confederazione Lombarda, quando nel suo saio si impiglia il ramo di un cipresso. Il Santo lo prende e lo butta nel fuoco, ma il ramo non brucia. « Se non vuoi bruciare, cresci! » gli intima allora il Poverello di Assisi, e lo pianta nel suolo. Secondo la leggenda nasce così il monumentale Cipresso di San Francesco, alto 25 metri, che resiste ancor oggi nel Convento dei Frati Minori presso Lodi.

1223
Il mantovano Sordello da Goito, il più grande trovatore lombardo del Duecento, celebre per le sue canzoni d'amore in Lingua d'Oc, perde la testa per Cunizza da Romano, sorella del condottiero Ezzelino III da Romano e moglie del Console della Confederazione, il veronese Rizzardo da San Bonifacio. I due riescono a fuggire e a riparare in Provenza, dove convivono more uxorio, con grande scandalo dei contemporanei e grande scorno di Rizzardo.

1231
Il 13 giugno a soli 36 anni si spegne a Padova Sant'Antonio, al secolo Fernando Martins de Bulhões, nato a Lisbona: inizialmente agostiniano, ha aderito all'Ordine Francescano ed è ricordato come uno dei più grandi predicatori di tutti i tempi. Canonizzato appena dieci mesi dopo la morte, il suo è il più rapido processo di canonizzazione della storia.

1237
Federico II di Svevia tenta di "vendicare" la sconfitta incassata dal nonno a Legnano e di riconquistare le città della Val Padana, le quali si sono rifiutate di riconoscere la sua autorità anche solo nominale, con l'appoggio di Papa Gregorio IX. Il 27 novembre nella Battaglia di Cortenuova Federico II deve incassare una sonora sconfitta da parte delle truppe confederate guidate dal Console Ezzelino III da Romano (vedi l'immagine accanto) e dall'Arcivescovo di Bologna, il Cardinale Ottaviano degli Ubaldini (quest'ultimo verrà posto da Dante all'Inferno tra gli eretici per aver dichiarato: « Se esiste l'anima, l'ho persa per la causa della Confederazione! »). La Confederazione guadagna le città di Torino, Cuneo, Nizza, il Monferrato, Pavia e Faenza, mentre Federico II deve rinunciare ai suoi sogni di gloria. Suo figlio Enzo, catturato dai Lombardi e trattenuto come ostaggio in una prigionia dorata e morirà a Bologna nel 1272 senza aver mai recuperato la libertà. Aosta invece resta l'unico possedimento dei Conti di Savoia di qua dalle Alpi.

1241
Le avanguardie delle armate mongole, reduci dalla vittoria nella Battaglia di Legnica, arrivano fino alle porte del Friuli (massima espansione in occidente delle loro scorrerie), ma l'improvvisa morte del Gran Khan porta al ritiro dei Mongoli e salva la Confederazione dal saccheggio.

1245-1249
Le Curie Generali inviano il domenicano Frate Ascellino da Cremona come loro ambasciatore fino a Karakorum, capitale della Mongolia, per parlamentare con il nuovo Gran Khan. Eccezionale figura di esploratore dalla mente aperta e moderna, fra Ascellino ci lascia un resoconto dettagliato delle sue scoperte, rivelando tra l'altro che il Mar Caspio non comunica con l'Oceano Artico, che il favoloso Regno del Prete Gianni non esiste, e che non vi è traccia in Asia dei mostri e dei ciclopi la cui esistenza era data per scontata nell'Europa del tempo.

1250
Il 13 dicembre a Fiorentino di Puglia si spegne a soli 55 anni l'imperatore Federico II di Svevia detto lo "Stupor Mundi" (la morte in quella terra gli sarebbe stata profetizzata dall'astrologo di corte, il filosofo scozzese Michele Scotto, citato anche da Dante). Gli succede il figlio Corrado, che però morirà appena quattro anni dopo. Della morte dell'imperatore approfittano subito i Guelfi di Firenze, che prendono il potere in città.

1251
Le Curie Generali adottano ufficialmente le cifre arabe e il sistema posizionale in base 10 per i loro calcoli.

1257
Il 3 giugno, per iniziativa del Console Rolandino de' Passeggeri, nato a Bologna, la Confederazione Lombarda è il primo paese d'Europa ad abolire la servitù della gleba. Infatti Rolandino ordina di liberare, pagando un riscatto, 5.855 servi della gleba sottomessi a signori laici, mentre i servi sottomessi a signori ecclesiastici vengono liberati senza riscatto. Da questo giorno in poi la Confederazione Lombarda pone la scritta "LIBERTAS" nel suo gonfalone. La servitù della gleba però si trasforma in altri istituti agrari come la mezzadria: se da un lato si attenuano i vincoli relativi alle persone, rimangono forti i vincoli che impongono gli interventi dei proprietari sulla conduzione delle attività agricole.

1258
Manfredi, figlio naturale di Federico II di Svevia, usurpa i diritti del nipote Corrado, detto Corradino per la sua giovane età, si fa incoronare Re di Sicilia, si mette a capo del partito ghibellino e sogna la rivincita contro la Confederazione Lombarda. Brunetto Latini, scriba degli anziani del Comune di Firenze, è inviato come ambasciatore nella Confederazione per chiedere aiuti contro i ghibellini senesi, alleati di Manfredi.
L'abate pavese Tesauro Beccaria, inviato da Papa Alessandro IV a Firenze come proprio legato, è arrestato dai fiorentini con l'accusa di aver segretamente trattato con Manfredi per favorire il rientro dei ghibellini di Firenze; nonostante le minacce della Confederazione e l'interdetto papale scagliato su Firenze dal Pontefice, il 12 settembre Tesauro è decapitato sulla pubblica piazza. Oggi gli storici dubitano dell'effettiva colpevolezza del Beccaria: nonostante il XIII secolo sia caratterizzato da una grande instabilità politica, appare difficile credere che il legato pontificio tramasse con il principale nemico del papato contro i suoi sostenitori. In ogni caso ci crede Dante, che lo pone tra i traditori nel XXXII canto del suo Inferno. La Chiesa Cattolica invece lo venera come martire.

1259
Ezzelino III da Romano è accusato di metodi dispotici nella gestione del potere e di volersi incoronare Re d'Italia, distruggendo gli ordinamenti democratici della Confederazione. Sconfitto a Cassano d'Adda il 16 settembre, morirà per le ferite riportate il 27 settembre, rifiutando i Sacramenti (infatti Dante lo porrà all'Inferno tra i tiranni).

1259-1269
Impresa dei mercanti veneziani Matteo e Niccolò Polo che riescono a raggiungere Qanbaliq, oggi Pechino, sede del Gran Khan Qubilay, signore di tutti i Mongoli, e a stringere con lui vantaggiosi accordi commerciali.

1260
Il 4 settembre le forze dei guelfi di Firenze, Lucca e Perugia, appoggiate dalla "Compagnia della Morte" della Confederazione Lombarda, si scontrano con quelle dei ghibellini della Repubblica di Siena, guidate da Provenzan salvani e Giordano d'Agliano, appoggiate da Pisa, Massa, Terni e dai ghibellini fiorentini guidati da Manente degli Uberti, detto Farinata. Mancando ormai il genio militare di Ezzelino da Romano, lo scontro si risolve in un disastro per i Guelfi e per i Confederati: cadono trentamila fanti e tremila cavalieri. Diventa leggendario l'episodio del tradimento di Bocca degli Abati che, alla vista del contrattacco senese, si avvicina al portastendardo fiorentino Jacopo de' Pazzi e gli tronca di netto la mano che regge l'insegna, causando la rotta dei Guelfi. Inutilmente Tegghiaio Aldobrandi aveva chiesto ai Guelfi fiorentini di evitare lo scontro campale. Esulta il Re di Sicilia Manfredi, che ha sostenuto i senesi con uomini ed armi. Sbaragliati, i Guelfi di Firenze si rifugiano nella Confederazione Lombarda, che ha subito il primo serio scacco militare della sua storia, e si vede sbarrata per sempre la strada per espandersi verso la Toscana. Tra gli altri, Brunetto Latini si stabilisce a Bologna, dove mette mano al suo "Tesor", prima enciclopedia medioevale in lingua volgare, precisamente in antico lombardo. Ad Empoli si riunisce una dieta per decidere il nuovo assetto della Toscana. Manfredi vorrebbe che Firenze venga completamente rasa al suolo e che l'alleanza ghibellina attacchi il cuore della Confederazione, sognando di conquistare Milano, ma Farinata degli Uberti difende a spada tratta Firenze dalla distruzione (e Dante nella sua Commedia gliene riconoscerà il merito), mentre Provenzan Salvani sa di non avere le forze sufficienti per attaccare tutte le città lombarde coalizzate tra di loro, e preferisce rafforzare il predominio ghibellino sulla Toscana.

1264
Obizzo II d'Este, figlio di Rinaldo I d'Este, diventa di fatto signore di Ferrara rovesciando le istituzioni repubblicane.

1266
Il 26 febbraio Manfredi, figlio illegittimo di Federico II di Svevia, è sconfitto e ucciso nella Battaglia di Benevento da Carlo d'Angiò, fratello del re di Francia San Luigi IX, che conquista il Regno di Napoli e la Sicilia con l'appoggio del Papa. La responsabilità della sconfitta è attribuita dai ghibellini al Console della Confederazione Lombarda, il cremonese Buoso di Duera, il quale avrebbe dovuto ingaggiare battaglia con l'esercito angioino, ed invece lo ha lasciato passare, corrotto « dall'argento de' Franceschi », come dirà Dante, che lo collocherà tra i Traditori nel suo Inferno.
Al seguito di Carlo d'Angiò rientra in Italia anche Sordello da Goito, dopo un lunghissimo esilio. Ottenuto il perdono delle Curie Generali, si stabilisce a Mantova e continua a comporre canzoni in Lingua d'Oc. Non si conosce la data della sua morte; Dante ne farà la sua guida nell'Antipurgatorio.

1269
Il 16 giugno la Battaglia di Colle Val d'Elsa segna la rivincita dei guelfi fiorentini sui ghibellini senesi: i primi, sostenuti attivamente dalle truppe della Confederazione Lombarda, sbaragliano i senesi nonostante la netta superiorità numerica, e lo stesso Provenzan Salvani cade in battaglia. I Guelfi rientrano a Firenze e si prendono la loro vendetta (i resti mortali di Farinata degli Uberti e di sua moglie vengono dissepolti e dispersi). Brunetto Latini è nominato Segretario del Consiglio della Repubblica e porta avanti una politica di alleanza con la Confederazione Lombarda. A Firenze egli compone in volgare fiorentino il "Tesoretto", storia di un viaggio allegorico che è tra i precursori della "Divina Commedia". Tra i suoi allievi ci sarà anche il giovane Dante Alighieri.

1271
Il 13 marzo il corteo funebre che sta riportando in Francia le spoglie mortali di Re Luigi IX di Francia, morto a Tunisi durante la Crociata, fa sosta a Milano. Durante la Messa nella storica Basilica di Sant'Eustorgio, Enrico di Cornovaglia, nipote del Re d'Inghilterra Enrico III Plantageneto, viene assalito e assassinato da suo cugino Guido di Montfort, per vendicare il padre e il fratello uccisi da Enrico III nella Battaglia di Evesham. Dell'assassinio parla tutta l'Europa, anche perchè esso rimarrà impunito. Ma non da Dante, che sbatterà Guido di Motfort all'Inferno, tra gli assassini del VII cerchio: « Colui fesse in grembo a Dio / lo cor che 'n su Tamisi ancor si cola. »

1271-1295
Secondo viaggio in Cina dei fratelli Polo, che portano con loro anche il giovane figlio di Niccolò, Marco, considerato uno dei più grandi viaggiatori di tutti i tempi. Trattato di Alleanza tra i Mongoli e i Lombardi.

1272
Nasce a Bologna la prima grande industria per la lavorazione della seta. Ben presto la bachicoltura si diffonde in tutta la Confederazione Lombarda, facendo di essa uno dei maggiori produttori in Europa e dando grande impulso all'industria tessile.

1273
La Confederazione Lombarda tenta di conquistare Forlì, ma viene sconfitta nella Battaglia di San Procolo, presso il fiume Senio. Al comando delle truppe di Forlì c'è il grande condottiero Guido da Montefeltro, al quale Dante mette in bocca queste parole: « Li accorgimenti e le coperte vie / io seppi tutte, e sì menai lor arte, / ch'al fine de la terra il suono uscie ». La rotta dei Confederati è tale che perdono anche il Carroccio, portato da Guido in trionfo a Forlì assieme al Gonfalone. Per i meriti acquisiti sul campo, Guido è elevato all'onore di Capitano del popolo di Forlì.

1274
Il poeta milanese Bonvesin de la Riva, storico ufficiale della Confederazione, scrive in lingua lombarda il "Libro delle Tre Scritture", che narra di un viaggio nei regni ultraterreni e quindi costituisce una delle fonti della "Divina Commedia" di Dante Alighieri. Si tratta di una delle prime grandi opere della Letteratura Italiana.
Guido da Polenta diventa Capitano del Popolo di Ravenna grazie all'appoggio di Giovanni Malatesta, detto Gianciotto. Per cementare l'alleanza tra le due famiglie a Gianciotto viene data in sposa Francesca, figlia di Guido da Polenta.

1275
Dopo la sconfitta dei ghibellini toscani, il Console Venedico Caccianemico dell'Orso consiglia le Curie Generali di trasferire la capitale della Confederazione a Bologna, la sua città natale, ma i rappresentanti delle altre città rigettano la proposta, ufficialmente perchè troppo vicina ai domini di Guido da Montefeltro, ma in realtà per non rendere troppo potente la maggior città emiliana. Venedico sarà posto da Dante Alighieri all'Inferno per aver fatto prostituire sua sorella Ghisolabella con l'uomo forte di Ferrara Obizzo II d'Este, del quale cercava l'appoggio per rendere Bologna capitale della Confederazione.

Il monumento a Guido da Landriano nell'omonima piazza di Mantova

Il monumento a Guido da Landriano nell'omonima piazza di Mantova

1276
Dopo una lunga discussione le Curie Generali accolgono la proposta del nuovo Console, il mantovano Pinamonte Bonacolsi, e si trasferiscono a Mantova, meglio difendibile di Pontida ed equidistante dalle due città principali della Confederazione, Milano e Venezia. Inizia l'ascesa della città sul Mincio che diede i natali a Virgilio.
L'11 luglio il genovese Ottobuono Fieschi di Lavagna, nipote di Papa Innocenzo IV, è eletto Papa con il nome di Adriano V, ma muore dopo solo trentotto giorni di pontificato. Dante lo incontra in Purgatorio fra gli avari.

1277
Muore Guido Guinizelli, giurista di Bologna che è unanimemente considerato il fondatore del "Dolce Stil Novo", di cui la sua canzone « Al cor gentil rempaira sempre amore » è considerata il manifesto ufficiale.
Muore anche Cunizza da Romano: dopo una vita passata tra mariti ed amanti, si è ravveduta dandosi alla preghiera e alle opere di carità, e per questo Dante la porrà nel suo Paradiso.

1280
Pier da Medicina, istigato dai pisani, mette discordia tra la Confederazione e Firenze, e propone addirittura ai bolognesi di secedere dalla Confederazione, come ripicca perchè la loro città non è stata scelta come capitale, ma viene arrestato e messo a morte per ordine delle Curie Generali. Dante dice di avere incontrato la sua anima nel Canto XXVIII del suo Inferno, tra i seminatori di discordie.

1281
Mastro Adamo di Anglia, professore inglese presso l'Università di Bologna, è convinto da Venedico Caccianemico dell'Orso a falsificare il fiorino di Firenze, togliendogli tre dei ventiquattro carati d'oro per sostituirli con metalli vili. I fiorentini però sono così gelosi della loro moneta che, arrestato Mastro Adamo, lo bruciano sul rogo. Dante lo inconterà nella bolgia dei falsari del suo Inferno, intento a litigare con Sinone, personaggio minore dell'Eneide.
Pinamonte Bonacolsi acquista dalla famiglia Acerbi la casa-torre da essa edificata a Mantova; il popolo la ribattezza "Torre della Gabbia" per via del la grande gabbia in ferro posta su un lato di essa come "carcere all'aperto". In essa vengono esposti sulla pubblica piazza i condannati per furto o altri crimini, che a volte vi rimangono anche per dei mesi.

1282
Il 30 marzo, lunedì di Pasqua, all'uscita dalla Cattedrale di Palermo dove sono stati celebrati i Vespri, un soldato angioino infila una mano nel decoltè di una nobildonna fingendo di perquisirla, e viene immediatamente ammazzato da suo marito. Scoppia la rivolta contro gli occupanti francesi: sono i famosi "Vespri Siciliani", che si allargano a macchia d'olio a tutta l'isola al grido di "Mora, mora!" Per individuare i francesi travestitisi da popolani, i siciliani mostrano loro un cece ("ciciri" in siciliano) chiedendo loro cosa sia; chi risponde "scisciri", tradito dal suo accento, è ucciso seduta stante. I siciliani cercano di dare vita a una confederazione sul modello lombardo: a difendere Messina dall'assedio di Carlo d'Angiò intervengono navi genovesi. In seguito però, vista la potenza delle truppe francesi, chiedono aiuto al Re Pietro III d'Aragona, che ha sposato Costanza, figlia di Manfredi, e si ritiene erede al trono dell'isola.

1283
Francesca da Polenta, moglie di Gianciotto Malatesta, viene scoperta dal marito a letto con suo fratello Paolo, ed entrambi gli amanti sono trucidati. Questo fatto di sangue, reso immortale dalla penna di Dante Alighieri che incontra i due sfortunati amanti nel suo Inferno, rischia di scatenare una guerra tra Ravenna e Rimini, città di cui Gianciotto è podestà, ma il conflitto è scongiurato dall'intervento delle Curie Generali della Confederazione.
Il 4 marzo un documento emesso dalla magistratura veneziana dei Signori di Notte (che tutelano l'ordine pubblico a Venezia) ordina di allontanare dalla città i "gagiuffi", termine dell'epoca che probabilmente indica i Rom. Si tratterebbe della prima attestazione della presenza dei Rom nella Confederazione Lombarda.

1284
Il 6 agosto nella Battaglia della Meloria la flotta della Confederazione Lombarda infligge una storica sconfitta alla flotta della Repubblica di Pisa, che fin dalla sua nascita aveva conteso alla Confederazione il predominio sul Mar Tirreno; i Lombardi conquistano così la Corsica, il Logudoro e la Gallura. Questa disfatta segna il tramonto della Repubblica di Pisa, che non si riprenderà mai più. Uno degli artefici della vittoria è il Console della Confederazione Gherardo da Camino, già Capitano del Popolo di Treviso e uomo forte della Marca Trevigiana, politico senza scrupoli ma lodato da Dante nel suo "Convivio" e nella "Commedia".

1286
Il governatore della Sardegna lombarda, il genovese Branca Doria, che ha sposato Caterina Zanca, figlia del nobile sardo Michel Zanche e di Bianca Lancia, fa uccidere a tradimento il suocero durante un banchetto nella sua tenuta della Nurra, in complicità con il cugino Barisone Doria, e ne fa tagliare a pezzi il cadavere, allo scopo di usurparne le terre e le proprietà. Per questo tremendo delitto, Dante collocherà la sua anima all'Inferno mentre egli è ancora vivo (anche Michel Zanche finirà all'Inferno, nella bolgia dei barattieri).

1287
Matteo Visconti
, nipote dell'Arcivescovo di Milano Ottone Visconti, appartenente ad una delle famiglie più in vista di Milano, riesce a farsi eleggere per la prima volta Console della Confederazione.
La Sacra di San Michele viene fortificata e diventa uno dei bastioni per la difesa dei confini orientali della Confederazione, oltre che un centro di spiritualità benedettina.

1289
L'11 giugno la Battaglia di Campaldino vede i guelfi di Firenze, Siena, Lucca e Pistoia trionfare sui ghibellini di Arezzo, Pisa e di altre città, grazie anche all'aiuto della Confederazione. Nell'esercito guelfo combattono anche i giovani Dante Alighieri e Cecco Angiolieri; nello scontro trova la morte Bonconte di Montefeltro, figlio di Guido da Montefeltro (la morte di Bonconte è rievocata da Dante nel Canto V del Purgatorio, attribuendogli un pentimento in extremis).
In conseguenza della sconfitta a Campaldino, che segnerà l'ascesa di Firenze come principale città della Toscana, Ruggieri degli Ubaldini, nipote del Cardinale Ottaviano degli Ubaldini, già arcivescovo di Bologna ed ora arcivescovo di Pisa, prende il potere in questa città con l'appoggio della Confederazione facendo imprigionare l'ex uomo forte di Pisa Ugolino della Gherardesca, che poi è lasciato morire di fame nella Torre della Muda insieme a due figli e due nipoti (tremendo episodio ricostruito da Dante nel XXXIII canto del suo "Inferno"). Tuttavia i pisani non accettano le ingerenze della Confederazione e scacciano Ruggieri, che morirà in esilio a Mantova nel 1295.

1291
I fratelli genovesi Ugolino e Vadino Vivaldi partono per tentare la circumnavigazione dell'Africa, ma di loro non si saprà più nulla e non si ritroverà mai più alcuna traccia.

1293
Il 20 gennaio muore Obizzo II d'Este e gli succede il figlio Azzo VIII, che secondo Dante Alighieri è illegittimo ed avrebbe addirittura assassinato il padre.

1295
Muore a Firenze Brunetto Latini, storico alleato della Confederazione. Dante lo porrà all'Inferno tra i sodomiti (anche se nessuna fonte coeva, a parte Dante, parla della sua omosessualità) ma non nasconderà la profonda ammirazione nei suoi confronti.

1297
Il famoso bandito pistoiese Vanni Fucci detto "Bestia", noto per aver rubato reliquie e arredi preziosi nel Duomo di Pistoia approfittando del Carnevale del 1293, si sposta nel territorio della Confederazione e tenta di rubare anche il tesoro del Duomo di Modena, ma viene catturato ed impiccato. Dante lo porrà nella bolgia dei ladri del suo Inferno, e molti commentatori ritengono che egli sia il personaggio più malvagio e fosco descritto nell'intero poema dantesco, arrivando a rivolgersi a Dio con un gesto terribilmente osceno.

1298
Jacopo del Cassero, già podestà di Bologna, viene eletto Console della Confederazione, ma mentre si sta recando da Venezia a Mantova per assumere la carica viene raggiunto ad Oriago sul Brenta da ignoti sicari e trucidato. Tutti puntano il dito su Azzo VIII d'Este, e così farà anche Dante Alighieri, che porrà Jacopo nell'Antipurgatorio.
Benincasa da Laterina, magistrato nativo di Arezzo che esercita la carica di giudice a Bologna, viene catturato e ucciso dal famoso brigante senese Ghino di Tacco, appartenente alla nobile famiglia Cacciaconti Guardavalle, per vendicare il padre e lo zio, fatti decapitare in quanto ladri a Bologna dallo stesso Benincasa. Dante affermerà di aver incontrato il giudice nell'Antipurgatorio: « Quiv'era l'Aretin, che da le braccia / fiere di Ghin di Tacco ebbe la morte... »
(a fianco: Dante ritratto dall'amico Giotto nel Palazzo delle Curie generali a Mantova verso il 1330)

1299
Il bresciano Tebaldo Brusati si fa eleggere Console della Confederazione, ma l'anno successivo l'opposizione di Matteo Visconti lo costringerà all'esilio in Toscana.
Marco Polo pubblica "il Milione", il resoconto dei suoi viaggi in Asia, vero bestseller del tardo Medioevo.

1302
Con la Pace di Caltabellotta Federico III d'Aragona, figlio di Pietro III, cinge la corona di Sicilia. Ha fine il sogno repubblicano dei siciliani.

1303
Il Console della Confederazione Enrico degli Scrovegni fa edificare a Padova la Cappella degli Scrovegni per espiare i peccati di suo padre, noto usuraio messo poi all'Inferno da Dante Alighieri. A decorare la cappella è chiamata la star del momento, Giotto da Bondone, che realizza un capolavoro assoluto.

1305
Il 9 gennaio muore senza eredi Giovanni il Giusto, ultimo signore del Monferrato della dinastia degli Aleramici, e le Curie Generali insediano ad Asti un governo repubblicano.

1308
Il 26 gennaio muore Azzo VIII d'Este, signore di Ferrara. Gli dovrebbe succedere il nipote Folco, ma le Curie Generali approfittano della sua giovane età per rovesciare il dominio estense e ristabilire a Ferrara le libertà comunali.
Sondrio e tutta la Valtellina fino a Bormio entrano a far parte della Confederazione Lombarda.

1309
Con l'appoggio di Matteo Visconti, Console della Confederazione Lombarda e amico personale di Dante Alighieri, il 6 gennaio Enrico VII di Lussemburgo è incoronato Imperatore di Germania.
Viene ultimato il "Torrazzo", il celebre campanile del Duomo di Cremona che, con i suoi 112 metri e mezzo di altezza, è tuttora la più alta costruzione in muratura esistente al mondo.

1312
Il navigatore genovese Lanzarotto Maloncello supera le Colonne d'Ercole alla ricerca dei fratelli Vivaldi e scopre le isole Canarie, ad una delle quali dà il proprio nome.

1313
Il 24 agosto l'imperatore Enrico VII di Lussemburgo muore a nemmeno quarant'anni a Buonconvento, secondo la leggenda avvelenato dal frate Bernardino da Montepulciano, con gran disperazione di Dante Alighieri, che aveva confidato in lui per la restaurazione di un impero universale di tipo medioevale. Avendo compreso che non rientrerà mai più a Firenze, il massimo poeta in lingua italiana getta la spugna e si ritira a vivere a Verona, ospite del Console del Cantone omonimo Cangrande della Scala, da lui definito "il Gran Lombardo". A Verona il Sommo Poeta crea un cenacolo letterario, e lì soggiornerà fino alla morte.

1315
Nonostante l'aiuto prestato loro dalla Confederazione Lombarda, il 15 novembre le truppe dei Cantoni Svizzeri vengono schiacciate da quelle del Duca d'Austria Leopoldo I d'Asburgo nella Battaglia di Morgarten. Tramonta così il sogno degli svizzeri di costruire una confederazione indipendente analoga a quella lombarda: le valli svizzere restano sotto il ferreo controllo degli austriaci.

1317
A causa di un generale abbassamento delle temperature ("Piccola Era Glaciale") l'Europa è investita da un periodo di gravi carestie che causa l'aumento dei prezzi dei beni di prima necessità. La Confederazione limita i danni grazie al commercio del grano dall'Egitto su navi veneziane e dall'Ucraina su navi genovesi. In questo periodo Milano è già una grande metropoli europea con oltre centomila abitanti e 23 Corporazioni di Mestieri detti "Pratici".

1318
Viene ricostruita e rafforzata la Lanterna di Genova.

1321
Galeazzo Visconti
, figlio di Matteo Visconti, è eletto Console della Confederazione.
Nella notte tra il 13 e il 14 settembre a Verona si spegne a 56 anni Dante Alighieri, di ritorno da un'ambasceria a Ravenna presso le cui paludi si è ammalato di malaria. Il Sommo Poeta ha da poco finito di scrivere il "Paradiso". Le sue ossa sono ancor oggi conservate in quella città, nel tempietto progettato nel 1780 dall'architetto Camillo Morigia, nonostante le ripetute richieste dei fiorentini di traslarle in Santa Croce.

1322
Il frate francescano Oderico da Pordenone è inviato come Ambasciatore della Confederazione presso Yesün Temür Khan, pronipote di Qubilay Khan e imperatore mongolo della Cina.

1323
Le truppe aragonesi conquistano la Sardegna, sconfiggendo le truppe della Confederazione che sono costrette a sgomberare Cagliari e la Gallura. il governatore lombardo Branca Doria, che ha più di novant'anni, viene assassinato. Finisce così anche il tentativo sardo di erigersi a confederazione di quattro giudicati sul modello Lombardo. La Corsica resta invece alla Confederazione.

1324
Graziolo Bambaglioli
, Cancelliere del Cantone di Bologna, pubblica il primo commento della storia all'"Inferno" di Dante, scritto in lingua latina.

1325
Secondo alcuni i fratelli veneziani Nicolò e Antonio Zeno sbarcano sull'isola di Terranova (che tre secoli prima era già stata raggiunta dai Normanni) senza però rendersi conto di aver scoperto un nuovo continente.

1328
Il 16 agosto viene assassinato il Console della Confederazione Rinaldo Bonacolsi, nipote di Pinamonte Bonacolsi. Il mandante dell'assassinio, il suo rivale Luigi Gonzaga, viene bandito dalla Confederazione e trova rifugio presso l'Imperatore di Germania Ludovico IV di Wittelsbach.

1330
Il bolognese Jacopo della Lana pubblica il primo commento dell'intera "Divina Commedia" in volgare italiano, per il quale si è servito dei commenti di Graziolo Bambaglioli e di Jacopo Alighieri, figlio di Dante.

1334
Il 12 aprile Giotto è nominato capomastro ed architetto del cantiere per la costruzione del nuovo Palazzo della Curie Generali a Mantova. Nella Cappella del Podestà egli affresca il "Giudizio Universale", nel quale compare anche il più antico ritratto noto di Dante Alighieri, dipinto senza il tradizionale naso aquilino. Giotto si spegnerà a Mantova all'età di 70 anni l'8 gennaio 1337.

1335
Anche Poschiavo è conquistata dalla Confederazione, che così controlla il Passo del Bernina.

1336
Nella città di Como le corporazioni delle arti e mestieri si sollevano contro il potere dei nobili filogermanici e si alleano con le città della Confederazione. L'imperatore Ludovico IV il Bavaro minaccia di dichiarare guerra alla Confederazione, ed allora il condottiero confederato Luchino Visconti, figlio di Matteo Visconti, fa la prima mossa occupando Bellinzona. Ludovico è però tenuto impegnato dalle dispute con il Papa e con il Re di Francia Filippo VI il Fortunato, e conclude rapidamente la pace lasciando Como e Bellinzona ai Confederati. Gli abitanti di Bellinzona chiedono aiuto all'imperatore, ma questi risponde che, persa Como, non ha più interesse a difendere la città. Come ritorsione essa viene annessa alla Confederazione con il cosiddetto « Patto Iniquo », che rende il Canton Ticino un protettorato della Confederazione e non un suo membro a pieno titolo; il problema sarà risolto solo cinquant'anni dopo.

Il Canton Ticino, membro della Confederazione Lombarda, nel 2020

Il Canton Ticino, membro della Confederazione Lombarda, nel 2020

1341
Il navigatore genovese Nicoloso da Recco raggiunge le isole Canarie, stringe amicizia con i Guanci che le abitano e ne prende possesso a nome della Confederazione Lombarda, iniziandone la cristianizzazione. Di questa spedizione fa parte anche il famoso Giovanni Boccaccio, che ce ne lascia un resoconto fondamentale con il suo trattato « De Canaria et insulis reliquis ultra Hispaniam in Oceano noviter repertis ».

1347
Il mongolo Ganī Bek, capo dell'Orda d'Oro, assedia la piazzaforte lombarda di Caffa in Crimea e, per costringerla alla resa, fa catapultare dentro la città dei cadaveri di appestati (il morbo era comparso in Estremo Oriente e si era diffuso insieme alle conquiste mongole). Una nave genovese porta il contagio a Costantinopoli, a Messina e infine nella Confederazione e in tutta Europa: scoppia la pandemia nota come Morte Nera. Si stima che più di venti milioni di persone, cioè un terzo della popolazione europea, sia perita nel contagio. La Confederazione limita i danni perchè i Consoli adottano misure draconiane benché impopolari, imponendo rigide limitazioni sull'ingresso di merci e persone in città, e segregando in casa le famiglie in cui si sospetta che tra i membri ci sia un infetto. In tal modo il numero dei morti rimane limitato: a Milano muoiono 15.000 persone su un totale di 100.000 abitanti, mentre a Firenze muoiono i quattro quinti della popolazione. Le campagne sono comunque duramente colpite Molti interpretano questo evento come una punizione divina per i loro peccati; zelanti fedeli conosciuti come "i Flagellanti" vagano per le strade e le città della Confederazione frustandosi con corregge di cuoio per la remissione dei loro peccati. Quando il flagello ha fine, comunque, proprio la ricostruzione di ciò che è andato perduto pone le basi per la rinascita e la grandezza della nazione: la Lombardia è una delle prime regioni d'Europa a riprendersi, e inizia un'ascesa economica e finanziaria che ne farà uno degli stati più ricchi d'Europa.

1350
Le Curie Generali della Confederazione Lombarda adottano il volgare fiorentino (cioè l'italiano) come lingua ufficiale in tutti gli atti pubblici. La lingua lombarda continua ad essere usata correntemente dalla popolazione.

1353
Il Patriarcato di Aquileia, minacciato dagli Asburgo, aderisce alla Confederazione con uno statuto speciale.

1354
L'assassinio di Cola di Rienzo pone fine alle speranze di instaurare una Confederazione repubblicana nei territori dell'ex Stato Pontificio (in questi anni il Papa ha la sua residenza ad Avignone).

1355
Il 17 aprile il Doge di Venezia Marino Faliero viene decapitato con l'accusa di voler instaurare in Laguna una propria dittatura personale ed una propria dinastia. Secondo alcuni storici però egli è rimasto vittima di una congiura dell'oligarchia, ostile alla sua proposta di "democratizzare" la Serenissima allargando il Maggior Consiglio alla borghesia imprenditoriale. La decapitazione del Doge, avvenuta di venerdì 17, contribuisce alla cattiva fama di tale data.

1358
La città dalmata di Ragusa (in croato Dubrovnik, "foresta di querce") ottiene l'indipendenza da Venezia e fonda la Repubblica di San Biagio che aderisce alla Confederazione Lombarda come Cantone con uno statuto speciale di autonomia.

1361
Il 13 aprile viene fondata la prestigiosa Università di Pavia.

1367
Il grande intellettuale fiorentino Francesco Petrarca, uno dei fondatori dell'Umanesimo, si stabilisce ad Arquà, sui Colli Euganei, dove morirà nella notte fra il 18 e il 19 luglio 1374, mentre studia un testo di Virgilio, il giorno prima di compiere settant'anni.

1368
In Engadina nasce la Lega della Ca' di Dio (Gottes Haus Bund) in opposizione al vescovo-conte di Coira.

1369
L'Imperatore Carlo IV di Lussemburgo riconosce l'indipendenza della città di Lucca, che si dà ordinamenti repubblicani sul modello dei cantoni lombardi, ma rifiuta di aderire a pieno titolo alla Confederazione.

1375
Amedeo VI di Savoia
, detto il Conte Verde, reduce dalle guerre in oriente durante le quali si è coperto di gloria, si scontra con le truppe confederate per il possesso del Vallese e riesce a conquistare Sion. Alla fine il Vallese viene spartito tra il Basso Vallese, ai Savoia, e l'Alto Vallese, protettorato della Confederazione.

1378
Nello Scisma d'Occidente la Confederazione Lombarda si schiera con il Papa di Roma Urbano VI (e poi con i suoi successori Bonifacio IX, Innocenzo VII e Gregorio XII) contro quello avignonese.

1379
Bernabò Visconti
, pronipote di Matteo Visconti noto per i suoi modi spicci e crudeli, è eletto Console della Confederazione.

1381
Bernabò Visconti fomenta la rivolta delle città dell'Italia centrale contro il potere temporale dei Papi e tenta di conquistare la Romagna e le Marche, commettendo atrocità divenute leggendarie, ma viene pesantemente sconfitto dalle armate pontificie guidate dal grande condottiero Alberico da Barbiano.
A differenza della HL non viene soppressa l'autorità dell'abate della Sacra di San Michele, che così resta un grande centro di spiritualità benedettina.

1382
Dedizione all'Austria della città di Trieste, che si sente minacciata dalla Confederazione (e da Venezia) e non vuole entrare a farne parte.

1383
Nelle città di Milano e Genova sono aperti i primi cambi pubblici, che controllano la moneta in circolazione e accordano crediti. La solidarietà tra le banche confederate e quelle dei paesi vicini favorisce lo scambio di prestiti, ed il pegno immobiliare con rendita perpetua diventa riscattabile, analogamente all'attuale obbligazione. Le banche cominciano ad erogare i primi piccoli prestiti, concessi su pegno. Nasce il grande e rinomato settore bancario della Confederazione.

1385
Il 6 maggio Gian Galeazzo Visconti, nipote di Bernabò, fa arrestare lo zio, accusato di amministrazione tirannica della cosa pubblica e di empietà, e lo rinchiude nel Castello di Trezzo sull'Adda. Bernabò vi muore il 19 dicembre, probabilmente avvelenato. Secondo la leggenda il suo fantasma furibondo si aggira ancor oggi nel sinistro Castello di Trezzo sull'Adda.

1386
Gian Galeazzo Visconti
è eletto a sua volta Console della Confederazione. Per sua iniziativa comincia la costruzione del Duomo di Milano.

1387
I possedimenti degli Asburgo in Svizzera e in Carinzia sono sempre più minacciati dall'espansionismo della Confederazione, ed allora il Duca Leopoldo III d'Austria decide l'invasione della pianura padana calando dal Tirolo e dal Trentino. L'11 marzo nella Battaglia di Castagnedo (nel Cantone di Verona) 20.000 soldati austriaci e boemi si scontrano con i 15.000 armigeri confederati guidati dal capitano di ventura inglese John Hakwood, noto in Italia come Giovanni Acuto. Lo scontro si risolve in una disfatta per gli austriaci: periscono più di 6.000 uomini degli Asburgo tra cui lo stesso Leopoldo III, e Giovanni Acuto è portato in trionfo come un antico generale romano; dai suoi modi spicci e violenti nasce il detto « Inglese italianato, diavolo incarnato ». Hanno fine i tentativi asburgici di recuperare la Confederazione, e quest'ultima si trasforma da ancora lasca coalizione di libere città stato in un vero e proprio stato moderno. Per l'aiuto militare prestato durante la guerra, Bellinzona e il Canton Ticino diventano membri a pieno titolo della Confederazione, chiudendo la loro disputa con le Curie Generali. Inizia anche l'ascesa di Firenze, "protetta" dal territorio della Confederazione contro eventuali pretese imperiali.

1389
Branda Castiglioni, rampollo di una delle famiglie più in vista di Milano, viene inviato a Roma dalle Curie Generali in qualità di ambasciatore della Confederazione Lombarda. Nella Città Eterna diventa una delle figure di maggior spicco della Città Eterna, in preda allo Scisma d'Occidente.

1395
Nelle valli del Reno Anteriore e Posteriore nasce la Lega Grigia (Grauer Bund) in funzione antiasburgica.

1396
Il Sultano Ottomano Bayezid I "il Fulmine" conquista la Grecia, sconfigge la flotta lombarda e la costringe a sgomberare da quasi tutti i suoi possedimenti nei Balcani. Nessun sovrano europeo si muove per contrastare i Turchi, la cui avanzata pare inarrestabile. La loro ascesa provoca l'esodo di molti intellettuali bizantini verso la Confederazione; all'università di Bologna nel 1399 viene istituita la prima cattedra di lingua e letteratura greca in Occidente, affidata a Manuele Crisolora, e gli eruditi lombardi corrono ad iscriversi in massa. Inizia la grande stagione dell'Umanesimo, e Mantova si avvia a diventare una delle capitali del Rinascimento.

1401
Ernesto I d'Asburgo
, figlio di Leopoldo III, con l'aiuto del Principe Ruperto del Palatinato, riconquista le Tre Leghe dei Grigioni e le città di Zurigo, Zugo, Berna e Lucerna, ristabilendo il controllo austriaco sulle terre svizzere, che era venuto meno dopo la disfatta di Castagnedo. Vengono definiti nettamente i confini tra Austria e Confederazione.

1402
Il francese Jean de Béthencourt sbarca nelle Canarie e tenta di fondarvi un suo regno personale vendendo i Guanci come schiavi, ma l'intervento di una flotta genovese lo costringe a sloggiare con la forza.

1403
Il condottiero Facino Cane è eletto Console della Confederazione e guida la "Compagnia della Morte" in una guerra vittoriosa contro le truppe pontificie in Romagna.

1406
Annessione dell'antica e gloriosa Repubblica di Pisa alla Repubblica di Firenze.

1412
Filippo Maria Visconti
, figlio di Gian Galeazzo, è eletto Console della Confederazione.

1414
Il 6 aprile si apre il Concilio di Mantova, voluto dall'Imperatore Sigismondo di Lussemburgo per ricomporre lo Scisma d'Occidente. Ad esso partecipa anche Branda Castiglioni.

1415
La Confederazione Lombarda strappa ai marocchini l'importantissima piazzaforte di Ceuta.

Bandiera di Ceuta Lombarda

Bandiera di Ceuta Lombarda

1418
Il Concilio di Mantova riconosce la superiorità del Concilio sul Pontefice e depone gli Antipapi Giovanni XXIII e Benedetto XIII (quest'ultimo di obbedienza avignonese); il Papa romano Gregorio XII accetta di abdicare, e si arriva finalmente a ricomporre lo Scisma d'Occidente con l'elezione dell'unico Papa Martino V, riconosciuto da tutti. Questi crea Branda Castiglioni Cardinale e gli affida importanti incarichi per suo conto.

1419
Il Portogallo conquista Madeira e poi le Azzorre, precedendo i genovesi.

1419-1444
Il veneziano Niccolò dei Conti esplora il Sudest asiatico, l'Indocina e l'Indonesia. Costretto a convertirsi all'Islam per salvare se stesso, sua moglie e i suoi figli, al ritorno in Italia va da Papa Eugenio IV a farsi perdonare, e il Pontefice gli impone come penitenza di dettare al suo segretario, l'umanista Poggio Bracciolini, il resoconto dei suoi viaggi. In tal modo egli fornisce un contributo incomparabile alla conoscenza di quelle terre lontane.

1420
Nel corso della fiera di Milano, alcuni espositori francesi e tedeschi aprono succursali bancarie anche nella città di Sant'Ambrogio. Ben presto il cambio di Milano viene riorganizzato come banca pubblica dello Stato, e comincia ad operare come una Banca Centrale: ritira monete di qualità scadente, acquista e vende oro, ed offre titoli di credito, prestiti, trasferimenti di denaro, il tutto garantito dalla Confederazione Lombarda.

1422
Il 12 ottobre il Console Francesco Bussone, detto il Carmagnola, sconfigge pesantemente le forze asburgiche nella Battaglia di Bellinzona e occupa una parte dei territori svizzeri, ostili al dominio degli Asburgo.

1424
Il Console Angelo della Pergola sconfigge le truppe della Repubblica di Firenze nella sanguinosa Battaglia di Zagonara. Come conseguenza Cosimo de' Medici torna dall'esilio, diventa signore de facto della Repubblica di Firenze e vi instaura una dinastia destinata a durare secoli.

1426
Secondo la tradizione, mentre è in corso una terribile epidemia di peste, sul Monte Berico, un colle nei pressi di Vicenza, a Vincenza Pasini, una contadina di Sovizzo, appare la Vergine Mari che domanda la costruzione di una chiesa a Lei dedicata (l'apparizione si sarebbe poi ripetuta nel 1428). Il Comune di Vicenza decide di dar retta alla veggente e costruisce una piccola cappella, e subito la pestilenza cessa. Sul posto verrà costruito il grande Santuario della Madonna di Monte Berico.

1430
I Lombardi sono costretti a sgomberare la città di Tessalonica, conquistata dagli Ottomani.

1431
Trattato di amicizia e di alleanza tra la Confederazione Lombarda e il Regno di Castiglia e di Léon, mediato da Álvaro de Luna; il regno d'Aragona, che controlla le Baleari, la Sicilia, la Sardegna e alcune isole nell'Egeo, resta il grande rivale dei lombardi nel Mediterraneo.
A Venezia viene ultimata la meravigliosa Ca' d'Oro, capolavoro del gotico fiorito veneziano, che si affaccia direttamente sul Canal Grande.

1432
Il capitano di ventura Niccolò da Tolentino al comando delle truppe della Repubblica di Firenze sconfigge le truppe Confederate guidate Alberico II da Barbiano nella Battaglia di San Romano, resa famosa dai dipinti di Paolo Uccello, evitando che Firenze venga conquistata dai Lombardi.
Il 26 maggio, secondo la tradizione, in una campagna nei pressi di Caravaggio, dove si è recata a falciare l'erba, alla contadina Giannetta de' Vacchi appare la Vergine Maria che fa scaturire una sorgente miracolosa. Sul luogo sarà costruito il Santuario di Santa Maria del Fonte.

1433
Una nave genovese doppia per la prima volta capo Bojador, ultima terra nota agli Europei nel Medioevo lungo la costa occidentale dell'Africa.

1434
L'erudito Ciriaco di Ancona, che insegna all'Università di Bologna, è il primo europeo a studiare le piramidi d'Egitto dai tempi dell'impero romano, ed è per questo considerato uno dei padri delle moderne archeologia ed egittologia.

1435
Viene ultimata la Collegiata di Castiglione Olona, nel varesotto, voluta dal Cardinale Branda Castiglioni. Essa è dedicata ai Santi Stefano e Lorenzo, è costruita in gotico lombardo ed il suo battistero è stato decorato da Masolino da Panicale con un ciclo di affreschi dedicato a San Giovanni Battista.

1436
Nel territorio dei Grigioni nasce una terza lega, formata da dieci baliaggi precedentemente sottoposti all'autorità della contea di Toggenburg, e per questo chiamata Lega delle Dieci Giurisdizioni (Zehngerichtebund).

1438
Il condottiero toscano Francesco Sforza entra al servizio della Confederazione e viene nominato a capo della "Compagnia della Morte". Deve combattere contro le truppe pontificie guidate da Erasmo da Narni, detto il Gattamelata, perchè Papa Eugenio IV rivendica Bologna e gran parte dell'Emilia come parte del "Patrimonium Petri".
Il Concilio di Firenze tenta inutilmente di ricomporre lo scisma tra la Chiesa Cattolica d'occidente e la Chiesa Ortodossa d'oriente. Ad esso partecipa anche il Cardinale Branda Castiglioni, che ha già la bellezza di 88 anni.
Una disastrosa alluvione dell'Adige, ricordata come la "Rotta della Malopera", colpisce il Polesine causando morti e sfollati.

1441
Alle nozze tra Francesco Sforza e la milanese Bianca Maria Visconti (figlia legittimata di Filippo Maria Visconti) che si svolgono a Cremona, viene portato in tavola per la prima volta il torrone, dolce tipico della città, così detto perchè modellato nella forma del Torrazzo, l'altissimo campanile della città.
Lugano ottiene di essere elevato a Cantone autonomo da Como.

1443
Il 3 febbraio muore a Castiglione Olona il Cardinale Branda Castiglioni, il giorno prima di compiere 93 anni, un'età per
quei tempi eccezionale. É sepolto nella Collegiata da lui stesso edificata.
Il 28 novembre Giorgio Castriota, detto Scanderbeg dai Turchi, è incoronato Principe d'Albania e, con gli aiuti della Confederazione, per vent'anni tiene in scacco le truppe ottomane. Oggi è considerato l'eroe nazionale albanese.

1446
L'esploratore genovese Antoniotto Usodimare si spinge fino alla Sierra Leone.

1447
Il condottiero Bartolomeo Colleoni sconfigge le forze francesi d'invasione a Bosco Marengo, consacrandosi come uno dei più grandi generali della Confederazione.

1448
Alcune comunità Rom, in fuga di fronte alla prepotente espansione Ottomana nei Balcani, ottengono dalle Curie Generali il permesso di insediarsi nei Cantoni di Ferrara, Modena e Reggio Emilia. Essi commerciano cavalli, utensili di rame e di ferro fabbricati da loro stessi, a volte servono come mercenari per conto delle Confederazione, mentre le donne tradizionalmente si dedicavano alla lettura della mano.

1450
Il 25 marzo Francesco Sforza è giustiziato dopo un fallito tentativo di assumere poteri monarchici con un colpo di stato, sostenuto da Papa Niccolò V. Le truppe dello Stato Pontificio invadono l'Emilia e scoppia di nuovo la guerra tra il Pontefice e la Confederazione.

1451
L'8 ottobre, con la bolla "Regis aeterni" di Papa Niccolò V, viene istituito il Patriarcato di Venezia.

1452
La Lega delle Dieci Giurisdizioni, la Lega della Ca' di Dio e la Lega Grigia si alleano a formare il Cantone dei Grigioni in chiara funzione antiasburgica. Esso però rifiuta la proposta di aderire alla Confederazione Lombarda, non essendo di lingua italiana, e ciò gli sarà fatale (a fianco, lo stemma dell'attuale Lander Graubünden del Regno d'Austria).

1453
Il 29 maggio la caduta di Costantinopoli in mano dei Turchi Ottomani chiude la via di terra verso i mercati orientali delle spezie, e così i navigatori genovesi e veneziani saranno costretti a a cercare una nuova via verso le Indie.

1454
Bartolomeo Colleoni, Console della Confederazione, sconfigge presso Ravenna le truppe pontificie guidate da Gentile da Leonessa. Si arriva così alla Pace di Lodi, che assicura pace e stabilità alla penisola italiana, favorendo la fioritura artistica e letteraria del Rinascimento. Intanto si diffonde nella Confederazione la stampa a caratteri mobili.

1455
Il navigatore veneziano Alvise Ca' Da Mosto parte dalle Canarie, esplora le coste atlantiche dell'Africa e raggiunge la foce del fiume Senegal, poi risale il fiume Gambia per circa 100 km, incontrando una forte ostilità da parte degli indigeni. Sulla via del ritorno scopre le isole di Capo Verde.

1456
Viene fondato l'Ospedale Maggiore di Milano, con il nome di "Magna Domus Hospitalis", e per questo detto "Ca' Granda" dai milanesi.

1457
In seguito ad una disastrosa piena alla Bisana di Castello d'Argile, il fiume Reno si insinua fra i due abitati di Cento e Pieve di Cento, tagliando i collegamenti viari tra di essi; ciò spinge le Curie Generali a mettere mano all'irregimentazione dell'importantissimo corso d'acqua. L'attuale conformazione del maggior fiume emiliano è il frutto di un lavoro di sistemazione idraulica e di bonifica della vastissima area paludosa delle valli emiliane e romagnole, un grandissimo sforzo durato secoli e passato attraverso discussioni e contese fra le città di Bologna e Ferrara che hanno coinvolto i principali idraulici lombardi. La cosiddetta "questione del Reno" è storicamente considerata l'evento che ha fatto nascere la scuola idraulica lombarda, poiché ha visto i maggiori interpreti della scienza idraulica in Italia prendere posizione a favore di una delle due città contendenti.

1458
Il genovese Antoniotto Usodimare esplora con successo le coste del Golfo di Guinea.

1463
Il 9 marzo muore a soli 49 anni la mistica bolognese Caterina de' Vigri, prima badessa del monastero delle clarisse del Corpus Domini di Bologna. Sarà canonizzata da papa Clemente XI il 22 maggio 1712, ed ancor oggi il suo corpo incorrotto è esposto in quel monastero alla venerazione dei fedeli.
Il Portogallo rivendica per sé le Isole Selvagge, poste a metà strada tra le Canarie e Madeira.

1464
Nell'abitato di Sacco di Cosio Valtellino, all'inizio della Val Gerola (Cantone di Sondrio), viene affrescata l'abitazione del notaio locale, e tra le altre preziose testimonianze, perfettamente conservata, del mondo orobico del XV secolo, vi è una rappresentazione del cosiddetto "Homo salvadego", un essere antropomorfo coperto di peli dalla cui bocca escono le parole « Ego sonto un homo salvadego per natura, chi me ofende ge fo pagura ». Si tratta di una tradizione sviluppatasi in tutto l'arco alpino (ed assente invece nel centro e sud d'Italia), che descrive l'"uomo selvatico" come un essere che vive al di fuori dalla società civilizzata, sulle montagne o nei boschi, abita in grotte ed è fermo all'età della pietra. Queste tradizioni, talvolta associate a quelle degli Yeti del Tibet, dei Kaptar del Caucaso e degli Yowie dell'Australia, vengono spiegate generalmente come il ricordo ancestrale degli incontri (e dei conflitti) tra i nostri antenati paleolitici e gli ultimi rappresentanti dell'Uomo di Neanderthal.

1468
I fratelli tedeschi Johann e Wendelin von Speyer (in italiano Giovanni e Vindelino da Spira) si stabiliscono a Venezia e vi aprono la prima stamperia della Confederazione. La diffusione della stampa a caratteri mobili nei Cantoni Lombardi facilita notevolmente la veicolazione della cultura e dà un incomparabile contributo al nascente Rinascimento.

1469
Con la mediazione della Confederazione Lombarda, Isabella di Trastámara, figlia ed erede del Re di Catiglia e Léon Giovanni II, sposa Alfonso V di Aviz, Re del Portogallo. In tal modo ha inizio la secolare unione dei due regni iberici.
Lorenzo de' Medici diventa signore di Firenze e la trasforma in una splendida capitale risorgimentale. Per questo sarà ricordato come Lorenzo il Magnifico.

1470
Il veneziano Giosafat Barbaro, già ambasciatore della Confederazione in Persia, scopre le isole di San Tommaso e Principe.

1471
Il monaco camaldolese veneziano Nicolò Malerba dà alle stampe la prima traduzione della Bibbia in lingua italiana, effettuata a partire dalla "Vulgata" in latino. L'opera conosce uno straordinario successo e rimarrà per due secoli l'unica edizione cattolica autorizzata della Bibbia in italiano.

1473
Il genovese Antonio da Noli raggiunge la foce del fiume Congo e stringe alleanza con il re Nzinga-a-Nkuwu, che accetta di convertirsi al cattolicesimo e prende il nome di Giovanni I in onore del Console della Confederazione Giovanni Pallavicino. Con l'aiuto della Confederazione il Congo diventa un potente impero alleato dei Lombardi.

1474
Le beate Caterina da Pallanza e Giuliana da Verghera fondano l'ordine monastico delle Romite Ambrosiane, suore di clausura il cui convento è attiguo al Santuario di Santa Maria del Monte, sul Sacro Monte di Varese.

1474-1478
Nonostante la penisola italiana sia in pace e in pieno rigoglio, la Confederazione Lombarda viene coinvolta nelle Guerre Borgognone scatenate da Carlo il Temerario, il terzo incomodo nella lotta tra Francesi ed Asburgo per il dominio dell'Europa Occidentale. La guerra comincia a causa dell'espansione degli Asburgo verso il Vaud e verso il Basso Vallese, entrambi possedimenti del Ducato di Savoia, alleato del Ducato di Borgogna. Nel 1476 Carlo il Temerario attacca Berna, principale piazzaforte asburgica nelle terre svizzere. Grazie all'aiuto dei suoi alleati alsaziani, il Duca Sigismondo d'Austria riesce a sconfiggere Carlo due volte, nella battaglia di Grandson (2 marzo 1476) e in quella di Morat (22 giugno 1476). I suoi alleati Savoia stipulano la Pace di Friburgo e si ritirano dal conflitto. A questo punto il destino della Borgogna sembra segnato, ma le Curie Generali e il Console Cicco Simonetta, che controllano il Vallese e i passi alpini, decidono l'intervento a favore di Carlo il Temerario, nel timore che l'Austria si rafforzi abbastanza da poter tentare nuovamente l'invasione della Pianura Padana. Le truppe Confederate guidate dal generale Gian Giacomo Trivulzio attraversarono dunque il Vallese, penetrarono in Lorena e si unirono a quelle di Carlo il Temerario, risollevandone le sorti.

1475
Secondo la tradizione, un cuoco milanese viene incaricato di preparare un sontuoso pranzo di Natale per le Curie Generali della Confederazione, ma per correre dietro a una bella cameriera dimentica nel forno il dolce, che finisce carbonizzato. Vista la disperazione del cuoco, il suo sguattero Toni, fino ad allora considerata l'ultima ruota del carro, decide di provare ad impastare insieme tutto ciò che è rimasto in dispensa: farina, burro, uova, uva sultanina, scorza di cedro, e così inventa un dolce che il cuoco porta in tavola, non avendo altro a disposizione, per poi nascondersi tutto tremante dietro una tenda a spiare la reazione dei commensali. Cicco Simonetta e tutti i suoi ospiti ne sono entusiasti, e al Console che vuole conoscere il nome di quella prelibatezza, il cuoco risponde: « L'è 'l pan del Toni! » In questo modo, secondo la leggenda, nasce il panettone.

1476
Il 1° marzo nella Battaglia di Toro Alfonso V del Portogallo sconfigge il Re Ferdinando d'Aragona grazie all'aiuto di ausiliari lombardi, ponendo così fine alle ambizioni del sovrano aragonese sulle corone di Castiglia e di Léon. L'Aragona rimane un regno indipendente, mentre Portogallo, Castiglia e Léon si avviano a fondersi nel Regno di Iberia.
Vlad III Tepes, signore di Valacchia, è sconfitto da Mattia Corvino e costretto all'esilio. Gli offre asilo la Confederazione: egli ripara a Venezia dove muore il 10 gennaio 1477 ed è sepolto nella Chiesa Ortodossa di San Giorgio dei Greci. La sua leggendaria crudeltà, in gran parte inventata dalla propaganda ungherese, sarà di ispirazione per la nascita del mito di Dracula (Dracul in rumeno significa "demonio").

1477
Il 5 gennaio le truppe confederate di Gian Giacomo Trivulzio e quelle Borgognone di Carlo il Temerario si scontrano con quelle asburgiche e con quelle del Duca Renato II di Lorena nella Battaglia di Nancy. Gli Asburgo conoscono un altro rovescio di proporzioni epiche, il Duca Sigismondo cade nello scontro e il Duca di Lorena è fatto prigioniero. Trionfo di Carlo che, seppure con l'aiuto determinante dei Lombardi, nella Pace di Basilea riesce ad ottenere dall'Imperatore di Germania Federico III il sospirato titolo di Re di Borgogna e lo status di Grande Elettore (per mantenere dispari il numero degli elettori, tale status è concesso anche al Duca di Baviera Ludovico IX il Ricco). Il Re di Francia Luigi XI, nemico acerrimo di Carlo il Temerario, non può ottenere la Borgogna e l'Artois; l'arciducato d'Austria con i territori elvetici passano sotto il controllo diretto dell'Imperatore Federico III; la Borgogna diventa una grande potenza; la Confederazione Lombarda non ottiene vantaggi territoriali (anche se rafforza il suo controllo sui passi alpini di confine) ma diventa la vera potenza militare dell'Europa Occidentale e la sua fanteria da qui in poi viene considerata invincibile e richiesta in tutta Europa, stravolgendo tutte le tattiche belliche fino a qui in vigore.

1478
Re Luigi XI di Francia pretende di incamerare l'intera eredità di Renato I, nonno di Renato II di Lorena, e così quest'ultimo entra in conflitto con lui. Con la mediazione delle Curie Generali, allora, Renato II si rappacifica con Carlo il Temerario, che lo ha umiliato nella Battaglia di Nancy ("i nemici dei miei nemici sono miei amici"), e l'alleanza tra i due è segnata dal matrimonio tra Renato II e Maria di Borgogna, unica figlia di Carlo il Temerario e di Isabella di Borbone (Renato II ha ottenuto dal Papa l'annullamento delle prime nozze con Giovanna d'Harcourt, rea di non avergli dato figli). Delusione dell'imperatore Federico III d'Asburgo, che aveva cercato di combinare le nozze tra Bianca e suo figlio Massimiliano, onde espandere i possedimenti della casa d'Asburgo. Dal matrimonio nascono ben undici figli, tra cui l'erede al trono di Borgogna Carlo II l'Ardito. Massimiliano d'Asburgo invece sposa Edvige Jagiellonka, figlia di Casimiro IV, Re di Polonia e Granduca di Lituania; il loro matrimonio passa alla storia come uno dei ricevimenti nuziali più sontuosi di sempre. Da lei Massimiliano ha un unico figlio maschio, Filippo.
Lorenzo de' Medici accusa la Confederazione Lombarda di aver armato la mano dei suoi nemici che il 26 aprile hanno cercato di eliminarlo con la celebre Congiura dei Pazzi, nella quale è perito suo fratello Giuliano ed egli stesso è rimasto ferito.

1479
Dopo sedici anni di guerre tra i Lombardi e i Turchi, con il Trattato di Costantinopoli la Confederazione perde Negroponte, le isole Cicladi, Lemno e l'Albania veneta. Questo rovescio militare accelera le esplorazioni lombarde dell'Atlantico alla ricerca di più ricche e importanti colonie commerciali.
Sull'isola di Gran Canaria viene fondata La Palma, oggi capoluogo delle Isole Canarie.

1482-1516
Leonardo da Vinci
, massimo genio del Rinascimento, lavora a Milano e a Mantova in qualità di ingegnere al servizio della Confederazione. Tra l'altro progetta il sistema dei Navigli di Milano e le mura di Mantova.

1483
Il navigatore Genovese Cristoforo Colombo sottopone alle Curie Generali il suo progetto di raggiungere le Indie non circumnavigando faticosamente l'Africa, ma attraversando lo sconosciuto Oceano Atlantico usando le Canarie come testa di ponte. I Consoli sottopongono il progetto ai geografi dell'Università di Bologna, i quali bocciano il progetto: Colombo sostiene che la circonferenza terrestre misura sole 15.000 miglia nautiche (28.000 km), per cui il Giappone si troverebbe a non molta distanza da Ceuta, mentre i geografi bolognesi conoscono i calcoli di Eratostene di Cirene e ritengono giustamente che la circonferenza terrestre misuri almeno 22.000 miglia nautiche, cioè 40.000 km. Deluso, Colombo si reca alla corte di Isabella e di Alfonso e cerca di convincerli della bontà dell'impresa, inizialmente senza troppo successo.

1484
Tommasino da Campofregoso
ottiene il governo della Corsica, che viene divisa in tre Cantoni autonomi (Bastia, Ajaccio e Corte).

1486
Inizia la costruzione del Sacro Monte di Varallo Sesia, che verrà ultimato solo nel XVII secolo.
Viene ultimata la fabbricazione di Ca' Dario, meraviglia architettonica veneziana sul Canal Grande, commissionata dal cancelliere ducale Giovanni Dario all'architetto luganese Pietro Lombardo. L'edificio è famoso per una serie di eventi spiacevoli capitati ad alcuni dei suoi proprietari, l'ultimo dei quali fu Raul Gardini, eventi che hanno alimentato la suggestione popolare secondo cui l'edificio sarebbe "maledetto", non si sa per quale ragione.

1487
Suscita molto clamore nella Confederazione l'ambasceria del Sultano d'Egitto Qaytbay, che l'11 dicembre giunge a Mantova portando in dono alcuni animali esotici, tra cui un "camelopardo", cioè una giraffa: si tratta del primo esemplare di questa specie visto in Italia fin dai tempi dell'antica Roma! Oggi lo scheletro di quella giraffa fa bella mostra di sé nel Museo di Storia Naturale di Milano.

1488
Impresa del navigatore Antonio Grimani, futuro Doge di Venezia, che è il primo europeo a raggiungere la punta più meridionale dell'Africa, da lui battezzata Capo delle Tempeste (oggi Capo di Buona Speranza). La via per la circumnavigazione dell'Africa è spianata.

1489
Caterina Cornaro
, ultima regina di Cipro, cede l'isola alla Confederazione Lombarda.
La città di Monaco caccia i Grimaldi e aderisce alla Confederazione Lombarda come Città Libera.

1490
Il 6 aprile muore improvvisamente senza eredi Mattia Corvino, amatissimo re di Ungheria. Sua moglie Beatrice di Aragona tenta di far eleggere al suo posto il suo amante Ladislao Jagiellończyk, ma Massimiliano I d'Asburgo fa valere i diritti di sua moglie Edvige, sorella dell'ex re Ladislao il Postumo, e la fa eleggere Regina d'Ungheria. La politica matrimoniale degli Asburgo li sta portando al dominio sull'Europa.
Aldo Manuzio fonda a Venezia la prima grande officina tipografica italiana ed inventa il carattere corsivo, la versione inclinata del carattere "Roman", ancor oggi detto "Lombard" (HL Italic) per le sue origini lombarde. A Manuzio si devono anche due innovazioni ortografiche fondamentali: l'invenzione della virgola e del punto e virgola. Sua infine la prima edizione a stampa in lingua greca dell'opera omnia di Aristotele.

1492
Un anno fondamentale per la storia del mondo: il 2 gennaio Alfonso V del Portogallo e Isabella I di Castiglia sconfiggono il Sultano di Granada Boabdil, ultimo sovrano musulmano in terra di Spagna, portando a termine la "Reconquista". Alfonso ed Isabella, detti « i Re Cattolici », espellono dal loro regno tutti gli Ebrei che rifiutano di convertirsi al cristianesimo. Il Console Lombardo offre loro ospitalità nella Confederazione, nonostante le proteste del Papa, e così con la loro intraprendenza e al loro fiuto degli affari essi pongono le basi della ricchezza e dell'imprenditorialità della Confederazione, grazie anche alle merci provenienti dalle nuove colonie e basi commerciali in Africa e in India, che danno impulso all'economia lombarda. Un punto a loro favore tuttavia i Re Cattolici lo segnano: nonostante gli scienziati di Salamanca abbiano bocciato la proposta di Cristoforo Colombo con le stesse motivazioni di quelli di Bologna, quando il navigatore genovese sta già pensando di rivolgersi a Re Enrico VII di Inghilterra, Isabella di Castiglia e Léon decide di finanziarlo di tasca sua e fa tombola. Infatti Colombo, partito da Palos de la Frontera con tre caravelle il 3 agosto, il 12 ottobre sbarca a San Salvador, nelle Isole Bahamas. Non ha raggiunto le Indie, ma ha scoperto l'America. Al suo ritorno in Iberia è accolto come un trionfatore ed insignito del titolo di « Ammiraglio dell'Oceano ».

1494
Il 29 aprile, secondo la tradizione, un affresco raffigurante la Madonna con Bambino sulla parete di una chiesetta a Re, in Valle Vigezzo (allora Cantone di Milano, oggi di Novara), colpito con un sasso in fronte da un ubriaco, effonde sangue per tre settimane. Sul posto sorge oggi il Santuario della Madonna del Sangue, molto frequentato.
Il 7 giugno con la mediazione di Papa Alessandro VI (il castigliano Rodrigo Borgia) viene firmato il Trattato di Tordesillas, che in sostanza divide il mondo al di fuori dell'Europa in un duopolio esclusivo tra il Regno di Iberia e la Confederazione Lombarda lungo il meridiano che corre 370 leghe (1.770 km) ad ovest delle Isole di Capo Verde, cioè a 46° 37' di latitudine Ovest. Protestano le altre nazioni, anch'esse desiderose di espandersi oltremare; in particolare Enrico VII Tudor chiede sarcasticamente quale clausola dell'eredità di Adamo lo escluderebbe dalla spartizione del Nuovo Mondo. In ogni casi Francia, Borgogna e Inghilterra iniziano subito l'esplorazione dell'America del Nord.
Il Re di Francia Carlo VIII,  che attraverso la nonna paterna Maria d'Angiò vanta un lontano diritto ereditario alla corona del Regno di Napoli, decide di tentare la conquista di quel reame per usarlo come base per una Crociata volta alla liberazione di Costantinopoli e di Santo Sepolcro dai Turchi (evidentemente il Re è stato suggestionato dalla caduta di Granada in mani iberiche). Vuole farlo per via di terra, ma bisogna attraversare i territori della Confederazione Lombarda, che gli si schiera contro in armi guidata dal Console Melchiorre Trevisan. Lo scontro avviene il 3 settembre ad Asti ed ha esito incerto, ma le perdite francesi sono più di 4.000 e Carlo VIII è costretto a fare dietrofront, nonostante Papa Alessandro VI lo inciti a proseguire. Lo smacco è forte per il re che morirà a soli 27 anni il 7 aprile 1498 durante un incidente nel castello di Amboise.
Il 19 dicembre muore improvvisamente l'umanista Matteo Maria Boiardo, Console della sua natia Reggio Emilia, e lascia incompiuto il suo poema cavalleresco "L'Orlando Innamorato", uno dei vertici della poesia lombarda.

1496
Filippo il Bello d'Asburgo
, figlio dell'imperatore Massimiliano I e della regina d'Ungheria Edvige, sposa Giovanna d'Aviz, figlia dei Re Cattolici Isabella di Castiglia e Léon e Alfonso del Portogallo. Si tratta di una delle scelte di politica matrimoniale meglio riuscite della storia europea, perchè il loro erede diverrà padrone di un territorio immenso.
Il portoghese Bartolomeu Dias è il primo uomo a mettere piede sul continente sudamericano.

1496-1501
Il giovane Michelangelo Buonarroti si fa le ossa lavorando a Milano e a Mantova, prima di rientrare a Firenze.

1497
Il 24 giugno il veneziano Sebastiano Caboto, per conto del Re d'Inghilterra Enrico VII Tudor, sbarca in Nuova Scozia e scopre il continente nordamericano.
L'8 luglio il veneziano Pietro Lando, futuro Doge, parte da Ceuta alla guida di una piccola flotta, doppia il Capo delle Tempeste, il 25 dicembre sbarca in una terra che battezza Natalia, costeggia il Mozambico e raggiunge Malindi il cui Sultano gli mette a disposizione un famosissimo navigatore arabo, lo yemenita Ahmad bint Majid al-Najdi, che lo aiuta a raggiungere l'India. Il 20 maggio 1498 Pietro Lando getta l'ancora nel porto di Calicut, nel Kerala: la prima circumnavigazione dell'Africa è stata portata a termine con successo. Al ritorno in patria viene festeggiato come un eroe e insignito del titolo di Ammiraglio dell'Oceano Indiano.

1498
Cesare Borgia
, ambizioso e spietato figlio naturale di Papa Alessandro VI, sposa Carlotta d'Aragona, figlia di Re Federico I di Napoli. Ferdinando I d'Aragona, cui un accordo segreto con la Francia ha promesso il Regno di Napoli, non ci sta ed invia una flotta, che da Palermo sbarca presso Sorrento, ma viene distrutta in battaglia da Cesare Borgia. Oltre alla Castiglia, Ferdinando deve dire addio anche al Mezzogiorno d'Italia.
Il portoghese Vasco da Gama è il primo governatore iberico dell'isola di Cuba.

1499
Re Luigi XII di Francia, cugino e successore di Carlo VIII, tenta di ripetere l'avventura di quest'ultimo per conquistare Napoli e toglierla a Cesare Borgia, e dopo essersi coperto le spalle con un trattato di amicizia con Inghilterra e Sacro Romano Impero, invade nuovamente la Confederazione Lombarda. Il condottiero Ludovico Sforza, discendente di Francesco Sforza, viene travolto e muore in battaglia, tanto che Luigi XII entra da vincitore a Milano. A questo punto però, anziché puntare su Mantova, difesa dal Console Francesco Gonzaga, decide di puntare su Firenze per poi giungere a Roma e deporre Alessandro VI, e quindi a Napoli. Un errore: tutti i suoi nemici si coalizzano tra di loro, e nella Battaglia di Fornovo presso Parma egli trova ad aspettarlo il Gonfaloniere di Firenze Pietro Soderini, il Console Lombardo Francesco Gonzaga e il Gonfaloniere di Lucca Giovanni Vellutelli, che si sono uniti in una inedita Lega patrocinata dal fiorentino Nicolò Machiavelli. Anche Papa Alessandro VI ha offerto il suo aiuto, che però è stato rifiutato (i Lombardi non hanno dimenticato l'appoggio da lui dato a Carlo VIII). Re Luigi è sbaragliato e costretto a ritirarsi dall'Italia, che preserva così la sua indipendenza.
Il 22 maggio intanto si combatte la Battaglia della Calva, all'imbocco della Val Monastero, tra Tubre e Glorenza, in alta Val Venosta, tra le armate asburgiche di Massimiliano I e quelle delle tre Leghe Grigionesi e delle città svizzere, guidate da Benedikt Fontane. La vittoria arride agli Asburgo, che così stroncano il tentativo elvetico e grigionese di dar vita a una Confederazione sul modello di quella Lombarda. I Grigioni sono definitivamente costretti a riconoscere la sovranità della Casa d'Austria.

La situazione della penisola italiana nel 1500

La situazione della penisola italiana nel 1500

1500
L'ammiraglio veneziano Vincenzo Cappello guida una seconda spedizione veneziana rivolta alla circumnavigazione dell'Africa, ma sbaglia strada e scopre il Brasile, così battezzato perchè egli vi osserva degli alberi la cui corteccia è rossa, "del color de la brasa". Siccome tale terra si trova ad est del Meridiano di Tordesillas, viene rivendicata dai Lombardi come loro proprietà.
Il 27 ottobre il notaio e filantropo genovese Ettore Vernazza fa costruire a Genova l'Ospedale degli Incurabili.

1502
Il 18 febbraio muore Edvige Jagiellonka, suo figlio Filippo è incoronato Re d'Ungheria.
Il fiorentino Amerigo Vespucci per conto dei Re di Iberia esplora le coste del Nuovo Mondo ed è il primo a rendersi conto che non si tratta dell'Asia, ma di un nuovo continente. Per questo in suo onore il cartografo tedesco Martin Waldseemüller battezza tali terre con il nome di America.
La Confederazione Lombarda conquista le Isole Ionie, sottraendole alla dominazione ottomana.

1503
I Turchi conquistano la Morea, fin qui in possesso della Confederazione Lombarda.

1504
Il battagliero Papa Giulio II decide di strappare alla Confederazione Lombarda i territori a sud del Po, conquistando Ravenna, Bologna e Parma, e dopo aver lanciato l'Interdetto contro i Lombardi si allea con Massimiliano I d'Asburgo per attaccare la Confederazione su due fronti. Tuttavia i Confederati sono più veloci e il 7 aprile, giorno di Pasqua, il Console Fanfulla da Lodi sconfigge il Papa, che in armatura comanda personalmente le sue truppe, nella Battaglia di Ravenna. Vista la mala parata, Massimiliano I si sfila e rinuncia a calare in Italia dal Gottardo, come aveva progettato. Giulio II è costretto a chiedere la pace e a togliere l'Interdetto ai Confederati.
Il 9 novembre Giulio II patisce un altro scacco: muore Re Federico I di Napoli e gli succede Cesare Borgia, figlio del suo predecessore e nemico Alessandro VI, che instaura sul trono di Napoli la Dinastia Borgia, anch'essa destinata a durare secoli.

1506
Il 22 gennaio un gruppo di 500 mercenari lombardi giunge in Vaticano al servizio di Papa Giulio II. Nasce il corpo delle "Guardie Lombarde", che ancora oggi, con i loro costumi pittoreschi disegnati da Michelangelo, costituiscono la milizia deputata alla difesa personale del Papa.
Il 25 settembre muore improvvisamente Filippo il Bello d'Asburgo, si dice avvelenato per ordine del suocero Alfonso del Portogallo, che vorrebbe mettere le mani sulla corona di Castiglia e Léon, progetto cui Filippo si oppone. Due mesi dopo però anche Alfonso muore in circostanze mai chiarite, e Giovanna diventa Regina di tutta l'Iberia. Carlo, figlio di Filippo, di soli 6 anni, è incoronato Re d'Ungheria come Carlo III sotto la reggenza del nonno Massimiliano I.

1509
Il 5 gennaio Re Carlo il Temerario muore a 75 anni a Bruges e gli succede il nipote Carlo II di Borgogna e Lorena (Renato II è morto un mese prima di lui).
L'umanista dalmata Elio Lampridio Cerva si prodiga affinché la lingua dalmatica, antica lingua romanza parlata nel Medioevo in Dalmazia, venga salvaguardata ed insegnata nelle scuole di Ragusa e di altre città dalmate. Grazie a lui il dalmatico diventa lingua co-ufficiale della Serenissima Repubblica di Ragusa, e così sopravvive fino ad oggi.

1510
L'ammiraglio genovese Andrea Doria conquista l'importante piazzaforte indiana di Goa.
Il 15 settembre muore a 63 anni la genovese Caterina Fieschi Adorno, una delle più grandi mistiche del Quattrocento, meglio nota come Santa Caterina da Genova (sarà canonizzata il 16 giugno 1737 da Papa Clemente XII.
É ricordata soprattutto per le sue opere di misericordia verso i poveri e gli appestati.

1511
Il 27 febbraio la popolazione friulana insorge contro il governo del Patriarcato di Aquileia: scoppia la cosiddetta "Crudel Zobia Grassa" (il "Crudele Giovedì Grasso"), una delle maggiori rivolte contadine lombarde del Cinquecento, che provoca un bagno di sangue. Il patriarcato di Aquileia è però costretto ad accogliere alcune delle richieste dei contadini per evitare insurrezioni peggiori.
Come se non bastasse, il 27 marzo un sisma di magnitudo stimata 6.6 colpisce il Cantone di Aquileia e l'Istria veneziana, causando un’onda di tsunami che distrugge le panchine del porto di Trieste, costringendo gli abitanti a rifugiarsi sulla collina di San Giusto. A Venezia l’acqua della laguna comincia a ribollire per poi ritirarsi, lasciando a secca il Canal Grande e altri canali minori. Si contano in tutto 12.000 morti: questo è il peggior sisma che ha mai colpito la Confederazione in tempi storici. La città di Udine viene colpita mortalmente e non si riprenderà mai più, restando un piccolo centro di provincia.

1513
Andrea Doria giunge nelle Molucche proveniente dall'India e vi stabilisce una colonia, alleandosi con alcuni dei Sultani locali. La politica genovese volta a rafforzare le basi commerciali lombarde in India e in Indonesia assicura alla Confederazione il monopolio sul commercio di alcune spezie come i chiodi di garofano e la noce moscata.
Nello stesso anno Vasco Núñez de Balboa attraversa l'Istmo di Panama e scopre l'Oceano Pacifico, che chiama Mare del Sud, mentre Juan Ponce de León esplora e conquista la Florida.

1516
Il 12 maggio Giovanna di Aviz muore a soli 37 anni e suo figlio Carlo diventa Re di Iberia a soli 16 anni come Carlo I. Nel 1693 Papa Innocenzo XII canonizzerà Giovanna, il cui culto in Iberia è molto diffuso. Carlo invita alla sua corte Leonardo da Vinci, che lo raggiunge a Toledo, dove si stabilisce.

1517
Il monaco mantovano Teofilo Folengo pubblica sotto lo pseudonimo di Merlin Cocai il "Baldus", un poema buffonesco scritto in latino maccheronico, ricco di termini tratti dal dialetto mantovano. Tale opera, a torto a lungo considerata minore, sarà una delle fonti di ispirazione per il "Gargantua e Pantagruel" di François Rabelais.

1518
Viene data alle stampe la prima traduzione della Bibbia in lingua dalmatica (a fianco, l'attuale logo della versione di Wikipedia in questo idioma).

1519-1521
Hernán Cortés
conquista l'Impero Azteco sottomettendo il Messico alla corona di Iberia.

1519-1522
L'ammiraglio portoghese Fernão de Magalhães decide di cercare un passaggio a sudovest per raggiungere le Molucche, in concorrenza con i genovesi, senza bisogno di circumnavigare l'Africa (lo stesso progetto di Colombo). Partito da Siviglia il 10 agosto 1519, il 28 novembre 1520 scopre lo Stretto di Magellano che da lui prende il nome e penetra in un oceano che egli battezza Pacifico. Nel marzo 1521 raggiunge le Filippine, di cui prende possesso a nome del Regno di Iberia, ma il 27 aprile è ucciso in uno scontro con gli indigeni e il suo corpo va perduto. A capo della spedizione si pone il suo luogotenente Juan Sebastián Elcano, che con l'unica nave superstite, la "Victoria", rientra in Spagna il 6 settembre 1522: la prima circumnavigazione del globo è stata portata a termine con successo, anche se questo non era lo scopo primario della spedizione. Dell'impresa ci resta il resoconto steso dal vicentino Antonio Pigafetta, a bordo della "Victoria".

1519
L'11 gennaio muore l'imperatore Massimiliano d'Asburgo. Grazie all'oro proveniente dalle colonie in America, suo nipote Carlo "compra" dai principi elettori il titolo imperiale e diventa Carlo V d'Asburgo, colui sui cui domini non tramonta mai il sole. Egli decide di cambiare politica nei confronti della Confederazione, facendosela alleata anziché continuare un'inutile guerra di logoramento che dura fin dai tempi del Barbarossa.
Il 2 maggio Leonardo da Vinci muore a Toledo, tra le braccia di Carlo V. Oggi la sua "Gioconda" è conservata al Museo del Prado di Madrid.
Alla morte di Antonio Alberico II Malaspina, Marchese di Massa e Carrara, che non ha figli maschi, sua figlia Ricciarda lascia le sue terre alla Confederazione Lombarda e si ritira in un monastero. Massa e Carrara adottano anch'esse un ordinamento repubblicano e si erigono a Cantone.

1521
Nella Dieta di Worms Carlo V mette al bando Martin Lutero e i suoi seguaci dall'Impero, ma egli è salvato dai principi protestanti che desiderano maggior indipendenza. La città svizzere si convertono al Protestantesimo per avversione agli Asburgo. Alcune conversioni avvengono anche nella Confederazione, ma i Cantoni Lombardi per lo più rimangono fedeli al Papa di Roma, anche perchè Leone X ha messo una pietra sopra i sogni espansionistici di Giulio II, ha rinunciato ad ogni pretesa sull'Emilia e su Ravenna e ha definito i confini tra la Confederazione e lo Stato della Chiesa.
Il 13 dicembre Ferdinando d'Aragona muore a 69 anni, gli succede il nipote Giovanni III che trascorre quasi tutto il suo regno a combattere i pirati Barbareschi che flagellano le coste del Mediterraneo, e soprattutto il feroce Bey di Algeri Khayr al-Dīn detto Barbarossa.

1525
Con la Battaglia di Metz l'esercito borgognone viene completamente distrutto e Re Carlo II di Lorena è fatto prigioniero (scriverà dalla prigionia: « Tutto è perduto, fuorché l'onore e la vita »). Francesco I di Francia tuttavia paga per lui un forte riscatto, egli torna libero e ricomincia a tessere le fila della difesa del suo regno dalle ambizioni asburgiche.
L'erudito veneziano Pietro Bembo, Cardinale di Santa Romana Chiesa ed amico di Aldo Manuzio e di Ludovico Ariosto, pubblica le "Prose della Volgar Lingua", definite da un commentatore moderno « la grammatica più importante dell'intera storia della lingua italiana ». Il merito principale di Bembo è quello di contribuire potentemente alla codificazione dell'italiano scritto, uniformandolo al modello della lingua di Dante, Petrarca e Boccaccio. Decisivo è anche il suo ruolo nella diffusione in tutta Europa del modello poetico petrarchesco.

1526
L'11 marzo Isabella d'Aragona, sorella di Re Giovanni III d'Aragona, sposa l'Imperatore Carlo V. Quest'ultimo infatti ha bisogno dell'alleanza con gli Aragonesi per combattere i pirati Barbareschi.
il 29 agosto le truppe della Lega Santa, formate da Sacro Romano Impero, Regno di Ungheria, Confederazione Lombarda, Repubblica di Firenze e Stato della Chiesa, infliggono una sconfitta decisiva al Sultano Ottomano Solimano I nella Battaglia di Mohács. A capo delle truppe della Santa Alleanza c'è Giovanni de' Medici, detto Giovanni delle Bande Nere, che viene ferito da un colpo di falconetto alla gamba. Il medico ebreo mantovano Abramo Shararie' gli dice: « Devo amputarvi la gamba. Ci vogliono dieci uomini per tenervi. » E lui: « Non ne basterebbero venti, se io non volessi! Vi terrò io il lume. » L'operazione riesce, ma l'eroe si spegne pochi giorni dopo a causa della cancrena. Anche Solimano I muore nello scontro, gli succede il figlio minorenne Mustafa I sotto la reggenza del Gran Visir Piri Mehmed Pascià, che è costretto a chiedere la pace a Carlo V. Questi è insignito dal Papa del titolo di "Defensor Fidei" (anche se non era presente sul campo di battaglia di Mohács) e l'avanzata ottomana verso l'Europa è fermata per sempre.
Carlo V è arciduca d'Austria, Sacro Romano Imperatore, Re d'Ungheria, Croazia e Slavonia, Re d'Iberia; può contare inoltre sull'alleanza di tutti gli stati italiani, dell'Aragona e, almeno in questo momento, dell'Inghilterra; la minaccia ottomana per ora pare fuori gioco; egli sembra dunque in grado di poter controllare l'intera Europa. Tre potenze però si oppongono a questo disegno: la Francia di Re Francesco I di Valois-Angoulême; la Borgogna di Re Carlo II di Lorena; e i signori tedeschi protestanti, riuniti nella Lega di Smalcalda. Contro di loro Carlo ingaggia una lotta trentennale.

1528
Gli esploratori tedeschi Anton e Bartholomeus Welser esplorano la colonia del Kleinvenedig (HL Venezuela), che rappresenta la prima colonia germanica extraeuropea. Essa resterà di lingua tedesca fino al presente.
Il grande umanista borgognone Erasmo da Rotterdam si stabilisce a Milano, dove termina la sua ultima opera, l'"Ecclesiaste".
L'umanista e diplomatico mantovano Baldassarre Castiglione, ambasciatore della Confederazione Lombarda a Roma, pubblica a Venezia "Il Cortigiano", opera che sotto molti aspetti anticipa "il Giorno" di Parini, descrivendo la vita godereccia alla corte di Guidobaldo di Montefeltro ad Urbino e confrontandola con l'alacre capitalismo borghese e le istituzioni repubblicane delle città lombarde.

1529
Il 22 aprile il Trattato di Camogli stabilisce che le isole Molucche, importantissime come fonti delle ambite spezie, rientrano nel territorio di competenza della Confederazione Lombarda.
Il fiorentino Giovanni da Verrazzano, al servizio del Regno di Borgogna, è il primo uomo ad entrare nella Baia di New York. In seguito scopre il Canada e ne prende possesso a nome della Borgogna.

1530
Viene fondata San Vincenzo, la prima città lombarda in Brasile. La colonizzazione del Brasile procede spedita, e il paese viene diviso in 12 Cantoni.

1531
Gli avventurieri iberici Francisco Pizarro, Diego de Almagro ed Hernando de Soto approfittano della Guerra Civile Inca per conquistare il vasto e potente Impero di Tahuantinsuyo, il maggiore degli stati precolombiani.

1532
I Valdesi aderiscono alla Riforma Protestante. La Confederazione conferma loro la libertà di culto.
Il poeta Ludovico Ariosto, Console della sua natia Reggio Emilia, pubblica "L'Orlando Furioso", uno dei capolavori della Letteratura Italiana, seguito dell'"Orlando Innamorato" del suo conterraneo Matteo Maria Boiardo.

1534
Re Enrico VIII d'Inghilterra, che non ha ricevuto dal Papa il permesso di divorziare dalla moglie Caterina per non offendere Carlo V di cui è zia, si separa da Roma e con l'Atto di Supremazia proclama la nascita della Chiesa Anglicana, della quale è a capo.
Il 31 ottobre, alla morte del Re di Napoli Cesare I, gli succede il figlio Federico II Borgia.

Lo stemma del Regno di Iberia

Lo stemma del Regno di Iberia

1535
Federico II Borgia si unisce al re Giovanni III d'Aragona che arma un'imponente spedizione di 82 galee e 200 vascelli e conquista Tunisi, ma il corsaro Barbarossa riesce a mettersi in salvo e continua le sue scorrerie.
A Mantova, capitale della Confederazione, viene ultimato il grandioso Palazzo Te (abbreviazione di Tejeto, una delle isole su cui sorge Mantova, cioè "boschetto di tigli"), nuova sede delle Curie Generali, su progetto del famoso architetto Giulio Romano.

1536
Nella notte tra l'11 e il 12 luglio muore a Milano Erasmo da Rotterdam. Il grande umanista, fustigatore della corruzione della Chiesa ma avversario anche di Lutero, è sepolto nella Basilica di Sant'Eustorgio.
"Empia Alleanza" del Re Francesco I di Francia con i Turchi Ottomani in funzione antiasburgica.
Viene fondata la città di Nieuw Amsterdam (HL Montréal), capitale del Canada borgognone.

1537
Francesco I di Francia strappa agli austriaci Losanna, il Vaud, Neuchâtel e il Giura (quella che noi chiamiamo la Svizzera Francese). Invece il Riformatore Giovanni Calvino proclama l'indipendenza di Ginevra dalla Savoia e fonda la Repubblica di Ginevra, indipendente ancora oggi.

1538
Francisco de Ulloa
esplora le coste pacifiche del Messico alla ricerca del leggendario Stretto di Anián, un passaggio che permetterebbe di attraversare in nave il Nordamerica e raggiungere facilmente le Molucche senza dover transitare per il pericolosissimo Stretto di Magellano.

1540
L'iberico Pedro de Valdivia scopre il Cile. Intanto Francisco Vázquez de Coronado esplora il Nuovo Messico ed è il primo europeo a vedere il Gran Canyon del Colorado.
Andrea Doria fa ricostruire la Lanterna di Genova.

1541
Il fiorentino Pietro Martire Vermigli e il senese Bernardino Ochino, che hanno aderito alla Riforma Protestante, si rifugiano a Lucca per sfuggire alle persecuzioni.

1541-1542
Francisco de Orellana
, alla ricerca delle mitiche Sette Città di Cibola dai tetti d'oro di cui parla una leggenda popolare iberica, segue tutto il corso del Rio delle Amazzoni fino alla sua foce.

1542
Il 17 marzo muore il drammaturgo padovano Angelo Beolco detto Ruzante.
A quest'anno risale la prima menzione storica di uno dei più famosi formaggi lombardi, il gorgonzola (la Confederazione Lombarda è rinomata in tutto il mondo per i suoi formaggi), anche se secondo alcuni ne esiste una descrizione in latino, con un altro nome, risalente addirittura all'anno 879. Secondo la tradizione un mandriano, arrivato a Gorgonzola, cittadina nel Cantone di Milano, lascia in un recipiente del latte cagliato; in una sosta successiva, essendo sprovvisto degli utensili necessari per la lavorazione del latte, aggiunge alla prima cagliata un'altra cagliata. Dopo diversi giorni si accorge di aver ottenuto un formaggio con delle venature verdi molto appetitoso per la mescolanza della cagliata fredda della sera con la cagliata tiepida del mattino. Nell'Ottocento la produzione di questo formaggio diverrà industriale ed esso verrà esportato ed apprezzato in tutto il mondo.

1542-1563
Il Concilio di Trento pone le basi della Controriforma, che recupera vaste zone d'Europa alla religione cattolica.

1543
Il corsaro Barbarossa, la cui ferocia è ormai leggendaria, arriva ad assediare Nizza, il porto più occidentale della Confederazione. Il famoso Andrea Doria, Ammiraglio dell'Oceano Indiano e più volte Console della Confederazione, nonostante abbia già 77 anni guida contro di lui la flotta confederata e riesce infine ad ucciderlo in battaglia. Andrea Doria morirà nel 1560 all'età per quei tempi straordinaria di quasi 94 anni.
Giannettino Doria, nipote di Andrea Doria e tra i massimi esploratori genovesi, dopo aver esplorato l'India, la Malesia, Giava e il Borneo è il primo lombardo a mettere piede in Giappone e a stringere accordi commerciali con i Daimyo. Tornerà in Europa solo nel 1558 (evitando di essere assassinato nella Congiura dei Fieschi).

1544
Il navigatore Giovanni Battista Pastene, nativo di Pegli, è il primo occidentale a sbarcare in Australia, da lui battezzata Nuova Liguria, nome in seguito mai più riutilizzato.

1545
Viene ultimato il Duomo di San Pietro a Mantova, anch'esso opera dell'architetto Giulio Romano.

1546
Il Gonfaloniere di Lucca Francesco Burlamacchi, visto che la Repubblica di Lucca è minacciata dai Medici di Firenze, chiede ed ottiene che essa aderisca come Libero Cantone alla Confederazione Lombarda.

1547
La notte tra il 2 e il 3 gennaio Gianluigi Fieschi tenta con l'appoggio francese di staccare Genova dalla Confederazione Lombarda, ma finisce in mare, è trascinato a fondo dall'armatura e annega.

1548
Con la Prammatica Sanzione il Re di Borgogna Carlo II di Lorena riconosce la libertà di religione e l'autonomia amministrativa ai Paesi Bassi (Nederland), la parte più settentrionale del suo regno, a maggioranza calvinista. In cambio i loro abitanti giurano fedeltà alla Casa di Lorena.

1549
Pasquale Cicogna
(futuro Doge di Venezia) diventa governatore generale dei Cantoni del Brasile e fonda la città di San Marco, prima capitale del paese.

1552
I Lombardi conquistano Macao, nel sud della Cina.

1555
Il soldato di ventura Sampiero di Bastelica governa praticamente tutta la Corsica per conto della Confederazione. Fallisce un tentativo francese di conquistare l'isola.

1556
Il 15 gennaio Carlo V, deluso per non essere riuscito ad unificare l'Europa sotto il suo scettro, decide di abdicare e si ritira nel convento di Yuste, in Estremadura, dove morirà il 21 settembre 1558. Egli lascia l'Iberia e il suo impero coloniale americano al figlio Filippo II, mentre l'Austria, l'Ungheria, la colonia del Kleinvenedig e il titolo di imperatore vanno al fratello minore Ferdinando.

1557
L'11 giugno muore Giovanni III d'Aragona, gli succede il nipote Sebastiano I di soli tre anni, sotto la reggenza dello zio, il Cardinale Enrico di Trastàmara.

1558
Dopo la morte della sua prima moglie, Maria Emanuela d'Aragona, Filippo II di Iberia sposa la sedicenne Maria Stuart, regina di Scozia (è stata incoronata all'età di soli sette giorni!). Quest'ultima concede la libertà di culto ai Calvinisti, che rappresentano ormai la metà della popolazione scozzese, e che sono ostili alla Regina d'Inghilterra Elisabetta I, capo della Chiesa Anglicana che li perseguita.

1559
Il 3 aprile la pace di Cateau-Cambrésis pone fine a trent'anni di guerra tra Francia, Borgogna e Sacro Romano Impero.
Il 10 luglio il giovane Re di Francia Enrico II muore accidentalmente durante un torneo, la Francia cade in un periodo di torbidi segnato dallo scoppio delle guerre di religione.
Il 3 ottobre muore il Re di Napoli Federico II, gli succede il figlio Federico III Borgia.

1564-1584
Carlo Borromeo
, figlio del Console Giberto Borromeo, una delle figure di maggior spicco della Controriforma, è Arcivescovo di Milano. Noto per il suo rigore ascetico, sarà canonizzato nel 1610 da Papa Paolo V e oggi è compatrono di Milano.

1565
L'iberico Miguel López de Legazpi prende possesso delle isole Filippine, che battezza così in onore di Filippo II di Iberia. Nello stesso anno viene fondata Città di Castello (HL Rio de Janeiro), che nel 1763 diverrà capitale del Brasile.

1569
Cosimo I de' Medici
, figlio dell'eroe Giovanni delle Bande Nere e già signore di Firenze, riceve dall'imperatore Massimiliano II d'Asburgo il titolo di Re. Nasce il Regno di Toscana, con capitale Firenze.

1571
I Turchi, guidati da Lala Kara Mustafa Pascià, vogliono ricostruire la potenza ottomana dopo la Battaglia di Mohács (fin qui le uniche vittorie turche sono state ottenute dal pirata Barbarossa) e assediano Famagosta, principale piazzaforte lombarda sull'isola di Cipro. Il 1° agosto il comandante della guarnigione, il veneziano Marcantonio Bragadin, negozia la resa in cambio della salvezza dei lombardi presenti in città, ma Lala Kara Mustafa Pascià tradisce i patti, fa vendere tutti come schiavi, trucida gli ufficiali, e Bragadin, che rifiuta di convertirsi all'Islam, viene scorticato vivo. In Occidente monta l'indignazione, la condotta di Lala Kara Mustafa Pascià provoca il riformarsi della Lega Santa, e il 7 ottobre una flotta di 210 navi lombarde, pontificie, toscane, napoletane e iberiche al comando di Don Giovanni d'Austria, figlio naturale di Carlo V, e di Sebastiano Venier, affronta la flotta ottomana al comando di Lala Kara Mustafa Pascià, forte di 280 navi, nella Battaglia di Lepanto, al largo della Grecia. I Turchi subiscono il peggior rovescio navale della loro storia: perdono 187 navi contro le 17 della Lega, 15.000 schiavi cristiani sulle navi ottomane sono liberati e la testa di Lala Kara Mustafa Pascià è esposta sul pennone dell'ammiraglia cristiana "Real". Papa San Pio V fissa al 7 ottobre la festa della Madonna del Rosario per ricordare l'evento. L'espansione ottomana verso ovest è fermata per sempre.

1572
Il 30 settembre muore San Francesco Borgia, discendente di Papa Alessandro VI (il Re di Napoli Cesare I Borgia era fratello di suo nonno paterno Giovanni Borgia).

1574
L'attore bergamasco Antonio Naselli interpreta per primo il personaggio di Arlecchino, un demone medioevale (il suo nome probabilmente deriva dal tedesco "Hölle König", "re dell'inferno") presente anche nella "Divina Commedia" con il nome di Alichino, che viene trasformato in un personaggio farsesco, protagonista principale della cosiddetta "Commedia dell'Arte". Intanto a Bologna esordisce la maschera del Dottor Balanzone, caricatura del saccente professore dell'università bolognese, e a Venezia quella di Pantalone, stereotipo del vecchio nobile veneziano avaro e vizioso.

1575
Carlo Borromeo commissiona all'architetto Pellegrino Tibaldi la costruzione del Santuario di Santa Maria del Fonte di Caravaggio, oggi uno dei due santuari nazionali della Confederazione Lombarda (l'altro è il Santuario della Madonna di Monte Berico, presso Vicenza).

1576
La peste flagella Milano e una parte della Confederazione ("Peste di San Carlo").
In quest'epoca nasce a Venezia la Commedia dell'Arte.

1577-1580
Il corsaro inglese Sir Francis Drake compie la circumnavigazione del globo durante la quale scopre la California, da lui battezzata Nuova Albione. Egli è il primo ad intuire che lo Stretto di Aniàn non esiste.

1578
Il giovane Re Sebastiano I d'Aragona, di soli 24 anni, vuole fare il passo più lungo della gamba e, desideroso di coprirsi di gloria e di sconfiggere per sempre i pirati barbareschi, tenta con 800 navi e 20.000 uomini di conquistare l'Algeria; sbarcato ad Algeri, viene però affrontato dal Bey Hasan Pasha alla testa di 50.000 uomini, e gli aragonesi non hanno scampo. Lo scontro si risolve in una carneficina, Sebastiano I muore e il suo corpo non viene mai più ritrovato; siccome non ha eredi, la casata dei Trastàmara si estingue e l'Aragona cade in una profonda crisi dinastica. Filippo II di Iberia allora fa valere i suoi diritti (è figlio di Isabella di Trastàmara, prozia di Sebastiano) e si fa incoronare anche Re di Aragona, riunificando la penisola iberica. Egli è anche Re di Sicilia e di Sardegna.
Il 3 aprile nasce Filippo, unico figlio maschio di Filippo II di Iberia e Maria Stuart.

1583
Viene pubblicato a Venezia il "Trattato della natura de' cibi et del bere" del medico bolognese Baldassarre Pisanelli, uno dei più importanti trattati di cucina del Rinascimento lombardo. Esso viene considerato il testo fondante della moderna dietologia, giacché Pisanelli teorizza il rapporto fra regime alimentare e situazione sociale, identificando correttamente nella sovralimentazione una della cause di molte malattie del suo tempo.

1587
Maria Stuart è proclamata Regina d'Irlanda, poiché gli irlandesi, in grande maggioranza cattolici, rifiutano una regina di confessione Protestante. Elisabetta I d'Inghilterra, timorosa che Mary Stuart voglia prendere il suo posto, ordina l'invasione della Scozia. Allora Filippo II di Iberia invia l'Invencible Armada, formata da 130 vascelli e 26.000 uomini, tra cui 2.000 ausiliari lombardi, che prima occupano l'Irlanda e poi sbarcano in Scozia, sbaragliando le truppe inglesi guidate da Charles Howard, I conte di Nottingham. Un tentativo di sbarco in Inghilterra è bloccato dall'ammiraglio Sir Francis Drake, che riesce a fermare l'Invencible, ma Elisabetta I è costretta a riconoscere Maria Stuart regina di Scozia e d'Irlanda.

La bandiera del Regno d'Inghilterra

Bandiera del Regno d'Inghilterra

1588
Nel Torrazzo di Cremona viene installato uno degli orologi astronomici più grandi e belli del mondo, opera dei cremonesi Francesco e Giovanni Battista Divizioli (padre e figlio). Esso rappresenta la volta celeste con le costellazioni zodiacali attraversate dal moto del Sole e della Luna, ed è dotato di cinque lancette in grado di rappresentare molti fenomeni astronomici tra cui le fasi lunari, i solstizi e gli equinozi, l'ingresso del Sole nelle costellazioni, la posizione dei buchi lunari e le eclissi di Sole e di Luna.

1589
Il 2 agosto al capo del partito protestante, il Re di Navarra Enrico di Borbone, è offerta la corona di Francia a patto che si converta al cattolicesimo. « Non lo farà mai », dicono gli Ugonotti francesi, ma egli risponde: « Parigi val bene una Messa! » e accetta, diventando Enrico IV di Borbone.

1592
Viene consacrata a Venezia la Basilica del Santissimo Redentore, costruita sull'isola della Giudecca su progetto del grande architetto Andrea Palladio, come ex voto per la fine della peste del 1575 che ha causato 50.000 morti in città. In essa il Patriarca Cardinale Lorenzo Priuli fa traslare solennemente la Sacra Sindone, dove si trova tuttora.

1592-1610
Galileo Galilei
insegna astronomia all'Università di Padova. Qui egli scopre i satelliti di Giove, oggi detti per questo "Satelliti Lombardi".

1593
L'11 luglio muore l'estroso pittore milanese Giuseppe Arcimboldo, autore di figure umane grottesche ottenute attraverso bizzarre combinazioni di una straordinaria varietà di forme viventi o di oggetti. La sua opera sarà valorizzata solo nel Novecento.

1597
Il 27 ottobre muore il Re di Napoli Federico III, gli succede il figlio Cesare II Borgia.
Viene rappresentato per la prima volta il dramma "Romeo e Giulietta" di William Shakespeare, ambientata a Verona, sullo sfondo delle lotte medioevali tra due grandi famiglie della città, i Montecchi e i Capelletti (divenuti Capuleti nella versione shakespeariana), già citate da Dante nel VI Canto del "Purgatorio". I due protagonisti diventato gli archetipi dell'amore tragico che sfida ogni convenzione sociale e religiosa, e la tragedia rappresenta una delle storie d'amore più popolari della storia dell'uomo.

1598
Il 13 settembre Filippo II muore di cancro, gli succede il figlio Filippo III, Re di Iberia, Aragona, Sicilia, Sardegna, Irlanda e Scozia. In assenza di adeguate riforme, sotto il suo regno l'Iberia entra in una fase di declino politico ed economico, lasciando spazio ad altre nuove potenze mondiali, in primis Francia, Borgogna e Inghilterra.
I Borgognoni conquistano l'isola di Mauritius, dandole questo nome in onore di Maurizio di Nassau.

1599
Viene ultimato il Sacro Monte di Crea, nel Cantone di Alessandria.
La Palma, capoluogo delle Canarie lombarde, viene assediata e distrutta da pirati borgognoni, ma viene ricostruita e si riprende rapidamente grazie all'immigrazione non solo dalla Lombardia, ma anche dagli stati italiani e dall'Iberia.

1600
Il 21 ottobre nella Battaglia di Sekigahara il Daimyo Ishida Mitsunari, a capo del Clan Toyotomi, con l'aiuto decisivo delle truppe ausiliarie lombarde guidate dal genovese Ambrogio Spinola sconfigge il potente condottiero Tokugawa Ieyasu, che muore in battaglia. Ishida Mitsunari depone l'ultimo Imperatore Go-Yōzei Tennō e trasforma il Giappone in una repubblica oligarchica su base cantonale, con un Daymio a capo di ogni Cantone o Sôson, ispirandosi al modello lombardo; egli è eletto dai Daymio primo Shogun, cioè comandante politico e militare del Sol Levante. La capitale del paese è trasferita a Edo, quartier generale di Ishida, che prende il nome di Tokyo ("Capitale Orientale") e si avvia a diventare una megalopoli. Il Giappone diventa una potenza navale alleata della Confederazione, e il cristianesimo continua ad essere praticato liberamente nell'arcipelago. Ambrogio Spinola diventa il più fidato consigliere di Mitsunari, che ne fa un Samurai autorizzandolo a portare la katana e la wakizashi, e gli assegna il nome giapponese Ishida Anjin ("il Timoniere di Ishida").
In questo periodo cominciano a sorgere in Giappone le prime organizzazioni banditesche dette "tekiya" che porteranno alla nascita della Yakuza, la temuta mafia giapponese (il suo nome deriva dai tre numeri, 8-9-3, in giapponese hachi, kyuu e san, quindi "ha-kyuu-sa" da cui ya-ku-za: tali numeri costituiscono il punteggio più basso di un gioco di carte nipponico, l'Oicho-Kabu).

1602
Il ciabattino bolognese Vincenzo Casciarolo, alchimista dilettante, trova alla base del Monte Paderno, sui colli intorno a Bologna, una strana pietra che, una volta calcinata, ha la capacità di trattenere la luce del sole e riemetterla per un certo tempo. Il misterioso materiale diventa noto come Pietra di Bologna o Spongia Lucis ("spugna di luce"). Viene così riscoperto il fenomeno della fosforescenza, di cui avevano già parlato Plinio il Vecchio e Alberto Magno. Oggi sappiamo che la pietra è costituita da barite che, una volta macinata e calcinata, si trasforma in solfuro di bario. Di essa parlerà anche Ugo Foscolo ne "Le ultime lettere di Jacopo Ortis".

1603
Il 24 marzo la regina d'Inghilterra Elisabetta I muore a 70 anni pronunciando la famosa frase: « Chiamatemi un prete, ho deciso che devo morire. » Le succede il figlio adottivo Giacomo I Stuart, lontano parente protestante di Maria Stuart di Scozia.
Fallisce il tentativo del Duca Carlo Emanuele I di Savoia di conquistare la Repubblica di Ginevra. Il Trattato di Saint-Julien del 12 luglio riconosce l'indipendenza della città.

1604
L'avventuriero inglese William Adams, al servizio del Regno di Scozia, sbarca sull'isola di Terranova e la proclama colonia scozzese.

1604-1623
Viene costruito il Sacro Monte di Varese, costituito da quattordici cappelle che intendono "simulare" un pellegrinaggio in Terrasanta in un periodo storico in cui è difficilissimo recarvisi di persona.

1605
Il 4 maggio muore il naturalista bolognese Ulisse Aldovrandi, cui si deve la realizzazione del primo Orto Botanico e del primo Museo di Storia Naturale della Confederazione Lombarda.

1606
Il cantastorie bolognese Giulio Cesare Croce crea il riuscitissimo personaggio di Bertoldo.

1606-1609
Per sfuggire a una condanna a morte per omicidio in seguito a una rissa, il famoso pittore Michelangelo Merisi detto Caravaggio torna nella natia Confederazione dove dipinge opere pregevoli, come la "Giuditta che decapita Oloferne ", oggi all'Accademia di Brera, la "Flagellazione di Cristo", la "Salomè con la testa del Battista", il "Davide con la testa di Golia", in cui ritorna ossessivamente il tema delle teste mozzate (a Roma è stato condannato alla decapitazione). Il Caravaggio morirà il 18 luglio 1610 sulla spiaggia di Porto Ercole, mentre cercherà di rientrare a Roma.

1607
Il teologo e scienziato veneziano Paolo Sarpi è il primo a proporre che il Pentateuco non sia opera in blocco del profeta Mosè, come tutti ritengono, ma che in esso siano riconoscibili più mani molto posteriori all'antico legislatore ebraico, e che i loro lavori siano poi stati riuniti in un'unica opera dal famoso sacerdote Esdra in epoca persiana. Per questo, oltre che per la sua ferma opposizione al centralismo della Chiesa Cattolica, Sarpi viene convocato a Roma dalla Santa Inquisizione. Egli tuttavia rifiuta di presentarsi davanti ad essa, e per questo subisce un attentato, al quale però sopravvive grazie alle cure del famoso chirurgo Girolamo Fabrici d'Acquapendente, che insegna all'università di Padova.

1608
L'ottico borgognone Hans Lippershey inventa il cannocchiale, che sarà perfezionato da Galileo Galilei.
Il lucchese Giovanni Diodati, convertitosi al calvinismo, dà alle stampe la prima traduzione della Bibbia protestante in lingua italiana, grazie alla tolleranza religiosa della Confederazione.

1612-1691
Vita di Asai Ryōi, sacerdote cristiano e massimo esponente del romanzo popolare d'avventura giapponese nel XVII secolo. Tra le sue opere più importanti, "La Bambola Taslismano" e i sei libri delle "Note sui luoghi celebri della via del mare orientale".

1613
Hasekura Tsunenaga raggiunge l'Europa dopo un lungo viaggio e diventa il primo Ambasciatore della Repubblica Giapponese nella Confederazione Lombarda.

1618
La flotta Giapponese conquista Okinawa e il Regno delle Ryukyu.

1618-1625
Scoppia la Guerra dei Trent'Anni, iniziata come una guerra tra gli stati cattolici e quelli protestanti del frammentato Sacro Romano Impero, ma che ben presto coinvolge i maggiori stati europei. La "Defenestrazione di Praga" porta alla violenta reazione austriaca che annette la Boemia e spodesta alcuni principi protestanti ("Fase Boema"). La ribellione protestante sembra schiacciata, ma è solo l'inizio.

1619
Il Regno di Borgogna strappa Sumatra, Borneo, Giava e Celebes alla Confederazione Lombarda, che però riesce a mantenere il successo delle preziose Molucche grazie all'appoggio della flotta giapponese.

1620
I Padri Pellegrini, gruppo di Puritani perseguitati dagli anglicani in Inghilterra, a bordo della "Mayflower" attraversano l'Atlantico, sbarcano a Capo Cod e vi fondano la colonia della Nuova Inghilterra, primo nucleo dei futuri Stati Uniti d'America.

1621
Il 3 giugno viene fondata la Compagnia Borgognona delle Indie Occidentali. Ha inizio per la Borgogna un'epoca di grande espansione coloniale, economica e culturale.
Intanto l'ingegnere idraulico borgognone Jan Leeghwater aggiunge una considerevole quantità di territorio al Regno di Borgogna convertendo diversi grandi laghi dei Paesi Bassi in polder, e pompandone fuori tutta l'acqua con i famosi e caratteristici mulini a vento.

1622
I leggendari ninja giapponesi sono a loro volta cristianizzati e inquadrati nell'Esercito del Sol Levante. Sopravvivono ancora alcuni rônin, i celebri "Samurai senza padrone" reduci delle guerre tra gli Ishida e i Tokugawa, che si trasformano negli eroi romantici e popolari protagonisti di molti romanzi, poemi e lungometraggi.

1624
Nzinga
, regina dell'Angola, accetta il protettorato della Confederazione Lombarda.

1625
Il borgognone Huig de Groot fonda la Scuola del Diritto Naturale moderno.

1625-1629
Il re di Borgogna Carlo III di Lorena, sebbene sia di religione cattolica (i Paesi Bassi e tutta la parte settentrionale del suo regno sono però protestanti), decide di intervenire contro gli Asburgo, ritenendo che il loro rafforzamento rappresenterebbe una minaccia per il suo stato, da sempre schiacciato tra le ambizioni francesi e germaniche. Egli invia il suo miglior generale, Johann Tserclaes, conte di Tilly, in aiuto dei protestanti tedeschi, foraggiato anche da Re Carlo I d'Inghilterra e da Re cristiano IV di Danimarca ("Fase Borgognona"). L'imperatore Ferdinando II d'Asburgo risponde inviandogli contro il suo miglior generale, Albrecht von Wallenstein, che sconfigge il Conte di Tilly nella Battaglia del Ponte di Dessau. Cristiano IV di Danimarca interviene di persona in sostegno del Tilly ma a sua volta subisce un rovescio militare a Wolgast da parte di Wallenstein. Borgogna e Danimarca sono costrette a ritirarsi dal conflitto.

1628
L'11 dicembre muore il Re di Napoli Cesare II, gli succede il figlio Federico IV Borgia.
Muore il piemontese Federico della Valle, primo grande librettista d'opera della Confederazione Lombarda.
Nasce la Borsa di Venezia, il più antico mercato finanziario della Confederazione.

1629
L'ingegnere pesarese Giovanni Branca, che lavora a Milano, mette a punto la prima turbina a vapore della storia, utilizzandola per far girare mulini e muovere i pestelli dell'industria della carta.
L'8 settembre a sorpresa il Re di Napoli Federico IV abdica per farsi Frate Cappuccino (morirà in povertà assoluta il 24 maggio 1544) e gli succede il figlio Francesco I Borgia.

1630
Le Curie Generali della Confederazione Lombarda decidono di interrompere la tradizionale neutralità iniziata ai tempi di Carlo V, convinte dal Console Ferrante Gonzaga ad attaccare gli Asburgo mentre sono tenuti impegnati dai protestanti tedeschi per cercare di strappare loro lo strategico Trentino. Ferdinando II tuttavia invia contro la Confederazione i Lanzichenecchi (dal tedesco "Landsknecht", "servi della terra"), soldataglie che fanno irruzione nella Pianura Padana minacciando la stessa Mantova e portano di nuovo la peste nei Cantoni confederati ("Fase Lombarda"). Fanno irruzione in Valtellina anche le truppe delle Leghe dei Grigioni, guidate dal fanatico e violento Generale protestante Jürg Jenatsch, che cerca di sottrarre la valle alla Confederazione. A questo punto il Primo Ministro di Re Luigi XIII di Francia, il Cardinale Armand-Jean du Plessis de Richelieu, invia aiuti ai Lombardi per cercare di indebolire gli Asburgo, sperando di ottenere in cambio Nizza. Il Duca Vittorio Amedeo I di Savoia, tradizionale alleato della Francia, commette l'errore di schierarsi con gli Asburgo, puntando alla conquista del Piemonte, ma è rovinosamente sconfitto dal Cardinale Richelieu, Chambery è occupata dai francesi e il Ducato di Savoia è conquistato dalla Francia, cui resterà in maniera definitiva. A Vittorio Amedeo I resta solo Aosta, subito difesa dalla Confederazione Lombarda onde evitare che cada anch'essa in mani francesi. L'Arcivescovo di Milano Cardinale Federigo Borromeo, cugino di San Carlo, converte il grigionese Jürg Jenatsch, fatto che sarà romanzato da Antonio Fogazzaro nel suo capolavoro "Piccolo Mondo Antico" del 1896. Ferrante Gonzaga negozia il ritiro della Confederazione dal conflitto in cambio del ritiro dei Lanzichenecchi, e Ferdinando II accetta, timoroso di ulteriori conquiste militari francesi. Anche i Grigionesi, sconfitti sul Lago di Como, sono costretti a tornare oltralpe. Il Santuario della Madonna di Monte Berico, danneggiato dai Lanzichenecchi, viene ricostruito per adempiere un voto che ha posto fine alla pestilenza, e diventa uno dei due santuari nazionali della Confederazione Lombarda (l'altro è il Santuario di Santa Maria del Fonte di Caravaggio).
Il 3 maggio nasce Carlo Maria Maggi, considerato il padre della letteratura milanese moderna.

1630-1635
La guerra prosegue tra devastazioni e atrocità di ogni genere, perchè il Re luterano di Svezia Gustavo II Adolfo, detto il "Re delle Nevi", che ha fatto del suo paese una grande potenza, interviene in Germania in aiuto dei Protestanti tedeschi ("Fase Svedese"). Il 16 novembre 1632 nella storica Battaglia di Lützen Gustavo II Adolfo sconfigge Wallenstein, ma cade nello scontro. A questo punto però Ferdinando II comincia ad essere geloso dei successi di Wallenstein, che viene assassinato il 25 febbraio 1633. Il comando delle truppe è preso da Ferdinando d'Asburgo, futuro imperatore, che sconfigge definitivamente gli svedesi e li costringe a sloggiare dalla Germania.
Mentre l'Europa è scossa dalla Guerra dei Trent'Anni, il Giappone conosce un lungo periodo di pace, di espansione coloniale e commerciale e di eccezionale crescita tecnologica ed economica. Grazie ad un capillare programma di istruzione pubblica l'analfabetismo si riduce a percentuali minime, e il paese conosce una straordinaria fioritura letteraria ed artistica con la produzione di romanzi, poemi, raccolte di novelle, dipinti ed opere del teatro Kabuki.

1630-1654
Visto che i Confederati sono stati messi in scacco dai Lanzichenecchi, i Borgognoni tentano di occupare il nordest del Brasile, ma dopo una lunga lotta coloniale i Lombardi li scacciano. Alla Borgogna resta solo una parte della Guyana (oggi Suriname).

L'Impero Coloniale Lombardo, il più longevo della storia, nel XVII secolo

L'Impero Coloniale Lombardo, il più longevo della storia, nel XVII secolo

1631
Il generale tedesco Adam di Schwarzenberg conquista Zanzibar e ne fa un'importantissima colonia del Sacro Romano Impero.

1632
Dietro consiglio del suo amico teologo Fulgenzio Micanzio, Galileo Galilei rifiuta di farsi processare a Roma dalla Santa Inquisizione e ritorna ad insegnare a Padova dove, nonostante le proteste di Papa Urbano VIII, è libero di insegnare la dottrina copernicana, subito accettata dagli scienziati della Confederazione. A Padova Galileo morirà l'8 gennaio 1642.

1634
Il Vallese dà vita alla Repubblica delle Sette Degagne, alleata con la Confederazione Lombarda.

1635-1648
Dopo il ritiro degli svedesi, la Francia di Luigi XIII si allea con il nuovo Re di Borgogna Antonio II e con lui interviene direttamente nel conflitto ("Fase Francese"). Nelle armate francesi combatte anche lo scrittore Savinien Cyrano de Bergerac, in seguito divenuto un personaggio leggendario. Anche Filippo IV di Iberia decide di intervenire inviando truppe in supporto agli Asburgo d'Austria che sbarcano nel porto di Trieste, e il conflitto diventa europeo.

1637
212 coloni provenienti dalla Curlandia, ducato creato nel 1561 come vassallo della Confederazione di Polonia e Lituania, colonizzano con successo l'isola di Tobago, e la battezzano Nuova Curlandia.
La Rivolta di Shimabara rappresenta l'ultimo tentativo dell'antica nobiltà feudale giapponese di rovesciare la Repubblica e restaurare l'Impero. Il generale Shirō Amakusa la reprime nel sangue.

1638
Gli Svedesi decidono di fondare un loro impero coloniale oltremare: l'ammiraglio Klaus Fleming conquista la Florida iberica e la ribattezza Nuova Svezia. Successivamente conquista anche le isole Bahamas.
Il 16 gennaio muore Giovanni Francesco Gondola, scrittore e poeta dalmata, nonché Cancelliere della Serenissima Repubblica di Ragusa.

1639
Gli Asburgo riescono a riconquistare le Tre Leghe dei Grigioni e le città svizzere, ma è il loro ultimo successo nella Guerra dei Trent'Anni.
Viene ultimato il restauro della Sacra di San Michele, danneggiata dall'invasione francese di nove anni prima.

1640
Filippo IV di Iberia tenta di fondere l'Aragona, la Sicilia e la Sardegna al resto del suo regno, annullando la loro autonomia, ed allora la nobiltà locale si ribella, subito sostenuta da Richelieu che vi vede un'occasione per indebolire il fronte asburgico. I nobili aragonesi dichiarano decaduto Filippo IV ed offrono la corona all'ex Duca di Savoia Vittorio Amedeo I, che vanta una lontana discendenza da Ferdinando II di Trastàmara. Il Regno d'Aragona torna indipendente sotto la dinastia dei Savoia, e Vittorio Amedeo realizza finalmente il suo sogno di essere incoronato Re con il nome di Vittorio I Amedeo. Intanto il Re di Napoli Francesco I Borgia, chiamato in loro aiuto dai nobili latifondisti siciliani, occupa la Sicilia senza colpo ferire, poi conquista anche la Sardegna, stroncando un tentativo dei sardi di ricostituire gli antichi Giudicati e di guadagnare l'indipendenza. Filippo IV è costretto ad interrompere l'invio di aiuti a Vienna, mentre Aosta, indifendibile dagli aragonesi, entra invece a far parte della Confederazione Lombarda.

1641
Viene importata per la prima volta dal Giappone nella Confederazione Lombarda la pianta di kaki (Diospyros kaki), la cui coltivazione si diffonde ben presto in tutto il Mediterraneo, adornando i giardini in autunno coi loro frutti color arancione brillante sui rami già spogli dalle foglie.

1642-1644
Il borgognone Abel Tasman è il primo europeo a sbarcare in Tasmania, in Nuova Zelanda e nelle isole Figi.

1643
Il 20 aprile il Console della Confederazione Lombarda Alvise Contarini, già Ambasciatore della Confederazione presso il Regno di Borgogna, poi presso la Santa Sede ed infine a Costantinopoli, viene incaricato di rappresentare la Confederazione, con l'incarico di "agevolare e spianare" la strada per la pace ai Congressi di Münster ed Osnabrück che, si spera, porranno fine al conflitto in terra di Germania. Nella sua opera di mediatore il Contarini è ostacolato, pardon aiutato, dall'altro mediatore, il Nunzio Apostolico Fabio Chigi, futuro Papa Alessandro VII. I lavori dei Congressi sono lunghi e particolarmente difficili a causa del rifiuto dei delegati Cattolici di parlare coi Protestanti, rifiuto ricambiato dai Protestanti che caratterizza persino il Mediatore Papale, ma alla fine si arriva all'Instrumentus Pacis Osnabrugensis e all'Instrumentus Pacis Munasteriensis. Il primo stabilisce le condizioni per la pace religiosa, ed in esso il Contarini è riuscito a fare approvare un primitivo principio di aconfessionalità dello Stato, stabilendo che tutti i "sudditi" di tutti gli Stati devono essere liberi di professare la loro fede religiosa indipendentemente da quale fosse quella professata dal Principe, e che un mutamento della confessione religiosa del Principe non comporta un limite alla libertà religiosa dei sudditi né oneri a carico dello stato ("Cuius regio, eius religio"). L'Instrumentus Pacis Osnabrugensis non verrà accettato dalla Santa Sede che il 20 novembre 1648 reagirà con la Bolla "Zelo Domus Dei" in cui denuncerà che sia stata concessa "la libera pratica dell'eresia", protesta prevista e neutralizzata dal Contarini che nell'articolo V ha fatto inserire un paragrafo dove si stabilisce che l'Instrumentus sarà valido " nonostante le opposizioni o proteste che potessero venir avanzate da qualsiasi autorità ecclesiastica o politica entro o fuori L'Impero in qualsiasi momento".

1645
Il 28 agosto muore l'erudito borgognone Huig de Groot (nome latinizzato in Ugo Grozio), considerato il fondatore del moderno diritto internazionale.

1647
Il napoletano Tommaso Aniello, detto Masaniello, con l'appoggio dell'Austria e dell'Aragona si pone a capo di una rivolta popolare contro il Re di Napoli, Sicilia e Sardegna Francesco I Borgia, ma è assassinato e la rivolta repressa nel sangue.

1648
Dopo una serie di scacchi contro Francia, Borgogna ed anche contro gli eserciti danese e svedese che sono rientrati in campo, nonostante l'aiuto fornito dagli Ungheresi (che evitano l'invasione dell'Austria), il nuovo imperatore Ferdinando III d'Asburgo è costretto a gettare la spugna e a chiedere la pace. Si giunge così alla Pace di Westfalia: il Sacro Romano Impero non diventa uno stato nazionale accentrato ma resta una blanda confederazione di stati pressoché indipendenti. Viene riconosciuta definitivamente l'indipendenza dall'Impero della Borgogna e della Confederazione Lombarda. A Ferdinando III resta il controllo diretto solo di Austria, Boemia e Svizzera, oltre ovviamente all'Ungheria, tuttavia i territori svizzeri protestanti sono costretti a riconoscere nuovamente la sovranità asburgica. L'Iberia entra in un'inarrestabile decadenza, mentre Francia e Borgogna si rafforzano come potenze di primo piano, tanto che il resto del secolo XVII vedrà una resa dei conti tra di loro. La Confederazione Lombarda ne esce sostanzialmente indenne. La Guerra dei Trent'Anni segna la fine dei conflitti religiosi nell'Europa Occidentale: dopo il 1648, nessuna grande guerra europea sarà più giustificata da motivazioni confessionali. Infine, le violenze e le distruzioni causate dai soldati mercenari fanno terminare l'era dei Lanzichenecchi e dei Capitani di Ventura ed inaugurano quella degli eserciti nazionali, dotati di maggior disciplina.

1650
Il 7 ottobre muore il Re d'Aragona Vittorio I Amedeo di Savoia, gli succede il figlio Carlo Emanuele con il nome di Carlo I Emanuele. Fallisce il suo tentativo di riconquistare Sicilia e Sardegna, che restano nelle mani dei Borgia di Napoli.

1652
Jan van Riebeeck
approda presso il Capo di Buona Speranza, ne prende possesso a nome del Regno di Borgogna e fonda la Colonia del Capo.

1653
Il Capitano curlandese Willem Mollens, al comando della nave "Das Wappen der Herzogin von Kurland", fonda Jakobstadt, la capitale della Nuova Curlandia, in onore di Jacob Kettler, Duca di Curlandia e Semigallia dal 1642 al 1682. La colonia è abitata da contadini baltici e da tedeschi del Baltico (questi ultimi formano la classe dirigente).

1653-1672
Johan de Witt
è Primo Ministro del Regno di Borgogna. Il suo mandato coincide con il culmine del "Secolo d'Oro" della storia borgognona.

1654
Divenuta impopolare nel suo paese perchè anziché badare alle questioni di stato si dedica alle feste danzanti e allo studio della filosofia, la Regina Cristina di Svezia decide di accettare l'offerta di matrimonio da parte dello Zar Alessio I Romanov, da poco rimasto vedovo e senza figli maschi, si converte all'ortodossia, abdica al trono di Svezia e raggiunge Mosca, dove sposa lo Zar. Da lui avrà il figlio Fëdor, che alla morte del padre diverrà a sua volta Zar di tutte le Russie.

1655
L'ammiraglio inglese William Penn strappa agli iberici la Giamaica nello stesso anno in cui il Sacro Romano Impero le sottrae Portorico. Queste isole diventano basi preziose per i filibustieri impegnati nella guerra di corsa contro i vascelli iberici e confederati.

1656
Il grande scienziato borgognone Christiaan Huygens scopre gli anelli di Saturno e la maggiore delle lune di Saturno, Titano.
Inizia la costruzione del Sacro Monte Calvario di Domodossola.

1658
Il 14 ottobre muore il Re di Napoli Francesco I, gli succede il figlio Federico V Borgia.

1659
Il 31 gennaio viene creato il Cantone di Aosta.
Il 7 novembre la Pace dei Pirenei sigla la fine della guerra tra Francia e Iberia.

1660
La Borgogna ottiene il controllo dell'isola di Sri Lanka togliendolo ai Lombardi. Questi ultimi rimediano annettendo ufficialmente il Mozambico.

1662
Il 16 luglio muore il Re di Napoli Federico V, gli succede il figlio Francesco II Borgia.
Il Giappone conquista l'isola di Taiwan, poi si espande verso le isole Marianne e le isole Caroline.

1663
Lo scienziato borgognone Antoni van Leeuwenhoek inventa il microscopio e scopre i microrganismi.

1665
Il grande pittore borgognone Jan Vermeer dipinge uno dei suoi capolavori, "La ragazza con l'orecchino di perla", soprannominata "la Monna Lisa borgognona". La scrittrice milanese Marta Morazzoni le dedicherà nel 1986 uno dei suoi racconti.

1665-1667
Guerra navale anglo-borgognona
, segnata da importanti vittorie dell'ammiraglio borgognone Michiel de Ruyter. Luigi XIV di Francia, che vorrebbe ridimensionare a tutti i costi la Borgogna (il suo scopo è quello di ripristinare i "confini naturali della Gallia", cioè i Pirenei e il Reno), impone alla fine un compromesso rappresentato dal Trattato di Breda del 31 luglio 1667. Sono fissati i confini tra colonie inglesi, francesi e borgognone nell'America del Nord.

1666
Nell'anno del grande incendio di Londra, una catastrofe colpisce anche la Confederazione: è la cosiddetta "Rovina del Goglio". Il 1º novembre nel Cantone di Bergamo il Torrente Goglio esonda distruggendo i paesi di Valgoglio e Gromo mell'alta Val Serian, causando una settantina di vittime, molti senza tetto e molti opifici distrutti.

1667
Il 6 aprile un'altra sciagura colpisce uno dei membri della Confederazione: un terremoto rade al suolo Ragusa di Dalmazia, causando 5.000 vittime.

1668-1742
A più riprese i Francesi dominano gran parte dell'India.

1668
I Giapponesi colonizzato ed annettono l'isola di Ōmiyatō ("Isola del Grande Tempio", HL Guam) e le isole Marianne.

1669
Creta
, possesso della Confederazione Lombarda fin dal 1204 e divisa in sei Cantoni, è conquistata dai Turchi.

1670
La Francia di Luigi XIV conquista Besançon e la Borgogna meridionale; il Primo Ministro Johan de Witt, considerato responsabile della sconfitta, è rovesciato e linciato. Iniziano guerre ventennali tra la Francia e la Borgogna, durante le quali la Francia sposta a est i propri confini e tenta di raggiungere il confine del Reno. Nelle fasi iniziali della guerra di distingue il capo dei Moschettieri Charles de Batz de Castelmore d'Artagnan, che muore il 25 giugno 1673 durante l'assedio di Maastricht, in Borgogna.

1672
Le Isole Vergini Occidentali diventano una colonia danese.
Il 22 dicembre viene fondata l'Accademia delle Scienze della Confederazione, sul modello di quella di Parigi.

1675
Il 12 giugno muore il Re d'Aragona Carlo II Emanuele, gli succede il figlio Vittorio II Amedeo di Savoia, di soli nove anni, sotto la reggenza della madre Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours.

1677
Il 21 febbraio muore a L'Aia il filosofo borgognone Baruch Spinoza, considerato uno dei maggiori esponenti del razionalismo del XVII secolo e un antesignano dell'Illuminismo.
La Francia tenta di strappare il Senegal alla Confederazione, ma è respinta.

1678
Il 10 agosto viene firmata la Pace di Nimega fra la Francia e la Borgogna, alleata con la Spagna. Quest'ultima è costretta a cedere alla Francia buona parte della Franca Contea. Il Brandeburgo, nonostante i suoi successi militari, deve rinunciare a tutte le sue conquiste. Amareggiato dalla politica imperiale, il Grande Elettore Federico Guglielmo di Brandeburgo si avvicina a Luigi XIV e appoggia le sue pretese territoriali sulla Borgogna.
La veneziana Elena Lucrezia Corner è la prima donna al mondo a conseguire una laurea (in filosofia, all'università di Padova) nonostante l'ottusa opposizione degli ecclesiastici.

1679
Il Giappone annette l'isola di Karafuto (HL Sakhalin), dall'espressione in lingua Ainu "Kamuy Kar Put Ya Mosir" ("l'isola che un dio ha creato sulla foce", ovviamente del fiume Amur)

1680
Il celebre capitano borgognone Bernard Fokke, che fa la spola tra i porti della Borgogna e l'Estremo Oriente a una velocità tale che i suoi colleghi mormorano che egli abbia fatto un patto col diavolo, è sorpreso da una tempesta al largo del Capo di Buona Speranza, ma egli non ascolta le sue preghiere dei suoi marinai e decide caparbiamente di affrontare il passaggio. La sua nave sparisce nel nulla, e di essa e dei suoi uomini non si ritroverà alcun resto. Nasce così la leggenda del "Borgognone Volante" ("Vliegende Bourgondische"): Fokke avrebbe osato sfidare Dio, giurando di doppiare il Capo di Buona Speranza in barba alla Sua volontà, e per questo avrebbe fatto naufragio, ma il fantasma della nave, guidata dagli spettri dei suoi marinai, continuerebbe a solcare i mari in eterno, perseguitati dalla maledizione divina, terrorizzando i naviganti. Alla base dei presunti avvistamenti del "Borgognone Volante", la cui nave avanzerebbe sollevata dalle acque, ci sarebbe il fenomeno ottico noto come "Fata Morgana", che a causa di un'inversione termica dell'atmosfera e della rifrazione della luce mostrerebbe in cielo l'immagine di una nave reale, posta in realtà di là dall'orizzonte. La cupa leggenda ha comunque influenzato schiere di scrittori, pittori, musicisti e registi.

1680-1682
L'esploratore francese René Robert Cavelier de La Salle risale il corso del Mississippi dalla foce fino ai Grandi Laghi, prende possesso di quelle terre a nome di Re Luigi XIV e in suo onore le battezza Louisiana.

1682
Lo scrittore giapponese Ihara Saikaku dà alle stampe "Vita di un libertino", massimo capolavoro del genere "ukiyozōshi" ("mondo fluttuante").

1683
Il 14 luglio le truppe ottomane ritentano la conquista dell'Europa Centrale e pongono l'assedio a Budapest, strenuamente difesa dagli austro-ungheresi che sono sostenuti dalla infiammata predicazione del friulano Fra Marco d'Aviano. L'11 settembre l'assedio è rotto grazie all'intervento del Re di Polonia Giovanni III Sobieski.

1684-1690
La flotta Lombarda guidata da Francesco Morosini sconfigge i Turchi e riconquista la Morea, Corinto e Patrasso, ma non riesce a riprendere Creta. Durante la battaglia i Lombardi semidistruggono il Partenone di Atene a cannonate, scambiandolo per un deposito di munizioni (ignoranti!)

1685
Il 18 ottobre con l'Editto di Fontainebleau Re Luigi XIV pone fine alla tolleranza nei confronti di Ebrei ed Ugonotti che risaliva ai tempi di suo nonno Enrico IV. Molti di loro, per sfuggire alla conversione forzata, si rifugiano nella Confederazione Lombarda, dando notevole slancio all'economia del paese, piuttosto stagnante nel corso degli ultimi decenni.

Bandiera del Regno d'Aragona

Bandiera del Regno d'Aragona

1686
La politica aggressiva e l'intolleranza religiosa di Luigi XIV provocano la formazione della Lega di Augusta, composta da Borgogna (che il Re Sole vorrebbe annettere nella sua interezza), Svezia, stati tedeschi protestanti come il Brandeburgo e poi anche l'Inghilterra. Inizia un nuovo decennio di guerre che dissanguano la Francia.

1687
Il 1° luglio viene fondata la base navale giapponese di Kure, presso Hiroshima, ancora oggi uno dei principali arsenali della Marina Nipponica.

1688
La Gloriosa Rivoluzione depone Re Giacomo II Stuart, reo di voler riportare l'Inghilterra al cattolicesimo, e lo sostituisce con il nobile borgognone protestante Guglielmo d'Orange, che ha sposato Maria Stuart, sorella di Giacomo II. Giacomo II fugge in Scozia; la nobiltà locale, sia cattolica che calvinista, che si ritiene trascurata dai sovrani d'Iberia, proclama decaduto Re Carlo II d'Asburgo e offre la corona proprio a Giacomo II, che si "consola" diventando Re di Scozia con il nome di Giacomo VI. Egli dà impulso alla colonizzazione scozzese di Terranova e di una parte finora non rivendicata della penisola del Labrador, fonte di pregiate pellicce. Anche l'Irlanda proclama terminata l'unione con l'Iberia e si erige a Repubblica Federale sul modello della Confederazione Lombarda.

1689
I curlandesi guidati dal governatore Christopher von Kayserling respingono un tentativo dei borgognoni di impossessarsi della Nuova Curlandia. La piccola colonia del più piccolo stato europeo a tentare un'avventura coloniale conosce un periodo di stabilità durante il quale inizia la cultura delle piantagioni, vengono importati schiavi africani per lavorare in esse e sorgono fabbriche di zucchero, cotone e indaco.
1690
Lo Shogun Ishida Tsunayoshi, discendente di Ishida Mitsunari, adotta ufficialmente l'alfabeto latino (chiamato roma-ji) per scrivere la lingua giapponese. I tradizionali  ideogrammi kanji non spariscono del tutto, anzi vengono insegnati nei corsi di letteratura classica e, anche se ufficialmente sono stati aboliti dalla burocrazia statale, i kanji rimangono lo stesso obbligatori per far parte di un alto livello sociale, e conoscere i kanji diventa il segno distintivo del giapponese colto rispetto al semplice cittadino, un po' come in Europa conoscere il latino.

1694
Il 6 settembre il Re di Napoli Francesco II muore di gotta a soli 34 anni, gli succede il cugino Rinaldo I Borgia. Destinato inizialmente alla carriera ecclesiastica e creato Cardinale da Papa Innocenzo XI, ottiene la riduzione allo stato laicale e si sposa per poter proseguire la dinastia.

1695-1698
Con le sue opere "Il manco male", "Il barone di Birbanza", "I consigli di Meneghino" e "Il falso filosofo" il commediografo Carlo Maria Maggi crea e rende popolarissima la figura di Meneghino (Meneghin Tandœuggia, diminutivo di Domenico), incarnazione del servo onesto che si fa in quattro per gli altri. Egli diventa ben presto il simbolo popolaresco della città di Milano, tanto che il termine "meneghino" è oggi normalmente utilizzato per identificare i cittadini milanesi, e come aggettivo indica ciò che è più caratteristico della città e dei suoi abitanti

1696
I giapponesi, notevolmente rafforzatisi, con l'alleanza dei Lombardi scacciano i Borgognoni dall'Indonesia. Giava e Celebes tornano alla Confederazione, mentre a Sumatra e nel Borneo sono insediati governanti locali vassalli dei giapponesi. L'Indonesia è così spartita fra i due alleati più o meno lungo la Linea Wallace.

1697
Il 20 settembre la Pace di Ryswick pone fine alla Guerra della Lega di Augusta. Nonostante i successi iniziali, Luigi XIV è costretto ad abbandonare praticamente tutte le sue conquiste tra cui la Piccardia, il Brabante e la Lorena meridionale, riuscendo a conservare solo Besançon e l'Artois: sostanziale fallimento della politica bellica del Re Sole, ristabilimento e crescita di prestigio del Regno di Borgogna sotto la corona di Leopoldo I.

1698
Il 19 maggio l'Arcivescovo di Milano Cardinale Federico Caccia inaugura il Colosso di san Carlo, popolarmente detta "Sancarlone", statua alta 32 metri compreso il basamento sul Campo dei Fiori che domina la città di Varese, e rappresenta l'Arcivescovo San Carlo Borromeo (il solo pollice misura un metro e mezzo!)

1700
Il 1° novembre Carlo II, ultimo Re di Iberia della Dinastia Asburgo, perennemente malato, muore senza eredi a soli 38 anni a causa della politica matrimoniale degli Asburgo che preferiscono sposarsi tra consanguinei per non disperdere l'eredità (suo padre era lo zio di sua madre). Con lui si estingue la dinastia degli Asburgo di Iberia. Luigi XIV di Francia riesce a convincere la nobiltà iberica ad accettare come nuovo Re suo nipote Filippo di Borbone, dato che la nonna di quest'ultimo è figlia di Filippo IV di Iberia. La cosa finirebbe qui se il Re Sole non avesse l'alzata di ingegno di nominare Filippo anche proprio erede, con la prospettiva dell'unione di Francia e Iberia e dei relativi vasti imperi coloniali in un'unica superpotenza. Austria, Inghilterra, Borgogna, Aragona e l'astro nascente rappresentato dalla Prussia non accettano la decisione e propongono invece come candidato l'Arciduca Carlo, figlio del Sacro Romano Imperatore Leopoldo I. Scoppia così la Guerra di Successione Iberica, in cui si distinguono il generale inglese John Churchill, Duca di Marlborough, e il generale aragonese Eugenio di Savoia, cugino di Re Vittorio II Amedeo e considerato l'ultimo Capitano di Ventura della storia. La Confederazione invece resta neutrale.

1701
Il 16 settembre muore Giacomo VI di Scozia, gli succede il figlio Giacomo VII Stuart.

1710
I Giapponesi annettono le Isole Chisima, nome che nella loro lingua significa "Mille Isole" (i Russi le chiamano isole Curili, dal russo "kurit", "fumare", per via dei vulcani che le costellano).

1711
Alla morte dell'ultimo Duca Friedrich III Wilhelm Kettler, la Curlandia entra a far parte dell'Impero Russo, e con esso la Nuova Curlandia. Dato che i Russi sono poco interessati alle avventure coloniali nei Tropici, la piccola colonia gode di un'ampia autonomia.

1714
Dopo alterne vicende e le solite atrocità, il 6 marzo la Pace di Rastatt pone fine alla Guerra di Successione Iberica. Filippo di Borbone è riconosciuto Re di Iberia con il nome di Filippo V, ma deve rinunciare a qualsiasi pretesa sul trono di Francia. La rocca di Gibilterra diventa proprietà del Regno d'Inghilterra, e lo è ancora oggi. Intanto i Turchi, in schiacciante superiorità, attaccano i Lombardi in Grecia per riprendersi i territori strappati loro nel 1690.

1716
Il 7 novembre con la bolla "In Supremo Apostolatus Solio" di papa Clemente XI viene creato il Patriarcato di Genova. Ora la Confederazione Lombarda ospita ben tre patriarcati: Aquileia, Genova e Venezia.

1718
Il 21 luglio la Pace di Passarowitz pone fine alla guerra tra Turchia e Lombardia, con la mediazione dell'Austria. La Confederazione perde tutti i possedimenti in Grecia, tranne le Isole Ionie.

1720
Il 4 ottobre nasce a Venezia uno dei più grandi incisori lombardi, Giovanni Battista Piranesi.

1722
Lo Shogun Ishida Yoshimune si converte ufficialmente al cristianesimo, che ormai è la religione maggioritaria in Giappone. Si tratta di un culto sincretico tra il Cattolicesimo Romano e lo Shintoismo tradizionale, in cui i Kami (gli déi) sono identificati con i Santi della tradizione e i mitologici Kumaso con le Tribù Perdute d'Israele. Si diffonde la leggenda secondo cui il cristianesimo giapponese avrebbe avuto origine addirittura dalla predicazione di San Tommaso durante l'Era Yamatai, e che l'apostolo sarebbe stato martirizzato per ordine della regina-strega Himiko. Nella città di Shingō viene venerata la presunta tomba dell'Apostolo. Il culto cristiano giapponese comunque riconosce il Primato Papale, pur essendo sostanzialmente una chiesa di stato, ed è stato approvato nel 1680 da Papa Innocenzo XI, che ha ricevuto una delegazione del clero nipponico. Gli Ainu restano legati ai loro culti tradizionali, ma sono marginalizzati dalla Repubblica Giapponese.

1725
Vengono eseguite per la prima volta "Le Quattro Stagioni", capolavoro senza tempo del compositore veneziano Antonio Vivaldi, detto "il Prete Rosso".

1728
A Milano viene fondata la "Perfetta Unione", la prima Loggia Massonica in territorio lombardo ad avere l'approvazione della Gran Loggia d'Inghilterra.

1729
Il 27 marzo muore il Re di Borgogna Leopoldo I, gli succede il figlio Francesco III Stefano di Lorena, che ha sposato Maria Josepha d'Asburgo, figlia dell'Imperatore Giuseppe I.

1730
Il 10 ottobre Antonio Guglielmo Amo è il primo studente africano a laurearsi in un’università europea. Nato in Congo nel 1703, studia filosofia all'Università di Bologna grazie all'appoggio del suo protettore, l'Arcivescovo di Bologna Prospero Lambertini, e poi diventa insegnante in questa università.

1732
Il 31 ottobre muore il Re d'Aragona Vittorio II Amedeo detto "la Volpe" dopo ben 45 anni di regno. Gli succede il figlio Carlo III Emanuele di Savoia (sua sorella Maria Luisa Gabriella ha sposato Re Filippo V di Iberia).
Laura Bassi è la prima donna italiana a laurearsi in Fisica, all'Università di Padova.

1735
Il 19 aprile esce il primo numero de "La Gazzetta di Parma", il primo quotidiano lombardo tuttora stampato (secondo alcuni storici ottocenteschi però la "Gazzetta di Parma" era già edita nel 1729).

1736
L'avventuriero tedesco Teodoro di Neuhoff si fa proclamare Re di Corsica dagli indipendentisti locali, ma non ha fortuna e finisce ammazzato.

1737
Il 9 luglio muore Giangastone, ultimo Re di Toscana della dinastia de' Medici. Uomo colto, liberale ed intelligentissimo, essendo omosessuale non ha avuto eredi e dunque la sua dinastia si estingue con lui, dopo più di tre secoli di dominio su Firenze. Nuovo Re di Toscana è designato Carlo Sebastiano di Borbone, figlio di secondo letto di Re Filippo V di Iberia, sovrano illuminato e riformista.
Il 26 ottobre muore il Re di Napoli Rinaldo I, gli succede il figlio Francesco III Borgia.
Il 18 dicembre muore il cremonese Antonio Stradivari, il più grande liutaio di tutti i tempi.

1738
L'orologiaio e ingegnere lombardo Bartolomeo Ferracina, nativo di Solagna nel Cantone di Vicenza, inserisce per primo una suoneria che imita il tipico verso del cuculo negli orologi artigianali realizzati nella sua zona fin dal primo Seicento, ed inventa l'orologio a cucù. Nel corso degli anni  esso diventerà un souvenir da collezione caratteristico della Confederazione Lombarda.

1739
Il Cardinale Giulio Alberoni tenta di annettere la Repubblica di San Marino allo Stato della Chiesa, ma è costretto a sgomberarla a causa dell'ostilità della Confederazione Lombarda, che minaccia la guerra.
Per iniziativa del lombardo Bernardino Zendrini, uno dei più grandi ingegneri idraulici del Settecento, viene bonificata la zona paludosa che circonda Viareggio, e così il comune più meridionale della Confederazione lungo il litorale tirrenico si trasforma in breve tempo in una città dove i ricchi prima lucchesi e poi di tutta la Confederazione iniziano a costruire i propri palazzi estivi.

1740:
Il 17 agosto, dopo un Conclave durato otto mesi, l'Arcivescovo di Bologna Prospero Lambertini è eletto Papa con il nome di Benedetto XIV. Dopo che Lambertini ha lasciato Bologna per Roma, il suo protetto Antonio Guglielmo Amo è fatto oggetto di una campagna di denigrazione che lo costringe a scappare da Bologna e a tornare in Congo, dove morirà nel 1759. Oggi è una vera icona mondiale della lotta contro il razzismo.
Il 20 ottobre l'imperatore Carlo VI d'Asburgo muore improvvisamente. In virtù della Prammatica Sanzione da lui promulgata nel 1713, l'arciducato d'Austria e Svizzera, il Regno di Boemia e il Regno d'Ungheria passano alla figlia Maria Teresa d'Asburgo, che però non può essere anche imperatrice perchè nel Sacro Romano Impero vige la Legge Salica. Maria Teresa cerca perciò di far incoronare imperatore il suo consorte, il Duca di Sassonia Federico Cristiano di Wettin. Tuttavia il Duca di Baviera Carlo Alberto di Wittelsbach, alleato della Francia e della Borgogna, denuncia la Prammatica Sanzione sostenendo di essere lui il legittimo erede dei possedimenti asburgici, discendendo alla lontana dall'imperatore Ferdinando I. Anche il Duca di Prussia Federico II di Hohenzollern denuncia la Prammatica Sanzione e ne approfitta per occupare la Slesia, cui mirava da tempo. Scoppia così la Guerra di Successione Austriaca. Carlo Alberto di Baviera riesce ad occupare Linz e Praga e si fa eleggere Imperatore con il nome di Carlo VII, ma l'Inghilterra si oppone al rafforzamento in Europa della Francia e della sua alleata Baviera, e scende in guerra. In breve tutte le potenze europee sono coinvolte: da un lato Austria, Sassonia, Inghilterra, Aragona e Russia; dall'altro Prussia, Francia, Borgogna, Iberia, Regno di Napoli, Regno di Toscana, Svezia e Scozia. La Confederazione Lombarda si mantiene neutrale.

La bandiera del Regno di Borgogna

Bandiera del Regno di Borgogna

1742
L'esploratore tedesco Johann Georg Gmelin, alla ricerca delle sorgenti del Nilo, esplora la regione dei grandi laghi e il Tanganica, rivendicandoli per il Sacro Romano Impero.

1743
La fondazione a Milano dell'Accademia dei Trasformati segna l'avvio dell'Illuminismo nella Confederazione Lombarda.
Viene istituito l’Ufficio Informazioni Riservate dell'Esercito Confederato, il primo organo lombardo di polizia informativa, e quindi il primo servizio segreto militare moderno della Confederazione.

1743-1783
Per poco meno di quarant'anni il Cardinale Giuseppe Pozzobonelli è Arcivescovo di Milano. Viene ricordato come uno dei più grandi della storia.

1744
Il 17 ottobre muore l'altro grande liutaio cremonese, Giuseppe Guarneri del Gesù.

1745
Muore l'Imperatore Carlo VII di Wittelsbach. La corona toccherebbe a suo figlio Massimiliano Giuseppe, ma Maria Teresa con la pace di Füssen gli promette l'elevazione a Re di Baviera se rinuncerà ai suoi diritti a favore del di lei consorte Federico Cristiano di Wettin, che viene eletto imperatore con il nome di Federico IV. La Baviera è subito elevata a Regno. Intanto, i prussiani conseguono importanti vittorie a Hohenfriedberg e a Kesseldorf, a seguito delle quali l'Austria e la Prussia sottoscrivono la Pace di Dresda (25 dicembre 1745) con cui, in cambio del riconoscimento della Prammatica Sanzione e della corona imperiale per Federico IV di Wettin, la Prussia conserva il possesso della Slesia. Intanto anche la Borgogna si sfila, mentre l'Inghilterra conclude la pace con la Scozia e può concentrarsi sullo scenario continentale.

1747
Il Giappone conquista le isole Filippine, sottraendole all'Iberia, e le suddivide in stati clienti.

1748
Re Luigi XV di Francia si rende conto che, una volta uscite di scena Borgogna, Scozia, Baviera e Prussia, l'alleanza tra Austria, Inghilterra, Aragona e Russia minaccia seriamente il suo paese, e così è costretto a intavolare trattative di pace. La Pace di Aquisgrana, firmata il 18 ottobre, conferma la Prammatica Sanzione, il titolo imperiale di Federico IV e il possesso prussiano della Slesia, mentre la Francia ottiene solo Madras in India, nonostante l'enorme sforzo bellico profuso. Unione dinastica tra Austria e Sassonia; Maria Teresa regnerà fino al 29 novembre 1780. Chi ci guadagna di più è la Confederazione, che non è stata coinvolta nella guerra e può proseguire indisturbata il proprio sviluppo economico e culturale.

1750
Il grande commediografo veneziano Carlo Goldoni scrive ben sedici commedie in un solo anno, frutto di una scommessa con il suo pubblico: "Il teatro comico" (primo importante esempio di "teatro nel teatro", che si può considerare il manifesto della sua riforma teatrale), "Le femmine puntigliose", "La bottega del caffè", "Il bugiardo", "L'adulatore", "Il poeta fanatico", "La Pamela", "Il cavaliere di buon gusto", "Il giuocatore", "Il vero amico", "La finta ammalata", "La dama prudente", "L'incognita", "L'avventuriere onorato", "La donna volubile" e "I pettegolezzi delle donne"!
Il bacino dell'Amazzonia viene spartito tra l'Iberia e la Confederazione Lombarda.
La Confederazione Lombarda è il primo stato al mondo ad abolire la schiavitù e la tratta degli schiavi su tutto il suo territorio e in tutte le sue colonie. Da qui in poi la Confederazione persegue lo schiavismo come un grave crimine.

1750-1800
Dopo l'Inghilterra, il secondo paese europeo che conosce la Rivoluzione Industriale è la Confederazione Lombarda. In tutti e due i paesi infatti sono presenti i fattori base che portano a tale rivoluzione socio-economica: la presenza di un vasto impero coloniale dal quale approvvigionarsi di materie prime a basso prezzo; l'esistenza di un'agricoltura di mercato e non solo di sussistenza; la privatizzazione dei terreni demaniali che spinge molti contadini a lasciare le campagne per diventare operai; una mentalità imprenditoriale e finanziaria di antica data; la sostanziale assenza di guerre e devastazioni sul loro territorio nazionale da almeno un secolo e mezzo; la tolleranza nei confronti delle minoranze più dinamiche come gli Ebrei; una struttura statale parlamentare che riflette soprattutto gli interessi dell'alta borghesia e non della nobiltà parassita o i capricci di un monarca assoluto desideroso di coprirsi di gloria con guerre e crociate. L'Inghilterra è favorita potendo disporre delle grandi miniere di carbone del Galles, ma la Confederazione può contare su un territorio in gran parte montuoso e ricco di corsi d'acqua, che già da secoli azionano i mulini, ed ora cominciano ad azionare gli impianti dell'industria tessile, manifatturiera e alimentare; tutto ciò, unito al mito della moda e della cucina italiane, consenteai Lombardi di acquistare carbone a prezzi convenienti da paesi che ne sono ricchi come la Borgogna, ma non hanno ancora una struttura industriale per sfruttarlo. Ben presto l'innalzamento del prodotto interno lordo porta al miglioramento delle rese agricole, alla maggior disponibilità di carne e verdure, alla fine delle periodiche carestie e pestilenze che hanno afflitto i secoli precedenti e a una più efficace lotta contro le malattie (il grande nemico resta invece la tubercolosi). Ciò causa un notevole incremento demografico, e la concentrazione degli operai nelle città porta Milano e Genova a superare il milione di abitanti. Purtroppo l'industrializzazione ha anche risvolti fortemente negativi: si forma un vasto proletariato urbano sfruttato dalla borghesia e sostanzialmente senza diritti politici; le mura delle città vengono abbattute per far posto a nuovi quartieri residenziali; interi quartieri risalenti al Medioevo sono rasi al suolo per far spazio a nuovi, costruiti secondo schemi urbanistici più razionali; lo stato incamera molti beni di enti ecclesiastici o nobiliari considerati improduttivi; l'uomo non è più un individuo ma un ingranaggio del sistema produttivo; e, soprattutto, l'inquinamento dovuto alle ciminiere e favorito dalla sostanziale chiusura della Pianura Padana, circondata da alte montagne, porta le città lombarde a coprirsi perennemente di smog. Da qui le atmosfere cupe e e plumbee di alcuni quartieri descritti da alcuni autori del Verismo ottocentesco.

1752
La lecchese Maria Gaetana Agnesi, una delle più grandi matematiche di tutti i tempi, è la prima donna ad ottenere una cattedra (di Matematica, ovviamente) all'Università di Bologna.
Carlo Goldoni fa rappresentare il suo capolavoro, "La Locandiera".

1754
Il famoso avventuriero veneziano Giacomo Casanova è inviato come agente segreto della Confederazione alla corte di Re Luigi XV di Francia, dalla quale fornirà alle Curie Generali informazioni preziose nel corso della Guerra dei Sette Anni, anche se oggi, più che per i suoi successi come spia, egli è ricordato per la strage di cuori femminili che millanterà nella sua autobiografia.

1755
L'economista istriano Gian Rinaldo Carli mette in atto un'importante riforma della Confederazione, la cui unica valuta di corso legale diventa il Franco Lombardo, diviso in 100 centesimi.
Intanto si mette mano a una modifica decisiva dell'assetto idraulico del fiume Reno, che è disalveato nell'ultimo tratto (quello tra il bolognese e il ferrarese) ed immesso in un canale artificiale costruito ex novo, denominato Cavo Benedettino, che nasce presso Sant'Agostino e scorre per 30 km in direzione Est, fino ad Argenta. Il Reno, ora completamente arginato, non allagherà più la pianura ferrarese. Non basta: ad Argenta il fiume viene immesso nel letto di un ramo disseccato del Po, il cosiddetto Po di Primaro. Nei suoi ultimi 40 km il Reno scorre nel letto dell'antico fiume, sfociando infine nel mare Adriatico.

1756
La rivalità coloniale tra Francia, Borgogna, Inghilterra e Russia, le questioni lasciate aperte dalla Pace di Aquisgrana e il desiderio di Maria Teresa d'Asburgo di riprendersi la ricca Slesia portano allo scoppio di un nuovo conflitto. Luigi XV di Francia, influenzato dalla sua amante Antoiniette Poisson, da lui creata Marchesa di Pompadour, rovescia le alleanze e abbandona l'antica rivalità con l'Austria, che data dalla Guerra dei Trent'Anni, per allearsi proprio con Vienna contro la Prussia di Federico il Grande. Scontri coloniali in Louisiana nella regione dei Grandi Laghi, cui sia Londra che Parigi aspirano, porta allo scoppio di una guerra totale che oppone Francia, Borgogna, Scozia,Austria, Sassonia, Russia, Svezia, Iberia, Regno di Napoli, Impero Moghul e la Confederazione Urone da un lato, a Inghilterra, Prussia, stati protestanti tedeschi, Confederazione Lombarda, Aragona, Confederazione Mahratti, Giappone e Nazione Urone dall'altra. A differenza delle precedenti guerre di successione del XVIII secolo, questo conflitto, che sarà ricordato come la Guerra dei Sette Anni, assume caratteri tipici della guerra moderna o "guerra totale", giacché le parti in conflitto si trovano ad impegnare completamente tutte le proprie risorse, tanto che la lotta viene proseguita ad oltranza, anche quando le prospettive di guadagni territoriali diventano minime. Oltre alla mera occupazione di territori, obiettivo primario è la distruzione degli eserciti nemici e il dominio commerciale, cui mirano in special modo Inghilterra, Borgogna, Scozia e Francia con la lotta sui mari e nelle colonie.

1757
La Francia accusa la Confederazione Lombarda di rifornire le colonie inglesi e bombarda postazioni lombarde in Africa e in India, con il risultato che Mantova dichiara guerra a Parigi ed entra nel conflitto. I Francesi tentano l'invasione del Piemonte, ma vengono sconfitti da Giovanni Battista Cacherano di Bricherasio presso la Sacra di San Michele, mentre Gabrio Serbelloni previene gli Austriaci, penetra in Trentino ed infligge ad Ernst Gideon von Laudon una dura sconfitta nella Battaglia di Bezzecca, occupando il Vescovado di Trento. Intanto i Giapponesi guidati dallo Shogun Ishida Ieharu in persona, dopo aver occupato lo strategico porto di Hong Kong ("Porto Profumato"), nel sud della Cina, memori dell'alleanza con la Confederazione si affacciano per la prima volta nell'Oceano Indiano e attaccano a loro volta postazioni francesi in India. Intanto l'Inghilterra ne approfitta per conquistare la Repubblica d'Irlanda, mentre la Scozia deve fronteggiare l'invasione inglese sia sul suolo patrio che a Terranova.

1758
Il gesuita Ruggero Boscovich, nativo di Ragusa in Dalmazia, avanza per primo la teoria atomica (ispirata dagli antichi scritti di Democrito), sostenendo che i gas sono formati da particelle invisibili chiamate atomi.

1759
Il Re di Toscana Carlo Sebastiano di Borbone diventa Re di Iberia alla morte del fratellastro Ferdinando, nuovo Re di Toscana è suo figlio Ferdinando III di Borbone, di soli otto anni, sotto la reggenza del Primo Ministro Bernardo Tanucci. Ferdinando regnerà fino al 1825.

1760
Un'altra grande lombarda, la scienziata bolognese Laura Maria Caterina Bassi Verratti, studia i fenomeni elettrici e inventa un'efficace macchina elettrostatica. Ella ottiene la cattedra di Fisica all'Università di Bologna, superando tutti i pregiudizi del suo tempo contro le donne.

1761
A Milano Pietro e Alessandro Verri danno vita all'Accademia dei Pugni, cuore pulsante dell'Illuminismo lombardo. Il periodico "Il Caffè" ne propaganda le idee.

1762
Carlo Goldoni
, che ha appena fatto rappresentare "Sior Todero Brontolon", rifiuta l'invito di recarsi a lavorare a Parigi e viene nominato Preside della Facoltà di Letteratura dell'Università di Padova. A Padova morirà da uomo agiato il 6 febbraio 1793.
Il suo acerrimo rivale, il commediografo veneziano Carlo Gozzi, replica scrivendo "La Turandot", la sua opera principale, che verrà trasformata in opera lirica da Giacomo Puccini.

1763
La Francia, che ha subito rovesci su tutti i fronti coloniali, è costretta a chiedere la pace, e il 10 febbraio si arriva alla firma del Trattato di Parigi. Vera vincitrice della Guerra dei Sette Anni è l'Inghilterra, che si assicura i maggiori guadagni territoriali e politici. In pratica Londra diventa la padrona del Nord America, conquistando la Louisiana francese, il Canada borgognone, Terranova scozzese (Re Giacomo VII deve accettare la perdita della colonia per evitare amputazioni del suolo patrio) e la Nuova Svezia. Inoltre i francesi sono costretti a sgomberare dall'India, che diventa un possedimento quasi esclusivamente britannico, ed anche la cattolica Irlanda viene assoggettata da Londra. La guerra segna così l'affermarsi dell'Inghilterra come principale potenza marittima e coloniale. La Prussia di Federico II conserva in via definitiva la ricca provincia della Slesia, e diventa a sua volta una grande potenza militare in Europa. Il conflitto conferma anche il ruolo rilevante nella politica europea del l'Impero Russo, un tempo considerato al più una nazione asiatica. Grandi vantaggi ottengono anche la Confederazione Lombarda, che strappa all'Austria il Trentino e alla Francia alcune piazzeforti in India, e il Giappone, che viene riconosciuto come nuova potenza mondiale e ora commercia direttamente con l'India, con l'Arabia e con l'Africa Orientale. Il Trattato di Parigi lascia però insoddisfatte molte grandi potenze, secondo cui l'Inghilterra ha conquistato un impero troppo vasto per le sue effettive dimensioni demografiche, che non riuscirà a conservare a lungo.
Il 17 settembre muore l'Imperatore Federico IV di Wettin, gli succede il figlio Giuseppe II d'Asburgo-Wettin, che inaugura una nuova dinastia. Tipico esponente del "dispotismo illuminato" imbevuto di ideali illuministici, cercherà senza riuscirci di creare una Chiesa nazionale austriaca.
Cesare Beccaria, massimo intellettuale illuminista lombardo, pubblica il saggio "Dei delitti e delle pene", in cui si scaglia contro la pena di morte e ne propugna l'abolizione.

1764-1767
In questi anni imperversa la cosiddetta Bestia di Cusago, un animale feroce (o più di uno), mai identificato con esattezza, che nel bosco di Cusago (nel Cantone di Milano) si rende responsabile di 210 attacchi contro esseri umani, che provocano 113 vittime (98 delle quali parzialmente divorate) e 49 feriti. Mentre il panico si diffonde tra la popolazione, la Confederazione impiega le sue forze migliori per dare la caccia alla misteriosa belva antropofaga, descritta come un lupo di proporzioni e forza eccezionali, e considerata dal popolo un essere demoniaco; sulla sua testa viene anche posta una sostanziosa taglia. Nonostante gli sforzi profusi, solo il 19 giugno 1767 un tiratore scelto riesce ad abbattere un enorme lupo e gli attacchi cessano. Oggi non rimangono resti del mostro da analizzare, ma generalmente si pensa che si trattasse di un lupo affetto da acromegalia, e che molti degli uccisi in realtà fossero morti per altre cause (regolamenti di conti, briganti...) e in seguito parzialmente divorati da normali lupi. Prive di fondamento invece le ipotesi che si trattasse di un leone fuggito da un circo, o di uno degli ultimi sopravvissuti della famiglia degli acreodi, una sorta di colossali lupi preistorici estintisi milioni di anni fa.

1765
Il 18 ottobre muore il Re di Borgogna Francesco III Stefano, gli succede il figlio Federico V Augusto di Lorena.
Nella sua opera "Saggio di osservazioni Microscopiche sul Sistema della Generazione de' Signori di Needham e Buffon", il grande biologo e naturalista Lazzaro Spallanzani, gesuita nato a Scandiano nel Cantone di Reggio Emilia e docente all'Università di Pavia, dimostra definitivamente la falsità della teoria della generazione spontanea. Egli scopre anche i succhi gastrici.
Giacomo Casanova pubblica a Venezia il romanzo fantastico "I viaggi di Gulliver", il cui protagonista, un medico scozzese, vive rocambolesche avventure in continenti sconosciuti. Si tratta del massimo capolavoro della letteratura lombarda in lingua italiana del XVIII secolo.

Bandiera del Canada borgognone (fino al 1965)

Bandiera del Canada borgognone (fino al 1965)

1766
Il 1° gennaio muore Re Giacomo VII di Scozia, gli succede il figlio Carlo I Stuart.

1767
Vengono fondate la Specola di Padova e l'Università Ca' Foscari di Venezia.

1768
Pasquale Paoli
tenta di rendere indipendente la Corsica dalla Confederazione, ma è sconfitto e deve andare in esilio a Parigi, dove morirà.
L'abate Giuseppe Parini, Ministro della Cultura della Confederazione Lombarda ed illuminista di fama, pubblica il poemetto "Il Giorno", feroce satira della nobiltà parassita settecentesca.

1769
Il 15 agosto nasce ad Ajaccio Napoleone Buonaparte, cittadino della Confederazione Lombarda.
Lo scrittore satirico giapponese Hiraga Gennai, tra i maggiori autori del XVIII secolo, dà alle stampe il romanzo "Nenashigusa" ("Erba senza radici"), tradotto subito ed apprezzato anche in italiano e in francese.
Il 10 ottobre viene fondata Dili, capitale di quello che è oggi il Cantone Lombardo di Timor Est.

1770
Il 27 marzo muore il veneziano Giambattista Tiepolo, uno dei massimi pittori lombardi del settecento.
James Cook
circumnaviga la Nuova Zelanda, poi sbarca in Australia presso Botany Bay e prende possesso di quelle terre a nome del Regno d'Inghilterra.

1772
Il lombardo Melchiorre Cesarotti traduce in italiano i "Canti di Ossian" dello scozzese James McPherson, uno dei testi fondanti del Romanticismo.

1773
Il 20 febbraio muore il Re d'Aragona Carlo III Emanuele dopo ben 42 anni di regno, gli succede il figlio Vittorio III Amedeo di Savoia.
In pieno Illuminismo viene fondato il prestigioso Politecnico di Milano.

1774
La Confederazione Lombarda è il primo stato al mondo ad abolire la pena di morte.
Il maestro Sakugawa Teruya Kanga codifica per la prima volta le regole del karate ("Mano vuota"), arte marziale che non fa uso di armi originatasi sull'isola di Okinawa, e destinata a diffondersi in tutto il mondo.

1775
Nasce la Borsa di Milano, oggi il maggior mercato finanziario della Confederazione Lombarda ed uno dei maggiori del mondo.
Viene inaugurato il grande Osservatorio Astronomico di Brera, diretto da Ruggero Boscovich.

1776
Il 10 luglio un sisma di magnitudo stimata 5.8 colpisce il Cantone di Aquileia, la zona più sismica di tutta la Confederazione, causando gravi distruzioni nei comuni di Tramonti di Sotto, Andreis, Maniago, Meduno, Barcis e Sequals. In quest'occasione viene creato il Corpo dei Vigili del Fuoco per combattere gli incendi seguiti al terremoto.

1776-1783
I coloni inglesi nella Nuova Inghilterra si sentono giocati dalla madrepatria, che prima li ha sfruttati per vincere la guerra contro Francia e Borgogna, e poi li ha coperti di tasse, ha proibito loro di commerciare direttamente con altre nazioni costringendoli a pagare forti dazi, ed ha rifiutato di integrare i loro maggiori esponenti nella Camera dei Lords. Scoppia la Guerra d'Indipendenza Americana, prima tra le rivoluzioni dell'Età Moderna. Inizialmente i britannici hanno la meglio, controllando praticamente tutto il continente nordamericano, ma poi il famoso scienziato Benjamin Franklin elude il blocco navale e si reca a Parigi e a Bruges, convincendo Francia e Borgogna ad aiutare gli americani, in modo da poter riscattare l'umiliante Trattato di Parigi. Le due nazioni accettano; a questo punto anche Svezia e Scozia intervengono nel conflitto per lo stesso motivo, e dall'Europa arrivano stuoli di volontari animati da ideali illuministici, come il poeta lombardo Vittorio Alfieri, a combattere agli ordini di George Washington: per gli inglesi si mette male.

1777
Viene fondata l'Accademia di Belle Arti di Brera.

1778
Il 6 febbraio sull'isola ionia di Zante, antico possedimento veneziano, nasce Niccolò Foscolo, in arte Ugo, massimo esponente del neoclassicismo lombardo.
Il 15 maggio viene fondata la Borsa di Tokyo, chiamata "Tōkyō Shōken Torihikijo", oggi il principale mercato azionario del mondo.
Il 2 luglio il filosofo Jean-Jacques Rousseau muore improvvisamente a causa di un ictus cerebrale a Venezia, città in cui si è rifugiato dopo essere stato costretto a lasciare la natia Repubblica di Ginevra (a fianco la bandiera della Repubblica) per via delle sue idee controcorrente. Viene sepolto per sua volontà su una minuscola isola della laguna veneta.
Il 3 agosto con l'opera "L'Europa Riconosciuta" di Antonio Salieri è inaugurato il Teatro alla Scala di Milano, così detto perchè sorge sul luogo della chiesa di Santa Maria alla Scala, demolita per far posto ad esso. Il teatro è opera del grande architetto Giuseppe Piermarini.

1779
Napoleone Buonaparte è ammesso all'Accademia Militare di Genova.
La Guinea Equatoriale diventa ufficialmente una colonia svedese.

1780
Muore il Re di Napoli, Sicilia e Sardegna Francesco III, gli succede il figlio Cesare III Borgia.

1781
Il 19 ottobre le forze degli inglesi e dei loro alleati prussiani guidati da Charles Cornwallis sono costretti ad arrendersi a George Washington nella decisiva Battaglia di Yorktown.
Paolo Frisi, uno dei più grandi matematici lombardi del Settecento, risolve il problema isoperimetrico, per il quale riceve anche i complimenti di Eulero, e diffonde nella Confederazione l'uso del parafulmine di Benjamin Franklin.

1783
Il 3 settembre il Trattato di Versailles pone fine al controllo inglese sulla Nuova Inghilterra e sancisce la nascita di una nuova nazione, gli Stati Uniti d'America, che si ispirano al modello confederale lombardo. Inoltre la Francia torna in possesso della Louisiana, la Borgogna del Canada, la Scozia di Terranova e di parte del Labrador (riconquistati dal generale scozzese Ralph Abercromby che vi è sbarcato con le sue truppe) e la Svezia della Florida. All'Inghilterra restano solo la Giamaica e alcune piazzeforti nei Caraibi: l'esito della Guerra dei Sette Anni è così rovesciato, almeno in Nord America; l'Inghilterra resta comunque una delle principali potenze marittime e conserva l'Irlanda, avendo schiacciato nel sangue una ribellione sull'isola. Già il 3 febbraio 1783 la Confederazione Lombarda aveva ufficialmente riconosciuto gli Stati Uniti d'America. I volontari europei tornano in patria e vi diffondono gli ideali liberali della Rivoluzione Americana.

1786
Anche Re Cesare III Borgia di Napoli, altro centro propulsore dell'Illuminismo in Italia, abolisce la pena di morte e la tortura.

1787
Il grande poeta piemontese Vittorio Alfieri, già ambasciatore a Londra e poi eroe della Guerra d'Indipendenza Americana, è eletto Console della Confederazione.

1788
Il 31 gennaio muore il Re di Scozia Carlo I. Siccome non ha avuto figli maschi, sale al trono l'unica figlia Maria II Stuart, da lui avuta in tarda età, che ha sposato il Principe Giovanni I di Liechtenstein, signore del piccolo territorio tra Grigioni e Tirolo che fa parte dei domini asburgici.

1789
La politica assolutistica del Re di Francia Luigi XVI di Borbone, la grave crisi economica in cui versa il paese, gli ideali illuministici di democrazia e il desiderio della borghesia cittadina di scalzare nobiltà e clero dalle leve del potere causa lo scoppio della Rivoluzione Francese.
L'equipaggio del brigantino scozzese Bounty si ammutina in pieno Oceano Pacifico in seguito a dissapori con il capitano William Bligh e lo abbandona su una scialuppa insieme a pochi marinai rimasti fedeli. Bligh e gli altri riusciranno a salvarsi, mentre gli ammutinati, consci di non poter tornare in patria, trovano rifugio sulla remota isola di Pitcairn.

1790
Il 20 febbraio l'Imperatore Giuseppe II muore di tubercolosi, siccome non ha figli maschi gli succede il fratello minore Leopoldo II di Asburgo-Wettin.
Il fisiologo bolognese Luigi Galvani afferma di aver scoperto l'elettricità animale. I suoi studi condurranno all'invenzione della pila di Volta.

1791
Il 21 giugno Luigi XVI di Francia tenta di fuggire in Borgogna con la famiglia, ma è riconosciuto e catturato. Gilbert du Motier, Marchese de La Fayette, già eroe della Guerra d'Indipendenza Americana e capo del partito monarchico, lo dichiara deposto per indegnità ed offre la corona a suo cugino Luigi Filippo di Borbone-Orléans, che accetta e prende il nome di Luigi Filippo I, detto "il Re Cittadino". Questi, vicino agli ideali più moderati della Rivoluzione, accetta di essere solo poco più che un simbolo dell'unità della nazione, assumendo il titolo di "Re dei Francesi" e non più "di Francia", mentre i poteri legislativo ed esecutivo spettano all'Assemblea Nazionale e al Primo Ministro. Il primo a ricoprire questa carica è ovviamente il Marchese de La Fayette; Luigi XVI con la sua famiglia va in esilio in Borgogna, i suoi discendenti continueranno a dirsi pretendenti al trono francese. Il Cattolicesimo non è perseguitato ma non è più religione di stato. Maximilien de Robespierre e Jean-Paul Marat, esponenti dell'ala più oltranzista e repubblicana dei Giacobini, tentano un Colpo di Stato (detto "del 27 luglio") per prendere il potere ed abbattere la monarchia, ma vengono sconfitti e finiscono ghigliottinati; nascita della Monarchia Costituzionale Francese, e fine "morbida" della fase più virulenta della Rivoluzione. Il nuovo corso francese è immediatamente riconosciuto dalla Confederazione Lombarda nella persona del suo Console Francesco Melzi d'Eril.

Bandiera di Terranova scozzese

Bandiera di Terranova scozzese

1792
Il 1° marzo muore improvvisamente l'Imperatore Leopoldo II di Asburgo-Wettin, si dice per aver assunto una dose eccessiva di afrodisiaco. Gli succede il figlio Francesco II di Asburgo-Wettin, che critica duramente le riforme liberali attuate in Francia dai rivoluzionari, mette da parte gli ideali illuministrici dei suoi predecessori e si fa paladino dell'assolutismo monarchico.
Il 17 maggio viene inaugurato il Gran Teatro La Fenice di Venezia con l'opera "I giuochi di Agrigento" di Giovanni Paisiello.
Lo scrittore milanese Carlo Porta eleva a fama internazionale il personaggio di Meneghino, tanto che questa maschera diventa l'incarnazione stessa della Confederazione Lombarda, come John Bull lo è dell'Inghilterra, Marianne della Francia e lo Zio Sam degli Stati Uniti d'America.

1793
Una sollevazione dei liberali borgognoni costringe il Re Federico V Augusto di Lorena a concedere una Costituzione e un Parlamento sul modello di quelli francesi. Anche la Borgogna diventa una Monarchia Costituzionale.
Il Sultano del Marocco Mulay Sulayman tenta di riconquistare Ceuta, da quattro secoli di proprietà dei lombardi, ed allora Marco Federici è inviato a difenderla con una flotta. Nell'azione, che si conclude con un buon successo, si mette in luce il giovane Napoleone Buonaparte.
Con il Trattato di Cherasco Francia, Borgogna e Confederazione Lombarda firmano un'alleanza difensiva contro le potenze assolutistiche dell'Europa centrale ed orientale; l'anno successivo si aggiungeranno l'Iberia e il Regno di Napoli.

1794
Il "contagio costituzionale" si estende a macchia d'olio: questa stagione politica sarà ricordata come "Printemps des peuples" ("Primavera dei Popoli"). Il 19 marzo il Re di Iberia Carlo IV di Borbone è costretto a concedere una Costituzione liberale. Anche a Napoli i Liberali insorgono e pongono il Re Cesare III Borgia di fronte a due sole alternative: concedere una Costituzione o abdicare e andare in esilio. Cesare III riconosce che quello è il naturale esito delle sue riforme illuministiche e accetta di dividere il suo potere con i Liberali. Primo Presidente del Consiglio dei Ministri del Regno di Napoli è Ignazio Ciaia. In Scozia è già in vigore un sistema parlamentare, ma Maria II Stuart e suo marito Giovanni di Liechtenstein, di fronte alla prospettiva di perdere il trono come Luigi XVI, ordinano ai giuristi di elaborare una Costituzione che ammetta al governo non solo la nobiltà e il clero, ma anche la ricca borghesia commerciale. Invece in Toscana Ferdinando III di Borbone si rifiuta di concedere una Costituzione, ed anche lo Stato Pontificio per ora rimane una monarchia assoluta.
Durante una missione in Francia Napoleone Buonaparte incontra la scrittrice Anne-Louise Germaine Necker, ex moglie del diplomatico svedese Erik Magnus Staël von Holstein, ed è colpo di fulmine: i due si sposano, e lei, una delle donne più colte del Neoclassicismo, diverrà la biografa di lui e contribuirà in gran parte a crearne il mito.

1795
Il 24 ottobre la Polonia viene spartita tra Austria, Prussia e Russia, le tre maggiori potenze assolutistiche europee, ben decise a non fare alcuna concessione ai liberali.
L'ex Re di Francia Luigi XVI, visti vani i tentativi di far insorgere i francesi e tornare sul trono, si trasferisce a Vienna, città natale di sua moglie Maria Antonietta d'Asburgo-Wettin, e chiede aiuto per riconquistare il suo paese, convincendo il Sacro Romano Imperatore Francesco II che prima o poi il contagio rivoluzionario si estenderà all'Austria. Si forma perciò una coalizione tra Austria, Baviera e Prussia per rimettere Luigi XVI sul trono (Prima Coalizione).
La Colonia del Capo viene occupata dagli inglesi, che la sottraggono ai Borgognoni.
Il brigante napoletano Michelarcangelo Pezza, meglio noto come Fra Diavolo, fa rapidamente carriera e diventa generale dell'Esercito Napoletano.
Il 2 agosto esce il primo numero della "Gazzetta Ufficiale della Confederazione Lombarda", tuttora stampata.

1796
Il generale francese Jean-Baptiste Jourdan è messo a capo dell'armata francese che dovrà difendere l'Alleanza di Cherasco dall'invasione da parte delle truppe imperiali, mentre Napoleone Buonaparte ottiene il comando delle armate della Confederazione, risuscitando l'antica "Compagnia della Morte" contro le truppe austriache, che sognano addirittura la conquista dell'intera Confederazione. La Prima Coalizione viene duramente battuta da Jourdan nella Battaglia di Fleurus, mentre Napoleone stupisce tutti, travolge le difese degli Asburgo, penetra in profondità in territorio austriaco e sbaraglia l'Arciduca Carlo d'Austria nella Battaglia di Leoben. Vedendo minacciata la sua capitale, l'Austria è costretta a chiedere l'armistizio.
Il 16 ottobre muore il Re d'Aragona Vittorio III Amedeo, gli succede il figlio Carlo IV Emanuele di Savoia, che è costretto dai Liberali a concedere una Costituzione.

1797
Il 17 ottobre il Trattato di Campoformio segna il dissolvimento della Prima Coalizione, il riconoscimento di Luigi Filippo I come Re dei Francesi e il passaggio alla Confederazione di alcune aree di lingua italiana nel Tirolo Meridionale. Anche il Re di Toscana Ferdinando III di Borbone, minacciato di invasione da Napoleone, è costretto a concedere una rivoluzione liberale, e persino l'anziano Papa Pio VI fa alcune concessioni nello Stato Pontificio.
Il tipografo Giambattista Bodoni, nativo di Saluzzo, inventa l'omonimo carattere tipografico (
Bodoni) e pubblica il suo fondamentale "Manuale tipografico".
La Confederazione Lombarda adotta ufficialmente il Sistema Metrico Decimale.

1798
L'ambizioso Napoleone Buonaparte propone al Console Lombardo Gian Galeazzo Serbelloni una spedizione in Egitto per togliere quel paese agli Ottomani ed usarlo come base per il commercio nell'Africa Nera. Le Curie Generali accettano volentieri per togliersi dai piedi quel giovane generale reso fin troppo popolare dalle sue vittorie. Con Napoleone parte da Genova anche sua moglie, che si fa chiamare Madame de Staël-Buonaparte, ma anche cartografi, scienziati, zoologi ed archeologi. Nonostante una brillante vittoria il 21 luglio nella Battaglia delle Piramidi contro i Mamelucchi di Murad Bey (finisce così il mito della loro invincibilità), e la conquista del Cairo, Napoleone tenta inutilmente di spingersi in Siria. Ma il vero successo è riportato dalla scienza: nasce l'egittologia, e la Stele Trilingue di Rosetta, portata a Mantova (dove ora si trova conservata nel Museo Egizio della città), consentirà nel 1824 a Giuseppe Acerbi di decifrare finalmente i geroglifici.
In Giappone vengono pubblicate le raccolte illustrate "Shiji no yukikai" di Santō Kyōden e "Manga hyakujo" di Aikawa Minwa, considerate le antenate dei moderni "manga".

1799
Approfittando dell'assenza del Buonaparte, impegnato in Egitto, e di dissidi tra Conservatori e Progressisti nell'Assemblea Nazionale Francese, si forma la Seconda Coalizione cui partecipano Austria, Prussia, Baviera, Russia, Impero Ottomano ma anche l'Inghilterra, che teme un eccessivo rafforzamento della Francia sul continente. Il generale russo Aleksandr Suvorov sconfigge il Console Alessandro Trivulzio, invade la Confederazione ed entra addirittura a Milano, mentre la Borgogna respinge a fatica un tentativo di invasione inglese nei Paesi Bassi e il generale francese Guillaime Brune incassa una secca sconfitta da parte delle forze imperiali. A questo punto però Napoleone, avvisato della situazione, abbandona l'Egitto (ha la flotta ancora intatta) e rientra in patria, capovolgendo le sorti dello scontro.

1800
Il 14 giugno Napoleone Buonaparte infligge una severa sconfitta ad Aleksandr Suvorov nella Battaglia di Marengo, costringendo le truppe coalizzate a sgomberare la Confederazione. In onore della vittoria vengono coniate monete chiamate "marenghi". La vittoria di Napoleone solleva gli animi dei Liberali: Andrea Massena sconfigge russi e austriaci a Zurigo, e Jean Victor Moreau sconfigge definitivamente le forze imperiali nella Battaglia di Hohenlinden, provocando la dissoluzione della Seconda Coalizione. La Pace di Amiens ristabilisce la pace in Europa, e Madame de Staël-Buonaparte celebra suo marito come il vero vincitore della guerra.
La Repubblica delle Sette Degagne, nel timore di una nuova invasione da parte degli Asburgo-Wettin o dei Russi, chiede ed ottiene l'adesione alla Confederazione Lombarda con il nome di Canton Vallese.
Il 29 agosto Papa Pio VI muore a 82 anni, si dice di crepacuore per le vittorie napoleoniche: è il primo dai tempi di San Pietro il cui pontificato supera i 25 anni di durata. Il suo successore Pio VII promuove più decise riforme in senso liberale.
Il grande scienziato comasco Alessandro Volta inventa la pila elettrica. La Confederazione conferma di essere uno degli stati più dinamici d'Europa.
La notte di Natale del 1800 Napoleone e la moglie scampano miracolosamente a un attentato esplosivo in una via di Milano, mentre si recano alla Scala per assistere ad un'opera lirica. Le Curie Generali accusano i partigiani di Luigi XVI di aver organizzato l'attentato.

1801
Il 1° gennaio l'astronomo lombardo Padre Giuseppe Piazzi scopre Cerere, il primo degli asteroidi tra Marte e Giove a venire osservati dall'uomo.
Il Canton Ticino viene scorporato dalle Diocesi di Milano e di Como e viene creata la nuova Diocesi di Lugano.

Bandiera del Regno di Napoli e delle Isole

Bandiera del Regno di Napoli e delle Isole

1802
Sull'onda della Rivoluzione, Haiti ottiene l'indipendenza dalla Francia, suo primo Presidente è l'eroe nazionale Toissant Louverture. Intanto in Inghilterra e nella Confederazione Lombarda si diffonde il movimento luddista, composto da operai che sabotano la produzione industriale e distruggono i macchinari, ritenuti fonte di disoccupazione e di disumanizzazione dei lavoratori. Spesso i luddisti sono considerati gli ispiratori dei comunisti.
I burattinai torinesi Giovanni Battista Sales e Gioachino Bellone inventano la maschera di Gianduia, una parodia del Doge di Genova Girolamo Luigi Durazzo.

1803
Napoleone è eletto Console della Confederazione insieme a Giuseppe Fenaroli Avogadro.
Il Primo Ministro francese Lazare Carnot decide di vendere la lontana colonia della Louisiana, a cui ormai è disinteressato, al Presidente USA Thomas Jefferson. Comincia l'avanzata degli USA verso il Far West.
Il 14 ottobre muore il Re di Napoli, Sicilia e Sardegna Cesare III, gli succede il figlio Francesco IV Borgia.
Lazare Carnot inoltre propone al Primo Ministro del Regno di Borgogna Guglielmo di Orange-Nassau di fondere Francia e Borgogna in un'unica superpotenza (il vecchio sogno di Luigi XIV, se ricordate), in grado di rivaleggiare con l'Inghilterra e la Confederazione nel dominio sui mari. Anche se Guglielmo rifiuta sdegnato, la sola idea mette in allarme Londra e Vienna.

1805
Come reazione alle proposte di unione franco-borgognona, si forma la Terza Coalizione (ed ultima), che comprende Austria, Russia, Inghilterra e Svezia; la Prussia infatti ha firmato un trattato di amicizia con le nazioni governate dai Liberali, anche se Re Federico Guglielmo III resta un sovrano assoluto. Ad essa si oppongono gli Alleati di Cherasco, e cioè Francia, Borgogna, Confederazione Lombarda, Regno di Toscana, Regno di Napoli, Aragona, Iberia e Scozia, il comando delle cui truppe, ribattezzate Grande Armata, è affidato al generale Napoleone Buonaparte. Il 21 ottobre Horatio Nelson riesce a distruggere la flotta francese e iberica presso Trafalgar, ma muore nello scontro; le forze scozzesi sbarcano in Irlanda che si ribella e proclama nuovamente la Repubblica. Lo scontro decisivo avviene ad Austerlitz, in Moravia, il 2 dicembre, e si risolve in un trionfo per il generale corso. Nella battaglia si distingue per il suo eroismo, e trova la morte, l'ex brigante napoletano Michelarcangelo Pezza, meglio noto come Fra Diavolo. Il 26 dicembre la Pace di Presburgo mantiene in piedi il Sacro Romano Impero, ma all'interno di esso la Prussia, che ha favorito la vittoria della Grande Armata restando neutrale, acquista un grande peso a discapito dell'Austria, che è costretta ad espellere l'ex Re Luigi XVI. Questi deve rinunciare alle ultime speranze di ritornare sul trono e va in esilio a Mosca, dove morirà il 16 settembre 1824. Viene confermata l'indipendenza della Repubblica d'Irlanda. Gorizia e Trieste vengono annesse dalla Confederazione Lombarda, all'Austria resta sull'Adriatico il porto di Fiume. Tuttavia gli Ungheresi si ribellano al predominio austriaco e Francesco II d'Asburgo-Wettin è costretto a ripristinare un governo autonomo da Vienna ("Ausgleich"): unione dinastica tra Arciducato d'Austria e Regno d'Ungheria. Dopo questa fallimentare esperienza il Primo Ministro inglese William Pitt il Giovane decide di abbandonare la politica delle coalizioni con le nazioni europee e di rinchiudersi in uno "Splendido Isolamento". Finisce così l'era delle coalizioni contro le nazioni Liberali.

1806
Napoleone Buonaparte, forte della grandissima popolarità acquisita, si candida alle elezioni per ricoprire ancora la carica di Console della Confederazione, ma i politici cominciano a sospettare che quel parvenu corso voglia proclamarsi Console a Vita o addirittura Re, e con la scusa di un vizio di forma la sua candidatura è rigettata. Per toglierselo di torno, inoltre, il Console Michelangelo Alessandro Colli-Marchini lo nomina Governatore Generale dei Cantoni Brasiliani. Napoleone è deluso e amareggiato dalla nazione per la quale ha riportato tante vittorie, ma è convinto a partire dalla moglie, sicura che egli sarà atteso da grandi glorie anche in Sudamerica. Infatti i maggiorenti delle colonie, sull'esempio degli Stati Uniti d'America, cominciano a chiedere a gran voce l'autonomia, e poi la piena indipendenza. Nelle colonie iberiche, dal Messico al Rio de la Plata, spesso per iniziativa delle Logge Massoniche si costituiscono le prime Giunte di Autogoverno che inizialmente giurano fedeltà a Re Ferdinando VII di Borbone.
Il medico varesino Luigi Sacco, primario dell'Ospedale Maggiore di Milano, fa di tutto per diffondere nella Confederazione la vaccinazione antivaiolosa ideata dall'inglese Edward Jenner nel 1796: in un anno fa vaccinare 130.000 personale, in pochi anni i vaccinati arrivano a un milione e mezzo. La mortalità per vaiolo nella Confederazione Lombarda grazie a lui crolla vistosamente.

1807
Nella Confederazione Lombarda viene istituita l'istruzione elementare laica, obbligatoria e gratuita per tutti, bambini e bambine, dai 6 agli 11 anni. Le famiglie povere ricevono sovvenzioni dallo Stato per far studiare i loro figli. Vengono anche previsti corsi di alfabetizzazione per adulti. Nel giro di una generazione l'analfabetismo crolla al 15 %.
Il 20 luglio viene fondata anche la Banca Confederale, la banca centrale lombarda.

1808
I proprietari terrieri lombardi che vivono in Brasile sono sempre più insoddisfatti del modo in cui le Curie Generali di Mantova governano la colonia e, sull'esempio degli Stati Uniti d'America, decidono di rendersi indipendenti. Il Governatore Generale Napoleone Buonaparte, cui è richiesto di stroncare la ribellione, si mette invece a capo di essa e il 7 settembre proclama la Repubblica Federale del Brasile. La Confederazione dichiara Napoleone un traditore e invia una flotta guidata dal faentino Filippo Severoli, che sbarca presso Capo Frigido (HL Cabo Frio), ma Napoleone alla guida delle truppe brasiliane gli infligge una severa sconfitta e lo prende prigioniero. Acconsente a rimandarlo in patria solo dopo che le Curie Generali hanno riconosciuto l'indipendenza del Brasile.

1809
Con un plebiscito, il 18 maggio Napoleone Buonaparte si fa nominare Imperatore del Brasile e distribuisce titoli nobiliari all'alta borghesia che lo ha sostenuto. Subito indice elezioni legislative e fa approvare una Costituzione estremamente moderna, nella quale i creoli (discendenti di coloni lombardi), gli uomini di colore e gli indigeni amazzonici sono tutti sullo stesso piano. Napoleone invita in Brasile Papa Pio VII per presenziare alla sua incoronazione, ma il Pontefice rifiuta adducendo motivi di età. Il 2 dicembre nella Cattedrale di Città di Castello (HL Rio de Janeiro) Napoleone si incorona da solo e poi incorona sua moglie, che ha assunto il nome italianizzato di Annalisa de Staël-Buonaparte.
Il Re di Svezia Carlo XIII di Holstein-Gottorp, che non ha figli, decide di adottare come figlio suo Luciano Buonaparte, fratello minore di Napoleone Buonaparte e già ambasciatore lombardo in Svezia, unico tra i Napoleonidi che ha rifiutato di seguire il famoso fratello in Sudamerica. Il Regno di Norvegia resta in unione con il Regno di Danimarca.
Intanto i Giapponesi scacciano i Russi che volevano impossessarsi dell'isola di Karafuto (HL Sakhalin).

1810
Sotto l'esempio del Brasile, il Congresso di Angostura proclama l'indipendenza della Nueva Granada. Truppe iberiche affluiscono nella colonia per ridurla alla ragione, ma Napoleone interviene in forze, sconfigge gli iberici e proclama il Regno di Colombia con a capo suo cognato, il francese Joachim Murat, che ha sposato sua sorella Carolina e lo ha raggiunto in Sudamerica. Anche il Vicereame de la Plata e il Paraguay proclamano l'indipendenza. Il sacerdote Miguel Hidalgo fomenta una ribellione nel Messico, ma è sconfitto e giustiziato. Il Kleinvenedig tedesco invece per ora rimane fedele alla madrepatria.
Pur avendola tradita ripetutamente, e pur essendo stato ripetutamente tradito da lei, Napoleone ama ancora sua sua moglie Annalisa de Staël-Buonaparte, ma vuole un erede per fondare una sua dinastia, e Annalisa, che pure ha già avuto quattro figli dal primo matrimonio, non può darglielo. Perciò, nonostante la cosa gli costi molto, è costretto a divorziare da lei. Si accorda con lo Zar Alessandro I di Russia, che è interessato al commercio con il ricco Brasile, e sposa sua sorella Ekaterina Pavlovna Romanova, 22 anni (e quindi di 19 anni più giovane di lui).
Il poeta Ugo Foscolo, nato nelle Isole Ionie e tra i massimi esponenti del Neoclassicismo e del Romanticismo Lombardo, ricopre l'incarico di Console della Confederazione. Il suo principale rivale in campo letterario, il poeta ravennate Vincenzo Monti, dà alle stampe la sua famosa traduzione dell'Iliade, sbeffeggiata da Foscolo con un famoso epigramma: « Questi è Vincenzo Monti, cavaliero; / gran traduttor de' traduttor d'Omero ».

1811
Il 20 marzo nasce Napoleone Paolo, figlio di Napoleone e di Ekaterina, erede al trono del Brasile.
Luigi Buonaparte, fratello minore di Napoleone, è nominato Re dell'Uruguay. Sua sorella Elisa Buonaparte è invece proclamata Granduchessa del Paraguay, mentre Manuel Belgrano fa del Rio de la Plata una Repubblica Confederale sul modello della Confederazione Lombarda, battezzandola Argentina.
Per compensare la perdita del Brasile, la Confederazione Lombarda intraprende con slancio l'esplorazione e la colonizzazione dell'interno dell'Africa.
La vaccinazione antivaiolosa si diffonde anche nel Regno di Napoli (nel 1768 nella sola capitale questa malattia ha mietuto 60.000 vittime in poche settimane!)
Inizia la penetrazione scozzese nelle terre degli Yoruba e degli Igbo (nell'attuale Nigeria).

1812
José de San Martín
, governatore della provincia argentina di Cuyo, organizza un esercito in preparazione per un'invasione del Cile. Nasce così l'Esercito delle Ande, che riceve un sostegno militare cruciale da Napoleone Buonaparte, in cambio dell'elevazione di suo fratello maggiore Giuseppe a sovrano delle Province Unite. José de San Martín ignora l'ingiunzione del Congresso del Río de la Plata di non muoversi contro il Cile e guida l'esercito sulle Ande conquistando quella colonia. Il Congresso di Buenos Aires è a favore di una soluzione repubblicana, ma Napoleone interviene di persona e mette suo fratello Giuseppe sul trono. Dal canto suo Bernardo O'Higgins, figlio del Vicerè iberico del Perù (di origini irlandesi) che ha sposato in seconde nozze Elisa Buonaparte, sorella di Napoleone, si proclama Re del Cile, grazie anche all'aiuto di una flotta sotto il comando dell'ex ufficiale della marina britannica Thomas Cochrane.

1814
In mano delle truppe iberiche resta il Perù, che però viene invaso da ogni parte da Napoleone, Bernando O'Higgins e Joachim Murat. Antonio José de Sucre proclama la Repubblica del Perù (che comprende anche la nostra Bolivia), ma Napoleone impone invece come Re suo fratello Girolamo Buonaparte. Re Ferdinando VII di Iberia medita la riscossa e manda in Sudamerica un ultimo, grande esercito guidato dal generale José de Canterac y Donesan.
Lo scrittore romantico giapponese Shikitei Sanba pubblica i romanzi farseschi "Ukiyoburo" ("Il mondo al bagno") e "Ukiyodoko" ("Il mondo dal barbiere").
Il Regno di Scozia acquista la Nuova Curlandia dalla Russia, in concorrenza con gli inglesi che hanno occupato la vicina isola ex spagnola di Trinidad. Ai coloni di lingua baltica e tedesca è lasciata un'ampia autonomia, il governo scozzese si limita a nominare il Governatore e a riscuotere le tasse sui floridi commerci dell'isola.

Bandiera del Regno di Argentina (da questo sito)

1815
Il 10 aprile esplode il vulcano Tambora, nelle Indie Orientali Lombarde, provocando un disastro (si tratta di una delle più violente eruzioni vulcaniche dell'epoca storica). Secondo calcoli moderni, la formidabile eruzione ha una potenza di due milioni di bombe atomiche, erutta cento chilometri cubi di materiale e provoca immediatamente almeno diecimila morti. I fumi e le polveri eruttate oscurano i cieli di tutto il mondo.
Il 18 giugno nella storica Battaglia di Ayacucho Napoleone con i suoi alleati infligge una decisiva sconfitta all'esercito iberico di José de Canterac y Donesan, che è costretto ad arrendersi, anche se l'Imperatore del Brasile gli concede l'onore delle armi: tutte le colonie iberiche del Sudamerica ora sono indipendenti, ed è chiaro che l'Iberia non ha più le forze per riconquistarle. Secondo molti storici la vittoria di Napoleone ad Ayacucho è stata favorita dalle pessime condizioni climatiche provocate dall'esplosione del vulcano Tambora, che hanno provocato l'impantantamento dei pezzi di artiglieria spagnoli, mentre il Corso ha tenuto i propri all'asciutto.
In seguito alla vittoria, Napoleone annette l'Uruguay all'Impero del Brasile con il nome di "Cantone Cisplatino", e suo fratello Luigi è "promosso" sovrano di Argentina, mentre Giuseppe cambia destinazione e cinge la corona del nuovo Regno di Alto Perù, scorporato dal Basso Perù e battezzato con molta modestia Napoleonia.
Con un emendamento alla Costituzione, Re Francesco IV Borgia ordina la fusione perfetta dei Regni di Napoli, di Sicilia e di Sardegna nel nuovo Regno di Napoli e delle Isole. La decisione suscita malumore sia tra i siciliani che tra i sardi, anche se alle due isole viene concesso uno speciale statuto di autonomia.

1816
Questo è noto come "l'Anno senza Estate": l'eruzione del Tambora satura la stratosfera di polveri che intercettano la luce del sole e causano sconvolgimenti climatici globali, tra cui piogge acide, un generale abbassamento della temperatura, raccolti andati a male, carestie ed epidemie. A Torino cade la neve il 4 giugno. Alessandro Manzoni e sua moglie Enrichetta Blondel si ritirano con alcuni amici (tutti scrittori aderenti al Romanticismo) a trascorrere l'estate in una villa presso Lecco, con vista sul lago, ma piove e tira vento gelido per tutti i mesi estivi. Impossibilitati a godersi i progettati picnic e le cavalcate sotto il sole, davanti al caminetto acceso fuori stagione gli amici decidono di lanciare una sfida letteraria: vincerà chi riuscirà a scrivere il racconto horror più pauroso. Manzoni compone "Il Castello di Otranto", una storia di fantasmi che sarà il prototipo del cosiddetto "romanzo gotico"; il medico inglese John William Polidori, amico dei coniugi Manzoni, scrive "Il Vampiro", che dà inizio al genere letterario del Conte Dracula; invece Enrichetta Blondel vince la competizione scrivendo in italiano il romanzo "Frankenstein, o il Moderno Prometeo", capolavoro del Romanticismo ispirato alle teorie elettriche di Galvani, nel quale l'omonimo scienziato riesce a ridare vita a un cadavere tramite l'energia dei fulmini. Questo romanzo fa della Blondel la massima scrittrice lombarda dell'Ottocento.

1818
Il nordest del Brasile si ribella all'autorità di Napoleone Buonaparte, fondando la Confederazione dell'Equatore. Ultima grande impresa militare dell'Imperatore, che stronca la ribellione e poi rrisale il Rio delle Amazzoni e fonda nel bel mezzo dell'Amazzonia una città che chiama Manàio dal nome di una tribù locale.
Il 5 febbraio, alla morte di Carlo XIII, suo fratello Luciano Buonaparte ascende al trono di Svezia con il nome di Carlo XIV Luciano. Da lui discendono tutti i successivi Re di Svezia.
L'esploratore padovano Giovanni Battista Belzoni entra per primo nella Piramide di Chefren e nel Tempio di Abu Simbel, scopre la tomba del Faraone Seti I nella Valle dei Re e fornisce un contributo incomparabile alla nascente egittologia.

1819
Il 6 ottobre muore il Re d'Aragona Carlo IV Emanuele, dato che non ha figli gli succede il fratello Ferdinando III Giuseppe di Savoia.
Il francese François-Louis Cailler (è nato a Vevey, in HL nel Canton Vaud) emigra a Torino e vi fonda la prima grande fabbrica di cioccolato. La fortuna della sua impresa (il marchio Cailler esiste ancor oggi) è legata alla meccanizzazione del processo produttivo, che rende meno costoso e accessibile per tutti il goloso prodotto, ma soprattutto all'invenzione della tavoletta di cioccolato (fin qui la cioccolata era consumata solo in tazza e solo dai più ricchi). Da lui ha inizio la grande tradizione del cioccolato lombardo, rinomato in tutto il mondo.
Il governo di Stoccolma vende la Nuova Svezia (HL Florida) agli Stati Uniti d'America. Essa diventerà uno Stato dell'Unione solo nel 1845 (a fianco, la bandiera attuale della Nuova Svezia).

1820
Il 17 novembre muore la regina di Scozia Maria II Stuart, le succede il figlio Giacomo IV di Liechtenstein-Stuart, che preferisce rinunciare ai diritti sul piccolo territorio paterno per tenersi il ben più prestigioso Regno di Scozia.
La vaccinazione antivaiolosa diventa obbligatoria per tutti nuovi nati nella Confederazione Lombarda. Tale obbligo sarà abolito nel 1981, a vaiolo del tutto eradicato.

1821
Il 5 gennaio si spegne a 45 anni Carlo Porta, il più grande poeta in lingua milanese di tutti i tempi.
Il 5 maggio alle ore 17.49 l'Imperatore del Brasile Napoleone Buonaparte muore a soli 51 anni nel suo palazzo di Città di Castello a causa di un cancro allo stomaco, malattia che ha ucciso anche suo padre. Alcuni storici sostengono che egli è stato avvelenato, perchè nei suoi capelli sono state trovate alte concentrazioni di arsenico, ma a quei tempi esso era usato con disinvoltura in molti oggetti della vita quotidiana, come i colori delle tappezzerie, per cui, se di avvelenamento si è trattato, esso è stato involontario. I referti dei medici personali dell'Imperatore comunque fanno propendere per l'ipotesi cancerosa. Napoleone è tumulato in un grande mausoleo a Città di Castello, e gli succede suo figlio Napoleone II che, avendo solo 11 anni, si trova sotto la reggenza dello zio Luigi Buonaparte, che è anche Re di Argentina e spera di unire i due paesi (più Uruguay e Paraguay) in un'unica corona. I suoi sogni però vanno subito in frantumi. Infatti l'Impero del Brasile è scosso dalla crisi economica dovuta alla continue campagne militari di Napoleone I, l'alta borghesia non riesce a commerciare con la ex madrepatria per colpa del blocco mercantile imposto al Brasile dal governo di Mantova, il sovrano è ancora un bambino e Luigi non ha il carisma e il piglio autoritario del fratello. Ne approfittano gli Stati Uniti d'America, ben decisi a spezzare il sistema napoleonico per sfruttare in esclusiva le immense risorse del continente sudamericano. Il primo a farne le spese è Joachim Murat, che il 7 agosto viene sconfitto nella Battaglia di Boyacà da Francisco de Paula Santander, il quale proclama la Repubblica di Colombia; catturato dai repubblicani mentre tenta di fuggire in Brasile, Murat finisce fucilato. Francisco de Paula Santander, che ha vinto grazie agli aiuti statunitensi, proclama la Repubblica di Colombia e viene eletto suo primo Presidente.
Il 28 settembre, dopo dieci anni di lotte, il Messico proclama l'indipendenza dall'Iberia grazie all'opera di Agustín de Iturbide y Arámburu, che però si monta la testa come Napoleone e si fa eleggere Imperatore del Messico.

1821-1829
Guerra d'Indipendenza Greca
. Animata dagli ideali romantici, la Grecia si ribella al secolare dominio ottomano guidata da Teodoro Kolokotronis. I Turchi reprimono la rivolta con inaudita ferocia (il Patriarca di Costantinopoli viene giustiziato), e ciò provoca un'ondata di sdegno in tutta l'Europa: volontari affluiscono in Grecia in sostegno degli indipendentisti, tra cui il lombardo Santorre di Santarosa, il napoletano Giuseppe Rosaroll e il famoso poeta inglese Lord Byron. L'intervento dell'uomo forte egiziano Mehmet Alì sembra porre fine alla guerra a vantaggio dei Turchi, ma a questo punto intervengono le grandi potenze, ben decise a spezzare l'egemonia turca nel Mediterraneo Orientale.

1822
Il 1° febbraio Luigi Buonaparte è sconfitto nella Battaglia di Cepeda ed è costretto a fuggire in Brasile; durante la Battaglia il generale francese Pierre Cambronne, che combatte nelle file buonapartiste, si rende protagonista di un episodio che passerà alla storia, urlando « Merde! » in faccia all'ufficiale argentino che gli intima la resa. Viene così ripristinata la Confederazione Argentina, suo primo Presidente è Bernardino Rivadavia. Il 12 febbraio è la volta del Cile: il Parlamento nazionale dichiara decaduto Bernardo O'Higgins dalla carica regale, proclama la Confederazione del Cile sul modello argentino e nomina primo Presidente José Miguel Carrera. Il 6 agosto Antonio José de Sucre restaura anche la Repubblica del Perù, imprigionando l'ex Re Girolamo Buonaparte, quindi invade la Napoleonia. Giuseppe Buonaparte fugge in Brasile e la nazione cambia nome in Sucre proprio in onore del suo "Libertador", primo Presidente è José María Pérez de Urdininea. Anche il Paraguay diventa una Repubblica, mentre in Uruguay inizia la guerriglia contro il governo brasiliano.
Vincenzo Monti dà alle stampe anche la sua traduzione dell'Odissea, meno riuscita però di quella dell'Iliade.

1823
Il 19 marzo il generale messicano Antonio López Santana, che si è ribellato, costringe Iturbide ad abdicare e proclama la nascita degli Stati Uniti del Messico, di cui sarà l'uomo forte fino al 1855. Guatemala, El Salvador, Nicaragua, Honduras e Costa Rica, che si erano uniti all'Impero del Messico, dichiarano la secessione e formano la Confederazione Centroamericana sul modello lombardo, con capitale Ciudad de Guatemala. Essa sopravvive ancor oggi tra colpi di stato, stragi di indigeni e guerre civili.
Il 12 giugno viene fondata la Cassa di Risparmio di Milano, oggi Cassa di Risparmio dei Cantoni Lombardi (CARICLO).
Il 3 dicembre l'esploratore lombardo Giovanni Battista Belzoni muore di dissenteria nel Sudan meridionale mentre tenta di raggiungere per primo le sorgenti del Nilo.

1824
Muore il Re d'Aragona Ferdinando III Giuseppe detto il Tenace, gli succede il figlio Carlo V Emanuele di Savoia.
Il 3 marzo muore anche il grande violinista vercellese Giovanni Battista Viotti.
Il generale napoletano Guglielmo Pepe occupa Tunisi, sottraendola ai Turchi.
Apre il Museo Egizio di Mantova, il secondo più grande al mondo dopo quello del Cairo.

1825
Il 4 gennaio muore il Re di Toscana Ferdinando III dopo un regno lunghissimo, gli succede il figlio Francesco II di Borbone.
La Confederazione Lombarda occupa le Isole Crozet, nell'Oceano Indiano meridionale, che oggi sono sede di una base permanente per ricerche geologiche e meteorologiche.

1827
Il 5 maggio muore il Re di Borgogna Federico V Augusto di Lorena dopo ben 62 anni di regno, che è stato amico e protettore di intellettuali come Gotthold Ephraim Lessing, Johann Wolfgang von Goethe e Johann Gottfried von Herder. Dato che Federico V Augusto ha avuto solo una figlia, Maria Augusta di Lorena, che non è sposata, il trono passa a suo fratello Antonio II, che ha già 71 anni.
Alessandro Manzoni, massimo esponente del Romanticismo Lombardo, pubblica la prima versione del suo romanzo storico "I Promessi Sposi", che narra la storia d'amore tra i giovani popolani Renzo e Lucia, contrastata da un prepotente signorotto tedesco, al tempo delle guerre tra il Barbarossa e i Lombardi nel XII secolo. Nel 1840 ne pubblicherà una seconda versione riveduta e corretta.
Il 10 settembre muore a Venezia Ugo Foscolo.

1828
Il 17 gennaio Don Giuseppe Cottolengo fonda a Torino la Piccola Casa della Divina Provvidenza, oggi nota semplicemente come "cottolengo", per l'assistenza a disabili, orfani, anziani e malati indigenti.
Il 28 agosto l'Uruguay proclama l'indipendenza dall'Impero del Brasile, ma cade in un lungo periodo di guerre civili e lotte fra fazioni.
Antonio Resmini, nativo di Rovereto e proclamato Beato nel 2007 da Papa Francesco, fonda presso il Sacro Monte Calvario di Domodossola la congregazione religiosa dell'Istituto della Carità, oggi detta dei "Rosminiani".
I coloni borgognoni della Colonia del Capo, detti Boeri ("contadini" in lingua Afrikaans), si sottraggono al dominio inglese migrando verso nord; tale migrazione passerà alla storia come "Die Groot Trek" ("Lunga Marcia").

1829
Il 3 agosto alla Scala di Milano viene rappresentata per la prima volta l'opera lirica "Dardo Bartoli" di Gioachino Rossini, su libretto del genovese Felice Romani. L'opera rinfocola l'ardore patrio dei lombardi in un'epoca già segnata da nazionalismi sfrenati.
Il 20 ottobre una coalizione formata da Inghilterra, Francia, Russia, Confederazione Lombarda e Regno di Napoli annienta la flotta egiziana nella Battaglia di Navarino. Il Trattato di Adrianopoli sancisce l'indipendenza del Regno di Grecia, la cui corona è offerta a Leopoldo I di Sassonia-Coburgo-Gotha, appartenente ad un ramo collaterale dei Wettin. Egli accetta, si converte all'ortodossia ed assume il titolo di "Re dei Greci".

1830
Il 9 agosto muore il Re dei Francesi Luigi Filippo I, gli succede il figlio Luigi Filippo II di Borbone-Orléans.
L'8 novembre muore il Re di Toscana Francesco II dopo un regno lunghissimo, gli succede il figlio Ferdinando IV di Borbone.
Il Re d'Aragona Carlo V Emanuele decide di vendicare la morte del povero Re Sebastiano I e con un colpo di mano occupa Algeri, cui aspiravano anche i francesi, distratti però dalla morte del loro sovrano. Luigi Filippo II protesta, ma nel giro di dieci anni gli Aragonesi occupano tutta l'Algeria.
La capitale della Borgogna è trasferita a Bruxelles (in olandese Brussel, in tedesco Brüssel), dove si trova tuttora.

1832
Papa Gregorio XVI, da poco eletto, concede una Costituzione chiamata "Statuto Fondamentale pel Governo temporale degli Stati di Santa Chiesa".
Il 12 maggio al Teatro alla Scala di Milano va in scena la Prima de "L'Elisir d'Amore", capolavoro del grande compositore bergamasco Gaetano Donizetti, uno dei maggiori dell'Ottocento lombardo.
Sigismondo Ghetaldi-Gondola è eletto Doge della Serenissima Repubblica di Ragusa, carica che ricoprirà fino alla morte, nel 1860.
Tamenaga Shunsui, massimo esponente del Romanticismo giapponese, pubblica il suo capolavoro "Shunshoku umegoyomi" ("Scenari di primavera: l'almanacco dei susini"), incentrato più sull'amore che sull'avventura tipica degli autori nipponici precedenti. Esso incontra un enorme successo in tutto il mondo, tanto da influenzare anche Victor Hugo.

1833
Giuseppe Mazzini
è eletto Console della Confederazione ed espone alle Curie Generali il proprio progetto di riunificare l'intera penisola italiana sotto il governo confederale, affermando che l'Italia dovrebbe essere « Una, Indipendente, Libera, Repubblicana ». Pochi però accettano questo progetto, essendo la Confederazione un vero e proprio Stato Nazionale centrato sulla Pianura Padana e per lo più disinteressato al resto della Penisola. Mazzini, deluso, va in esilio volontario a Londra dove continua a studiare progetti di unificazione italiana.
Il Regno di Scozia prende possesso delle Islas Malvinas, al largo della Patagonia, sottraendole all'Argentina. Il Capitano John Strong, che ha occupato l'arcipelago, lo ribattezza Isole Fáclann, dal nome del suo ufficiale di bordo Anthony Cary, quinto visconte di Fáclann.

1833-1876
Il Regno d'Iberia è scosso dalle Guerre Carliste, scatenate da Don Carlos di Borbone che, rifiutando di accettare l’abrogazione della legge salica operata dal fratello Ferdinando VII a favore della figlia Isabella II, si proclama a sua volta Re di Iberia.

1834
Mazzini si spinge più in là e fonda la "Giovine Europa", sognando di dare vita a degli Stati Uniti d'Europa, all'epoca ancora utopistici.
Il giovane ufficiale della Marina Lombarda Giuseppe Garibaldi, nativo di Nizza, è inviato dalla Confederazione in Uruguay per sostenere l'indipendenza di quel paese contro i potenti vicini, Brasile e Argentina, che cercano di riconquistarlo. Garibaldi va oltre le attese e diventa un vero e proprio eroe.

1835
Il 2 marzo muore il Sacro Romano Imperatore Francesco II, gli succede il figlio Ferdinando IV di Asburgo-Wettin, un conservatore di idee fortemente reazionarie.
Il 2 settembre viene inaugurata la prima ferrovia della Confederazione Lombarda, la Milano-Venezia.

1836
Il 6 giugno muore a 80 anni il Re di Borgogna Antonio II. Nessuno dei suoi figli ha raggiunto l'età adulta, cosicché il trono passa a Federico VI Augusto di Lorena, figlio di suo fratello Massimiliano.
Il 29 luglio viene ultimato il monumentale Arco di Trionfo a Città di Castello, capitale del Brasile, voluto da Napoleone I nel 1806 per celebrare la sua vittoria, ma terminato solo da suo figlio.
Il 13 dicembre un incendio, causato probabilmente dal cattivo funzionamento di una stufa, distrugge buona parte del Gran Teatro La Fenice di Venezia. Ricostruito a tempo di record, esso sarà inaugurato il 26 dicembre 1837 con la prima assoluta dell'opera "Rosmunda in Ravenna" di Giuseppe Lillo.

1837
Vengono costruiti il Cimitero Monumentale di Mantova. e il Museo Confederale di Storia Naturale di Milano. Quest'ultimo è nato grazie alle donazioni del museo naturalistico privato del collezionista milanese Giuseppe De Cristoforis e del botanico di origine ungherese Giorgio Jan, ed oggi è uno dei più importanti musei naturalistici d'Europa.

1838
Guglielmo Pepe
occupa Tripoli e sottrae alla Turchia prima la Tripolitania e poi la Cirenaica. Viene creata la colonia di Libia, detta anche "la Quarta Sponda" del Regno di Napoli e delle Isole.
Il 16 dicembre i coloni borgognoni della Natalia guidati da Andries Pretorius sconfiggono gli Zulu, pur enormemente superiori di numero, in quella che passerà alla storia come la Battaglia del Fiume Insanguinato ("Slag van Bloedrivier"), e proclamano la Repubblica di Natalia. Tra i Boeri si fa strada la terribile idea che Dio li abbia inviati nella zona per sottomettere e dominare gli africani, la "razza inferiore" (a fianco, la bandiera del Regno Zulu).
La Scozia rivendica l'isola di Pitcairn come propria colonia. Pitcairn fa tuttora parte dell'impero coloniale scozzese.

1839
Giuseppe Garibaldi, che combatte strenuamente contro le forze napoleoniche per l'indipendenza dell'Uruguay, conosce la giovane brasiliana Ana Maria de Jesus Ribeiro da Silva, detta Anita, che combatte come un uomo, va a cavallo anche in avanzato stato di gravidanza, e ben presto diventa la compagna della sua vita.

1839-1842
Scoppia la Guerra Sino-Giapponese tra i due colossi asiatici, la Cina alleata dell'Inghilterra e il Giappone alleato della Confederazione Lombarda. I Cinesi subiscono una sconfitta umiliante e l'imperatore Daoguang è costretto a firmare il Trattato di Nanchino, che prevede l'apertura di nuovi porti al commercio nipponico (e quindi lombardo) e la cessione al Giappone della piazzaforte di Lushun (in precedenza base britannica con il nome di Port Arthur). Ha così inizio l'era dell'imperialismo straniero in Cina, e numerose altre potenze europee seguono l'esempio, firmando con Pechino vari trattati commerciali. Gli umilianti accordi con gli stranieri feriscono l'orgoglio cinese e alimentano sentimenti nazionalisti e xenofobi, che sfoceranno nelle rivolte di Taiping (1850-1864) e dei Boxer (1899-1901).

1840
Il 1° maggio il Ministero delle Poste della Confederazione Lombarda emette il primo francobollo della storia, il cosiddetto "Centesimo Nero", che oggi ha un grande valore per i collezionisti.
Il 27 maggio muore a Nizza il grande violinista genovese Niccolò Paganini.
Il 29 giugno muore il Re di Svezia Carlo IV Luciano, gli succede il figlio Oscar I Luciano Buonaparte.
La Scozia occupa le Isole Comore e ne fa una propria colonia.

1841
Il sacerdote torinese Don Giovanni Bosco emigra in Brasile dove si dedica all'evangelizzazione, alla cura dei malati e al soccorso dei più indigenti.
Nel suo romanzo storico "Il Capitano di Ventura", lo scrittore torinese Massimo d'Azreglio usa per primo la frase « Era una notte buia e tempestosa... », destinata a diventare celeberrima per l'uso che ne farà il bracchetto Snoopy (ed incipit per antonomasia di un romanzo mediocre).

1842
Il 9 marzo si tiene alla Scala di Milano la prima del "Nabucco", capolavoro di Giuseppe Verdi.
Il 30 aprile muore Don Giuseppe Cottolengo. Papa Pio XI lo proclamerà Santo il 19 marzo 1934.
Viene fondata la Banca Centrale del Giappone, e lo Yen (¥) diventa l'unica valuta di corso legale nell'arcipelago.

1843
Il 12 maggio la Repubblica di Natalia viene conquistata dagli inglesi, che la annettono come colonia.
Intanto il Regno di Borgogna si espande nella Polinesia, superando la concorrenza di Inghilterra e Giappone, e colonizza le Isole della Società (Isole del Vento e Isole Sottovento), le Isole Australi, le Isole Marchesi, le Isole Gambier e le Isole Tuamotu. Nasce così la Polinesia Borgognona, con capitale Papeete, sull'isola di Tahiti.
Il compositore tedesco Richard Wagner fa rappresentare per la prima volta al Königliches Hoftheater di Dresda la sua opera "Il Borgognone Volante" ("Der Fliegender Burgunder"), ispirata all'omonima, fosca leggenda marinara.

1845
Il 1° giugno viene aperta la prima linea telegrafica della Confederazione Lombarda, che congiunge Milano, Mantova e Venezia.
Il borgognone Adolphe Sax brevetta il sassofono, innovativo strumento musicale che da lui prende il nome.
Il 28 agosto esce in Giappone il primo numero di "Kagaku-teki Nihongo" (in inglese "Scientific Japanese"), una delle più antiche e prestigiose riviste di divulgazione scientifica, e la più antica rivista nipponica pubblicata tuttora. La sua edizione in lingua italiana, intitolata "Le Scienze", uscirà per la prima volta nel 1948 nella Confederazione Lombarda.

1846
L'11 gennaio viene inaugurato il Ponte Ferroviario che congiunge la città di Venezia alla terraferma.
Il 21 gennaio muore il Re di Napoli e delle Isole Francesco IV, gli succede il figlio Francesco V Borgia.
L'8 febbraio l'Esercito Uruguayano guidato dal Generale Giuseppe Garibaldi sconfigge le truppe del dittatore argentino Juan Manuel de Rosas nella Battaglia di San Antonio, salvando definitivamente l'indipendenza del piccolo paese, alleato di ferro della Confederazione Lombarda in Sudamerica, nonostante gli Stati Uniti d'America foraggino ampiamente gli argentini. Il mito di Garibaldi si diffonde in tutta l'America Latina.
Fondazione delle Repubbliche Boere del Transvaal e dello Stato Libero dell'Orange da parte dei coloni borgognoni che hanno compiuto il Grande Trek.

1847
Dopo un referendum richiesto dalla loro popolazione, le Isole Ionie vengono aggregate al Regno di Grecia. Venezia, che aveva a lungo controllato quelle isole, si ribella alla decisione, sostiene di essere trascurata all'interno della Confederazione a vantaggio del porto di Genova, e il 3 novembre, assieme ai Cantoni suoi alleati di Trento, Vicenza, Verona, Padova, Treviso, Aquileia, Trieste, Rovigo, Ferrara e Ravenna, proclama la secessione, costituendo l'Unione di San Marco, subito riconosciuta (e foraggiata) da Austria, Ungheria, Russia ed Impero Ottomano. Il Console Carlo Cattaneo si oppone alla secessione, e scoppia la Guerra di Secessione Lombarda. Giuseppe Garibaldi rientra rapidamente dall'Uruguay e viene nominato comandante in capo delle forze confederate.
Gli Stati Uniti d'America colonizzano una parte della costa africana cui danno il nome di Liberia per insediarvi alcuni ex schiavi liberati.
Il grande chimico lombardo Ascanio Sobrero, nativo di Casale Monferrato, sintetizza per primo la nitroglicerina.

Bandiera del Regno di Francia

Bandiera del Regno di Francia

1848
Il popolo austriaco e svizzero si solleva chiedendo la fine della monarchia assoluta, e il reazionario Primo Ministro Klemens Von Metternich è costretto alla fuga da Vienna. L'Imperatore Ferdinando IV abdica, non avendo figli, a favore del fratello Francesco Carlo, che però rinuncia a favore del figlio diciottenne Francesco III Giuseppe. Questi è costretto a fare alcune concessioni, ma mantiene il grosso dei poteri nelle proprie mani. Il Re Federico Guglielmo IV di Prussia invece concede spontaneamente la Costituzione, e la sua popolarità nel mondo tedesco cresce a discapito degli Asburgo-Wettin.
Anche i sudditi del Re assolutista Ferdinando IV di Toscana si sollevano chiedendo a gran voce una Costituzione, ma il sovrano, alleato dell'Austria, si ostina a non volerla concedere, ed allora il Liberale fiorentino Bettino Ricasoli, detto "il Barone di Ferro", monarchico e quindi ostile alla Confederazione, invoca l'aiuto del Re Francesco V Borgia. Il Primo Ministro del Regno di Napoli e delle Isole Pasquale Stanislao Mancini convince il sovrano che, essendo Austria e Confederazione Lombarda in tutt'altre faccende affaccendate, è il momento giusto per unificare la penisola. Allora Francesco V manda il suo esperto generale Paolo Avitabile in soccorso dei Liberali toscani. Per far ciò, il generale chiede a Papa Pio IX di attraversare i territori pontifici, ma il Pontefice rifiuta. Avitabile, dopo essersi consultato con il sovrano, invade lo Stato della Chiesa e sconfigge le truppe pontificie a Castelfidardo, mentre i Liberali romani, umbri e marchigiani si sollevano a loro volta. Entra quindi in Toscana e occupa Firenze quasi senza colpo ferire, dato che il Re Ferdinando IV si è rifugiato prima sull'isola d'Elba, e poi in Francia. Il Liberale romano Carlo Armellini proclama terminato il millenario potere temporale dei Papi e forma un governo provvisorio. Pio IX, cui è stata consigliata la fuga, decide invece di restare a Roma, si rinchiude in Vaticano, si proclama prigioniero e invoca l'aiuto delle nazioni cattoliche. I tempi però sono cambiati, solo l'Irlanda protesta contro la fine dello Stato Pontificio ma ovviamente non muove un dito.
Intanto, tra il 22 e il 27 luglio si combatte la Battaglia di Custoza, in cui le forze Confederate guidate da Giuseppe Garibaldi annientano quelle unioniste guidate dal Doge Daniele Manin. Garibaldi entra a Venezia, poi insegue le ultime truppe unioniste fino a Gorizia, sventando un tentativo austriaco di riprendersi Trieste: egli diventa così "l'Eroe dei Due Mondi". L'Unione di San Marco si arrende, la Guerra di Secessione ha fine e la Confederazione è restaurata nei suoi confini. Tuttavia Carlo Cattaneo avvia una serie di riforme culminate nell'approvazione di una nuova Costituzione che trasforma la Confederazione in una vera e propria Repubblica Federale. A livello federale il potere legislativo è esercitato da due camere, il Consiglio Nazionale e il Consiglio degli Stati, rinnovate ogni cinque anni. I Cantoni Lombardi mantengono gran parte della loro sovranità, ma Finanze, Affari Esteri, Economia, Ricerca Scientifica, Difesa, Giustizia e Sport competono al Governo Federale, sempre con sede a Mantova. A capo della Confederazione non ci sono più due Consoli, ma un Presidente del Consiglio dei Ministri, nominato dalle camere, che alle camere rende conto delle proprie azioni, e può essere sfiduciato solo in presenza di un nuovo governo ("Sfiducia Costruttiva"). Le decisioni più importanti prese dal Governo Federale devono però necessariamente essere confermate da un referendum popolare. Per questo la Confederazione Lombarda rappresenta oggi uno dei massimi esempi di Democrazia Diretta esistente al mondo. Si formano anche i primi Partiti Politici, e le elezioni del 1850 confermano Carlo Cattaneo come primo Presidente del Consiglio.

1849
Una serie di plebisciti in Toscana, Lazio, Umbria e Marche porta all'annessione di queste regioni al Regno di Napoli e delle Isole. Il 17 marzo il Parlamento Napoletano proclama la nascita del Regno d'Italia, il sovrano cambia nome in Francesco I Borgia. Papa Pio IX scomunica il sovrano e il governo del nuovo stato, ma nessuno se ne dà per inteso, anche se il cattolicesimo resta Religione di Stato del paese.

1850
Il 3 febbraio la capitale del Regno d'Italia è trasferita a Roma, nonostante le proteste dei sudditi napoletani. Il 13 maggio la Legge delle Guarentigie garantisce al Papa l'inviolabilità della persona, gli onori sovrani, il diritto di avere al proprio servizio guardie armate a difesa dei palazzi vaticani; Vaticano, Laterano, Cancelleria e Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo godono del diritto di extraterritorialità; il Papa ha piena libertà di comunicazioni postali e telegrafiche e il diritto di rappresentanza diplomatica; al clero viene riconosciuta illimitata libertà di riunione e i vescovi sono esentati dal giuramento al Re; al Papa è garantito un introito annuo di 3.225.000 lire per il mantenimento del pontefice, del Sacro Collegio e dei palazzi apostolici. Pio IX reagisce con durezza, disconosce la legge e proibisce ai Cattolici di prendere parte alla vita politica del nuovo Stato ("Non expedit"). Così facendo, però, ottiene solo che esso sia governato dagli anticlericali e dai massoni.
La Confederazione Lombarda invece riconosce il Regno d'Italia a patto che esso rinunci ufficialmente ad ogni rivendicazione sui suoi Cantoni, cosa che avviene. Fallimento politico del progetto panitaliano e repubblicano di Mazzini, che morirà in esilio.
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Massimo d'Azeglio, genero di Alessandro Manzoni.
Il 13 agosto a Lalatta di Palanzano, nel Cantone di Parma, nasce Andrea Carlo Ferrari, il futuro Papa Pio X.
Il 26 agosto muore il Re dei Francesi Luigi Filippo II; siccome suo figlio Filippo è morto in un incidente a soli 32 anni, gli succede il nipote Filippo VII di Borbone-Orléans, di 12 anni, sotto la reggenza del Primo Ministro Jacques-Charles Dupont de l'Eure.

1851
L'11 marzo va in scena al Teatro La Fenice di Venezia la prima del "Rigoletto" di Giuseppe Verdi, su libretto di Francesco Maria Piave e tratta da un dramma di Victor Hugo. L'opera è ambientata a Mantova, la capitale della Confederazione Lombarda: in essa il gobbo Rigoletto rimane vittima di una maledizione e perde la figlia Gilda, unico suo bene, che si sacrifica per salvare il Console della Confederazione, da lei amato benché libertino e infedele. L'opera si rivela uno straordinario successo.
Viene istituito l'Ordine al Merito della Confederazione Lombarda, massima onorificenza della federazione, concessa allo scopo di « ricompensare benemerenze acquisite verso la Confederazione nel campo delle lettere, delle arti, dell'economia e nell'impegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari ».
Si susseguono a ritmo forsennato le scoperte scientifiche: il fiorentino Antonio Meucci, che lavora a Milano, inventa il telefono.

1852
L'Impero del Brasile riesce ad arginare la minaccia rappresentata dal dittatore argentino Juan Manuel de Rosas, siglando un'alleanza con l'Uruguay e gli oppositori argentini di Rosas e scatenando la cosiddetta "Guerra del Platino". La vittoria brasiliana porta alla caduta del dittatore argentino. Nel corso della campagna però l'Imperatore del Brasile Napoleone II, figlio di Napoleone I Buonaparte, si ammala di febbre gialla, come molti dei suoi soldati, e il 2 dicembre muore a 41 anni . Siccome non ha avuto figli, gli succede Carlo Luigi Napoleone, figlio di Luigi Buonaparte, ex Re di Argentina e suo ex tutore, da Napoleone II adottato come figlio, che prende il nome di Napoleone III.
La Palma, capoluogo delle isole Canarie lombarde, diventa porto franco, e ben presto si impone come uno dei più importanti scali marittimi lombardi.

1852-1856
L'esploratore e missionario scozzese David Livingstone esplora il corso dello Zambesi e scopre le cascate cui dà il nome di Cascate Stuart. Non riesce però ad individuare le sorgenti del Nilo.

1853
La Nuova Caledonia diventa un possedimento scozzese.

1853-1858
Giuseppe Garibaldi
è inviato in Africa a difendere il Regno del Congo, vassallo della Confederazione Lombarda, dalle mire coloniali di francesi e borgognoni. Egli combatte per cinque anni a fianco di Re Enrico III Mpanzu a Nsindi a Nimi a Lukeni contro le pretese dei regni vicini e dei colonizzatori europei (a fianco, la bandiera del Regno del Congo).

1854
Il Re di Borgogna Federico VI Augusto muore a soli 57 anni a causa di un incidente a cavallo; non ha figli, perciò gli succede il fratello Giovanni I di Lorena.
Il 24 aprile l'imperatore del Sacro Romano Impero Francesco III Giuseppe sposa la prima cugina Elisabetta di Wittelsbach, detta popolarmente "Sissi", una delle donne più colte e progressiste del suo tempo, che lo convince a concedere a sua volta una Costituzione per l'Arciducato d'Austria e Svizzera ed una per il Regno d'Ungheria. Ormai però è tardi.

1855
Il 1° luglio si spegne a Stresa Antonio Rosmini, una delle maggiori figure della Chiesa lombarda dell'Ottocento.
Nasce il Regno di Terranova con proprio parlamento e proprio governo (capitale St. John's) in unione personale con il Regno di Scozia.
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Urbano Rattazzi.

1856
Il 5 marzo esce a Milano il primo numero de "Il Corriere della Sera", il quotidiano oggi più diffuso nella Confederazione Lombarda.
Il 14 dicembre apre il Casinò in un quartiere periferico di Monaco, oggi noto come Casinò di Monte Carlo, uno dei più rinomati del mondo.
Padre Eugenio Barsanti di Lucca e il suo discepolo Felice Matteucci inventano il motore a combustione interna, che trova subito applicazione nelle industrie lombarde, ma non ancora nelle automobili.
Otto Von Bismarck diventa Primo Ministro del Regno di Prussia e concepisce un disegno politico per fare grande la sua nazione. Egli subito tesse una rete di alleanze fra la Prussia e gli stati italiani, alleanza che è invisa all'Austria.

1857
Il 31 maggio a Desio, nel Cantone di Milano, nasce Achille Ratti, il futuro Papa Pio XI.

1858
Il 12 novembre muore il Re di Scozia Giacomo IV, gli succede il figlio Carlo II di Liechtenstein-Stuart, di soli 18 anni (ha evitato la reggenza perchè, alla morte di suo padre, era diventato maggiorenne da soli 38 giorni!)
Il 17 novembre la Confederazione Lombarda prende possesso dell'atollo di Clipperton, a 690 miglia nautiche dalla costa occidentale del Messico, interessata ai suoi giacimenti di fosfati, nonostante le proteste di Messico e Giappone che pure rivendicavano l'atollo.

1859
Il Regno d'Italia acquista Gibuti, piazzaforte strategica nel Corno d'Africa all'ingresso del Mar Rosso: nasce la Somalia Italiana.
L'8 luglio muore il Re di Svezia Oscar I Luciano, gli succede il figlio Carlo XV Luciano Buonaparte.
Viene inaugurato il Famedio del Cimitero Monumentale di Mantova, destinato alla sepoltura dei lombardi illustri (il suo nome deriva dal latino "famae aedes", "tempio della fama"). Tra gli altri oggi vi sono sepolti Alessandro Manzoni, Carlo Cattaneo, Cesare Cantù, Luca Beltrami e Carlo Forlanini.

1860
Il crescente riarmo della Prussia e l'alleanza stretta da Bismarck con la Confederazione Lombarda preoccupano il Sacro Romano Imperatore Francesco III, che invia il Primo Ministro Ungherese Gyula Andrassy ai Bagni di Ems per incontrare il Re di Prussia Federico Guglielmo IV (l'Ungheria non fa parte del Sacro Romano Impero e Andrassy ha una posizione per così dire "neutrale"). Dopo l'incontro viene diffuso un dispaccio in cui il Re di Prussia rassicura l'Imperatore affermando di non voler mirare al suo trono. Otto Von Bismarck però cancella abilmente alcune frasi del Dispaccio di Ems, in modo da farlo apparire quasi minaccioso. Francesco III Giuseppe cade nella trappola e, benché sconsigliato dalla moglie Elisabetta, dichiara il Re di Prussia decaduto dal suo trono. Bismarck non aspettava altro e dichiara la guerra. Il 3 luglio a Sadowa le forze prussiane del generale Helmut Von Moltke annientano quelle austriache, ungheresi e bavaresi guidate da Ludwig August von Benedek ed entrano a Vienna. Francesco III Giuseppe e la moglie fuggono a Budapest, ed a quel punto la Dieta Imperiale dichiara decaduto l'imperatore ed elegge nuovo sovrano del Sacro Romano Impero proprio il Re di Prussia, che prende il nome di Federico V Guglielmo. Francesco III Giuseppe è dichiarato decaduto anche dai suoi possedimenti in Austria, Svizzera e Boemia; Federico V Guglielmo offre il titolo arciducale a Massimiliano, fratello minore di Francesco III Giuseppe, che accetta, essendosi sempre sentito messo da parte dal fratello, nonostante la casa di Asburgo-Wettin prenda questo atto come un vero e proprio tradimento.

1861
Il 2 gennaio muore l'imperatore Federico V Guglielmo dopo un regno brevissimo, siccome non ha figli gli succede il fratello Guglielmo I di Hohenzollern.
Il 17 marzo il Sacro Romano Impero è riformato, cambiando nome in Impero di Germania e trasformandosi in una vera e propria monarchia nazionale tedesca, con capitale Berlino, anche se con struttura federale. D'ora in poi l'Imperatore non sarà più eletto dai Grandi Elettori, bensì dal Parlamento Federale (Bundestag) con sede a Berlino. I territori della Galizia, della Lodomiria e della Bucovina, che erano parte della monarchia asburgica ma non dell'Impero né del Regno d'Ungheria, continuano a non far parte dell'Impero di Germania ma restano sotto la sovranità di Massimiliano d'Asburgo-Wettin. Nasce così una superpotenza centroeuropea che mette in allarme la Russia, la Borgogna e l'Inghilterra. L'ex imperatore invece resta Re d'Ungheria e di Croazia con il nome di Francesco II Giuseppe (Ferenc II József).
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è il bolognese Marco Minghetti.

Il nuovo Impero di Germania (in rosso, i suoi confini)

Il nuovo Impero di Germania (in rosso, i suoi confini)

1861-1865
Guerra di Secessione Americana
. Ad essa partecipa anche Giuseppe Garibaldi, che combatte per i Nordisti per via delle sue idee antischiaviste.

1862
Il 1° marzo viene istituita nella Confederazione la gloriosa "Brigata Ajaccio", reggimento di fanteria che sarà presente su molti teatri di guerra e in operazioni di peacekeeping.
Lo scrittore francese Alexandre Dumas Padre, ammiratore di Giuseppe Garibaldi, lo raggiunge negli Stati Uniti, assiste alla sua vittoria nella Battaglia dei Sette Giorni e scrive il romanzo "I Garibaldini", che contribuisce a creare il mito dell'Eroe dei Due Mondi.
Il sindaco di Reggio Emilia Pietro Manodori decide di raccogliere il denaro delle imprese cittadine sotto forma di risparmio; nasce così il Credito Emiliano, la prima banca cooperativa in Europa.
A Milano Carlo Righetti (in arte Cletto Arrighi) fonda il movimento letterario controcorrente della "Scapigliatura".
Il linguista goriziano Graziadio Isaia Ascoli conia il termine "glottologia" e diventa il pioniere di tale nuova scienza.

1863
Il 9 febbraio il ginevrino Henri Dunant fonda la Croce Rossa Internazionale.
Dal 1° al 3 luglio le forze dell'Unione condotte da Giuseppe Garibaldi si scontrano con quelle della Confederazione, guidate dal generale Robert E. Lee, nella Battaglia di Gettysburg, in Pennsylvania. Muoiono in tutto più di diecimila soldati e quasi trentamila restano feriti; lo stesso Garibaldi è ferito da una schioppettata (nasce qui il motivetto "Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba...") La decisiva vittoria dell'Unione decide in favore di essa le sorti del conflitto.
Approfittando della Guerra di Secessione, l'Imperatore del Brasile Napoleone III interviene nella lotta tra conservatori e liberali in Messico e ne occupa la capitale, deponendo il legittimo Presidente Benito Juárez. Offre quindi la corona di Imperatore del Messico a Francesco di Borbone, figlio dell'ex Re di Toscana Ferdinando IV di Borbone. Questi accetta, nonostante la contrarietà del padre che ancora rivendica il trono di Firenze, e raggiunge il Messico insieme alla consorte Maria Sofia di Wittelsbach, sorella della famosa "Sissi", venendo incoronato con il nome di Francesco I del Messico. Benito Juárez scatena la guerriglia contro le forze imperiali di Francesco I, e questi nomina comandante in capo dell'esercito messicano l'ufficiale statunitense George Armstrong Custer, che si rende colpevole di massacri ai danni dei civili accusati di fiancheggiare Juárez.

1865
Il 28 luglio muore il Re di Aragona Carlo V Emanuele, gli succede il figlio Vittorio IV Emanuele di Savoia. Carlo V Emanuele era magrissimo, alto quasi due metri, riflessivo, religiosissimo e non ha mai tradito la consorte Maria Teresa d'Asburgo-Wettin, mentre Vittorio IV Emanuele è basso, tracagnotto, impulsivo, massone, si fa beffe della religione ed è noto per lo straordinario numero di amanti, e questo induce molti sudditi a pensare che il vero erede al trono sia morto in un incidente e sia stato sostituito con il figlio di qualche membro della servitù. Tale teoria però non ha mai trovato concrete prove a suo sostegno.
Il 10 dicembre muore il Re dei Greci Leopoldo I, gli succede il figlio Leopoldo II di Sassonia-Coburgo-Gotha.
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è lo scienziato Luigi Federico Menabrea.

1866
Nell'Impero di Corea si registrano massacri di missionari cristiani giapponesi. Il Giappone approfitta della debolezza dell'Impero Qing, ormai in piena decadenza, per invadere la Corea ed infliggerle una dura sconfitta. L'imperatore Gojong resta sul trono e la Corea rimane formalmente indipendente, ma deve accettare il protettorato nipponico e la predicazione cristiana nel paese.
Il tedesco Heinrich Nestlé (è nato nel 1814 a Francoforte sul Meno), trasferitosi a lavorare a Torino dove ha italianizzato il suo nome in Enrico Nestlè, inventa il cioccolato al latte, rivoluzionando l'industria dolciaria. Egli fonda l'industria Nestlè, oggi una delle più importanti multinazionali alimentari della Confederazione Lombarda.
Il 30 dicembre viene inaugurata a Milano quella che oggi è nota come Galleria Carlo Cattaneo, galleria commerciale coperta in stile neorinascimentale che collega piazza Duomo a Piazza della Scala. Per la presenza di eleganti negozi e locali, essa diventa il ritrovo della borghesia meneghina, tanto da essere soprannominata "il Salotto di Milano". Progettata dall'architetto Giuseppe Mengoni, nativo di Imola, essa è tra i più celebri esempi di architettura del ferro europea e viene considerata uno dei primi esempi di centro commerciale al mondo.

1867
Il 9 febbraio esce a Torino il primo numero de "La Stampa".
Anche il Canada è eretto a regno autonomo in unione personale con la Borgogna, la capitale è Nieuw Amsterdam.
Dato che ai Russi l'Alaska non interessa più, il 9 aprile il Giappone la prende in affitto per 99 anni. Malumori dell'Inghilterra, della Borgogna e degli Stati Uniti d'America, che miravano tutti ad accaparrarsi l'Alaska russa. Anche la stampa nipponica satireggia l'acquisto di quella gelida terra, definita "la nuova Ghiacciaia del Giappone".
Finita la Guerra di Secessione, gli Stati Uniti d'America costringono le truppe di Napoleone III del Brasile a sgomberare il Messico e impongono il ritorno al potere di Benito Juárez. A questo punto il fragile Impero di Francesco I è alla frutta, ma il sovrano si rifiuta di abdicare e di lasciare il paese per tornare in Europa, e si asserraglia invece a Santiago de Querétaro per l'ultima difesa contro le forze di Juárez. Costretto ad arrendersi, è fucilato nonostante la richiesta di grazia inoltrata da Papa Pio IX a Benito Juárez. Sua moglie Maria Sofia impazzisce per il dolore. Édouard Manet, Franz Liszt e Giosuè Carducci dedicheranno una delle loro opere allo sfortunato imperatore messicano.
George Armstrong Custer è a sua volta catturato, ma espulso verso gli Stati Uniti per non scontentare Washington. Non viene tuttavia reintegrato nell'esercito, e questo eviterà varie sofferenze ai nativi americani. Egli decide allora di mettersi al servizio del miglior offerente come un antico capitano di ventura; ad arruolarlo è l'Inghilterra, che lo spedisce in Africa a combattere per allargare il suo impero coloniale.

1868
Il 20 luglio con la morte di Ishida Iemochi si estingue la casata degli Ishida, ed allora in Giappone si decide una riforma costituzionale: la carica ereditaria di Shogun è sostituita da quella di Presidente, sul modello Confederato; il Presidente viene eletto a suffragio maschile ogni cinque anni. Il primo Presidente è il Liberale Ito Hirobumi.
Il 21 settembre lo straripamento dei torrenti Parma e Baganza sommerge la città di Parma provocando 21 morti e centinaia di sfollati.
Il 27 dicembre esce il primo numero del "Corriere dei Piccoli", la prima rivista lombarda per ragazzi, pubblicata ancor oggi.

1869
Il 6 febbraio muore Carlo Cattaneo, in suo onore un nuovo quartiere di Monaco è ribattezzato Monte Carlo.
Il 17 novembre viene aperto il Canale di Suez, progettato dall'ingegnere lombardo Luigi Negrelli e realizzato dal francese Ferdinand de Lesseps.
L'abate Jacopo Pirona pubblica il primo dizionario italiano-dalmatico.

1869-1871
Giuseppe Garibaldi
è di nuovo in Africa, inviato alla ricerca dell'esploratore scozzese David Livingstone, che da tre anni non dà notizie di sé e si teme sia morto. Dopo due anni di esplorazioni il nizzardo lo incontra ad Ujiji, sulle sponde del lago Tanganica, e lo saluta con una frase passata alla storia: "Dr. Livingstone, I presume." ("Il dottor Livingstone, suppongo.") C'era poco da supporre, dato che i due erano gli unici europei nel raggio di centinaia di chilometri. Stanco delle avventure, Garibaldi torna in patria, mentre Livingstone morirà di malaria il 1° maggio 1873.

1870
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Giovanni Lanza. Osvaldo Gnocchi Viani è il primo deputato del neocostituito Partito Socialista Lombardo al Consiglio Nazionale (a fianco, il più antico logo del Partito Socialista Lombardo).
Il 1° dicembre un referendum nella Confederazione Lombarda approva l'introduzione del divorzio, nonostante il malumore della Chiesa.
Dopo la deposizione della reazionaria Regina di Iberia Isabella II di Borbone, il 4 dicembre il Parlamento di Madrid offre la corona a Enrico Borgia, figlio secondogenito del Re d'Italia Francesco I Borgia, che accetta.

1871
Il 17 settembre viene inaugurato il traforo ferroviario del Frejus, il primo sotto le Alpi.

1872
Il 18 settembre muore il Re di Svezia Carlo XV Ludovico, siccome non ha figli maschi gli succede il fratello Oscar II Buonaparte.
Sfruttando la recente invenzione della dinamite ad opera di Alfred Nobel, iniziano i lavori per la costruzione della galleria ferroviaria del San Gottardo, destinata a mettere in comunicazione Germania, Austria, Confederazione e Italia.
Viene fondata l'Associazione Confederata per la Protezione degli Animali. Suo primo Presidente è Giuseppe Garibaldi, animalista convinto.
Lo storico lecchese Cesare Cantù fonda l'Archivio Storico Lombardo.
Il 3 dicembre viene istituito il Parco Nazionale del Gran Paradiso, il primo della Confederazione Lombarda.
Esce postumo "L'Arciere di Fuoco", romanzo dello scrittore francese Alexandre Dumas Padre, che narra in maniera fantasiosa le vicende del leggendario eroe lombardo Dardo Bardoli.

1873
Il 9 gennaio muore di tumore alla prostata l'Imperatore del Brasile Napoleone III, gli succede il figlio Napoleone Eugenio Luigi con il nome di Napoleone IV, di 17 anni.
L'11 gennaio Re Enrico V Borgia, incapace di comprendere i problemi della politica iberica, abdica con gran rabbia di suo padre. Dopo la proclamazione di un'effimera ed instabile repubblica, in Iberia viene restaurata la monarchia sotto il figlio di Isabella II, Alfonso XII, dietro precise garanzie costituzionali.
Il 22 maggio Alessandro Manzoni muore a Milano alla bella età di 88 anni. Viene sepolto nel Famedio di Mantova.
Il 29 ottobre muore il Re di Borgogna Giovanni I. Egli ha avuto solo figlie femmine, ma l'anno prima di morire egli ha abolito la Legge Salica, e così il Parlamento Borgognone di Bruges offre la corona al marito della sua primogenita Maria Elisabetta di Lorena, il principe Cristiano Guglielmo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg, figlio del Re Cristiano IX di Danimarca, a patto che si converta al cattolicesimo. Cristiano Guglielmo accetta e prende il nome di Guglielmo I.

1874
L'Inghilterra si insedia nella Costa d'Oro scacciando i Danesi e i Lombardi che vi si erano già insediati.
Inizia il "Kulturkampf", una serie di politiche anticlericali messe in atto nei territori dell'Impero di Germania, nonostante le proteste di Papa Pio IX. Ad esse si allinea anche Massimiliano III di Asburgo-Wettin, che è membro di spicco della Massoneria.
L'anarchico russo Michail Aleksandrovič Bakunin, espulso dalla Prima Internazionale, si stabilisce a Minusio, piccolo comune del Canton Ticino, dove morirà il 1° luglio 1876.

1875
Il 24 aprile viene istituito il Parco Nazionale dello Stelvio.
Il 20 novembre muore a soli 56 anni il Re d'Italia Francesco I: appassionato di caccia, durante una battuta nelle paludi malsane che circondano Roma si ammala di malaria, e il morbo gli è fatale. Gli succede il figlio Francesco II Borgia.
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Agostino Depretis.
L'editore svizzero Ulrico Hoepli fonda a Milano l'omonima casa editrice.

1875-1887
Il friulano Pietro Savorgnan di Brazzà esplora tutto il bacino del fiume Congo per conto della Confederazione.

1876
Impero Russo e Repubblica del Giappone si spartiscono gli interessi nel Nord della Cina: ai Russi va il controllo della Manciuria, ai Giapponesi quello sulle coste del Mar Giallo.
Il 3 aprile esce a Milano il primo numero de "La Gazzetta dello Sport", il primo quotidiano sportivo della Confederazione e il più longevo in Europa nel suo genere. Dal 2 gennaio 1879 è stampata rigorosamente su carta di color rosa.

1877
Il Giappone annette l'Isola di Pasqua, uno dei luoghi abitati dall'uomo più remoti e isolati del mondo.
Il farmacista inglese Henry Roberts, trapiantatosi a Lucca (HL a Firenze) dove ha fondato nel 1843 il laboratorio farmaceutico H. Roberts & Co., brevetta un prodotto per l'igiene della pelle a base di acido borico  e talco, da usare come cipria, dopobarba, antisettico e rinfrescante, da lui chiamato borotalco. Esso conosce uno straordinario successo, ed è tuttora venduto dentro la caratteristica bottiglia verde.

1878
Il 7 febbraio muore Papa Pio IX: con una durata di 31 anni, 7 mesi e 23 giorni, il suo è tuttora il più lungo pontificato di tutti i tempi.
Dal 13 giugno al 13 luglio si tiene il Congresso di Vienna, che decreta la spartizione di ciò che resta del morente Impero Ottomano tra le potenze europee. L'Algeria è riconosciuta all'Aragona; Tunisia, Tripolitania e Cirenaica al Regno d'Italia; Egitto e Sudan formalmente diventano indipendenti ma sono soggetti al pesante protettorato inglese; Cipro torna dopo tre secoli alla Confederazione Lombarda; la Bosnia-Erzegovina è annessa all'Ungheria; la Grecia annette Tessaglia, Macedonia meridionale, Tracia Occidentale, Creta e buona parte delle isole dell'Egeo; Albania, Serbia (che comprende anche il Kosovo e la Macedonia settentrionale), Montenegro e Bulgaria diventano pienamente indipendenti, così come Moldavia e Valacchia, che si fondono nel nuovo Regno di Romania; buona parte dell'Armenia è annessa all'Impero Russo. L'Albania è di fatto un protettorato del Regno d'Italia; Serbia, Montenegro, Romania e Bulgaria lo sono della Germania; la Grecia lo è dell'Inghilterra. Restano sotto sovranità ottomana solo la penisola anatolica, la Tracia orientale con Costantinopoli, la Siria, il Libano la Palestina, la Mesopotamia e l'Arabia. Tuttavia in pratica la Germania riesce ad imporre il suo protettorato sui resti dell'Impero Turco, tanto da iniziare la costruzionw di una ferrovia che da Berlino arriva fino a Baghdad.
Il 17 novembre l'anarchico Giovanni Passannante attenta alla vita di Re Francesco II in una via di Napoli. Condannato all'ergastolo, sconterà la pena in condizioni disumane a Portoferraio, sull'isola d'Elba, tanto da diventare pazzo. Ciò causerà molte proteste circa le sue condizioni di detenzione, anche in ambienti vicini alla monarchia Borgia.

Bandiera del Regno di Bulgaria (1879-1945)

Bandiera del Regno di Bulgaria (1879-1945)

1879
In seguito all'indipendenza della Bulgaria, il trono del paese è offerto ad Amedeo di Savoia, figlio secondogenito del Re d'Aragona Vittorio IV Emanuele. Il Duca delle Baleari (questo il suo titolo) si converte all'Ortodossia e diventa Re di Bulgaria con il nome di Michele IV.
Il 28 marzo, nell'ambito delle guerre coloniali tra Inglesi e Zulu, un corpo di spedizione guidato dal capitano di ventura George Armstrong Custer si scontra con l'esercito guidato dal Re degli Zulu Cetshwayo kaMpande nella Battaglia di Hlobane. Gli inglesi sono sterminati fino all'ultimo uomo, ed anche la testa di Custer, noto per la sua crudeltà verso gli Africani, finisce infilzata su di una lancia. Anche se alla fine gli inglesi vinceranno la guerra, questo resta uno dei peggiori rovesci militari mai subiti in Africa dal Trono di San Giorgio.

1880
Il 4 marzo l'inventore piemontese Alessandro Cruto brevetta la lampadina ad incandescenza.
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Benedetto Cairoli.
Il pittore veneziano Antonio Rotta dipinge la prima versione de "L'Isola dei Morti", uno dei capolavori del romanticismo lombardo, che suscita un'eco vastissima, ispirando e influenzando moltissimi pittori, artisti e scrittori successivi.

1881
L'Impero di Germania stringe un patto di alleanza con l'Ungheria (Duplice Alleanza), nonostante abbia duramente sconfitto gli Asburgo-Wettin, in chiara funzione anti-russa, e propone di allargare l'alleanza al Regno d'Italia. Il governo di Roma è incline ad accettare, ma la Confederazione scende sul piede di guerra, sentendosi accerchiata da una simile alleanza. La Francia orléanista, tradizionale alleata della Confederazione fin dai tempi della Rivoluzione, fa la voce grossa e il Regno d'Italia è costretto a fare dietrofront.
Il 23 luglio viene fondata ad Alessandria, dove ha ancora sede, la Federazione Internazionale di Ginnastica.
Viene fondata Urbania, capitale del Congo Lombardo, sul sito del preesistente villaggio di Kinshasa, nel punto a partire dal quale il fiume Congo diventa navigabile procedendo verso l'interno del Continente Nero.
A Pianello del Lario don Luigi Guanella (che sarà canonizzato nel 2011 da Papa Francesco), originario della Valchiavenna, fonda la Casa della Divina Provvidenza.
Il 25 novembre a Sotto il Monte, nel Cantone di Bergamo, nasce Angelo Giuseppe Roncalli, il futuro Papa Giovanni XXIII.

1882
Il 12 febbraio muore il pittore veneziano Francesco Hayez, massimo esponente dell'arte romantica lombarda.
Il 10 marzo il Re dei Greci Leopoldo II, che vuole a tutti costi ritagliarsi un suo impero coloniale nonostante la relativa povertà del suo regno, acquista la Baia di Assab e comincia la colonizzazione dell'Eritrea.
Il 23 maggio viene solennemente inaugurata la galleria ferroviaria del San Gottardo, lunga 15 km.
Il 2 giugno Giuseppe Garibaldi muore nella sua fattoria sull'Isola di Caprera (HL Boa Vista), nell'arcipelago di Capo Verde, dove si è ritirato da dieci anni insieme all'inseparabile moglie Anita (che vi morirà nel 1905). In suo onore le Isole Crozet vengono rinominate Isole Garibaldi.
Il 15 settembre Verona subisce gravi danni a causa della piena dell'Adige, ma il Genio Civile Confederato taglia immediatamente gli argini della Fossa Polesella per facilitare il deflusso verso il mare, e almeno nel Polesine il disastro è in parte scongiurato.
L'Inghilterra impone il suo pesante protettorato sull'Egitto e sul Sudan.
Il medico milanese Carlo Forlanini inventa lo pneumotorace artificiale.
L'imprenditore lombardo Egidio Galbani, nativo di Ballabio Inferiore presso Lecco, nel Cantone di Como, fonda con il fratello Davide l'omonimo caseificio, che oggi è una delle maggiori multinazionali dell'industria alimentare.
Nasce ufficialmente il Judo con la fondazione del Kōdōkan da parte del maestro Kanō Jigorō.

1883
Il 27 agosto esplode il vulcano Krakatoa, al confine tra i possedimenti giapponesi e quelli lombardi in Indonesia, riducendo in cenere l'isola sulla quale esso sorge e sollevando uno tsunami che causa 36.000 vittime. Gli effetti climatici del disastro si avvertiranno in tutto il pianeta per parecchi anni successivi.
Il 18 novembre a Milano viene fondato il Consiglio Federale delle Ricerche (CFR).
Il 7 settembre viene fondato il Genoa Football and Cricket Club, la più antica squadra di calcio lombarda tuttora esistente.
Prima edizione del Torneo delle Quattro Nazioni di Rugby, cui partecipano Inghilterra, Scozia, Irlanda e Galles.

1884
La Duplice diventa Triplice Alleanza: a Impero di Germania e Regno d'Ungheria e Croazia si aggiunge l'Impero Ottomano. In un'epoca di esasperati nazionalismi, sale la tensione fra Germania e Russia, mentre l'Inghilterra vittoriana resta alla finestra e si preoccupa del suo impero coloniale.
A Milano viene fondata la Cruto S.p.A. (HL Edison S.p.A.), che sfrutta l'energia idroelettrica su larga scala, costruendo dighe lungo l'arco alpino, in particolare in Lombardia; già ai primi del ‘900 la Cruto diverrà uno dei gruppi industriali dominanti nella Confederazione Lombarda.
Milano è la prima città al  mondo illuminata con le lampadine di Alessandro Cruto.
La Conferenza di Berlino spartisce l'Africa fra le nazioni europee come se fosse una torta, in totale spregio alle etnie che vivono nel Continente Nero.
Il Togo diventa una colonia danese.

1885
Il 26 marzo viene fondata la Federazione Lombarda del Football (FLF), in francese Fédération Lombarde de Football, in croato Lombardski Nogometni Savez (LNS).
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è Giuseppe Saracco.
Dopo una rivolta antieuropea, la Confederazione Lombarda depone l'ultimo Re del Congo Pietro V e annette il bacino del Congo come una sua colonia.
Il linguista goriziano di origini ebraiche Graziadio Isaia Ascoli pubblica "Unua Libro", la prima grammatica di una lingua artificiale da lui creata allo scopo di far dialogare tra loro tutti gli uomini con una lingua semplice ma espressiva, appartenente all'umanità e non a un popolo solo, in modo da promuovere la pace nel mondo. Siccome Ascoli pubblica tale volume con lo pseudonimo "Doktoro Esperanto" ("Dottor Speranzoso") l'Internacia Lingvo, come egli la ha battezzata, diventa universalmente nota con il nome di Esperanto, e conosce subito un'incredibile fortuna. La pubblicazione dell'opera "Unua libro" è considerata uno degli eventi più importanti della storia del mondo; essa viene stampata in 3000 esemplari ed oggi è rarissima, tanto che se ne conoscono solo quattro copie, di cui una di proprietà della Biblioteca dell'Università Ca' Foscari di Venezia.

1886
Il 28 ottobre viene inaugurata a Genova la Statua della Libertà, destinata a diventare non solo uno dei simboli dell'intera Confederazione Lombarda, ma anche uno dei monumenti più importanti e conosciuti al mondo. Situata all'entrata del porto dirimpetto alla Lanterna, si tratta di un dono del popolo francese a quello lombardo, quale segno di riconciliazione dopo tante rivalità secolari, ed è stata realizzata dai francesi Frédéric Auguste Bartholdi e Gustave Eiffel (quest'ultimo ne ha progettato gli interni). Con i suoi 93 metri d'altezza incluso il basamento, che dominano l'intera Dominante, essa risulta perfettamente visibile fino a 40 chilometri di distanza. Rivestita da 300 fogli di rame sagomati e rivettati insieme, seguendo l'antica iconografia romana raffigura una donna che indossa una lunga toga e sorregge nella mano destra una fiaccola, simbolo del fuoco eterno della libertà che illumina il mondo, tanto fieramente difesa nei secoli dai Lombardi, mentre nell'altra tiene una tavola recante la data della storica Battaglia di Legnano (29 maggio 1176), della quale vuole celebrare il settecentesimo anniversario da poco festeggiato.
Le forze armate scozzesi sconfiggono le truppe del Califfato Sokhoto, di etnia Fulani, e nasce ufficialmente la colonia scozzese della Nigeria (vedi a fianco la bandiera della Nigeria scozzese).
Prima edizione del Campionato di Calcio della Confederazione Lombarda, ad otto squadre, vinta dal Genoa Cricket and Football Club.

1887
Otto von Bismarck firma il Trattato di Controassicurazione con l'Impero Russo, un patto di non aggressione tra le due potenze. Scopo di Bismarck infatti è quello di riconquistare dopo quattro secoli la Borgogna e annettere il suo impero coloniale per far concorrenza a Inghilterra e Confederazione Lombarda sui mari.
Seconda edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la seconda volta dal Genoa.
Il 1° novembre viene fondata la Juventus Torino; il 16 dicembre tocca al Milan Football and Cricket Club.
Lo scrittore giapponese Futabatei Shimei pubblica il romanzo "Ukigumo" ("Nuvole alla deriva"), pietra miliare del cosiddetto Naturalismo nipponico.
Il milanese Ernesto Teodoro Moneta fonda l'Unione Lombarda per la Pace, primo grande movimento pacifista della Confederazione Lombarda.
Il governo della Serenissima Repubblica di Venezia intraprende una politica di protezione della lingua istriota, parlata dalla maggioranza della popolazione di Rovigno, Dignano d'Istria, Valle d'Istria, Fasana, Gallesano e Sissano, nell'Istria meridionale.

1888
Il 21 gennaio Don Giovanni Bosco si spegne a 72 anni a Città di Castello, compianto da tutti. Sarà canonizzato da Papa Pio XI il 1° aprile 1934 ed oggi è patrono del Brasile.
Il 9 marzo muore a quasi 91 anni l'Imperatore di Germania Guglielmo I, gli succede il figlio Federico VI che però è malato di cancro alla gola e si spegne il 15 giugno successivo. Gli succede allora il figlio Guglielmo II di Hohenzollern, di 29 anni, ma questi è nato da un parto difficile che gli ha lasciato il braccio sinistro atrofizzato. Secondo alcuni storici durante il parto Guglielmo avrebbe subito anche danni cerebrali, che lo portano a manifestare un carattere aggressivo, cocciuto e prepotente, a differenza del carattere conciliante di suo padre Federico VI. Di conseguenza il nuovo Kaiser inizia una politica arrogante di supremazia sul pianeta, che si rivelerà catastrofica per il suo impero.
Terza edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la terza volta dal Genoa.
Tra il 31 agosto e il 9 novembre a Tokyo si diffonde il panico: almeno cinque donne vengono rinvenute assassinate e mutilate, con alcuni organi fuori dal corpo, anche se la polizia nipponica attribuisce al misterioso killer fino a dieci altri omicidi. Tra la popolazione terrorizzata (e un po' superstiziosa) si diffonde la voce che il misterioso assassino sia la Kuchisake-onna ("donna dalla bocca spaccata"), un demone nipponico precristiano con la bocca completamente squarciata da orecchio a orecchio, giacché alcune delle vittime sono state ritrovate con questa mutilazione. Le malcapitate sarebbero state uccise con le forbici che Kuchisake porta sempre con sé. Ovviamente il governo respinge del tutto questa tesi e cerca un assassino in carne ed ossa, ma quelli che passano alla storia come i "Delitti della Kuchisake-onna" resteranno fino ad oggi un caso insoluto della criminologia.

1889
Il 30 gennaio nasce Francesco Ferdinando, figlio di Rodolfo d'Asburgo-Wettin, erede al trono di Ungheria e Croazia, e di sua moglie Stefania di Borgogna.
Il 31 marzo nel quartiere di Chiyoda a Tokyo, non lontano dalla Basilica di Yasukuni, viene inaugurata la Torre Eiffel, uno dei monumenti più famosi del Giappone moderno, alta 312 metri e progettata dal visionario ingegnere francese Gustave Eiffel; questi avrebbe voluto costruire la torre nella sua Parigi, per celebrare i cento anni dalla Rivoluzione Francese, ma il governo parigino ha respinto il progetto definendolo « una mostruosa impalcatura irta di sbarre di ferro, priva di qualsiasi senso artistico, che dà una brutta sensazione di incompiutezza ». Ai giapponesi invece l'opera piace fin da subito, ed oggi è uno dei simboli della capitale nipponica.
Il 10 aprile viene inaugurata anche la colossale Sinagoga di Torino, alta ben 167 metri e progettata dall'architetto Alessandro Antonelli (per questo è detta anche "Mole Antonelliana").
Quarta edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima volta dalla Juventus Torino.
Leopoldo II di Grecia aiuta Sahle Mariàm a diventare Negus Neghesti d'Abissinia sconfiggendo Giovanni IV nella Battaglia di Metemma; Sahle Mariàm sale al trono con il nome di Menelik II. Poi il Re dei Greci passa all'incasso, firmando con il nuovo Negus il 2 maggio il Trattato di Uccialli. In realtà la versione greca e quella amarica differiscono tra di loro: la seconda è un semplice trattato di amicizia, mentre la prima riduce in pratica l'Abissinia a un protettorato greco. Menelik II però non è così stupido da non accorgersene, se ne sbatte della versione greca ed allaccia relazioni diplomatiche con Russia e Confederazione Lombarda (il trattato invece delegava alla Grecia la politica estera abissina). Ciò suscita le ire di Leopoldo II, che usa questo pretesto per cercare di conquistare l'antico impero e farne un proprio "possesso personale".
Il 15 novembre il generale brasiliano Fiorenzo Bava Beccaris tenta di deporre l'Imperatore Napoleone IV con l'appoggio degli Stati Uniti d'America, dei quali i Napoleonidi sono grandi concorrenti in America Latina, ma il colpo di stato militare fallisce e Bava Beccaris è giustiziato.
Esce "Demetrio Pianelli", il romanzo più famoso dello scrittore milanese Emilio de Marchi.

1889-1899
La Francia conquista gran parte dell'Africa Occidentale. In rivalità con i francesi, l'Impero di Germania conquista l'Africa Centrale, formata da Camerun (ex colonia lombarda, poi abbandonata), Gabon e Ciad.

1890
Il 18 gennaio muore il Re di Bulgaria Michele IV, gli succede il figlio Giorgio III di Savoia. Sotto il suo regno il Primo Ministro, il Liberale Stefan Stambolov, porta avanti una politica estera volta ad un graduale allontanamento dalla Russia, fino ad ora considerata la protettrice della Bulgaria.
Quinta edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la seconda volta dalla Juventus.
Il 15 maggio la Nazionale di Calcio della Confederazione Lombarda gioca la sua prima partita internazionale battendo la Borgogna 6-2 a Milano.
Il Kaiser Guglielmo II licenzia Otto von Bismarck, il Cancelliere che ha fatto della Prussia una potenza mondiale, e decide di non rinnovare il Trattato di Controassicurazione con l'Impero Russo, ritenendolo in contrasto con la Triplice Alleanza, che al contrario si rafforza. Ciò provoca subito il riavvicinamento franco-russo: sostanziale fallimento della politica estera bismarckiana, l'Europa scivola verso l'Apocalisse.
La Confederazione Lombarda è il primo stato al mondo a concedere il voto alle donne introducendo il Suffragio Universale. Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Giuseppe Zanardelli.
La Grecia annette il Sultanato di Obbia e trasforma la Somalia in una sua colonia.
Si svolge la prima Fiera Campionaria di Milano.

Stemma del Casato di Liechtenstein-Stuart, sul trono di Scozia dal 1820

1891
Il 14 marzo 1891 a Kyoto una folla di esagitati assale la prigione locale e uccide 11 immigrati siciliani, dopo l'omicidio di un giapponese attribuito a mafiosi immigrati proprio dalla Sicilia. Secondo le fonti partecipano al linciaggio tra le 3.000 e le 20.000 persone, rendendo il "Massacro di Kyoto" uno dei più terribili linciaggi di massa della storia della Repubblica Giapponese. Il fattaccio causa una crisi diplomatica tra Giappone e Regno d'Italia, ma solo nel 2019 il Sindaco di Kyoto Daisaku Kadokawa si scuserà pubblicamente con gli italiani.
Il 19 aprile a La Palma, sulle isole Canarie, nasce da una famiglia di etnia Guanci Riccardo Bacchelli, il più grande scrittore di tutti i tempi in lingua Guanci, che contribuirà in maniera fondamentale alla diffusione dell'antichissima cultura della sua gente.
La Seconda Internazionale, riunitasi a Torino, proclama il 1° maggio "Festa dei Lavoratori".
In conseguenza di ciò il 15 maggio Papa Leone XIII pubblica l'enciclica "Rerum Novarum", che avvia la Dottrina Sociale della Chiesa.
Sesta edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quarta volta dal Genoa.
Si gioca anche la prima edizione del Campionato Paolista, il Campionato di Calcio del Cantone brasiliano di San Paolo, vinta dall'Atletico San Paolo. Si tratta del più antico campionato di calcio giocato in Brasile, ed anche del più prestigioso.

1892
Dopo cinque secoli è finalmente ultimato il Duomo di Milano (in città si dice ancora: « è lungo come la Fabbrica del Duomo! »)
Il 1° febbraio è istituito il Parco Nazionale della Corsica.
Settima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima volta dal Milan.
Il caffé comincia a sostituire lo zucchero come principale esportazione dell'Impero del Brasile. Il commercio del caffé porta l'impero napoleonico ad una grande crescita economica, attraendo una forte immigrazione europea, proveniente principalmente dal Sud dell'Italia e dalla Germania. L'afflusso di manodopera porta il paese a sviluppare un'economia di tipo industriale e a diventare la prima potenza economica del Sudamerica, mentre l'interno comincia ad essere colonizzato e sfruttato (purtroppo ne fanno le spese gli aborigeni).

1893
Il 1° febbraio il compositore lucchese Giacomo Puccini viene consacrato come astro nascente dell'opera lirica dallo straordinario successo della sua "Manon Lescaut".
Ottava edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la terza volta dalla Juventus.
Lo Scandalo della Banca Romana causa un terremoto politico ai vertici del Regno d'Italia, provocando le dimissioni del Primo Ministro Antonio Starabba, marchese di Rudinì. Gli succede Francesco Crispi.
Il Regno di Borgogna assume una struttura federale.
L'Inghilterra si impadronisce della Rhodesia. Malumore della Confederazione Lombarda, che vorrebbe collegare la colonia del Mozambico con quella del Congo e quindi con l'Angola.
Viene costruita la celebre Passeggiata di Viareggio: la città, con i suoi caffé e negozi tipici, si trasforma in una delle mete turistiche più rinomate della Confederazione e viene definita "Perla del Tirreno".

1894
Il 1° gennaio, come conseguenza dello Scandalo della Banca Romana, viene fondata la Banca d'Italia.
L'8 aprile le rivendicazioni tedesche provocano la firma dell'Entente Cordiale ("Cordiale Intesa") tra Francia e Borgogna, in funzione antigermanica, dopo secolari rivalità di confine.
Nona edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la seconda volta dal Milan.
Il 23 luglio viene fondato a Parigi il Comitato Olimpico Internazionale, che oggi ha sede a Ginevra.
L'8 settembre muore il Re dei Francesi Filippo VII, gli succede il figlio Filippo VIII di Borbone-Orléans.
Il 14 ottobre il pasticcere veronese Domenico Melegatti brevetta il pandoro, tradizionale dolce natalizio.
Le isole Kerguelen vengono riconosciute come possedimento della Borgogna (lo sono tuttora).
Il giovane Albert Einstein risiede per breve tempo a Pavia, dove il padre ha cercato senza successo di avviare un'industria elettrotecnica, quindi si stabilisce a Zurigo.
Viene fondato il Partito del Popolo Corso.
Viene fondata anche l'Associazione Calcio Spalato, nota anche come "L'Edera", oggi la più forte compagine calcistica della Dalmazia veneta.
La Confederazione Lombarda promulga apposite leggi per tutelare la cultura dei Guanci, popolo indigeno delle isole Canarie, che da questo momento in poi vive una graduale riscoperta. Questa politica permette il salvataggio e lo studio della loro antica lingua proto-berbera. Viene salvato anche il cosiddetto linguaggio fischiato che permette di comunicare a grande distanza tra pastori Guanci.

1895
L'11 marzo muore lo storico lecchese Cesare Cantù, fondatore dell'Archivio Storico Lombardo.
Dopo le elezioni legislative, Giuseppe Zanardelli è riconfermato Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda.
Decima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quinta volta dal Genoa.
La Scozia allarga il proprio impero coloniale sconfiggendo la regina Ranavalona III, ultima sovrana del Madagascar (già da vent'anni protettorato scozzese); il Re di Scozia Carlo II è incoronato anche Re del Madagascar.
A soli tre anni John Ronald Reuel Tolkien, nato a Bloemfontein nello Stato Libero dell'Orange il 3 gennaio 1892, resta orfano del padre e torna in Inghilterra con il fratello e la madre, dalla quale ha ereditato l'amore per le fiabe e le antiche leggende.
Viene fondata la Biennale di Venezia, la più importante fondazione culturale lombarda, attiva nelle arti figurative, nella musica, nel cinema, nel teatro, nell'architettura e nella danza. Essa organizza l'Esposizione Internazionale d'Arte di Venezia, con cadenza biennale (da cui il nome), ed oggi è considerata, nel suo genere, fra le più importanti istituzioni culturali del mondo.
Il generale greco Panagiotis Dagklis invade la regione abissina del Tigré, ma la reazione di Menelik II non si fa attendere: il 7 dicembre sul colle dell'Amba Alagi 2500 soldati ellenici sono sterminati fino all'ultimo uomo. Leopoldo II ordina immediatamente una spedizione punitiva, ma non sa di andare incontro al disastro.

1896
Il 1° marzo 20.000 greci al comando del generale Panagiotis Dagklis si scontrano ad Adua con oltre 100.000 abissini guidati dal Negus in persona, e armati con fucili venduti dalla Confederazione Lombarda. La battaglia si risolve in una disfatta per la Grecia, che in un solo giorno perde più uomini che in tutta la sua Guerra d'Indipendenza. Si tratta del peggior rovescio subito da una potenza colonizzatrice dell'Ottocento da parte dei "selvaggi da civilizzare", e diventa un simbolo della lotta al colonialismo. Per Leopoldo II, che ha praticamente ridotto in schiavitù eritrei e somali, si tratta di uno smacco così grande che egli non se ne riprenderà mai più. Alla Grecia restano Eritrea e Somalia, due colonie poverissime, mentre l'Abissinia diventa una potenza militare.
La Grecia riesce solo parzialmente a riscattare la propria immagine internazionale, ospitando ad Atene dal 6 al 15 aprile le prime Olimpiadi dell'era moderna.
Undicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la terza volta dal Milan.
Prima edizione del Campionato di Calcio del Regno d'Italia, a cinque squadre, vinta dall'Alba Roma.
Il 7 maggio la popolazione di Roma si solleva per protestare contro il forte aumento del prezzo del grano in seguito alla tassa sul macinato. Re Francesco II, freddo e autoritario, ordina alle truppe usare i cannoni contro la folla per disperdere i partecipanti alla manifestazione, detta popolarmente la "protesta dello stomaco", compiendo un massacro. La repressione costa più di cento morti e cinquecento feriti.
Il 23 novembre muore di tubercolosi a soli 24 anni una delle più grandi poetesse giapponesi moderne, Ichiyō Higuchi.
La marchigiana Maria Montessori si laurea in Medicina presso l'Università di Pavia, diverrà una delle più grandi pedagogiste di tutti i tempi.
Lo scrittore vicentino Antonio Fogazzaro pubblica il suo capolavoro, "Piccolo Mondo Antico", che narra la contrastata storia d'amore tra due giovani, Franco e Luisa, nel 1628, sullo sfondo della Guerra dei Trent'Anni, nella quale lui troverà la morte.

1897
Il 22 aprile il Re Francesco II Borgia è assassinato a colpi di pistola dall'anarchico Pietro Acciarito presso l'Ippodromo delle Capannelle a Roma, come ritorsione per la strage dell'anno precedente. Gli succede il figlio Francesco III, 33 anni, che è tarchiato e grassoccio, e per questo gli è stata fatta sposare l'altissima e affascinante Principessa Elena Petrović-Njegoš, figlia del Re del Montenegro. Acciarito è condannato all'ergastolo e sarà assassinato in carcere l'anno successivo.
Il 12 giugno a Milano Karl Elsener inventa per l'esercito lombardo il cosiddetto "coltello dell'ufficiale", che diventerà in seguito noto come "coltellino lombardo" (a fianco, un tipico esemplare).
Il Trattato di Londra in pratica spartisce pacificamente l'Oceano Pacifico tra Giappone, Inghilterra, Scozia, Borgogna e Confederazione Lombarda.
Dodicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la sesta volta dal Genoa.
Dal 29 al 31 agosto si tiene a Ferrara il Primo Congresso Sionista Mondiale, organizzato da Theodor Herzl.
Il 30 settembre è istituito il Parco Nazionale del Vallese.
Il 26 settembre nasce a Concesio, nel Cantone di Brescia, Giovanni Battista Montini, il futuro Papa Paolo VI.
Il bolognese Guglielmo Marconi inventa il telegrafo senza fili e rivoluziona la trasmissione delle informazioni.
Lo scrittore torinese Emilio Salgari pubblica uno dei suoi romanzi più famosi, "L'Uomo Invisibile".

1898
Il 28 maggio l'avvocato astigiano Secondo Pia, appassionato di fotografia, ottiene il permesso di scattare una foto alla Sacra Sindone durante l'ostensione pubblica nella Basilica del Santissimo Redentore a Venezia, ed è il primo a notare che si tratta di un misterioso negativo fotografico.
Tredicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la settima volta dal Genoa.
Il 10 luglio il forte di Petauke, nell'attuale Zambia, viene occupato in nome della Confederazione Lombarda dal generale Oreste Baratieri, alla testa di una spedizione militare provenienti dal Cantone di Tete nel Mozambico; suo scopo è quello di congiungere il Mozambico con il Katanga, il Cantone più meridionale del Congo, in modo da creare una colonia ininterrotta dal'Atlantico all'Indiano. Poco mesi dopo però giunge a Petauke il Generale inglese Lord Horatio Herbert Kitchener, eroe delle guerre contro i Mahdisti del Sudan, che pretende lo sgombero delle truppe lombarde, ritenendo quelle terre proprietà della Rhodesia, e quindi dell'Inghilterra. Il Generale Baratieri rifiuta, e i due eserciti rimangono accampati l'uno di fronte all'altro in attesa di una decisione dei rispettivi governi. L'incidente, che per un momento sembra addirittura causare una guerra tra le due potenze, si compone poi pacificamente con la Dichiarazione del 21 marzo 1899 che sancisce la rinuncia della Confederazione all'occupazione di Petauke e con la netta definizione dei confini nella regione.
Il 10 settembre l'anarchico toscano Gaetano Bresci assassina a Ginevra la Regina d'Ungheria e Croazia Elisabetta di Wittelsbach, la popolare "Sissi", che da tempo non vive più con il marito. Al giudice, il quale gli rinfaccia di avere ucciso una donna triste, sola e disgustata dall'etichetta di corte, Bresci risponde: « Ma io credevo che fosse fortunata e felice... » L'omicida sarà trovato morto in carcere a Ginevra il 19 ottobre 1910, non si saprà mai se suicida o assassinato.
Viene costruita la prima ferrovia del Congo Lombardo.
Prima, storica edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a otto squadre, organizzata dall'Inghilterra. Vince l'Inghilterra 3-2 in finale sulla Scozia. Confederazione Lombarda e Regno d'Italia non partecipano.

1899
Cuba
, ultima colonia rimasta all'Iberia in America, viene annessa agli Stati Uniti d'America e rapidamente diventa anglofona. Il Giappone invece riduce a protettorato il Regno delle isole Hawaii della Regina Liliʻuokalani. La Russia risponde annettendo formalmente la Mongolia Esterna e la Manciuria.
Quattordicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'ottava volta dal Genoa.
L'11 luglio a Torino è fondata la FLAT (Fabbrica Lombarda Automobili Torino).
Le isole Samoa vengono pacificamente spartite tra il Giappone (a ovest) e la Confederazione Lombarda (a est). Nascono le Samoa Lombarde con capitale Pago Pago.

1899-1902
I Boeri, pur largamente inferiori di numero, tengono in scacco per tre anni le truppe coloniali dell'Inghilterra che vogliono conquistare ad ogni costo il Transvaal e lo Stato Libero dell'Orange, in cui sono stati scoperti ingenti giacimenti di diamanti ("Guerra Boera"). Gli inglesi riescono ad occupare le capitali dei due stati, Bloemfontein e Pretoria, ma i Boeri non si arrendono e, foraggiati sottobanco da tedeschi e scozzesi, iniziano una logorante guerriglia guidata da Christiaan De Wet, che infligge ripetute sconfitte agli inglesi. Il Generale inglese Lord Horatio Herbert Kitchener, lo stesso della Crisi di Petauke, tenta di stroncare la guerriglia con metodi spietati: rastrellamenti, deportazione di civili in campi di concentramento, distruzioni di campi e villaggi. Tutto ciò però rovina irrimediabilmente il prestigio internazionale dell'Inghilterra, che da "portatrice di civiltà" si trasforma in "rapace potenza imperialista". Alla fine l'impero coloniale inglese riesce ad annettere le repubbliche boere, che tuttavia mantengono l'autogoverno e la loro identità nazionale.

1900
Il 9 gennaio muore a 79 anni il Re d'Aragona Vittorio IV Emanuele, siccome il primogenito Carlo Emanuele è già morto di tubercolosi gli succede il nipote, Vittorio V Emanuele di Savoia. Purtroppo è figlio di primi cugini, e ciò gli ha provocato un grave difetto fisico: il tronco e le braccia sono cresciute, ma le gambe no, la sciabola che porta alla cintola gli striscia per terra, occorre fabbricargliene una apposta e il popolo aragonese lo soprannomina Sabreta, cioè "Sciaboletta", anche se gli vuole bene.
Il 15 gennaio viene istituito dalla Confederazione Lombarda il Parco Nazionale delle Isole Canarie.
Impresa dell'esploratore parmense Vittorio Bottego, che prima a bordo della nave "Stella Polare" e poi mediante slitte il 25 aprile è il primo uomo a raggiungere il Polo Nord.
Quindicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la nona volta dal Genoa.
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Giovanni Giolitti.
Il 29 giugno viene inaugurato il grande monumento a Guido da Landriano nella piazza di Mantova intitolata a suo nome, opera del famoso scultore di Viggiù Enrico Butti.
I giochi olimpici si tengono a Parigi.
In Cina scoppia la cosiddetta Rivolta dei Boxer contro le ingerenze straniere: con l'appoggio dell'imperatrice madre Cixi gli europei e i giapponesi sono assediati nel quartiere delle ambasciate per 55 giorni. Poi l'intervento armato di un corpo di spedizione formato da Russia, Francia, Inghilterra, Impero Tedesco, Confederazione Lombarda, Regno d'Italia, Regno d'Iberia e Giappone libera gli assediati e stronca la rivolta. Cixi è costretta ad accettare condizioni umilianti, tra cui la spartizione del suo impero in zone di influenza e l'attribuzione agli Alleati di "concessioni" nella città di Tientsin.

1901
Il 1° gennaio l'Australia diventa un Dominion autonomo della corona inglese.
Il 27 gennaio a Milano si spegne a 87 anni il maestro Giuseppe Verdi.
Il 21 marzo viene fondata a Milano la Federazione Esperantista Lombarda (Esperanto-Federacio de Lombardujo).
Sedicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quarta volta dal Milan.
Il 14 luglio a causa di un cedimento strutturale crolla il Campanile di San Marco a Venezia, miracolosamente senza provocare vittime (tranne, dice la leggenda, il gatto del custode). Subito parte la ricostruzione ad opera del Doge Filippo Grimani.
Il pittore lombardo Giuseppe Pelizza da Volpedo ultima il suo capolavoro, "Il Quarto Stato".
La madre di John Ronald Reuel Tolkien, Mabel Suffield, si converte al cattolicesimo ed è costretta a lasciare l'Inghilterra a causa dell'ostilità della sua famiglia, fervente protestante. Con i figli si stabilisce allora a Pianello sul Lario, nella Confederazione Lombarda, paese di cui è parroco don Luigi Guanella, che diventa suo grande amico.

1902
Diciassettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quinta volta dal Milan.
Seconda edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a dieci squadre, organizzata dalla Scozia. Rivincita della finale precedente: vince la Scozia 3-1 in finale sull'Inghilterra. Confederazione Lombarda e Regno d'Italia non partecipano.
In quest'anno esce "L'Adelchi", il primo film interamente prodotto e girato nella Confederazione Lombarda.

1903
L'11 aprile muore di tubercolosi a soli 25 anni la mistica lucchese Gemma Galgani, che sarà canonizzata da Papa Pio XII il 2 maggio 1940. Di lei si narrano fenomeni estatici incredibili proprio nel pieno dell'era tecnologica.
Diciottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la sesta volta dal Milan.
Il 1° agosto, nel Conclave seguito alla morte dell'anziano Papa Leone XIII, il Cardinale Arcivescovo di Cracovia Jan Puzyna de Kosielsko annuncia che Francesco II Giuseppe d'Asburgo-Wettin, nella sua qualità di Re Apostolico d'Ungheria, pone il veto all'elezione del suo Segretario di Stato, il Cardinale siciliano Mariano Rampolla del Tindaro, giudicato troppo filofrancese. Si tratta dell'ultima interferenza del potere politico nell'elezione di un Papa. Nonostante le proteste dei cardinali, Rampolla si ritira e al suo posto è eletto Papa l'Arcivescovo di Milano Andrea Carlo Ferrari, con il nome di Pio X, oggi giudicato anticipatore di molti temi del Concilio Vaticano II. Suo primo atto è l'abrogazione del diritto di veto dei sovrani, grazie al quale egli è diventato Papa (si dice malvolentieri). Nuovo Arcivescovo di Milano è Achille Ratti.

Massima espansione storica della Repubblica Giapponese

Massima espansione storica della Repubblica Giapponese

1904
Dopo secoli di lotte, l'Iberia riesce ad imporre il suo pesante protettorato sul Marocco.
Il 31 agosto viene firmato il Trattato della Triplice Intesa tra Francia, Borgogna e Russia. All'Intesa sono favorevoli anche l'Aragona, la Confederazione Lombarda e la Scozia, anche se non stringono con essa accordi militari.
Diciannovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la decima volta dal Genoa, che si cuce così la stella sulla maglia, prima tra le squadre lombarde.
I giochi olimpici si tengono a Tokyo.
Si corre la prima edizione del Giro della Confederazione Lombarda, una delle classiche del ciclismo mondiale, organizzato dalla "Gazzetta dello Sport" (per questo la maglia del leader è di colore rosa). Primo vincitore è l'astigiano Giovanni Gerbi.
Dal 7 al 12 agosto si tiene a Ravenna il primo Congresso Esperantista Mondiale. Si ritiene che oggi almeno dieci milioni di persone nel mondo parlino l'Esperanto.
Il 14 novembre muore di diabete a soli 34 anni Mabel Suffield, l'amata madre di John Ronald Reuel Tolkien, che ha soli dodici anni. Egli verrà cresciuto dal futuro Santo Luigi Guanella fino alla morte di quest'ultimo il 24 ottobre 1915; John parteciperà poi alla Grande Guerra nelle file dell'esercito Confederato.

1905
Il 24 febbraio viene inaugurato il Traforo del Sempione, che mette in comunicazione più rapidamente Confederazione Lombarda e Impero di Germania.
Ventesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quarta volta dalla Juventus.
Dopo le elezioni legislative, Giovanni Giolitti è riconfermato Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda.
Impero Russo e Repubblica del Giappone vengono alle mani per il controllo della penisola coreana, cui entrambi aspirano. La flotta russa, esausta dopo un lunghissimo viaggio di circumnavigazione attraverso Atlantico e Pacifico, attacca gli stati vassalli dei giapponesi in Indonesia per aprirsi la strada verso il Pacifico e la Corea, e si scontra con quella giapponese nelle acque dello Stretto di Malacca, venendo completamente distrutta dall'ammiraglio Togo Heihachiro. In patria la notizia della disfatta provoca lo scoppio della Prima Rivoluzione Russa, che chiede allo Zar Nicola II di convocare la Duma e di concedere la Costituzione, ma le proteste sono represse nel sangue, e la Russia si ostina a restare l'ultima monarchia assoluta in Europa.
Il Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda Giovanni Giolitti è insignito del Premio Nobel per la Pace per aver mediato la pace tra giapponesi e russi.
Il 26 ottobre, dopo quasi sei secoli, la Norvegia ottiene pacificamente l'indipendenza dalla Danimarca. Come sovrano viene scelto Eugenio Napoleone Buonaparte, figlio ultimogenito del Re di Svezia Oscar II Buonaparte e grande amante della Norvegia e della sua natura, che ha ritratto in numerosi quadri (è un affermato pittore). Egli prende il nome di Haakon VII, e sarà amatissimo dal popolo norvegese. Islanda, Isole Fær Øer e Groenlandia restano parte del nuovo Regno di Norvegia.
Il commediografo bolognese Alfredo Testoni fa rappresentare la commedia "Il Cardinale Lambertini", un enorme successo di pubblico.

1906
Ventunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la settima volta dal Milan.
Terza edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a otto squadre, organizzata dalla Francia. Vince l'Inghilterra 2-1 in finale sull'Impero del Brasile. La Confederazione Lombarda è eliminata al primo turno dal Brasile, il Regno d'Italia non partecipa.
Dal 28 aprile all'11 settembre si tiene l'Esposizione Universale di Milano dedicata al tema dei trasporti, per festeggiare l'apertura del Traforo del Sempione.
Il 29 settembre viene inaugurato a Milano lo Stadio San Siro.
Il 2 novembre nasce Luchino Visconti di Modrone, esponente della gloriosa casata milanese dei Visconti e futuro regista.
Il 16 dicembre viene fondato lo storico Torino Football Club.
Egidio Galbani commercializza il Gran Lombardo (HL Bel Paese), uno dei più apprezzati formaggi della Confederazione.
Il glottologo istriano Matteo Giulio Bartoli, nativo di Albona in Istria, pubblica importanti studi sulla lingua dalmatica romanza e si batte per la sua tutela.
Il poeta lucchese Giosuè Carducci vince il Premio Nobel per la Letteratura.

1907
Ventiduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'ottava volta dal Milan.
Il 19 luglio muore l'Arciduca d'Austria e Svizzera Massimiliano III, gli succede il figlio Francesco Ludovico che assume il nome di Francesco IV d'Asburgo-Wettin.
In ottobre scoppia il cosiddetto Panico del 1907 ("1907-Nen no Panikku"), una crisi finanziaria che vede la Borsa Valori di Tokyo precipitare del 50 % in pochi giorni: il panico scoppia durante un periodo di recessione economica, con numerosi episodi di corsa agli sportelli nei confronti di banche e società fiduciarie. Il panico si diffonde in tutto l'arcipelago e molte banche e società dichiarano bancarotta a causa della perdita di fiducia tra i correntisti e dell'assenza di un prestatore di ultima istanza stabilito dalla legge. Il panico potrebbe essere ancora maggiore se non ci fosse l'intervento del finanziere lombardo Bonaldo Stringher, futuro Governatore della Banca Confederale, che impegna grandi somme di tasca sua per puntellare il sistema bancario giapponese, nel quale ha investito ingenti capitali. Si tratta del maggior crollo di borsa prima di quello del 1929.
Il 26 settembre la Nuova Zelanda diventa un Dominion autonomo della corona inglese.
L'8 dicembre muore l'amatissimo Re di Svezia Oscar II, gli succede il figlio Gustavo V Adolfo Buonaparte.
Lo scrittore giapponese Tayama Katai pubblica il romanzo verista "Futon", influenzato da Verga e da Zola.
Viene fondata l'Unione delle Banche Lombarde (UBL) con sede a Milano.
Il pacifista milanese Ernesto Teodoro Moneta è insignito del Premio Nobel per la Pace.

1908
Il 9 marzo, presso il ristorante "Orologio" in Piazza Duomo a Milano, viene fondato il Football Club Internazionale Milano, meglio noto come Inter, per iniziativa di un gruppo di soci dissidenti del Milan Football and Cricket Club, guidati dal veneziano Giovanni Paramithiotti e contrari al divieto imposto dal club rossonero di arruolare calciatori di nazionalità straniera.
L'11 marzo viene istituito il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi.
Ventitreesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima volta dalla Pro Vercelli.
Viene ultimata, dopo vent'anni di lavori, un'ampia linea difensiva lungo le Alpi che corre praticamente da Nizza fino a Trieste, detta Linea Giolitti in onore del Presidente del Consiglio che più fortemente ne ha voluto il completamento. Essa deve servire come difesa della Confederazione Lombarda da attacchi provenienti sia dalla Francia che dall'Impero Tedesco.
Il 19 luglio viene fondata a Londra la Federazione Internazionale di Nuoto (FINA), che oggi ha sede a Ginevra.
I giochi olimpici si tengono a Londra. L'atleta lombardo Dorando Pietri, nativo di Correggio, vince l'oro nella maratona, anche se, stremato, crolla al suolo subito dopo aver tagliato il traguardo.
Il 5 ottobre il Re di Bulgaria Giorgio III di Savoia si proclama Zar (Imperatore), assumendo il titolo dei sovrani Bulgari del Medioevo. Egli sarà anche il primo sovrano al mondo a volare su un aeroplano.

1909
Il comasco Achille Grandi fonda il Partito Popolare Lombardo, ispirato alla nuova Dottrina Sociale della Chiesa (a fianco, il suo primo logo).
Ventiquattresima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la seconda volta dalla Pro Vercelli.
Primo Campionato di Pallacanestro della Confederazione Lombarda, vinto dalla Costanza Milano.
Inizia le sue pubblicazioni la rivista letteraria giapponese "Shirakaba"; uno dei suoi maggiori collaboratori è Naoya Shiga.
L'esploratore ed alpinista bresciano Walter Laeng scopre le incisioni rupestri della Val Camonica, realizzate in un periodo di otto millenni compreso tra il Paleolitico e l'Età del Ferro.
Guglielmo Marconi vince il Premio Nobel per la Fisica.
Papa Pio X autorizza ed incoraggia le traduzioni della Bibbia nelle lingue nazionali, incluso l'italiano.
Il 17 dicembre muore il Re dei Greci Leopoldo II, gli succede il figlio Costantino I di Sassonia-Coburgo-Gotha.

1910
Il 31 maggio la Colonia del Capo e la Natalia ottengono lo status di Dominion della Corona Inglese. La Colonia del Capo comprende anche le isole di Marion e Principe Edoardo.
Dopo le elezioni legislative, Giovanni Giolitti è confermato per la terza volta Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda.
Venticinquesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima volta dall'Internazionale Milano, nata da appena due anni.
Quarta edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a dodici squadre, organizzata dalla Borgogna. Il Regno d'Italia è eliminato al primo turno dalla Scozia. Per la prima volta l'Inghilterra non arriva in finale, battuta in semifinale 3-2 dalla Borgogna; a sorpresa vince la Confederazione Lombarda 1-0 in finale sui padroni di casa della Borgogna.
Il 24 luglio a Milano viene fondata l'ALFA (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili).
Nella notte tra il 28 e il 29 luglio muore a 57 anni il grande pittore borgognone Vincent Van Gogh.
Viene inaugurato il Planetario di Milano, voluto dall'editore Ulrico Hoepli.
L'ingegnere trentino Giovanni Battista Caproni fonda a Cascina Malpensa, frazione di Somma Lombardo (Cantone di Milano), il grande stabilimento per la fabbricazione di aerei che porta il suo nome.
Il Torneo delle Quattro Nazioni di Rugby diventa Torneo delle Sei Nazioni con l'ammissione di Borgogna e Francia.

1911
Il 25 aprile lo scrittore veronese Emilio Salgari, in preda alla depressione e allo stress da superlavoro, si suicida facendo harakiri come uno dei personaggi dei suoi romanzi d'avventura.
Ventiseiesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la terza volta dalla Pro Vercelli.
Alcuni emigranti borgognoni fondano a Città di Castello, in Brasile, la squadra della Fiamminga (HL Flamengo), una delle più titolate del Brasile.
Il 21 agosto il lombardo Vincenzo Peruggia trafuga la "Gioconda" di Leonardo dal Museo del Prado di Madrid con l'intento di riportarla nella Confederazione, alla quale crede sia stata rubata. Del furto viene sospettato anche un giovane Pablo Picasso. Peruggia sarà arrestato nel 1913 a Venezia e la "Gioconda" restituita al Regno di Iberia, al quale Leonardo la aveva lasciata in eredità.
il 10 ottobre Sun Yat-Sen rovescia il Celeste Impero e fonda la Repubblica di Cina.
Il 14 dicembre l'esploratore giapponese Shirase Nobu, in concorrenza con il norvegese Roald Amundsen, è il primo uomo a raggiungere il Polo Sud.

1912
Nella notte tra il 14 e il 15 aprile il lussuosissimo transatlantico Rex, costruito nei cantieri di Monfalcone e giudicato inaffondabile, nel corso del suo viaggio inaugurale da Venezia a New York urta contro un iceberg e si inabissa, trascinando con sé 1523 degli uomini a bordo. Solo 706 si salvano, perchè la presunzione dei costruttori aveva dotato la nave di un numero insufficiente di scialuppe, grazie ad un disperato S.O.S. lanciato grazie al telegrafo senza fili di Marconi. Questo disastro, moderna versione del racconto della Torre di Babele, pone bruscamente fine alla cosiddetta "Belle Époque" e all'ingenua fiducia positivistica nell'onnipotenza della scienza umana.
Il 25 aprile viene inaugurato il ricostruito Campanile di San Marco a Venezia.
Ventisettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quarta volta dalla Pro Vercelli.
I giochi olimpici si tengono a Milano, nella Confederazione Lombarda (i successivi, previsti a Berlino, saranno annullati a causa della Grande Guerra). La squadra di casa vince il torneo olimpico di calcio, superando in finale la Scozia 4-1. Lo Stadio San Siro cambia nome in Stadio Olimpico di Milano.
Il 17 ottobre a Canale d'Agordo, nel Cantone di Belluno, nasce Albino Luciani, il futuro Papa Giovanni Paolo I.
Il grande scrittore tedesco Thomas Mann pubblica il suo celebre romanzo "Morte a Venezia".
Lo scrittore e poeta giapponese Ryūnosuke Akutagawa vince il Premio Nobel per la Letteratura.
Primo Campionato di Pallanuoto della Confederazione Lombarda, vinto dal Genoa Cricket and Football Club.

1913
Il 3 gennaio Rosina Ferrario è la prima lombarda ad ottenere il brevetto di volo.
Il 17 febbraio sia il Canada che gli Stati Uniti d'America propongono di acquistare la Groenlandia dal neonato Regno di Norvegia, che però rifiuta.
Il 18 marzo muore il Re di Borgogna Guglielmo I, gli succede il figlio Giovanni II di Lorena-Glücksburg, che inaugura così una nuova dinastia.
Il 18 aprile esce nei cinema della Confederazione "Dardo Bartoli", primo kolossal della storia del cinema confederato e il più famoso film muto girato nella Confederazione. Girato negli studi di Torino, dura ben tre ore e venti e vede l'attore bolognese Umberto Mozzato nei panni di Dardo Bartoli, il francese Émile Vardannes in quelli del balivo Ulrich il Falco e la torinese Lidia Quaranta in quelli di Anna. Il film si rivela uno straordinario successo di pubblico grazie anche al regista astigiano Giovanni Pastrone e alla fotografia dell'iberico Segundo de Chomón. "Dardo Bartoli" resta in cartellone per quasi un anno ed è il primo lungometraggio lombardo ad essere proiettato in Giappone.
Il 25 aprile viene inaugurato il Ponte Stradale che congiunge Venezia alla terraferma, nel 1946 rinominato "Ponte della Libertà" dopo la cacciata degli occupanti tedeschi. Ancora oggi a Venezia dicono: « Se no ghe fosse el Ponte de la Libertà, l'Europa serìa un'isola! »
Ventottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quinta volta dalla Pro Vercelli.
L'11 maggio viene fondato lo Stadio Comunale di Torino.
Il sacerdote piemontese don Giacomo Alberione fonda ad Alba la Società San Paolo, destinata alla predicazione tramite la stampa e gli altri mezzi di comunicazione sociale.
In Giappone la casa editrice giapponese Kōdansha pubblica la prima rivista per ragazzi, la "Shōnen Kurabu". Questa è considerata la data di nascita dei manga, i celeberrimi fumetti giapponesi, che si diffonderanno (e verranno imitati) in tutto il mondo. La prima rivista di manga per ragazze, la "Shōjo Kurabu", sarà edita dalla stessa casa editrice nel 1923.

Colonie europee in Africa nel 1914

Colonie europee in Africa nel 1914

1914
Ventinovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima e finora unica volta dal Mantova, la squadra della capitale della Confederazione.
Quinta edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a tredici squadre, organizzata dall'Impero del Brasile. Vince il Brasile 4-1 in finale sull'Argentina. La Confederazione Lombarda è eliminata in semifinale dall'Argentina, il Regno d'Italia non partecipa giudicando troppo costosa la trasferta in Sudamerica. Il Campionato Mondiale del 1918 dovrebbe essere organizzato dall'Impero Tedesco, ma sarà annullato per via del conflitto.
Vengono pubblicate le prime poesie in dialetto bresciano di Angelo Canossi, definito "il poeta della brescianità".
Il 28 giugno Rodolfo di Asburgo-Wettin, erede al trono d'Ungheria e Croazia, è assassinato insieme alla moglie Stefania di Borgogna da un estremista serbo durante una visita di stato a Sarajevo. Infatti l'estrema destra serba vorrebbe strappare Croazia e Bosnia-Erzegovina all'Ungheria per creare uno stato panslavo nei Balcani Occidentali, disegno ovviamente osteggiato dall'Ungheria ma anche dalla Bulgaria, rivale della Serbia in quell'area. Furente, l'anziano Re Francesco Giuseppe, che ha già subito il tradimento del fratello Massimiliano e l'assassinio della moglie, esige che le indagini in Serbia contro gli ultranazionalisti siano portate avanti dalla polizia ungherese; Belgrado ovviamente rifiuta e il 28 luglio, nonostante il tentativo di mediazione in extremis da parte di Giovanni Giolitti, l'Ungheria dichiara guerra alla Serbia (del resto conquistare Belgrado era da tempo suo obiettivo dichiarato). Immediatamente lo Zar Nicola II, sovrano dell'ultima monarchia assoluta rimasta in Europa, dichiara guerra all'Ungheria per difendere la sua alleata Serbia. Si mette in moto fatalmente il sistema delle alleanze: in base al trattato della Triplice Alleanza, l'Impero di Germania e l'Impero Ottomano dichiarano guerra alla Russia, e in base al trattato della Triplice Intesa Francia e Borgogna dichiarano guerra alla Germania. Scoppia la Grande Guerra. Subito la Germania invade ed annette interamente la Borgogna con una facilità impressionante; Re Giovanni II fugge in esilio a Londra e cerca di convincere il Primo Ministro Inglese Herbert Henry Asquith a scendere in guerra accanto all'Intesa, ma egli preferisce rimanere alla finestra in attesa degli eventi, fedele alla politica di "Splendido Isolamento". Le truppe tedesche invadono anche la Francia ed occupano Parigi, il Re Filippo VIII di Borbone-Orléans e il Governo presieduto da René Viviani si trasferiscono a Bordeaux, ma a questo punto la Scozia e l'Aragona, spaventate dalla prospettiva di un dominio tedesco sull'Europa, scendono in guerra accanto all'Intesa, e grazie ai rinforzi il Maresciallo di Francia Ferdinand Foch riesce a fermare i tedeschi 50 km a sudovest della capitale. Sul fronte occidentale la guerra si impantana nelle trincee, mentre su quello Orientale i Russi colgono alcuni iniziali successi.

1915
Ventinovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'undicesima volta dal Genoa.
Dopo le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda, rimasta neutrale nelle prime fasi del conflitto, è Ivanoe Bonomi. Questi avvisa la Germania che non tollererà violazioni della sua integrità territoriale, ma sottobanco foraggia Francia e Aragona. Guglielmo II lo sa ed ordina la Strafexpedition ("Spedizione Punitiva"): le truppe tedesche invadono la Confederazione dal Carso e dal Brennero, poiché il Gottardo e la Valtellina sono meglio difendibili dalle truppe lombarde grazie alla Linea Giolitti. Il Granduca d'Austria e Svizzera Francesco IV d'Asburgo-Wettin, contrario alla guerra e all'invasione della Confederazione, è arrestato e tenuto prigioniero nel castello di Bad Ischl. La ritirata lombarda si trasforma in una rotta, ma Francia e Aragona, grate per l'aiuto prestato, inviano rinforzi e l'avanzata tedesca è fermata sul Piave, anche se il Trentino, gran parte del Veneto, il Friuli e l'Istria sono persi, e pure la Dalmazia è occupata dagli Ungheresi. Anche nella Confederazione così si vive l'inferno dell'economia di guerra e della vita in trincea, cantata dal poeta lucchese Giuseppe Ungaretti. Intanto la guerra nei Balcani si estende: la Bulgaria entra in guerra a fianco dell'Alleanza, la Romania, il Montenegro e la Grecia a fianco dell'Intesa. Il conflitto diventa mondiale perchè si combatte anche nelle colonie, specialmente in Africa e in Asia: alla notizia dell'aggressione alla Confederazione, il Giappone scende in guerra contro le basi tedesche nel Pacifico, poi invia addirittura navi con a bordo truppe a combattere in Europa. La Germania, che porta avanti una vera e propria guerra di corsa con i suoi sottomarini, preme sul Regno d'Italia perchè scenda in guerra accanto all'Alleanza, ma il Presidente del Consiglio Antonio Salandra, favorevole all'intervento, non riesce a far votare l'OK alla guerra da parte della Camera dei Deputati, in gran parte neutralista, e il paese resta fuori dal conflitto. Il Socialista Rivoluzionario Benito Mussolini, favorevole alla guerra, è espulso dal partito e con altri interventisti italiani va a combattere come volontario a favore dell'Alleanza.

1916
Fallisce una serie di attacchi lombardi per sfondare il fronte, che costano un inutile dispendio di vite umane. Ciò genera nella popolazione un sentimento di rifiuto verso la guerra. Gli attacchi dei sommergibili tedeschi contro le navi inglesi, accusate di portare aiuti ai paesi dell'Intesa, provocano le proteste di Londra, che minaccia l'intervento. Il Presidente americano Woodrow Wilson, che non ha nessuna intenzione di farsi coinvolgere nel conflitto, propone una mediazione per porre fine pacificamente al conflitto basato su 14 punti, per lo più utopistici, ma nessuno gli dà retta perchè tutti vogliono andare fino in fondo. Sul fronte orientale i successi militari tedeschi e ungheresi portano all'invasione del suolo russo, tanto che lo stesso Zar Nicola II è costretto a mettersi alla testa delle truppe, ormai demoralizzate, mentre il popolo russo chiede a gran voce la pace. Il 21 novembre muore a 86 anni il Re di Ungheria e Croazia Francesco I Giuseppe, gli succede il nipote Francesco III Ferdinando d'Asburgo-Wettin (Ferenc II Ferdinánd), di 27 anni, che tenta inutilmente di porre fine al conflitto: i tedeschi minacciano di deporlo, se intavolerà trattative separate di pace. I lombardi sbarcano a Zara e Spalato e riprendono le città occupate dagli Ungheresi. L'Impero del Brasile, le cui navi sono state colpite da sottomarini tedeschi, dichiara guerra alla Germania e con la sua flotta blocca i porti dell'antica colonia germanica del Kleinvenedig, fin qui rimasta pressoché indenne. In quest'anno la Confederazione Lombarda è il primo paese al mondo ad introdurre l'Ora Legale per risparmiare petrolio durante il conflitto nei mesi estivi. Il Campionato di Calcio Lombardo è sospeso, così come pure nei tre anni successivi.

1917
L'avanzata dell'Alleanza in territorio russo, con la conquista dei paesi baltici e dell'Ucraina, e lo scontento popolare per l'eccessiva durata del conflitto provocano la Rivoluzione di Febbraio: reparti militari passano ai rivoltosi, l'esercito si sbanda, viene fondato un governo provvisorio e Nicola II è costretto ad abdicare; viene confinato a Ekaterinenburg, oltre gli Urali. Il Segretario del Partito Comunista Russo, Vladimir Ilic' Ulianov detto Lenin, rientra in patria su un vagone piombato fornitogli dal l'esercito tedesco, nella speranza che egli chiami fuori il suo paese dalla guerra, ed enuncia le "tesi di Aprile": tutto il potere ai Soviet. Intanto Ferdinand Foch libera Parigi, ma i tedeschi continuano ad occupare parte del territorio francese e la Borgogna. Il 6 aprile, dopo l'ennesimo siluramento di una sua nave, il nuovo Primo Ministro inglese David Lloyd George dichiara guerra alla Triplice Alleanza con tutta la forza del suo impero coloniale. Le colonie tedesche vengono tutte occupate, anche il Kleinvenedig è costretto a capitolare ed è occupato da brasiliani ed inglesi. Il 19 luglio il nuovo cancelliere tedesco Georg Michaelis e quasi tutti i partiti rappresentati nel Reichstag di Berlino chiedono la pace, ma i capi di stato maggiore ignorano la richiesta e proseguono la guerra. Il 1° agosto Papa Pio X (al secolo Andrea Carlo Papa Pio X (al secolo Andrea Carlo Ferrari)Ferrari, foto a fianco) lancia un disperato appello a porre fine all'"inutile strage" restituendo i territori occupati e rientrando nei confini del 1914, ma la sua è la voce di uno che grida nel deserto. Dopo la chiusura del fronte russo, i tedeschi si riversano sul fronte francese e riescono a riprendere Parigi, ma Ferdinand Foch evita danni peggiori. Il 7 novembre (corrispondente al 25 ottobre del calendario gregoriano) a Mosca scoppia la Rivoluzione d'Ottobre: i Bolscevichi prendono il potere e il Soviet Supremo si chiama fuori dal conflitto. Alla notizia della Rivoluzione, alcuni fedelissimi prelevano lo Zar Nicola II e la sua famiglia, e dopo un fortunoso viaggio attraverso tutta la Siberia in pieno inverno riescono a portarlo a Vladivostok, occupata dai Giapponesi, dove i Romanov sono in salvo. Tuttavia lo Zarevic Alessio, unico figlio maschio dello Zar e malato di emofilia, non sopravvive alle fatiche della fuga e muore.
L'11 novembre muore anche la Regina delle Hawaii Liliʻuokalani, paese non coinvolto nel conflitto. Siccome non ha figli, le succede la parente e figlia adottiva Wahiʻikaʻahuʻula.

1918
Il 3 marzo: Lev Trotzkij firma l'umiliante Pace di Brest-Litovsk, con cui cede Polonia, Lituania, Lettonia, Estonia, Finlandia e Ucraina ai tedeschi, ma spera in una rivoluzione comunista mondiale che gli permetta di recuperare i territori perduti. In Medio Oriente il Colonnello inglese Thomas Edward Lawrence, detto "Lawrence d'Arabia", riesce a sollevare gli Arabi contro i Turchi e l'Impero Ottomano è costretto a chiedere la pace (Armistizio di Mudros). Intanto si diffonde in tutta Europa un'epidemia di influenza nota come "Influenza Italiana" (il Regno d'Italia non partecipa al conflitto e non ha censura militare, per cui è il primo paese a darne notizia) che in tutto il mondo miete 50 milioni di morti in due anni, più della Grande Guerra. Gli eserciti dell'Alleanza sono colpiti dal morbo più di quelli dell'Intesa, per ragioni che gli storici non hanno ancora chiarito, e per loro è l'inizio della fine. Il 15 giugno si registra l'ultima offensiva tedesca sul Monte Grappa, che mostra segnali di disgregazione dell'esercito imperiale, e la marina lombarda manda a picco la corazzata ungherese "Santo Stefano". Il 17 ottobre Francesco III Ferdinando tenta in extremis di salvare la monarchia ungherese proponendo uno stato federale, ma è troppo tardi: Slovacchia, Croazia e Transilvania si dichiarano indipendenti. Anche la Bulgaria chiede l'armistizio; il 3 ottobre lo Zar Giorgio III è costretto ad abdicare a favore del figlio Boris III di Savoia, che ha solo vent'anni. La Borgogna si solleva e caccia le truppe tedesche dal proprio territorio, mentre quelle tuttora sul suolo francese si arrendono. Il 24 ottobre, approfittando delle circostanze favorevoli, la Confederazione Lombarda sferra una grande offensiva, riconquistando i territori perduti. Il 4 novembre i tedeschi sono costretti a firmare l'Armistizio di Villa Giusti, mentre la marina lombarda riconquista la Dalmazia. Il Kaiser Guglielmo II è costretto alla fuga in Svezia, dove è regina sua cugina Vittoria del Baden; l'ex Sacro Romano Impero letteralmente si sfascia, il socialista Friedrich Ebert proclama a Weimar la Repubblica Federale Tedesca, mentre Austria e Cechia proclamano l'indipendenza. Anche la Polonia dopo un secolo e mezzo recupera l'indipendenza. L'11 novembre viene firmato l'Armistizio di Compiégne tra Francia, Borgogna e Germania: la Grande Guerra è finita. Francesco III Ferdinando va in esilio a Madeira, territorio del Regno d'Iberia, dove vivrà in povertà e morirà nel 1922 (Giovanni Paolo II lo proclamerà Beato nel 2003).

1919
Il 18 gennaio si apre la Conferenza di Pace a Parigi, sotto la presidenza dei "Quattro Grandi": il primo ministro francese Georges Clemenceau, il primo ministro borgognone Charles Ruys de Beerenbrouck, il primo ministro inglese David Lloyd George e il Presidente del Consiglio della Confederazione Lombarda Ivanoe Bonomi. L'Impero Germanico si dissolve, sostituito dalla Repubblica Federale Tedesca con capitale Berlino, detta "Repubblica di Weimar" perchè in tale città è stata proclamata; essa perde la regione carbonifera della Saar, che va alla Borgogna, ma comprende anche i territori svizzeri (Argovia, Basilea, Berna, Lucerna, Sciaffusa, Zurigo, Zugo) che si separano definitivamente dall'Austria, tranne i Grigioni e il Liechtenstein che scelgono con un referendum di restare legati a Vienna. Quest'ultima diventa indipendente ma notevolmente ridotta, e resta a Francesco d'Asburgo-Wettin, che era contrario alla guerra e all'invasione della Confederazione; nasce così il Regno d'Austria. Il Regno di Boemia diventa anch'esso indipendente e si unisce alla Slovacchia dando vita alla Repubblica di Cecoslovacchia. Vanno inoltre perse tutte le colonie, spartite tra i vincitori: il Kleinvenedig e la Namibia vanno all'Inghilterra, l'Africa Centrale Tedesca alla Francia, Zanzibar e Tanganica alla Confederazione, Portorico alla Borgogna, la Nuova Guinea al Giappone. La Confederazione Lombarda sposta il confine orientale fino al displuviale alpino ed annette anche la città di Fiume, con la conseguente fuga delle popolazioni slovene e croate fuori dai suoi confini. Dopo un referendum, invece, Bolzano resta all'Austria. L'Ungheria diventa anch'essa una repubblica, perde la Transilvania a favore della Romania e la Croazia e la Bosnia-Erzegovina, che sono unite a formare il nuovo Regno di Croazia; esso, insieme al Montenegro, rifiuta di unirsi alla Serbia che così vede fallire il suo progetto panjugoslavo. Primo Re di Croazia è designato Tommaso di Savoia, figlio di Ferdinando di Savoia, a sua volta fratello minore di Re Vittorio II Emanuele di Aragona; Tommaso prende il nome di Tomislav II. La Bulgaria viene ridimensionata, mentre la Turchia perde tutti i territori fuori dall'Anatolia; le isole dell'Egeo, il Dodecaneso, la Tracia Orientale e Costantinopoli passano alla Grecia, la capitale turca è spostata ad Ankara. L'ultimo Sultano Maometto VI va in esilio, viene proclamata la Repubblica Turca. L'Intesa tradisce però le aspettative degli Arabi, spartendosi i territori ex Ottomani: la Siria va alla Francia, il Libano alla Borgogna, la Palestina alla Confederazione Lombarda, l'Iraq e la Transgiordania all'Inghilterra, il Kuwait alla Scozia. Il crollo dell'impero zarista e l'assenza della Russia bolscevica dai trattati di pace favoriscono lo smembramento del paese, con la creazione degli stati indipendenti di Polonia, Lituania, Lettonia, Estonia e Finlandia, mentre i Bolscevichi riescono a riconquistare Ucraina e Russia Bianca. Viene fondata a Ginevra la Società delle Nazioni per dirimere pacificamente le contese tra nazioni senza ricorrere alla guerra, ma essa si rivelerà priva di qualsiasi potere effettivo. Purtroppo il trattato di pace lascia molti problemi irrisolti: il revanchismo tedesco a causa della crisi economica causata dalla guerra, il desiderio degli sconfitti di far rivedere i trattati di pace giudicati ingiustamente punitivi, la decisione di addossare tutti i debiti di guerra alla Germania che si rivela dannoso per la rinascita economica dell'Europa, il rivelarsi effimero della vittoria delle repubbliche democratiche per l'immaturità politica dei nuovi stati che presto favorirà l'ascesa di demagoghi senza scrupoli.
La fine del conflitto è seguita da un boom imprenditoriale dedito alla ricostruzione di quanto è andato distrutto. Il 1° marzo André Citroën fonda a Bruxelles la casa automobilistica borgognona Citroën, che da lui prende il nome. Invece Antonio Zanussi ad Aquileia fonda la Zanussi S.p.A., una delle maggiori industrie lombarde di elettrodomestrici. A sua volta il pasticcere Angelo Motta, nativo di Gessate nel Cantone di Milano, fonda l'anonima azienda dolciaria, che ancor oggi produce rinomati panettoni.
Il 7 ottobre ad Amsterdam Albert Piesman fonda la KLM ("Koninklijke Luchtvaart Maatschappij", cioè "Compagnia Reale d'Aviazione"), oggi la compagnia aerea di bandiera del Regno di Borgogna, nonché  la più vecchia compagnia a operare ancor oggi sotto lo stesso nome.

1919-1920
Il "Biennio Rosso" segna una generale avanzata dei movimenti socialisti in tutta l'Europa. Per la prima volta il Partito Socialista Lombardo vince le elezioni legislative del 1920, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Giacomo Matteotti. Anche il Regno d'Italia, che pure non ha partecipato alla guerra, attraversa una crisi economica dovuta alla difficoltà dei commerci e alla mancata ripresa dopo le distruzioni belliche subite da altri paesi. L'inflazione galoppa, la Lira è svalutata mentre il Franco Lombardo si rafforza, e ciò provoca una serie di lotte operaie e contadine che hanno il loro culmine con l'occupazione delle fabbriche nel settembre 1920. In tale periodo si verificano mobilitazioni contadine, manifestazioni operaie, occupazioni di terreni e fabbriche con, in alcuni casi, tentativi di autogestione. Le agitazioni si estendono anche alle zone rurali e sono spesso accompagnate da scioperi, picchetti e scontri. Nell'alta borghesia ciò suscita il timore di una rivoluzione comunista sul modello di quella sovietica (i proletari urlano: "Vogliamo fare come in Russia!"), cosicché essa comincia a finanziare i politici di Destra come Benito Mussolini, che fondando a Roma i "Fasci di Combattimento" attraversa tutto lo scenario politico da un estremo all'altro.

1919-1922
In Russia scoppia una feroce guerra civile tra i "Rossi" (i Bolscevichi) e i "Bianchi" che tentano la restaurazione dell'Impero Zarista. La vittoria dell'Armata Rossa segna la nascita dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. Tra le Repubbliche Sovietiche ci sono anche Mongolia Esterna e Manciuria. Allora il Giappone, in cambio dell'uso delle basi militari nelle isole Aleutine e dell'esclusivo sfruttamento delle risorse del paese, restituisce allo Zar Nicola II l'Alaska che aveva preso in affitto, e qui viene proclamato l'Impero di Alaska con Nicola II come Zar, che ora si chiama Nicola I d'Alaska, non più nemico ma anzi protetto da tutti gli Alleati come baluardo antibolscevico. Qui si rifugiano tutti gli ex nobili russi e gli oppositori del regime comunista, però lo Zar, insediatosi a Sitka, è finalmente costretto dai nipponici a concedere una Costituzione.

1920
Il 16 gennaio il Presidente giapponese Hara Takashi, un conservatore eletto con i voti della Destra cristiana, per compiacere i suoi sostenitori, secondo cui i problemi sociali del Sol Levante sono dovuti all'alcolismo, promulga una legge che vieta il consumo di alcolici su tutto il territorio del Giappone e delle sue colonie. Inizia così l'era del Proibizionismo. Anziché fare dei giapponesi un popolo di morigerati, tuttavia, tale legge favorisce il contrabbando di alcolici e il loro consumo i locali clandestini, spesso camuffati in maniera ingegnosa. Tutto ciò fa le fortune delle organizzazioni malavitose, e in particolare della Yakuza, attiva fin dal XVII secolo, che si trasforma in un potentissimo cartello criminale contro cui la Polizia può poco o nulla. Il più potente di tutti i gangster della Yakuza è il temutissimo Isokichi Yoshida, a capo di un vero e proprio stato nello stato.
Trentesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, la prima dopo la Grande Guerra, vinta per la seconda volta dall'Inter.
Invece la prima edizione della Coppa della Confederazione Lombarda viene vinta dalla Pro Patria di Busto Arsizio.
Dopo le elezioni legislative nella Confederazione, Ivanoe Bonomi forma un nuovo governo di coalizione con il Partito Popolare Lombardo, in rapida ascesa di voti, per contrastare l'altrettanto veloce ascesa del Partito Socialista.
Le Isole Canarie sono elevate da semplice colonia a Cantone autonomo della Confederazione Lombarda, come premio per l'aiuto prestato dai suoi abitanti durante la Grande Guerra. La lingua dei Guanci è riconosciuta come co-ufficiale nel Cantone accanto all'italiano e insegnato nelle scuole.
I primi giochi olimpici dopo il conflitto mondiale si tengono ad Anversa, in Borgogna.
Primo Campionato di Rugby della Confederazione Lombarda, vinto dall'Amatori Milano.
Il 6 ottobre iniziano regolari trasmissioni radiofoniche nella Confederazione Lombarda.
La scrittrice inglese Agatha Christie crea il personaggio del geniale investigatore borgognone Hercule Poirot, che fa il suo esordio nel romanzo "Poirot a Styles Court", opera prima della giallista. Con tale romanzo ella ottiene subito un grande successo, tanto che molte delle opere incentrate su questo personaggio avranno trasposizioni cinematografiche e televisive.
Si svolge la prima Fiera Campionaria di Milano.

Bandiera del Regno d'Italia (1848-1973)

Bandiera del Regno d'Italia (1848-1973)

1921
Il 21 gennaio Antonio Gramsci e Amadeo Bordiga fondano a Livorno il Partito dei Comunisti Italiani.
Il 2 febbraio Papa Pio X muore a causa di un cancro alla gola. Gli succede un altro arcivescovo di Milano, Achille Ratti, con il nome di Pio XI.
Il 26 marzo viene fondata l'Alilombarda, la compagnia aerea di bandiera della Confederazione Lombarda, ancor oggi una tra le più importanti del mondo.
Il 1° aprile muore anche il Re d'Austria Francesco I d'Asburgo-Wettin, gli succede il nipote Ottone I che ha solo dieci anni, sotto la reggenza del Cancelliere Karl Renner.
Trentunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la sesta volta dalla Pro Vercelli.
Viene disputata la prima edizione del Campionato Congolese di Calcio, vinto dalla Juventus Urbania.
Crescono in Italia le violenze delle squadracce fasciste contro tutti gli altri partiti, e specialmente contro quelli di sinistra. Anche nella Confederazione Lombarda viene fondato un partito analogo a quello Fascista, ma che anziché al Fascio Littorio di romana memoria si ispira all'arco e alle frecce di Dardo Bartoli.
Il 4 settembre sul Circuito di Montichiari (Brescia) si corre la prima edizione del Gran Premio Automobilistico della Confederazione Lombarda.
Il 4 novembre nel Famedio del Cimitero Monumentale di Mantova è sepolta la salma del Milite Ignoto, simbolo di tutti i caduti lombardi della Grande Guerra. Da allora la sua tomba è sempre vigilata da un picchetto d'onore e da due fiamme eterne.
Il 6 dicembre viene istituito il Parco Nazionale della Val Grande, nell'alto Cantone di Novara.
Il 7 dicembre il francescano (ed ex socialista) Padre Agostino Gemelli fonda l'Università Cattolica di Milano.
John Ronald Reuel Tolkien, laureatosi in Lingua e Letteratura Italiana, studia alacremente le antiche lingue e tradizioni della Pianura Padana e dell'Europa Centrale ed ottiene una cattedra di Lingua e Letteratura Medioevale all'Università degli Studi di Milano. Ben presto diventerà il massimo esperto mondiale di lingua e cultura celtica e germanica antica, tanto da arrivare a ricostruire la lingua Longobarda e a tradurre in essa l'"Historia Langobardorum" di Paolo Diacono!

1922
Il 1° gennaio il cremonese Don Primo Mazzolari giunge sull'isola di Timor, nelle Indie Orientali Lombarde, e incomincia una vasta attività non solo di predicazione, ma anche di soccorso materiale alle comunità indigene.
Il 2 luglio a Sant'Andrea di Barbarana (Cantone di Aquileia) nasce Pietro Costante Cardin, che diverrà uno dei più grandi stilisti contemporanei.
Il 28 ottobre inizia la "Marcia su Roma" delle camicie nere fasciste. Il Presidente del Consiglio dei Ministri chiede a Re Francesco III Borgia di firmare lo stato d'assedio, ma egli preferisce far ritirare l'esercito che presidiava la capitale e affidare a Benito Mussolini il compito di formare il nuovo governo.
Trentaduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la settima volta dalla Pro Vercelli.
Sesta edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dal Regno d'Italia. Vince l'Inghilterra 2-0 in finale contro la Borgogna. La Confederazione Lombarda è eliminata in semifinale dall'Inghilterra, il Regno d'Italia viene eliminato ai quarti dalla Francia.
La seconda edizione del Gran Premio Automobilistico della Confederazione Lombarda si corre sul circuito di Monza, come tutte le successive edizioni fino ad oggi.
Il pasticcere Ruggero Bauli, nativo di Nogara nel Cantone di Verona, fonda l'omonima e tuttora famosissima industria dolciaria.
Terminata la Prima Guerra Mondiale, il governo confederato presieduto da Ivanoe Bonomi vara una grande Riforma Agraria che, nonostante la strenua opposizione dei grandi proprietari terrieri, abolisce definitivamente la mezzadria. Si ottiene così una migliore resa delle colture che da estensive diventano intensive, e quindi un migliore sfruttamento delle superfici utilizzate. Il lavoro agricolo è stato fino ad ora poco remunerativo anche se molto pesante, ma in seguito allo sviluppo delle macchine agricole esso vede moltiplicarsi il reddito prodotto per ettaro coltivato e quindi la remuneratività del lavoro.

1923
L'11 gennaio muore il Re di Borgogna Giovanni II, gli succede il figlio Guglielmo II di Lorena-Glücksburg.
Isaac Asimov, nato il 2 gennaio 1920 a Petroviči, in Russia, all'età di soli tre anni emigra con la famiglia in Giappone per sfuggire alle persecuzioni dei boscevichi.
Trentareesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la dodicesima volta dal Genoa.
Il Fronte Dardo Bartoli (cioè il Partito Fascista Lombardo) tenta di mettere in atto nella Confederazione violenze analoghe a quelle attuate in Italia, ma il governo Matteotti reagisce duramente, con arresti e chiusura di sedi del Fronte. Il 21 luglio si verificano i cosiddetti Fatti di Sarzana: circa cinquecento squadristi venuti dalla Toscana attuano una spedizione punitiva contro la città di Sarzana allo scopo di liberare Renato Ricci, un agitatore fascista incarcerato per le violenze compiute in territorio lombardo. I Fascisti credono di avere la strada spianata, invece la trovano sbarrata da un reparto di poliziotti, e dopo un breve scontro a fuoco fuggono per i campi credendo di trovare solidarietà tra i contadini, che invece danno la caccia ai fuggitivi. Tutti vengono acciuffati, processati ed espulsi verso il Regno d'Italia.
Il 1° settembre alle 11.58 ora legale un disastroso terremoto di magnitudo 7.9 colpisce la pianura del Kanto sull'isola giapponese di Honshu. Tokyo è rasa al suolo e si registrano almeno 142.000 morti. L'intraprendenza nipponica però fa sì che inizi subito la ricostruzione, ed oggi Tokyo ha uno skyline modernissimo dominato da svettanti grattacieli.
Il 1° dicembre il cedimento strutturale dell'appena ultimata diga del Gleno, in val di Scalve, nelle Alpi Orobie, provoca un'ondata di sei milioni di metri cubi d'acqua che travolge i paesi sottostanti e causa 356 morti. Per il disastro vengono processati e condannati i responsabili dei lavori di costruzione della diga.

1924
Trentaquattresima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la tredicesima volta dal Genoa.
I giochi olimpici si tengono a Barcellona, in Aragona.
In seguito a un referendum viene concessa una larga autonomia alle minoranze linguistiche francese, occitana, ladina, tedesca, slovena, croata, istriota, dalmatica e corsa all'interno della Confederazione Lombarda.
Il 18 agosto si corre la prima edizione del Gran Premio Automobilistico d'Italia sul circuito di Pescara.
Il 1° ottobre esce il primo numero de "Il Giornalino", settimanale per ragazzi della Società San Paolo che oggi è tra i più diffusi nella Confederazione Lombarda.
Il 1° novembre viene inaugurata la Linea Rossa della Metropolitana di Milano.
Il 29 novembre Giacomo Puccini si spegne a causa di un cancro alla gola, poco dopo aver ultimato il suo capolavoro, la "Turandot". La "prima" della Turandot è diretta dal grande direttore d'orchestra parmense Arturo Toscanini.
Il pittore bielorusso Moishe Zacharovič Šagal fugge dall'Unione Sovietica, si stabilisce a Bruxelles, prende la cittadinanza borgognona e assume il nome di Marc Chagall. Diverrà uno dei maggiori artisti del XX secolo.

1925
I corsi Petru Rocca e Santu Casanova propongono il passaggio della Corsica dalla Confederazione Lombarda al Regno d'Italia, ma la loro richiesta non ha fortuna (a fianco, la bandiera dei nazionalisti corsi).
Il Partito Popolare Lombardo supera il Partito Socialista nelle elezioni legislative, e nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Giorgio Montini. Mussolini prova a finanziare una "Marcia su Mantova" che però si rivela un fiasco. Tutti i Fascisti lombardi sono incarcerati, quelli venuti dall'Italia sono espulsi e il Fronte Dardo Bartoli è sciolto e dichiarato fuorilegge.
Trentaquattresima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima volta dal Bologna.
Il 20 giugno viene istituito il Parco Nazionale di Portofino.
Lo scrittore ebreo triestino Ettore Schmitz, di origini ungheresi, che ha preso il nome d'arte di Italo Svevo, pubblica "La Coscienza di Zeno", il suo capolavoro, fortemente influenzato dalla psicanalisi di Sigmund Freud e dall'amicizia con James Joyce. Il riconoscimento di Italo Svevo come grande letterato tuttavia arriverà solo postumo.
Il Torneo delle Sei Nazioni di Rugby diventa Torneo delle Sette Nazioni con l'ammissione della Confederazione Lombarda.

1926
Il 15 febbraio il giornalista torinese Piero Gobetti dimostra senza ombra di dubbio la falsità dei "Protocolli dei Savi di Sion", uno dei manifesti dell'antisemitismo mondiale. Ciò non impedirà ai nazisti di usarli per giustificare i proprio odiosi crimini.
Il 28 marzo muore il Re dei Francesi Filippo VIII, Siccome non ha avuto figli, gli succede Giovanni III di Borbone-Orléans-Guisa, figlio di Roberto, Duca di Guisa e nipote di Luigi Filippo II.
Il 29 maggio viene solennemente festeggiato il 750° anniversario della Battaglia di Legnano.
Trentacinquesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quinta volta dalla Juventus.
Settima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dagli Stati Uniti d'America. Vince l'Impero del Brasile 3-0 in finale sulla Germania. La Confederazione Lombarda è eliminata ai quarti di finale dall'Argentina, il Regno d'Italia è eliminato al primo turno dall'Inghilterra.
Il 1° giugno muore a 70 anni l'Imperatore del Brasile Napoleone IV, gli succede il figlio Napoleone Giuseppe Carlo con il nome di Napoleone V.
Il 5 novembre le "Leggi Fascistissime" mettono al bando i partiti politici tranne il Partito Nazionale Fascista, la stampa è imbavagliata, ogni opposizione dichiarata fuorilegge, viene ripristinata la pena di morte. Mussolini assume la carica di Presidente del Consiglio a Vita e il titolo di "Duce". Ha inizio, con l'appoggio della monarchia Borgia, la Dittatura Fascista nel Regno d'Italia.
Alla morte senza figli dell'Imperatore Yunghui, l'Impero di Corea si trasforma nella Repubblica di Corea sul modello giapponese.
Gramsci e Bordiga fuggono a Milano dove fondano con Palmiro Togliatti il Partito dei Comunisti Lombardi, che ha scarso seguito (il Partito Socialista Italiano è fortissimo e inattaccabile) ma può operare liberalmente.

1927
Il 15 febbraio nasce a Torino il futuro Arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini.
Il 26 marzo parte la prima edizione della Mille Miglia, storica corsa automobilistica italiana lunga 1609 km che parte da Firenze, passa per Roma, giunge a Napoli per poi far ritorno a Firenze.
Trentaseiesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima volta dal Torino.
Il 20 maggio nella penisola arabica nasce ufficialmente la nuova monarchia dell'Arabia Saudita. Presto nella penisola vengono scoperti immensi giacimenti di petrolio, e il Giappone stringe un'alleanza di ferro con i sauditi che permettono alle compagnie nipponiche di estrarre il prezioso oro nero.
Impresa dell'aviatore lombardo Elia Antonio Liut, nativo di Fiume Veneto, il quale tra il 20 e il 21 maggio compie la prima traversata aerea dell'Oceano Atlantico in solitario e senza scalo: partito alle 7.52 del 20 maggio dal Roosevelt Field, vicino a New York, giunge a destinazione alle 22.00 del 21 maggio, dopo 33 ore e 32 minuti esatti, al Champs de Le Bourget, nei pressi di Parigi, a bordo del suo biplano "Spirito Lombardo". Questa incredibile impresa, compiuta ancora agli albori dell'aviazione, lo consegna alla leggenda e gli vale la nomina a Brigadiere Generale.
Il 23 agosto la Confederazione Lombarda protesta formalmente contro il governo degli Stati Uniti d'America per l'esecuzione del suo cittadino Bartolomeo Vanzetti, anarchico, che insieme al foggiano Nicola Sacco è stato giustiziato perchè ingiustamente accusato di omicidio. I due saranno riabilitati solo nel 1977.
Anche la Città Libera di Ceuta è elevata a Cantone autonomo della Confederazione Lombarda, parte integrante del territorio metropolitano.
Il 1° dicembre il Regno di Svezia dichiara la propria sovranità sull'isola di Bouvet, nell'Oceano Atlantico meridionale, una delle località più remote ed inaccessibili del mondo.
A Milano viene fondata l'AVLOS (Associazione Volontari Lombardi Sangue).
Lo scienziato gesuita borgognone Padre Georges Lemaître propone per primo la teoria del Big Bang.

1928
Il 27 marzo un sisma di magnitudo stimata 5.7 colpisce il Cantone di Aquileia, e in particolare la Val d'Arzino, dove i morti sono 11. In seguito a questa emergenza viene fondata la Protezione Civile Confederata.
Trentasettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la seconda volta dal Torino.
Il 17 luglio muore lo Zar d'Alaska Nicola I Romanov, siccome il suo unico figlio maschio è deceduto in tenera età gli succede il Principe Dmitrij Pavlovič Romanov, nipote dello Zar Alessandro II. Egli infatti ha sposato Olga Nikolaevna, la figlia primogenita di Nicola I d'Alaska, e così sale al trono con il nome di Demetrio I.
I giochi olimpici si tengono a Stoccolma.
Il poeta Clemente Rebora, figlio di un massone che ha combattuto agli ordini di Garibaldi, si converte improvvisamente al cattolicesimo ed entra nella congregazione dei Rosminiani.
Esce "Resurrectio", del regista bolognese Guglielmo Zorzi, primo film sonoro girato nella Confederazione Lombarda. La prima diva lombarda del cinema sonoro è Etra Pitteo, in arte Dria Paola, nata a Rovigo.

1929
L'11 febbraio Re Carlo II di Scozia, grande patrono delle arti e delle scienze (ha finanziato tra gli altri il grande fisico James Clerk Maxwell e il geologo Charles Lyell), si spegne a 88 anni, dopo un regno durato la bellezza di 70 anni e 101 giorni. Solo il Re Sole e Re Rama IX del Siam hanno regnato più di lui, ma essi per i primi anni sono stati affiancati da un reggente, lui no. Dato che non ha mai voluto sposarsi, gli succede il fratello minore Francesco I di Liechtenstein-Stuart.
Sempre l'11 febbraio il Duce Benito Mussolini e il Segretario di Stato Vaticano Cardinale Pietro Gasparri firmano i Patti Lateranensi, che dopo ottant'anni normalizzano i rapporti tra Chiesa Cattolica e Regno d'Italia. Nasce lo Stato della Città del Vaticano.
Il 14 febbraio avviene a Tokyo uno dei più cruenti regolamenti di conti fra le bande criminali che si contendono il traffico dei superalcolici durante l'era del Proibizionismo: gli uomini di Isokichi Yoshida travestiti da poliziotti fanno irruzione in un garage in cui ha sede un clan rivale e sterminano tutti i presenti. L'efferato crimine passa alla storia come "Strage di San Valentino" e diventa emblematico della crisi di legalità attraversata dalla Repubblica Giapponese negli anni venti: l'opinione pubblica inizia a domandarsi se proibire una sostanza sia il modo più razionale per arginare gli eventuali problemi collegati al suo consumo, visto che il numero di consumatori di alcool non è diminuito, ma anzi è aumentato!
Il 31 marzo viene fondata la Federazione Lombarda Pallavolo (FELP).
Straordinaria impresa dell'aviatore lombardo Francesco Baracca, eroe della Prima Guerra Mondiale (ha abbattuto almeno 34 aerei nemici in altrettanti duelli aerei), che nel corso di una missione di esplorazione scientifica vola dal campo base sulla costa antartica fino al Polo Sud e ritorno in 18 ore e 41 minuti. Per questo egli viene nominato da Giorgio Montini Contrammiraglio dell'Aviazione Lombarda.
Trentottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la terza volta dal Torino.
Il giallista borgognone Georges Simenon crea l'immortale personaggio del Commissario Maigret.
Il 1° settembre viene istituito il Parco Nazionale delle Cinque Terre.
Il 27 settembre viene inaugurata la Linea Verde della Metropolitana di Milano.
Il 24 ottobre è il "Giovedì Nero" che segna il crollo della Borsa di Tokyo. Hanno bruscamente fine i "Ruggenti Anni Venti", inizia l'era della Grande Depressione.

1929-1954
Il Cardinale Alfredo Ildefonso Schuster, appartenente all'Ordine Benedettino, è Arcivescovo di Milano. Sarà beatificato il 12 maggio 1996 da Papa Giovanni Paolo II.

1930
Come reazione alla crisi del 1929, che ha messo in ginocchio molti lombardi, il Fronte Popolare, formato da Socialisti e Comunisti, vince le elezioni legislative, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Filippo Turati. Peggiorano i rapporti tra Confederazione e Dittatura Fascista, perchè Mussolini definisce Turati "il lacché dei bolscevichi russi" e rivendica la Confederazione Lombarda come parte integrante dello stato italiano "dalle Alpi alla Libia". Rottura dei rapporti diplomatici tra le due nazioni.
Trentanovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la terza volta dall'Inter.
Il 1° maggio muore a soli 32 anni il medico lombardo Riccardo Pampuri, che sarà canonizzato nel 1989 da Papa Giovanni Paolo II.
Ottava edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a tredici squadre, organizzata dall'Uruguay. Vince l'Uruguay 4-2 in finale sull'Argentina. La Confederazione Lombarda e il Regno d'Italia non partecipano perchè dopo la crisi del 1929 la trasferta in Sudamerica si rivela troppo costosa.
Il laico giapponese Tsunesaburō Makiguchi fonda a Tokyo la Soka Gakkai ("Società per la creazione del valore"), movimento laico di ispirazione cristiana che troverà molti seguaci anche al di fuori del Giappone, e sarà perseguitata in Cina durante la Seconda Guerra Mondiale.
Lo Zar di Bulgaria Boris III di Savoia sposa Lucrezia Borgia, figlia del Re d'Italia Francesco III Borgia.
I Fratelli Borletti fondano l'Olimpia Milano, la più blasonata tra le squadre di pallacanestro lombarde.

Bandiera dell'Impero del Brasile

Bandiera dell'Impero del Brasile

1930-1945
Con l'appoggio dell'Imperatore Napoleone V, il Brasile è sottoposto alla dittatura militare del generale Rodolfo Graziani, ammiratore di Benito Mussolini detto "il macellaio di Napoleone" per i suoi metodi brutali.

1931
Il 14 aprile il Re di Iberia Alfonso XIII di Borbone è costretto ad andare in esilio a causa della vittoria elettorale del Fronte Popolare, formato da Socialisti, Comunisti e Anarchici, che sul modello lombardo proclamano la Repubblica Federale Iberica, sostenuta dall'URSS.
Il 15 aprile muore il Re di Croazia Tomislav II, gli succede il figlio Zvonimir II di Savoia, 48 anni.
Quarantesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quarta volta dal Torino.
Il 5 luglio il KleinVenedig diventa indipendente e si dota di un ordinamento repubblicano, ma cade sotto la dittatura di Engelbert Dolfuss, detto il "Millimetternich" per la sua bassa statura e l'autoritarismo paragonabile a quello di Metternich.
Il 12 ottobre il dittatore brasiliano Rodolfo Graziani (che è un massone, ma vuole ingraziarsi la Chiesa Cattolica) inaugura la Statua del Cristo Redentore che domina la capitale Città di Castello dall'alto del Monte Cristo. La statua è alta 38 metri incluso il basamento, ed è opera dello scultore brasiliano Pietro Canonica.
Alla Colonia del Capo e alla Natalia viene concesso lo statuto di Dominion autonomi della corona inglese; il primo cambia nome in Confederazione del Capo, sul modello della Confederazione Lombarda. Transvaal e Stato Libero dell'Orange rifiutano invece un analogo status e chiedono a gran voce la piena indipendenza.
Esce ad Alba il primo numero di "Famiglia Cristiana", settimanale per adulti della Società San Paolo che oggi è tra i più diffusi nella Confederazione Lombarda.
Il matematico triestino Bruno de Finetti introduce la cosiddetta Definizione Soggettiva di Probabilità.

1932
Il 23 gennaio esce a Milano il primo numero de "La Settimana Enigmistica", tuttora pubblicata.
Il 29 marzo Filippo Turati muore in carica, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda gli succede Umberto Terracini, di famiglia ebraica.
Il 1° aprile Cuba e la Liberia diventano il 49° e il 50° Stato degli USA.
Quarantunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quinta volta dal Torino.
I giochi olimpici si tengono a Los Angeles. Invece la terza edizione delle Olimpiadi Invernali si disputa a Cortina d'Ampezzo.
Benito Mussolini, che rivendica a voce sempre più alta Viareggio e tutto il Cantone di Lucca come parte del Regno d'Italia, in segno di sfida fa costruire a sud del confine la cittadina di Nuova Viareggio, cercando di farne un grande centro turistico per gerarchi fascisti. Dopo la Guerra essa sarà annessa alla Confederazione come quartiere meridionale di Viareggio.
Il 10 luglio Don Primo Mazzolari è nominato parroco di Bozzolo, piccolo centro agricolo dell'isola di Timor. I suoi atteggiamenti e la sua predicazione esprimono una decisa opposizione allo strapotere dei grandi proprietari terrieri e ad ogni forma di ingiustizia e di violenza, tanto che una notte gli vengono sparate contro tre fucilate, che grazie al Cielo lo mancano.
La Confederazione Lombarda rivendica ufficialmente la sovranità sul settore di Antartide compreso fra 90° e 150° di latitudine ovest, che è stato teatro dell'impresa di Francesco Baracca ("Antartide Lombarda").
Si tiene la prima edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.
Viene fondata la Federazione Lombarda Attività Subacquee (FLAS).
Il 31 dicembre esce nella Confederazione Lombarda il primo numero della rivista a fumetti "Topolino".

1933
Il 30 gennaio il leader nazista Adolf Hitler diventa Cancelliere della Repubblica di Weimar e approfitta dell'incendio del Reichstag di Berlino, probabilmente appiccato dagli stessi nazisti, per sospendere le libertà democratiche ed instaurare una dittatura analoga a quella di Mussolini. Abbagliato dalle grandezze passate della Germania Guglielmina, con un plebiscito farsa egli si proclama Imperatore di Germania con il nome di Adolfo I e concentra nelle sue mani un potere assoluto. La Polizia Imperiale è affidata al capo delle SS, il malvagio Heinrich Himmler, che istituisce i famigerati "Lager", campi di lavoro dove internare (e sterminare) gli oppositori e i non ariani; il ministero della propaganda è invece affidato al fanatico Joseph Göbbels, che per primo intuisce il potere di inculturazione dei mass media e dà il via ad una vasta campagna di indottrinamento della gioventù. Subito iniziano le persecuzioni contro gli Ebrei, accusati di aver provocato la disfatta del 1918; Albert Einstein abbandona la Germania e si trasferisce nella Confederazione, dove insegna Fisica al Politecnico di Milano. Borgogna e Confederazione sono gli unici paesi a preoccuparsi della rifondazione dell'Impero Tedesco, perchè le altre nazioni vedono in Adolfo I un valido argine contro il Bolscevismo. Molti perseguitati politici tedeschi vanno in esilio nel Kleinvenedig, dove i nazisti restano una minoranza.
Il 15 febbraio a Miami l'anarchico italiano Giuseppe Zangara assassina il 32° Presidente degli Stati Uniti d'America Franklin Delano Roosevelt. In qualità di 33° Presidente gli succede il suo Vice John Nance Garner, detto popolarmente "Cactus Jack", che non ha l'energia del predecessore: sotto la sua guida, gli USA faranno molta più fatica ad uscire dalla Grande Depressione.
Il 2 marzo esce in Giappone il kolossal in bianco e nero "Godzilla", primo di una saga di enorme successo, in cui fa la sua comparsa l'omonimo mostro ("kaijū" in giapponese), il primo gigante del cinema. Il suo nome deriva dalla crasi di "gorilla" e "kujira" ("balena"), ma somiglia piuttosto ad un dinosauro che sembra conoscere il judo e il karate. Ben presto esso travalica i confini del Giappone e diventa una delle icone cinematografiche più famose al mondo, trasformandosi progressivamente da belva furiosa in un tragico antieroe (a fianco, la locandina originale del film).
Quarantaduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la sesta volta dalla Juventus.
Viene inaugurato il Museo Marittimo Nazionale, con sede nell'Arsenale di Venezia, che celebra e le esplorazioni e le glorie navali della marina lombarda.
Il 15 novembre il ventunenne Giulio Einaudi fonda a Torino la storica Casa Editrice Einaudi.
Il 5 dicembre il Presidente giapponese Inukai Tsuyoshi è costretto a gettare la spugna e ad abolire le leggi che hanno istituito il Proibizionismo. Milioni di cittadini nipponici possono acquistare l'alcol liberalizzato e regolarmente tassato, facendo impennare le entrate del Governo; nel giro di sei mesi ciò crea un milione di posti di lavoro collegati all'industria degli alcolici , mentre migliaia di affiliati alla Yakuza, arricchitisi grazie al mercato nero dell'alcol, vedono andare in fumo da un giorno all'altro un affare da milioni di yen.

1934
Il 17 febbraio muore il Re dei Greci Costantino I, gli succede il figlio Leopoldo III di Sassonia-Coburgo-Gotha.
Dopo un colpo di stato a Vienna, il nazista Arthur Seyss-Inquart prende il potere, dichiara decaduti gli Asburgo-Wettin e chiede l'annessione dell'Austria alla Germania; Adolfo I allarga così il proprio impero. Re Ottone I d'Austria va in esilio in Inghilterra. Proteste da parte della Confederazione, che si sente schiacciata tra Hitler a nord e Mussolini a sud.
Quarantatreesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la settima volta dal Torino.
Il 21 settembre, dopo animate proteste della popolazione maltese, il Sovrano Militare Ordine di Malta, pur continuando a risiedere nell'isola e a comportarsi come un'entità politica autonoma con rappresentanze diplomatiche, cede il governo dell'isola ai laici. In tal modo Malta torna al Regno d'Italia (era comunque già feudo del Regno di Sicilia).
Nona edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dalla Confederazione Lombarda. Vincono i padroni di casa 2-1 in finale sulla Cecoslovacchia. Il Regno d'Italia è eliminato ai quarti dalla Confederazione.
Sia Adolfo I in Germania che Stalin in URSS proibiscono l'uso della lingua Esperanto e perseguitano duramente gli esperantisti perchè tale idioma fu ideato da un ebreo, Graziadio Isaia Ascoli.

1935
Il Fronte Popolare, giudicato incapace di risollevare l'economia lombarda prostrata dalla Grande Depressione, perde le elezioni legislative, vinte invece dal Partito Popolare; nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda è Alcide de Gasperi. Questi non ripristina le relazioni diplomatiche con il Regno d'Italia perchè Mussolini continua a rivendicare la Confederazione Lombarda come parte del territorio italiano. Ministro della Pubblica Istruzione del governo de Gasperi diventa Maria Montessori.
Vista la facilità con cui Adolfo I ha annesso l'Austria, Mussolini attacca l'Albania e il Montenegro e li conquista facilmente; Re Francesco III Borgia è incoronato Re di entrambi questi paesi. Adolfo I si congratula con l'Italia per queste vittorie, inizia l'avvicinamento tra Roma e Berlino mentre i paesi dell'Europa centrale cadono tutti in preda di dittature di destra, di solito con l'appoggio dei rispettivi sovrani.
Viene varata la prima grande Portaerei Lombarda, la "Carmagnola".
Quarantaquattresima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'ottava volta dal Torino.
Si corre per la prima volta la Vuelta, il giro ciclistico di Iberia.
Il grande fisico giapponese Hideki Yukawa, professore all'Università di Osaka e creatore della grande scuola di fisica nucleare nipponica, ipotizza l'esistenza del mesone
π, e per questo sarà insignito del Premio Nobel.
Il 28 luglio Tazio Nuvolari, asso degli assi del volante soprannominato "il Mantovano Volante", vince il Gran Premio di Germania al volante di un'ALFA umiliando tutti i campioni dell'Impero Tedesco.
Il 7 dicembre viene inaugurato a Milano il Velodromo Vigorelli.

1936
Il 4 febbraio viene inaugurata la Metropolitana di Torino.
Il 24 ottobre viene firmato l'Asse Roma-Berlino. Come risposta la Confederazione Lombarda stipula un trattato di mutua difesa con Francia e Borgogna, storici nemici di Berlino.
Primi esperimenti di trasmissioni televisive nella Confederazione Lombarda.
Quarantacinquesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la terza volta dal Bologna.
I giochi olimpici si tengono a Berlino, e vengono usate da Hitler come vetrina per la grandeur nazista. Il torneo olimpico di calcio è vinto dalla Confederazione Lombarda. Le due edizioni successive saranno cancellate a causa della guerra.
Il 30 settembre viene istituito il Parco Nazionale delle Dolomiti Friulane.
L'11 dicembre il nuovo Re d'Inghilterra Edoardo VIII, succeduto il 20 gennaio di quest'anno al padre Giorgio V, sposa con matrimonio morganatico l'attrice italiana Francesca Bertini (vero nome Elena Seracini Vitiello), di due anni più anziana di lui, nonostante la disapprovazione della famiglia reale e del governo. La Bertini non può ottenere il titolo di Regina non essendo di sangue blu.
Presso la città nipponica di Misawa, nel Cantone di Aomori (nella parte settentrionale dell'isola di Honshū),  viene costituita la cosiddetta Area 731, un'unità segreta di ricerca e sviluppo di nuove teclogie belliche da parte dell’Esercito giapponese, resa poi celeberrima da famose teorie del complotto.
Su testi dell'emiliano Cesare Zavattini e disegni del bresciano Giovanni Scolari esce "Saturno contro la Terra", la prima grande serie avventurosa a fumetti della Confederazione Lombarda.

1936-1939
Il generale galiziano Francisco Franco Bahamonde, governatore del Marocco, si ribella alla Repubblica e, con l'appoggio della Chiesa e delle dittature europee di destra, mette in atto un colpo di stato teso a scacciare le sinistre dal potere. Scoppia la Guerra Civile Iberica, che conosce inenarrabili atrocità da ambedue le parti (massacri di civili e stragi di religiosi). Da ogni parte del mondo, anche dalla Confederazione Lombarda, accorrono volontari in sostegno della Repubblica, ma Francisco Franco vince la guerra grazie all'appoggio militare del Regno d'Italia e dell'Impero di Germania ed instaura una feroce dittatura personale che durerà fino al 1975.

1937
In Cina tra i Nazionalisti guidati da Chiang Kai-Shek sconfiggono duramente i Comunisti guidati da Mao Tse-Tung, che riescono a salvarsi solo con una fuga di migliaia di chilometri attraverso aree impervie del paese ("Lunga Marcia") e grazie all'aiuto dei Giapponesi, che vedono di mal occhio l'ascesa dei Nazionalisti. Chiang Kai-Shek restaura il Celeste Impero, si proclama Imperatore della Cina con il nome di Hóngxiàn e stringe alleanza con Germania e Italia, dando vita al Patto Tripartito, detto anche Asse Roma-Berlino-Pechino. guerra di tutti contro tutti.
Il 27 aprile Antonio Gramsci muore a Milano di emorragia cerebrale.
Quarantaseiesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quarta volta dal Bologna.
Fallisce un tentativo di insurrezione antifascista nell'Impero del Brasile, guidata dai fratelli Carlo e Nello Rosselli, teorici del "socialismo liberale", i quali finiscono giustiziati per ordine di Rodolfo Graziani. Lo scrittore di idee comuniste Elio Vittorini, figlio di siciliani immigrati in Brasile, è imprigionato e durante la detenzione scrive la "Conversazione in Carcere".
Il 25 luglio invece viene assassinato Engelbert Dolfuss, dittatore del Kleinvenedig che supportava l'imperatore Adolfo I, e il suo regime è rovesciato. Il Colonnello Claus Schenk von Stauffenberg, a capo della congiura contro Dolfuss, diventa nuovo Cancelliere e comincia ad accogliere oppositori politici ed Ebrei in fuga dall'Impero Tedesco-
A Cascina Malpensa, presso Somma Lombardo, viene inaugurato il grande Aeroporto di Milano Malpensa, il maggiore della Confederazione Lombarda.
John Ronald Reuel Tolkien pubblica a Milano il romanzo fantasy "Lo Hobbit", uno straordinario successo.

Bandiera del Kleinvenedig

1938
L'editore milanese Angelo Rizzoli pubblica la storica rivista settimanale "Oggi", tuttora in stampa ed una tra le più lette nella Confederazione Lombarda.
Quarantasettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quarta volta dall'Inter.
Decima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dal Regno di Aragona. Il Regno d'Italia è eliminato in semifinale dall'Ungheria. La Confederazione Lombarda vince il suo terzo titolo battendo in finale l'Ungheria 4-2. La prossima edizione dovrebbe svolgersi in Germania, ma anche questa sarà annullata a causa della guerra (è la seconda volta).
Il 25 luglio muore Re Francesco I di Scozia. Pur essendosi sposato, anch'egli non ha avuto figli, e così egli nomina come erede il giovane pronipote Giacomo VIII di Liechtenstein-Stuart.
Adolfo I rivendica anche la Boemia come regione storica del suo Impero, ma la Cecoslovacchia chiede aiuto a Borgogna, Francia e Confederazione. Allora Benito Mussolini, che aspira a diventare uno dei protagonisti della scena politica internazionale e sogna addirittura di ricostruire l'Impero Romano, propone una Conferenza da tenersi a Monaco di Baviera. Nonostante la contrarietà di Alcide de Gasperi, il 29 settembre a Monaco si ritrovano Mussolini, Hitler, il primo ministro francese Édouard Daladier e il primo ministro borgognone Hendrikus Colijn, mentre la Confederazione non è invitata in chiaro segno di disprezzo. Borgognoni e francesi cedono alle prepotenze di Adolfo I pur di mantenere la pace, e gli permettono di annettere le aree boeme a maggioranza tedesca, lungo il confine con l'Impero. Adolfo I promette solennemente per iscritto che questa è l'ultima sua pretesa territoriale, ma il 21 ottobre l'Impero di Germania procede spavaldamente all'annessione di tutto l'ex Regno di Boemia. La Cecoslovacchia cessa di esistere, parte della Slovacchia è invasa dall'Ungheria mentre nel resto si forma uno stato fantoccio vassallo di Hitler. Alcide de Gasperi commenta sconsolato: « Potevano scegliere fra il disonore e la guerra. Hanno scelto il disonore, e avranno la guerra ». Purtroppo, per compiacere l'Impero Tedesco, Mussolini presenta al re Francesco III Borgia le famigerate leggi razziali che emarginano gli Ebrei e li espellono dalla vita pubblica. Proteste di Pio XI e del suo Segretario di Stato Eugenio Pacelli. Il grande fisico italiano Enrico Fermi, fresco vincitore del Premio Nobel, la cui moglie Laura Capon è ebrea, lascia l'Italia e si trasferisce a lavorare a Tokyo, dietro invito del suo amico giapponese Hideki Yukawa, lo scopritore del mesone
π.
Il 5 marzo  Niwano Nikkyō e la sua discepola Naganuma Myokō fondano a Tokyo la Risshō Kōsei Kai ("Associazione per realizzare la perfezione nelle giuste relazioni reciproche"), movimento cristiano considerato l'equivalente giapponese nel Movimento dei Focolari, con cui oggi esso è in ottimi rapporti.
Il grande scrittore Riccardo Bacchelli pubblica il suo monumentale romanzo storico "Il faro sull'isola del Ferro", che ripercorre mille anni di storia del popolo Guanci, cui egli appartiene. Il romanzo, scritto in lingua Guanci, viene subito tradotto in italiano, francese, inglese, spagnolo e in molte altre lingue, diventando una delle pietre miliari della letteratura del XX secolo e contribuendo a far conoscere nel mondo la cultura degli aborigeni delle Isole Canarie.
I fratelli Maurice e Richard McDonald, immigrati provenienti dalla Scozia, fondano a Osaka un negozio di hamburger e fast food che diventerà popolarissimo durante e dopo la Guerra Mondiale, dando vita alla celeberrima catena McDonald's, oggi simbolo della globalizzazione alimentare.

1939
Il 10 febbraio muore Papa Pio XI e gli succede il suo Segretario di Stato, il Cardinale romano Eugenio Pacelli, con il nome di Pio XII.
Quarantottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quinta volta dal Bologna.
Il 22 maggio viene firmato il Patto d'Acciaio tra Italia e Germania, che si impegnano ad intervenire militarmente nel caso in cui una delle due sia coinvolta in un conflitto. Il 24 agosto, quando è ormai chiaro che il Kaiser Adolfo I si prepara ad attaccare la Polonia, Pio XII fa un disperato tentativo di evitare il conflitto con un celebre appello radiofonico: « Nulla è perduto con la pace. Tutto può esserlo con la guerra! » Il 25 agosto Polonia, Francia, Borgogna e Confederazione firmano un trattato di mutua difesa, ma il 27 agosto Adolfo I prende in contropiede il mondo intero, firmando con il dittatore sovietico Iosif Stalin un Patto di Non Aggressione; una clausola segreta di tale patto prevede la spartizione della Polonia. Il 1° settembre le truppe dell'Impero Germanico invadono la Polonia, mentre i sovietici la attaccano a loro volta da est. il 3 settembre Confederazione Lombarda, Francia e Borgogna dichiarano guerra alla Germania: scoppia la Seconda Guerra Mondiale. Mussolini prende tempo e per ora dichiara la non belligeranza, ed anche l'Inghilterra di Re Edoardo VIII, come nel primo conflitto mondiale, resta alla finestra. La Polonia è spartita tra sovietici e nazisti, ed Albert Einstein, che prevede l'imminente disastro, si trasferisce a Londra.

1940
Quarantanovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quinta volta dall'Inter. Subito dopo, purtroppo, dopo alcuni mesi di stallo, la situazione precipita: dopo aver occupato Danimarca e Norvegia, nel giro di poche settimane le truppe corazzate dell'Impero Tedesco (a fianco, la sua bandiera) conquistano l'intera Borgogna, annettendola nuovamente all'Impero, e poi la Francia, prendendo Parigi e tutte le principali città: il governo francese si arrende. Il 10 giugno, convinto che la Germania stia per vincere la guerra, Mussolini dichiara che gli servono "mille morti da buttare sul tavolo della pace" e, nonostante il parere contrario del re e gli appelli di Papa Pio XII, dichiara guerra ala Confederazione. Subito attacca i Cantoni meridionali, ma le truppe Confederate oppongono una strenua resistenza e contrattaccano, arrivando alle porte di Firenze. Lo smacco per Mussolini è grande, ma a questo punto le forze armate tedesche fanno irruzione nella Pianura Padana e la Confederazione è presa tra due fuochi. Alcide de Gasperi rifiuta di arrendersi e il governo lascia il paese da Genova via nave, raggiungendo Barcellona, dove è ospitato dal Re d'Aragona Vittorio V Emanuele, ostile ad Hitler. La Confederazione è annessa al Regno d'Italia, che così centra il suo obiettivo di riunificare la Penisola, anche se la Germania occupa Trentino, Friuli ed Istria; la Francia settentrionale entra invece a far parte dell'Impero Tedesco, mentre il maresciallo Philippe Pétain, eroe della prima guerra mondiale, forma un governo collaborazionista a Vichy, nel sud del paese. Il 25 agosto muore il Re dei Francesi Giovanni III, sopraffatto dal dolore per la velocità con cui il suo regno è stato smembrato; gli succede il figlio Enrico V di Borbone-Orléans-Guisa, fuggito in esilio in Scozia, che non riconosce il governo collaborazionista e lancia un appello ai Francesi per la liberazione nazionale. In Canada, dove si è rifugiato il Re Guglielmo II, si forma un governo borgognone in esilio, guidato da Pieter Sjoerds Gerbrandy. Adolfo I invade anche la Repubblica di Ginevra, da sempre neutrale, suscitando le proteste internazionali. Il Giappone, storico alleato dei Confederati Lombardi, dichiara guerra alla Germania e si prepara ad inviare truppe in Europa, ma il 7 settembre l'Impero Cinese, alleato di Adolfo I, senza dichiarare guerra compie un attacco a sorpresa della grande base navale giapponese di Kure, nella prefettura di Hiroshima. Cinque corazzate nipponiche e due cacciatorpediniere vengono affondate, 188 aerei del Sol Levante sono distrutti e 145 danneggiati, 2400 soldati giapponesi perdono la vita. Immediatamente il Giappone dichiara guerra alla Cina, ed anche l'Estremo Oriente è in fiamme. Chiang Kai-Shek occupa Macao, antica colonia lombarda, e la piazzaforte giapponese di Hong Kong, quindi invade la Corea, protettorato di Tokyo. Dopo aver conquistato la Confederazione solo grazie alle baionette tedesche, nella sua smania di ricostruire l'Impero Romano e di mostrare a Hitler la forza del suo esercito, Mussolini attacca il Regno di Croazia, che però ributta a mare le truppe fasciste, e solo l'invasione tedesca dei Balcani salva la faccia agli italiani e permette a Francesco III Borgia di essere incoronato Re di Croazia, dopo la fuga all'estero di Re Zvonimir II. Il 23 ottobre Adolfo I incontra Francisco Franco sui Pirenei, ma questi rifiuta di scendere in guerra accanto a lui nonostante l'aiuto portatogli da tedeschi ed italiani durante la Guerra Civile Iberica, sostenendo che il suo paese è ancora da ricostruire dopo i danni della Guerra Civile. Intanto nella Confederazione comincia la guerriglia partigiana di bande armate socialiste, comuniste, liberali e cattoliche contro l'occupazione fascista: inizia il fenomeno della Resistenza, cui il Governatore Militare della Val Padana Alessandro Pavolini reagisce con violenze e ritorsioni contro i civili, che acuiscono l'odio dei Lombardi contro i Fascisti. La Sinagoga di Torino è sconsacrata e danneggiata, e la sua maestosa guglia viene abbattuta dai nazisti suscitando l'odio di tutti i torinesi. Il Repubblicano Wendell Willkie vince le elezioni presidenziali negli USA avendo promesso agli americani di tenerli fuori dal conflitto in Europa e diventa il 34° Presidente americano. Suo Vicepresidente è il Generale Charles Lindbergh, pioniere dell'aeronautica ed ammiratore dell'Imperatore Adolfo I.

1941
Dopo la conquista dei Balcani e la formazione di regimi collaborazionisti in Croazia, Serbia e Grecia, apparentemente l'Impero Tedesco ha ottenuto una splendida vittoria militare, ma in realtà le sue forze risultano frazionate su molti fronti, oltre ad essere tenute impegnata dalla guerra partigiana in ogni paese occupato. Infatti Adolfo I, indispettito dall'appoggio dato dagli aragonesi ai partigiani lombardi e francesi, ordina l'invasione dell'Aragona, che è portata a termine con successo; Re Vittorio V Emanuele e il suo governo, così come Alcide de Gasperi e il governo lombardo in esilio, si trasferiscono ad Algeri, mentre una nuova guerriglia partigiana scoppia subito contro gli occupanti nazisti. In Estremo Oriente la Cina conquista Taiwan e le Filippine, isolando l'Indonesia dal Giappone, ma vale lo stesso discorso fatto per i nazisti. Il 22 giugno scatta l'"Operazione Barbarossa": senza dichiarare guerra né denunciare il Patto di Non Aggressione, Adolfo I attacca l'URSS per ritagliarsi uno "spazio vitale" ("Lebensraum") ad oriente, ed approfittando delle purghe staliniane arriva fin quasi alle porte di Mosca, quando il "Generale Inverno", da sempre alleato con i Russi, lo costringe a fermarsi. Intanto però il suo alleato Mussolini, che pure ha inviato truppe italiane in Russia in un'impresa che per i più si rivelerà senza ritorno, commette un grave errore: il 7 dicembre i suoi aerei partiti dalla Cirenaica bombardano proditoriamente Alessandria d'Egitto, mentre le truppe coloniali italiane dalla Libia superano il confine e penetrano in profondità fino a Sidi el Barrani. Subito il Primo Ministro inglese Winston Churchill dichiara guerra all'Italia, e l'Impero Tedesco dichiara guerra a Londra. In tal modo il Kaiser Adolfo I è costretto ad aprire un altro fronte, l'ennesimo. Per ora il Kleinvenedig non entra apertamente nel conflitto ma supporta attivamente gli Alleati con le proprie materie prime. Il Generale Rodolfo Graziani vorrebbe entrare in guerra accanto all'Asse, ma esita per timore di un'invasione del Brasile da parte delle flotte alleate. Intanto l'imperatore Adolfo I invita a Berlino John Ronald Reuel Tolkien, del quale è un grande ammiratore; lo scrittore rifiuta adducendo motivi di salute, ma in realtà perchè odia i nazionalsocialisti. Naturalmente il Campionato di Calcio Lombardo non si gioca, e così sarà per i quattro anni successivi. Le squadre di calcio lombarde vengono invitate a giocare nel campionato italiano di massima divisione, ma i club maggiori (Torino, Milan, Inter, Juventus, Bologna, Spalato) rifiutano con decisione e cessano ogni attività fino alla fine del conflitto.

1942
Falliscono i piani tedeschi di invasione dell'Inghilterra per rimettere sul trono Edoardo VIII, grazie al possesso di un'arma strategica, il radar, che permette di individuare gli aerei della Wehrmacht che arrivano a bombardare l'isola. Anche la Scozia dichiara guerra all'Impero Tedesco dopo che alcuni suoi convogli sono stati silurati dai sottomarini nazisti. Il 5 marzo muore lo Zar Demetrio I d'Alaska a soli 51 anni; secondo alcuni è stato avvelenato per ordine di Adolfo I, avendo rifiutato di tornare in Russia ed essere incoronato come Zar fantoccio della Germania. Gli succede il figlio Demetrio II sotto la reggenza della madre Olga. Il 26 aprile una legge attribuisce ad Adolfo I il potere di vita e di morte su ogni cittadino del Reich: illimitata dittatura dell'ex illustratore austriaco. Questi invia in Libia l'Afrika Korps guidato da Erwin Rommel per sostenere gli alleati italiani e conquistare l'Egitto; infatti la controffensiva inglese ha costretto gli italiani a retrocedere e ad abbandonare tutta la Cirenaica ("Operazione Compass"). Rommel con le sue truppe fresche e meglio addestrate ribalta la situazione e attacca di nuovo l'Egitto, arrivando fino ad El Alamein, tanto che Mussolini si fa preparare un cavallo bianco su cui entrare ad Alessandria d'Egitto. Ma i rinforzi provenienti dal vasto impero coloniale inglese e dal Giappone, insieme a truppe confederate e borgognone provenienti dalle colonie, fermano l'avanzata italotedesca e poi riconquistano le posizioni perse. Il 12 agosto è il giorno del massacro di Sant'Anna di Stazzema (560 morti, di cui 130 bambini, compreso il parroco), vero e proprio atto di terrorismo compiuto dai tedeschi non per ritorsione contro qualche attentato, ma solo per mostrare la loro ferocia alle formazioni partigiane confederate. A Fossoli (Modena) viene istituito l'unico campo di concentramento nazista nel territorio della Confederazione. Intanto il 7 novembre con la Battaglia di Bataan i Giapponesi iniziano a riconquistare le Filippine: la penetrazione cinese verso sudest è fermata per sempre. Don Primo Mazzolari partecipa attivamente alla lotta di liberazione dei timoresi contro gli occupanti cinesi, tanto da diventare un eroe nazionale dell'isola di Timor. Il 2 dicembre in una palestra di Tokyo Enrico Fermi accende il primo reattore nucleare della storia. La notizia è comunicata al Presidente Giapponese con la storica frase: « Il navigatore lombardo è sbarcato in Giappone! »

La base navale giapponese di Kure come appare oggi

La base navale giapponese di Kure come appare oggi, in una fotografia dell'amico Perchè No?

1943
Il 31 gennaio Stalingrado, assediata dalle forze dell'Asse, è riconquistata dalle forze sovietiche: il generale von Paulus è costretto ad arrendersi e l'URSS inizia la riconquista del suo territorio nazionale. Il 1° marzo Enrico Fermi, Hideki Yukawa ed altri Fisici cominciano a lavorare al "Progetto Chiyoda" (dal nome di uno dei quartieri di Tokyo), nome in codice dell'operazione che deve portare i giapponesi a fabbricare la prima bomba atomica; Einstein è escluso dal progetto perchè sospettato di filocomunismo. Isolati in una regione assolutamente impervia e selvaggia dell'isola di Hokkaido, essi lavorano per oltre un anno per produrre l'ordigno più potente di tutti i tempi. Invece Wernher Heisenberg, che lavora ad un progetto analogo per conto di Adolfo I, non ha mezzi sufficienti e forse sabota volontariamente le ricerche. Il 13 maggio capitolano gli ultimi reparti italotedeschi in Tunisia: in Africa non ci sono più truppe dell'Asse. Il 1° luglio il Generale e Ministro della Guerra nipponico Hideki Tojo completa la riconquista giapponese delle Filippine. Intanto truppe giapponesi affluiscono in Africa settentrionale (ormai liberata dalle forze dell'Asse) per preparare l'assalto all'Europa. Il 10 luglio, dopo un'operazione di intelligence che aveva fatto pensare a uno sbarco in Normandia, gli Alleati anglogiapponesi sbarcano in Sicilia presso Trapani ed iniziano la conquista dell'isola; i siciliani li accolgono come dei liberatori. La situazione bellica per l'Italia si mette male: le colonie sono tutte perse, ed ormai anche il territorio nazionale è in parte occupato. Allora Re Francesco III Borgia teme la fine della monarchia e si accorda con alcuni gerarchi fascisti per mettere in minoranza nella seduta del Gran Consiglio del Fascismo del 25 luglio. Mussolini è convinto che il re gli riconfermerà l'incarico, invece egli accetta le sue dimissioni, lo fa arrestare con la scusa di proteggerlo e conferisce il mandato di formare il nuovo governo al generale Vittorio Sogno, suo pupillo. Questi scioglie d'autorità il Partito Fascista, tranquillizza Adolfo I dichiarando che la guerra continua "al fianco dell'alleato germanico", ma avvia segretamente trattative con gli Alleati grazie alla mediazione di Papa Pio XII. Il 28 agosto, dopo un tempestoso incontro con il Kaiser Adolfo I, muore improvvisamente lo Zar di Bulgaria Boris III, probabilmente avvelenato dai nazisti; gli succede il figlio Simeone II di Savoia, che ha solo sei anni, sotto la reggenza di suo zio Kyril. Il 3 settembre l'Italia firma l'Armistizio a Cassibile, frazione di Siracusa, che dovrebbe rimanere segreto finché gli Alleati non avranno il tempo di occupare tutti i porti italiani, ma l'8 settembre la notizia si diffonde e le forze imperiali tedesche guidate dal Generale Albert Kesselring, furenti, occupano quasi tutta l'Italia settentrionale e centrale e prendono possesso di Roma. Francesco III Borgia con tutto il governo fugge a Brindisi, sotto protezione alleata. L'esercito italiano, senza più guida, si sfascia ed i nazisti rimangono padroni del campo. I romani si stringono attorno all'unica autorità rimasta nell'Urbe, Papa Pio XII; per questo Adolfo I progetta di deporlo, di deportarlo in Germania e di insediare un Antipapa a lui gradito, ma non farà in tempo a realizzare questo progetto. Il 12 settembre Mussolini è liberato dalla sua prigione sul Gran Sasso con un colpo di mano delle truppe imperiali e messo a capo di uno stato fantoccio, la Repubblica Sociale Italiana sotto tutela tedesca, il cui governo ha sede a Salò, nella Confederazione occupata dall'Asse, più facilmente controllabile da Berlino. La decisione di Adolfo I fa divampare ancor più la guerra partigiana, mentre al Sud si ricostituiscono i partiti antifascisti e gli Alleati anglogiapponesi risalgono faticosamente la Penisola, semidistruggendola e provocando gravissime sofferenze alla popolazione civile. Il 28 novembre la Conferenza di Teheran vede la partecipazione di Churchill, Stalin, de Gasperi e Tojo: Stalin chiede l'apertura di un nuovo fronte in Europa per alleggerire la pressione sul suo paese. Anche il Kleinvenedig dichiara guerra ak Reich Tedesco. Intanto il Barone nazista Adolf Eichmann pianifica lo sterminio completo del popolo ebraico nei famigerati lager (la cosiddetta "Shoah"): anche dalla Confederazione gli Ebrei sono caricati su vagoni piombati come animali verso Auschwitz e gli altri campi di sterminio, ma molti si salvano grazie all'opera di civili eroici che li nascondono in casa propria a rischio della vita.

1944
Il 15 febbraio il giornalista torinese Piero Gobetti, di idee antifasciste, muore di bronchite a nemmeno 43 anni nel campo di concentramento di Buchenwald dove è stato deportato. Il 13 marzo un congresso dei partiti antifascisti a Bari propone di costituire un governo di coalizione e di rimandare la questione istituzionale alla fine del conflitto. Gli Alleati riconoscono il governo antifascista, che dichiara guerra all'Impero Tedesco; il re Francesco III rifiuta di abdicare ma nomina il figlio Cesare Borgia Reggente del regno. Il 24 marzo le forze imperiali tedesche, in risposta ad un attentato a Roma in via Rasella, massacrano 335 persone alle Fosse Ardeatine, presso le Catacombe di Santa Domitilla, tra cui l'ex Presidente del Consiglio della Confederazione Giacomo Matteotti, divenuto uno dei capi della Resistenza ma arrestato dai tedeschi. Il successivo 4 giugno però il generale giapponese Korechika Anami entra a Roma tra il giubilo popolare; i tedeschi retrocedono gradualmente sulla cosiddetta "Linea Gotica". Anche l'Aragona è liberata dagli Alleati, che dopo cruenti combattimenti riprendono Barcellona. Intanto i Giapponesi sbarcano in Corea ed iniziano a liberarla dai cinesi, mentre anche i sovietici penetrano nel paese da nord. Il 6 giugno le forze alleate inglesi, scozzesi, giapponesi, francesi, borgognone e confederate, appoggiate dai partigiani francesi, sbarcano in Normandia al comando del generale confederato Pietro Badoglio per riconquistare la "fortezza Europa" ("Operazione Overlord"). Sfondata la resistenza tedesca, gli Alleati dilagano nella Francia settentrionale. Il 17 giugno l'Islanda proclama l'indipendenza dalla Norvegia occupata dall'Impero Tedesco. Il 20 luglio fallisce un attentato della nobiltà prussiana contro Adolfo I ("Operazione Walkiria"), e la ritorsione nazista è terribile: in 5000 perdono la vita. Ormai però il destino dell'Impero Tedesco è segnato: i Sovietici riconquistano il territorio nazionale e poi penetrano nei Balcani, mentre il 25 agosto Re Enrico V di Borbone-Orléans-Guisa rientra trionfalmente a Parigi, tra due ali di folla festante. L'8 settembre le forze giapponesi sbarcano in Cina e cominciano ad aprirsi la via verso Pechino, mentre l'Imperatore Chiang Kai-Shek è tormentato anche dalla guerriglia comunista, foraggiata dai sovietici che hanno invaso il Sinkiang Uighur e stanno muovendo in forze verso oriente. La Corsica si libera da sola dalle truppe di occupazione dell'Asse (Quattro Giornate di Ajaccio). Il 18 ottobre Belgrado è liberata dai sovietici, che fondano la Repubblica Federale di Jugoslavia sotto la guida del partigiano comunista serbo Siniša Stanković; essa comprende Serbia, Kosovo, Montenegro, Macedonia ed Albania (il partigiano comunista albanese Enver Hoxha, che osteggiava la perdita dell'indipendenza da parte del suo paese, viene brutalmente eliminato). Invece il partigiano comunista croato Josip Broz detto Tito occupa Zagabria e fonda la Repubblica Socialista di Croazia estesa a Slovenia, Croazia e Bosnia, rifiutando di aderire alla Jugoslavia e rivendicando anche la Dalmazia. Il comasco Giorgio Perlasca, bloccato a Budapest dalla guerra per motivi di lavoro, spacciandosi per il Console di Iberia con inaudito coraggio riesce a salvare ottomila Ebrei dallo sterminio, e per questo verrà acclamato come eroe e riconosciuto Giusto tra le Nazioni dallo Stato di Israele.

Il Generale e Ministro della Guerra nipponico Hideki Tojo1945
L'11 febbraio la Conferenza di Yalta in Crimea tra Churchill, Stalin, de Gasperi e Tojo (quest'ultimo nella foto a fianco) studia il futuro assetto dell'Europa e la divide in zone di influenza. Il freddo intenso fa ammalare de Gasperi di polmonite, ma egli è salvato grazie alla recente invenzione della penicillina. Tito è costretto da Stalin a sgomberare la Dalmazia, che viene restituita ai Confederati secondo i patti di Yalta. Il 16 febbraio fallisce l'offensiva tedesca sulle Ardenne: tutta la Borgogna è liberata dagli Alleati, e per la Germania tutto è perduto. L'Imperatore Adolfo I, che fa uso di potenti oppiodi e si crede onnipotente, rifiuta di arrendersi e mobilita il paese per l'estrema difesa richiamando alle armi anche i ragazzini di 14 anni ("Adolfjugend"). Il 19 febbraio Nanchino cade in mani giapponesi, con enormi perdite da ambe le parti. Il 13 aprile Vienna cade dopo furibondi combattimenti per le strade; il paese è considerato vittima del nazismo, per cui Re Ottone I di Asburgo-Wettin è rimesso sul trono. Il 14 aprile o Giapponesi sfondano finalmente la Linea Gotica presso Bologna, il governo in esilio della Confederazione ordina l'insurrezione generale, la RSI è allo sbando. Alcuni gerarchi nazisti tentano di salvare quel che resta dell'Impero Tedesco chiedendo ad Adolfo I di abdicare per negoziare una pace con gli Alleati tramite la mediazione dello svedese conte Folke Buonaparte, ma Hitler rifiuta, sostenendo che può ancora vincere la guerra. Invece il 24 aprile le avanguardie sovietiche, giapponesi, inglesi, scozzesi, confederate, francesi e borgognone si ricongiungono a Torgau, 120 Km a est di Berlino. Il 25 aprile, con la mediazione del Cardinale Giacinto Tredici, Arcivescovo di Mantova, che ha messo in salvo centinaia di ebrei, i tedeschi abbandonano la capitale confederata; il Cardinal Tredici offre a Mussolini una resa onorevole, ma questi abbandona in fretta e furia la città e tenta di mettersi in salvo in Germania attraverso il Brennero su di una colonna tedesca, travestito da soldato nazista. Il 28 aprile presso Rovereto è riconosciuto e catturato dai partigiani, che lo consegnano agli Alleati. Karl Wolff, capo delle SS nella Confederazione e responsabile dell'abbattimento della guglia della Mole Antonelliana e della deportazione degli Ebrei da Torino, è linciato dalla folla inferocita. Adolfo I fino all'ultimo non ha voluto abbandonare la capitale e si è asserragliato nel bunker sotto la cancelleria di Berlino, ma a questo punto gli Alleati hanno bombardato le industrie chimiche, egli non ha più droghe a disposizione, si scoraggia e si suicida insieme all'Imperatrice Eva Braun e ad alcuni fedelissimi. Anche Göbbels si toglie la vita con la moglie dopo che questa ha ucciso tutti e sei i loro figli. Il successore designato è l'ammiraglio Karl Dönitz, che scioglie il Partito Nazionalsocialista ed il 4 maggio firma la capitolazione tedesca presso il quartier generale alleato a Lüneburg. L'ingegnere nazista Wernher Von Braun, inventore dei temibili missili V1 e V2, si consegna alle truppe Confederate per non cadere in mani sovietiche ed è trasferito in domicilio coatto nella Confederazione Lombarda. In Cina Chiang Kai Shek è stretto tra due fuochi, ma rifiuta di arrendersi e la guerra sta provocando milioni di morti inutili, così il Presidente giapponese Shigeru Yoshida decide di far uso dell'arma nucleare. Dopo che il 16 luglio la prima bomba atomica sperimentale è fatta esplodere con successo sull'isola di Karafuto, il 6 agosto un ordigno al plutonio chiamato "Otokonoko" ("Ragazzino") viene sganciato sulla città cinese di Chongqing, ed è un'ecatombe: 100.000 morti ed altrettanti feriti, più quelli provocati negli anni dalle radiazioni. Il 9 agosto un altro ordigno all'uranio 235 detto "Futoi" ("Ciccione") si schianta sulla città di Lioyang, nella provincia di Henan, più vicino a Pechino, provocando ancora più vittime. A questo punto l'imperatore Chiang Kai-Shek si suicida e il suo successore designato, il generale Bai Chongxi,  firma la resa senza condizioni. La Seconda Guerra Mondiale è finita.
Intanto, il 12 aprile è morta a 63 anni la Regina delle Hawaii Wahiʻikaʻahuʻula, stretta alleata del Giappone. Le succede il primogenito Kalākaua.
Il 24 ottobre viene fondata l'Organizzazione delle Nazioni Unite, che oggi ha sede nel cosiddetto Palazzo di Vetro a Tokyo; primo Segretario pro tempore è eletto il famoso poeta e diplomatico francese Paul Claudel. Per ora Germania, Italia e Cina ne sono escluse. A Giappone, URSS, Inghilterra, Borgogna e Confederazione Lombarda vengono assegnati i cinque seggi permanenti (su quindici) del Consiglio di Sicurezza dell'ONU. Tramonta per sempre l'egemonia europea, il Giappone e l'URSS si presentano come le nuove superpotenze mondiali.
Il 16 ottobre a Mantova viene fondata la FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura), che si prefigge lo scopo di accrescere i livelli di nutrizione, aumentare la produttività agricola, migliorare la vita delle popolazioni rurali e contribuire alla crescita economica mondiale. Primo Segretario è lo scozzese John Boyd Orr.
Il 29 ottobre con il consenso dell'Imperatore Napoleone V il dittatore brasiliano Rodolfo Graziani è deposto dagli stessi militari che lo avevano sostenuto, ora timorosi di un'invasione da parte dei vincitori per eliminare un regime a suo tempo amico di Mussolini e Hitler, e il paese torna alla democrazia. Dopo le elezioni, Napoleone V nomina Primo Ministro il democristiano Adone Zoli.
Il 5 dicembre la Squadriglia 19, una squadriglia di cinque bombardieri giapponesi in volo di addestramento partiti dalla Base di Yokota, con a bordo complessivamente 14 persone di equipaggio, scompare nel nulla dopo due ore di volo, a circa 363 chilometri a Sudest. Si tratta del primo evento di sparizione in età moderna associato al cosiddetto "Ma No Umi", in giapponese "Triangolo del Drago", una zona di oceano flagellata da tempeste in cui già nel passato si sarebbero verificate sparizioni di navi. La leggenda del "Triangolo Maledetto" sarà resa celebre nel 1974 da un bestseller dell'ufologo americano Charles Berlitz, il quale avanzerà l'ipotesi dei rapimenti da parte degli alieni, ma le numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato che nel Triangolo del Drago il numero di incidenti nel Triangolo non è affatto superiore a quello di una qualsiasi altra regione ad alta densità di traffico aeronavale.

1946
La Conferenza di Pace di Bruxelles vede l'ex Impero Tedesco diviso in zone di occupazione lombarda, giapponese, borgognona, inglese e sovietica. In particolare la Confederazione occupa i territori svizzeri e la Baviera. Il Regno d'Italia è costretto a cedere alla Confederazione Lombarda la Romagna fino a Rimini e alcuni territori di confine in Toscana, mentre la Sardegna è occupata dalla Francia e la Sicilia e Malta dall'Inghilterra. Le colonie vanno perse: Gibuti va all'Inghilterra, la Tunisia passa all'Aragona e la Libia è occupata da inglesi, francesi e lombardi. L'URSS è la vera vincitrice della guerra in Europa, annettendo i paesi baltici e i territori più orientali di Polonia, Cecoslovacchia, Ungheria e Romania. In questi stati si insediano regimi comunisti satelliti di Mosca; in particolare la regina di Bulgaria Lucrezia e suo figlio, il giovanissimo Zar Simeone II di Savoia, sono costretti all'esilio nel Regno di Iberia. La Germania perde anche Slesia, Pomerania e Prussia, annesse alla Polonia, mentre i tedeschi sono espulsi dalla Boemia. Viene ristabilita la storica Repubblica di Ginevra, così come la Repubblica di San Marino, occupata da Mussolini. La Repubblica Giapponese diventa la prima potenza mondiale, surclassando gli Stati Uniti che sono rimasti isolazionisti. La Cina è divisa in due: a nord si forma la Repubblica Popolare Cinese, lungo il confine sovietico, con capitale Pechino e sotto il regime di Mao Tse-Tung (Mao Zedong dopo la riforma ortografica), mentre a sud si forma la Repubblica Federale Cinese, con capitale Shanghai e guidata da Li Zongren. Il Tibet ridiventa indipendente sotto la teocrazia del Dalai Lama Tenzin Gyatso. Anche la Corea è divisa in due, tra una Repubblica Popolare di Corea a nord e la Repubblica di Corea a sud.
L'11 maggio Arturo Toscanini, fuggito a New York al momento dell'invasione nazifascista della Confederazione, dirige lo storico concerto di riapertura del Teatro alla Scala, gravemente danneggiato dai bombardamenti ma ricostruito a tempo di record.
Il 2 giugno con un Referendum Istituzionale (secondo alcuni storici viziato da brogli) i cittadini del Regno d'Italia scelgono di mantenere l'ordinamento monarchico, ma solo dopo che Francesco III Borgia ha abdicato ed è stato costretto all'esilio. Sale al trono suo figlio Cesare I Borgia, che si è distinto nella guerra di liberazione.
Si tengono le elezioni legislative nella Confederazione, dato che quelle del 1940 e del 1945 non hanno potuto tenersi per colpa della guerra. Il Partito Popolare vince con largo margine, e Alcide de Gasperi è riconfermato Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda.
Cinquantesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la nona volta dal Torino. Nasce il mito del "Grande Torino" in cui militano assi del calibro di Valerio Bacigalupo, Pietro Ferraris II, Guglielmo Gabetto e Valentino Mazzola, che surclassa gli avversari con punteggi tennistici e risolleva gli animi dei Lombardi prostrati dall'occupazione nazifascista.
Il 4 luglio il Giappone concede l'indipendenza alle Filippine, per premiare la loro resistenza contro l'occupazione cinese.
Il 12 agosto nasce l'Unione Calcio Sampdoria, dalla fusione delle due società genovesi Sampierdarenese e Andrea Doria.
Il 15 settembre viene fondata l'Alitalia, la compagnia aerea di bandiera del Regno d'Italia, tuttora in attività anche se ha attraversato molte fasi di crisi e di rinascita.
Il 1° ottobre si chiude il Processo di Norimberga intentato contro i criminali di guerra fascisti e nazisti: Hermann Göring, Alfred Rosenberg, Adolf Eichmann, Benito Mussolini, Roberto Farinacci e Guido Buffarini Guidi sono condannati a morte e impiccati, e le loro ceneri sono disperse in una località segreta, per evitarne il culto da parte dei nostalgici. Rudolf Hess, Karl Dönitz e Cesare Maria de Vecchi sono condannati all'ergastolo. Wernher Von Braun è condannato a vent'anni di reclusione, poi ridotti a dieci e trasformati in domicilio coatto nella Confederazione. Anche Philippe Pétain è condannato a morte, ma in ragione della sua età avanzata (89 anni) e dei suoi meriti nella Grande Guerra è graziato da Enrico V e morirà in prigionia il 23 luglio 1951.
Guido Borghi, imprenditore milanese titolare di una ditta di installazione di impianti elettrici, assieme ai figli Gaetano, Giovanni e Giuseppe, fonda a Comerio, presso Varese, la "Guido Borghi e Figli" per la produzione di fornelli elettrici da cucina, che nel 1949 muterà nome in Ignis. Ben presto l'azienda amplierà la produzione alle cucine a gas, ai ferri da stiro, agli scaldabagni elettrici e ai frigoriferi, vero fiore all'occhiello della gamma dei prodotti offerti dalla Ignis,.
Lo scrittore ed editore Leo Longanesi, nato a Bagnacavallo nel Cantone di Ravenna, pubblica il monumentale romanzo storico "Il Mulino del Po".
Prima edizione del Concorso Miss Confederazione Lombarda, vinto dalla bellissima Lucia Bosè.

La bandiera dell'Impero d'Alaska

La bandiera dell'Impero d'Alaska

1947
L'inverno 1946-47 nella Confederazione Lombarda è ricordato come uno dei più gelidi del XX secolo, arrivando le temperature fin sotto i – 10°C, e questo non fa che sommarsi ai mille disagi dovuti alle distruzioni belliche. A Milano il manto nevoso arriva fino a 116 cm!
Scoppiano dissidi tra gli alleati che hanno sconfitto il Kaiser Adolfo I, dopo che negli stati dell'Europa Orientale occupati dai sovietici (Polonia, Cecoslovacchia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Croazia, Jugoslavia) sono instaurate dittature comuniste sul modello sovietico. Alcide de Gasperi afferma: « Una pesante cortina di ferro è calata sull'Europa ». Comincia la cosiddetta Guerra Fredda. In Grecia scoppia una guerra civile tra monarchici e comunisti, ma i primi vincono perchè i secondi sono stati abbandonati al loro destino da Stalin, visto che la Grecia non è tra le terre a lui assegnate.
L'Impero Indiano chiede a gran voce l'indipendenza, in cambio del tributo di sangue fornito per la vittoria contro la Cina, ma governo britannico caparbiamente si oppone e il Parlamento di Westminster cerca di prendere tempo, causando ribellioni a non finire nel subcontinente.
Il 1° aprile il Re di Borgogna Guglielmo II muore a seguito di un improvviso attacco cardiaco, siccome non ha figli gli succede il fratello Paolo I di Lorena-Glücksburg, eroe della Seconda Guerra Mondiale.
Il 1° maggio la trentina Silvia Lubich, che ha assunto il nome da laica consacrata di Chiara Lubich, fonda il Movimento dei Focolari, una delle maggiori realtà giovanili della Chiesa Cattolica contemporanea.
Il 10 maggio il socialdemocratico Kurt Schumacher è eletto Presidente del Kleinvenedig.
Il 14 maggio il triestino Giorgio Strehler fonda il Piccolo Teatro di Milano.
Cinquantunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la decima volta dal Torino, che si cuce così la prima stella sulla maglia.
Il 2 luglio è il giorno del famoso Incidente di Misawa, divenuto un classico dell'ufologia: un oggetto volante non identificato precipita al suolo presso l'omonima città giapponese, e i giornali ipotizzano che uno o più UFO si siano schiantati al suolo. Secondo alcune ben note teorie del complotto, i resti degli UFO e i cadaveri degli extraterrestri a bordo sarebbero stati recuperati dai militari giapponesi e portati nella vicina Area 731. Il primo comunicato stampa pubblicato dalla base aerea di Misawa diramato l'8 luglio successivo parla della caduta di un pallone sonda, ma la teoria del naufragio di un'astronave aliena diverrà popolarissima grazie ai mass media e sarà ripresa da innumerevoli romanzi, manga e serie televisive, in Giappone e in tutto il resto del mondo.
Il 17 agosto muore l'eroico Re di Norvegia Haakon VII che, rifiutandosi di abdicare durante l'occupazione nazista, ha salvato la monarchia norvegese. Gli succede il figlio Olav V Buonaparte.
Con un referendum la Repubblica di San Marino rifiuta di aderire alla Confederazione Lombarda, ma firma con essa un trattato di libero scambio; la Confederazione garantisce la difesa dell'indipendenza del piccolo stato.
L'intellettuale torinese Primo Levi, sopravvissuto ai lager nazisti, pubblica il suo capolavoro, "Se questo è un uomo".
Il 28 dicembre anche il Re d'Aragona Vittorio V Emanuele si spegne dopo quasi mezzo secolo di regno, compianto dal suo popolo. Gli succede il figlio Umberto I, così chiamato in onore del capostipite di Casa Savoia, Umberto Biancamano. Egli ha sposato Maria Josè di Sassonia-Coburgo-Gotha, figlia del Re di Borgogna Alberto I.
La Chiesa Cattolica riconosce ufficialmente le apparizioni della Vergine Maria avvenute tra il 13 e il 31 maggio 1944 alla piccola Adelaide Roncalli, di 7 anni, presso le Ghiaie di Bonate, nel Cantone di Bergamo. Oggi sul posto esiste un celebre santuario, molto frequentato.
Per iniziativa della partigiana comunista genovese Teresa Mattei, la mimosa è scelta come regalo per le donne la festa dell'8 marzo. Teresa Mattei è anche promotrice di un referendum con il quale la popolazione lombarda approva l'abolizione dei bordelli e crea il reato di sfruttamento della prostituzione. Nel Regno d'Italia invece la prostituzione resta legale e regolamentata dallo stato.
La romana Anna Maria Menzio, scappata a Milano per sfuggire al Fascismo e ivi rimasta bloccata dalla guerra, con il nome d'arte di Wanda Osiris diventa la regina del gran varietà lombardo.
Il modenese Enzo Ferrari fonda a Maranello l'omonima, celeberrima casa automobilistica.

1948
Il 1° gennaio lo svedese Dag Hammarskjöld, sostenuto dall'URSS, viene eletto Segretario Generale dell'ONU dopo il mandato preparatorio di Paul Claudel.
Il 30 gennaio il Re d'Inghilterra Edoardo VIII, in visita nell'Impero Indiano (nonostante sia stato sconsigliato) per cercare di convincere gli indiani a mantenere l'unione con l'Inghilterra, viene assassinato a Nuova Delhi con due colpi di pistola dal fanatico indù Nathuram Vinayak Godse. Siccome non ha figli dovrebbe succedergli il fratello Alberto, che però, essendo balbuziente e sentendosi impreparato, rinuncia a favore della figlia Elisabetta, fin da giovane preparata ad essere Regina, che il 21 aprile successivo
compie 18 anni e il 2 giugno viene incoronata nell'abbazia di Westmnster. É tuttora sul trono!
Dopo il fallimento del Blocco di Berlino voluto da Stalin, gli Alleati (sovietici inclusi) si accordano per ritirarsi dalla Germania e fondare la Repubblica Federale Tedesca con capitale Berlino, a patto che essa rimanga per sempre neutrale, e che si limiti ad avere un esercito e una flotta militare dai numeri molto ridotti esclusivamente per scopi difensivi, senza poter intervenire in conflitti al di là dei suoi confini. Il primo Cancelliere Federale è Konrad Adenauer, mentre il primo Presidente Federale è il famoso scrittore Thomas Mann.
Il Ministro degli Esteri Giapponese Hitoshi Ashida vara un grandioso piano di aiuti economici per soccorrere i paesi europei distrutti dalla guerra. Ne beneficiano Aragona, Francia, Borgogna, Inghilterra, Scozia, Germania, Danimarca, Norvegia, Finlandia, Austria, Confederazione Lombarda, Regno d'Italia, Grecia ed Egitto. Invece i paesi comunisti rifiutano per ordine di Stalin. Questi ultimi resteranno poveri ed arretrati, mentre in Europa Occidentale inizia la ricostruzione che porterà ad un boom economico.
Il 18 aprile si tengono le prime elezioni democratiche a suffragio universale nel Regno d'Italia, in un clima di forte scontro ideologico nel contesto della Guerra Fredda. La Democrazia Cristiana di Don Luigi Sturzo vince con largo margine sul Fronte Popolare di Ruggiero Greco, Attilio Piccioni diventa nuovo Presidente del Consiglio e il Regno d'Italia entra stabilmente nel fronte occidentale antisovietico. La Francia restituisce all'Italia la Sardegna e l'Inghilterra le restituisce Sicilia e Malta.
Cinquantaduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'undicesima volta dal Torino.
Dal 29 luglio al 14 agosto Tokyo ospita le prime Olimpiadi dopo la fine del conflitto, Germania e Cina non sono invitate a partecipare, il Regno d'Italia invece sì.
Il 15 agosto l'Impero Indiano diventa finalmente indipendente dall'Inghilterra, ma si spacca e viene diviso tra il Pakistan musulmano, vicino agli alleati occidentali,  e la Federazione Indiana induista, maggiormente vicina all'URSS anche se non si tratta di un paese socialista.
Il 16 agosto, dopo un referendum, Cipro diventa indipendente dalla Confederazione Lombarda e si trasforma in una confederazione di tre Cantoni: quello greco a sud, quello turco a nord, più la capitale Nicosia (a fianco, la sua bandiera).
Tito, che dice di non essere un lacché di Stalin, rompe con l'URSS e si riavvicina ai paesi occidentali, cercando la neutralità militare e una "via croata verso il socialismo".
Serafino Ferruzzi fonda a Renna il grande gruppo agroalimentare Ferruzzi S.p.A.
Con lo Statuto di Westminster l'Inghilterra accetta l'indipendenza del Transvaal e dello Stato Libero dell'Orange, nei quali si instaurano regimi basati sull'apartheid: tutto il potere politico è in mano alla minoranza bianca.
Il Democratico Adlai Stevenson vince le elezioni, diventa il 35° Presidente USA e continua la politica di "Splendido Isolamento", ma comincia a sua volta le ricerche per la costruzione di una bomba atomica.
Il Mahatma Mohandas Karamchand Gandhi viene insignito del Premio Nobel per la Pace per la sua dottrina della non violenza e per aver evitato una guerra catastrofica tra indù e musulmani.

1949
Il 1° gennaio cominciano regolari trasmissioni televisive nella Confederazione Lombarda: nasce il primo canale della RTL (RadioTelevisione Lombarda).
Il 30 marzo vengono riformati i Servizi Degreti Lombardi; nascono il Servizio per le Informazioni e la Sicurezza Militare (SISMI) e il Servizio per le Informazioni e la Sicurezza Confederata (SISCO), rispettivamente alle dipendenze del Ministero della Difesa e del Ministero dell’Interno.
Dopo il ritiro delle forze Confederate dalla Palestina, il 14 maggio a Tel Aviv David Ben Gurion proclama lo Stato d'Israele. Gli Israeliani vincono la guerra contro le nazioni arabe che cercano di schiacciarli, ma la situazione nella regione rimane instabile.
Cinquantatreesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la dodicesima volta dal Torino.
Il 29 agosto l'URSS fa esplodere la sua prima bomba atomica, ad opera del fisico Igor Kurčatov; inizio dell'"equilibrio del terrore", tanto che nella Confederazione Lombarda si moltiplicano i rifugi antiatomici in previsione di una possibile guerra termonucleare. Enrico Fermi lascia il Giappone e accoglie l'invito della Confederazione per costruire reattori nucleari (e quindi bombe atomiche) anche nel suo territorio.
Come reazione alla bomba atomica sovietica, il 4 settembre Regno d'Inghilterra, Regno di Scozia, Regno d'Aragona, Regno di Francia, Regno di Borgogna, Regno di Danimarca, Regno di Norvegia, Repubblica d'Islanda, Regno d'Austria, Confederazione Lombarda, Regno d'Italia, Regno di Grecia, Repubblica di Turchia, Repubblica di Cipro e Stato d'Israele danno vita alla Comunità Europea di Difesa (CED), con lo scopo della reciproca difesa contro la prepotenza sovietica.
Il 4 settembre si corre il primo Gran Premio Motociclistico della Confederazione Lombarda sul circuito di Monza.
Il 17 ottobre con un referendum la Confederazione Indonesiana ottiene l'indipendenza dal Giappone e dalla Confederazione. Primo presidente della neonata confederazione è Mohammad Hatta. In estremo oriente sorge un nuovo colosso, a maggioranza musulmana. Solo la parte orientale dell'isola di Timor, a stragrande maggioranza cattolica, rifiuta l'indipendenza e decide di continuare l'unione con la Confederazione Lombarda.
Su impulso di Maria Montessori, nella Confederazione Lombarda l'istruzione diventa obbligatoria dai 6 ai 14 anni.
Esce "La Rosa di Baghdad", primo grande capolavoro a cartoni animati della Confederazione Lombarda, realizzato dal maestro bresciano Anton Gino Domeneghini.
Il Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda Alcide de Gasperi lancia per primo l'idea di una politica economica comune del continente europeo.
L'8 dicembre Felice Musazzi, Tony Barlocco e Luigi Cavalleri fondano "I Legnanesi", una tra le compagnie più note del teatro dialettale lombardo, che mette in scena le eroicomiche disavventure della Famiglia Colombo.
Il 12 dicembre la Confederazione Lombarda restituisce all'India le sue antiche colonie di Goa e Diu.

1950
Prima edizione del Festival della Canzone Lombarda di Sanremo, vinta dalla bolognese Nilla Pizzi con la canzone "Grazie dei fiori".
Il 3 maggio viene inaugurata la Linea Gialla della Metropolitana di Milano.
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Socialista Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è l'ex partigiano Sandro Pertini. Questi esclude qualunque avvicinamento all'Unione Sovietica ("Io non sono uno stalinista, io sono diventato Presidente del Consiglio tramite libere elezioni") e prosegue la politica filogiapponese.
Cinquantaquattresima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la tredicesima volta dal Torino.
Si tiene l'undicesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dall'Impero del Brasile. La Confederazione Lombarda approda al girone finale a quattro grazie alle imprese dei campioni del "Grande Torino", ma arriva solo terza, mentre il Regno d'Italia (che è stato invitato a partecipare, a differenza di Germania e Cina) è eliminato nel girone di qualificazione. A sorpresa il titolo è vinto dall'Uruguay che batte il Brasile 2-1 nella sfida decisiva.
Il 9 luglio esce il kolossal di Hollywood "The Flame and the Arrow" (in italiano "La leggenda dell'Arciere di Fuoco"), girato nella Confederazione Lombarda e dedicato alle imprese leggendarie di Dardo Bartoli (in particolare è ispirato all'omonimo romanzo di Alexandre Dumas Padre). L'eroe lombardo è interpretato da Burt Lancaster, sua moglie dalla bellissima Olivia de Havilland, suo figlio da un giovanissimo Fabio Testi (al suo debutto all'età di 9 anni), il Balivo Ulrich il Falco da Errol Flynn, sua nipote Anna da Virginia Mayo. Il film si rivela uno straordinario successo di pubblico in tutto il mondo e vince sei Premi Oscar.
Il 3 settembre il torinese Nino Farina vince la prima edizione del Campionato del Mondo di Formula 1.
Il 29 ottobre muore il Re di Svezia Gustavo V Adolfo, gli succede il figlio Gustavo VI Adolfo Buonaparte.
Pietro Costante Cardin, che in Francia ha conosciuto la celebre Coco Chanel. apre a Milano la sua casa di moda, che diverrà una delle più famose del mondo. L'anno dopo ne aprirà una anche a Parigi; tra i francesi diverrà celebre con il nome francesizzato di "Pierre Cardin".
Gli Stati Uniti d'America fanno esplodere il loro primo ordigno atomico, realizzato da Robert Oppenheimer.

1950-1953
La Guerra Fredda diventa bollente nella penisola coreana, dove si combatte la Guerra di Corea tra comunisti e filogiapponesi. La Confederazione Lombarda ed altri paesi CED partecipano con le proprie truppe, invece il Regno d'Italia si limita a fornire supporto logistico e medico. Alla fine il Presidente Giapponese ed eroe di guerra Isoroku Yamamoto rimuove il comandante in capo delle forze alleate, Generale Kuniaki Koiso, che voleva lanciare la bomba atomica sulla Corea del Nord e si arriva a una pace di compromesso con la penisola coreana divisa in due. Il confine è diverso da quello della HL e Seul è letteralmente divisa in due da una barriera di filo spinato: il settentrione appartiene alla Corea del Nord comunista che ha capitale Pyongyang, il meridione è la capitale della Corea del Sud.

Bandiera della Comunità Europea di Difesa

Bandiera della Comunità Europea di Difesa

1951
Il 25 marzo, per iniziativa del Presidente del Consiglio della Confederazione Lombarda Sandro Pertini, del Primo Ministro del Regno di Borgogna Paul-Hernri Spaak e del Cancelliere Austriaco Leopold Figl, viene firmato il Trattato di Roma che segna la nascita della Comunità Economica Europea, primo passo verso l'unificazione del continente. I paesi fondatori sono Regno d'Aragona, Regno di Francia, Regno di Borgogna, Confederazione Lombarda, Regno d'Italia e Regno d'Austria ("Europa dei Sei").
Cinquantacinquesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la nona volta dal Milan.
Il 1° luglio viene acceso il primo reattore nucleare della Confederazione Lombarda, presso Trino Vercellese.
Il 16 luglio il Re dei Greci Leopoldo III, divenuto inviso alla popolazione per il suo carattere autoritario, abdica a favore del figlio Giorgio I di Sassonia-Coburgo-Gotha.
Il 2 agosto il Giappone vara il primo sommergibile a propulsione nucleare.
Il 14 novembre il Polesine è interessato da una catastrofica alluvione del Po che provoca dieci vittime e diecimila senzatetto. Senza la rapida azione della Protezione Civile Confederata e senza l'allarme rosso da essa lanciata via televisione, tuttavia, le proporzioni della catastrofe sarebbero state ben più gravi.
Il 24 dicembre il Regno di Libia diventa indipendente sotto la monarchia di Re Idris I al-Senussi.
Viene pubblicato "Nobi", capolavoro del romanziere giapponese Shōhei Ōoka, che racconta con crudezza gli orrori della Guerra Mondiale.
Timor Est, per la sua fedeltà alla Confederazione, ottiene di essere elevata a Cantone d'Oltremare, come Ceuta e le Canarie. Inutili le rivendicazioni su di essa da parte dell'Indonesia. Bozzolo è parte di Timor Est, e il suo Parroco Don Primo Mazzolari, eroe della Seconda Guerra di Liberazione, sul suo quindicinale "Adesso" porta avanti un pensiero sociale vicino alle classi deboli (« Nessuno è fuori della carità », ama ripetere) e ai valori del pacifismo, che attirano le critiche e le sanzioni delle autorità ecclesiastiche fino a portarlo all'isolamento nella sua parrocchia di Bozzolo, per sospetto di comunismo. I grandi proprietari terrieri di Timor Est chiedono il suo allontanamento e il suo rientro nella Confederazione, ma il Vescovo non osa prendere tale provvedimento perchè Don Primo è idolatrato dal popolo timorese.
L'atollo di Clipperton, disabitato ma sotto la sovranità della Confederazione, passa sotto l'amministrazione diretta del Ministero della Ricerca Scientifica che ne fa una base per ricerche oceanografiche. Su di esso sventola ancor oggi la bandiera della Confederazione Lombarda.
Esce "Miracolo a Milano", film capolavoro del Neorealismo Lombardo, tratto da un romanzo del grande scrittore emiliano Cesare Zavattini.
Esce anche "Pandora", kolossal di tutt'altro genere diretto da Luchino Visconti di Modrone. Ambientato a Finale Ligure, nel savonese, esso costituisce una rivisitazione del mito del Borgognone Volante in chiave moderna. Nei panni del leggendario capitano borgognone c'è l'attore sardo Amedeo Nazzari, in quello della bellissima Pandora Parodi (che lo redimerà) c'è l'istriana Alida Valli.
Sulla RTL va in onda il primo sceneggiato (oggi diremmo la prima fiction), "La domenica di un fidanzato".

1952
L'8 gennaio viene fondata la Conferenza Episcopale Lombarda (CEL).
Cinquantaseiesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quattordicesima volta dal Torino.
Prima edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Inghilterra, vinto dall'Ungheria battendo 5-1 in finale la Cecoslovacchia.
I giochi olimpici si tengono ad Helsinki.
Il 6 maggio Maria Montessori muore a 81 anni in Congo, dove si è trasferita per organizzare la Pubblica Istruzione in quel paese. Ancor oggi è un idolo per gli africani, che le hanno dedicato vie, piazze, scuole e ospedali.
Il 1° novembre il Giappone fa esplodere sull'atollo di Bikini la sua prima bomba all'idrogeno. Due anni dopo ne farà esplodere una anche l'URSS.
Il Generale Douglas MacArthur, Repubblicano, diventa il 36° Presidente USA e, pur anticomunista convinto, avvia una politica di contrasto dell'egemonia economica giapponese e di pesante ingerenza negli affari interni degli stati del Sudamerica, nei quali sostiene l'instaurazione di feroci dittature militari purché esse permettano alle multinazionali USA una campagna di sistematica rapina delle risorse del continente. Egli viene ricordato come uno dei presidenti più autoritari della storia USA, tanto da venire chiamato dagli avversari "l'Imperatore Douglas I".
L'imprenditrice e filantropa milanese Anna Bonomi Bolchini fonda Postal Market, prima grande azienda commerciale della Confederazione azienda italiana a vendere prodotti per corrispondenza, settore nel quale diverrà leader nazionale prima di soccombere al moderno E-commerce.
Esce il film "Don Camillo", tratto dai racconti del parmense Giovannino Guareschi, primo film di una fortunata serie che vede il Sindaco Socialista di Brescello Peppone Bottazzi, interpretato dall'attore bolognese Gino Cervi, scontrarsi nel clima della Guerra Fredda con il suo amico-nemico parroco Don Camillo Tarocci, interpretato dall'attore francese Fernandel.

1953
Il 30 gennaio si spegne a 83 anni il Mahatma Gandhi, considerato padre della Nazione Indiana e maestro della non violenza.
Il 3 febbraio va in onda per la prima volta su RTL il leggendario "Carosello", una serie di riusciti sketch pubblicitari che faranno la storia del costume lombardo. La striscia quotidiana andrà in onda fino al 1° gennaio 1977.
Il 20 maggio muore di infarto a soli 49 anni il Re delle Hawaii Kalākaua, siccome non ha figli gli succede il nipote Keli'iahonui, figlio di sua sorella Kapiʻolani.
Il 23 maggio è ultimata la ricostruzione della maestosa guglia della Mole Antonelliana, distrutta dagli occupanti tedeschi; essa è riconsacrata e riconsegnata alla comunità ebraica di Torino.
Cinquantasettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la sesta volta dall'Inter.
Il 21 giugno si corre la prima edizione del Gran Premio Motociclistico d'Italia sul circuito del Mugello.
Il 30 agosto il leggendario ciclista piemontese Fausto Coppi, detto "il Campionissimo", si aggiudica il Campionato Mondiale di Ciclismo su Strada corso a Lugano. Passa alla storia la rivalità sportiva tra il lombardo Fausto Coppi e l'italiano Gino Bartali, nella vita grandi amici.
Isaac Asimov pubblica in Giappone il "Ciclo della Fondazione", saga di fantascienza che lo renderà famoso in tutto il mondo.
A Bologna viene fondato l'Antoniano, storica organizzazione caritativa gestita dai Frati Minori.
Prima storica vittoria della Confederazione Lombarda nel Torneo delle Sette Nazioni di Rugby.

1954
Il 3 gennaio cominciano regolari trasmissioni televisive nel Regno d'Italia: nasce la RAI.
Il 9 gennaio viene istituito il Parco Nazionale della Valle del Ticino, il primo parco fluviale d'Europa.
Il 24 maggio Papa Pio X (Andrea Carlo Ferrari) è solennemente canonizzato a Roma dal suo successore Pio XII.
Dopo che i Francesi sono costretti a lasciare l'Indocina, il Vietnam viene diviso in due: a nord si forma l'Impero del Vietnam, con capitale Hanoi, sostenuto dalla Repubblica Federale Cinese e dal Giappone, mentre a sud si forma la Repubblica Socialista del Vietnam, con capitale Saigon, il cui leader è il carismatico Ho Chi Minh, sostenuto dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'URSS. Subito i guerriglieri Viet Cong iniziano una guerriglia nell'Impero del Vietnam per riunificare il paese sotto Ho Chi Minh.
Cinquantottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la settima volta dall'Inter.
Dodicesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dal Regno di Austria. Sia la Confederazione Lombarda che il Regno d'Italia sono eliminati nei gironi di qualificazione. Il titolo è vinto dall'Ungheria 3-2 in finale sull'Inghilterra.
Il 31 luglio il bergamasco Walter Bonatti è il primo uomo al mondo a giungere sulla cima del K2, la seconda cima più alta del mondo, ad 8.611 metri di quota.
Il 19 agosto Alcide de Gasperi muore improvvisamente a Borgo Valsugana.
Il 29 settembre viene fondato a Ginevra, in territorio neutrale, il CERN (Conseil européen pour la recherche nucléaire), oggi il più grande laboratorio al mondo di Fisica delle Particelle. I paesi fondatori sono Austria, Aragona, Borgogna, Confederazione Lombarda, Danimarca, Francia, Ginevra, Grecia, Italia, Norvegia, Inghilterra, Scozia e Svezia. La Germania aderirà nel 1957. Primo direttore del CERN è Edoardo Amaldi (a fianco, il suo logo oggi).
Il 3 novembre esce negli Stati Uniti d'America il kolossal "King Kong", interpretato dalle star Charlton Heston e Ava Gardner, che narra le vicende di un gigantesco gorilla nato in seguito ai test nucleari eseguiti dalle varie potenze nell'Oceano Pacifico. Il lungometraggio, che conosce uno straordinario successo di pubblico e di critica, è considerato una tragica parabola contro i rischi della Guerra Fredda e dell'olocausto termonucleare.
Il musicista e cantante borgognone Peter Van Wood (vero nome Pieter van Houten) si stabilisce a Milano e diventa una star della musica leggera lombarda.
Il 28 novembre Enrico Fermi si spegne a Milano a soli 53 anni per un cancro allo stomaco, provocato dall'eccessiva esposizione ai neutroni.
Don Luigi Giussani fonda a Milano il movimento studentesco Comunione e Liberazione.
Il grande regista riminese Federico Fellini gira "La Strada", unanimemente considerato il suo capolavoro.
Esce anche "I Sette Samurai" di Akira Kurosawa, considerato il più grande regista giapponese di tutti i tempi.

1954-1962
Si combatte la Guerra d'Algeria, che oppone l'esercito aragonese e gli indipendentisti algerini guidati dal Fronte di Liberazione Nazionale (FLN), che agisce anche in Aragona, scatenando una serie di attentati. La minoranza catalana in Algeria, i cosiddetti "Peus Negres" ("Piedi Neri"), scatenano una controguerriglia con atrocità, assassini e torture da ogni parte, finché gli aragonesi non sono costretti a gettare la spugna.

1955
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Popolare Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è il piemontese Giuseppe Brusasca, che nel 1969 sarà riconosciuto Giusto tra le Nazioni dallo Stato d'Israele per aver salvato alcune famiglie ebree durante il Secondo Conflitto Mondiale.
La Confederazione Lombarda fa esplodere il suo primo ordigno atomico nel deserto della Libia (dopo un accordo con Re Idris I), e diventa il primo paese dell'Europa Occidentale a dotarsene. Inoltre il 1° marzo i paesi della CED, il Giappone, la Corea del Sud, la Repubblica Federale Cinese, le Filippine, l'Indonesia, il Siam, la Birmania, l'Australia, la Nuova Zelanda, l'Impero di Alaska, il Canada, Terranova, il Kleinvenedig e il Brasile firmano il Trattato di Tokyo, un patto di mutua assistenza e difesa militare. Come reazione al Trattato di Tokyo e alla bomba atomica lombarda il 1° luglio nasce il Patto di Varsavia, che comprende URSS, Polonia, Cecoslovacchia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Jugoslavia, Repubblica Popolare Cinese e Corea del Nord.
Cinquantanovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima volta nella sua storia dallo Spalato. Si tratta della prima vittoria di una squadra dalmata nella storia della Confederazione.
L'ex Miss Confederazione Lombarda ed ora attrice Lucia Bosè sposa il celebre attore comico veronese Walter Chiari. I due divorzieranno nel 1972.
Il 19 novembre l'americano Michael Bongiorno, di origini italiane, inaugura la stagione dei grandi quiz sulla RTL conducendo da Milano il gioco a premi "Lascia o Raddoppia?", uno straordinario successo di pubblico.
Il 14 dicembre il Regno d'Italia è ammesso all'ONU.
Nasce il Fronte Nazionale di Liberazione Corso (FLNC), che tenta di ottenere l'indipendenza dell'isola mediante azioni di guerriglia ed attacchi dinamitardi, ma la maggior parte della popolazione è contraria (i tre cantoni corsi hanno già la stessa autonomia di tutti gli altri) e a poco a poco la rivolta si esaurisce.
John Ronald Reuel Tolkien pubblica "Il Signore degli Anelli", che fa di lui il più grande scrittore fantasy del XX secolo.

1956
Il 1° gennaio il Sudan diventa indipendente dall'Egitto.
Nel mese di febbraio si registra nella Confederazione un'ondata di freddo eccezionale, accompagnata da intense nevicate: il 2 febbraio nella Pianura padana la temperatura scende sotto i –15°C, e sulle Alpi sotto i – 20°C. Forti bufere di neve interessano tutto il nord, e la neve continua fino al 20 febbraio.
Il 20 marzo la Tunisia diventa indipendente dall'Aragona.
Sessantesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la decima volta dal Milan, che si cuce così la prima stella sulla maglia.
Seconda edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Borgogna, vinto nuovamente dall'Ungheria per 3-0 in finale sulla Borgogna.
I giochi olimpici si tengono a Melbourne, in Australia. Invece Bormio ospita le Olimpiadi Invernali.
Il 3 agosto: a causa di un incidente nella miniera di Marcinelle, in Borgogna, muoiono 156 minatori immigrati dal Regno d'Italia; il governo di Roma denuncia con veemenza le condizioni inumane in cui i suoi emigranti sono costretti a lavorare e gli episodi di intolleranza e di razzismo contro di loro; nota ufficiale di scuse del governo borgognone.
Intanto, la ricostruzione postbellica favorisce la rinascita economica e tecnologica dell'Europa Occidentale: è la stagione del "boom economico".
Il 3 ottobre l'Inghilterra fa esplodere il suo primo ordigno atomico. Poco dopo è la volta della Francia.
Il 29 ottobre, in seguito alla nazionalizzazione del Canale di Suez da parte dell'uomo forte egiziano Gamal Abd-el Nasser, alleato dell'URSS, con un colpo di mano i governi di Inghilterra, Borgogna e Israele occupano militarmente il Canale e la Penisola del Sinai ("Crisi di Suez"). L'Unione Sovietica minaccia di intervenire al fianco dell'Egitto, e il Giappone costringe inglesi, borgognoni e israeliani a ritirarsi. Grave scacco delle potenze coloniali e grande crescita di prestigio di Nasser, che sogna di riunire l'intero mondo arabo sotto la propria leadership.
L'URSS stronca nel sangue le rivolte popolari che vorrebbero la restaurazione della democrazia in Ungheria.
L'esploratore forlivese Silvio Zavatti fonda la prima base scientifica lombarda in Antartide, nel settore rivendicato dalla Confederazione.
L'industriale Giovanni Borghi assume la presidenza della Pallacanestro Varese, che viene ribattezzata Ignis Varese ed inizia un periodo d'oro che la porterà a vincere sei titoli nazionali, cinque Coppe dei Campioni e due coppe intercontinentali.

1957
Il 1° gennaio Scozia e Irlanda firmano il Trattato di Roma e aderiscono alla CEE, che sale a 8 stati membri. Benché ripetutamente invitata, Londra invece non ne vuole sapere.
L'11 marzo si spegne a 69 anni il grande aviatore lombardo Francesco Baracca, eroe di entrambe le Guerre Mondiali.
Il 14 marzo il pilota lodigiano di Formula Uno Eugenio Castellotti sposa la soubrette laziale Delia Scala (vero nome Odette Bedogni), star del varietà che per amore di lui ha accettato di lasciare le scene.
Sessantunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'undicesima volta dal Milan.
Il 31 agosto la Malaysia ottiene l'indipendenza dall'Inghilterra e aderisce al Trattato di Tokyo.
Il Presidente Giapponese Nobusuke Kishi inizia una graduale politica di distensione con l'URSS di Nikita Sergeevič Chruščëv, che ha denunciato i crimini dello stalinismo.
La Polinesia Borgognona ottiene un ampio autogoverno e decide di mantenere l'unione con la madrepatria. Essa diventa una rinomata meta di vacanze per turisti di tutto il mondo.
In seguito a un grave incidente nei pressi di Firenze, in cui resta ucciso il pilota iberico Alfonso de Portago insieme a nove spettatori, tra cui cinque bambini, le pressioni dell'opinione pubblica portano il governo italiano a sopprimere definitivamente la Mille Miglia.
Lo zurighese Max Miedinger inventa il carattere tipografico Germanica (HL Helvetica), che sarà adottato da innumerevoli industrie (Nestlè, Lufthansa, Agip, McDonald's) per le loro campagne pubblicitarie.
A Milano viene ultimato il Grattacielo Pirelli, che con i suoi 217 metri è l'edificio più alto d'Europa.
Il 4 ottobre l'URSS lancia il primo satellite artificiale della storia, lo Sputnik 1. Il 3 novembre con lo Sputnik 2 lancia in orbita il primo essere vivente, la cagnetta Laika (che non farà più ritorno). Ha inizio la Corsa allo Spazio.
Il 1° novembre muore a Stresa il grande poeta Padre Clemente Rebora.
Il 4 novembre inizia le sue trasmissioni RTL2, il secondo canale della RadioTelevisione Lombarda.

La bandiera della Repubblica Federale del Congo (ex Congo Lombardo)

La bandiera della Repubblica Federale del Congo

1958
Il 1° gennaio, sull'esempio della CEE, il Giappone vara la Sfera di Coprosperità dell'Asia Orientale, per facilitare gli scambi economici in tale area. Oltre al Giappone ne fanno parte Corea del Sud, Repubblica Federale Cinese, Impero del Vietnam, Thailandia, Birmania, Malaysia, Indonesia, Sultanato del Brunei, Filippine, Australia, Nuova Zelanda e Impero d'Alaska. Rifiuta di aderire l'India, che pur non essendo un paese socialista ha stretto accordi commerciali con l'URSS. L'organizzazione ha sede a Shanghai, nella Repubblica Federale Cinese.
Sempre il 1° gennaio il birmano U Thant, sostenuto dal Giappone, entra in carica come Segretario Generale dell'ONU.
Il 31 gennaio la Confederazione Lombarda, che può contare sull'esperienza dell'ex criminale di guerra nazista Wernher Von Braun, stabilitosi a Verona dopo essere stato catturato in Germania settentrionale da truppe confederate, mette in orbita a sua volta il primo satellite artificiale, il San Marco 1, lanciato dal poligono spaziale di Cameri, presso Novara.
Sessantaduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima volta dal Padova
. É la prima volta per una squadra veneta.
Il 28 maggio il Milan vince la Coppa dei Campioni battendo in finale a Bruxelles il Real Madrid 3-2. Si tratta della prima vittoria di una squadra della Confederazione in questa competizione.
Tredicesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dal Regno di Svezia. La Confederazione Lombarda è eliminata ai quarti di finale dal Brasile, mentre il Regno d'Italia non si qualifica per la fase finale, eliminato dall'Irlanda. Il titolo è vinto dal Brasile che nell'ultimo atto batte 5-2 i padroni di casa (trascinati in finale da Niels Liedholm e Gunnar Nordahl).
In occasione dell'Esposizione Universale di Parigi, all'estremità nordoccidentale dello Champ de Mars viene costruito l'Atomium, monumento in acciaio alto ben 102 metri che rappresenta i nove atomi di una cella elementare di un cristallo di ferro, e che oggi è uno dei simboli della capitale del Regno di Francia.
La Confederazione Lombarda fa da apripista concedendo l'indipendenza alle sue colonie africane, che adottano tutte la sua efficiente struttura cantonale. Il 4 aprile per primo ottiene l'indipendenza il Senegal, guidato dal grande intellettuale Leopoldo Sengor, eroe di guerra ed amico di de Gasperi, che ne diventa primo Presidente. Il 25 giugno lo imita il Mozambico e il 30 giugno tocca alla Repubblica Federale del Congo, il cui primo Presidente è Patrizio Lumumba, che porta il paese nell'orbita sovietica. Il 5 luglio tocca a Capo Verde, il 12 luglio a San Tommaso e Principe, il 24 settembre alla Guinea Lombarda, che prende il nome di Confederazione Mandinka, l'11 novembre all'Angola. La maggior parte dei nuovi stati adotta bandiere che ricordano quelle della madrepatria lombarda.
Il 29 luglio viene fondata l'ASL, l'Agenzia Spaziale Lombarda, con a capo Wernher Von Braun, che ha preso la cittadinanza della Confederazione.
Il 9 ottobre muore Papa Pio XII, gli succede il lombardo Angelo Giuseppe Roncalli, Patriarca di Venezia, con il nome di Giovanni XXIII.
Si tiene  la prima Settimana della Moda di Milano. Ormai la moda è uno dei settori trainanti dell'economia della Confederazione Lombarda, e da questo momento in poi Milano comincia a venire considerata una delle capitali mondiali della moda insieme a Parigi, Londra e Tokyo (le cosiddette "Big Four").
Il 18 dicembre la Confederazione lancia il primo satellite sperimentale per telecomunicazioni, il San Marco 4.
Il democristiano Heinrich Lübke è eletto Presidente del Kleinvenedig. La scoperta nel paese di vasti giacimenti di petrolio e l'efficienza tutta teutonica dei suoi abitanti rendono l'unico stato sudamericano di lingua tedesca uno dei più ricchi e industrializzati del mondo.

1959
Il 1° gennaio il guerrigliero comunista Fidel Castro, spalleggiato dall'URSS, tenta di sollevare la popolazione di L'Avana e di separare Cuba dagli Stati Uniti d'America per insediarvi un regime sovietico, ma l'isola è invasa dalle forze speciali americane, il golpe è stroncato nel sangue e Fidel Castro si suicida (i sovietici però sostengono che è stato catturato e ucciso a sangue freddo dagli americani).
La Chiesa comincia a cambiare atteggiamento nei confronti di Don Primo Mazzolari: egli è invitato in udienza da Papa Giovanni XXIII, che lo definisce « la Tromba dello Spirito Santo in Estremo Oriente ».
il 13 febbraio la Borgogna fa esplodere il suo primo ordigno atomico.
Il 17 febbraio la Confederazione Lombarda mette in orbita il primo satellite meteorologico dal poligono spaziale di Cameri.
Dato che il governo brasiliano di centrosinistra guidato da Giuseppe Saragat, discendente di sardi immigrati in Brasile, è stato segnato da un'alta inflazione, dalla stagnazione economica e dalla netta opposizione delle forze armate, forti delle sovvenzioni dell'Operazione Condor, il piano concordato tra i paesi latinoamericani e gli Stati Uniti d'America per reprimere le riforme progressiste del continente, il 25 marzo scatta il cosiddetto "piano SOLO": l'esercito occupa il Parlamento di Città di Castello, lo soglie ed impone a Napoleone V di nominare primo ministro il generale Giovanni de Lorenzo, che avvia un nuovo periodo di vera e propria dittatura militare.
Il 31 maggio il tennista Nicola Pietrangeli, nato a Tunisi da padre abruzzese e madre napoletana rifugiatisi nella Confederazione dopo la Seconda Guerra Mondiale, vince gli Internazionali di Francia o Rolland Garros battendo in finale il borgognone Ian Vermaak in 4 set: è la prima volta che un tennista confederato vince un torneo del Grande Slam.
Sessantatreesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la dodicesima volta dal Milan.
Si ritira a 40 anni il Capitano del "Grande Torino", Valentino Mazzola, oggi considerato il più forte calciatore lombardo di tutti i tempi.
Il 21 agosto il Giappone concede la piena indipendenza al Regno delle Hawaii di Re Keli'iahonui.
Il 28 agosto viene istituito il Parco Nazionale di Sasso Fratino, in Romagna.
La Confederazione Lombarda vara il suo primo sottomarino a propulsione nucleare, il Nautilus.
Il 24 settembre si tiene sulla RTL la prima edizione dello Zecchino d'Oro, condotta dal genovese Cino Tortorella.
Il 7 ottobre il satellite sovietico Luna 3 scatta le prime foto della faccia nascosta della Luna.
Il 1° dicembre il Trattato Antartico firmato a Tokyo sospende ogni estrazione petrolifera e mineraria ed ogni militarizzazione del territorio dell'Antartide con armi convenzionali o nucleari, ma le rivendicazioni territoriali (compresa quella della Confederazione Lombarda) restano in vigore.
Il fumettista borgognone Pierre Culliford, in arte Peyo, crea "Les Schtroumpfs", in italiano "i Puffi", come personaggi secondari di un'avventura da lui disegnata nell'ambito della serie di ambientazione medioevale "Johan et Pirlouit". I Puffi diverranno personaggi di culto e conosceranno uno straordinario successo in tutto il mondo.
Con Adriano Olivetti l'omonima azienda inizia a produrre i primi Personal Computer della storia, che faranno della Confederazione Lombarda il leader dell'Informatica europea.

1960
"Anno dell'Africa"
. Il 1° gennaio il Regno Fulani (HL Camerun) diventa indipendente dalla Borgogna. Il 9 febbraio la Namibia diventa indipendente dall'Inghilterra. Il 27 aprile il Togo diventa indipendente dalla Danimarca. Il 26 giugno il Madagascar diventa indipendente dalla Scozia, ma le isole Europa, Gloriose, Juan de Nova, l'atollo Bassas da India e l'isola Tromelin (tutte prive di popolazione autoctona) restano tuttora sotto sovranità scozzese, anche se vengono rivendicate dal Madagascar e da Mauritius. Il 1° agosto il Benin, il 3 agosto il Ciad, il 5 agosto l'Alto Volta (oggi Burkina Faso), il 7 agosto la Costa d'Avorio e l'11 agosto il Niger ottengono l'indipendenza alla Francia. Il 13 agosto la Repubblica Centrafricana (già Oubangui-Chari), il 15 agosto la Repubblica del Congo e il 17 agosto il Gabon ottengono l'indipendenza dalla Borgogna. Il 22 settembre il Mali diventa indipendente dalla Francia. Il 1° ottobre la Nigeria ottiene l'indipendenza dalla Scozia. Il 12 ottobre la Guinea Equatoriale ottiene l'indipendenza dalla Svezia. Il 28 ottobre la Mauritania diventa indipendente dalla Francia. Altre colonie inglesi e francesi diventeranno indipendenti in breve volger di mesi. Invece la Grecia si rifiuta di ritirarsi dalle sue colonie (Eritrea e Somalia), provocando in esse lo scatenarsi di guerriglie indipendentiste sostenute dall'URSS.
L'11 marzo l'ASL lancia la prima sonda verso il Sole, la Marco Polo 5.
Il 1° marzo viene inaugurata la Linea Lilla della Metropolitana di Milano, in tempo per l'apertura dei giochi olimpici, che si tengono per la seconda volta proprio a Milano. Il grande marciatore Abdon Pamich, natio di Fiume, vince la medaglia d'oro nei 50 km di marcia.
Il 21 aprile la capitale del Brasile viene trasferita nella città di Brasilia, appena costruita dal nulla in un'area che era stata oggetto di un sogno profetico di San Giovanni Bosco nel 1883. La Cattedrale della città è intitolata a lui.
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Socialista Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è il faentino Pietro Nenni.
Il 22 maggio il Cile è colpito dal più potente terremoto mai registrato nella storia, con una magnitudo di 9.5. Almeno tremila sono i morti.
Sessantaquattresima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quindicesima volta dal Torino.
Terza edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Iberia, vinto dalla nazionale di casa battendo 2-1 in finale la Croazia.
Il giovane Democratico Joseph Patrick Kennedy detto JPK sconfigge il Vicepresidente di MacArthur, l'autoritario Richard Nixon, e diventa il 37° Presidente USA. Durante la cerimonia di insediamento pronuncia la famosa massima: « Americani: non chiedete cosa può fare il paese per voi, chiedete cosa potete fare voi per il paese! »
Il 29 novembre la Confederazione Lombarda lancia nello spazio la navicella Hermes 1 con a bordo lo scimpanzè Enos che, a differenza della malcapitata Laika, ammara con successo nell'Oceano Atlantico al largo di Bordeaux ed è recuperato vivo e vegeto.
Il 28 dicembre a Sydney la squadra di tennis della Confederazione Lombarda, composta da Nicola Pietrangeli e dal fiumano Orlando Silora, batte a sorpresa la forte squadra australiana composta da Neal Fraser e Rod Laver e si aggiudica la prima Coppa Davis della sua storia.

1961
Il 1° gennaio le Isole Garibaldi (HL Crozet) e l'Antartide Lombarda sono elevate allo status di Parco Nazionale della Confederazione Lombarda.
Il 12 aprile il sovietico Juri Gagarin è il primo uomo a volare in orbita terrestre a bordo della Vostok 1. La Confederazione Lombarda, ben decisa a continuare la corsa allo spazio, capisce che non può farcela da sola di fronte al colosso sovietico e, con la collaborazione di Aragona, Francia, Borgogna, Inghilterra, Scozia, Italia, Germania, Austria, Croazia e Israele, fonda l'Agenzia Spaziale Europea (ESA), con sede a Noordwijk, in Borgogna, e con a capo proprio l'ex criminale di guerra Von Braun (a fianco, il logo dell'ESA oggi). Già il 5 marzo Von Braun riesce a mandare in orbita il primo astronauta lombardo.
Sessantacinquesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la sedicesima volta dal Torino.
La squadra italiana della Fiorentina vince la prima edizione della Coppa delle Coppe battendo in finale i Rangers Glasgow.
Il 13 agosto, onde fermare l'emorragia di coreani che dal nord fuggono al sud talora con metodi ingegnosi (tunnel sotterranei, camion modificati da usare come arieti, persino mongolfiere), il dittatore nordcoreano Kim Il Sung fa costruire in una sola notte un poderoso muro che taglia in due Seul e occupa buona parte del confine tra le due coree. Il Muro di Seul diventa la materializzazione della "Cortina di Ferro", e cori di protesta si levano invano dal mondo intero.
Anche i regimi di apartheid in vigore in Transvaal, Orange e Natalia vengono colpiti da pesanti sanzioni internazionali e sono esclusi da tutte le organizzazioni e le competizioni sportive internazionali.
Il 28 dicembre a Melbourne. Pietrangeli e Sirola si ripetono, battendo di nuovo l'Australia e conquistando la loro seconda Coppa Davis.
Esordisce al Festival di Sanremo la cantante emiliana Maria Ilva Biolcati, in arte Milva, detta "la Pantera di Goro", una delle maggiori cantanti lombarde del ventesimo secolo. Intanto arriva al successo anche il milanese Giorgio Gaber, tra i primi interpreti del Rock 'n Roll nella Confederazione.

1962
Il 1° gennaio le isole Samoa Occidentali ottengono l'indipendenza dal Giappone. Invece le Samoa Orientali votano per mantenere l'unione con la lontana Confederazione Lombarda.
Il 10 gennaio Don Primo Mazzolari è nominato Arcivescovo di Dili, capitale di Timor Est, da Papa Giovanni XXIII
Il 19 marzo l'Algeria ottiene finalmente l'agognata indipendenza dall'Aragona.
Il Dottor Josef Mengele, autore di atroci esperimenti di vivisezione su bambini ebrei ad Auschwitz, è catturato dai servizi segreti israeliani in Brasile dove si è rifugiato, processato ed impiccato.
Sessantaseiesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la tredicesima volta dal Milan.
La squadra italiana della Fiorentina vince anche la seconda edizione della Coppa delle Coppe battendo in finale l'Atlético Madrid.
Quattordicesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dal Cile. La Confederazione Lombarda è eliminata nel girone di qualificazione, mentre il Regno d'Italia è eliminato ai quarti dalla Cecoslovacchia. Il titolo è vinto dal Brasile che batte 3-1 in finale la Cecoslovacchia. Questo evento è il primo ad essere trasmesso in mondovisione tramite i satelliti artificiali.
Il 6 agosto Portorico diventa indipendente dalla Borgogna.
Il 31 agosto la Nuova Curlandia diventa indipendente dalla Scozia.
Il 1° settembre Taiwan diventa indipendente dal Giappone e decide di aderire alla Repubblica Federale Cinese.
Il 18 settembre anche l'isola di Trinidad diventa indipendente dall'Inghilterra. Il nuovo paese è cronicamente caratterizzato da una grave situazione economica, a differenza della vicina Nuova Curlandia, che ha uno dei tenori di vita più alto di tutti i Caraibi.
Il 1° ottobre anche il Giappone inizia la corsa allo spazio, fondando la sua agenzia spaziale JAXA e mettendo in orbita il suo primo satellite artificiale, l'Hayabusa 1.
L'11 ottobre Papa Giovanni XXIII inaugura a Roma il Concilio Ecumenico Vaticano II.
Il 21 ottobre il dittatore nordcoreano Kim Il-sung, che si fa adorare quasi come un dio dai suoi sudditi, ammassa truppe al confine con la Corea del Sud, affermando di voler riunificare la penisola coreana. Il 25 ottobre il Presidente Giapponese Nobusuke Kishi intima a Kim Il-sung di ritirare le sue truppe, o invaderà la Corea del Nord, che ottiene invece il sostegno dell'URSS e della Repubblica Popolare Cinese. Il mondo piomba nel terrore di un'apocalisse nucleare, Papa Giovanni XXIII lancia un disperato appello a non compiere atti irreparabili, e alla fine il sovietico Nikita Chruščëv cede e costringe Kim Il-sung a ritirare le sue truppe. L'umanità tira il fiato, ma questa ritirata costerà il posto a Chruščëv .
Il 27 ottobre a Bascapè, presso Pavia, precipita l'aereo con a bordo il marchigiano Enrico Mattei, che nel 1953 a Milano ha fondato l'ECI (Ente Confederale Idrocarburi, celeberrimo il suo logo con il cane a sei zampe) e ha promosso l'estrazione di metano nella Pianura Padana. Le inchieste successive dimostreranno che i mandanti dell'omicidio sono le compagnie petrolifere giapponesi, cui aveva pestato i piedi negoziando rilevanti concessioni petrolifere in Medio Oriente.
Il 14 dicembre la sonda europea Marco Polo 7 è la prima a sorvolare il pianeta Venere.
Esce "Il buio oltre la siepe", diretto dal famoso regista milanese Dino Risi e interpretato dal grande attore laziale Marcello Mastroianni nei panni dell'avvocato Atticus Fynch. Il film, tratto dall'omonimo romanzo di Nell Harper Lee, rappresenta una grandiosa parabola contro il razzismo e vince ben tre Premi Oscar.
Lo scrittore di fantascienza giapponese Shinichi Hoshi pubblica il romanzo ucronico "La Svastica sul Dragone", in cui immagina che la Germania del Kaiser Adolfo I e la Cina abbiano vinto la Seconda Guerra Mondiale e si siano spartiti il mondo, dando vita a una guerra fredda ucronica. il romanzo conoscerà un grande successo.

1963
Dal 13 gennaio al 10 febbraio va in onda su RTL1 lo sceneggiato televisivo "Il faro sull'isola del Ferro", tratto dall'omonimo romanzo di Riccardo Bacchelli e recitato in parte in lingua Guanci con sottotitoli.
Il 25 maggio ad Addis Abeba è fondata l'Organizzazione dell'Unità Africana.
Il 3 giugno Papa Giovanni XXIII, detto "il Papa Buono", muore a causa di un cancro allo stomaco. Gli succede l'Arcivescovo di Milano Giovanni Battista Montini, figlio dell'ex Presidente del Consiglio della Confederazione Lombarda Giorgio Montini. Egli è il terzo Arcivescovo di Milano eletto Papa nel giro di un secolo e prende il nome di Paolo VI.
Il 16 giugno la sovietica Valentina Vladimirovna Tereškova è la prima donna a volare nello spazio.
Sessantasettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'ottava volta dall'Inter. In questi anni l'Inter è trascinata dai gol di Gianni Rivera, detto il "Golden Boy" del calcio lombardo, e di Giovanni Trapattoni.
Il Milan vince la sua seconda Coppa dei Campioni, battendo in finale il Benfica Lisbona. In seguito vince anche la Coppa Intercontinentale battendo l'Atletico San Paolo.
Il 14 luglio il disegnatore lombardo Toni Pagot (vero nome Antonio Pagotto) crea il fortunatissimo personaggio del pulcino nero Calimero per la pubblicità televisiva dei detersivi della ditta Mira Lanza di Genova. Questo personaggio, che trae nome dal fatto che Pagot si è sposato nella chiesa milanese di San Calimero, diverrà parte della storia del costume lombardo del XX secolo. Nel 1964 Pagot creerà anche Grisù il Draghetto.
Il 29 luglio gli Stati Uniti si uniscono alla Corsa allo Spazio, fondando l'Agenzia Spaziale NASA e inviando nello spazio il loro primo satellite, l'Explorer I.
Il 27 ottobre si corre la prima edizione del Gran Premio del Giappone di Formula 1, sul circuito del Fuji ad Oyama.
Il 29 ottobre il sistema di preallarme messo a punto dalla Protezione Civile Confederata evita un disastro di proporzioni bibliche: una frana si stacca dal Monte Toc e precipita nel bacino artificiale creato dalla Diga del Vajont, causando un'ondata che spazza via Longarone e altri paesi sottostanti nel Cantone di Belluno. Molti abitanti riescono a mettersi in salvo in tempo prima che la roccia instabile ceda, e si conta solo una cinquantina di morti, che potevano essere migliaia.
Il 22 novembre il Presidente USA Joseph Patrick Kennedy è assassinato a Dallas da un certo Lee Oswald, per motivazioni mai chiarite (le tesi complottiste in proposito non hanno mai raccolto prove decisive). In qualità di 38° Presidente gli succede il suo Vice Hubert Horatio Humphrey detto HHH.
Il fisico italiano Emilio Segrè, fuggito negli USA per scampare alle leggi razziali di Mussolini e già Premio Nobel per la Fisica nel 1959, teorizza l'esistenza di una particella che attribuisce la massa a tutte le altre particelle, il Bosone di Segrè (HL Bosone di Higgs).
La città di Rimini, completamente distrutta dai combattimenti tra Nazifascisti e Alleati durante la Seconda Guerra Mondiale, viene ricostruita dalla Confederazione, conosce un fortissimo incremento demografico (in quest'anno supera i 100.000 abitanti!) e, grazie alla costruzione di grandi hotel, al nuovo Credito Romagnolo e alla costruzione dell'aeroporto, diventa una delle più importanti località turistiche della Confederazione e di tutta l'Europa.
La cantante Anna Maria Mazzini, in arte Mina, nata a Busto Arsizio, diventa una delle più famose e celebrate showgirl della RTL, conducendo il sabato sera il fortunatissimo show musicale "Canzonissima". Siamo nel pieno dei "meravigliosi anni sessanta", caratterizzati da un ottimismo un po' ingenuo, innescato anche dai successi delle imprese spaziali, e celebrato da innumerevoli film e canzoni.
Lo scrittore lombardo Giovanni Testori, nato a Novate Milanese, pubblica il suo romanzo più famoso, "Le scarpe del pescatore", in cui immagina (con 15 anni di anticipo su Giovanni Paolo II) l'elezione di un Papa slavo che evita una guerra mondiale tra URSS e Giappone. Da esso sarà tratto anche un famoso film, "L'uomo venuto dal Cremlino".

La Repubblica Federale Tedesca nel Secondo Dopoguerra

La Repubblica Federale Tedesca nel Secondo Dopoguerra

1964
Il 6 marzo muore di cancro il Re di Borgogna Paolo I, gli succede il figlio Guglielmo III di Lorena-Glücksburg.
Quarta edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Francia, vinto dall'URSS.
Il 29 marzo viene istituito il Parco Nazionale del Campo dei Fiori, presso Varese.
Il 13 giugno viene inaugurata la Metropolitana di Genova.
Il 18 giugno muore il grande pittore e incisore bolognese Giorgio Morandi.
Sessantottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la settima volta dal Bologna.
L'Inter vince la sua prima Coppa dei Campioni, battendo in finale il Real Madrid. In seguito vince anche la Coppa Intercontinentale battendo l'Independiente.
Quarta edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Unione Sovietica, vinta dalla squadra di casa 3-1 sull'Iberia.
I giochi olimpici si tengono a Chicago. Abdon Pamich si ripete e vince di nuovo la medaglia d'oro nei 50 km di marcia.
Siccome la guerriglia dei Viet Cong, sostenuta dall'URSS e da Mao Zedong, rischia di rovesciare l'Impero del Vietnam, il Giappone incrementa progressivamente l'invio di forze militari in aiuto al governo nordvietnamita, fino ad impegnare un'enorme quantità di forze terrestri, aeree e navali , con un picco di 600.000 soldati nel 1969. La Guerra del Vietnam, mai veramente dichiarata, coinvolge anche forze di Corea del Sud, Thailandia, Filippine, Australia e Nuova Zelanda, mentre la CED rifiuta di farsi invischiare nel conflitto. Nonostante questo ingente spiegamento di forze, il Giappone non riesce a schiacciare la guerriglia ed anzi subisce pesanti perdite, tanto che nelle sue città e in tutto il mondo si susseguono manifestazioni di proteste contro l'escalation di quella che tutti chiamano "la Sporca Guerra".
Il 12 ottobre l'URSS lancia la prima missione spaziale con equipaggio multiplo (formato da tre membri), la Voskhod 1.
Hubert Humphrey è confermato alla Presidenza degli USA. Suo Vicepresidente è John Fitzgerald Kennedy, detto JFK, fratello minore di Joseph Patrick.
La Repubblica Federale Cinese fa brillare il suo primo ordigno atomico.
L'attrice e showgirl veneziana Lauretta Masiero interpreta con grande successo di pubblico il ruolo di un'abile giornalista investigatrice nella serie televisiva "Le avventure di Laura Storm", un telefilm davvero rivoluzionario per l'epoca.
La sedicenne veronese Gigliola Cinquetti è la prima lombarda a vincere l'Eurovision Song Contest.
Viene aperta a Riccione la Club 64, la prima discoteca della Confederazione Lombarda.

1965
Il 21 gennaio viene istituito il Parco Nazionale delle Alpi Apuane.
Il 15 febbraio il Canada adotta la nuova bandiera biancorossa con la foglia d'acero al centro; i colori rosso e bianco sono quelli della bandiera borgognona.
Sessantanovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la nona volta dall'Inter.
L'Inter vince la sua seconda Coppa dei Campioni, battendo in finale il Benfica Lisbona. In seguito vince anche la sua seconda Coppa Intercontinentale battendo di nuovo l'Independiente.
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Popolare Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è l'ex partigiano genovese Paolo Emilio Taviani.
Viene inaugurato il Cosmodromo di Kourou, nella Guyana Francese, tuttora usato dall'ESA.
Il 6 luglio le quattro Isole Comore proclamano l'indipendenza dalla Scozia, ma fra le isole di Grande Comore, Mohéli, Anjouan e Mayotte inizia una serie di lotte campanilistiche che durano tuttora.
Il 14 luglio la sonda ESA Schiaparelli 4 è il primo manufatto umano a sorvolare il pianeta Marte a distanza ravvicinata.
Il 26 novembre dal poligono spaziale di Tanegashima viene messo in orbita il primo satellite artificiale della Repubblica Giapponese, che si inserisce così nella corsa allo spazio.
Monsignor Primo Mazzolari, Arcivescovo di Dili, è creato Cardinale da Papa Paolo VI.

1966
Il 3 febbraio la sonda Galileo 1 dell'ESA è la prima ad effettuare un atterraggio morbido sulla superficie lunare. Il 1° marzo l'URSS risponde facendo scendere la prima sonda sulla superficie di un pianeta, e precisamente Venere.
Settantesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la decima volta dall'Inter, che si cuce così la prima stella sulla maglia.
Quindicesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dall'Inghilterra. La Confederazione Lombarda ottiene il peggior risultato della sua storia, venendo eliminata nella fase a gironi dalla modesta Corea del Nord, mentre il Regno d'Italia non si qualifica per la fase finale. Il titolo va a sorpresa alla Germania che in finale batte 4-2 i padroni di casa dell'Inghilterra grazie a quello che molti considerano un "gol fantasma".
Per la prima volta la Confederazione Lombarda conquista il Torneo delle Sette Nazioni di Rugby riuscendo nel Grande Slam (cioè vincendo tutti e sei gli incontri).
Nella Confederazione Lombarda hanno inizio ufficialmente le trasmissioni televisive a colori della RTL.
Il grande scrittore istriano Fulvio Tomizza ultima la sua "Trilogia Istriana", che comprende i romanzi "Materada" (1960), "La ragazza di Petrovia" (1963) e "Il bosco di acacie" (1966).

1967
Il 1° gennaio Danimarca e Norvegia firmano il Trattato di Roma e aderiscono alla CEE, che sale a 10 stati membri.
Il 27 gennaio viene firmato a Tokyo il Trattato Spaziale, cui inizialmente aderiscono Confederazione Lombarda, Unione Sovietica, Stati Uniti d'America e Giappone. Esso proibisce agli stati firmatari di dispiegare armi nucleari o di distruzione di massa nello spazio, di rivendicare regioni di spazio o territori di altri pianeti come parte del proprio territorio nazionale, così come accade alle acque internazionali, e dichiara lo spazio "patrimonio dell'intera umanità". A tutt'oggi 129 stati del mondo hanno sottoscritto il Trattato Spaziale.
Il 21 febbraio prende il via il programma Apollo dell'ESA, destinato a portare i primi uomini sulla Luna. Purtroppo però l'Apollo 1, che avrebbe dovuto volare in orbita bassa, non decollerà mai perchè un incendio scoppiato a bordo mentre la navicella è ferma sulla rampa di lancio del cosmodromo di Kourou e sigillata per un'esercitazione uccide i tre astronauti europei a bordo. Il programma Apollo viene fermato per un anno, ma si decide di continuarlo una volta migliorati gli standard di sicurezza per gli astronauti.
Il 12 marzo il generale indonesiano Haji Mohammad Suharto tenta con un colpo di stato di rovesciare il governo legittimo della Confederazione Indonesiana, ma il golpe fallisce per l'ostilità di CED e Giappone, Suharto si suicida e l'Indonesia resta la più grande democrazia del mondo islamico, risparmiandosi massacri e genocidi.
Il 3 maggio muore a 81 anni l'Imperatore del Brasile Napoleone V, gli succede il figlio Napoleone Girolamo Federico con il nome di Napoleone VI. Questi, vista l'impopolarità del generale de Lorenzo e il crescere dei movimenti di protesta contro di lui, con l'appoggio della guardia presidenziale mette in atto un contro-colpo di stato e depone il Primo Ministro, che viene messo in domicilio coatto (morirà nel 1973, secondo alcuni avvelenato). Il Brasile torna alla democrazia con l'elezione a Primo Ministro di Mariano Rumor.
Settantunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la diciassettesima volta dal Torino.
Il 1° agosto Gibuti diventa indipendente dall'Inghilterra.
Il 15 agosto muore il pittore borgognone René Magritte, tra i massimi esponenti del surrealismo.
Un colpo di stato militare tenta di prendere il potere in Borgogna, ma il Re Paolo I, inizialmente accusato di appoggiare i golpisti, appare in TV e li sconfessa pubblicamente, facendo fallire il golpe.
Egitto, Giordania e Siria ammassano truppe ai confini con Israele, ma Tel Aviv invoca l'articolo quinto del Trattato di Tokyo: Giappone e CED minacciano di intervenire se Israele sarà aggredito. L'URSS costringe il suo alleato, l'uomo forte egiziano Gamal Abd-el Nasser, a fare retromarcia per evitare lo scoppio di un conflitto. La situazione in Terrasanta comunque resta tesissima.
L'8 settembre viene istituito il Parco Nazionale del Delta del Po.
Il 9 ottobre il rivoluzionario argentino Ernesto "Che" Guevara muore in battaglia nel Vietnam del Nord, mentre combatte contro i giapponesi a fianco dei guerriglieri Viet Cong, durante la cosiddetta "Operazione Akron III". La sua figura viene mitizzata dai movimenti di sinistra e la sua foto scattata da un giovane Oliviero Toscani diverrà una vera e propria icona dei tempi moderni.
Il 3 dicembre il chirurgo borgognone Christiaan Barnard all'ospedale di Amsterdam esegue il primo trapianto di cuore della storia dell'uomo, diventando una celebrità in tutto il mondo.
Esce "Il Viaggio di G.Mastorna", altro capolavoro di Federico Fellini, che si aggiudica l'Oscar al miglior film straniero.

1968
Il 1° gennaio il poeta senegalese Leopoldo Senghor, già primo Presidente del suo paese dopo l'indipendenza dalla Confederazione Lombarda, entra in carica come Segretario Generale dell'ONU: è il primo africano a ricoprire tale ruolo.
A partire dalle contestazioni alla "Sporca Guerra" in Vietnam, in Francia, Borgogna e Regno d'Italia scoppia il cosiddetto Movimento del Sessantotto, un fenomeno socio-culturale in cui gruppi di operai, studenti, intellettuali e minoranze etniche, formatisi spesso per aggregazione spontanea, contestano a gran vice gli apparati di potere dominanti e le loro ideologie, dividendo profondamente l'opinione pubblica e i critici. Gli storici sono divisi tra chi vi vede un momento di grandi conquiste sociali irreversibili (lotta al perbenismo borghese, introduzione di divorzio e aborto, emancipazione della donna e delle minoranze) e chi al contrario lo considera un'ondata eversiva che ha messo in pericolo la stabilità della società liberaldemocratica. Nel Regno d'Italia le proteste sono guidate soprattutto dai Repubblicani che vorrebbero la fine della Monarchia dei Borgia. Molti sessantottini sono sedotti dal comunismo e credono davvero di poter instaurare democrazie popolari al posto degli obsoleti "stati borghesi", ma il risveglio è brusco quando i carri armati sovietici intervengono in Cecoslovacchia per stroncare l'esperimento di Aleksander Dubcek di conciliare comunismo e democrazia ("Primavera di Praga"). Hanno così tragicamente fine i "meravigliosi anni sessanta".
Il 31 marzo alcuni Nazionalisti Ainu proclamano la Repubblica Ainu e rivendicano la sovranità sulle isole di Hokkaido, Karafuto e Chisima (HL Curili), ma tale movimento, che esiste tuttora, non è mai riconosciuto né dal Giappone né dall'ONU, e non ha mai controllato i territori reclamati.
Il 31 gennaio l'Isola di Pasqua ottiene l'indipendenza dal Giappone con il nome di Repubblica di Rapa Nui, in lingua locale "Grande Roccia".
Il 2 aprile esce "2001, Odissea nello Spazio", film capolavoro di Akira Kurosawa e considerato una pietra miliare nella storia del cinema, non solo di fantascienza.
L'imprenditore bolognese Giorgio Rosa fa costruire una piattaforma artificiale al largo della costa romagnola, in prossimità di Torre Pedrera, nel comune di Rimini, circa 500 metri al di fuori delle acque territoriali lombarde. Il 1° maggio proclama l'indipendenza della piattaforme, rinominandola "Repubblica Esperantista dell'Isola delle Rose". L'Isola delle Rose si dota di un proprio governo e di una propria valuta, e come stemma adotta tre rose rosse in campo bianco (a fianco, la sua bandiera). Il governo lombardo fa spallucce ed ignora la dichiarazione d'indipendenza della Micronazione, che non è riconosciuta da alcun paese del mondo, nonostante le lettere spedite da Giorgio Rosa a tutti i capi di stato dei cinque continenti.
Settantaduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quattordicesima volta dal Milan. Il 22 maggio il Milan vince anche la Coppa delle Coppe, battendo in finale l'Amburgo. In questi anni la squadra rossonera, allenata dal triestino Nereo Rocco, è trascinata da Sandro Mazzola, talentuoso figlio del capitano del "Grande Torino" Valentino Mazzola, e da Giacinto Facchetti.
Quinta edizione del Campionato Europeo di Calcio, nella Confederazione Lombarda, vinto dalla squadra di casa 2-0 in finale sulla Croazia (la finale è stata ripetuta dopo che il primo match si è concluso sull'1-1).
Il 25 luglio l'Enciclica "Humanae Vitae" di Papa Paolo VI ribadisce l'illiceità dell'aborto ma approva i metodi di regolazione delle nascite basati sui contraccettivi. Manifesta dissenso l'ala più conservatrice della Chiesa.
I giochi olimpici si tengono a Vienna.
Comincia la guerriglia dell'ETA ("Euskadi Ta Askatasuna", cioè "Paese Basco e libertà"), movimento guerrigliero di ispirazione comunista che cerca di staccare i Paesi Baschi dall'Iberia, dopo che Francisco Franco ha soppresso ogni autonomia di quella regione.
Il grande scrittore giapponese Yasunari Kawabata vince il Premio Nobel per la Letteratura.
Si apre per la prima volta il Salone Internazionale del Libro di Torino.
Richard Nixon sconfigge John Fitzgerald Kennedy e diventa il 39° Presidente USA.
Il 24 dicembre la missione Apollo 8 dell'ESA è la prima ad orbitare intorno alla Luna, sorvolandone la faccia nascosta. Gli astronauti scattano un'incredibile foto della Terra che "sorge" dall'orizzonte lunare. La rivista "Oggi" la definisce una delle cento foto più significative mai scattate.

1968-1974
In questi anni l'asso bresciano della motocicletta Giacomo Agostini vince 15 titolo iridati, di cui 7 consecutivi nella classe 350 e 8, di cui 7 consecutivi, nella classe 500. Addirittura nel 1968, nel 1969 e nel 1970 vince tutte le gare delle classi 350 e 500 dl motomondiale! Con 123 gare vinte e 162 podi su 190 gare disputate, egli è il motociclista più titolato di tutti i tempi.

1969
Il 10 febbraio viene inaugurata la Linea Blu della Metropolitana di Milano.
Il 9 marzo nasce la Comunità dei Paesi di Lingua Italiana (CPLI), che riunisce i paesi in cui è ufficiale o coufficiale  la lingua di Dante. Essa comprende Regno d'Italia, Confederazione Lombarda, Repubblica di San Marino, Tunisia, Libia, Senegal, Capo Verde, Confederazione Mandinka, Repubblica Federale del Congo, San Tommaso e Principe, Angola, Mozambico e Impero del Brasile.
Il 12 aprile, mentre sta predicando, il Cardinal Primo Mazzolari, Arcivescovo di Dili amatissimo dal popolo timorese, è colto da malore e muore a 79 anni.  Il suo pensiero ha anticipato alcune delle istanze dottrinarie e pastorali del Concilio Vaticano II, in particolare relativamente alla "Chiesa dei poveri", al nuovo slancio missionario, alla libertà religiosa, al "dialogo con i lontani", alla distinzione tra errore ed errante, tanto da venire definito da Papa Paolo VI "carismatico e profetico".
Settantatreesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la seconda volta dallo Spalato.
Il Milan vince la sua terza Coppa dei Campioni, battendo in finale l'Ajax Amsterdam. In seguito vince anche la sua seconda Coppa Intercontinentale battendo l'Estudiantes.
Il 10 giugno si tengono le prime elezioni per il Parlamento Europeo, che ha sede a Strasburgo, in Borgogna. Primo Presidente del Parlamento Europeo è il siciliano Mario Scelba.
Il 21 luglio l'ESA europea batte la concorrenza di sovietici, giapponesi ed americani ed è la prima a far sbarcare un suo astronauta sulla Luna, nel Mare della Tranquillità, con la missione Apollo 11. Grande successo per la scienza europea, cui la Confederazione ha dato un fondamentale contributo.
Il 2 settembre l'inglese Paddy Roy Bates tenta di ripetere l'esperienza di Giorgio Rosa, occupa una vecchia piattaforma costruita fuori dalle acque territoriali inglesi durante la Seconda Guerra Mondiale e vi proclama l'indipendenza del Principato di Sealand. Il governo di Londra però non accetta l'indipendenza e fa occupare militarmente la piattaforma, che verrà demolita con l'esplosivo nel febbraio 1970.
Il 5 settembre Re Idris I di Libia abdica per motivi di salute a favore del nipote Hasan I. Il Colonnello dell'esercito Muammar al-Gheddafi tenta di rovesciare la monarchia con l'appoggio dell'URSS e dell'Egitto, ma il pronto intervento delle forze armate della CED stronca il tentativo e il Colonnello è costretto a fuggire in Arabia Saudita.
In Giappone viene ideata Arpanet, l'antenata di Internet, per collegare tra di loro i centri di difesa in caso di attacco missilistico da parte dell'URSS.
Il disegnatore lombardo Osvaldo Cavandoli, nato a Toscolano Maderno, nel Cantone di Brescia, crea il personaggio de "La Linea" per la campagna pubblicitaria televisiva delle pentole a pressione prodotte dalla ditta Lagostina di Omegna. La Linea diverrà protagonista di innumerevoli fumetti e cartoni animati.
Un referendum nella Confederazione Lombarda approva la legalizzazione dell'aborto, nonostante il parere contrario della Chiesa.
Il 12 dicembre esplode un ordigno nella Banca Confederale dell'Agricoltura in Piazza Fontana a Milano, si registrano 17 morti e 88 feriti. Poco dopo vengono arrestati i neofascisti Franco Freda e Giovanni Ventura, membri dell'organizzazione di estrema destra "Ordine Nuovo". I due saranno condannati all'ergastolo, e l'organizzazione eversiva sciolta.
Il 15 dicembre partono le trasmissioni di RTL3, il terzo canale della RadioTelevisione Lombarda, che propone una programmazione improntata all'approfondimento giornalistico e alla cultura.
Padre Mario Meda, missionario nativo di Desio, ha la grande intuizione di inventare l'"adozione a distanza".
Tra il 20 dicembre 1968 e l'11 ottobre 1969 colpisce nella Confederazione Lombarda il cosiddetto "killer dello zodiaco", come egli stesso si è definito in alcune lettere spedite alla stampa. Nelle sue lettere egli rivendica di aver ucciso almeno 37 persone sul lungomare romagnolo, anche se gli inquirenti gli hanno attribuito con sicurezza solo sette vittime, due delle quali sopravvissute, ed egli ha spedito ai giornali anche vari messaggi cifrati, di cui alcuni rimasti senza soluzione fino ad oggi. C'è chi sospetta che il "killer dello zodiaco" e il "mostro di Firenze", attivo tra il 1968 e il 1985, siano la stessa persona, ma ancor oggi l'identità dell'assassino resta uno dei maggiori enigmi della storia della criminologia.

1970
Il 5 marzo la Confederazione Lombarda è tra i firmatari del Trattato di Non Proliferazione Nucleare.
Il 13 aprile la missione Apollo 13 dell'ESA subisce un incidente dovuto a un'esplosione nel modulo di servizio ed è costretta a rinunciare all'allunaggio, a compiere un'orbita intorno alla Luna e a compiere un ammaraggio di fortuna nell'Oceano Atlantico. Tuttavia la missione è considerata ugualmente un successo, perchè dimostra la capacità del programma spaziale europeo di affrontare situazioni di crisi imprevedibili, portando in salvo tutto l'equipaggio (per pregare per salvezza degli astronauti si sono riunite migliaia di persone in Piazza San Pietro insieme a Papa Paolo VI).
Dopo le elezioni legislative, rivinte dal Partito Popolare Lombardo, Paolo Emilio Taviani è riconfermato Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione.
Grande impresa sportiva della squadra di calcio corsa del Bastia, che il 12 aprile, a soli sei anni dalla prima promozione nella massima serie, vince la settantaquattresima edizione del Campionato di Calcio lombardo dopo essere arrivata seconda l'anno precedente dietro al Milan. L'unico (per ora) Scudetto nella storia della Corsica si deve in buona parte ai 21 gol segnati dal giovane attaccante corso Claudio Papi, nativo di Porto Vecchio, che si laurea capocannoniere e viene convocato in nazionale per il Campionato Mondiale di Calcio di quest'anno.
Il 4 giugno il Regno delle Tonga e il 10 ottobre le isole Figi ottengono l'indipendenza dall'Inghilterra.
Sedicesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dal Messico. Il Regno d'Italia è eliminato nei quarti di finale per 4-1 dalla Confederazione Lombarda, che in semifinale supera la Germania 4-3 in una partita diventata leggendaria, ma in finale deve soccombere 4-1 all'imbattibile Brasile guidato dal suo asso Gigi Riva, detto "Rombo di Tuono".
Il 1° ottobre viene istituito il Parco Nazionale delle Isole Dalmate.
Il 7 ottobre una terribile alluvione colpisce Genova causando 44 morti. Il grande cantautore genovese Fabrizio de Andrè ricorderà questo disastro nella sua canzone "Dolcenera".
Siccome la vittoria del Partito Comunista Italiano alle elezioni appare certa, dopo le agitazioni del Sessantotto e le proteste contro la Guerra in Vietnam, la notte tra il 7 e l'8 dicembre il Principe Junio Valerio Borghese, da sempre fervente Fascista e reduce della Seconda Guerra Mondiale, con l'appoggio di Re Cesare I Borgia (ma non di Papa Paolo VI), mette in atto un colpo di stato con l'appoggio degli Stati Uniti d'America di Richard Nixon, sospende la Costituzione, scioglie i partiti politici, fa arrestare i loro principali esponenti (il democristiano Aldo Moro e il comunista Enrico Berlinguer finiscono in gattabuia) e riceve dal Re l'incarico di formare un nuovo governo costituito interamente da militari ed ex Fascisti. Subito il Regno d'Italia è sospeso dalla CEE ma non dalla CED. Ogni dissenso ed ogni manifestazione di protesta è repressa dai militari con inaudita violenza. Esodo di intellettuali antifascisti verso la Confederazione Lombarda, che rompe i rapporti diplomatici con la vicina Penisola.
Conoscono un grande successo i film del genere "spaghetti western", girati nella Penisola Italiana ma ambientati nel Far West. Capostipite del genere è "Lo Chiamavano Trinità", interpretato da Bud Spencer (l'atleta ed attore napoletano Carlo Pedersoli) e Terence Hill (il romano Giuliano Gemma). La coppia Spencer-Hill conoscerà uno straordinario successo: i due gireranno insieme ben diciotto film campioni di incasso.
Storica visita pastorale di Papa Paolo VI nella Repubblica del Giappone.

La bandiera dell'Angola

La bandiera dell'Angola

1971
La situazione nell'Italia del dopo-golpe si aggrava: nonostante gli aiuti USA, Roma è politicamente isolata, l'economia va male perchè i paesi della CEE e dell'orbita sovietica smettono si acquistare i pregiati prodotti italiani, l'ONU vara sanzioni contro il regime, la classe media viene pesantemente danneggiata dalla conseguente crisi economica che Junio Valerio Borghese si dimostra incapace di affrontare malgrado i consistenti aiuti USA, e a ciò si aggiunge lo scontento degli uomini d'affari danneggiati dall'isolamento internazionale in cui viene a trovarsi il paese. Aumentano inoltre le manifestazioni di protesta contro la dittatura, e l'unico tipo di risposta che il regime è in grado di fornire è la repressione poliziesca, che si accanisce soprattutto contro gli esponenti della sinistra e contro gli studenti, definiti "tutti sessantottini": numerosi sono i casi di incarceramenti senza processo e di uso della tortura. Vengono istituiti tribunali militari speciali e molte migliaia di supposti comunisti e di oppositori politici vengono mandati al confino nelle stesse isole già usate da Mussolini, come le Tremiti o Ventotene. Tra gli altri finiscono a Ventotene gli scrittori Alberto Moravia ed Elsa Morante, mentre Natalia Ginzburg va in esilio volontario a Bologna. Anche se Borghese non prede alcun provvedimento contro gli Ebrei, alcuni militanti di estrema destra che lo sostengono cominciano a danneggiare abitazioni e negozi di cittadini di religione ebraica, ed allora l'Italia viene sospesa pure dalla CED, di cui fa parte anche Israele. Le uniche voci libere in Italia restano quelle di Papa Paolo VI, protetto dalla neutralità dello Stato della Città del Vaticano, e di Radio Vaticana.
Il 22 gennaio muore il famoso attore trevigiano Cesco Baseggio, grande interprete delle opere di Goldoni.
Il 21 aprile, alla morte di François Duvalier detto "Papa Doc", che ha instaurato ad Haiti un regime di terrore con l'appoggio degli Stati Uniti d'America, gli dovrebbe succedere il figlio Jean-Claude Duvalier, detto Baby Doc, ma René Théodore, giovane leader del Partito Comunista Haitiano, solleva il popolo contro la brutale dittatura dei Duvalier ("Papa Doc" ha fatto uccidere almeno 30.000 persone durante la propria dittatura paranoica). "Baby Doc" è costretto a fuggire in Francia e René Théodore instaura un regime comunista a due passi dagli USA sotto la protezione sovietica.
Il 2 maggio si corre la prima edizione del Gran Premio di San Marino di Formula 1 sul circuito di Imola.
Settantacinquesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'undicesima volta dall'Inter.
Il 14 novembre la sonda Schiaparelli 9 dell'ESA è la prima ad inserirsi in orbita intorno a Marte. Il 2 dicembre la Mariner 6 della NASA è invece la prima sonda che riesce ad effettuare un atterraggio morbido su Marte.
A Mantova viene aperto il primo fast food europeo della celebre catena giapponese McDonald's.

1972
Il 30 giugno viene inaugurato il Passante Ferroviario di Milano, che congiunge le linee provenienti da nord-ovest (Milano-Torino, Milano-Domodossola e Milano-Saronno) con quelle provenienti da est e sud-est (per Genova, Bologna e Venezia), passando sotto il centro urbano della città di Sant'Ambrogio.
Settantaseiesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la diciottesima volta dal Torino.
Sesta edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Germania, vinto dalla nazionale di casa 3-0 in finale sull'Unione Sovietica. I giochi olimpici si tengono invece a Città di Castello, ex capitale del Brasile: è la prima volta per una città sudamericana. L'Italia è stata esclusa da tali competizioni, così come dalle altre maggiori competizioni internazionali.
Contro il Regime di Borghese si scatena la guerriglia armata delle Brigate Rosse, formazione terroristica di estrema sinistra finanziata dall'URSS; il governo militare risponde con l'incarcerazione e la tortura anche solo sulla base di semplici sospetti. Il cacciatorpediniere italiano "Caio Duilio" si ammutina, inasta la bandiera bianca, attracca nel porto di Genova e tutti i membri del suo equipaggio chiedono asilo politico nella Confederazione (tranne due che vengono espulsi e rimandati in Italia). La nave viene requisita dall'esercito Confederato, Junio Valerio Borghese fa la voce grossa, chiede la restituzione del cacciatorpediniere e minaccia la guerra, ma sa che, se bombardasse Genova, verrebbe invaso da tutti gli altri paesi della CED.
Il 4 agosto si corre il primo Gran Premio Motociclistico di San Marino sul circuito di Misano Adriatico.
Il 13 agosto fallisce a Roma un tentativo di assassinare Junio Valerio Borghese da parte dell'anarchico confederato Giuseppe Pinelli, che dopo l'arresto muore in seguito alle torture subite, anche se il Regime sosterrà che egli si è suicidato buttandosi da una finestra della caserma.
Il 2 ottobre viene pubblicato in Giappone "Mazinga Z", il primo manga dedicato ai robottoni antropomorfi pilotati da aitanti guerrieri che lottano contro invasori alieni o mostri venuti dal passato. Questo genere conoscerà un successo travolgente in tutto il mondo, e soprattutto nella Confederazione Lombarda.
Il grande designer milanese Massimo Vignelli diventa famoso in tutto il mondo per aver creato una mappa della Metropolitana di Tokyo di straordinariamente semplice lettura.
L'11 dicembre il veicolo statunitense Eagle 5 con a bordo gli astronauti Neil Armstrong ed Eugene Cernan alluna a sua volta nella Valle di Taurus-Littrow: dopo il ritiro dei sovietici dalla corsa alla Luna, in essa si inseriscono gli statunitensi, e il Presidente Richard Nixon afferma di non volersi limitare ad esplorare la Luna, come fanno gli europei, ma di volerne sfruttare le ingenti risorse minerarie. La corsa alla Luna così non si arresta, anzi conosce nuovo slancio.
Il 13 dicembre il Re d'Italia Cesare I Borgia, disgustato dalla violentissima repressione delle proteste popolari messe in atto da Junio Valerio Borghese, tenta un contro-colpo di stato che però fallisce. Il sovrano è costretto ad andare in esilio in Iberia, mentre Borghese proclama l'abolizione della secolare Monarchia dei Borgia e l'istituzione di una Repubblica, che però di fatto è una feroce dittatura militare. A questo punto il Regime di Borghese deve affrontare non solo l'opposizione di sinistra, ma anche quella dei partiti della destra moderata fedeli alla corona. Il leader democristiano Aldo Moro è liberato dietro pressioni di Papa Paolo VI e va in esilio a Milano, Enrico Berlinguer invece resta al confino.

1973
Il 4 aprile viene inaugurato il Sekai Bōeki Sentā, il "Centro Mondiale del Commercio" che ha sede nelle Torri Gemelle di Tokyo, alte 402 metri e progettate dall'architetto Minoru Yamasaki. Esse diventano il simbolo stesso del predominio commerciale giapponese nel mondo.
Il 14 maggio viene messa in orbita la prima stazione spaziale permanente, la "Isaac Newton" dell'Agenzia Spaziale Europea.
Sul Monte Fatumaca, presso Dili, capitale di Timor Est, è solennemente inaugurata e benedetta la Statua di Cristo Re, alta 32 metri, anche se Don Primo Mazzolari ne aveva criticato l'edificazione, voluta dalle autorità civili locali, sostenendo che Cristo avrebbe preferito destinare i soldi dell'opera ai più poveri tra i timoresi (a fianco, lo stemma del Cantone di Timor Est).
Settantasettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quindicesima volta dal Milan.
Il Milan vince anche la sua seconda Coppa delle Coppe, battendo in finale il Leeeds United, e vince pure la seconda edizione della Supercoppa Europea superando in finale l'Ajax Amsterdam.
Il 30 giugno i due veterani americani dello spazio Virgil Grissom e Edward White si schiantano sulla superficie lunare con la loro navicella Eagle 7 a causa di un guasto nel sistema di navigazione, e diventano così i primi esseri umani a morire sulla Luna. Negli USA sono proclamati sette giorni di lutto nazionale, ma il programma spaziale americano prosegue.
Il 10 luglio le Bahamas diventano indipendenti dalla Svezia.
Il 2 settembre a Pianello sul Lario muore a 81 anni John Ronald Reuel Tolkien, compianto da milioni di lettori, poco dopo aver terminato la sua ultima opera. la "Silmarillide".
Il 15 settembre muore a 90 anni il Re di Svezia Gustavo VI Adolfo. Siccome il suo primogenito Principe Gustavo Adolfo Buonaparte è rimasto ucciso in un incidente aereo il 26 gennaio 1947, sale al trono di Svezia suo nipote Carlo XVI Luciano Buonaparte, che è tuttora sul trono.
Il 16 settembre viene istituito il Parco Nazionale dell'Adamello.
Il 23 settembre il famoso poeta cileno Pablo Neruda, di fede comunista, abbandona il suo paese a causa della sua opposizione al sanguinario regime dittatoriale del Generale Augusto Pinochet, e si stabilisce a Brescello, nel Cantone di Reggio Emilia, ma muore il successivo 19 novembre a causa del tumore alla prostata di cui soffre da tempo. La sua salma tornerà in Cile solo nel 1991, dopo la caduta del regime militare.
Il 25 ottobre fallisce l'"Operazione Urgent Fury" con cui il governo statunitense ha tentato di rovesciare il regime comunista di Haiti, spingendo un gruppo di anticomunisti haitiani ad invadere l'isola.
Il 2 novembre viene assassinato il regista e scrittore bolognese Pier Paolo Pasolini, fiero oppositore del Regime Borghese i cui crimini ha denunciato al mondo con il film "Z": pochi i dubbi che i responsabili siano uomini del Regime.
Il 14 novembre gli studenti dell'Università "La Sapienza" di Roma entrano in sciopero ed avviano una forte protesta contro il Governo Militare. Nelle prime fasi della protesta non c'è alcuna reazione da parte del la Giunta, cosicché gli studenti possono barricarsi all'interno degli edifici e mettere in funzione una stazione radio usando materiale trovato nei laboratori, che trasmette nell'area di Roma. Migliaia di lavoratori e di giovani si uniscono alla protesta sia dentro che fuori l'università. Presto però l'esercito interviene intimando agli studenti, asserragliati all'interno dell'Università, di arrendersi e cedere le armi, e questi rispondono usando le stesse parole pronunciate dal re di Sparta Leonida contro i Persiani alle Termopili: "Venite a prenderle!" Nelle prime ore del 17 novembre Borghese ordina all'esercito di porre fine alla protesta. Un carro armato abbatte i cancelli dell'Università, travolgendo gli studenti che vi si erano arrampicati sopra: nessuno studente rimane ucciso dal carro armato, ma i feriti sono moltissimi. Negli scontri che seguono muoiono 24 civili, tra i quali almeno uno ucciso a sangue freddo da un ufficiale.
Acquisisce grande notorietà televisiva il prestigiatore veneziano Aldo Savoldello, in arte Silvan, famoso per aver inventato la "formula magica" « Sim Sala Bim ».
Va in onda per la prima volta "Scacciapensieri", storica trasmissione di RTL2 del sabato sera, all'epoca alle ore 20:00 e oggi alle 18:00; in mezz'ora circa, essa trasmette una serie di cartoni animati con personaggi famosi come Tom e Jerry, i Flintstones e la Pantera Rosa. Il programma, che all'esordio va in onda subito dopo le estrazioni del lotto, diventa presto un vero e proprio cult, seguito anche in Italia, Austria e Germania. Un contributo alla fama del programma è dovuto alla sua sigla di apertura, in cui compare un personaggio di Bruno Bozzetto a strisce orizzontali colorate, che durante i 45 secondi della sigla non riesce a pronunciare per intero la parola "Scacciapensieri" perché travolto da incontenibili risate. "Scacciapensieri" va tuttora in onda, per la gioia di grandi e bambini.
Il 3 dicembre la sonda Marco Polo 10 dell'ESA è la prima a sorvolare il pianeta Giove per poi immettersi in una traiettoria che la porterà fuori del Sistema Solare.
Lo scrittore giapponese Shūsaku Endō scrive una celebre "Vita di Cristo", tradotta in molte lingue.
Il 23 dicembre muore a 88 anni il popolarissimo eroe di guerra giapponese Generale Hideki Tojo.

1974
Il 5 febbraio la sonda Galileo 10 dell'ESA, progettata dal grande ingegnere padovano Giuseppe Colombo, sorvola Venere, e poi, grazie all'effetto di "fionda gravitazionale" escogitato da Colombo, il 29 marzo diventa anche il primo manufatto umano a sorvolare Mercurio.
Il 26 maggio in Piazza della Loggia a Brescia esplode una bomba nascosta in un cestino dei rifiuti mentre è in corso una manifestazione di antifascisti contro il Regime Borghese. L'attentato provoca la morte di 8 persone e il ferimento di altre 102. Anche questa strage è imputata ad "Ordine Nuovo", diventata la filiale della Giunta Militare nella Confederazione, e per essa Carlo Maria Maggi e Delfo Zorzi sono condannati all'ergastolo.
Settantottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la terza volta dallo Spalato.
Il Milan invece vince la sua terza Coppa delle Coppe, battendo in finale il Magdeburgo.
Diciassettesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, a sedici squadre, organizzata dalla Germania. Sia la Confederazione Lombarda che l'Italia sono eliminate nella fase a gironi. Il titolo va a sorpresa alla Borgogna di Johan Cruijff che in finale batte la Germania padrona di casa per 2-1.
Il 9 agosto Richard Nixon è costretto alle dimissioni a causa dello Scandalo Watergate, in qualità di 40° Presidente gli succede il suo Vice Spiro Theodore Agnew.
La Grecia è infine costretta a gettare la spugna e a concedere l'indipendenza alle sue colonie: il 30 giugno diventa indipendente l'Eritrea, e il 1° luglio la Somalia. In esse si instaurano dittature comuniste che sono contrastate da movimenti guerriglieri anticomunisti sostenuti dalla CED.
Il 26 agosto muore Junio Valerio Borghese, in qualità di capo di stato italiano gli succede il leader dell'estrema destra Giorgio Almirante, ma ormai il regime scricchiola a causa della repressione del dissenso e della crisi economica. Siccome il Regno di Libia si è allineato alle sanzioni ONU e rifiuta di vendere petrolio all'Italia, per cercare di recuperare il consenso popolare Almirante ordina uno sbarco armato a Tripoli per rovesciare Re Hasan I, instaurare una repubblica governata da un regime fantoccio e ottenere il petrolio libico a prezzi stracciati. L'operazione bellica, mal pianificata e peggio condotta, si rivela un disastro: i libici, armati dalla CED, ributtano a mare gli italiani dopo che questi hanno subito gravi perdite. A questo punto Almirante è sfiduciato dagli stessi militari che poche settimane prima lo avevano insediato al potere, e si salva solo fuggendo in Argentina. La popolazione di Roma si solleva, l'anziano Papa Paolo VI (già antifascista in gioventù e da sempre ostile al Regime) dai microfoni di Radio Vaticana afferma che la misura è colma e, pur chiedendo ai manifestanti di astenersi da atti di violenza, invita esplicitamente i militari a farsi da parte. Pino Rauti, subentrato ad Almirante come capo provvisorio dello stato, invita il leader democristiano Aldo Moro a rientrare e a formare un nuovo governo per impedire lo scoppio della Guerra Civile. Moro accetta e rientra a Roma, ordina la liberazione dei detenuti politici, lo scioglimento dei tribunali speciali, la ricostituzione dei Partiti (incluso quello Comunista) e l'arresto dei principali responsabili della dittatura. Ed anche il secondo periodo dittatoriale è finito. L'Italia è subito riammessa nella CEE, nella CED, nell'ESA e nel CERN.
L'ammiraglio Flavio Barbiero della Marina Militare Lombarda, nato a Pola in Istria, pubblica "Una civiltà sotto ghiaccio", bestseller in cui avanza l'ipotesi che 11.000 anni fa la Terra fu colpita da una meteorite che mutò la direzione del suo asse e di conseguenza la climatologia del pianeta; prima di allora l'Antartide sarebbe stata abitabile, e Barbiero sostiene che lì si sarebbe sviluppata la mitica civiltà di Atlantide. Trivellando i ghiacci secondo lui si potrebbero portare alla luce tracce di quella civiltà primigenia. La sua teoria viene però completamente respinta dal mondo accademico, e cade ben presto nel dimenticatoio.
La Repubblica Popolare Cinese fa esplodere il suo primo ordigno atomico.
Il 7 dicembre vola in orbita il primo astronauta giapponese.
Il 18 dicembre si arrende Lee Hui Guang, soldato cinese rimasto bloccato nella giungla dell'isola filippina di Lubang durante la Seconda Guerra Mondiale: rifiutatosi di credere che la Cina si fosse arresa, aveva continuato la sua guerra personale con attacchi di guerriglia per quasi trent'anni. Per convincerlo a deporre le armi, il suo anziano comandante deve recarsi sull'isola di persona ed ordinargli la resa. Accolto nella Repubblica Federale Cinese con tutti gli onori, egli passerà alla storia come il (proverbiale) "ultimo cinese nella giungla", espressione questa usata per indicare chi non vuole arrendersi mai, nonostante l'impari lotta e l'evidenza della sconfitta.

Il Regno d'Austria nel Secondo Dopoguerra

1975
Il 4 gennaio muore il grande scrittore e pittore torinese Carlo Levi.
Il 14 marzo viene istituito il Parco Nazionale delle Alpi Marittime.
In Estremo Oriente il Giappone è costretto a gettare la spugna, abbandonando al suo destino il governo dell'Impero del Vietnam. Il 30 aprile, con la caduta di Hanoi, il Vietnam è riunificato sotto il governo comunista di Saigon, ribattezzata Ho Chi Minh City. il Giappone subisce la prima grande sconfitta politico-militare della propria storia, e un'intera generazione di giapponesi resta segnata dagli orrori del conflitto, testimoniati dal film "Apocalypse Now" del regista giapponese Akira Kurosawa. Al contrario, dopo la debacle giapponese e le agitazioni sessantottine, l'URSS si autoconvince che la caduta del mondo capitalista è prossima ed investe ogni risorsa in una guerra su più fronti che rischia di condurla alla dissoluzione.
Il 17 aprile anche Phnom Penh, capitale della Cambogia, cade in mano degli Khmer Rossi guidati da Pol Pot, che instaurano uno dei regimi più fanatici e sanguinari della storia dell'uomo.
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Socialista Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è Gianmatteo Matteotti, figlio di Giacomo Matteotti, martire delle Fosse Ardeatine.
Il 4 maggio le prime elezioni politiche convocate in Italia dopo la fine del Regime Militare vedono una netta vittoria della DC, Aldo Moro è confermato Presidente del Consiglio dei Ministri e forma un governo di coalizione con Liberali, Repubblicani e Autonomisti Sardi. Contestualmente si tiene un nuovo rferendum istituzionale per decidere se restaurare la Monarchia dei Borgia, responsabile dell'avvento del regime militare, o mantenere la Repubblica. Quest'ultima ottiene il 69,2% dei voti, mentre la monarchia il 30,8%. Nasce così la Repubblica Italiana. Primo Presidente della Repubblica è eletto il socialista napoletano Francesco de Martino, dopo un accordo tra maggioranza e opposizione. Pino Rauti e i principali esponenti della Giunta Militare sono condannati a lunghe pene detentive.
Purtroppo le BR ed altri nuclei armati comunisti, delusi dall'esito delle urne, continuano la loro guerriglia fatta di rapimenti ed uccisioni di politici, giornalisti e magistrati.
Il 5 giugno in uno scontro a fuoco con la Polizia vicino ad Alessandria viene uccisa la terrorista comunista trentina Margherita Cagol, che stava tentando di costituire una cellula delle BR anche nella Confederazione Lombarda.
Settantanovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la diciannovesima volta dal Torino.
Il 15 luglio avviene lo storico rendez-vous spaziale in orbita terrestre tra la Sojuz 19 sovietica e l'Eagle 16 della NASA: i due equipaggi si trasferiscono da una navicella all'altra e fraternizzano. Questa missione lascia presagire un'inedita alleanza tra sovietici e americani contro l'europea ESA.
Nasce il G7, organo di coordinamento delle economie dei paesi più industrializzati del mondo: ne sono membri Confederazione Lombarda, Borgogna, Inghilterra, Germania, Kleinvenedig, Stati Uniti d'America e Giappone.
Il 16 settembre Papua Nuova Guinea, che comprende anche la metà occidentale dell'isola, ottiene l'indipendenza dall'Australia.
Nella notte tra il 13 e il 14 novembre presso l'Ospedale Civile di Padova il grande cardiochirurgo lombardo Vincenzo Gallucci esegue con successo il primo trapianto di cuore nella Confederazione Lombarda. L'anno successivo il professor Gallucci eseguirà con successo anche un delicato doppio trapianto cuore-reni.
Il 20 novembre muore Francisco Franco, anche in Iberia inizia la transizione verso la democrazia. In questo paese però viene restaurata la Monarchia sotto Juan Carlos I di Borbone, lontano discendente del Re Sole.
Il 25 novembre la Guyana Borgognona ottiene l'indipendenza con il nome di Suriname.
Il 1° dicembre nella neonata Repubblica Italiana vengono approvate la legalizzazione del divorzio (nonostante il rammarico di Papa Paolo VI) e l'abolizione del matrimonio riparatore.
Anche l'URSS vara la sua prima stazione spaziale permanente, la Saljut 1.
Il poeta genovese Eugenio Montale vince il Premio Nobel per la Letteratura.
Il piacentino Giorgio Armani fonda a Milano uno dei marchi più importanti al mondo nel campo della moda.
Il disegnatore trevigiano Francesco Tullio Altan crea per il "Corriere dei Piccoli" il riuscitissimo personaggio della Pimpa, dietro espressa richiesta della figlia.

1976
Il 27 febbraio viene proclamata la Repubblica Saharawi nel territorio dell'ex Sahara Iberico. Il Marocco rivendica tale area come parte del proprio territorio nazionale ed invade il paese. Sembra la lotta di Davide contro Golia, ma i Saharawi sono tenaci e mettono sotto scacco l'esercito marocchino, foraggiati da Algeria, Iberia e Confederazione Lombarda.
Il 6 maggio alle ore 21 un sisma di magnitudo 6.4 colpisce il Cantone di Aquileia e il Cantone di Trieste, la zona più sismica di tutta la Confederazione: 137 i comuni colpiti, 989 i morti, di cui 400 nella sola Gemona. Gara di solidarietà internazionale per soccorrere le vittime.
Il 2 giugno l'ex Re d'Italia Cesare I Borgia muore in Iberia senza aver potuto fare ritorno in patria. Come pretendente al trono gli succede il figlio Cesare, chiamato Cesare II dai monarchici.
Ottantesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la settima volta dalla Juventus.
Settima edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Cecoslovacchia, vinto dalla Borgogna ai rigori per 5-3 in finale sulla Cecoslovacchia.
Il 10 luglio la Confederazione assiste a un'altra tragedia: un incidente avvenuto nell'azienda ICMESA di Meda causa la fuoriuscita e la dispersione di una terribile nube tossica di diossina, che investe i comuni limitrofi della bassa Brianza, e in particolare quello di Seveso. Gli effetti sulla popolazione sono esiziali, occorreranno anni per bonificare l'area; il sito americano CBS inserirà il disastro di Seveso tra le 12 peggiori catastrofi umane ambientali di sempre. Oggi sull'area inquinata sorge il Parco Naturale Confederato del Bosco delle Querce.
Il 20 luglio la Mars 9 sovietica atterra su Marte e analizza campioni di suolo, senza trovare evidenze di vita.
I giochi olimpici si tengono a Nieuw Amsterdam, in Canada.
Il 13 settembre Licio Gelli, esponente della Massoneria e grande sostenitore del Regime Borghese, è arrestato nella Confederazione Lombarda ed estradato nella Repubblica Italiana, ma riesce ad evadere e a fuggire in Sudamerica.
Vengono trasmesse nella Confederazione Lombarda le puntate della storica serie di fantascienza "Spazio 1999", frutto di una coproduzione lombardo-borgognona, che si rivelerà un grande successo di pubblico. Nei panni del carismatico comandante della Base Lunare c'è l'attore dalmata Gianni Garko (vero nome Gianni Garcovich), nato a Zara.
Il 19 dicembre la squadra nazionale di tennis della Repubblica Italiana vince a Santiago del Cile la sua prima e finora unica Coppa Davis battendo 4-1 il Cile grazie alle imprese di Adriano Panatta e Paolo Bertolucci.
Lo scrittore cattolico Vittorio Messori, nato a Sassuolo, pubblica il suo bestseller "Ipotesi su Gesù".
Spiro Theodore Agnew è sconfitto dal Democratico Robert Francis Kennedy detto RFK, fratello minore di Joseph Patrick e di John Fitzgerald, scampato a un attentato durante la campagna elettorale, che diventa il 41° Presidente USA.
L'Impero del Brasile fa esplodere il suo primo ordigno atomico.
Esce in Giappone uno dei tanti remake di "Godzilla", in cui il lucertolone è un gigantesco robot realizzato dal mago degli effetti speciali, il ferrarese Carlo Rambaldi.

1977
Il 6 gennaio nella Repubblica Popolare Cinese duecento intellettuali firmano la "Carta 77" per chiedere il rispetto dei diritti civili nel loro paese.
Comincia in Giappone la pubblicazione del manga "Capitan Harlock", capolavoro di Leiji Matsumoto, destinato a una fortuna planetaria.
Il 1º febbraio in Italia hanno inizio ufficialmente le trasmissioni televisive a colori della RAI.
Il 15 febbraio a Bologna viene arrestato il bandito milanese Renato Vallanzasca, famigerato capo della Banda della Comasina, autore di rapine, sequestri e omicidi, detto "il Bel Renè" (persino una ragazza da lui sequestrata si è innamorata di lui!)
Il 27 marzo nelle isole Canarie si verifica il più grave incidente nella storia dell'aviazione civile: in uno scontro sulla pista dell'aeroporto di La Palma tra due Boeing 747, uno della borgognona KLM e uno della statunitense Pan Am, muoiono 583 passeggeri, soltanto 61 sono i sopravvissuti.
Il 25 maggio esce il kolossal di fantascienza "Sutāu~ōzu" (in italiano "Guerre Stellari"), che si rivelerà uno straordinario successo di pubblico in tutto il mondo. Primo di una serie di ben nove film e di innumerevoli spin-off, esso è considerato uno dei migliori film di fantascienza di tutti i tempi, con contaminazioni di altri generi (i duelli a colpi di spade laser ricordano quelli degli antichi samurai giapponesi con le loro katane)
Ottantunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventesima volta dal Torino, che si cuce così la seconda stella sulla maglia.
Il Milan vince la Coppa UEFA battendo in finale l'Athletic Bilbao, e diventa la prima squadra europea a vincere almeno una volta tutti i trofei continentali.
Israele fa esplodere il suo primo ordigno atomico.
Giorgio Rosa, Vicepresidente dell'autoproclamata Repubblica Esperantista dell'Isola delle Rose, viene convocato a giudizio dal tribunale di Rimini a causa di un incidente in cui sono sparati alcuni colpi da una fregata della marina lombarda nella vicinanze dell'Isola delle Rose. Secondo alcuni rapporti, gli occupanti del vascello intendevano espellere Rosa dalla fortezza, mentre per altri stavano semplicemente tentando di riparare una vicina boa nautica. Il 25 novembre la corte afferma che, poiché l'incidente è avvenuto al di fuori delle acque territoriali lombarde, essa non ha alcuna giurisdizione sull'avvenuto, e tutto finisce in una bolla di sapone.
Il 4 settembre nel Kleinvenedig il ciclista trentino Francesco Moser si laurea Campione del Mondo di ciclismo su strada.
Il 3 novembre il luinese Antonio Villa fonda Antenna3, la maggiore TV locale lombarda che trasmette ancor oggi.
Il 15 dicembre dopo un referendum le Samoa Orientali diventano il cinquantesimo Cantone della Confederazione Lombarda (a fianco, il loro stemma): grazie all'unione con Mantova, esse sono diventate le isole più prospere del Pacifico. Queste isole rappresentano il primo luogo abitato al mondo in cui avviene ogni giorno il cambio di data, per cui ogni anno il Capodanno ricorre sempre per primo rispetto a tutte le altre nazioni del mondo. Questo piccolo Cantone vanta anche il più alto tasso di persone in sovrappeso nel mondo.

1977-1978
Il predicatore statunitense Jim Jones, trasferitosi in Giappone negli anni sessanta, dove aveva fondato una setta, chiamata Jinminjiin, cioè "il Tempio del Popolo", convince tutti i suoi mille adepti a trasferirsi nel Cantone di Timor Est, sotto la sovranità della Confederazione Lombarda, per sfuggire alle accuse di abusi sessuali e circonvenzione di incapace su membri della setta. Nella giungla tropicale, in un ambiente cui nessuno dei suoi seguaci era avvezzo a vivere, egli fonda così la comunità di Jonestown, assolutamente isolata e presidiata da guardie interne. Un gruppo di familiari degli adepti, guidati da un parlamentare giapponese, riesce ad entrare nella comunità di Jonestown, accusata di trattenere gli adepti con la forza come in un lager, ma il parlamentare nipponico ed altri membri della delegazione vengono assassinati. Per evitare sia la reazione dei giapponesi che delle autorità Confederate, Jim Jones ordina ai suoi seguaci il suicidio collettivo bevendo una pozione avvelenata con cianuro, Valium e idrato di cloro. Alcuni riescono a fuggire, ma 909 persone si suicidano, incluso Jones che si spara un colpo alla tempia: è il cosiddetto "Massacro di Jonestown". Ancora oggi i sociologi e gli psicologi si interrogano sui motivi che possano aver spinto così tante persone ad ascoltare gli incitamenti al suicidio di un santone, per quanto carismatico, arrivando ad avvelenare persino i loro bambini di pochi anni.

1978
Il 1° gennaio entra in carica come Segretario Generale dell'ONU l'ex Presidente del Kleinvenedig Kurt Waldheim, primo sudamericano a ricoprire tale carica.
Il 2 marzo la Hayabusa 4 giapponese sbarca sulla Luna: il Giappone è il terzo paese a inviare uomini sul nostro satellite.
Il 13 marzo viene inaugurata la Galleria Seikan, il tunnel ferroviario sottomarino più lungo del mondo (ben 23,3 km), che congiunge le isole giapponesi di Hokkaido e Honshu passando sotto lo Stretto di Tsugaru. Il costo totale dell'opera supera i 530 miliardi di yen.
Il 16 marzo le BR riescono a sequestrare il Presidente del Consiglio italiano Aldo Moro, che verrà ritrovato cadavere il 9 maggio. Questo è il maggior risultato mai ottenuto dall'organizzazione terroristica, ma anche l'inizio della sua fine: grazie a una pronta reazione dello stato, che rafforza le giovani istituzioni repubblicane, e al pentimento di alcuni militanti, che si dissociano dalla lotta armata (in Piazza San Pietro in Vaticano viene ritrovato un sacco pieno di armi, consegnate al Papa da alcuni brigatisti che hanno deciso di farla finita con la violenza), nel giro di pochi anni le BR sono smantellate e i loro militanti incarcerati.
Ottantaduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima e finora unica volta dal Lanerossi Vicenza, trascinato dai gol dell'italiano Paolo Rossi: è la prima volta nella storia del calcio lombardo che una neopromossa in Serie A vince il Campionato.
Diciottesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, l'ultima a sedici squadre, organizzata dall'Argentina. La Repubblica Italiana è eliminata nella fase a gironi, mentre la Confederazione Lombarda arriva quarta. Il titolo va di nuovo alla Borgogna del "calcio totale", che batte 3-1 i padroni di casa dell'Argentina con grande smacco della giunta militare alla guida del paese.
Ai Campionati Mondiali di Pallavolo, organizzati dalla Repubblica Italiana, la Nazionale Lombarda di Pallavolo ottiene il primo risultato di prestigio conquistando l'argento, e venendo sconfitta in finale solo dalla fortissima URSS.
Il 7 luglio le isole Salomone ottengono l'indipendenza dall'Inghilterra.
Il 6 agosto muore improvvisamente Papa Paolo VI, il 26 agosto gli succede un altro lombardo, il Patriarca di Venezia Albino Luciani, che assume il nome di Giovanni Paolo I. Anche quest'ultimo però muore dopo soli 33 giorni di Pontificato, uno dei più brevi della storia. Il 16 ottobre, tra la sorpresa del mondo intero, viene eletto Papa l'Arcivescovo di Cracovia Karol Wojtyła, che assume il nome di Giovanni Paolo II.
Il 17 agosto la cantante e showgirl lombarda Mina si ritira dalle scene a soli 38 anni dopo una carriera ricchissima di successi. Si trasferisce a vivere a Lugano e non canta più in pubblico, ma continua ad incidere dischi di grande successo.
Il 1° ottobre il minuscolo arcipelago di Tuvalu ottiene l'indipendenza dal Giappone.
Sabato 7 ottobre, nell'ambito della storica trasmissione "Scacciapensieri" di RTL2, viene trasmessa nella Confederazione Lombarda la prima puntata di "Atlas Ufo Robot", serie animata giapponese basata sul manga "UFO Robo Gurendaizā" ideato dal maestro giapponese Go Nagai. La serie conosce uno straordinario successo di pubblico soprattutto tra i più giovani, nonostante molti la ritengano troppo violenta: si parla addirittura di "Goldrake-mania". Ben presto la Confederazione diverrà il principale acquirente mondiale dei cartoni animati giapponesi.
Con un referendum nella Confederazione Lombarda viene abolito il finanziamento pubblico ai partiti.
Esce "L'Albero degli Zoccoli", film capolavoro del bergamasco Ermanno Olmi, il più grande regista lombardo del XX secolo. Questo film vince la Palma d'oro al Festival di Cannes e il Premio Oscar per il miglior film straniero.
L'animatore milanese Bruno Bozzetto realizza una straordinaria versione a cartoni animati de "Il Signore degli Anelli" di John Ronald Reuel Tolkien, anche se è costretto a tagliare alcuni personaggi.

1979
Il 1° gennaio Grecia e Cipro firmano il Trattato di Roma e aderiscono alla CEE, che sale a 12 stati membri.
Il 7 gennaio le armate vietnamite entrano a Phnom Penh, abbattendo il regime degli Khmer Rossi, che ha provocato due milioni di morti. Il Vietnam insedia Heng Samrin a capo della neonata Repubblica Popolare di Cambogia, suo stato satellite.
Il 16 gennaio la Rivoluzione Khomeinista costringe alla fuga l'ultimo Shah di Persia, instaura in Iran un fanatico regime teocratico e priva il Giappone di uno dei principali alleati nell'area mediorientale.
Il 28 gennaio viene istituito il Parco Nazionale del Sacro Monte di Crea.
Il 19 marzo viene messa fuorilegge la prostituzione anche nella Repubblica Italiana.
Ottantatreesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la sedicesima volta dal Milan.
Il 12 luglio Kiribati ottiene l'indipendenza dall'Inghilterra.
Il 1° settembre la San Marco 14 dell'ESA è il primo manufatto umano a sorvolare il pianeta Saturno.
Il 10 ottobre viene istituito il Parco Nazionale dei Monti Euganei.
L'11 luglio la stazione spaziale Isaac Newton dell'ESA è sostituita dalla più avanzata Newton 2.
Il 22 settembre il satellite giapponese Vela rileva un lampo gamma riconducibile a un'esplosione nucleare avvenuta nell'Oceano Indiano, meridionale, ma nessuna nazione del mondo ammette la paternità di quel test. Qualcuno parla di un test nucleare segreto condotto dal Transvaal, ma il mistero rimane fitto ancor oggi.
Il 16 dicembre la squadra di tennis della Confederazione Lombarda capitanata da Claudio Barazzutti, nativo di Aquileia, batte 3-2 a San Francisco gli Stati Uniti d'America e si aggiudica la terza Coppa Davis della sua storia.
Le incisioni rupestri della Val Camonica sono il primo sito lombardo ad essere inserito nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

La bandiera della Comunità dei Paesi di Lingua Italiana

La bandiera della Comunità dei Paesi di Lingua Italiana

1980
Il 6 gennaio il gesuita torinese Carlo Maria Martini è nominato Arcivescovo di Milano.
Vista la feroce guerriglia cui devono sottostare le sue truppe, il 1° marzo il Marocco è costretto a gettare la spugna e a sgomberare la Repubblica Saharawi, che diventa così il Vietnam del mondo arabo.
Il 26 marzo si spegne il torinese Erminio Macario, uno degli inventori del varietà comico lombardo.
Il 18 aprile la maggioranza Zulu si ribella al governo coloniale della minoranza bianca nel Dominion di Natalia, proclama la piena indipendenza dall'Inghilterra e proclama la rinascita dell'Impero di KwaZulu con capitale Ulundi. Zwelethini kaBhekuzulu, pronipote dell'ultimo sovrano Dinuzulu kaCetshwayo, viene incoronato imperatore. Poco dopo, sull'esempio del Kwazulu, anche la Rhodesia si ribella al regime di apartheid dei bianchi e viene proclamata la Repubblica di Zimbabwe. La Confederazione del Capo invece apre spontaneamente alla partecipazione dei neri alla vita politica: Nelson Mandela, sostenuto dall'URSS, diventa Primo Ministro della Confederazione del Capo (è il primo politico di colore a ricoprire tale carica in quel Dominion). Invece Transvaal e Stato Libero dell'Orange rifiutano pervicacemente di abolire il regime di apartheid nonostante le sanzioni e l'isolamento internazionale.
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Popolare Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è l'ex partigiana Tina Anselmi, che diventa la prima donna della storia a presiedere il Governo Federale.
Ottantaquattresima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la dodicesima volta dall'Inter.
Ottava edizione del Campionato Europeo di Calcio, nella Repubblica Italiana, vinto dalla Germania 2-1 in finale sulla Borgogna.
Il 30 luglio Vanuatu ottiene l'indipendenza dall'Inghilterra.
In seguito all'invasione sovietica dell'Afghanistan, il Giappone decide di boicottare le Olimpiadi di Mosca, e non prendono parte ai giochi neppure le squadre di Austria, Repubblica Federale Cinese, Corea del Sud, Filippine, Indonesia, Iran, Israele e Norvegia. Invece Borgogna, Francia, Repubblica Italiana, Germania e Grecia partecipano, ma sotto la bandiera olimpica, non sotto la propria. La Confederazione Lombarda partecipa sotto la sua bandiera affermando di non voler attribuire significato politico a un evento che è unicamente sportivo.
Il 2 agosto alle 10.25 nella stazione ferroviaria di Bologna Centrale esplode un ordigno ad alto potenziale proprio in un momento in cui moltissimi partono per le località di vacanza. Crolla un'intera ala della stazione, muoiono 85 persone e 200 restano ferite. Poco dopo vengono arrestati gli esecutori materiali dell'attentato, Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, membri di spicco dei Nuclei Armati Rivoluzionari, fondati da reduci della Dittatura di Junio Valerio Borghese, che cercavano di destabilizzare la Confederazione. I due sono condannati al carcere a vita.
Robert Francis Kennedy è confermato alla Presidenza USA sconfiggendo l'ex attore di Hollywood Ronald Reagan.
Lo scrittore piemontese Umberto Eco pubblica il romanzo storico "Il Nome della Rosa", ambientato in un'abbazia ispirata alla Sacra di san Michele e alla sua vasta biblioteca.
L'11 novembre inizia le sue trasmissioni Canale 5, canale televisivo privato di proprietà dell'imprenditore milanese Silvio Berlusconi.
Il 7 dicembre la squadra di tennis della Confederazione Lombarda capitanata da Claudio Barazzutti batte 4-1 a Praga la Cecoslovacchia e si aggiudica la quarta Coppa Davis della sua storia.

1981
A Mantova si festeggiano solennemente i duemila anni dalla morte del poeta Virgilio.
Il 22 febbraio, con la Lettera Apostolica "Quandoquidem Sancta", Papa Giovanni Paolo II eleva l'Arcidiocesi di Milano a Patriarcato. I patriarcati della Confederazione Lombarda diventano così addirittura quattro.
visita pastorale di Papa Giovanni Paolo II nella Repubblica del Giappone e nell'Impero di Alaska.
Il 12 aprile il Giappone avvia il Programma Kaguya, che prevede l'esplorazione dello spazio tramite navette riutilizzabili, in grado di partire come razzi e atterrare come aerei. In tal modo avvia un tipo di esplorazione spaziale diverso da quello di europei, sovietici ed americani.
Gli USA mettono in orbita la loro stazione spaziale permanente Skylab.
Ottantacinquesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventunesima volta dal Torino.
Il 5 giugno vengono riconosciuti in un ospedale di Tokyo i primi casi di AIDS (Sindrome da Immunodeficienza Acquisita).
Il 3 luglio si riscontrano in un ospedale di Tokyo i primi casi di Sindrome da Immunodeficienza Acquisita (AIDS), morbo destinato a diventare la più estesa e temibile epidemia del XX secolo.
Le continue provocazioni tra Giordania e Israele conducono allo scoppio di un conflitto armato tra i due paesi. Tokyo e Mosca intervengono sui rispettivi alleati per fermare immediatamente un conflitto che può incendiare l'intera regione. I palestinesi guidati da Yasser Arafat approfittano del caos per proclamare la Repubblica di Palestina con capitale Gerusalemme Vecchia nei territori della Cisgiordania. Re Hussein di Giordania accetta la perdita della West Bank "per il bene del popolo palestinese"; lo stato palestinese è subito riconosciuto dai paesi arabi, dall'URSS e dai suoi satelliti, ma non dai paesi del Trattato di Tokyo né dagli Stati Uniti d'America. La Striscia di Gaza resta invece all'Egitto.
La milanese Carla Fracci, una delle più grandi danzatrici classiche di tutti i tempi, viene insignita del titolo di "Prima Ballerina Assoluta", un onore toccato a poche.
Viene trasmesso per la prima volta su RTL1 il programma di divulgazione scientifica "Quark", ideato e condotto dal grande giornalista e divulgatore torinese Piero Angela. Tale programma conoscerà una fortuna decennale.
Il metronotte milanese Pier Fortunato Zanfretta afferma di aver avuto, tra il 1978 e il 1981, almeno undici episodi di "incontro ravvicinato del terzo tipo" con degli alieni rettiloidi, e di essere stato addirittura da essi rapito ed esaminato sulle loro astronavi. Il caso fa molto rumore, tanto che Zanfretta viene invitato in numerosi programmi televisivi della RTL, e molti affermano di aver vissuto esperimenti analoghi. La scienza tuttavia accerta che Zanfretta e gli altri testimoni hanno "ricordato" tali episodi solo durante sedute di ipnosi regressiva, pratica che può installare falsi ricordi nel paziente, ed oggi si ritiene che quelle dei testimoni fossero solo cattive interpretazioni di incubi e di fenomeni di paralisi del sonno.
Nasce a Milano la Burghy, una catena di fast food fondata dalla catena di Supermercati GS, il cui primo ristorante ha sede in piazza San Babila. Essa contribuirà a creare il mito dei "paninari".
L'India fa esplodere il suo primo ordigno atomico.
Un referendum nella Confederazione Lombarda respinge la proposta di abolire l'ergastolo e il porto d'armi.

1982
Il 10 marzo Umberto Bossi fonda la Lega Lombarda, movimento di destra xenofobo ed euroscettico, che non avrà molta fortuna elettorale. Passeranno alla storia le esternazioni di Bossi contro i "terroni", sbeffeggiate dalla satira.
Il 18 marzo scatta l'Operazione Rosario: la giunta militare argentina, che ha instaurato nel paese una feroce dittatura sostenuta da Washington in funzione anticomunista, occupa le isole Fáclann, la Georgia Australe e le Sandwich Australi, per accrescere il proprio prestigio interno e sottovalutando la reazione scozzese. Invece il governo scozzese, seppure colto di sorpresa, dichiara immediatamente guerra all'Argentina con l'appoggio di tutta la CED, ed organizza una task force navale per respingere le forze argentine che hanno occupato gli arcipelaghi. Scoppia così la Guerra delle Fáclann. Il 21 maggio le truppe scozzesi invadono le isole e, dopo pesanti combattimenti, le riconquistano. La sconfitta militare provoca la caduta del regime militare argentino, mentre la Scozia dimostra di essere ancora una potenza militare in grado di organizzare spedizioni vittoriose ad enorme distanza dalla madrepatria.
Il 30 maggio l'Iberia aderisce alla CED.
Il democristiano sardo Francesco Cossiga è eletto alla Presidenza della Repubblica Italiana.
Ottantaseiesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventiduesima volta dal Torino.
Diciannovesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, la prima a 24 squadre, organizzata dal Regno d'Iberia. La Confederazione Lombarda è eliminata nella fase a gironi da Iberia e Irlanda, mentre a sorpresa la Repubblica Italiana, dopo aver battuto Argentina, Brasile e Polonia, si aggiudica il suo primo titolo mondiale superando in finale 3-1 la Germania grazie ai gol di Paolo Rossi, Francesco Graziani e Alessandro Altobelli.
Il 1° ottobre il veterano dello spazio Aleksej Leonov è il primo sovietico a mettere piede sulla Luna.
In un ospedale di Tokyo viene impiantato il primo cuore artificiale della storia della medicina.
In Giappone entra in funzione il grande osservatorio per neutrini di Kamiokande, il primo nel suo genere.
Il ferrarese Carlo Rambaldi realizza con tecniche robotiche l'iconico extraterrestre buono del film "E.T.", per il quale vince il Premio Oscar.
Il Generale dell'Esercito Confederato Carlo Alberto dalla Chiesa stronca con metodi draconiani (e con l'aiuto determinante di alcuni pentiti) le infiltrazioni di mafia, camorra e 'ndrangheta nel territorio della Confederazione.

1983
Il 28 gennaio Claudio Papi, artefice dello storico scudetto del Bastia nel 1970, muore improvvisamente a soli 33 anni a causa di una crisi cardiaca che lo ha colpito durante una partita di tennis. Al suo nome è intitolato lo stadio di Bastia.
Il 2 febbraio Carlo Maria Martini è creato Cardinale da Papa Giovanni Paolo II.
Il 1° marzo l'imprenditore libanese Nicolas George Hayek, emigrato nella Confederazione, fonda a Brescia il Gruppo Lotch e presenta al pubblico la prima collezione di orologi Lotch, contrazione di "Lombard Watch" (vedi un esemplare a destra). Si tratta di orologi in plastica analogici e coloratissimi, in sé tutt'altro che ipertecnologici, nati per ridare vita al mercato lombardo degli orologi, e offrire un'alternativa ai modelli digitali in metallo giapponesi, ormai diffusi in tutto il mondo. Con l'aiuto di una sapiente campagna di marketing la Lotch sforna dieci milioni di esemplari di questi orologi, che diventano ben presto oggetti di culto bramati dai collezionisti (alcuni modelli "introvabili", come quello disegnato dall'artista Keith Haring, arrivano a prezzi da capogiro). Nasce così la "lotchmania", e l'orologio in plastica dal design originale diventa uno dei principali simboli degli anni Ottanta.
Il 18 marzo muore di cancro il Re di Aragona Umberto I, amatissimo dal suo popolo. Gli succede il figlio Vittorio VI Emanuele di Savoia.
Il 23 marzo il governo giapponese propone la costruzione di un sistema di armamenti con base al suolo e nello spazio per proteggere gli Stati Uniti da attacchi di missili balistici con testate nucleari. Tale sistema è tuttora in fase di realizzazione e prende il nome di Senryaku-teki bōei inishiachibu, cioè "Iniziativa di difesa strategica", anche se la stampa mondiale lo battezza subito "Scudo Spaziale" (un termine divenuto parte integrante dell'immaginario collettivo). L'URSS deride l'iniziativa bollandola come "fantascientifica", ma poi intraprende lo sviluppo di un analogo "Scudo".
Il 1° aprile viene istituito il Parco Nazionale delle Isole Samoa.
Al vertice della Repubblica Italiana comincia l'era dei governi guidati dal socialista Bettino Craxi. Gli anni ottanta nella Confederazione Lombarda coincidono con l'era della cosiddetta "Milano da Bere", termine giornalistico mutuato da una campagna pubblicitaria ideata per l'amaro Ramazzotti: un periodo caratterizzato dalla percezione di benessere diffuso, dal rampantismo arrivista e opulento dei ceti sociali emergenti e dall'immagine "alla moda" di una città divenuta una delle capitali culturali d'Europa e del mondo.
Ottantasettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'ottava volta dalla Juventus.
Il Torino, allenato da Giovanni Trapattoni, vince la sua prima Coppa dei Campioni, battendo in finale l'Amburgo. Perde invece la Coppa Intercontinentale, battuto dal Gremio.
Storica prima vittoria della Confederazione Lombarda nel Campionato Europeo di Pallacanestro a Nantes.
Grande impresa dell'atleta lombardo Alberto Cova, che ai Campionati Mondiali di Atletica ad Helsinki brucia tutti gli avversari nel rush finale con una progressione impressionante e vince la Medaglia d'Oro nei 10.000 metri.
Storico viaggio di Papa Giovanni Paolo II ad Haiti, isola retta dall'unico regime comunista che concede piena libertà di culto alla Chiesa Cattolica e a tutte le altre fedi.
Il grande scrittore pavese Mino Milani, famoso anche per aver sceneggiato innumerevoli avventure a fumetti per ragazzi, dà inizio al fortunato ciclo di gialli storici incentrati sulla figura di Melchiorre Ferrari, commissario della Delegazione di Polizia della Confederazione Lombarda, e ambientati nella Pavia di metà Ottocento.
L'esploratore milanese Ambrogio Fogar raggiunge il Polo Nord a piedi in compagnia solo del suo cane Armaduk, un siberian husky, dopo 51 giorni di marcia sul pack ghiacciato.
Entra in funzione in Giappone il Tevatron, uno dei più grandi acceleratori di particelle al mondo, concorrente del CERN europeo e costruito dall'Università di Osaka.
A Pavia vede la luce Alessandra Abbisogno, figlia di immigrati napoletani, la prima bambina lombarda nata "in provetta", cioè grazie ad un procedimento di fecondazione assistita.
Il G7 diventa G8 con l'ammissione in esso della Francia.

1984
Il 1° aprile viene inaugurata la prima base lunare permanente, la Stazione Galilei, realizzata dall'ESA.
Ottantottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventitreesima volta dal Torino.
La Roma è la prima e finora unica squadra italiana che riesce a vincere la Coppa dei Campioni, battendo in finale il Liverpool ai rigori. Perde però la Coppa Intercontinentale, battuta dall'Independiente. Il Torino invece vince la Coppa delle Coppe, battendo in finale il Porto, e poi si aggiudica anche la Supercoppa Europea, superando la Roma.
Nona edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Aragona, vinto dalla Francia battendo 2-0 in finale l'Iberia.
Contro-boicottaggio dell'URSS e dei paesi del blocco sovietico che non prendono parte alle Olimpiadi di Osaka.
Il 14 luglio inizia le sue trasmissioni RTL4, il quarto canale della RadioTelevisione Lombarda, che trasmette film, telefilm e cartoni animati di culto.
Viene fondata all'interno dell'Antartide la Base Concordia, gestita congiuntamente dalla Borgogna e dalla Confederazione Lombarda, posta sul plateau antartico a 3200 metri di quota. Essa è utilissima per ricerche meteorologiche e glaciologiche, ma anche per osservazioni astronomiche, visto il cielo assolutamente limpido e privo o quasi di inquinamento.
Comincia a diffondersi a Milano e in tutta la Confederazione il fenomeno dei Paninari, movimento adolescenziale considerata un'ondata di riflusso e disimpegno che segue il turbolento e politicizzato decennio precedente. Tale fenomeno di costume è caratterizzato dal rifiuto di ogni forma di impegno sociale e politico e dall'adesione ad uno stile di vita fondato sull'apparenza e sul consumismo di ispirazione nipponica, tramite l'ossessione per l'abbigliamento griffato, per il consumo di panini imbottiti e per l'uso di un caratteristico linguaggio codificato; esso è influenzato dalla musica pop del periodo  dai consigli degli spot pubblicitari trasmessi dalle crescenti televisioni commerciali. Il cuore del fenomeno è Piazza San Babila a Milano, presso il ristorante Burghy, dove molti giovani Paninari amano riunirsi nei weekend.
Visita pastorale a Milano e al Sacro Monte di Varese di Papa Giovanni Paolo II.
Il Repubblicano Ronald Reagan sconfigge James Earl Carter, Vicepresidente di RFK, e diventa il 42° Presidente USA.
L'industria lombarda di elettrodomestici Zanussi S.p.A. acquista la svedese Electrolux.

1985
Tra il 13 e il 17 gennaio, a causa di un'anomalia termica della stratosfera che permette l'arrivo di aria artica sul Mediterraneo, la Confederazione Lombarda è colpita da quella che passa alla storia come la "nevicata del secolo": nel giro di 72 ore cadono tra i 70 ed i 90 cm di neve, giungendo ai 160 cm in Valganna sopra Varese. Nevica addirittura in tutta la Corsica. La Confederazione resta bloccata per alcuni giorni, prima che si riescano ad attivare tutti i mezzi antineve (alcuni erano stati prestati a Roma, colpita il 6 gennaio da un'altrettanto eccezionale nevicata) Le scuole restano chiuse per una settimana, la gente percorre le strade in sci da fondo, e per il carico eccessivo della neve crolla il tetto del Velodromo Vigorelli, mentre il nuovo palazzo dello sport costruito nove anni prima, vicino allo stadio di San Siro, viene completamente distrutto, e sarà ricostruito solo negli anni 2000.
Dopo una vita lunga e ricca di soddisfazioni artistiche e personali, il 29 marzo muore a 97 anni l'artista bielorusso naturalizzato borgognone Marc Chagall, uno dei maggiori pittori del Novecento.
Il 29 maggio, durante la finale di Coppa dei Campioni tra Torino e Liverpool allo Stadio Heysel di Bruxelles, in Borgogna, l'assalto di numerosi hooligan della squadra inglese costringe un gruppo di tifosi lombardi ad ammassarsi contro un muro di contenimento di un settore dello stadio; il muro cede provocando la caduta dei tifosi e causando la morte di 39 persone e il ferimento di altre 600. La finale si gioca ugualmente e viene vinta dal Torino, che si aggiudica così la sua seconda Coppa dei Campioni. In seguito vince anche la sua prima Coppa Intercontinentale battendo l'Argentinos Juniors.
Dopo le elezioni legislative, rivinte dal Partito Popolare Lombardo, Tina Anselmi è riconfermata Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione.
Ottantanovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima e finora unica volta dall'Hellas Verona.
Il 19 luglio un'inondazione di fango nella Val di Stava (Canton Trentino) causata del cedimento degli argini dei bacini di decantazione della miniera di Prestavel provoca la morte di 268 persone nel comune di Tesero.
Il 3 settembre Garri Kimovič Kasparov, cittadino dell'Impero di Alaska, sconfigge a Mosca il pupillo del regime sovietico, Anatolij Evgen'evič Karpov, considerato fino a quel momento imbattibile, e si laurea campione del mondo di scacchi. Grande successo d'immagine dell'Impero d'Alaska, Lo Zar Demetrio II nomina Kasparov membro dell'Ordine di Sant'Andrea Apostolo, la massima onorificenza concessa dall'Impero d'Alaska.
Il 7 settembre viene avviato il Reattore Nucleare di Cassano d'Adda, il primo reattore autofertilizzante al mondo in grado di produrre energia per la rete elettrica pubblica. Esso però sarà funestato da continui problemi.
L'8 ottobre a La Palma, sulle isole Canarie, si spegne a 94 anni Riccardo Bacchelli, il più grande scrittore di tutti i tempi in lingua Guanci.
Il giovane leader comunista Michail Sergeevič Gorbačëv capisce che l'URSS si avvia verso l'implosione e decide una serie di lente ma graduali aperture al capitalismo e alla democrazia. Inizia la stagione di riforme nota come "Perestrojka" ("Rinnovamento"), caratterizzata tra l'altro dalla distensione con il Giappone e con i suoi alleati.
La stazione spaziale permanente sovietica Saljut 1, ormai obsoleta, è sostituita dalla Saljut 2.

Il mondo durante la Prima Guerra Fredda

Il mondo durante la Prima Guerra Fredda

1986
Il 1° gennaio il Regno di Iberia firma il Trattato di Roma e aderisce alla CEE, che sale a 13 stati membri.
Il 24 gennaio la sonda San Marco 15 dell'ESA è il primo manufatto umano a sorvolare il pianeta Urano.
Il 28 gennaio lo shuttle spaziale giapponese Kaguya 3 esplode 73 secondi dopo il lancio dal poligono spaziale di Tanegashima, uccidendo i sette membri dell'equipaggio. Grave battuta d'arresto per il programma spaziale nipponico.
Il 20 febbraio viene inaugurata la base lunare permanente sovietica Myr ("Pace").
Il 13 marzo la sonda "Giotto" dell'ESA è la prima a sorvolare a distanza ravvicinata un nucleo cometario, quello della Cometa di Halley, scattandone spettacolari foto a colori.
Il 17 marzo muore a 79 anni il grande regista lombardo Luchino Visconti di Modrone.
Novantesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventitreesima volta dal Torino.
Ventesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, organizzata dal Kleinvenedig. La Confederazione Lombarda e la Repubblica Italiana sono eliminati agli ottavi di finale, per la prima volta il titolo va alla Germania che batte 3-2 l'Argentina di Diego Armando Maradona.
La torcia impugnata dalla Statua della Libertà di Genova viene sostituita con una nuova durante i lavori di restauro in occasione del 100° anniversario dell'inaugurazione del monumento. La vecchia torcia è visitabile nel museo sorto ai piedi del monumento genovese.
Gli Stati Uniti d'America inaugurano la loro prima base lunare, la Freedom. Suo primo comandante è John Young.
L'ESA inizia lo sfruttamento intensivo delle miniere lunari, il cui minerale viene poi trasportato sulla Terra attraverso opportuni voli cargo.
La neurologa torinese Rita Levi Montalcini, perseguitata dal Fascismo perchè ebrea, è insignita del Premio Nobel per la Medicina.

1987
L'11 aprile muore cadendo dalle scale lo scrittore torinese Primo Levi, non si sa se suicida o per un disgraziato incidente.
Novantunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la nona volta dalla Juventus.
Il 4 luglio Klaus Barbie, ex ufficiale nazista soprannominato "il boia di Verona", viene condannato all'ergastolo per crimini contro l'umanità.
Il 6 luglio dà le dimissioni per raggiunti limiti di età il Cardinale Giuseppe Siri, che è stato Patriarca di Genova per ben quarantun anni.
Dal 18 al 28 luglio una catastrofica alluvione nel Canton Valtellina provoca 53 morti, oltre 2000 sfollati e danni per 4000 milioni di franchi lombardi.
Il 4 settembre Uto Ughi (vero nome Bruto Diodato Ughi), nativo di Busto Arsizio, uno dei massimi violinisti lombardi di tutti i tempi, riceve l'onorificenza di Cavaliere di Gran Croce al merito della Confederazione Lombarda per i suoi meriti in campo artistico.
Il 15 ottobre fallisce il colpo di stato promosso da europei e giapponesi contro Thomas Sankara, Presidente del Burkina Faso, che instaura un regime socialista alleato dell'URSS.
Il 7 novembre il presidente tunisino Habib Burghiba viene rovesciato con il consenso del governo italiano e sostituito dal Primo Ministro Zine Ben Ali.
L'8 novembre con un referendum promosso dal Partito dei Verdi i cittadini della Repubblica Italiana a larga maggioranza si dichiarano a favore dell'abbandono dell'opzione nucleare e della chiusura delle centrali nucleari esistenti; ciò causa una grave dipendenza dal petrolio dello stato italiano, e ne ostacola la crescita industriale. Invece nella Confederazione, dove pure esiste un Partito dei Verdi, le centrali nucleari continuano a funzionare a pieno regime.
L'8 dicembre a Tokyo il Presidente Giapponese Yasuhiro Nakasone e Michail Gorbačëv firmano un trattato per l'eliminazione dei missili a media gittata in Europa.
Il 10 dicembre muore a Pola il grande scrittore istriano Giovanni Arpino, natio di quella città.
Esce "L'Ultimo Imperatore", capolavoro del regista parmense Bernardo Bertolucci, premiato con ben nove Oscar. Esso racconta le vicende dell'ultimo imperatore giapponese Go-Yōzei Tennō.
Anche l'URSS inizia a sfruttare le miniere lunari, sfruttando una tecnica diversa da quella europea ed americana: con una sorta di "catapulta spaziale" il materiale estratto viene "sparato" in orbita lunare sfruttando la bassa gravità del satellite e qui catturato da navette cargo. Il metodo dovrà però essere abbandonato perchè causa la perdita di molti carichi nello spazio profondo a causa dell'imprecisione della "catapulta".

1988
Il 1° gennaio Nelson Mandela, già Primo Ministro della Confederazione del Capo e Premio Nobel per la Pace nel 1984, viene eletto nuovo Segretario Generale dell'ONU.
Il 2 aprile viene istituito il Parco Nazionale dell'Alto Appennino Modenese. Il 6 maggio tocca al Parco Nazionale del Brenta.
L'Afghanistan, invaso dai sovietici nel 1979 per insediarvi un regime fantoccio, si rivela il Vietnam dei sovietici, che sono costretti al ritiro dopo aver perso molti uomini e mezzi a causa della guerriglia, foraggiata dai giapponesi. Tra coloro che hanno combattuto gli "atei" sovietici c'è il giovane saudita Osama Bin Laden.
L'8 luglio la sonda giapponese Nozomi atterra con successo sul pianeta Marte.
Novantaduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la diciassettesima volta dal Milan. Inizia l'era dei successi del Milan sotto la presidenza di Silvio Berlusconi, grazie ai gol dei tre attaccanti borgognoni Marcel Van Basten, Ruud Gullit e Frank Rijkaard.
Decima edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Germania, vinto dalla Borgogna battendo 2-0 in finale l'Unione Sovietica con gol dei milanisti Van Basten e Gullit.
I giochi olimpici si tengono a Los Angeles. Il vicentino Gelindo Bordin vince un prestigiosissimo oro nella maratona che chiude i giochi.
Trionfo del grande tenore modenese Luciano Pavarotti, che al Teatro dell'Opera di Berlino nel ruolo di Nemorino ne "L'Elisir d'Amore" di Donizetti viene applaudito per 67 minuti e richiamato sul palco per 165 volte!
Nonostante i tentativi dei partiti laici e le manifestazioni di piazza delle femministe, nella Repubblica Italiana l'aborto resta illegale tranne nei casi di rischio di vita per la madre o di gravi malformazioni del feto, con gran soddisfazione di Papa Giovanni Paolo II.
L'ammiraglio lombardo Flavio Barbiero, già noto per la sua ipotesi che collocava Atlantide sotto i ghiacci dell'Antartide, insieme all'archeologo italiano Emmanuel Anati compie scavi nel deserto del Negev e sostiene che il biblico Monte Sinai non sia da identificare con il Gebel Musa come da tradizione, ma con l'Har Karkom. Tale identificazione suscita tra gli studiosi un vivace dibattito, che dura tuttora.
Ronald Reagan è riconfermato alla Presidenza USA sconfiggendo il democratico Michael Dukakis.
Il 15 novembre prende avvio il programma sovietico Buran, che avvia l'esplorazione dello spazio mediante navicelle recuperabili analoghe alle Kaguya giapponesi, che decollano come razzi e atterrano come aerei.
Il 7 dicembre l'opera "Dardo Bartoli" di Gioachino Rossini è scelta per inaugurare la stagione lirica della Scala di Milano.

1989
Il socialista Bettino Craxi è eletto Presidente della Repubblica Italiana. Alla guida del governo subentra il democristiano romano Giulio Andreotti.
Il 2 aprile viene inaugurata la Linea Arancione della Metropolitana di Milano.
Il 22 aprile, dopo secoli di emarginazione se non di persecuzione, gli Ainu sono finalmente riconosciuti come "popolo indigeno del Giappone", e la loro lingua e la loro cultura vengono studiate nelle scuole (a fianco, la bandiera ufficiale del popolo Ainu).
Novantatreesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la tredicesima volta dall'Inter.
Il Milan vince la sua quarta Coppa dei Campioni, battendo in finale la Steaua Bucarest. In seguito vince la seconda Supercoppa Europea, superando la Sampdoria, e la terza Coppa Intercontinentale, battendo l'Atlético Nacional de Medellín. La Sampdoria vince la Coppa delle Coppe, battendo in finale il forte Barcellona. La squadra italiana del Napoli invece vince la Coppa UEFA battendo in finale lo Stoccarda.
Prima edizione della neonata Confederations Cup, vinta dalla Borgogna 3-1 in finale sull'Arabia Saudita.
La Nazionale Lombarda di Pallavolo, guidata dall'argentino Julio Velasco, vince a sorpresa l'oro nel Campionato Europeo organizzato in Svezia. Questo è il primo successo della cosiddetta "generazione di fenomeni", comprendente campionissimi del calibro di Andrea Lucchetta, Lorenzo Bernardi, Alessandro Fei, Andrea Gardini, Vigor Bovolenta e Andrea Zorzi, che vincerà in tutto cinque Campionati Europei, quattro Campionati Mondiali, dieci World League, due Coppe del Mondo e due Ori olimpici.
Dal 15 aprile al 4 giugno si susseguono le manifestazioni dei giovani di Pechino accampati nella storica Piazza Tien An Men, che chiedono libertà e democrazia. L'anziano leader comunista Deng Xiaoping, sordo agli ammonimenti di Gorbačëv, resiste rifiutando ogni concessione ed invia i carri armati in piazza a reprimere la rivolta nel sangue. Passa alla storia l'immagine di un anonimo manifestante che, da solo e disarmato, ferma un'intera colonna di carri armati. La situazione sembra precipitare, ma poi l'esercito si rifiuta di sparare sui giovani e solidarizza con loro. L'ala riformista del PCC guidata da Zhao Ziyang e formata dai leader comunisti più giovani "pensiona" Deng Xiaoping e la vecchia guardia, ed inizia ad accogliere le istanze dei giovani di Tien An Men.
Intanto i leader comunisti dell'Ungheria capiscono che l'unico modo per salvare il paese dalla bancarotta è abbandonare l'economia pianificata e aderire alla CEE, ma per farlo occorre iniziare una transizione verso la democrazia, che viene attuata senza scossoni. Anche in Polonia il Sindacato Solidarnosc', sostenuto da Papa Giovanni Paolo II, costringe il Partito Comunista ad aprire al multipartitismo.
Il 12 giugno a Padova viene fondato il Centro Lombardo di Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienza (CELCAP), che promuove un'indagine scientifica e critica nei confronti delle pseudoscienze, del paranormale, dei misteri e dell'insolito, con l'obiettivo di diffondere la mentalità scientifica e lo spirito critico, di smascherare le bufale e di lottare contro i complottismi di ogni genere.
Il 18 agosto la sonda San Marco 15 dell'ESA è il primo manufatto umano a sorvolare il pianeta Nettuno.
Il 13 ottobre muore il grande scrittore e sceneggiatore emiliano Cesare Zavattini.
Il 5 novembre il padovano Riccardo Patrese al volante di una Williams si laurea Campione del Mondo di Formula 1 davanti al francese Alain Prost e al brasiliano Michele Alboreto.
Il 9 novembre, di fronte alla pressione popolare, le autorità nordcoreane sono costrette ad aprire i varchi del Muro di Seul, e la popolazione di Seul Nord si riversa a Sud. Kim Il Sung è costretto alla fuga in URSS, dove morirà poco dopo di crepacuore, il Muro di Seul viene abbattuto (tranne pochi tratti lasciati come monito per le generazioni future), il regime nordcoreano crolla di schianto e si avvia il processo di riunificazione.
La caduta del muro di Berlino mette in atto un effetto domino: i regimi comunisti di Polonia, Ungheria, Bulgaria e Croazia si dissolvono pacificamente, mentre in Romania il dittatore Nicolae Ceausescu è eliminato dal suo braccio destro Ion Iliescu che apre al multipartitismo. E così il Patto di Varsavia si scioglie. Nella Jugoslavia invece si consuma un duro scontro etnico tra i Serbi e le altre tre maggiori etnie del paese (Montenegrini, Albanesi e Macedoni).
Il 13 novembre muore a 83 anni il Re di Scozia Giacomo VIII e gli succede il figlio Carlo III di Liechtenstein-Stuart.
La stazione spaziale Newton 2 dell'ESA è sostituita dalla molto più ampia Newton 3.
Il 10 dicembre l'imprenditore ravennate Serafino Ferruzzi muore a 81 anni, alla guida della Ferruzzi S.p.A. gli succede il genero Raul Gardini, marito di sua figlia Idina, che avvia l'espansione del gruppo.
Il 30 dicembre si spegne a 79 anni il savonese Augusto Del Noce, uno dei maggiori filosofi lombardi del XX secolo, noto per aver previsto la crisi del Socialismo Reale proprio mentre esso viveva la sua massima espansione a livello mondiale.

1990
Il 27 febbraio Adriano Olivetti muore ad 88 anni durante un viaggio in treno a causa di un'emorragia cerebrale. Con lui la Olivetti è diventata una Multinazionale e una superpotenza dell'hardware e del software.
Il 22 marzo viene istituito il Parco Nazionale delle Dolomiti d'Ampezzo.
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Socialista Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è Giuliano Amato.
Il 24 aprile viene messo in orbita dall'ESA il grande telescopio spaziale Georges Lemaître, tuttora in attività.
A causa del crescere delle pressioni internazionali e della situazione di conflitto etnico interno, i regimi di apartheid di Transvaal e Orange iniziano a vacillare: il Presidente dello Stato Libero dell'Orange Frederik de Klerk è costretto ad aprire alla partecipazione dei neri alla vita politica.
Novantaquattresima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quarta volta dallo Spalato.
Il Milan vince la sua quinta Coppa dei Campioni, battendo in finale il Benfica Lisbona. In seguito vince la terza Supercoppa Europea superando di nuovo la Sampdoria, e la quarta Coppa Intercontinentale battendo l'Olimpia Asunción. Invece la Sampdoria vince la sua seconda Coppa delle Coppe, battendo in finale l'Anderlecht. Il Torino si aggiudica a sua volta la Coppa UEFA battendo in finale la squadra italiana della Fiorentina. Per la prima volta la stessa nazione vince tutti i trofei continentali a disposizione.
Ventunesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, organizzata dalla Repubblica Italiana. I padroni di casa, trascinati dai gol di Totò Schillaci, arrivano in semifinale dove sono però sconfitti ai rigori dall'Argentina di Diego Armando Maradona. In finale l'Argentina trova la Confederazione Lombarda, che a sua volta ha eliminato ai rigori i campioni in carica della Germania. Il tifo italiano è tutto per i Confederati, che fischiano sonoramente l'inno argentino. E proprio la Confederazione vince 1-0 grazie a un rigore di Roberto Baggio.
Il 25 luglio un Referendum in Croazia rigetta la proposta di restaurare il Regno di Croazia sotto Tomislav, figlio dell'ex Re Zvonimir II di Savoia. Viene così proclamata la Repubblica Democratica di Croazia, il cui primo Presidente è il popolare Stjepan Mesić.
Il 19 settembre inizia le sue trasmissioni RTL5, il quinto canale della RadioTelevisione Lombarda, dedicato al mondo dell'arte.
Il 3 ottobre Corea del Nord e Corea del Sud si riunificano nella Repubblica di Corea con capitale Seul indivisa.
Il 27 ottobre muore il celebre attore cremonese Ugo Tognazzi, maestro della cosiddetta "Commedia Lombarda".
Il 27 novembre entra il vigore il Trattato di Schengen, che promuove l'apertura delle frontiere e la libera circolazione di persone e merci tra i paesi firmatari. Inizialmente aderiscono al Trattato Aragona, Francia, Borgogna, Confederazione Lombarda e Austria.
Le Isole Marshall e gli Stati Federati di Micronesia ottengono l'indipendenza dal Giappone, ma sopravvivono per lo più grazie all'affitto pagato da Tokyo per le basi nipponiche sui loro atolli.
Al CERN di Ginevra nasce la rete Internet, che adotta ufficialmente il protocollo TCP/IP. Alla Confederazione Lombarda viene assegnato il TLD .cl (al Cile va .ch), alla Repubblica Italiana è assegnato .it, al Regno di Borgogna va .bo, all'Inghilterra tocca .en, alla Scozia è assegnato .sc (alle Seychelles va .sh), alla Repubblica di Ginevra .gv.
La stazione spaziale americana Skylab 1 è sostituita dalla Skylab 2.
L'asso bolognese delle due ruote Alex Zanardi su Yamaha vince il primo di quattro titolo mondiali nella Classe 500.
Un referendum nella Confederazione Lombarda respinge la proposta di abolire la caccia su tutto il territorio nazionale.
Comincia a manifestarsi in Giappone il fenomeno degli Hikikomori (letteralmente "tratto in disparte"), giovani che tendono ad isolarsi dal mondo esterno e a vivere autoreclusi nella loro camera, usando come unico contatto con il resto dell'umanità la nascente rete Internet e poi i Social Network. Questo preoccupante fenomeno finirà per contagiare tutto il mondo e per rivelarsi una piaga sociale fino ad oggi.

La bandiera del Mozambico

La bandiera del Mozambico

1991
Il 17 gennaio muore il Re di Norvegia Olav V, gli succede il figlio Harald V Buonaparte, tuttora sul trono. Suo erede è il Principe Haakon.
Il 26 gennaio il dittatore comunista somalo Mohammed Siad Barre è rovesciato dai guerriglieri anticomunisti, che però cominciano a lottare tra di loro per il predominio, facendo piombare il paese nel caos: una situazione dalla quale la Somalia non si è ancora risollevata.
Il 28 gennaio viene istituito il Parco Nazionale dell'Isola di Clipperton.
Il 3 febbraio il Partito Comunista Italiano cambia nome in Partito Democratico della Sinistra. Invece il Partito Comunista Lombardo, guidato dal torinese Achille Occhetto, rifiuta ostinatamente di cambiare nome.
In seguito all'invasione del Kuwait da parte del dittatore iracheno Saddam Hussein, il Giappone organizza con i suoi alleati della CED una spedizione militare che invade il paese da sud, con l'appoggio di Arabia Saudita ed Egitto. Il Kuwait è liberato, ma Saddam Hussein è lasciato al potere perchè considerato un valido argine contro l'Iran khomeinista.
Il magnate lombardo Silvio Berlusconi è il primo turista spaziale della storia: pagando 20 milioni di franchi lombardi, riesce a raggiungere la stazione spaziale sovietica Saljut 2 a bordo di una Soyuz russa.
Novantacinquesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima e finora unica volta dalla Sampdoria.
L'Inter vince la Coppa UEFA battendo in finale la squadra italiana della Roma.
Il 25 giugno la Jugoslavia si sfascia: Montenegro, Macedonia del Nord e Albania (che comprende anche buona parte del Kosovo) proclamano l'indipendenza. Tra Albania e Serbia scoppia una feroce guerra per il controllo del Kosovo, che entrambe rivendicano come parte del loro territorio nazionale. Contemporaneamente i Serbi di Croazia e Bosnia si sollevano tentando di secedere e di riunirsi alla madrepatria: si susseguono atrocità da entrambe le parti, come il famigerato massacro di Srebrenica dell'11 luglio 1995 (8.000 morti tra i musulmani bosniaci, compresi vecchi e ragazzi).
Il 21 agosto fallisce il cosiddetto "Putsch di Agosto" degli elementi più conservatori del Partito Comunista Cinese contro la svolta riformista. Zhao Ziyang viene incarcerato ma poi liberato dai suoi sostenitori guidati da Wen Jiabao., mentre il popolo di Pechino si solleva e costringe alla fuga i golpisti guidati da Jiang Zemin. In breve tempo il Partito Comunista Cinese si dissolve insieme al regime comunista, e Bao Tong costituisce un governo provvisorio che ha lo scopo di guidare la transizione al multipartitismo. Gorbačëv coglie al volo l'occasione, presentando i fatti di Pechino come esempio dell'impossibilità per i regimi comunisti di sopravvivere immutati, ed ha la strada spianata per le sue riforme.
Il grande oncologo milanese Umberto Veronesi fonda a Milano l'Istituto Europeo di Oncologia, del quale sarà direttore fino al 2014.
Il 3 novembre il padovano Riccardo Patrese al volante di una Williams si laurea per la seconda volta Campione del Mondo di Formula 1 davanti al brasiliano Michele Alboreto e all'inglese Nigel Mansell.
La Repubblica Esperantista dell'Isola delle Rose si mette a stampare propri passaporti. A causa della quantità massiccia di passaporti in circolazione (almeno 150.000), nel 1997 il governo sarà costretto a revocare tutti i passaporti dell'Isola delle Rose che essa aveva emesso negli anni precedenti.
Scoppia nella Confederazione Lombarda il cosiddetto "Scandalo del Sangue Infetto", legato alla somministrazione di sangue e plasma non testati per la presenza del virus dell'HIV. Questo scandalo porta all'applicazione di normative sanitarie molto più rigorose nelle trasfusioni di sangue.
La Ignis di Varese acquista l'americana Whirlpool e si trasforma in una multinazionale degli elettrodomestici.
L'imprenditore ravennate Raul Gardini acquista la Cruto S.p.A. e crea uno dei maggiori gruppi industriali lombardi.
Il 20 dicembre un infarto stronca il famoso attore e cabarettista veronese Walter Chiari, ex marito di Lucia Bosè, emarginato dalla RTL a causa di problemi di droga.

1992
Il 1° gennaio entra in vigore il Trattato di Mosca: l'URSS bolscevica si trasforma nell'Unione delle Repubbliche Sovietiche Sovrane. Ha fine il monopolio del Partito Comunista, le ex repubbliche sovietiche sono autonome come i Cantoni Lombardi ed hanno in comune solo la politica estera, il commercio estero e la difesa. Ogni Repubblica Sovrana inoltre ha un suo campionato nazionale e una sua propria squadra alle Olimpiadi; viene bocciata la proposta di inviare per l'ultima volta una Squadra Unificata alle Olimpiadi di Madrid di quest'anno. Delle 18 repubbliche ex sovietiche, le tre Repubbliche Baltiche e la Manciuria rifiutano di firmare il Trattato e diventano pienamente indipendenti, la Mongolia Esterna invece resta parte della nuova federazione.
La Cecenia, repubblica autonoma nell'ambito della Repubblica Sovietica Russa, chiede di essere elevata a Repubblica Sovrana nell'ambito dell'URSS; il rifiuto da parte di Gorbačëv porta a una lunga guerriglia sostenuta da estremisti islamici di varie denominazioni che avrà fine solo nel 1996.
L'Impero di Alaska rifiuta categoricamente la proposta di rientrare a far parte dell'URSS, e il Giappone mette in guardia l'URSS da tentativi di invasione.
Storica visita pastorale di Papa Giovanni Paolo II in URSS, che tocca Mosca, San Pietroburgo, Kyiv e Leopoli.
Solo nel Vietnam e ad Haiti sopravvivono dei regimi comunisti a partito unico, ma i due paesi sono costretti ad aprire al capitalismo (a fianco: la bandiera di Haiti sotto il regime comunista, da questo sito).
Il 7 febbraio a Maastricht, in Borgogna, viene firmato il Trattato che trasforma la Comunità Economica Europea in Unione Europea (UE).
Il 12 marzo viene fondata la Kibō ("Speranza"), la prima base lunare giapponese permanente. Anche il Giappone inizia lo sfruttamento delle miniere lunari.
Il 6 aprile muore a Osaka Isaac Asimov, il più grande scrittore di fantascienza di tutti i tempi, che ha contratto l'HIV a causa di una trasfusione sbagliata.
Il 28 aprile muore il Re di Libia Hasan I, gli succede il figlio Muhammad I che già da alcuni anni era reggente dopo che suo padre è stato colpito da ictus. Muhammad I è tuttora sul trono, fedele alleato della CED.
Il 30 aprile nelle acque di San Diego, in California, "Il Moro di Venezia", barca a vela sponsorizzata da Raul Gardini e dal suo gruppo industriale, al cui timone c'è lo skipper statunitense Paul Cayard, vince la Louis Vitton Cup sconfiggendo in finale l'imbarcazione neozelandese "Team New Zealand" per 5-3. Il 16 maggio successivo "Il Moro di Venezia", a bordo del quale c'è lo stesso Raul Gardini, batte 4-1 la barca "Amerca3" dello Yacht Club San Diego, ed è la prima imbarcazione lombarda ad aggiudicarsi la prestigiosissima America's Cup.
Un controllo di routine a Parigi svela un ampio sistema di tangenti sul quale si basava tutto il sistema politico del Regno di Francia. I partiti politici tradizionali vengono travolti: ne fanno le spese l'Unione Democratica per la Repubblica e il Partito Socialista Francese, che fino a qui si sono alternati al governo.
Novantaseiesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la diciottesima volta dal Milan.
Undicesima edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Svezia, vinto a sorpresa dalla Danimarca battendo in finale 2-0 la forte Germania.
Il 10 giugno, in occasione del Campionato Europeo di Calcio, inizia le sue trasmissioni RTL6, detto anche RTL Sport, il sesto canale della RadioTelevisione Lombarda interamente dedicato agli eventi spostivi.
I giochi olimpici si tengono a Madrid, nel Regno di Iberia. La Nazionale Lombarda di Pallavolo vince la medaglia d'oro.
Il 26 ottobre la Repubblica Italiana aderisce al Trattato di Schengen.
A sorpresa il Democratico Martin Luther King, leader storico dei diritti delle minoranze, sconfigge il Vicepresidente di Ronald Reagan, George H.W. Bush, e diventa il 43° Presidente, nonché il primo di colore, degli Stati Uniti d'America. Questi pone fine allo "Splendido Isolamento" che ha chiuso gli USA alla collaborazione con il resto del mondo e firma un trattato di amicizia e cooperazione con l'UE e con il Giappone.

1992-1995
Lo sciatore bolognese Alberto Tomba vince quattro Coppe del Mondo di Sci Alpino consecutive, quattro Coppe del Mondo di Slalom Gigante, quattro Coppe del Mondo di Slalom Speciale più cinque ori olimpici, due (Slalom Gigante e Speciale) all'Olimpiade Invernale di Calgary 1988, due (nelle stesse specialità) ad Albertville 1992 ed una (nello Slalom Speciale) a Nagano 1994. Ciò fa di lui il più grande sciatore lombardo di tutti i tempi.

1993
Il 1° gennaio la Cecoslovacchia si scinde pacificamente nella Repubblica Ceca e nella Repubblica Slovacca.
Il 26 febbraio esplode nei sotterranei del Sekai Bōeki Sentā, che ha sede nelle Torri gemelle di Tokyo. L'attentato, che provoca 6 morti e 1.042 feriti, viene rivendicato da Al Qaeda, organizzazione terroristica fondata da Osama Bin Laden per combattere l'imperialismo giapponese ed europeo nei paesi arabi (proprio da Giappone e CED Bin Laden era stato finanziato ai tempi della Guerra in Afghanistan).
Le elezioni politiche nell'URSS, le prime pluripartitiche nella storia del paese, vedono il Partito Comunista Sovietico di Michail Gorbačëv nettamente sconfitto dal nuovo Partito Socialdemocratico di Boris Nikolaevič El'cin. Questi diventa così il nuovo Presidente Federale dell'URSS. Ottiene un notevole risultato il Partito Liberale di Vladimir Žirinovskij, estremista di destra che vorrebbe restaurare l'Impero Zarista e riconquistare l'Alaska e la Polonia.
Il 2 marzo viene inaugurata la Metropolitana di Mantova, storica capitale della Confederazione.
Il 26 marzo il Regno di Iberia aderisce al Trattato di Schengen.
Il 24 maggio il guerrigliero eritreo Isaias Afewerki, sostenuto dalla CED, rovescia il regime comunista in Eritrea ma vi instaura una delle peggiori dittature personali dell'Africa moderna.
Novantasettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la diciannovesima volta dal Milan.
Seconda edizione della Confederations Cup, vinta dalla Danimarca che batte 2-0 in finale l'Argentina.
Il Milan vince anche la sua sesta Coppa dei Campioni, ora rinominata Champions League, battendo in finale il Marsiglia. In quest'anno si aggiudica anche la Coppa della Confederazione Lombarda: è la prima squadra lombarda a centrare la prestigiosa tripletta. Vincendo anche la quarta Supercoppa Europea contro il Parma e la quinta Coppa Intercontinentale contro l'Atletico San Paolo, vince in un anno solo tutto ciò che c'è da vincere.
Il Parma invece vince la Coppa delle Coppe battendo in finale l'Anversa, mentre il Torino vince la sua seconda Coppa UEFA battendo in finale il Borussia Dortmund. Per la seconda volta la Confederazione rastrella tutte le competizioni calcistiche internazionali a disposizione.
Il 31 luglio muore il Re dei Greci Giorgio I, amatissimo dal suo popolo; siccome non ha avuto figli dalla consorte Fabiola di Aragona, gli succede il fratello Costantino II di Sassonia-Coburgo-Gotha.
Fallisce un tentativo dell'estrema destra bianca e razzista di assassinare il Presidente Martin Luther King. Ogni forma di segregazione e discriminazione razziale negli USA è posta fuorilegge.
Il 20 agosto il Presidente Martin Luther King media la pace tra Palestinesi ed Israeliani, i cui rispettivi leader Yasser Arafat e Yitzhak Rabin firmano gli Accordi di Camp David: i due popoli dichiarano la fine delle ostilità e si riconoscono reciprocamente. La linea del cessate il fuoco del 1982 diventa confine di stato, agli israeliani è finalmente permesso di andare a pregare al Muro del Pianto e presso la Tomba di Davide, e le famiglie palestinesi separate da decenni di ostilità possono ricongiungersi. Gli USA e i paesi del Trattato di Tokyo riconoscono la Repubblica di Palestina, della quale Yasser Arafat è eletto primo Presidente. L'estrema destra israeliana e alcuni movimenti estremisti palestinesi come Hamas non riconoscono gli Accordi e continuano la loro campagna di odio volta a conquistare e ad avere per sé l'intera Terrasanta.
Dopo il ritiro delle truppe vietnamite ed un referendum, in Cambogia viene restaurata la monarchia sotto re Norodom Sihanouk, stretto alleato del Giappone. La guerriglia degli Khmer Rossi proseguirà fino al 1998, quando Pol Pot sarà ucciso in uno scontro a fuoco con l'esercito regolare cambogiano.
Un referendum istituzionale in Brasile promosso dalle sinistre per scegliere tra monarchia e repubblica vede la vittoria della prima con il 54 % de voti.
Il 2 dicembre lo spietato capo indiscusso della "Cupola" mafiosa siciliana, Salvatore Riina detto Totò U Curtu (per la bassa statura) ma anche "la Belva di Corleone", dopo ben venticinque anni di latitanza segnata da violenze e brutalità di ogni genere, viene scovato dall'Interpol in una casa privata nel quartiere di Quarto Oggiaro a Milano, dove ha cercato di creare un'organizzazione per controllare lo spaccio di stupefacenti nella Confederazione. Egli ingaggia un conflitto a fuoco con i poliziotti insieme alla sua guardia del corpo, il feroce killer colombiano Alvaro de Jesús Agudelo detto "el Limón", e tenta la fuga, ma viene abbattuto dalle forze dell'ordine. Finisce così la carriera criminale del più potente, pericoloso e sanguinario tra i capi di Cosa Nostra.
Il 9 dicembre viene eletto Doge di Venezia il filosofo Massimo Cacciari. Come primo atto egli dona la Sacra Sindone di Venezia, fin qui di proprietà personale del Doge della Serenissima, al Sommo Pontefice Giovanni Paolo II. Questi dispone che essa continui ad essere conservata nella Basilica del Santissimo Redentore di Venezia, sotto la custodia del Patriarca della città.

Genova by night, con la Lanterna e la Statua della Libertà illuminata

Genova by night, con la Lanterna e la Statua della Libertà illuminata

1994
Il 1° gennaio Repubblica Popolare Cinese e Repubblica Federale Cinese si fondono in un'unica entità statale che continua a chiamarsi Repubblica Federale Cinese ma ha capitale Pechino. Essa comprende Taiwan ma non il Tibet né la Manciuria, rimasti indipendenti. Primo Presidente del nuovo colosso mondiale è eletto Lee Teng-hui.
Sempre il 1° gennaio il senegalese Giacomo Diuf viene eletto Segretario Generale della FAO.
La politica di apartheid tramonta definitivamente anche nelle Repubbliche Boere: il 7 maggio Mosiuoa Lekota è il primo Presidente nero dello Stato Libero dell'Orange. Il Transvaal invece rifiuta caparbiamente ogni apertura.
L'astigiano Giorgio Faletti vince il Festival di Sanremo con la canzone "Signor Tenente", dedicata all'assassinio del Giudice antimafia siciliano Giovanni Falcone.
Il 1° maggio, durante il Gran Premio di San Marino, si schianta e muore sul colpo il grande campione brasiliano Michele Alboreto, vincitore di 41 Gran Premi e di tre titoli mondiali (1988, 1990, 1992), considerato uno dei più forti piloti di tutti i tempi.
Novantottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventesima volta dal Milan, che si cuce così la seconda stella sulla maglia.
Il Milan vince anche la sua settima Champions League, battendo in finale il Barcellona, e vincendo anche la Coppa della Confederazione Lombarda mette a segno la seconda tripletta consecutiva. Inoltre vince anche la quinta Supercoppa Europea superando l'Arsenal e la sesta Coppa Intercontinentale battendo il Vélez Sarsfield.
L'Inter vince la sua seconda Coppa UEFA battendo in finale il Salisburgo.
Ventiduesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio,  organizzata dagli Stati Uniti d'America. La Repubblica Italiana è eliminata agli ottavi dalla Bulgaria, mentre la Confederazione Lombarda si riconferma campione battendo in finale ai rigori il Brasile (il rigore decisivo è segnato dal veterano Franco Baresi).
Avendo compreso che il Partito Comunista Francese potrebbe prendere il potere approfittando della rabbia del francesi nei confronti dei politici coinvolti nello scandalo delle mazzette, l'imprenditore Bernard Tapie, con un passato nel Partito Socialista e Presidente dell'Olympique Marsiglia, decide di "scendere in campo" e di fondare un nuovo soggetto politico di centrodestra da lui battezzato "En Marche!".
Le Isole Marianne, che comprendono anche l'isola di Ōmiyatō (HL Guam) su cui si trova la ca
pitale Akashi ("Pietra Lucente"), e l'arcipelago di Palau ottengono l'indipendenza dal Giappone, anche se restano naturalmente nell'orbita politica del Sol Levante.
Il 7 settembre Mario Furlan fonda a Milano i City Angels, associazione a carattere laico, multietnico e antirazzista di volontari che soccorrono con abnegazione i disagiati e i senzatetto.
Il 22 settembre muore a 91 anni il torinese Gustavo Adolfo Rol: egli ha sostenuto per decenni di possedere poteri medianici (in particolare di leggere nella mente e di scrivere a distanza su fogli dentro buste chiuse), ma la comunità scientifica ritiene che egli fosse solo un abile prestidigitatore. Non a caso, si è sempre rifiutato di eseguire i suoi esperimenti sotto controllo scientifico.
Il 5 novembre, dopo tre giorni di piogge incessanti su gran parte del Piemonte meridionale, una piena record del fiume Tanaro e di molti suoi affluenti investe decine di comuni nei Cantoni di Cuneo, Asti e Alessandria causando una delle più gravi alluvioni di sempre in Piemonte: si contano almeno 70 morti.
Storica visita pastorale di Papa Giovanni Paolo II in Israele, Palestina e Giordania.
La storica Via Francigena viene dichiarata "Itinerario Culturale dell'Unione Europea" assumendo, alla pari del Cammino di Santiago di Compostela, una dignità spirituale a livello mondiale.
Lo scrittore giapponese Kenzaburō Ōe vince il Premio Nobel per la Letteratura.
Un referendum nella Confederazione Lombarda approva la legalizzazione delle droghe leggere.

1995
Il 1° gennaio Svezia, Finlandia e Germania firmano il Trattato di Maastricht e aderiscono alla UE, che sale a 16 stati membri. La Germania aveva avanzato la sua candidatura fin dal 1970, ma il veto sovietico fin qui ne aveva bloccato l'adesione.
Sempre il 1° gennaio a Milano viene fondata l'Organizzazione Mondiale del Commercio.
Il 28 gennaio viene istituito il Parco Nazionale del Fiume Sile.
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Popolare Lombardo anche grazie alla campagna elettorale portata avanti sulle sue reti dal magnate televisivo Silvio Berlusconi, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è l'ex generale Carlo Alberto dalla Chiesa, eroe della Resistenza e famoso per aver stroncato il terrorismo di estrema destra e le infiltrazioni mafiose negli anni settanta e ottanta.
Il 20 marzo alcuni membri della setta millenarista cristiana giapponese "Aum Shinrikyō" ("Sacro Insegnamento della Verità"), fondata dall'ex sacerdote cattolico Shōkō Asahara costretto a trasferirsi in Occidente a causa della scomunica da parte dei vertici della Chiesa nipponica, diffondono nella Linea Rossa della Metropolitana di Milano ingenti quantità di sarin, un gas nervino che provoca 13 morti e oltre 6200 intossicati. I capi della setta sono arrestati e il movimento dichiarato fuorilegge in quanto terrorista: Shōkō Asahara, che al processo se ne esce in affermazioni deliranti affermando di voler accelerare la fine del mondo per permettere il ritorno di Cristo in terra nell'anno 2000, viene condannato all'ergastolo, ma emergono anche pericolosi coinvolgimenti fra la setta e reparti deviati dei servizi segreti nipponici, interessati a destabilizzare i paesi della CED.
Il 23 aprile le elezioni politiche nel Regno di Francia sono vinte da "En Marche!" di Bernard Tapie che si è alleato con l'estrema destra neofascista guidata da Jean-Marie Le Pen, il quale ancora rivendica la Borgogna come parte integrante dello stato francese. Grande sconfitto è il leader della sinistra Lionel Jospin.
Novantanovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventiquattresima volta dal Torino.
Il Milan vince la sua ottava Champions League, battendo in finale l'Ajax Amsterdam, mentre il Parma vince la Coppa UEFA superando in finale la Juventus in un derby tutto lombardo.
Il 31 ottobre muore a Rimini Federico Fellini, considerato uno dei maggiori registi della storia del cinema. Da poco ha finito di girare il suo ultimo film, "L'Attore".
Il 6 novembre il Regno di Grecia aderisce al Trattato di Schengen.
Il 21 novembre viene firmato l'Accordo di Mantova con cui la CED riesce a porre fine alle guerre tra croati, serbi, bosniaci e albanesi nei Balcani Occidentali. I paesi scossi dal conflitto sono ridotti quasi in macerie.
Il super acceleratore di particelle giapponese Tevatron annuncia la tanto sospirata scoperta del Quark Top.
Il Presidente USA Martin Luther King, già Premio Nobel per la Pace nel 1964, è insignito del Premio per la seconda volta.
Il 7 dicembre la sonda statunitense Hubble è la prima a porsi in orbita intorno al pianeta Giove.

1996
Il 1° gennaio la Sfera di Coprosperità dell'Asia Orientale cambia nome in Unione Asia-Pacifico (UAP). Ora di essa fanno parte Giappone, Cina, Tibet, Manciuria, Corea, Filippine, Cambogia, Laos, Thailandia, Birmania, Bangladesh, Malaysia, Singapore, Indonesia, Brunei, Papua Nuova Guinea, Australia, Nuova Zelanda, Palau, Stati Federati di Micronesia, isole Marshall, Isole Marianne, Nauru, isole Salomone, Vanuatu, Nuova Caledonia, Figi, Kiribati, Tuvalu, Tonga, Samoa Occidentali, isole Cook, Niue, Tokelau, Regno delle Hawaii e Impero d'Alaska (a fianco la bandiera dell'UAP).
Il 29° gennaio è uno dei giorni più neri della storia recente della Confederazione Lombarda: un furioso incendio, le cui cause non saranno mai chiarite, devasta il Teatro alla Scala di Milano, che era miracolosamente sopravvissuto intatto alla Seconda Guerra Mondiale. Subito parte la corsa per ricostruirlo e aggiornarlo in base ai moderni criteri di sicurezza. I lavori sono affidati all'architetto ticinese Mario Botta, nato a Mendrisio, che decide un deciso rinnovamento nello storico teatro in chiave moderna, non senza polemiche.
Il 12 maggio l'Arcivescovo di Milano Alfredo Ildefonso Schuster viene beatificato da Papa Giovanni Paolo II.
Centesima, storica edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventunesima volta dal Milan.
Il Torino vince la sua terza Champions League, battendo in finale ai rigori l'Ajax Amsterdam. In seguito vince anche la seconda Supercoppa Europea battendo il Paris-Saint Germain e la seconda Coppa Intercontinentale battendo il River Plate.
Dodicesima edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Scozia, vinto dalla Germania battendo 2-1 in finale la Repubblica Ceca.
I giochi olimpici si tengono ad Atene nel centenario della prima edizione dell'età moderna. La Nazionale Lombarda di Pallavolo vince l'oro per la seconda volta consecutiva.
Storica visita di stato di Papa Giovanni Paolo II nella Repubblica Federale Cinese.
Il 12 agosto viene arrestato a Ixelles, in Borgogna, Marc Dutroux, uno dei più feroci serial killer dei nostri giorni, che tra il 1985 e il 1996 con l'aiuto della moglie ha sequestrato e torturato sei ragazze dagli 8 ai 19 anni, abusando sessualmente di tutte loro. Il "Mostro di Marcinelle", come lo hanno soprannominato i giornali, viene condannato all'ergastolo.
Il livornese Carlo Azeglio Ciampi, ex Governatore della Banca d'Italia nel difficile periodo dopo la Dittatura di Borghese (alla quale era estraneo) ed ex Ministro dell'Economia, è eletto Presidente della Repubblica Italiana. Invece Andreotti, accusato di acquiescenza nei confronti della mafia che imperversa in Sicilia, si deve ritirare dalla vita politica, e per la prima volta diventa Presidente del Consiglio Italiano un ex comunista, il pugliese Massimo D'Alema.
Il gorgonzola, uno dei più rinomati formaggi lombardi, è riconosciuto dalla Comunità Europea e registrato nella lista dei prodotti D.O.P.
Fa la sua prima apparizione in Giappone il franchise "Pokémon", diventato l'icona di una intera generazione non solo nel Sol Levante ma in tutto il mondo. Il suo personaggio più significativo è Pikachu, un bizzarro roditore giallo eroe di videogiochi e di serie animate, assurto a icona della cultura giapponese degli anni novanta. Verrà considerato l'equivalente giapponese di Topolino e sarà protagonista oggetto di campagne commerciali, omaggi e parodie.
Martin Luther King è riconfermato alla Presidenza USA.

1997
Il 27 gennaio il grande cantautore genovese Luigi Tenco, 58 anni, malato di depressione, si suicida. Grande cordoglio in tutto il mondo dello spettacolo lombardo.
Il 4 aprile Carlo Maria Martini presiede a Milano i festeggiamenti per il 16° anniversario della morte di Sant'Ambrogio, patrono del Patriarcato di Milano.
Nella notte tra l'11 e il 12 aprile un vasto incendio causato da un corto circuito durante lavori di restauro danneggia gravemente la Basilica del Santissimo Redentore di Venezia, e la Sacra Sindone rischia di andare distrutta, ma viene sottratta alle fiamme da un pompiere che sfonda a colpi di mazza la teca di vetro infrangibile contenente la cassetta in legno e argento che la custodisce. Restaurata, la Basilica verrà riaperta ai fedeli il 27 settembre 2018.
Il 3 maggio muore l'Imperatore del Brasile Napoleone VI, gli succede il figlio Napoleone Carlo Luigi con il nome di Napoleone VII, tuttora sul trono. Suo erede al trono è il figlio Napoleone Francesco.
Nella notte fra l'8 e il 9 maggio un gruppo di militanti di estrema destra, che si definiscono "i Serenissimi", occupa la piazza e il campanile di San Marco e cerca di proclamare l'indipendenza della Repubblica di Venezia dalla Confederazione. Dopo poche ore l'intervento dell'esercito pone fine all'occupazione tra il totale disinteresse dei cittadini di Venezia e la curiosità dei turisti.
Centunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la prima e finora unica volta dal Parma.
Terza edizione della Confederations Cup, vinta per la prima volta dai Campioni del Mondo della Confederazione Lombarda battendo 6-0 in finale la malcapitata Australia.
Il 21 giugno si decide l'arresto e la dismissione del reattore nucleare autofertilizzante di Cassano d'Adda, dopo che si è costatata la scarsa convenienza di tale complicata tecnologia.
Il 1° luglio il Giappone restituisce Hong Kong alla Repubblica Federale Cinese.
Il 14 luglio la sonda europea Mars Pathfinder atterra su Marte nella Ares Vallis; un piccolo rover chiamato Sojourner sbarca e percorre diversi metri sulla superficie del Pianeta Rosso. Grande successo dell'ESA; inizia l'era dell'esplorazione planetaria attraverso veicoli semoventi piccoli ma efficaci.
Il 29 luglio muore a 72 anni il Re delle Hawaii Keli'iahonui, gli succede il figlio Kūhiō, della Casa di Kawānanakoa, tuttora sul trono. Erede al trono è suo figlio Keli'iahonui.
Il 12 settembre la sonda statunitense Mars Global Surveyor si pone in orbita intorno a Marte e comincia la mappatura sistematica del Pianeta Rosso in vista di un futuro sbarco di una missione umana. La Corsa al Pianeta Marte, vero Santo Graal dell'astronautica anni duemila, può dirsi iniziata.
Le elezioni riconfermano Boris El'cin alla Presidenza dell'URSS.
Il drammaturgo varesino Dario Fo vince il Premio Nobel per la Letteratura.
L'11 dicembre viene firmato il Protocollo di Torino che impone la drastica riduzione delle emissioni di gas serra da parte delle attività umane per scongiurare una catastrofe ambientale.
Il 25 dicembre a Lugano muore improvvisamente il celebre registra teatrale triestino Giorgio Strehler.
Lo scrittore marocchino Tar Ben Jelloun pubblica a Milano in lingua italiana il suo capolavoro, "Il razzismo spiegato a mia figlia".
Il G8 diventa G10 con l'ammissione in esso di URSS e Repubblica Federale Cinese.
Un referendum nella Confederazione Lombarda respinge la proposta di abolire l'ordine dei giornalisti e la possibilità di incarichi extragiudiziari dei magistrati.

Il logo dell'Agenzia Spaziale Giapponese

Il logo dell'Agenzia Spaziale Giapponese

1998
Il 1° gennaio il costaricano Óscar Arias Sánchez, già Presidente della Confederazione Centroamericana, entra in carica come Segretario Generale dell'ONU.
Sempre il 1° gennaio entra in funzione la Centrale Elettronucleare di Turbigo, nel Cantone di Milano, progettata da Carlo Lombardi, docente di Impianti Nucleari presso il Politecnico di Milano, e dotata di quattro
modernissimi reattori PWR a sicurezza intrinseca. É tuttora in funzione e rappresenta il fiore all'occhiello dell'ingegneria nucleare lombarda.
Il 1° giugno viene fondata la Banca Centrale Europea. Suo primo Governatore è il borgognone Wim Duisenberg.
Centoduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la venticinquesima volta dal Torino.
Il Torino vince anche la sua quarta Champions League, battendo in finale il Real Madrid, e vincendo anche la Coppa della Confederazione Lombarda mette a segno la prestigiosa tripletta. Invece l'Inter vince la sua terza Coppa UEFA superando in finale la squadra italiana della Lazio.
Ventitreesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, la prima a trentadue squadre, organizzata dal Regno di Francia. La Repubblica Italiana è eliminata nella fase a gironi, mentre la Confederazione Lombarda soccombe ai rigori contro i padroni di casa nei Quarti di Finale. Alla fine la Francia di Zinedine Zidane vince il trofeo battendo seccamente in finale 3-0 il Brasile.
Prime libere elezioni per il Parlamento dell'Unione Asia-Pacifico, che ha sede a Manila.
Storica visita pastorale di Giovanni Paolo II nel Vietnam comunista.
Il Pakistan fa esplodere il suo primo ordigno atomico.
Il famoso esploratore norvegese Thor Heyerdahl studia le Piramidi di Guimar, costruite dai Guanci sulle isole Canarie in un'epoca anteriore alla colonizzazione lombarda, e ipotizza che l'arcipelago fosse una base per antichi commerci tra il Mediterraneo e la Mesoamerica, ma gli storici ritengono le sue solo delle ipotesi pseudoscientifiche.
Il Torneo delle Sette Nazioni di Rugby diventa Torneo delle Otto Nazioni con l'ammissione della Repubblica Italiana, che però finora non è mai riuscita a vincerlo, collezionando per lo più risultati deludenti.
Il 6 dicembre la squadra di tennis della Confederazione Lombarda capitanata da Andrea Gaudenzi batte 4-1 a Milano la Svezia e si aggiudica la quinta Coppa Davis della sua storia. Ancor oggi la Confederazione Lombarda è l'unica nazione a non essere mai retrocessa nella Serie B della Coppa Davis.
Il 7 dicembre viene trionfalmente inaugurato il nuovo Teatro alla Scala di Milano con l'"Europa riconosciuta" di Antonio Salieri, diretta dal maestro Riccardo Muti e con la regia di Luca Ronconi.

1998-2000
Straordinaria impresa sportiva dell'asso romagnolo del pedale Marco Pantani, detto "il Pirata", che per tre anni consecutivi vince sia il Giro della Confederazione Lombarda che il Tour de France, e nel 2000 vince pure la Vuelta, il Giro di Iberia, primo e finora unico ciclista a riuscire nella storica tripletta.

1998-2004
Costruzione della grande Stazione Spaziale Internazionale (ISS), realizzata da un consorzio che comprende UE, Giappone, URSS, Cina, Corea, Canada e USA. Essa sostituirà le ormai obsolete stazioni spaziali Newton 3 (europea), Saljut 2 (sovietica) e Skylab 2 (statunitense).

1999
Il 1° gennaio in tutti i paesi della UE entra in vigore l'euro, la nuova moneta unica del continente. Superate le resistenze dei paesi scandinavi ad adottare la nuova valuta.
L'11 gennaio a Milano muore di cancro il grande cantautore genovese Fabrizio de André.
Il 2 febbraio il leader comunista del Kleinvenedig Oskar Lafontaine, dopo aver nettamente perso le elezioni, tenta di prendere il potere con un colpo di stato supportato dall'URSS, ma è sconfitto dalla sollevazione popolare contro di lui e per sottrarsi all'arresto è costretto a fuggire a Mosca.
Il 17 febbraio il Presidente della Confederazione Mandinka (a fianco la sua bandiera) Giovanni Kumba Ialà propone una federazione con il vicino Senegal, paese anch'esso di lingua italiana e tra i più avanzati dell'Africa Nera, ma il governo senegalese rigetta la proposta.
Il 12 marzo Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria e Croazia aderiscono alla CED.
Il 5 aprile muore a Dogliani (Cantone di Cuneo) a 87 anni il grande editore lombardo Giulio Einaudi.
Il 26 aprile inizia le sue trasmissioni RTL News 24, il settimo canale della RadioTelevisione Lombarda, il primo canale lombardo interamente dedicato a notiziari, intervallati da previsioni meteo ed informazioni sul traffico. Il 1° luglio successivo parte anche RTL Donna, interamente dedicato ad una programmazione al femminile.
Centotreesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventiduesima volta dal Milan.
La squadra italiana della Lazio vince l'ultima edizione della Coppa delle Coppe battendo in finale il Chelsea, mentre il Parma vince la sua seconda Coppa UEFA superando in finale l'Olympique Marsiglia.
Seconda vittoria della Confederazione Lombarda nel Campionato Europeo di Pallacanestro a Parigi, battendo in finale l'Iberia per 64-56.
Il 19 giugno muore il Re dei Francesi Enrico V, gli succede il figlio Enrico VI di Borbone-Orléans-Guisa.
Il 27 giugno viene inaugurata la Metropolitana di Brescia.
Il 30 agosto con un referendum Timor Est rifiuta di nuovo l'indipendenza e decide di restare unito alla Confederazione, dato che lo status di Cantone d'Oltremare ne ha fatto una delle terre più avanzate e ricche dell'area.
Il 18 settembre muore nella natia Fiume lo storico Leo Weiczen, che ha italianizzato il suo nome in Leo Valiani.
Il 13 dicembre viene inaugurato l'Aeroporto di Malpensa 2000, rifacimento del precedente, uno dei maggiori scali d'Europa con voli diretti in tutto il mondo.
Il 19 dicembre Germania, Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia e Islanda aderiscono al Trattato di Schengen.
Il 20 dicembre dopo quattro secoli e mezzo di occupazione la Confederazione Lombarda restituisce Macao alla Repubblica Federale Cinese.
In seguito a un referendum la Confederazione Lombarda è il primo paese al mondo ad approvare il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

2000
Il 1° gennaio il Re d'Austria Ottone I, dopo un regno che è tra i più lunghi della storia, decide di abdicare a favore del figlio Carlo I d'Asburgo-Wettin, tuttora sul trono. Ottone I morirà a 98 anni il 4 luglio 2011.
Il 7 gennaio sul primo canale della RTL (RadioTelevisione Lombarda) va in onda la prima puntata di "Don Matteo", una delle più fortunate serie televisive lombarde di sempre, ormai giunta alla 12esima stagione. Il prete investigatore è interpretato dal grande attore veneziano Mario Girotti, e le sue avventure sono ambientate a Bergamo.
Sempre il 7 gennaio inizia le sue trasmissioni RTL Scuola, il nono canale della RadioTelevisione Lombarda, interamente dedicato alla didattica e alla formazione scolastica.
Il 6 febbraio nella baia di Auraki davanti ad Auckland, in Nuova Zelanda, la barca a vela dell'imprenditore Raul Gardini "Il Moro di Venezia", al cui timone c'è sempre Paul Cayard, conquista per la seconda volta la Louis Vitton Cup sconfiggendo 5-4 la barca italiana "Luna Rossa" comandata dallo skipper Francesco de Angelis. Il successivo 2 marzo "Il Moro di Venezia" vince anche la sua seconda America's Cup sconfiggendo in finale 5-0 "Team New Zealand" dello skipper Russel Couts: un nuovo, straordinario successo per lo sport e per l'imprenditoria lombarda.
Il 14 aprile muore a 80 anni Gianni Rodari, nato ad Omegna, uno dei più grandi scrittori lombardi per l'infanzia, autore della celebre "Grammatica della Fantasia".
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Socialista Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è l'economista bolognese Romano Prodi.
Centoquattresima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quinta volta dallo Spalato.
Tredicesima edizione del Campionato Europeo di Calcio, nella Confederazione Lombarda, vinta dalla squadra di casa che supera in finale 2-1 la Francia dopo i tempi supplementari.
I giochi olimpici si tengono a Urbania, capitale della Repubblica Federale del Congo: è la prima volta per un paese africano. Con 17 milioni di abitanti oggi essa è la maggiore città del mondo di lingua italiana.
Dal 13 al 16 ottobre una nuova alluvione in Piemonte causa 23 morti, 11 dispersi e 40.000 sfollati.
Il 3 novembre viene istituito il Parco Nazionale di Porto Venere.
Il democristiano Antonio Fazio è il nuovo Presidente del Consiglio italiano.
L'ex Zar di Bulgaria Simeone II di Savoia, tornato in patria a condizione di rinunciare alle pretese al trono, si pone a capo del Movimento Nazionale Bulgaro (da lui fondato) e vince le elezioni, diventando Primo Ministro di un governo di coalizione. Egli promette nel giro di 800 giorni di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale e di aderire a UE e CED.
Lo scrittore piemontese Umberto Eco pubblica il suo romanzo "Baudolino", che narra le avventure di un giovane lombardo immaginario adottato come figlio dall'imperatore Federico Barbarossa, e per questo ripudiato dai suoi compatrioti.
John McCain sconfigge Al Gore, Vicepresidente di Martin Luther King, e diventa il 44° Presidente USA.

Gli stati dell'Unione Europea con data di adesione

Gli stati dell'Unione Europea con data di adesione

2001
Il 15 gennaio nasce in Giappone Wikipedia, un'enciclopedia online gratuita cui chiunque può collaborare (il suo nome deriva dall'hawaiano "wiki", "veloce"). Inizialmente lanciata nella sola lingua giapponese ("Wikipedia Nihongo-ban"), oggi conta più di 55 milioni di voci in oltre 300 lingue, ed è la maggiore enciclopedia della storia, anche se non è stata esente da critiche circa la decisione su cosa è "enciclopedico" e cosa no. L'11 giugno di quest'anno viene varata anche la Wikipedia in lingua italiana.
Strangolato dalle sanzioni internazionali e dall'isolamento in cui è costretto a sopravvivere, anche il Transvaal, l'ultimo ridotto dei suprematisti bianchi in Africa Nera, è costretto a gettare la spugna: il 27 aprile Ngoako Ramatlhodi è il primo politico di colore ad essere eletto Presidente del Transvaal.
Si diffonde anche nella Confederazione Lombarda un'epidemia di encefalopatia spongiforme bovina (BSE), una malattia neurologica degenerativa e irreversibile che colpisce i bovini, scoperta in Inghilterra nel 1986 e causata da un prione, una proteina patogena. Il morbo contagia anche alcuni esseri umani e diventa noto all'opinione pubblica come "morbo della mucca pazza". Nella Confederazione il morbo resta relativamente limitato e vengono prese misure che portano ben presto all'eradicazione totale della malattia, ma in Italia i danni sono tali da costringere il governo a mettere al bando per qualche tempo il consumo della famosa bistecca "fiorentina".
Boris El'cin, gravemente malato di cuore a causa di eccessi di fumo e vodka, non si ripresenta alle elezioni. Queste vengono vinte dall'ex agente del KGB Vladimir Putin, leader del nuovo Partito dell'Unione (di destra).
Definitiva spartizione del Kosovo tra Albania e Croazia con la mediazione di Romano Prodi.
Centocinquesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la decima volta dalla Juventus, che si cuce così la stella sulla maglia, quinta squadra italiana a riuscirci.
Quarta edizione della Confederations Cup, vinta per la seconda volta dalla Confederazione Lombarda battendo 1-0 in finale il Giappone.
La Repubblica Esperantista dell'Isola delle Rose diventa famosa in tutto il mondo ospitando il programma di file sharing Napster, dichiarato fuorilegge da quasi tutti i paesi del mondo per violazione di copyright.
Il 28 maggio parte dal poligono spaziale giapponese di Tanegashima il primo volo con a bordo quattordici turisti diretti verso l'orbita bassa terrestre. Tra i quattordici pionieri c'è il miliardario statunitense Donald Trump. Il prezzo è ancora al di fuori della portata del cittadino medio, ma inizia ufficialmente l'era del turismo spaziale.
Il 7 luglio muore a 79 anni Toni Pagot (vero nome Antonio Pagotto), uno dei più grandi disegnatori lombardi di tutti i tempi.
Il 21 luglio muore a 90 anni Carlo Bo, nativo di Sestri Levante: massimo ispanista e francesista del novecento lombardo, è considerato uno dei più grandi intellettuali lombardi dell'età moderna.
L'11 settembre è il giorno più nero della storia giapponese: due aerei di linea vengono dirottati da terroristi di Al Qaeda e fatti schiantare contro le Torri Gemelle del Sekai Bōeki Sentā, che collassano causando la morte di 2.977 persone. Il nuovo millennio si apre così con il peggior attentato terroristico di tutti i tempi. Un terzo aereo si schianta contro il Ministero della Difesa di Tokyo, mentre un quarto, che si pensa diretto verso la sede del Parlamento, precipita nell'oceano a causa della rivolta dei passeggeri contro i dirottatori. Gli attacchi sono rivendicati da Al Qaeda e festeggiati dagli estremisti in molti paesi del mondo. Furente, il Presidente giapponese Ryūtarō Hashimoto invoca l'articolo quinto del Trattato di Tokyo e una coalizione formata da tutti gli alleati del Giappone invade l'Afghanistan abbattendo il fanatico regime dei Talebani, che dà ospitalità a Bin Laden. Quest'ultimo però si sottrae alla cattura.
Il Pakistan aderisce all'Unione Asia-Pacifico (è il membro più ad occidente dell'Unione).
Il 15 settembre il motociclista bolognese Alex Zanardi rimane gravemente ferito in un incidente durante il Gran Premio di Aragona sul circuito di Valencia e subisce l'amputazione di entrambe le gambe, ma non si dà per vinto e riprende l'attività sportiva, stavolta nel settore paralimpico, dedicandosi all'handbike.
La Repubblica Federale del Congo, uno dei pochi paesi africani in cui la democrazia si è consolidata fin dalla sua indipendenza, conosce un grande sviluppo grazie ai suoi giacimenti di uranio e di coltan e diventa uno dei paesi più sviluppati dell'Africa Nera: tra l'altro è l'unico stato dell'Africa a fare largo uso di energia nucleare.
Il 20 dicembre muore a 95 anni lo scrittore e poeta senegalese Leopoldo Sengor, primo Presidente del suo paese, che con la Repubblica Federale del Congo è uno dei più stabili e avanzati dell'Africa Nera (in esso cattolici e musulmani convivono in pace). Il Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione Lombarda Romano Prodi dichiara di lui: « La poesia ha perso uno dei suoi maestri, il Senegal un uomo di stato, l'Africa un visionario e la Confederazione un amico ».

2001-2007
Lo spericolato pilota marchigiano Valentino Rossi vince sette titoli mondiali consecutivi di Formula Uno (sia piloti che costruttori) alla guida di una Ferrari, dominando il panorama automobilistico mondiale.

2002
Il 1° gennaio Croazia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Romania, Bulgaria, Lituania, Lettonia ed Estonia firmano il Trattato di Maastricht ed aderiscono alla UE, che sale a 26 stati membri. Proteste di Putin, che contesta l'adesione all'UE di paesi che egli vorrebbe ritornassero ad essere suoi satelliti.
Il 29 marzo la Scozia e l'Irlanda aderiscono al Trattato di Schengen.
Il 17 giugno inizia le sue trasmissioni RTL Storia, il decimo canale della RadioTelevisione Lombarda, interamente dedicato a documentari ed approfondimenti storici.
L'11 luglio Carlo Maria Martini si dimette da Patriarca di Milano per raggiunti limiti di età. Nuovo Patriarca è nominato il Cardinale Dionigi Tettamanzi, nativo di Renate, già Patriarca di Genova.
Centoseiesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventiseiesima volta dal Torino.
Ventiquattresima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, organizzata dal Giappone. I padroni di casa giapponesi eliminano prima la Repubblica Italiana agli ottavi e poi la Confederazione Lombarda ai quarti; il titolo va al Brasile che batte in semifinale 1-0 il Giappone e in finale 2-0 la Germania.
Il 27 ottobre Fausto Bertinotti, leader del Partito dei Lavoratori (di ispirazione comunista), vince a sorpresa le elezioni e forma il nuovo governo brasiliano. Egli afferma che non metterà in discussione l'istituzione monarchica, attirandosi le ire dei repubblicani capeggiati da Paolo Ferrero. Tra le più importanti riforme di Bertinotti c'è il progetto "Fame Zero", volto a sradicare la fame attraverso aiuti all'agricoltura e forme di microcredito, aiuti economici alle famiglie per favorire la scolarizzazione, e l'espansione e miglioramento delle infrastrutture, avviando forme di partenariato pubblico-privato. In politica estera porta avanti l'amicizia con gli Stati Uniti d'America e con la UE.

2003
Il 23 aprile muore a 92 anni Anna Bonomi Bolchini, la più grande protagonista femminile della finanza lombarda.
Il 29 luglio l'Organizzazione dell'Unità Africana si trasforma in Unione Africana, sul modello della UE (a fianco, la sua bandiera con i colori panafricani).
Il 16 gennaio Kalpana Chawla è la prima astronauta indiana ad orbitare nello spazio con un vettore proprio.
Il 2 febbraio la navicella giapponese Kaguya 1 si disintegra durante il rientro nell'atmosfera, causando la morte di tutti i sette membri dell'equipaggio: è il secondo di questi veicoli, dopo il Kaguya 3, a subire un incidente così distruttivo.
Jun'ichirō Koizumi, amico personale di Vladimir Putin, è eletto alla Presidenza del Giappone. Questi imprime al suo paese una netta svolta conservatrice e decide di eliminare definitivamente il dittatore iracheno Saddam Hussein, considerato una scheggia impazzita nonostante sia stato insediato proprio dai nipponici, per sostituirlo con un leader più vicino a Tokyo. Per questo egli presenta al Consiglio di Sicurezza dell'ONU a Ginevra false prove secondo cui gli iracheni stanno fabbricando in segreto la bomba atomica. Si forma una coalizione internazionale cui aderiscono Cina, Corea, Indonesia, Australia, Pakistan, Francia, Iberia e Stati Uniti d'America, ma non Confederazione Lombarda, Borgogna ed URSS. Saddam Hussein è rovesciato, catturato e giustiziato, ma il governo filogiapponese si rivela instabile e la situazione del paese è molto precaria con continui scontri tra fazioni (e in particolare tra sciiti, sunniti e curdi). La ferma opposizione dell'Unione Europea fa sì che, caduta definitivamente l'URSS, il nuovo leader giapponese individui i suoi nuovi rivali nell'UE e nei suoi alleati. Ha così fine il pluridecennale Trattato di Tokyo che ha segnato la Prima Guerra Fredda.
A causa delle guerre nel Medio Oriente e dell'instabilità dei governi africani cresce il fenomeno dei migranti, che con mezzi di fortuna (i quali spesso naufragano miseramente) attraversano il Mar Mediterraneo per raggiungere soprattutto Iberia, Aragona, Italia e Grecia, e da lì gli altri paesi UE.
Viene fondata l'Unione Sudafricana, sul modello dell'Unione Europea, che comprende Confederazione del Capo, Impero di KwaZulu, Transvaal, Stato Libero dell'Orange, Namibia, Botswana, Zimbabwe, eSwatini, Lesotho e Mozambico.
Centosettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventisettesima volta dal Torino.
Il Torino vince anche la sua quinta Champions League, battendo in finale il Milan ai rigori. Si tratta della prima finale di questa competizione giocata tra due squadre lombarde.
Il 1° giugno muore il carismatico leader comunista haitiano René Théodore, alla guida del piccolo paese caraibico gli succede Jean-Bertrand Aristide, ex sacerdote salesiano ed esponente della Teologia della Liberazione, tuttora in carica.
Sempre il 1° giugno iniziano le loro trasmissioni RTL Gulp e RTL Yoyo, l'undicesimo e il dodicesimo canale della RadioTelevisione Lombarda, il primo dedicato al pubblico tra gli 8 e i 14 anni, e il secondo ai bambini dai 3 agli 8 anni.
Il napoletano Giorgio Napolitano è il primo ex comunista eletto alla Presidenza della Repubblica Italiana.
Un referendum nella Confederazione Lombarda approva la proposta di abolire i limiti alla ricerca clinica e sperimentale sugli embrioni e quelli all'accesso alla procreazione medicalmente assistita.
Il 15 ottobre la Repubblica Federale Cinese manda il suo primo astronauta nello spazio con la capsula Shenzou, realizzata dall'agenzia spaziale CNSA. Un nuovo protagonista si affaccia sulla scena della corsa allo spazio.
La base permanente lombarda di ricerca sulle Isole Garibaldi è intitolata all'ingegnere bolognese Mario Zucchelli, deceduto il 23 ottobre, per sedici anni a capo del programma confederato di ricerche in Antartide.
Nel film campione d'incassi "Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma" e nei suoi sequel  compare "il Borgognone Volente", la nave fantasma di Davy Jones, il signore dei mari.
Visto il grande successo di "Don Matteo" su RTL1, anche RAI1, il primo canale televisivo italiano, mette in cantiere un telefilm analogo, "Don Teodoro", ambientato però a Gubbio (nell'"Umbria mistica") e interpretato dal famoso attore pugliese Lino Banfi; nella parte del pasticcione Maresciallo Cecchini c'è il siciliano Nino Frassica, mentre il romano Flavio Insinna interpreta il Capitano Anceschi.

2004
Il 4 gennaio il rover Spirit dell'ESA atterra con successo su Marte nel cratere Gusev; il 25 gennaio arriva anche il rover gemello Opportunity nel cratere Aquila. Progettati per operare solo per 90 giorni marziani, i due rover resteranno operativi rispettivamente fino al 2015 e al 2018, percorrendo centinaia di metri sul suolo marziano e scattando migliaia di foto (alcune delle quali daranno adito a speculazioni da parte degli ufologi).
Il 9 gennaio muore a 93 anni il torinese Norberto Bobbio, considerato il massimo teorico del diritto e il massimo politologo lombardo della seconda metà del Novecento.
Il 4 febbraio nasce il primo Social Network della storia, il giapponese Tiktok. Sarà seguito dagli statunitensi Facebook nel 2006 e Twitter nel 2007.
Il 14 febbraio Marco Pantani annuncia l'addio al ciclismo professionistico e decide di impegnarsi in politica.
L'11 marzo una serie di ordigni esplode su convogli ferroviari all'ingresso nella Stazione Centrale di Milano, capitale economica della Confederazione Lombarda, provocando 192 morti e 2.057 feriti. Si tratta del peggior attacco terroristico mai avvenuto nel territorio della Confederazione Lombarda. Romano Prodi annuncia un'intensificazione della lotta contro Al Qaeda, che ha rivendicato gli attentati.
Il 29 marzo Slovacchia, Romania, Bulgaria, Lituania, Lettonia ed Estonia aderiscono alla NATO, suscitando ancor più le ire di Putin.
Dal poligono spaziale europeo di Kourou, nella Guyana Francese, parte il primo volo di linea europeo con a bordo turisti spaziali diretti verso la Stazione Spaziale Internazionale, tra cui tre lombardi.
Centottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventitreesima volta dal Milan.
Quattordicesima edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Iberia, vinto a sorpresa dalla Grecia, che in finale batte 1-0 l'Aragona.
Roma ospita la XXVIII Olimpiade dell'era moderna. A sorpresa l'oro olimpico nella pallacanestro è vinto dalla Confederazione Lombarda in finale sull'Argentina. Stefano Baldini è il terzo lombardo dopo Dorando Pietri e Gelindo Bordin ad aggiudicarsi la maratona che chiude i giochi,
Il 29 luglio la sonda Cassini dell'ESA è il primo manufatto umano a porsi in orbita intorno a Saturno. Il 25 dicembre essa rilascia nell'atmosfera di Titano il modulo Huygens, che giunge fio al suolo e mostra un mondo sul quale il ciclo del metano svolge il ruolo che ha sulla Terra il ciclo dell'acqua. Ennesimo grande successo dell'esplorazione spaziale europea.
L'ex comunista (riciclatosi) Hu Jintao, sostenuto da Putin, vince le elezioni ed è eletto nuovo Presidente della Repubblica Federale Cinese.
Vengono scoperti i delitti compiuti nel Cantone di Milano dalle cosiddette "Bestie di Satana", gruppo satanista dedito allo spaccio di stupefacenti che si è macchiato di quattro omicidi (ma le "Bestie" sono sospettate di altri 18). La vicenda suscitato enorme scalpore nella Confederazione e dà inizio a una lunga serie di dibattiti sulla devianza giovanile e sul legame tra heavy metal di cui il gruppo era appassionato, satanismo e violenza. Mano pesante del tribunale di Busto Arsizio: tutti i membri della setta sono condannati all'ergastolo o a lunghe pene detentive.
Il 16 ottobre Cipro e Israele aderiscono al Trattato di Schengen.
Il 29 ottobre il Re di Cambogia Norodom Sihanouk abdica per motivi di salute, gli succede il figlio Norodom Sihamoni, tuttora sul trono.
Nella Repubblica Italiana Antonio Fazio è inquisito e condannato per aggiotaggio. Il Partito Democratico della Sinistra, alleato con il Partito Socialista e con il Partito dei Verdi, torna al governo con Walter Veltroni.
Un colpo di stato militare sostenuto dalla CED abbatte Theodor Obiang Nguema Mbasogo, da 25 anni dittatore della Guinea Equatoriale, che si è macchiato di gravi crimini contro gli oppositori politici, ha condotto un sistematico genocidio dell'etnia Bubi e ha instaurato una vera e propria cleptocrazia. Faticosamente il paese si avvia verso la democrazia.
La piemontese Cristina Chiabotto è la prima lombarda della storia a vincere il concorso di Miss Universo.
John McCain è riconfermato alla Presidenza USA.
Il 16 dicembre viene istituito il Parco Nazionale dell'Adda Nord.
Il 26 dicembre un catastrofico terremoto al largo dell'isola di Sumatra provoca uno tsunami che colpisce tutte le coste dell'Oceano Indiano. Si registrano in tutto più di 230.000 morti, tra cui moltissimi turisti. Molti lombardi e giapponesi muoiono del disastro.

La bandiera della Confederazione Eurasiatica

La bandiera della Confederazione Eurasiatica

2005
L'8 gennaio l'astronomo lombardo Giovanni Vladilo, direttore dell'Osservatorio Astronomico di Trieste, scopre Persefone (HL Eris), in seguito riconosciuto come il 10° pianeta del Sistema Solare.
Il 22 gennaio la modella e cantautrice torinese Carla Bruni Tedeschi sposa il miliardario statunitense Donald Trump.
Il 2 aprile Papa Giovanni Paolo II si spegne dopo una lunga malattia. Nel successivo Conclave a sorpresa è eletto Papa Giorgio Mario Bergoglio, 69 anni, Arcivescovo di Città di Castello (HL Rio de Janeiro), che assume il nome di Francesco. Egli è il primo Papa Gesuita, il primo americano e il primo nato nell'emisfero australe. Suo grande elettore è stato l'ex Patriarca di Milano (e Gesuita come lui) Carlo Maria Martini.
Uno dei primi atti di Bergoglio come Pontefice è nominare suo successore nell'Arcidiocesi di Città di Castello Giuseppe Puglisi, prete di strada detto popolarmente "Don Pino" e noto per la sua strenua lotta contro la mafia brasiliana.
L'11 maggio decolla dal poligono spaziale di Kourou la sonda "Ad Astra", frutto di una collaborazione tra ESA e NASA, destinata a porsi in orbita intorno a Nettuno dopo 14 anni di viaggio.
Lo stesso giorno il Presidente Giapponese Jun'ichirō Koizumi annuncia che il Giappone intende porre sotto la sua sovranità formale le aree della superficie lunare e marziana esplorate da astronauti o da sonde e rover giapponesi. Subito gli USA, i paesi CED e quelli sudamericani protestano per la violazione del Trattato Spaziale del 1967, ma Koizumi ribatte che quel trattato è superato e il Giappone ritira la sua firma da esso, seguito da tutti i paesi dell'Unione Asia-Pacifico tranne Australia e Nuova Zelanda. Il 20 maggio anche Vladimir Putin ritira la Federazione Eurasiatica dal Trattato Spaziale e dichiara di proprietà federali i territori lunari e marziani esplorati da astronauti o da sonde sovietiche o della FEA. Al contrario il Presidente USA John McCain afferma che rispetterà il trattato e non rivendicherà per gli USA alcun territorio extraterrestre; i paesi della CED e i loro alleati fanno altrettanto.
Il primo viaggio fuori Roma del neoeletto Papa Francesco avviene il 29 maggio a Lampedusa, porta dell'Italia e dell'Europa su cui approdano migranti disperati in fuga da guerre, violenze e miseria estrema. Tutti comprendono quale sarà l'indirizzo del suo Pontificato.
Nelle elezioni legislative della Confederazione, l'imprenditore televisivo Silvio Berlusconi si candida personalmente contro Romano Prodi ma il Partito Socialista Lombardo prevale di nuovo, anche se di minor misura, e Romano Prodi è confermato Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione, per l'energia dimostrata dopo gli attacchi terroristici a Milano dell'11 marzo 2004.
Centonovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per l'undicesima volta dalla Juventus.
Il Milan vince la sua nona Champions League, battendo in finale il Liverpool. In seguito vince la sesta Supercoppa Europea superando il CSKA Mosca, e si aggiudica per la prima volta la nuova Coppa del Mondo per Club (che nel 2005 ha sostituito la Coppa Intercontinentale) battendo in finale l'Atletico San Paolo.
Quinta edizione della Confederations Cup, vinta per la prima volta dal Brasile battendo 4-1 in finale l'Argentina.
In agosto Papa Francesco partecipa alla Giornata Mondiale della Gioventù nel natio Brasile.
Il 16 agosto viene varata la Wikipedia in dialetto lombardo. Seguiranno quelle in dialetto ligure, piemontese, veneziano, friulano, emiliano-romagnolo, corso, istrioto e dalmatico.
Il 17 agosto un referendum voluto dal Primo Ministro bulgaro Simeone II di Savoia vede la vittoria della monarchia con il 56 % dei consensi. Simeone II corona così il suo sogno di tornare sul trono di Bulgaria con il titolo di Zar. La Bulgaria è l'unico paese ex comunista che opta per il ritorno alla monarchia.
Il 3 settembre si spegne nella sua Saluzzo a 85 anni il generale Carlo Alberto dalla Chiesa.
Il 7 settembre muore nella sua natia Pola anche Sergio Endrigo, 72 anni, uno dei più grandi cantautori istriani. Uno dei suoi più grandi successi è "Ci vuole un fiore" (1974), su testo di Gianni Rodari.
Dopo aver rivinto le elezioni, Vladimir Putin cambia nome al suo paese: l'Unione delle Repubbliche Sovietiche Sovrane si trasforma nella Federazione Euroasiatica, sempre con capitale Mosca; ogni riferimento ai Soviet sparisce definitivamente. Putin propone nuovamente all'Impero di Alaska di riunificarsi alla Madre Russia, ma il nuovo premier dell'Alaska Boris Efimovič Nemcov rifiuta seccamente, definendo Putin "un autocrate".
Il 22 dicembre il socialista Evo Morales Ayma vince le elezioni nella Repubblica di Sucre (HL la Bolivia) e diventa il primo presidente nativo americano di quel paese. Egli nazionalizza tutte le principali imprese e risorse del suo paese, abbandona la tradizionale alleanza (o per meglio dire sudditanza) agli Stati Uniti d'America ed ottiene l'appoggio del Giappone.
Un referendum nella Confederazione Lombarda abolisce il divieto alla fecondazione eterologa. La legislazione confederale in materia diventa una delle più avanzate del mondo.

2006
Il 18 gennaio Papa Francesco pubblica la sua prima enciclica, "Laudato sì", dedicata alla cura del creato.
Il 19 gennaio l'ESA lancia dalla Guyana Francese la sonda "Ultima Thule" diretta verso Plutone.
Tra il 26 e il 28 gennaio nella Confederazione si verifica un'altra nevicata eccezionale, meno abbondante di quella del 1985 ma con un'intensità e una velocità d'innalzamento del manto nevoso da primato. Si arriva ad accumuli di 40–60 cm di neve nel Cantone di Milano e di 70–80 cm nel Cantone di Trento. Persino a Genova l'accumulo arriva a 25–50 cm.
Il 28 marzo viene inaugurata la Metropolitana di Trieste.
Milano ospita le Olimpiadi Invernali, e diventa così la prima città al mondo ad aver ospitato sia le olimpiadi invernali che quelle estive.
Il 12 aprile Don Primo Mazzolari è beatificato da Papa Francesco.
Il 17 luglio muore a 79 anni lo Zar di Alaska Demetrio II, gli succede il figlio Nicola II Romanov. Egli è tuttora sul trono.
Dop0o la scoperta, tramite intercettazioni telefoniche, di una vasta organizzazione per pilotare i risultati di molte partite di serie A e B, un grave scandalo, passato alla storia con il nome di « Piedi Sporchi », travolge il calcio italiano, e in particolare la Lazio, in questi anni il più forte club della Penisola. Lo Scudetto vinto nel 2005 viene ritirato alla Lazio e non assegnato ad alcuna squadra, e la squadra romana è retrocessa in serie B. Lo scandalo vede coinvolte altre squadre, tra cui Fiorentina, Palermo, Arezzo e Reggina, cui sono inflitte multe e punti di penalizzazione, e alcuni giornalisti e commentatori sportivi, tra cui il famoso Aldo Biscardi, che è costretto a ritirarsi a vita privata.
Centodecima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la dodicesima volta dalla Juventus.
Venticinquesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, organizzata dalla Germania. La Repubblica Italiana è eliminata nella fase a gironi, mentre la Confederazione Lombarda, dopo aver eliminato i padroni di casa tedeschi per 2-0 in semifinale, supera in finale la Francia ai rigori e vince il suo sesto titolo mondiale.
Il 1° settembre viene istituito il Parco Nazionale dei Lagoni di Mercurago, in Piemonte.
Il 24 ottobre muore il grande cantautore lombardo Bruno Lauzi, nato a Luanda in Angola ma cresciuto a Genova.
Il 4 dicembre il socialista Rafael Correa Delgado vince le elezioni e diventa Presidente dell'Ecuador. Egli subito imita Evo Morales, si sgancia dagli USA e stringe alleanza con il Giappone.
L'11 dicembre la Confederazione Lombarda è la prima nazione al mondo a completare lo switch-off, cioè il passaggio dalla TV analogica al digitale terrestre mediante lo standard DVB-T.
Sempre l'11 dicembre a Erba vengono assassinate quattro persone, tra cui un bambino di due anni. Per la strage di Erba vengono condannati all'ergastolo i coniugi Olindo Romano ed Angela Rosa Bazzi, i quali hanno agito a causa di rapporti conflittuali con le vittime, loro vicine di casa.
Nonostante le proteste dei populisti e dei sovranisti, viene inaugurato il tratto ferroviario ad alta velocità Torino-Lione nell'ambito del progetto di un'ampia rete ferroviaria volta a facilitare l'interscambio di persone e merci e l'integrazione europea.
Il vogherese Massimo Polidoro, segretario del CELCAP, inizia sulla rete una dura offensiva contro i ciarlatani, i guaritori, i presunti maghi, le tesi complottiste (come quelle che negano lo sbarco europeo sulla Luna nel luglio 1969, sostenendo che si tratta solo di una montatura televisiva), e con la sua seguitissima rubrica "Strane Storie" porta avanti indagini scientifiche ai confini della realtà.
Entrano in funzione nella Confederazione Lombarda i primi sistemi di Video on demand.

2007
Visita pastorale di Papa Francesco a Costantinopoli, presso la residenza del Patriarca Ortodosso Bartolomeo I.
Lo scienziato lombardo Paolo De Coppi annuncia di aver scoperto cellule staminali nel liquido amniotico.
Un laboratorio dell'Università degli Studi di Milano annuncia la creazione del primo cromosoma artificiale.
Un referendum nella Confederazione Lombarda dà via libera all'utilizzo di embrioni chimera, che contengono materiale genetico sia animale che umano.
Centoundicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quattordicesima volta dall'Inter.
Il Milan vince la sua decima Champions League, battendo in finale di nuovo il Liverpool. In seguito vince anche la settima Supercoppa Europea, superando il Siviglia, e la sua seconda Coppa del Mondo per Club, battendo in finale il Boca Juniors.
Il 1 luglio l'esercito della Repubblica di San Tommaso e Principe prende il potere e lo mantiene per una settimana, protestando contro la corruzione politica e la conseguente iniquità nella distribuzione dei proventi dell'estrazione petrolifera, che rappresenta una delle voci importanti dell'economia dell'arcipelago (a fianco, la sua bandiera). La CED minaccia l'intervento armato, ma alla fina con la mediazione di Papa Francesco la protesta rientra e il governo legittimo è restaurato in carica dietro promessa di draconiane riforme per combattere la corruzione.
Il mattino del 13 agosto a Garlasco, nel Cantone di Pavia, viene assassinata la ventiseienne Chiara Poggi. Il caso ha una grande rilevanza mediatica nella Confederazione, con un susseguirsi di inchieste e programmi televisivi dedicati a questo caso. Il 12 dicembre 2015 la corte suprema di cassazione riconoscerà come colpevole il fidanzato della vittima, Alberto Stasi.
Il 14 ottobre viene fondato il Partito Democratico Francese, in cui confluiscono i Socialisti, una parte dei Comunisti e alcuni movimenti di centro. Suo primo Segretario è Ségolène Royal.
Il 24 ottobre sbarca sulla Luna la navicella cinese Chang'e 1 con due astronauti a bordo. Anche Unione Indiana e Repubblica Federale Cinese rivendicano le porzioni di spazio esplorate dalle rispettive agenzie spaziali, nonostante la condanna da parte dell'ONU.
Il 1º novembre viene uccisa a Venezia la studentessa inglese Meredith Kercher. Per questo delitto la studentessa statunitense Amanda Knox, coinquilina della vittima, e il suo compagno Raffaele Sollecito saranno condannati a 30 anni di reclusione.
Il 6 novembre si spegne a 87 anni Enzo Biagi, nativo di Lizzano in Belvedere (nel Cantone di Bologna), uno dei più grandi giornalisti lombardi del ventesimo secolo.
Il 15 novembre viene istituito il Parco Nazionale di Piana Crixia, in Liguria.
Il 26 novembre la Confederazione Lombarda completa lo "switch-off", cioè il definitivo passaggio dalla trasmissione radiotelevisiva analogica a quella digitale terrestre, usando lo standard televisivo DVB-T: è il quinto paese del mondo a farlo dopo Borgogna, Finlandia, Andorra e Svezia.
Il 21 dicembre  Croazia, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Lituania, Lettonia ed Estonia aderiscono al Trattato di Schengen.
Il 27 dicembre la pakistana Benazir Bhutto viene eletta Segretario Generale dell'ONU, entrando in carica il 1° gennaio successivo. Si tratta della prima donna a ricoprire tale incarico.

2008
Caduto il governo presieduto da Walter Veltroni a causa di dissidi interni alla coalizione di sinistra, la DC torna al governo con il pisano Enrico Letta, che forma una coalizione con i Socialisti, i Liberali e i Radicali.
Il 10 marzo lo scrittore britannico di fantascienza Arthur C. Clarke si spegne a 90 anni a Dili, capitale di Timor Est, dove si era stabilito nel 1956 per esercitare attività di esplorazione subacquea, e dove è stato rettore della locale università.
Il 14 marzo si spegne a 88 anni Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari, una delle pioniere dell'ecumenismo e una delle figure più carismatiche del Cattolicesimo contemporaneo.
Il 23 maggio viene fondata l'Unione Sudamericana (UNASUR), sul modello della UE.
Il 7 giugno si spegne a 90 anni il famoso regista milanese Dino Risi.
Centododicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la sesta volta dallo Spalato.
Quindicesima edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Austria, vinto dall'Iberia che batte 1-0 in finale la Germania.
I giochi olimpici si tengono a Pechino.
Mantova, capitale della Confederazione Lombarda, è inserita nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO per i tesori d'arte del Rinascimento che essa ospita.
Putin è accusato di autoritarismo e di culto della personalità, oltre che di togliere di mezzo gli oppositori politici (chi si candida contro di lui è arrestato o muore in circostanze equivoche). Egli riduce i margini di autonomia delle Repubbliche Federali e firma un trattato di alleanza con l'India; il 7 agosto la Georgia tenta di secedere dalla Federazione Euroasiatica, ma viene invasa e ridotta all'obbedienza, tra le critiche della comunità internazionale. Come punizione l'Abcasia è separata dalla Georgia e costituita in Repubblica Federale autonoma.
La crisi dei mutui subprime in Giappone innesca una crisi economica a livello globale, che colpisce tutte le principali economie del mondo, inclusa quella della Confederazione.
Il Presidente giapponese Jun'ichirō Koizumi, ritenuto responsabile dello scoppio della crisi, non si ripresenta alle elezioni ed è costretto al ritiro dalla vita politica. Viene eletto al suo posto Shinzo Abe, già Ministro dell'Interno ed esponente di una dinastia di politici giapponesi (suo padre Shintaro Abe è stato più volte Ministro), presentatosi come l'uomo forte che può rimettere in piedi il Giappone.
Una delle economie più colpite è quella USA. Come conseguenza la Democratica Hillary Diane Rodham, avvocatessa di New York, sconfigge Mitt Romney, Vicepresidente di John McCain, e diventa la 45° Presidente, nonché la prima Presidente donna degli USA (suo marito William Jefferson Clinton è il primo First Gentlemen della storia USA). Hillary Diane Rodham è una ferma oppositrice di Vladimir Putin e ne critica ripetutamente le politiche.
Barack Obama è eletto Primo Ministro del Regno delle Hawaii.
In seguito allo scoppio della crisi economica, fallisce la società istituita in Italia con l'obiettivo di costruire il Ponte sullo Stretto di Messina. Dopo cento anni di promesse e progetti, il famoso ponte resta ancora oggi una chimera.

2009
Il 25 gennaio muore a 77 anni lo scultore Bikki Sunazawa, che ha speso l'intera vita per far conoscere nel mondo la cultura degli Ainu, alla cui etnia egli appartiene.
Il 15 marzo il Cardinale Dionigi Tettamanzi dà le dimissioni da Patriarca di Milano per raggiunti limiti di età, ma Papa Francesco gli chiede di rimanere al suo posto ancora per due anni. Si ritiene che questo fatto insolito sia una risposta del Pontefice agli attacchi subiti da Tettamanzi da parte dell'estrema destra per la sua vicinanza agli immigrati, agli emarginati e ai rom.
Il 2 aprile viene istituito il Parco Nazionale dei Sassi di Roccamalatina, nel Cantone di Modena.
Il 6 aprile un violento terremoto di magnitudo 6.3 colpisce L'Aquila e la sua provincia, distruggendo quasi completamente la città abruzzese e causando 309 vittime, oltre 1.600 feriti e 10 miliardi di euro di danni. La Confederazione Lombarda invia immediatamente esperti della propria Protezione Civile, aiuti, generi di conforto e tende per i terremotati.
Vladimir Putin è rieletto presidente dopo elezioni dalla democraticità molto dubbia, calpestando la Costituzione che permette non più di due mandati. Il suo rivale Aleksej Anatol'evič Naval'nyj, leader del Partito Democratico Russo, ne contesta l'elezione; mentre è su un aereo che vola da Tomsk a Mosca si sente male, e le analisi mediche accertano che è stato avvelenato. Molti russi scendono in strada accusando Putin di aver avvelenato il suo avversario; egli nega e attribuisce la colpa ad "agenti segreti della CED", giurando come nuovo Presidente. Il giapponese Shinzo Abe e il cinese Hu Jintao si affrettano a congratularsi con lui, mentre Stati Uniti d'America ed Unione Europea non riconoscono la sua vittoria e chiedono nuove elezioni democratiche. I manifestanti pro-Naval'nyj si scontrano con i sostenitori di Putin, e in strada restano molti morti. Mentre UE ed USA impongono sanzioni, Putin minaccia l'uso della forza contro i dimostranti. L'unico risultato è che le contestazioni aumentano di intensità in molte città della Federazione Eurasiatica, che rischia di andare in pezzi perchè Ucraina, Georgia e Mongolia Esterna proclamano la secessione. A questo punto, come già accaduto in altri paesi dittatoriali, l'esercito inviato nelle strade si rifiuta di sparare contro i manifestanti e alcuni militari solidarizzano con loro. Putin tenta di resistere, ma alla fine è costretto a fuggire da Mosca sul suo lussuosissimo aereo privato e a fuggire in Cina con un tesoretto in lingotti d'oro per garantirsi una tranquilla pensione. Aleksej Naval'nyj si rimette, le elezioni vengono ripetute ed egli è eletto Presidente. La secessione delle tre repubbliche ribelli rientra, in cambio della concessione di maggiore autonomia.
Hu Jintao è rieletto alla Presidenza della Repubblica Federale Cinese e contesta l'elezione di Naval'nyj alla Presidenza della FEA, ma non può nulla contro il colosso moscovita e deve rinunciare a rimettere il suo amico Putin sul trono.
Centotredicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la quindicesima volta dall'Inter.
Sesta edizione della Confederations Cup, vinta per la seconda volta dal Brasile battendo 3-2 in finale gli Stati Uniti d'America.
Il 21 giugno la Groenlandia ottiene l'indipendenza dalla Norvegia, anche se Re Harald V Buonaparte resta nominalmente suo sovrano, e aderisce alla CED, ma non all'UE.
Alle 23:48 del 29 giugno un treno merci composto da 14 vagoni-cisterna contenenti gas GPL proveniente dall'Italia deraglia nella stazione di Viareggio a causa di un cedimento strutturale di un carrello del primo vagone; la fuoriuscita di GPL scaturita dalla rottura della cisterna 1 del convoglio satura in pochi attimi la zona circostante la stazione e prende fuoco, inondando di fiamme tutto ciò che incontra sul suo percorso. A causa della deflagrazione crollano immediatamente due intere palazzine e se ne incendiano altre decine che dovranno poi essere abbattute. Il disastro provoca 32 morti, tra cui alcuni bambini, e 25 feriti. Si tratta di una delle peggiori sciagure che hanno colpito la Confederazione negli Anni Duemila.
Visite pastorali di Papa Francesco negli Stati Uniti d'America e in Giappone, quest'ultima per la Giornata Mondiale della Gioventù di Tokyo, dal 12 al 21 luglio.

Il 20 agosto il fiorentino Gualtiero Bassetti è nominato Patriarca di Aquileia.
Il 25 agosto, per colpa di un tumore al cervello, si spegne a 83 anni l'ex Presidente degli Stati Uniti d'America Robert Francis Kennedy.
L'11 dicembre l'ESA lancia in orbita il primo "satellite spazzino" per rimuovere i detriti spaziali, i satelliti non più operativi e i loro frammenti, che ormai sono migliaia e che potrebbero danneggiare altre missioni spaziali.
Il 20 dicembre il Giappone istituisce le Forze Armate Spaziali, destinate a gestire l'astronautica militare. La CED si dichiara invece nettamente contraria alla militarizzazione dello spazio, in barba al Trattato Spaziale.

Lo skyline notturno della moderna Tokyo in cui svetta la Torre Eiffel illuminata

Lo skyline notturno della moderna Tokyo in cui svetta la Torre Eiffel illuminata

2010
Il 1° gennaio entra in vigore la nuova Costituzione Europea, dopo che è stata ratificata dai Parlamenti di tutti gli stati membri dell'UE. Essa prevede l'elezione diretta a partire dal 2014 di un Presidente Europeo che formerà un governo sovranazionale, primo embrione dei futuri (ed auspicati) Stati Uniti d'Europa. Al progetto si oppongono le destre xenofobe e sovraniste, che vedono crescere i propri consensi a causa dell'afflusso di migranti dai paesi del Terzo e Quarto Mondo, e vengono finanziate dal Giappone, interessato a indebolire l'Unione Europea.
Il 4 aprile Albania, Montenegro, Serbia e Macedonia del Nord aderiscono alla CED.
Il 16 aprile Naval'nyj pone fine al lungo contenzioso tra Russi e Ceceni innalzando la Cecenia a Stato Federale nell'ambito della Federazione Eurasiatica, in cambio della rinuncia dei Ceceni al terrorismo.
Il siciliano Paolo Borsellino, nemico acerrimo di Cosa Nostra che ha provato più volte ad assassinarlo, è eletto Presidente della Repubblica Italiana.
Tra il 13 giugno 2010 e il 6 dicembre 2011 in Borgogna perdura la più lunga crisi di governo delle moderne democrazie, durata 541 giorni. L'impasse politico si risolverà con la nomina a Primo Ministro del socialista di origine italiane Elio Di Rupo.
Il 19 giugno Vittoria Buonaparte, figlia di Re Carlo XVI Luciano ed erede al trono di Svezia, sposa a Stoccolma il Principe Cesare Borgia, nipote dell'ultimo Re d'Italia Cesare I Borgia, che viene nominato Principe di Västergötland.
Il 28 giugno a Brescia muore a 82 anni l'imprenditore Nicolas George Hayek, divenuto multimiliardario grazie al lancio dei celebri orologi Lotch, tuttora ambiti dai collezionisti di ogni paese.
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Popolare Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è l'economista varesino Mario Monti. Silvio Berlusconi, che non è stato più accettato come candidato premier dai Popolari per i sospetti di conflitto d'interessi con le sue TV, per le continue gaffes (ha dato del "kapò" al socialista tedesco Martin Schulz) e per certi chiacchierati festini hard nelle sue ville, prova a correre con un suo partito di destra chiamato "Popolo delle Libertà", ma non ha fortuna. Alle elezioni si presenta anche il popolare comico genovese Beppe Grillo, corifeo dell'Antipolitica, ma pure il suo Partito Pirata (ispirato agli omonimi partiti nordeuropei) raccoglie solo le briciole.
Centoquattordicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la sedicesima volta dall'Inter.
L'Inter vince anche la sua terza Champions League, battendo in finale il Bayern Monaco, e aggiudicandosi anche la Coppa della Confederazione lombarda diventa la terza squadra lombarda a centrare la prestigiosa tripletta. Vince anche la Coppa del Mondo per Club battendo in finale i congolesi della Dinamo Urbania, prima squadra africana ad accedere alla finale di tale prestigiosa competizione.
Ventiseiesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, organizzata dalla Repubblica Federale del Congo. La Repubblica Italiana è eliminata nella fase a gironi, la Confederazione Lombarda arriva terza perchè superata in semifinale dalla Borgogna, che poi vince il suo terzo titolo mondiale battendo in finale l'Iberia per 1-0.
Il 4 e 5 settembre va in onda su RTL1 una straordinaria edizione del "Rigoletto" di Verdi girata a Mantova, nei luoghi e nelle ore previsti dal libretto dell'opera. Ad interpretare il gobbo più famoso dell'opera lirica è il grande Luciano Pavarotti, 74 anni, che canta per la prima volta da baritono. L'opera si rivela uno straordinario successo di pubblico.
Il 10 ottobre le Isole Vergini Occidentali diventano un Regno autonomo in unione personale con la corona di Danimarca.
Il 26 novembre scompare nel nulla la tredicenne Yara Gambirasio, di Brembate di Sopra, nel Cantone di Bergamo. Il suo corpo martoriato sarà ritrovato il 26 febbraio 2011 in un campo di Chignolo d'Isola. Il caso assume una grande rilevanza mediatica per la giovane età della vittima, per l'efferatezza del crimine e per le complesse modalità di individuazione dell'omicida. Il 12 ottobre 2018 per l'assassinio verrà condannato all'ergastolo il muratore Massimo Giuseppe Bossetti.
Ottiene grande successo di pubblico il musicista folk monzese Davide Van De Sfroos (vero nome Davide Enrico Bernasconi), che canta in dialetto milanese: "Van De Sfroos" letteralmente significa "vanno di frodo", cioè contrabbandano.
Visite pastorali di Papa Francesco in Israele e Palestina, in Inghilterra e in Scozia.
Anche Repubblica Federale Cinese e Unione Indiana istituiscono proprie Forze Armate Spaziali.
L'Agenzia Spaziale del Congo (ASCO) invia nello spazio il primo astronauta africano della storia.

2011
Il 1° gennaio Aleksej Naval'nyj firma il Trattato di Lisbona, importante patto di mutua alleanza difensiva tra la Federazione Eurasiatica e la CED.
Il 28 febbraio Romania, Bulgaria, Albania e Macedonia del Nord aderiscono al Trattato di Schengen.
Anche il Dagestan è eretto a Stato Federale nell'ambito della Federazione Eurasiatica. Le altre etnie caucasiche (ingusci, osseti, abcasi etc.) dichiarano invece di accontentarsi dello status di autonomia che già hanno.
L'11 marzo il violentissimo Terremoto di Tōhoku (9.0 sulla Scala Richter) e il conseguente tsunami colpiscono la Centrale Nucleare di Fukushima, provocando uno dei più gravi incidenti nucleari dei tempi moderni.
Il 2 maggio Osama Bin Laden è ucciso nella sua abitazione di Abbottabad, in Pakistan, da un commando formato da truppe speciali giapponesi. Alla guida di Al Qaeda gli succede il terrorista iracheno Ibrāhīm al-Badrī, che giura vendetta contro tutti i nemici dell'organizzazione.
Centoquindicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventiquattresima volta dal Milan.
Il 28 giugno Papa Francesco accetta le dimissioni di Dionigi Tettamanzi, nuovo Patriarca di Milano a sorpresa è nominato il romano Matteo Maria Zuppi, fino a questo momento Nunzio Apostolico della Santa Sede nella Confederazione Lombarda. Figura anticonformista e moderna, a Milano lo si vede girare spesso in bici e non vive nel Palazzo Patriarcale, ma in una casa di riposo per sacerdoti. Anch'egli diventa ben presto il bersaglio dell'estrema destra per la sua vicinanza agli immigrati, ai rom e ai senzatetto.
Il 5 luglio parte dal poligono spaziale giapponese di Tanegashima la sonda Izanami, frutto di una collaborazione tra le agenzie spaziali cinese e giapponese, destinata a porsi in orbita attorno a Giove (a fianco, il logo della CNSA, l'agenzia spaziale cinese).
Il 31 agosto termina ufficialmente dopo trent'anni il programma Kaguya, che ha portato il Sol Levante a grandi successi ma anche ad altrettanto grandi tragedie.
Dopo sedici anni di governo (con alcune interruzioni) Bernard Tapie è messo in stato d'accusa dall'Assemblea Nazionale Francese per frode fiscale, corruzione e peculato, ed è costretto a dimettersi nonostante l'appassionato sostegno dei suoi sostenitori che negano l'evidenza. Il Re dei Francesi Enrico VI affida a Christine Lagarde, prima donna francese a ricoprire tale incarico, il compito di formare un governo di tecnici per preparare il paese a nuove elezioni e rimettere in sesto l'economia francese prostrata dalla crisi del 2008 e da alcune scelte infelici di Bernard Tapie.
Scoppiano le cosiddette "Primavere Arabe" , innescate dalla caduta del regime di Putin che proteggeva molti dei dittatori della regione mediorientale. Il dittatore siriano Bashar al-Assad, che fin qui era riuscito a mantenere il potere solo grazie al sostegno di Putin, è costretto alla fuga in Arabia Saudita, e si sollevano anche i popoli di Marocco, Tunisia, Libia ed Egitto. Le Primavere Arabe però portano all'instaurarsi di governi maggiormente democratici solo in Marocco, Tunisia e Libia, giacché in Egitto si ha un semplice avvicendamento al potere: caduto Hosni Mubarak, in sella da trent'anni, il generale Abdel Fattah Al-Sisi instaura una feroce dittatura militare sostenuta dal Giappone, mentre la Siria, come l'Iraq e la Somalia, cade in una spaventosa guerra civile tra fazioni con migliaia di morti da ogni parte.
In Brasile il Partito dei Lavoratori perde le elezioni, dopo che Bertinotti è stato (secondo alcuni ingiustamente) accusato di corruzione, e la vittoria va al partito di estrema destra "Alleanza Nazionale Brasiliana" guidato da Roberto Calderoli, che diventa nuovo Primo Ministro. Questi si rende subito protagonista di scelte controverse, affermando che l'Amazzonia non è patrimonio dell'umanità ma solo dei brasiliani, che possono distruggerla e sfruttarla quanto gli pare, e si mostra in pubblico con addosso una maglietta su cui sono riprodotte vignette che deridono gli aborigeni dell'Amazzonia, cosa che gli attira contro le proteste del mondo intero.
Il 16 settembre viene istituito il Parco Nazionale della Valle del Lambro.
Il 30 settembre viene chiuso il super acceleratore di particelle giapponese Tevatron, l'LHC del CERN resta per ora senza rivali al mondo.
Il 23 ottobre don Luigi Guanella, colui che allevò e indirizzò verso gli studi filologici John Ronald Reuel Tolkien, è solennemente canonizzato da Papa Francesco.
Sempre il 23 ottobre l'asso del motociclismo lombardo Marco Simoncelli, nativo di Cesenatico, si laurea Campione del Mondo nella classe MotoGP vincendo il Gran Premio della Malesia sul circuito di Sepang (si era già laureato Campione del Mondo nella Classe 250 nel 2008). Si ripeterà nel 2012 e nel 2014.
Il 28 ottobre, in occasione dei festeggiamenti per il 125° anniversario della Statua della Libertà di Genova, vengono inaugurati il nuovo ascensore e la nuova scala a chiocciola interna, i cui 356 gradini consentono di salire fino al belvedere nella corona dell'imponente monumento.
Anche la giapponese JAXA lancia un "satellite spazzino" per ripulire l'orbita terrestre dai "rifiuti spaziali".
Visita pastorale di Papa Francesco nella Repubblica Federale Cinese.

2012
Il 1° gennaio viene firmato a Washington il Trattato che istituisce la NAFTA ("North American Free Trade Agreement", cioè "Accordo Nordamericano per il Libero Scambio"), sul modello della UE, che comprende Stati Uniti d'America, Impero d'Alaska, Canada, Terranova, Messico, Confederazione Centroamericana, Repubblica Dominicana, Portorico, Giamaica e tutti i microstati dei Caraibi. Non aderisce la sola Haiti irriducibilmente comunista.
Il 31 gennaio il genovese Francesco Moraglia è nominato da Papa Francesco Patriarca di Venezia.
Il 1° febbraio Aleksej Naval'nyj firma nuovamente il Trattato Spaziale e rinuncia ad ogni rivendicazione territoriale extraterrestre del suo autoritario predecessore.
Il 23 febbraio Vittoria Buonaparte, erede al trono di Svezia, partorisce il suo figlio primogenito, Oscar Carlo Borgia-Buonaparte. Con lui i Borgia sono destinati a tornare sul trono, anche se di una nazione protestante del Nord Europa.
Il 1° marzo muore improvvisamente il grande cantautore bolognese Lucio Dalla.
Il 6 aprile, durante i riti del Venerdì Santo, Papa Francesco annuncia l'indizione per il 2017 del Concilio Ecumenico Vaticano III, onde adeguare la Chiesa agli anni Duemila. Consensi da parte dei progressisti vicini a Papa Bergoglio, opposizione da parte dei tradizionalisti.
Centosedicesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la venticinquesima volta dal Milan. Si tratta dell'ultimo trofeo milanista dell'era Berlusconi.
Sedicesima edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Polonia, vinto dalla Confederazione Lombarda che in finale surclassa 4-0 l'Aragona, trascinata dai gol di Mario Balotelli.
I giochi olimpici si tengono a Edimburgo, in Scozia. Nella stessa sede si tengono anche le Paralimpiadi, nel corso delle quali il bolognese Alex Zanardi, che ha perso entrambe le gambe in un grave incidente, vince ben tre medaglie d'oro e viene acclamato da tutti come esempio di uomo che non si arrende alle avversità del destino, ma trasforma persino i casi peggiori della vita in un'opportunità di riscatto.
Il 4 luglio anche la Repubblica Italiana completa finalmente lo "switch-off" dalla TV analogica al digitale terrestre.
Il giovane democristiano Matteo Renzi, ex Sindaco di Firenze, è il nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana.
Il fenomeno dei migranti aumenta di intensità a causa delle guerre civili in Siria, Iraq, Afghanistan e dell'instabilità dei paesi dell'Africa Nera, dalla Nigeria alla Somalia. Vere e proprie ondate di migranti raggiungono le coste dell'Italia e da qui cercano rifugio nella Confederazione Lombarda e negli altri paesi del centro e nord Europa. Ciò provoca la crescita di movimenti xenofobi e sovranisti in tutto il continente, mentre in difesa dei migranti si leva sempre più forte la voce di Papa Francesco.
Visita pastorale di Papa Francesco nella Federazione Euroasiatica.
Il 6 agosto atterra con successo su Marte nel cratere Gale il grande rover dell'ESA Opportunity, che porta con sé un vero e proprio laboratorio di analisi. Questa missione di grande successo è tuttora in corso.
Il 31 agosto Carlo Maria Martini si spegne all'Aloisianum di Gallarate dopo una lunga malattia.
Il 29 settembre viene fondata la Tiangong ("Palazzo Celeste"), la prima base lunare cinese permanente. Ormai la Seconda Guerra Fredda si è estesa allo spazio, in forte competizione con europei ed americani.
Il 31 ottobre si spegne a 84 anni la friulana Gae Aulenti (vero nome Gaetana Emilia Aulenti), una delle maggiori architette lombarde dell'era contemporanea.
Hillary Diane Rodham è riconfermata alla presidenza USA sconfiggendo un'altra donna, Sarah Palin.
Il 24 novembre il Patriarca di Milano Matteo Maria Zuppi è creato Cardinale da Papa Francesco.
Il 7 dicembre il leader dell'estrema destra lombarda Matteo Salvini rifonda la Lega Lombarda, movimento xenofobo e antiislamico che i principali partiti accusano di essere la nuova denominazione del Fronte Dardo Bartoli. Salvini chiede l'uscita della Confederazione Lombarda dalla UE e dalla CED, l'abbandono dell'euro per tornare al franco e l'alleanza politico-militare con il Giappone, che infatti finanzia il suo movimento.
Lo storico torinese Alessandro Barbero pubblica il saggio bestseller "Dietro le quinte della Storia" e acquisisce una notevole popolarità su Internet grazie all'abilità divulgativa dimostrata in una serie di conferenze e lezioni caricate su YouTube, che ottengono centinaia di migliaia di visualizzazioni.
Il 18 dicembre il cantante Adriano Celentano, corifeo dell'antipolitica e della democrazia diretta via web, fonda a Roma il Movimento Cinque Stelle, che conosce una rapida fortuna politica.
Il 30 dicembre si spegne alla bella età di 103 anni il Premio Nobel Rita Levi Montalcini.

Moneta da due euro della Confederazione, con effigiato il mitico eroe Dardo Bartoli

Moneta da due euro della Confederazione,
con effigiato il mitico eroe Dardo Bartoli

2013
Il 1° gennaio gli USA di Hillary Rodham Clinton, il Canada, Terranova e il Brasile firmano a loro volta il Trattato di Lisbona. Shinzo Abe, appena rieletto alla Presidenza del Giappone, contesta duramente questo trattato, che secondo lui è stato firmato in funzione antigiapponese, e firma un patto di cooperazione militare con l'India, ostile alla CED perchè questa ha portato avanti manovre militari congiunte con il Pakistan. A questo punto Boris Nemcov, Primo Ministro dell'Impero di Alaska, si ritira dall'Unione Asia-Pacifico e firma il Trattato di Lisbona, suscitando le ire di Shinzo Abe che considerava quell'impero il proprio avamposto nel Mare Artico. Inizia così quella che viene chiamata la "Seconda Guerra Fredda" tra un (Federazione Eurasiatica, Cina, India ed altri alleati) e un blocco atlantico-artico formato da Unione Europea, paesi nordamericani, Federazione Eurasiatica e paesi latinoamericani, e un blocco indo-pacifico formato da Unione Asia-Pacifico, India e Unione Africana. Tale contrapposizione è soprattutto economica e tecnologica, più che militare, ed è tuttora in corso.
Il 15 gennaio sbarca con successo sulla superficie di Marte il rover Yinghuo dell'Agenzia Spaziale Cinese.
Il 6 marzo al CERN di Ginevra viene scoperto il Bosone di Segrè (HL Bosone di Higgs). Per questa scoperta la scienziata romana Fabiola Gianotti verrà insignita del Premio Nobel per la Fisica.
Il 13 marzo Papa Francesco indice un Anno Santo Straordinario della Misericordia, che eccezionalmente non viene aperto a Roma ma nella cattedrale di Bangui, nella Repubblica Centrafricana.
Il 29 marzo si spegne Enzo Jannacci, uno dei più grandi cantanti milanesi dei nostri tempi, nipote di immigrati dalla Puglia.
Il 15 maggio il leader del Partito Democratico Francese François Hollande vince le elezioni e diventa nuovo Primo Ministro del Regno di Francia.
Centodiciassettesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventottesima volta dal Torino.
Settima edizione della Confederations Cup, vinta per la terza volta dalla Confederazione Lombarda battendo 2-0 in finale la Spagna.
Il 21 luglio il Re dei Greci Costantino II, che soffre del morbo di Parkinson, abdica a favore del figlio Giorgio II di Sassonia-Coburgo-Gotha, nato il 15 aprile 1960.
Il 23 luglio muore a 80 anni l'imprenditore ravennate Raul Gardini. Alla guida del gruppo Ferruzzi-Cruto gli succede il figlio Ivan Francesco Gardini. La morte improvvisa di Raul Gardini, che fino a poco prima stava benissimo, viene correlata al suo acquisto, avvenuto nel 1990, del palazzo veneziano noto come Ca' Dario, cui è associata una presunta maledizione (molti suoi proprietari sarebbero morti improvvisamente, o suicidi, o di morte violenta). Ovviamente si tratta solo di una diceria popolare.
Il 31 agosto il Patriarca di Venezia Tarcisio Bertone, salesiano nativo di Romano Canavese, presenta le dimissioni per raggiunti limiti di età e gli succede il padovano Marco Tasca.
Il 1° ottobre muore in un incidente stradale il grande attore Giuliano Gemma, in arte Terence Hill. Il suo grande amico Bud Spencer si spegnerà a 86 anni il 27 giugno 2016.
Aleksej Naval'nyj è riconfermato alla Presidenza della Federazione Eurasiatica.
Il G10 diventa G12 con l'ammissione in esso di India e Repubblica Federale del Congo.
Lo scrittore e semiologo piemontese Umberto Eco vince il Premio Nobel per la Letteratura.
L'esperto di psicologia della comunicazione Davide Vannoni, torinese, pubblicizza un metodo a suo dire miracoloso per curare il cancro ed altre malattie incurabili, il cosiddetto "metodo Stamina", che sarebbe basato sull'infusione di non meglio specificate cellule staminali. Vannoni, grazie ad un uso sapiente dei media e all'appoggio di alcuni medici di professione, ottiene un grande successo di pubblico, ma gli uomini di scienza concordano sul fatto che il suo metodo è inefficace e basato unicamente sulla suggestione. Vannoni si proclama vittima dell'"ottusa" scienza "ufficiale" e delle multinazionali dei farmaci, e i pazienti in cura da lui fanno causa perchè le terapie non sono interrotte, ma ogni sperimentazione controllata del metodo rivela la sua inutilità e Vannoni è condannato per esercizio abusivo della professione medica. Egli si trasferisce nelle Filippine e continua là a propagandare il suo metodo, e ancora oggi c'è chi crede nella sua efficacia nella teoria del complotto del quale egli sarebbe vittima.
Il 16 dicembre viene inaugurata la Linea Marrone della Metropolitana di Milano. Ora la Metropolitana milanese ha sette linee più il passante ferroviario per totali 216,8 km, che raggiungono anche i principali centri del Cantone di Milano. La stazione più lontana della Linea Arancione raggiunge l'aeroporto di Milano Malpensa!

2013-2017
Realizzazione della nuova base lunare permanente internazionale, la Base Alpha, ad opera di un consorzio che comprende UE, USA, Federazione Eurasiatica, Canada e Brasile. Giappone, Corea, Cina e India rifiutano l'offerta di partecipare ai lavori e preferiscono concentrarsi sulla realizzazione di una missione congiunta destinata a portare l'uomo su Marte intorno al 2030. Primo Comandante di Base Alpha è il veterano lombardo Paolo Nespoli.

2014
Con il consenso di Aleksej Naval'nyj il 1° gennaio la Germania abbandona la sua neutralità che dura da quasi settant'anni ed aderisce alla CED, nonostante le proteste del Giappone.
Lo stesso giorno Albania, Montenegro e Macedonia del Nord firmano il Trattato di Maastricht e aderiscono alla UE, che sale così a 29 stati membri.
Il 30 gennaio dopo dieci anni di lavori viene ultimato con successo il MOSE (MOdulo Sperimentale Elettromeccanico), straordinaria opera di ingegneria ambientale fatta di paratie mobili finalizzate alla difesa della città di Venezia e della sua laguna dai fenomeno dell'acqua alta.
Il 13 febbraio dopo un referendum la Confederazione Lombarda diventa la prima nazione al mondo a legalizzare il suicidio assistito volontario dei malati terminali, nonostante le proteste di Papa Francesco. Nella Repubblica Italiana invece il suicidio assistito ed ogni altra forma di eutanasia restano illegali.
L'ultranazionalista Xi Jinping vince le elezioni e diventa nuovo Presidente cinese.
Il Patriarca di Milano Cardinale Matteo Maria Zuppi suscita le ire della destra pronunciando un discorso in Piazza Duomo durante i festeggiamenti del 1° maggio.
Le Elezioni Europee del 25 maggio vedono la vittoria del Partito Popolare Europeo e l'elezione a Presidente del Borgognone Jean-Claude Juncker.
Il 10 giugno il popolare Giorgio Gori viene eletto Presidente del Cantone di Bergamo.
Il 29 giugno il capo di Al Qaeda Ibrāhīm al-Badrī approfitta del caos di tutti contro tutti in Iraq e Siria per proclamare lo Stato Islamico del Levante e per autonominarsi Califfo dei Credenti con il nome di Abu Bakr al-Baghdadi. Nessuna autorità islamica sunnita e nessuno stato a maggioranza musulmana riconosce però il suo titolo, ampiamente velleitario; anzi, molte delle violenze scatenate dai suoi fanatici seguaci sono dirette proprio contro altri musulmani.
Centodiciottesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la ventinovesima volta dal Torino.
Ventisettesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, organizzata dal Brasile. La Repubblica Italiana è di nuovo eliminata nella fase a gironi, mentre la Confederazione Lombarda, trascinata ancora da Mario Balotelli, campione tutto genio e sregolatezza, si rende protagonista di un'impresa storica distruggendo 7-1 il favoritissimo Brasile in casa sua, per poi vincere il suo settimo titolo sconfiggendo 1-0 in finale l'Argentina di Lionel Messi (a fianco, logo e colori sociali della Federcalcio Lombarda).
Il 15 agosto il Re di Scozia Carlo III abdica a favore del figlio Giacomo IX di Liechtenstein-Stuart, nato l'11 giugno 1968 e tuttora sul trono.
Il 24 settembre sbarca con successo sulla superficie di Marte il rover Mangalyaan, dell'Agenzia Spaziale Indiana.
Il 1° ottobre si tiene un referendum per l'indipendenza del Galles dall'Inghilterra. I Sì vincono con largo margine, ma il referendum è considerato illegale dalle autorità inglesi e i capi del movimento indipendentista vengono arrestati. Anziché calmare gli animi, l'anziana regina Elisabetta II appare in TV e annuncia che "la ribellione è stata stroncata", attirandosi le antipatie di quanti sostenevano la causa gallese in tutta Europa.
Il 12 ottobre le lombarde Fiat e Alfa, le francesi Renault e Peugeot e la borgognona Citroën danno vita al gruppo FCA (Fiat Citroën Auto), ottavo gruppo automobilistico al mondo per numero di veicoli prodotti.
Il 3 novembre viene inaugurata ufficialmente la Furīdamutawā o "Torre della Libertà", incredibile grattacielo alto 828 metri che svetta nel cielo di Tokyo accanto al luogo dove sorgeva il Sekai Bōeki Sentā, il Centro Mondiale del Commercio distrutto l'11 settembre 2001; dove sorgevano le Torri Gemelle, ora si trova il memoriale con tutti i nomi delle vittime. Con i suoi 163 piani, il Furīdamutawā risulta di gran lunga il grattacielo più alto del mondo, una sfida a tutti i terroristi dirottatori di aerei.
Il 20 novembre la socialdemicratica Nicola Ferguson Stuegeon viene eletta Primo Ministro del Regno di Scozia.
L'Indonesia, forte dell'appoggio giapponese, tenta di invadere Timor Est, ma l'arrivo della flotta della CED nell'area costringe gli indonesiani a fare retromarcia. Oggi le antiche colonie lombarde sono per lo più indipendenti, ma Ceuta e Timor Est restano parte integrante della Confederazione fin dai tempi delle esplorazioni geografiche dei secoli XV e XVI, cosicché l'Impero Coloniale lombardo è oggi considerato a buon diritto il più longevo della storia.
Viene avanzata la proposta di adottare l'Esperanto come lingua ufficiale dell'Unione Europea. La proposta è tuttora in discussione.

2015
Il 1° gennaio Aleksej Naval'nyj firma un Trattato di Libero Scambio tra UE e Federazione Eurasiatica ed ancora il rublo all'euro.
Il 7 gennaio un commando terroristico di Al Qaeda fa irruzione nella redazione a Roma del periodico satirico di estrema sinistra "Cuore" e assassina 14 giornalisti, oltre a tre poliziotti, come ritorsione per la pubblicazione di vignette satiriche contro il Profeta Maometto.
Il 27 febbraio il Primo Ministro dell'Impero d'Alaska Boris Nemcov è assassinato a Sitka da ignoti sicari, secondo alcuni pagati dai giapponesi che non gli hanno perdonato il tradimento dell'Unione Asia-Pacifico per passare alla NAFTA e all'alleanza con la CED. Nella carica gli succede l'ex campione mondiale di scacchi Garri Kimovič Kasparov, lui pure a suo tempo strenuo oppositore di Putin.
Il 5 marzo la Confederazione Lombarda è il primo stato al mondo ad autorizzare l'uso dell'LSD per scopi terapeutici, dopo che uno studio dell'Università di Pavia ne ha dimostrato l'efficacia contro depressione e dipendenze.
L'11 marzo l'astronauta milanese Samantha Cristoforetti diventa Comandante della Stazione Spaziale Internazionale.
Il 24 maggio il Patriarca di Aquileia Gualtiero Bassetti viene eletto Presidente della Conferenza Episcopale Lombarda.
Dopo le elezioni legislative, vinte dal Partito Socialista Lombardo, nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è Pier Luigi Bersani. Ministro degli Affari Esteri è la Radicale piemontese Emma Bonino. L'ex campione di ciclismo Marco Pantani diventa Ministro dello Sport. Ministro delle Pari Opportunità diventa il medico congolese Cecilia Kyenge, prima donna di colore ad occupare un ministero nella Confederazione. Protesta il leader dell'estrema destra sovranista Matteo Salvini, che le dà dell'"orango" e le lancia contro delle banane, e per questo è processato per razzismo.
Il 27 marzo anche la Serbia accetta di aderire alla CED.
Centodiciannovesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la settima volta dallo Spalato.
Il Torino vince anche la sua sesta Champions League, battendo in finale il Barcellona. Vince anche la sua prima Coppa del Mondo per Club battendo in finale la brasiliana Fiamminga di Città di Castello.
Dal 1° maggio a 31 ottobre si svolge l'Esposizione Universale di Milano, sul tema "Nutrire il pianeta, energia per la vita".
Il 15 giugno Massimo Cacciari dà le dimissioni da Doge di Venezia dopo aver promosso una riforma costituzionale della Serenissima che rende la carica decennale e non più vitalizia. Nuovo Doge per dieci anni viene eletto Luigi Brugnaro.
Dopo 9 anni, 5 mesi e 25 giorni di viaggio, il 14 luglio la sonda europea "Ultima Thule" sorvola con successo Plutone, il 9° pianeta del Sistema Solare, e le sue gelide lune, inviando a Terra immagini spettacolari.
Il 27 ottobre il Cardinale Carlo Caffarra dà le dimissioni da Arcivescovo di Bologna per raggiunti limiti di età, gli succede il gallaratese Mario Delpini.
L'8 novembre viene istituito il Parco Nazionale di Conca Cialanca, nel Cantone di Torino.
Il 9 novembre viene inaugurata a Vanzago, nel Cantone di Milano, la più grande serra mai realizzata, battezzata Tropicalia, che si estende su una superficie di ben 20.000 metri quadrati con un'unica cupola di cristallo infrangibile alta 32 metri. Essa è mantenuta alla temperatura costante di 26°C tutti i giorni dell'anno, e contiene una foresta tropicale, una spiaggia per le tartarughe ed una piscina per pesci dell’Amazzonia. Aperta al pubblico e alle scolaresche, è possibile attraversarla grazie ad un sentiero lungo un chilometro ed è autosufficiente dal punto di vista energetico. Si tratta di una delle maggiori opere di ingegneria ambientale lombarda, ed è costata la bellezza di 73 milioni di euro.
La sera del 14 novembre scatta a Bruxelles, capitale della Borgogna, una serie di attacchi terroristici contro obiettivi civili: viene colpito un teatro in cui ha sede un concerto del gruppo rock demenziale lombardo "Elio e le Storie Tese" (i cui membri si salvano tutti), una serie di caffé, locali e fast food, mentre un terrorista si fa saltare per aria all'ingresso del famoso Stadio Heysel nel quale è in corso la partita amichevole Borgogna-Italia alla presenza dello stesso Re di Borgogna (l'attentatore ha cercato inutilmente di entrare in esso per provocare una strage). In tutto muoiono 130 persone e 368 restano ferite. Grande commozione in tutto il mondo, nelle principali città si tengono manifestazioni di protesta contro il sedicente Califfo, Papa Francesco indice
una preghiera multireligiosa ad Assisi e la Borgogna invoca l'aiuto degli altri paesi firmatari del Trattato di Lisbona.

Il mondo durante la Seconda Guerra Fredda

Il mondo durante la Seconda Guerra Fredda

2016
Il 1° gennaio l'italiana Fabiola Gianotti, Premio Nobel per la Fisica, è nominata direttrice del CERN.
Mentre infuria la guerriglia di Al Qaeda, il 12 febbraio Papa Francesco compie una storica visita in Arabia Saudita onde incontrare i principali leader dell'Islam e firmare una dichiarazione congiunta che respinge la violenza e promuove la fratellanza tra fedi diverse.
L'11 febbraio l'osservatorio interferometrico giapponese Kagra annuncia la prima osservazione diretta di onde gravitazionali, inseguita invano da decenni.
La sera del 25 aprile, Festa della Liberazione nella Confederazione Lombarda, il terrorista tunisino Mohamed Lahouaiej-Bouhlel, affiliato ad Al Qaeda, alla guida di un camion Iveco investe volontariamente la folla radunatasi sulla Passeggiata degli Inglesi a Nizza causando 86 morti e 458 feriti, prima di essere freddato da un poliziotto. Al Qaeda rivendica la paternità dell'attentato, dichiarando di voler colpire tutti i nemici del Califfato e addirittura di voler conquistare Roma. Anche la Confederazione Lombarda chiede l'aiuto militare degli altri paesi firmatari del Trattato di Lisbona, ed allora viene organizzata una spedizione internazionale formata da CED, Stati Uniti d'America, Canada, Federazione Eurasiatica, Israele e paesi arabi ostili al Califfato come Giordania, Libano, Tunisia e Libia. La coalizione attacca dal cielo e da terra il Califfato che ha conquistato buona parte della Siria e dell'Iraq settentrionale, instaurando un regime di terrore. Vengono anche attivamente sostenuti i Curdi, tra i nemici più accaniti dello Stato Islamico del Levante.
La squadra lombarda dell'Albinoleffe, allenata dal romano Claudio Ranieri, si rende protagonista di uno dei trionfi più sorprendenti nella storia del calcio mondiale grazie alla sua inaspettata vittoria, contro ogni pronostico, nella centoventesima edizione del Campionato Lombardo di Calcio, uno dei più prestigiosi al mondo: nonostante avesse rischiato la retrocessione l'anno precedente, e apparentemente meno competitivo di altri club ben più blasonati, l'Albinoleffe ha incredibilmente la meglio su corazzate del calibro di Torino, Spalato, Inter e Milan, trascinato dai gol degli attaccanti Raffaele Bernardeschi e Stephan El Shaarawy, e grazie alle parate del portiere sardo Salvatore Sirigu. I giornali di tutto il mondo celebrano l'Albinoleffe (il comune di Albino, nel Cantone di Bergamo, ha appena 17.800 abitanti) e dovunque si parla della Cenerentola che si è fatta Regina del calcio lombardo.
Il 4 giugno con il Motu Proprio "Come una madre amorevole" Papa Francesco eleva l'Arcidiocesi brasiliana di Città di Castello, da lui stesso retta fino al 2005, a Patriarcato. Primo Patriarca, dopo le dimissioni per raggiunti limiti di età dell'eroico Cardinale Giuseppe Puglisi, è Angelo de Donatis.
Il 21 giugno il popolare Giuseppe Sala è eletto Presidente del Cantone di Milano.
Il 23 giugno con un referendum ("Brexit") il Regno d'Inghilterra decide di abbandonare la CED e di ritornare alla politica dello "Splendido Isolamento". "Uscire dalla CED? E quando mai ne ha fatto parte?" è il caustico commento di Shinzo Abe.
Diciassettesima edizione del Campionato Europeo di Calcio, in Inghilterra, vinto dalla Francia che batte 1-0 in finale l'Aragona.
Il 5 luglio, dopo esattamente cinque anni di viaggio, la sonda Izanami, frutto di una collaborazione tra Repubblica Federale Cinese e Repubblica Giapponese, si immette con successo in un'orbita polare attorno a Giove, iniziandone l'esplorazione ravvicinata.
Il 15 luglio un golpe militare appoggiato dalla CED depone l'uomo forte turco Recep Tayyip Erdogan, che con l'appoggio del Giappone ha tentato di proclamarsi Sultano e di trasformare la Turchia in uno stato islamico teocratico. Erdogan fugge in Arabia Saudita e lo stato laico turco è ripristinato.
I giochi olimpici si tengono a Città del Messico. La Nazionale Lombarda di Pallavolo vince la medaglia d'oro per la terza volta nella sua storia. Alex Zanardi si ripete e vince altre tre medaglie d'oro paralimpiche, venendo decorato dal governo di Mantova con l'onorificenza di Cavaliere di Gran Croce al merito della Confederazione Lombarda.
Il 14 settembre le Isole Fær Øer ottengono l'indipendenza dalla Norvegia e aderiscono alla CED e all'UE. Quest'ultima sale a 30 stati membri.
Con un referendum le Samoa Orientali rifiutano di nuovo la proposta dell'indipendenza.
Il magnate Donald Trump sconfigge il Vicepresidente di Hillary Diane Rodham, Joe Biden, e diventa il 46° Presidente USA. Sua moglie Carla Bruni Tedeschi è la prima First Lady nata nella Confederazione Lombarda. Esponente dell'estrema destra razzista e xenofoba, Trump ritira gli Stati Uniti da tutte le principali organizzazioni internazionali, incluso il Protocollo di Torino, abbandona l'alleanza con UE e Federazione Eurasiatica e firma invece un trattato di alleanza con Giappone, Cina e India, nazioni che sono sospettate di aver favorito la vittoria di Trump con una campagna di disinformazione online. « L'uomo sbagliato nel posto sbagliato al momento sbagliato », afferma di lui Pier Luigi Bersani.

2017
Il 19 febbraio Lenin Moreno Garcés, Vicepresidente di Rafael Correa Delgado, vince le elezioni e gli succede in qualità di Presidente dell'Ecuador, continuandone la politica filogiapponese.
Il 2 marzo muore a 91 anni il bolognese Giorgio Rosa, fondatore e a più riprese Presidente della Repubblica Esperantista dell'Isola delle Rose.
Il 19 marzo il socialista Frank Walter Steinmeier è eletto Presidente del Kleinvenedig; è tuttora in carica.
Il 25 marzo Papa Francesco è in visita pastorale nella Confederazione Lombarda.
Il 14 maggio François Hollande, divenuto impopolare perchè accusato di non saper prendere decisioni importanti come Amleto, non si ricandida alle elezioni che vengono vinte dal nuovo, giovane leader di "En Marche!", Emmanuel Macron.
Il 24 maggio il Cardinale Gualtiero Bassetti, Patriarca di Aquileia, è eletto Presidente della Confederazione Episcopale Lombarda (CEL).
Il Presidente Trump attacca duramente Papa Francesco dandogli del "comunista travestito". In tutti gli stati USA si susseguono scontri tra militanti di estrema destra sostenitori di Trump e cattolici, in particolare appartenenti alle minoranze latinoamericane e ed asiatiche. Il Papa ignora le accuse di Trump e invita tutti a smetterla con la violenza.
Scaduti i due mandati di Aleksej Naval'nyj, che non si ricandida rispettando la Costituzione, la sua giovane delfina Svjatlana Tichanovskaja è la prima donna eletta Presidente della Federazione Eurasiati
ca. É tuttora in carica.
Viene approvato da UE, Federazione Eurasiatica, Canada e Brasile il Programma Constellation, che dovrà portare una missione umana su Marte in concorrenza con russi, cinesi e statunitensi.
Centoventunesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la trentesima volta dal Torino, che così si cuce sulle maglie la terza stella (a lato, il suo stemma con le tre stelle).
Invece la favola dell'Albinoleffe termina ai quarti di finale di Champions League: dopo aver vinto il suo girone ed eliminato il Siviglia agli ottavi, viene sconfitto ed estromesso dall'Atlético Madrid. Claudio Ranieri è esonerato e la squadra termina il campionato al 12° posto, ma le imprese da favola dei ragazzi di Albino resteranno nella leggenda del calcio.
Ottava edizione della Confederations Cup, vinta per la prima volta dalla Francia battendo 1-0 in finale il Cile. La prossima edizione dovrebbe giocarsi nel 2021.
Il 16 giugno, giorno del suo ottantesimo compleanno, lo Zar di Bulgaria Simeone II di Savoia si associa al trono il figlio primogenito Boris IV, cui trasferisce la maggior parte delle sue prerogative imperiali, anche se formalmente non abdica, dopo aver fatto tanti sforzi per riguadagnare il trono paterno. La coppia reale è tuttora in sella.
Il 20 giugno Don Primo Mazzolari è solennemente canonizzato da Papa Francesco, che lo proclama Patrono di Timor Est.
Il 10 luglio il Torino annuncia l'ingaggio dell'asso argentino Lionel Messi, uno dei più forti calciatori di tutti i tempi, che lascia il Barcellona per accettare un contratto principesco.
Il 26 luglio muore a 90 anni nella natia Spalato lo scrittore e giornalista dalmata Enzo Bettiza.
Il 5 agosto muore anche il Patriarca Emerito di Milano Dionigi Tettamanzi, 83 anni.
Il 6 settembre si spegne a 81 anni Luciano Pavarotti, detto "La Voce del Secolo", dopo una carriera straordinaria ed irripetibile (negli ultimi anni ha cantato anche parti da baritono).
Il 18 settembre con un referendum il Portogallo tenta di staccarsi dal Regno di Iberia, tornando indipendente dopo quasi cinque secoli e mezzo, ma il 55,3% degli elettori vota per mantenere l'unione con Castiglia e Léon.
Il 1° ottobre Donald Trump ritira gli USA dal Trattato Spaziale e dichiara la sovranità americana su tutti i territori extraterrestri esplorati da astronauti, sonde o rover statunitensi, nonostante le proteste dei Democratici.
Il 4 ottobre, festa di San Francesco, si apre il Concilio Ecumenico Vaticano III, indetto da Papa Francesco per adeguare la Chiesa agli anni Duemila.
Il 16 ottobre la giornalista maltese Dafne Caruana Galizia, indipendente, è eletta Sindaco di La Valletta.
Il 18 ottobre l'astronomo bresciano Marco Micheli, che lavora presso l'osservatorio di Haleakalā, nel Regno delle Hawaii, scopre 1I/'Oumuamua (in lingua hawaiana "messaggero che viene dal passato"), il primo corpo celeste interstellare mai osservato nel Sistema Solare. Alcuni astronomi avanzano l'ipotesi che possa trattarsi addirittura di un manufatto alieno, ma Micheli ritiene che si tratti solo di una cometa di forma bizzarra.
Paolo Borsellino è rieletto Presidente della Repubblica Italiana per un altro settennato; è tuttora in carica. Le elezioni politiche nella Repubblica Italiana vedono la netta sconfitta di Matteo Renzi, le cui politiche si sono rivelate fortemente impopolari, ed una forte avanzata dell'estrema destra rappresentata da Alleanza Nazionale di Giorgia Meloni, ma il socialista Paolo Gentiloni riesce a confinarla all'opposizione ricevendo l'incarico di formare un governo di grande coalizione tra socialisti, democratici di sinistra e il Movimento Cinque Stelle di Adriano Celentano; anche Gentiloni è tuttora in carica.
Si tengono le prime elezioni per il Parlamento dell'Unione Africana, con sede a Ulundi, capitale del KwaZulu. Primo Presidente del Consiglio dei Ministri dell'Unione Africana è eletta l'etiope Sahle-Uork Zeudé.
Inizia la costruzione del primo albergo orbitante destinato a turisti spaziali, che si pensa sarà pronto nel 2022.
Lo scrittore giapponese Haruki Murakami vince il Premio Nobel per la Letteratura.

2018
Scaduti i due mandati della pakistana Benazir Bhutto, il 1° gennaio il Ministro degli Affari Esteri della Confederazione Lombarda Emma Bonino entra in carica come nuovo Segretario Generale dell'ONU.
Il 30 gennaio Elisabetta II d'Inghilterra festeggia i 70 anni di regno, uno dei più lunghi della storia.
L'8 aprile il leader ultranazionalista ungherese Viktor Orbán, appoggiato e finanziato da Tokyo ed al potere da dieci anni, viene sconfitto dal giovane leader socialista Gergely Karácsony. Incriminato con l'accusa di discriminazioni contro gli immigrati e le minoranze, è costretto ad abbandonare la politica.
Il 5 maggio il Re di Borgogna Guglielmo III, anziano e malato, decide di abdicare a favore del figlio Paolo II di Lorena-Glücksburg, nato il 20 maggio 1967, tuttora sul trono.
Il 24 maggio viene celebrato sulla Stazione Spaziale Internazionale il primo matrimonio in orbita tra due turisti spaziali giapponesi.
Centoventiduesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la trentunesima volta dal Torino.
Ventottesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio, organizzata dalla Federazione Eurasiatica. La Repubblica Italiana non si qualifica per la fase finale, eliminata dalla Svezia, mentre la Confederazione Lombarda non riesce a ripetere l'impresa di quattro anni prima, venendo eliminata ai quarti dalla Francia, che poi vince il titolo battendo in finale la Croazia per 4-2. La prossima edizione sarà disputata nel 2022 in Australia.
Il 14 agosto crolla rovinosamente il ponte autostradale sul torrente Polcevera, nel territorio del Comune di Genova, progettato dal grande ingegnere Riccardo Morandi e inaugurato nel 1967; miracolosamente, non si registra alcuna vittima. Il ponte sarà ricostruito a tempo di record su progetto di Renzo Piano e inaugurato il 3 agosto 2020.
Il 2 settembre un pauroso incendio distrugge il Museo Nazionale del Brasile a Città di Castello.
Il 1° ottobre viene istituito il Parco Nazionale delle Alpi Orobie. La Confederazione Lombarda è uno dei paesi al mondo con la maggior percentuale di superficie coperta da aree naturali protette.
Il 21 ottobre si tiene un referendum per approvare la creazione di un 51° Cantone della Confederazione, il Canton Ossola, scorporando i comuni della sezione più settentrionale del Cantone di Novara. Il quorum necessario però non viene raggiunto, e la proposta è respinta.
Il Presidente brasiliano Roberto Calderoli è accusato di cattiva gestione del potere e il 28 ottobre perde le elezioni a favore del Partito dei Lavoratori, che torna al governo. La giornalista Barbara Spinelli è la prima donna brasiliana a diventare Primo Ministro; è tuttora in carica.
Il 1° novembre dal cosmodromo di Kourou viene lanciata la sonda dell'ESA Comet Interceptor, destinata ad essere "parcheggiata" nel cosiddetto punto lagrangiano L2, a un milione e mezzo di km dalla Terra, e ad attendere una cometa promettente o un corpo celeste di origine extrasolare, in modo da poterlo raggiungere e studiare in breve tempo.
Il 4 novembre, in seguito a un referendum, la Nuova Caledonia diventa indipendente dalla Scozia e prende il nome di Repubblica Kanaky.
Il 17 novembre nella Confederazione Lombarda il cosiddetto "Movimento dei Giubbotti Gialli": inizia una serie di proteste contro il governo di Pier Luigi Bersani, sotto accusa per l’aumento dei prezzi del carburante e l'elevato costo della vita.
L'11 dicembre un terrorista di Al Qaeda spara alla folla a Strasburgo, in Borgogna, uccidendo 5 persone e ferendone 12, per darsi poi alla fuga. Verrà rintracciato due giorni dopo e ucciso in uno scontro a fuoco con la polizia.
Si tengono le prime elezioni per il Parlamento dell'Unione Sudamericana, che ha sede a Cochabamba, nella Repubblica di Sucre (HL Bolivia). Primo Presidente dell'Unione Sudamericana è eletta la cilena Michelle Bachelet Jeria.
Shinzo Abe è riconfermato per la terza volta alla Presidenza del Giappone.
La Confederazione Lombarda raggiunge l'ambito traguardo del 25 % di veicoli elettrici o ibridi circolanti sul suo territorio, mentre nelle città lombarde si vedono sfrecciare veloci sempre più monopattini e biciclette elettriche.
Pier Luigi Bersani propone l'adesione dell'arcipelago di Capo Verde all'Unione Europea come ponte tra l'Europa e il Brasile, e quindi tra l'Unione Europea e l'Unione Sudamericana. La proposta è tuttora in discussione.

Logo del ticket presidenziale Democratico nelle elezioni del 3 novembre 2020

Logo del ticket presidenziale Democratico nelle elezioni del 3 novembre 2020

2019
Il 1° gennaio l'Islanda firma il Trattato di Maastricht e aderisce alla UE, che sale così a 31 stati membri. Lo stesso giorno anche la Turchia firma il Trattato di Schengen e inizia il cammino verso la piena adesione all'UE, prevista per il 2025.
Dal canto suo Svjatlana Tichanovskaja annuncia l'insediamento di una commissione di esperti per studiare una futura, possibile integrazione della Federazione Eurasiatica nell'Unione Europea.
Sempre il 1° gennaio l'anziano Re di Aragona Vittorio VI Emanuele abdica a favore del figlio Umberto II di Savoia, nato il 22 giugno 1972 e tuttora sul trono.
Infine, il 1° gennaio la sonda ESA "Ultima Thule" sorvola e fotografa Ukko, remoto corpo celeste ghiacciato posto ad oltre 6,4 miliardi di km dal Sole, il cui nome è quello del dio del cielo della mitologia finlandese: si tratta del flyby più lontano dalla Terra mai realizzato nella storia delle esplorazioni spaziali.
Il 21 gennaio muore il Re dei Francesi Enrico VI, gli succede il figlio Giovanni IV di Borbone-Orléans-Guisa, tuttora sul trono.
Sempre il 21 gennaio Kamala Devi Harris, Senatrice della California, figlia di un'indiana e di un giamaicano, annuncia la sua candidatura per le primarie democratiche in vista delle elezioni presidenziali degli Stati Uniti del 2020, e subito riceve molti consensi ma anche volgari attacchi sessisti da parte di Donald Trump e dei suoi sostenitori.
La milanese Federica Brignone è la prima lombarda nella storia a vincere la Coppa del Mondo di Sci Alpino.
Il 23 marzo, dopo aspri combattimenti a terra condotti con l'aiuto dei Curdi e dopo violenti bombardamenti dal cielo, cade Mossul, la capitale dell'autoproclamato Stato Islamico del Levante, e Al Qaeda torna nella clandestinità. La Siria però resta in preda al caos e anche l'Iraq non ha pace, in preda alle lotte tra sciiti e sunniti. Come premio per la loro lotta al califfato i Curdi proclamano l'indipendenza: nasce la Repubblica Democratica del Kurdistan.
Il 4 aprile si spegne a 90 anni l'ex Presidente USA e due volte Premio Nobel per la Pace Martin Luther King. Al suo funerale sono presenti quasi tutti i capi di stato del mondo o i loro rappresentanti, incluso il Segretario di Stato Vaticano Cardinale Pietro Parolin. Manca invece il presidente suprematista bianco Donald Trump.
Il 15 aprile in un disgraziato incidente va a fuoco la storica Cattedrale di San Salvatore a Bruges, dove per secoli sono stati incoronati i Re di Borgogna. La ricostruzione richiederà anni.
Il 26 maggio le Elezioni Europee conoscono una forte avanzata dei movimenti sovranisti, finanziati dal Giappone, ma il Partito Popolare Europeo e il Partito Socialista Europeo si accordano per eleggere Presidente la socialista svedese Anna Maria Lindh e Presidente del Parlamento Europeo il popolare lombardo Dario Franceschini. Viene così formato un governo europeo di grande coalizione cui partecipano popolari, socialdemocratici e liberali; all'italiano Roberto Gualtieri è affidato il prestigioso incarico di Ministro degli Affari Economici.
Centoventitreesima edizione del Campionato di Calcio Lombardo, vinta per la trentaduesima volta dal Torino.
Il 9 giugno allo Stadio Olimpico di Milano la Nazionale della Confederazione Lombarda batte 1-0 la Nazionale dell'Aragona con un gol di Giorgio Luigi Frello (oriundo brasiliano detto popolarmente "Giorgino") e si aggiudica la prima edizione della nuova UEFA Nations League. Al terzo posto si piazza la Borgogna.
Xi Jinping è rieletto alla Presidenza della Repubblica Federale Cinese; è tuttora in carica.
Papa Francesco presiede la Giornata Mondiale della Gioventù nella Repubblica Federale del Congo.
Greta Thunberg, la sedicenne attivista svedese contro la minaccia dei cambiamenti climatici, è ricevuta a Mantova con gli onori di un capo di stato. Greta parla davanti alle Camere e mette in guardia sul rischio che il riscaldamento del clima dovuto alla sconsiderata attività umana provochi lo scioglimento dei ghiacci polari, l'innalzarsi del livello del mare e il sommergimento della città di Venezia, nonostante il successo del MOSE. La Thunberg è contestata in piazza dai seguaci di Matteo Salvini, noto complottista e negazionista dei cambiamenti climatici, e si arriva quasi allo scontro fisico con gli studenti sostenitori della svedese con le trecce. In seguito Greta si sposta in Italia e viene anche ricevuta da Papa Francesco, il pontefice ambientalista. Trump, altro negazionista dei cambiamenti climatici, schernisce la giovane svedese dandole della "malata", al che ella risponde dandogli del "deficiente".
Il 20 settembre la sonda "Ad Astra", frutto di una collaborazione tra ESA e NASA, è il primo manufatto umano a porsi in orbita intorno al pianeta Nettuno. Il successivo 31 dicembre essa rilascia il piccolo rover Teti che arriva con successo sulla superficie del suo enigmatico satellite Tritone e ne inizia l'esplorazione. « Noi però non rivendicheremo il pianeta Nettuno come nostra proprietà », ironizza il direttore dell'ESA Johann-Dietrich Wörner.
Il multimiliardario americano Jeff Bezos, fondatore di Amazon, diventa il primo turista lunare della storia.
Il 4 ottobre si chiude solennemente il Concilio Ecumenico Vaticano III con la promulgazione della Costituzione finale "Amoris Laetitia". Viene istituito il Diaconato Femminile, e di conseguenza il Cardinalato è aperto alle donne. Inoltre vengono concessi i sacramenti ai divorziati risposati ed è inaugurata una Pastorale per i cattolici LGBT. Il Cardinale conservatore Raymond Leo Burke, che non è d'accordo con le decisioni del Concilio, dà vita ad uno scisma proclamando la Chiesa Cattolica Patriottica Americana, ultraconservatrice e protetta da Donald Trump. Anche Matteo Salvini, che si fa vedere sempre con rosari e crocifissi in mano e si proclama "difensore dei valori cristiani", proclama di aderire a tale Chiesa, ma viene messo alla berlina da imitatori e vignettisti satirici, da lui bollati come "bolscevichi".
L'indiana Madre Mary Prema Pierick, Superiora delle Suore Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta, è la prima donna ad essere elevata al Cardinalato nella storia della Chiesa Cattolica Romana.
Il 27 ottobre il sedicente Califfo Abu Bakr al-Baghdadi viene ucciso in battaglia (secondo le truppe giapponesi in Iraq si sarebbe fatto saltare per aria per non essere catturato vivo). Pare che egli avesse progettato addirittura di assassinare Shinzo Abe e Papa Francesco. Alla guida di Al Qaeda e dello Stato Islamico del Levante gli succede un altro terrorista iracheno, Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi, che si proclama a sua volta Califfo, anche se nessuno che non sia un terrorista riconosce tale titolo.
Il 16 novembre la Confederazione Lombarda è il primo stato al mondo a legalizzare l'uso terapeutico della psilocibina, il principio psicoattivo dei funghi allucinogeni, dopo che una sperimentazione clinica dell'Università di Pavia si è aggiunta al crescente numero di studi che dimostrano l’utilità di questo potente agente psichedelico nella cura della salute mentale.
Il 20 dicembre Donald Trump istituisce la United States Space Force, nonostante la condanna di ONU, CED e FEA (a fianco il logo delle forze armate spaziali statunitensi).

2020
L'11 gennaio si spegne a 78 anni la grande attrice milanese di origini istriane Mariangela Melato. In seguito si scoprirà che è stata una delle prime vittime illustri del SARS-CoV-2, il quale circolava già nella Confederazione fin dal novembre precedente.
La Confederazione Lombarda viene duramente colpita dalla pandemia di SARS-CoV-2 proveniente dalla Cina. Il 17 febbraio un cittadino di Castiglione d'Adda (nel Cantone di Lodi) che non è mai stato in Cina si presenta all'ospedale di Codogno con sintomi di polmonite, ed è riconosciuto positivo al Coronavirus; ma in realtà è stato accertato che il Covid-19 circolava già nella Confederazione nel novembre 2019, e molti decessi attribuiti a normale polmonite probabilmente erano già da ascrivere al Coronavirus. Il governo federale ordina prima l'isolamento delle "zone rosse" rappresentate dai primi focolai (Codogno, Casalpusterlengo, Vo' Euganeo, Nembro) e poi il "lockdown" generale dal 9 marzo al 3 maggio: alla popolazione è chiesto di rimanere in casa, di uscire solo per stretta necessità e portando mascherine e guanti, le Messe sono trasmesse in TV e per la prima volta le lezioni si svolgono online, tramite Internet grazie alla Banda Larga che ha da poco raggiunto quasi ogni angolo della Confederazione. Tuttavia il Sistema Sanitario Lombardo è in grado di reggere l'ondata di ricoveri perchè già ai primi di marzo il Professor Andrea Crisanti, dell'Ospedale di Padova, scopre l'incredibile contagiosità degli asintomatici, scoperta premiata con la pubblicazione di un articolo nientemeno che su "Nature". Crisanti viene consultato costantemente in merito all'epidemia dal Governo Confederale, che sceglie di adottare in massa il "Protocollo Crisantiano delle Tre T": "Trovare, Trattare, Tracciare".
Invece nella Repubblica Italiana la situazione diventa critica, a causa delle sconsiderate politiche di tagli alla sanità negli anni precedenti, con le terapie intensive strapiene e il personale sanitario che non ce la fa più; fanno il giro del mondo le foto di infermieri addormentatisi stremati al termine dei massacranti turni di lavoro. Solo a partire da maggio la situazione a poco poco migliora. Dal 15 giugno inizia la convivenza con il Covid-19, in attesa che nei laboratori lombardi, dove si lavora giorno e notte, venga sintetizzato un vaccino. L'impiego massiccio del Protocollo delle Tre T, accoppiato ad una sospensione temporanea del Trattato di Schengen, fa sì che ad agosto il numero dei contagi nella Confederazione arrivi a zero. Invece il governo italiano e la maggioranza della popolazione della Penisola sottovalutano la pericolosità del virus, tendono a non rispettare le prescrizioni dei virologi che insistono sull'uso delle mascherine, sul distanziamento sociale e sull'igiene delle mani; anzi, alcuni gruppi di estrema destra manifestano sostenendo che il virus è solo un'invenzione dei "poteri forti", arrivando ad aggredire infermieri e guidatori di ambulanze. E così, in autunno il numero di casi accertati e di morti torna a salire, richiedendo di nuovo l'adozione di severe misure per limitare il contagio, fino ad arrivare a un nuovo lockdown totale che danneggia gravemente l'economia italiana (come di moltissimi altri paesi del mondo). Anche nella Confederazione Lombarda si registra inevitabilmente una seconda ondata, ma con numeri ben più contenuti. Il campionato di calcio 2019-20 della Confederazione Lombarda viene annullato e il titolo non è assegnato, a differenza del campionato di calcio italiano e della Champions League europea. La diciottesima edizione del Campionato Europeo di Calcio, che si doveva giocare in Turchia, è rimandata al 2021, così come le Olimpiadi di Tokyo, ma c'è chi paventa il loro annullamento definitivo.
L'8 aprile Kamala Devi Harris sconfigge Pete Buttigieg nelle Elezioni Primarie del Partito Democratico ed ottiene la nomination per la Casa Bianca, anche se tutti gli analisti ritengono sicura la rielezione di Donald Trump.
Le elezioni legislative della Confederazione Lombarda, inizialmente previste in maggio, sono rimandate al 20 settembre a causa della pandemia, e nonostante i successi del governo Bersani nel contenere la pandemia sono vinte dal Partito Popolare Lombardo; nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri della Confederazione è l'istriana Beatrice Lorenzin, seconda donna a ricoprire questa carica e prima a provenire dall'Istria. Il governo precedente infatti, già in crisi di popolarità, ha subito un'emorragia di consensi in seguito alle misure draconiane prese per contenere l'emergenza Coronavirus, che comunque vengono confermate dalla Lorenzin. Quest'ultima rifiuta la proposta di alleanza con l'Estrema Destra negazionista di Salvini: « La Confederazione Lombarda non è e non sarà mai xenofoba e isolazionista! »
Il 19 giugno l'asso paralimpico Alex Zanardi (un campione sia nello sport che nella vita) diventa Assessore allo Sport nella giunta comunale della natia Bologna.
Il 4 luglio il grande comico e scrittore astigiano Giorgio Faletti resta vittima del SARS-CoV-2, spegnendosi a 68 anni dopo una carriera ricca di successi.
Il 23 luglio Cina e Giappone lanciano verso Marte il nuovo rover Tianwen, il cui arrivo sul Pianeta Rosso avverrà nel febbraio 2021 nella regione di Utopia Planitia, con l'intenzione di rivendicarla e spartirsela.
Il 12 settembre la popolazione delle Isole Shetland, antico possedimento vichingo annesso dagli scozzesi nel 1471, chiede al Primo Ministro Nicola Sturgeon l'indizione di un referendum per decidere l'indipendenza dalla Scozia dell'arcipelago, le cui acque sono ricche di petrolio. Il referendum si dovrebbe tenere alla fine della pandemia da SARS-CoV-2.
Il 16 settembre Shinzo Abe è costretto a dimettersi dalla Presidenza del Giappone per motivi di salute, in base alla Costituzione gli succede il Vicepresidente (e Ministro dell'Interno) Yoshihide Suga, che ne prosegue la linea politica.
Il 27 settembre scoppiano conflitti etnici tra le repubbliche federali di Armenia e Azerbaigian per il controllo della regione dell'Artsakh, a maggioranza armena ma inglobata nel territorio azero; gli armeni sono armati e sostenuti dal Giappone. La Presidente Tichanovskaja impone l'immediato cessate il fuoco, minacciando di tagliare gli aiuti federali alle due repubbliche, e Papa Francesco si offre come mediatore per arrivare a una pace definitiva tra i due popoli.
Straordinario tempismo: il 3 ottobre Papa Francesco promulga l'Enciclica "Fratelli Tutti" incentrata sul tema della fratellanza universale di tutti gli uomini, ma che parla anche degli effetti globali della pandemia e degli scontri etnici nelle regioni più "calde" del globo.
Il 6 ottobre il grande scienziato britannico Stephen Hawking, 78 anni, vince finalmente il Premio Nobel per la Fisica per le sue ricerche sui buchi neri. Invece il 9 ottobre il Premio Nobel per la Pace è assegnato all'Organizzazione Mondiale della Sanità, per aver gestito brillantemente l'emergenza causata dalla pandemia: un sonoro schiaffo a Donald Trump, che ha accusato l'organizzazione di incapacità.
Il 10 ottobre viene beatificato il milanese Carlo Acutis, morto di leucemia a soli 15 anni il 12 ottobre 2006; Papa Francesco lo proclama Patrono della Rete Internet.
Il 28 ottobre, il giorno prima di compiere 70 anni, il noto cantante calabrese Rino Gaetano è una delle vittime più illustri della seconda ondata di SARS-CoV-2.
Il 29 ottobre Nizza si tinge ancora di sangue a causa del terrorismo islamico: un certo Brahim Aoussaoui, integralista tunisino sbarcato a Lampedusa come clandestino, uccide tre persone nella Basilica di Nostra Signora dell'Assunzione. Il 2 novembre è la volta di Barcellona, capitale dell'Aragona, dove un commando dell'Isis uccide 4 persone e ne ferisce 22 nei pressi della Sinagoga Maggiore, una delle più antiche d'Europa. La polizia aragonese abbatte il terrorista Kujtim Fejzulai, un ventenne nato a Barcellona da genitori macedoni e già noto all'antiterrorismo europeo. Questi brutali atti di violenza suscitano le reazioni sdegnate di Papa Francesco e dei principali leader ebrei ed islamici mondiali.
Il 3 novembre a sorpresa la Democratica californiana Kamala Devi Harris sconfigge nettamente Donald Trump, accusato di incapacità nella gestione della pandemia (che anzi ha cercato di minimizzare, causando molte vittime che si potevano salvare) e di aver istigato i poliziotti che hanno ucciso a sangue freddo uomini di colore. La Harris, grande sostenitrice dei diritti LGBT e delle minoranze, diventa così la 47° Presidente USA, nonché la prima di colore e donna; suo Vicepresidente è l'anziano ma battagliero Bernie Sanders. Trump non riconosce il risultato elettorale, sostiene (senza prove) che le elezioni sono state palesemente truccate, arriva a dichiarare "illegittima" l'elezione della sua avversaria, fa fuoco e fiamme, si lascia andare ad esternazioni misogine, annuncia ricorsi su ricorsi, ma essi vengono tutti inesorabilmente bocciati. Le "elezioni truccate del 2020" diventeranno comunque uno dei miti più duri a morire dell'Estrema Destra di tutto il mondo (a partire da Matteo Salvini).
Il 25 novembre a causa del Sars-CoV-2 muore a ben 101 anni l'icona storica del calcio lombardo Valentino Mazzola, considerato tra i più forti calciatori di tutti i tempi. Il governo della Confederazione proclama tre giorni di lutto nazionale.
Nonostante Trump si rifiuti caparbiamente di riconoscere la sconfitta, sostenuto dalle proteste e talora dalle violenze dell'estrema destra americana, il 14 dicembre i Grandi Elettori certificano la vittoria elettorale di Kamala Harris. La Presidente Eletta invita tutti ad indossare le mascherine e ad abbassare la tensione degli scontri politici e razziali che negli ultimi quattro anni hanno sconvolto gli Stati Uniti d'America, ed è tra o primi a farsi vaccinare contro il SARS-CoV-2 per dare il buon esempio ai suoi concittadini.
Il 17 dicembre un terremoto di magnitudo 3.9 viene chiaramente avvertito nel Cantone di Milano, senza provocare feriti né danni alle infrastrutture, ma solo un certo spavento.
Il 27 dicembre è il cosiddetto V-Day ("Giorno del Vaccino"): in tutta l'Unione Europea inizia ufficialmente la campagna di vaccinazioni su larga scala contro il Sars-CoV-2. Molti paesi tra cui l'Italia usano il vaccino sintetizzato e testato nella Confederazione Lombarda, presso i laboratori dell'Istituto "Lazzaro Spallanzani" all'Università di Pavia.
Il 29 dicembre si spegne a 98 anni all'Ospedale Niguarda di Milano il grandissimo stilista friulano Pietro Costante Cardin, noto in Francia con il nome di "Pierre Cardin".

2021
Il 1° gennaio Serbia ed Israele firmano il Trattato di Maastricht e aderiscono alla UE, che sale così a 33 stati membri. Gli unici paesi europei a non aderirvi ora sono i microstati di Andorra, Ginevra, San Marino e Città del Vaticano (che però hanno stretto accordi commerciali e monetari con l'UE) e il Regno d'Inghilterra.
Sempre il 1° gennaio si spegne a 89 anni l'ingegnere ligure Ernesto Gismondi, nativo di Sanremo, mastro del design e fondatore di Artemide, tra i principali operatori mondiali nel settore dell'illuminazione.
Il 6 gennaio la Camera e il Senato USA si riuniscono a Capitol Hill per ratificare l'elezione di Kamala Harris, ma da un palco improvvisato l'ex Presidente Trump arringa i suoi sostenitori di estrema destra, per lo più bigotti e razzisti, ma alcuni armati fino ai denti, chiedendo loro di impedire l'elezione di una "negra" che è presidente "illegittima", insistendo sui brogli elettorali di cui nessuno ha le prove. I facinorosi riuniti per ascoltare il suo comizio lo prendono in parola e danno l'assalto al Campidoglio. I poliziotti di guardia sono troppo pochi per bloccarli, e Trump ha dato ordine alla Guardia Nazionale di intervenire, così le orde trumpiane, con bandiere sudiste e simboli del Ku Klux Klan, fanno irruzione nel tempio della democrazia americana, mentre Senatori e Deputati sono evacuati dal servizio di sicurezza. Kamala Harris chiede ufficialmente al Presidente di dare ordine ai suoi di ritirarsi, ma egli non se ne dà per inteso e anzi li aizza a proseguire l'occupazione, tra le proteste del mondo intero (solo il Giappone tace imbarazzato). La CED minaccia addirittura l'intervento militare se il golpe dei trumpiani non avrà fine. Per qualche tempo il disordine regna sovrano, e Ashli Babbit, una veterana dell'aeronautica nonché esponente dell'estrema destra e grande fan delle teorie complottiste tanto care a Donald, sale sullo scranno più alto e proclama Trump Presidente a vita. A questo punto però il Vicepresidente Mike Pence prende l'iniziativa e chiama la Guardia Nazionale, che fa irruzione a Capitol Hill. Scoppia una vera e propria battaglia, 40 persone sono uccise (tra cui Ashli Babbit) e 135 restano ferite da ambo le parti. Alla fine il Campidoglio è sgomberato dagli occupanti, più di mille dei quali vengono arrestati. Senato e Camera tornano a riunirsi e proclamano Kamala Harris Presidente e Bernie Sanders Vicepresidente degli Stati Uniti d'America. Subito dopo Mike Pence invoca il XXV emendamento alla Costituzione USA, dichiara Donald Trump incapace di intendere e di volere e lo rimuove dal suo incarico, assumendo pro tempore le prerogative presidenziali per i 14 giorni che mancano al giuramento della Harris. La Corte Suprema accusa Trump di Alto Tradimento per aver attentato alla democrazia americana mettendo in atto un vero e proprio colpo di stato, e viene spiccato un mandato di cattura contro di lui, ma l'ex Presidente si salva fuggendo sul suo jet privato prima a Honolulu e di qui a Tokyo. « La nostra democrazia è stata più forte dei tentativi di trasformarla nell'autocrazia di un solo uomo forte », commenta in diretta TV la Harris.
Il 14 gennaio l'uomo forte dell'Uganda, Yoweri Museveni,
76 anni, fortemente sostenuto dal Giappone e al potere da ben 35 anni, perde le elezioni presidenziali contro il giovane e popolarissimo cantante Bobi Wine, 38 anni, che ha mobilitato molti giovani prima disinteressati alla politica. Museveni resiste, come Trump dichiara che le elezioni sono state truccate e pretende di giurare di nuovo come Presidente, ma la sollevazione popolare lo costringe alla fuga a Zanzibar, e Bobi Wine può assumere il suo incarico, salutato con soddisfazione dalla CED, dalla Tichanovskaja e da Kamala Harris.
Il 20 gennaio Kamala Harris finalmente giura in qualità di 47° Presidente degli Stati Uniti d'America. Subito ella abbandona le sconsiderate scelte del predecessore: afferma che le sue priorità saranno la lotta al SARS-CoV-2 e alle discriminazioni razziali, riporta gli Stati Uniti d'America nel Blocco Atlantico e firma il Protocollo di Torino sulla riduzione dei gas serra (è una grande sostenitrice di Greta Thunberg) e il Trattato Spaziale, rinunciando ad ogni rivendicazione territoriale extraterrestre. Si comincia finalmente a vedere un po' di luce in fondo al tunnel.

William Riker

Qui sopra: i 50 Cantoni della Confederazione Lombarda. Legenda: 1 – Canton Vallese; 2 – Repubblica di Val d'Aosta; 3 – Canton Torino; 4 – Canton Cuneo; 5 – Canton Nizzardo; 6 – Canton Vercelli; 7 – Canton Monferrato; 8 – Cantone Alessandria; 9 – Canton Novara; 10 – Serenissima Repubblica di Genova; 11 – Canton Ticino; 12 – Canton Milano; 13 – Canton Como; 14 – Canton Pavia; 15 – Canton Valtellina; 16 – Canton Bergamo; 17 – Canton Brescia; 18 – Canton Trentino; 19 – Canton Verona; 20 – Canton Vicenza; 21 – Canton Belluno; 22 – Canton Treviso; 23 – Canton Euganeo; 24 – Serenissima Repubblica di Venezia (comprende anche Istria e Dalmazia); 25 – Cantone Aquileia; 26 – Canton Carso; 27 – Città Libera di Fiume; 28 – Canton Lodi; 29 – Canton Cremonese; 30 – Canton Polesine; 31 – Canton Piacenza; 32 – Canton Parma; 33 – Canton Reggio; 34 – Canton Modena; 35 – Canton Bologna; 36 – Canton Ferrara; 37 – Canton Ravenna; 38 – Canton Romagna; 39 – Canton Cinque Terre; 40 – Canton Apuano; 41 – Repubblica di Lucca; 42 – Canton Bastia; 43 – Canton Corte; 44 – Canton Ajaccio; 45 – Canton Mantova (sede della capitale federale). Ad essi si aggiungono i Cantoni d'Oltremare: 46 – Serenissima Repubblica di Ragusa/Dubrovnik; 47 – Città Libera di Ceuta; 48 – Repubblica delle Isole Canarie: 49 – Repubblica di Timor Est: 50 – Repubblica delle Isole Samoa Orientali. Fanno parte della Confederazione Lombarda anche l'atollo di Clipperton, le Isole Garibaldi (HL Crozet) e l'Antartide Lombarda, abitate solo temporaneamente e solo da ricercatori e scienziati.

.

 Squadra PT G V N P GF GS DR
 Torino 90 38 28 6 4 70 30 +40
 Spalato 79 38 24 7 7 74 36 +38
 Juventus 69 38 20 9 9 77 46 +31
 Inter 69 38 20 9 9 57 33 +24
 Milan 68 38 19 11 8 55 36 +19
 Nizza 66 38 18 12 8 66 48 +18
 Sion 63 38 16 15 7 52 37 +15
 Atalanta 59 38 17 8 13 56 46 +10
 Lugano 53 38 15 8 15 60 51 +9
 Bologna 44 38 11 11 16 48 56 -8
 Sampdoria 43 38 9 16 13 53 60 -7
 Triestina 43 38 11 10 17 39 53 -14
 SPAL 42 38 11 9 18 44 56 -12
 Parma 41 38 10 11 17 41 61 -20
 Bastia 41 38 10 11 17 36 54 -18
 Brescia 41 38 8 17 13 47 45 +2
 Genoa 38 38 8 14 16 39 57 -18
 Sassuolo 38 38 10 8 20 51 70 -19
 Istria Pola 25 38 5 10 23 29 69 -40
 Verona 20 38 2 14 22 25 75 -50

La classifica finale della Serie A 2018-19 del Campionato Lombardo di Calcio. Torino campione della Confederazione e ammessa alla fase a gironi di Champions League; Juventus e Spalato ammesse alla fase a gironi di Champions League; Inter ammesso al secondo turno preliminare di Champions League; Milan e Nizza ammesse alla fase a gironi della UEFA Europa League (il Nizza anche vincitore della Coppa della Confederazione); Sion ammessa al secondo turno preliminare della UEFA Europa League; Sassuolo, Istria Pola e Verona retrocesse in Serie B 2019/20; Albinoleffe, Cremonese e Spezia promosse in Serie A 2019/20.

.

Il grande Bhrihskwobhloukstroy ha alcune obiezioni da fare:

Ho l’impressione che, col passare del tempo, il campo dell’ucronia sia sempre più egemonizzato da persone che insistono sul modello «Nazione Italiana che si libera in anticipo dall'oppressione dello Straniero e diventa perciò prospera e potente». Dopo decenni di  tentativi di dialogo, a questo punto esito a rispondere, visto che finisco per ripetere la mia versione ucronica, da cui io per primo sono annoiato.

Comunque, dato che l'anno dopo i Dominî Sabaudi sono stati spartiti fra Svizzera e Francia e in questa ucronia i Valois non hanno titoli per rivendicare Milano (ma Napoli sì) e i Re Cattolici non ne hanno su Napoli (ma su Sicilia e Sardegna sì), mi pare inevitabile un'alleanza fra Carlo V. e l'ormai ex-rivale per la Corona Imperiale Francesco I (che addirittura avanza la proposta, onde farsi riconoscere le conquiste sabaude), per cui insieme (e ognuno più potente che nella Storia reale, dato che non deve far guerra all'altro) si spartiscono il Regno Borgesco e l'Imperatore riconquista la Confederazione (senza del resto investirne il figlio, dato che Napoli non è della Spagna, bensì il nipote, come chiesto dal fratello; di conseguenza Siena rimane a Filippo II.). È possibile che la Spagna non intervenga nella Guerra dei Tre Enrichi.

Il Papato non ha la fobia dell'accerchiamento, anche se in realtà è stretto nella morsa franco-ispanoimperiale. Oserei spingermi a pensare che, senza Guerra di Successione Mantovana, Luigi XIII. non entra nella Guerra dei Trent'Anni, che dunque finisce nel 1632 (senza distacco di Svizzera e Paesi Bassi e senza coinvolgimento della Spagna, che conserva il Portogallo). Poiché ha la responsabilità di tutelare Napoli, Luigi XIV. non può permettersi alcuna politica favorevole al rafforzamento della Sublime Porta ai danni dell'Impero.

Lo scontro arriverà, naturalmente, con la Guerra di Successione Spagnola, ma in questo caso il teatro dei combattimenti è un po' più ristretto che nella Storia reale (non c'è diversione su Napoli; in compenso, Siena è immediatamente conquistata dagli Imperiali, che invece non fanno nemmeno un tentativo su Sardegna e Sicilia) e questo determina una conclusione anticipata del conflitto con sconfitta militare di Filippo V. in Spagna (ca. 1708) e il suo ritiro in Sicilia (mentre deve pure lasciare la Sardegna a Massimiliano II. Emanuele di Wittelsbach come compenso per la Baviera), prima che Carlo VI. diventi Imperatore.

In queste condizioni, Carlo VI. vince la Guerra di Successione Polacca, conservando fra l'altro Serbia e Oltenia nonché la Lorena per Francesco Stefano (laonde Firenze viene direttamente incamerata e Parma non vale come compenso); a sua volta, Maria Teresa vince la Guerra di Successione Austriaca, mentre la Guerra dei Sette Anni vedrà il tentativo di Federico II. di conquistare l'Elettorato di Hannover con l'alleanza della Francia (che mira ai Paesi Bassi): il conflitto termina con la Spartizione della Prussia (per cui non avverranno quelle della Polonia, dove dopo Stanislao II. torneranno i Wettin, stavolta in continuità territoriale attraverso il Brandenburgo). Non avrà luogo la Guerra di Successione Bavarese, mentre Giuseppe II. vincerebbe insieme a Caterina II. l'Ottava Guerra Austro-Turca (= Settima Russo-Turca) del 1788-1791, in questo caso a partire dai confini del 1718.

Napoleone è austriaco e le Guerre Rivoluzionarie termineranno con la Prima Coalizione e la progettata parziale Spartizione della Francia, in cui però le parti della Prussia e dei Savoia vanno all'Austria (che, avendo conservato la Lorena, recupera la Franca Contea, data l'Unione Austro-Ispanica), mentre senza Malta né Isole Ionie credo che la Gran Bretagna punterebbe al Regno di Napoli; i Wittelsbach rimarrebbero confinati alla Sardegna, il Palatinato verrebbe requisito dall'Imperatore. La Scandinavia tornerebbe unita (compresa la Finlandia), il Regno Unito riconquisterebbe gli Stati Uniti e non avrebbero luogo le Indipendenze Iberoamericane. Schwarzenberg farebbe in tempo a realizzare la Grande Austria, con la Sassonia-Polonia al posto della Prussia; la Guerra di Crimea sarebbe limitata agli Imperi Ottomano, Britannico e Russo. I Ducati Danesi verrebbero annessi dall'Austria (e l'Elettorato di Assia-Kassel incamerato dall'Imperatore); nel 1878 la Bulgaria di Santo Stefano diventerebbe Protettorato Russo e, come nella Storia reale, la Romania (senza Oltenia) verrebbe elevata a Regno sotto gli Hohenzollern, mentre l'Austria occuperebbe (per annettere nel 1908) la residua Turchia Europea fino ai confini della Grecia.

Senza Attentato di Sarajevo, alla Successione di Francesco Ferdinando (1916) la Grande Austria (Impero d'Austria fino all'Epiro + Sacro Romano Impero nei confini del 1300 + Polonia-Lituania + Colonie Tedesche e Olandesi) in Unione Personale e Reale con l'Unione Iberica (fino a Bordeaux e il cui Impero Coloniale in America si estenderebbe dall'Oregon alla Patagonia) procede alla fondazione dell'Unione Mitteleuropea con la Nuova Unione di Kalmar, la Romania e l'Impero Ottomano (inclusa la Libia), mentre lo Stato Libero del Congo vi si associa nel quadro del Mittelafrika insieme alle Colonie Tedesche e Ispano-Portoghesi (+ Eritrea austriaca). Scusatemi, è la solita solfa...

.

Paolo Maltagliati lo rassicura:

Non scusarti. Anche se l'egemonia secondo me di questo modello è storica, non è recente.

La ripeto anche io la mia solita solfa: tutto, manualisticamente, a scuola è sempre stato diviso in due categorie, nella storia della penisola, ossia in ciò che anticipa o ciò che 'rovina'/impedisce l'unità (secondo i 'sacri' confini del 1920, circa).

Oggi, per quanto cambi il tenore, non più smaccatamente retorico patriottico, non cambia il contenuto.

Quello che cambia oggi è un sempre più intenso senso di indebolimento economico inesorabile e smarrimento di fronte alle istituzioni statali (ai fini di questa discussione parlo di quelle italiane).

Sia a destra (l'accento è sul 'se ci fosse stato così e cosà saremmo potenti rispettati e temuti, non come adesso') Sia a sinistra (se ci fosse stato così e cosà saremmo tutti più ricchi, oltre che saggi, prosperi e ascoltati, non come adesso')

Ciò genera per reazione un maggiore livello di nostalgia per delle supposte 'occasioni mancate' che si oppongono al famigerato 'adesso'.

Lo stesso stato lo fa, più o meno inconsciamente, quando il presidente della Repubblica (in particolare gli ultimi tre)rievoca i 'valori del risorgimento' o i 'valori della resistenza'.

Naturalmente il 'nemico' (perché in tutte le fiabe ci deve essere un cattivo grosso e pauroso che alla fine catarticamente si sconfigge) di solito è germanofono, più raramente francofono (spesso vi sono entrambi ma il primo ha sempre un peso maggiore) . Per forza di cose: come più volte detto il progetto di renovatio imperii (qualsiasi dinastia sia) è antitetico rispetto a quello risorgimentale.

L'unica eccezione, ma rapidamente spiegabile dando una letta a quello che di dice su di lui a livello manualistico/divulgativo, è Federico II, interpretato come sovrano 'italiano' 'che era tedesco ma che tanto preferiva la Sicilia alla Germania'.

Anzi, in quest'ultimo caso si consumerebbe la vendetta (con l'oppresso che 'finalmente' può diventare oppressore e viceversa) contro l'odiato nemico germanico, che sarebbe sottomesso a un sovrano, sì, tedesco, ma che privilegia l'Italia e si considera italiano.

Il papa (ed è un paradosso, perché la maggior parte dei progetti ostili alla renovatio imperii e alla spartizione delle sfere di influenza territoriale tra poteri universali passavano da Roma) ha una valenza invece di solito negativa. Ma anche qui, facilmente spiegabile, tenendo in considerazione che la vulgata storica è guicciardiniana, o, quantomeno laica e, ma questo solo a volte, velatamente anticlericale, per cui il papa viene visto più causa impediente sull'unità italica.

Corollari curiosi:

1) Per la mancata unità laica d'Italia i colpevoli sono di solito i 'traditori', ma chi tradisce ed è connivente con il 'nemico' non è mai Firenze.

2) La visione guicciardiniana dà un peso IMMENSAMENTE superiore al dovuto alla Lega Italica, che di solito viene vista come progetto politico vincente, ma che, morto Lorenzo il Magnifico, sarebbe venuta meno perché il Deus Ex Machina muore.

.

Bhrihskwobhloukstroy annuisce:

Tutto quello che descrivi, dal principio alla fine, è di cristallina evidenza. Ammetto che anch’io propongo lo stesso argomento: «se la tale occasione non fosse stata mancata, adesso saremmo tutti più ricchi e prosperi, saggi e pure potenti»; perfino l’espressione ”Rĕnŏuātĭō” è motivazionalmente identica a ”Risorgimento” e ho pure io il mio paradosso, in quanto sogno l’Impero ma solo se fatto di Piccole Patrie (e sull’Impero Romano – per parte sua, paradigma risorgimentale – nutro sempre qualche residua forte perplessità, sia per le modalità di espansione – militare anziché dinastica – sia per le sostituzioni di lingua che, nella fase tardoantica, ha determinato).

L’opposizione dunque verte sui Nemici, che per me sono invece Connazionali; questo a sua volta procede dalla diversità sulle scelte fondamentali: i Confini e la Capitale. Il confine controverso, in particolare, è quello alpino: per me le Alpi sono Heimat centrale, non territorio da tagliare con un confine (in questo mi sento vittima, perché molti di quelli che vogliono il confine sulle Alpi vivono – anche se non tutti – lontani dalle Alpi, per cui l’insensibilità è loro).

Ovviamente questo confine procede dalla scelta della Capitale (Roma), che però di per sé sarebbe compatibile anche con un Impero dai confini molto più vasti (tant’è vero che storicamente lo ha avuto): il Confine Alpino è dunque una conseguenza di Roma Capitale + dimensioni medie dello Stato nell’Equilibrio di Potenza Europeo.

Per parte mia, non riesco a rinunciare all’idea dello Stato Policentrico (anche se unitario, nel senso di integrato sul piano delle Comunicazioni e della Redistribuzione della Ricchezza), ma se proprio proprio bisogna indicare una preferenza per una Sede convenzionale vorrei Vienna, come punto antropogeograficamente centrale dell’area fra la Sicilia e l’Estonia, fra il Mare del Nord e il Donec (evidentemente rifiuto le dimensioni medie degli Stati Europei nell’Equilibrio di Potenza). Tutto ciò a prescindere dall’Eurasismo, dall’Indoeuropeismo e perfino dall’Europeismo: mi limito allo Stato prosaicamente ‘normale’...

Comunque, per arrivare a un lieto fine, riprendo dall’ucronia senza Federico II. la conclusione che, se il trentasettenne Cesarévič (“Zarevich”) Giorgio (Geórgij) Michájlovč di Hohenzollern-(Holstein-Gottorp-)Románov (Erede della sessantacinquenne Carína [“Zarina”, dal 1992] Maríja Vladímirovna Románova) rimanesse celibe, succedendo alla madre e sopravvivendo, come probabile, all’oggi settantacinquenne zio Francesco Federico Cristiano di Hohenzollern, senza figli maschi, alla morte dello Car’ Geórgij = Júrij IV l’Impero Russo (dal 1913 esteso a buona parte della Cina) andrebbe a Giorgio Federico di Hohenzollern (nato il 10. giugno 1976) o uno dei suoi figli, di cui primogeniti sono i gemelli Carlo Federico e Ludovico Ferdinando (nati il 20. gennaio 2013 e che fra una settimana festeggeranno il settimo compleanno).

A questo punto, l’Unione Mitteleuropea (con la Grande Austria in Unione Personale e Reale con l’Unione Iberica e il suo Impero Coloniale Americano) estesa all’Impero Ottomano insieme al Mittelafrika si potrebbe saldare all’Impero Russo(-Sino-Nordpersiano) degli Hohenzollern in una colossale Unione Eurasiatica, che costringerebbe l’Impero Britannico (Greater Britain) alla Teutonic Connection.

Allora sì che la Lombardia godrebbe di condizioni favorevolissime...

Ad ogni modo, per garantire una maggiore coerenza all’ucronia, avanzo alcune proposte. Comincerei da qualcosa che assicuri appunto la Successione dei Guisa. Qui la soluzione è a portata di mano e mi torna molto comodo che con l’ucronia sulla Confederazione Lombarda sia fusa anche quella della Borgogna Eterna, che in effetti hanno un nesso incontestabile (che hai ottimamente illustrato). Il punto di forza dunque è che fra Borgogna e Francia, soprattutto dopo il subentro della Dinastia Lorenese, non ci può essere compromesso sul piano geopolitico: mentre la Borgogna Asburgica ha storicamente rappresentato una fonte di complicazioni per l’Arcicasa, una Borgogna indipendente non accetterà mai alcun compromesso e di conseguenza anche la geopolitica di Parigi – che, come evidenziato (curiosamente) da Engels, ha sempre avuto come obiettivo primario l’allontanamento della Frontiera dalla Capitale – mirerà sempre e comunque all’annessione del potente Vicino.

Le divergenze di quest’ucronia non cambiano la distribuzione territoriale delle forze in campo nelle Guerre di Religione in Francia (sia la Bretagna sia gli [ex-]Feudi Borgognoni erano saldamente in mano alla Parte Cattolica), ma modifica nettamente la loro consistenza, a favore dei Cattolici (la Bretagna è infatti qui direttamente di Filippo II. – ereditata in ultima istanza dal bisnonno – e il Nord-Est è la medio-grande Potenza borgogona, di certo più forte che i soli Guisa), onde non vedo scampo per Enrico di Borbone, che forse rischia addirittura di perdere il proprio piccolo Regno di Bassa Navarra, al quale, nel migliore dei casi, resterà confinato. Con ciò direi che l’ucronia dei Guisa si unisce a quella borgognona e lombarda.

Ovviamente non è che i Guisa avranno una politica internazionale meno aggressiva dei Borboni, forse con tanto di Richelieu e Mazzarino; però qui interviene una conseguenza della Successione Asburgica in Svezia. Con la Svezia agli Asburgo d’Austria, la Guerra dei Trent’Anni – che con ogni verosimiglianza scoppia lo stesso – ha tutt’altro esito, che si riflette sulla politica interna in Germania ma ha anche una ricaduta molto positiva sulla Borgogna stessa, che altrimenti rischierebbe la propria esistenza: Carlo XI. di Lorena-Guisa-Elbeuf, come Re di Francia, può scegliere fra una politica di accordo e una di attacco alla Borgogna, ma in ogni caso non può disperdere le proprie forze né contro la Spagna né contro l’intero Impero, al massimo – come hai scritto – contro la Savoia; simmetricamente, la Borgogna deve assicurarsi il totale appoggio del resto dell’Impero e della Spagna contro l’unico possibile nemico (non essendoci qui le Provinc[i]e Unite), la Francia.

Ne approfitto per esplicitare una conseguenza dell'idea di conservare l’intera Ungheria agli Asburgo d’Austria anche dopo il 1526: a Stefano Báthory manca l’indispensabile sostegno ottomano per sottrarre a Massimiliano II. (in questo caso suo diretto Signore Feudale) la Corona Polacco-Lituana nel 1575-1576, per cui alla fine invece dell’alchimista Sigismondo III. Wasa la Rzeczpospolita va all’altrettanto alchimista Rodolfo II. (che inoltre, da Praga, ha buon gioco a regnare sulla Confederazione dalla relativamente vicina Cracovia e quindi non sposterà la Capitale a Varsavia). Apparentemente si tratta di una questione marginale, ma la conseguenza dirompente è che con ciò viene meno qualsiasi motivo per cui i Románovy decidano di espellere Ladislao Wasa (da loro stessi chiamato a Mosca): Ladislao non rappresenta più l’avanguardia dell’annessione alla Polonia-Lituania, anzi assurge a simbolo dell’Indipendenza Moscovita e può allora tentare in Moscovia cò che suo padre ha attuato in Rutenia, l’istituzione di una Chiesa Uniate. Dato che l’ultima Erede dei Wasa è Cristina (in questo caso non c’è separazione fra Ramo Svedese e Ramo Polacco-Lituano), il corollario è Cristina Imperatrice di Tutte le Russie.

Ultimo punto: che cosa succede alla morte di Cristina? In questa ucronia la Russia è, almeno in parte, uniate e dunque fa parte del novero delle Monarchie Europee ‘Cattoliche’; la coincidenza è che, in questo contesto, abbiamo sia in Francia sia in Austria e Spagna due Dinastie favorevoli alla medesima Candidatura – la stessa che storicamente si è posta due volte in Polonia-Lituania dopo l’estinzione dei Wasa – ossia quella di Carlo V. di Lorena, che di conseguenza (senza la concorrenza di Giovanni Sobieski!) ha tutte le probabilità di essere eletto nuovo Car’ e di portare la Borgogna, finora Potenza medio-grande, allo statuto di massima Potenza europea. Ci sarebbe un corollario che vi sottopongo con la massima titubanza: in questo contesto geopolitico, la Spagna non entra in crisi dopo la Guerra dei Trent’Anni e quindi le sue perdite territoriali del 1640 vanno perlomeno ridimensionate (a rigore si dovrebbe anzi espandere, ma per amore di simmetria conserviamo pure invece una diminuzione, però non al di fuori di ogni verosimiglianza): è chiaro che il modello della simmetrizzazione è il Portogallo e il motivo principale della sua Secessione storica è stato il fatto che la Capitale non sia stata trasferita da Madrid a Lisbona, coperto dal pretesto della Restaurazione di una Dinastia locale che in effetti aveva maggiori titoli di Legittimità. Ora, questo non si può affermare – nell’ucronia che stiamo considerando – di Vittorio Amedeo di Savoia, perché la sua discendenza (paterna e materna) da Ferdinando il Cattolico era in entrambi i casi inferiore a quella di Filippo IV (sia storicamente sia, ancora di più, in questa ucronia), mentre è verissimo per Carlo I. Stuart in Scozia, la quale si può ben considerare – come scrivi – «trascurata dai Sovrani d’Iberia» tanto quanto il Portogallo storico, per cui proporrei di anticipare la Secessione della Scozia dal 1688 al 1640 e di sostituirla a quella dell’Aragona, che invece – come nella Storia vera e come il Portogallo in questa ucronia – inevitabilmente resterà in modo saldo e durevole agli Austrias. È ovvio che, con gli Stuart (al momento ancora sul Trono inglese) in Scozia, l’Irlanda si guarderà bene dall’arrischiare un distacco dall’Unione Iberica, la cui lontananza cercherà piuttosto di mitigare con legami più stretti in funzione antibritannica. Nel 1688 poi avremo la Gloriosa Rivoluzione in Inghilterra, ma non in Scozia, perché Guglielmo d’Orange come solo nobile anziché Stadhouder delle Provinc(i)e Unite (e il cui Sovrano non si può permettere uno scontro con l’Iberia negli anni in cui sta cercando di afferrare il boccone più ghiotto di tutta la Storia, la Successione ai Wasa in Russia) può al massimo diventare Re d’Inghilterra; con ciò comunque si arriva lo stesso al risultato di dividere in tre Regni le Isole Britanniche e l’unica differenza è che l’Irlanda non diventa una copia della Confederazione Lombarda (ma francamente credo che ci vorrebbe un’altra ucronia per farlo; qui è già tantissimo di aver fatto perdere territorî a una Spagna che di fatto ha vinto la Guerra dei Trent’Anni, altrimenti fra l’altro la Borgogna non sarebbe sopravvissuta). Per ‘sistemare’ i Savoia rimane la strada maestra di tutte le ucronie: basta non alterare ulteriormente le Dinastie (mi sembra che la complicazione sia già più che sufficiente) e lasciare la Successione Legittimistica agli Stuart. Secondo me, anzi, una Scozia Sabauda anziché dei Liechtenstein è molto più confacente a un’ucronia dedicata alla Confederazione Lombarda e non c’è neanche bisogno che i Savoia rinuncino ad Aosta, che anzi potrebbe essere ricompresa in una Fusione Perfetta (così salviamo anche questa) con la Scozia e i suoi Possedimenti Coloniali.

Se poi la Spagna non ha perso la Guerra dei Trent’Anni o comunque limita le perdite alla sola Scozia, il Cardinale di Portocarrero non ha nessun interesse a violare la Successione Asburgica e quindi alla morte di Carlo II. gli subentra Leopoldo I. e poi, per il Patto di Mutua Successione, l’Arciduca Carlo (III.); se anche c’è una contromossa francese (con Luigi XIII. di Lorena-Guisa-Elbeuf-Lambesc), la Guerra di Successione Spagnola finisce prima – Guglielmo d’Orange interverrebbe comunque e Jonathan Swift sarebbe ispano-ibernico, non anglo-ibernico, quindi non avrebbe alcuna ragione di propugnare il ritiro dell’Inghilterra – e al momento dell’Elezione Imperiale di Carlo VI. nessuno gli può imporre di rinunciare al Patto di Mutua Successione. In tal caso, Francesco Stefano di Lorena e Maria Teresa d’Austria sono letteralmente costretti a sposarsi: ognuno dei due porta all’altro i territorî indispensabili per ottenere un collegamento fra i proprî Dominî. Senza la Polonia ai Wettin, non ha senso che Maria Teresa sposi un Wettin (che, invece, sarebbe stato intelligentissimo nella Storia reale); dato che non solo non ci sono conseguenze del Punto di Divergenza che causino quest’effetto, ma anzi ce ne sono di contrarie che lo impediscono, mi pare inevitabile conservare almeno qui le parentele storiche. Probabilmente, casomai, il cognome sarebbe Lorena-Asburgo e non Asburgo-Lorena, perché qui la Borgogna è potente quanto l’Austria e quindi non ha motivo di rinunciare alla propria dignità, anche onomastica.

Quindi, per riassumere (se vi piace):

- in Polonia, Rodolfo II. e i suoi Successori;
- in Francia, Carlo X. di Guisa e i suoi Successori;
- in Russia, Ladislavo Wasa e i suoi Successori fino a Cristina (l’unica Sovrana dal ramo Svedese), poi Carlo V. di Lorena (Borgogna);
- in Scozia, Carlo I. Stuart e i suoi Successori (dopodichè Successione Legittimistica coi Savoia);
- Aragona e Irlanda rimangono all’Unione Iberica.

Aggiungo un'altra proposta per conservare i Borgia sul trono. Qui non ci sono i Visconti come Duchi di Milano; Luigi XII. non ha quindi titoli per aspirare a Milano, perciò non è nemmeno una minaccia per la Confederazione Lombarda, mentre conserva in pieno i diritti sull’Eredità Angioina e perciò non può promettere il Regno di Napoli al solo Ferdinando il Cattolico, se lo devono perlomeno spartire come nella Storia reale (tantopiù che appunto Luigi non ha nemmeno Milano cui aspirare per ‘compenso’). Ora, il Valentino ha avuto successo nella Storia essenzialmente grazie a Luigi XII. e la stessa Carlotta d’Aragona è sempre stata in Francia (nemmeno, come Anna di Bretagna, in un Ducato confinante con la Francia, ma proprio in pieno Regno di Francia): se anche in questa ucronia si trovasse a Napoli (ma perché? Non è una conseguenza né diretta né indiretta del Punto di Divergenza), il Valentino potrebbe contare solo sulle forze del Regno di Napoli (e non su quelle che gli ha fornito Luigi XII.), ma storicamente sappiamo che Napoli niente ha potuto contro Luigi e Ferdinando messi insieme. Quindi Cesare Borgia può benissimo sposare Carlotta, ma senza andare contro Luigi: se gli si oppone soccombe, mentre se va d’accordo gli rimane se non altro il contentino di essere l’Erede degli Aragonesi di Napoli (titolo che non vale granché in Francia, di fronte ai Diritti Angioini, ma almeno è vivo). Napoli alla fine andrà alla Spagna, come nella Storia vera, però può tentare il tutto per tutto in Toscana e, se sopravvive, lui o un suo discendente può, senza Carlo V. a Milano, perfino subentrare ai Medici nella Restaurazione Imperiale a Firenze o se non altro ricevere in Suffeudo Siena da Filippo II. (in cambio, per esempio, della formale rinuncia all’Eredità Aragonese su Napoli); dopo un paio di secoli i Borgia potrebbero comunque ricevere Firenze da Carlo VI. e così arrivare all’Ottocento come Granduchi di Toscana e poi fare il gran salto diventando Re d’Italia con la conquista dello Stato Pontificio a un certo punto del XIX. secolo. Mi rendo ben contro che, senza le Due Sicilie e la Sardegna, quest’Italia sembra un po’ modesta, ma c‘è tutto quello che serve per conservare l’ucronia anche nel Periodo Fascista.

.

Invece Enrico Pizzo obietta:

Mi permetto di dire una cosa, relativamente alla zona di cui ho maggiore esperienza. Questa TL prevede che le varie città Italiane riescano, in qualche modo, a superare le loro rivalità. Però alcune di queste rivalità mi sembrano difficilmente superabili. Penso al conflitto tra Padova e Venezia per il controllo del fiume Brenta e la gestione del suo flusso...

.

L'autore gli replica:

Ognuno le ucronie le scrive a modo suo, ma è ovvio che, se ci fermiamo alle dinamiche della HL, nessuna ucronia sarà possibile, e finiremo con il trovarci a riconoscere l'ineluttabilità del Fato, e che le cose potevano andare solo come nel nostro universo. Sarebbe un multiverso monotono, quello in cui due universi differiscono solo perchè ad Enrico Pizzo è caduto un martello sull'alluce destro anziché sul sinistro :-) Tu che ne dici, Bhrihskwobhloukstroy?

.

E questi prontamente gli risponde:

Anche stavolta siamo finiti in una questione cruciale. Spesso abbiamo discusso di varî modi di classificare le ucronie; mi pare che, comunque, le preferite siano quelle che rappresentano, almeno in parte, i sogni del loro autore: questa caratteristica tiene insieme ucronie dichiaratamente fantasiose e ucronie che pretendono di essere, per così dire, la Storia come sarebbe dovuta andare (e, se non lo è stata, è avvenuto solo per colpa di uno stupido errore da parte di qualche cretino nel momento decisivo). Queste ucronie pretenziose, fra l’altro, comprendono anche la maggior parte di quelle che ho scritto, come proposte di mia iniziativa o, più spesso, come commento a Punti di Divergenza altrui.

Per come ho imparato a conoscere il nostro Comandante in quasi vent’anni, quest’ucronia rappresenta un sogno. Non credo di svelare un segreto se scrivo che il nostro Comandante si sente italiano ed è anche fiero di essere lombardo occidentale (accanto alla rivendicazione delle origini paterne); se non ho completamente travisato i ricordi, aggiungerei che gli ‘brucia’ il fatto che il Canton Ticino (+ la Mesolcina, la Calanca, la Bregaglia e Poschiavo) sia Svizzera e non Lombardia/Italia, inoltre che non ha certo per gli Asburgo la simpatia che nutre per i Wittelsbach. Se questi sono dati di fondo, di partenza, è altresì un fatto che, di tutti gli sproloqui che ho scritto, quello che ho più curato e sviluppato – ed è qualcosa che non posso nascondere, visto che ormai è andata così, pubblicamente – è un’ucronia che parte dalla controfattuale Vittoria del Barbarossa a Legnano e porta, senza Svizzera e senza una Serenissima Repubblica di San Marco altrettanto longeva, nientemeno che al Mondo unito dagli Asburgo-Lorena. Che cosa comporta? Mi dovrei sentire provocato perché c’è un’ucronia – e una signora ucronia, con tutti i crismi, sviluppata in ogni particolare – sistematicamente antitetica alla mia (beninteso, precedente solo a livello cronologico; non c‘è alcuna priorità logica in queste ucronie)? No e poi no, anzi trovo lusinghiero che un lavoro così ben elaborato si possa interpretare, per chi ha piacere di farlo, anche come risposta per le rime a quel che ho scritto e sostenuto. Per questo sono anche più curioso del solito.

Tutta questa lunga sbrodolata per arrivare al punto: il grado di realismo. Premesso che non pretendo che il Comandante volesse solo scrivere un’ucronia opposta alla mia (secondo me si tratta di un’ucronia nata in modo del tutto indipendente e meditata per molti anni, forse già da prima che io scrivessi le mie ucronie imperiali; anzi, mi spingo a dire che questa ucronia si iscrive in un processo di rivisitazione ed eventuale revisione della propria identità ‘ideologica’ che il Comandante sta compiendo nel periodo forse più difficile della propria vita, mettendo alla prova i Valori che ha interiorizzato fin da bambino), una volta che ammettiamo comunque che di fatto le due ucronie – questa e la mia ucronia di Legnano – siano antitetiche (e, ripeto, non c’è niente di male, anzi) è evidente che quella delle due che parte dall’esito effettivo della Battaglia di Legnano storica deve postulare un diverso Punto di Divergenza: ebbene, questo Punto di Divergenza è appunto la concordia fra le varie Città-Stato e non una concordia qualsiasi, ma una in grado da un lato di incorporare la Svizzera (così da togliere il cruccio del Confine di Stato fra Lombardia e Ticino) e dall’altro di eliminare gli Asburgo come Dinastia potenzialmente egemone (per questo, credo, recupera – senza alcuna costrizione narrativa – un Punto di Divergenza su cui, significativamente, avevo avuto modo di sviluppare la prima grande discussione con Alessio Mammarella, uno dei massimi Asburgofobi e Antiimperiali di questo sito).

Dunque l’ucronica concordia fra le Repubbliche, unita alla neutralizzazione della Svizzera e dell’Impero, è il perno logico e ideologico di tutta l’ucronia ossia il suo vero e più importante Punto di Divergenza. Mi pare che, così inquadrata la prospettiva, svanisca qualsiasi possibile critica in tal senso, mentre il valore della considerazione espressa risulta portato al massimo grado. In pratica, ciò che poteva sembrare una critica si svela invece come la scoperta del cuore dell’ucronia.

È un Punto di Divergenza realistico? Naturalmente i Punti di Divergenza si possono obiettivamente classificare come più o meno realistici se confrontati gli uni con gli altri (la valutazione relativa è sempre oggettiva), ma questo ci porterebbe ad affermare una banalità: che ci sono Punti di Divergenza meno realistici di questo e altri più realistici di questo (bella scoperta; come se non lo sapessimo già…). Mi sembra invece più importante – o quantomeno prioritario – verificare se questo Punto di Divergenza riguardi semplicemente una (diversa) decisione umana oppure richieda un diverso Big Bang (questa è la classificazione che ritengo più pertinente in Ucronia): direi che è chiaro che si tratta di una diversa decisione umana (per quanto moltiplicata per tutti i cervelli dei Decisori Politici coinvolti), giacché non è certo un fenomeno fisico naturale (se non in quanto la stessa attività cerebrale lo è).

A questo proposito, mi diverto a sottolineare che anche un’ucronia in cui Hitler non è giudeofobo è pur sempre un’ucronia relativa a una diversa decisione umana. Sono convinto che Hitler sarebbe stato sempre lo stesso anche senza il minimo pensiero antisemitico e che avrebbe fatto sostanzialmente le stesse cose e avrebbe ugualmente perso la Seconda Guerra Mondiale e sarebbe stato esecrato più o meno allo stesso modo; eppure, quanti sarebbero disposti o quanti invece si rifiuterebbero di discutere un’ucronia in cui Hitler non è antisemita? Abbiamo discusso ucronie con Napoglione Buonaparte asburgico, con Hitler comunista o con altri paradossi, sia in quanto conseguenze di anteriori Punti di Divergenza sia in quanto invece essi stessi Punti di Divergenza all’origine dell’ucronia…

Dopo di ciò, è innegabile che un Punto di Divergenza unico in grado di avere come conseguenza il cambio di ‘mentalità’ dei Comuni porterebbe il tutto a un livello ancora maggiore di Realismo, ma mi chiedo se sia davvero importante: questa ucronia-sogno non ha la pretesa (per definizione illusoria) di descrivere la Storia come sarebbe dovuta andare, ma di descrivere una Storia che al nostro Comandante piace, perché forse lo consola almeno in piccola parte dal disgusto del Mondo oppure (chi lo sa) rappresenta una sorta di affettuoso commiato da alcuni suoi Valori assimilati fin dall’infanzia e che l’attuale disorientamento, unito alle nostre sempre un po’ corrosive discussioni, fa sembrare tanto lontani (così lontani da essere al contempo oggetto di nostalgia ed emblema di una ‘vita precedente’ che oggi è ahinoi cambiata senza tante possibilità di rimedio).

Da ultimo mi vorrei permettere di accennare a un particolare ancora più personale. Il Comandante e io siamo uniti da tante passioni, perfino dal tifo calcistico nelle competizioni internazionali, per cui ci possiamo permettere di coltivarne altre invece opposte: quelle a cui ho accennato sono niente in confronto alla diversità di convinzioni religiose (che tocca un punto molto profondo, per fortuna negletto dalla Pubblicistica religiosa, altrimenti la Guerra dei Trent’Anni durerebbe ancora oggi) e trovo quindi molto gratificante che, a differenza dei luoghi comuni, su queste divergenze più o meno ‘ideologiche’ non abbiamo alcuna disputa, anzi le trattiamo a tutti gli effetti come se ci stessimo affrontando in una innocua partita a carte, dove il divertimento del gioco è incomparabilmente maggiore della fittizia, temporanea e convenzionale contrapposizione delle parti.

Inoltre i titoli delle opere d’arte (”I Promessi Sposi”, ”Il Quarto Stato”, ”L’Adelchi” &c.) sono in italiano tanto quanto i titoli regi come “Re dei Francesi”, “Re dei Greci” e così via, ossia possono essere solo traduzioni; dal 1648 la Confederazione Lombarda è uscita dal Sacro Romano Impero – come storicamente la Svizzera e le Provinc(i)e Unite – e perciò ha avuto vicende linguistiche paragonabili alla Svizzera e all’Olanda (oltre che al Belgio), ma con la differenza che, contrariamente alla Svizzera, le Repubbliche della Confederazione Lombarda avevano fior di lingue letterarie (anzitutto il veneziano e il genovese, dal XVIII. secolo anche il piemontese; in questa ucronia sicuramente anche il milanese) che perfino nella Storia reale sono perdurate fino all’Epoca Contemporanea (figuriamoci in questo mutato contesto!). Il toscano ha dunque un ruolo dello stesso tipo del castigliano (nel primo Evo Moderno) e del francese storico: lingua ‘straniera’ di grande prestigio (ma non di più). La conferma si legge nell’anno 1833: la Confederazione Lombarda è «un vero e proprio Stato Nazionale centrato sulla Pianura Padana e per lo più disinteressato al resto della Penisola» (inferisco che «al resto» significhi «tutta la Penisola Italica tranne Lucca e le parti peninsulari della Romagna»; ovviamente la Liguria e le Pianure Padana e Veneta – tantomeno l’Istria, la Dalmazia, la Corsica &c. – non fanno parte della Penisola). Ovviamente la dichiarazione del 1833 cela il fatto che, non essendo la Romagna [fino al 1946] parte della Confederazione Lombarda, un qualche interesse annessionistico in realtà se non c’era si stava però comunque un po’ sviluppando... A rigore, in ogni caso, la parte peninsulare della Confederazione era solo Lucca, dal 1546. Forse appunto quel «per lo più» serviva a tener aperta la possibilità dell’annessione della Romagna.

Non c’è invece bisogno che i nomi di persona si intendano tradotti: può benissimo accadere, come per esempio ancora oggi in Engadina e Val Monastero, che persone che non hanno (come neppure i loro Antenati) mai parlato l’italiano portano cognomi e perfino nomi italiani.

.

A questo punto Perchè No? ha domandato:

Complimenti per questa tua nuova ucronia lombarda. Mi chiedevo... questi tuoi Lombardi considerano di avere una sorta di legame nazionale con gli Italiani a Sud? O si considerano come una nazione culturalmente totalmente separata?

.

A rispondergli non può essere che Bhrihskwobhloukstroy:

Anzitutto i dati comunque validi (sia nella realtà sia nell’ucronia): le lingue neolatine si dividono in quattro gruppi (romanzo occidentale, italoromanzo, sardo, balcanoromanzo); tutte le lingue neolatine che in questa ucronia sono comprese nella Confederazione Lombarda (tranne il còrso e il lucchese) appartengono al gruppo romanzo occidentale, lo stesso del francese, del provenzale, del catalano, del castigliano e del portoghese. All’interno di questo gruppo, nei Cantoni Vallese, Val d’Aosta e Nizzardo e nelle parti montane di Torino e Cuneo (così come nei corrispondenti territorî della nostra realtà) si parlano varietà galloromanze in senso stretto (provenzali e franco-provenzali), mentre tutte le altre romanze occidentali appartengono al ramo reto-cisalpino (incluso l‘istroromanzo) e praticamente lo esauriscono (rimane fuori dei confini della Confederazione Lombarda sono il romancio nei Grigioni qui austriaci); di tutte queste varietà, le più note sono (in ordine di apparizione storica) da un lato il provenzale (anche se quello classico non è incluso fra le varietà di uso locale nei territorî che in questa ucronia appartengono alla Confederazione Lombarda; tuttavia il nizzardo gli è più vicino di tutte le altre varietà provenzali qui considerate) e il veneziano (certo, provenzale e veneziano non sono granché simili fra loro, ma bisogna anche tener conto che si tratta delle due forme estreme, quindi le più lontane l’una dall’altra; tutte le altre stanno nel mezzo, quale più vicina all’uno quale all’altro).

L’italiano invece, in quanto trasformazione del fiorentino medioevale, appartiene al gruppo italoromanzo ed è comunque più lontano dal veneziano e dal provenzale che questi fra loro; di nuovo per avere un’idea, il fatto che l’italiano venga usato come lingua ufficiale nella Confederazione Lombarda è più o meno come se il tedesco lo fosse nell’Unione Scandinava (un’eventualità, del resto, storicamente realistica; perciò rende anche meglio le proporzioni).

Nella Storia vera, il fiorentino si è diffuso come base dell’italiano perché Firenze (una delle quattro città più ricche dell’epoca, insieme a Venezia, Milano e Genova) era nel Sacro Romano Impero e in particolare nel Regno Longobardo della Nazione Gallesca (mentre Venezia no) e perché, rispetto al genovese e al milanese, era più simile al “volgare longobardo” (così chiamato perché in uso nel Regno Longobardo e non nei Temi Bizantini), che dall’ultima fase dell’Impero Romano d’Occidente fino ad allora era stata la lingua interregionale di tutte le Provinc(i)e del tardo Impero (d’Occidente) non incluse nei Regni dei Federati (Visigoti, Svevi, Burgundi, Franchi) e della quale abbiamo diretta testimonianza, ad esempio, nei Placiti Cassinesi (Capua, marzo 960: «Sao ko kelle terre, per kelle fini que ki contene, trenta anni le possette Parte Sancti Benedicti»).

In Politica Linguistica si distingue, entro la scelta la Pianificazione del Corpus, la scelta del codice da quella della sua standardizzazione; nel caso dell’italiano, la scelta del codice (il fiorentino) è avvenuta per le dette ragioni (il più simile al “volgare longobardo” fra quelli delle tre più ricche città nel Regno Longobardo della Nazione Gallesca), mentre la sua standardizzazione è stata opera degli Scrittori Toscani del Trecento, più noti fra i quali Dante, Petrarca e Boccaccio. Non è dunque che queste “Tre Corone” abbiano determinato la scelta del fiorentino: il fiorentino è stato scelto perché Firenze era ricca come Milano e Genova e il suo volgare era più vicino al “volgare longobardo” che il milanese o il genovese, dopodichè il fiorentino ha avuto i suoi scrittori fra cui questi tre grandi, ma, se Firenze fosse stata – per dire – nello Stato Pontificio (in quanto, per esempio, parte dei Beni Matildini), la lingua del Regno Longobardo della Nazione Gallesca sarebbe stata il milanese o il genovese o eventualmente una forma lombarda del “volgare longobardo”.

Con ciò siamo arrivati all’ucronia. In questa, la Confederazione Lombarda è una sorta di simmetrizzazione della Svizzera, con la differenza che l’alto alemannico della Svizzera è molto più vicino al tedesco che il lombardo al fiorentino (la vicinanza è più o meno come fra il lombardo e il romancio-ladino). Mentre dunque in Svizzera la scelta del tedesco come lingua scritta (sottolineo scritta: nella Svizzera Tedesca il tedesco si parla soltanto nelle notizie economiche e di Politica Estera al Telegiornale o quando si intervistano persone non svizzero-tedesche; basta) è abbastanza naturale (l’unica alternativa sarebbe stata di usare tout court lo svizzero tedesco, come in Olanda il neerlandese: è l’opzione della cosiddetta “Olandesizzazione della Svizzera”), nella Confederazione Lombarda le lingue regionali già sviluppate che risultavano più vicine a tutte le varietà romanze parlate dal Popolo nei varî Cantoni erano il veneziano, il genovese e il provenzale (cui il nizzardo è rimasto più simile che altre varietà).

In Svizzera, la lingua è stabilita a livello comunale: ogni Comune ha la propria e anche per questo non si è sviluppata, fino al secolo scorso, una tradizione ortografica intercantonale. Nei territorî dell’antica Confederazione, si scriveva in tedesco (più o meno alemannico) e ognuno leggeva secondo il proprio dialetto locale (ancora oggi si fa così: se un giornalista in televisione deve leggere una scritta in tedesco, la pronuncia come se fosse nel proprio dialetto locale); nell’antica Confederazione, non c’erano Cantoni di lingua romanza (solo Baliaggi sudditi, dove rimanevano le consuetudini anteriori alla conquista, quindi il francese nelle parti ex-sabaude – perché il Ducato di Savoia usava, come tutto l’antico Regno di Borgogna Superiore, il francese – e l‘italiano nelle parti ex-milanesi), mentre fra gli Alleati Perpetui la Repubblica delle Tre Leghe (= i Grigioni) usava il romancio-ladino secondo le varietà delle diverse vallate (anche la Bibbia era scritta in varietà differenti, a livello di Valle anziché di Comune), mentre la Ginevra di Calvino era ovviamente il polo più francese.

In questa ucronia, la Confederazione Lombarda usa, come lingua interregionale, l’italiano (identico alla Storia reale, quindi la trasformazione del fiorentino trecentesco). Evidentemente, quindi, la sua appartenenza al Sacro Romano Impero fino al 1648 non è stata poi tanto nominale; se non altro, ha avuto questa conseguenza linguistica (né più né meno di come l’ha avuta nella Storia reale per l’italiano), che mi pare sufficientemente importante per uno Stato medioevale. Il ruolo del Sacro Romano Impero, dunque, che pure viene ridotto al minimo in questa ucronia, rimane inalterato (rispetto alla Storia reale) per quanto riguarda la sua conseguenza più importante e duratura: la determinazione della lingua ‘alta’ (che non era affatto scontata, come dimostra il caso dell’Olanda, la quale pur appartenendo al Sacro Romano Impero fino al 1648 – le Fiandre addirittura fino al 1795 – non ha conservato il tedesco come lingua alta, sostituendolo con la propria varietà regionale, benché fra olandese e tedesco corra più o meno la differenza che si osserva fra veneziano e genovese, che è molto minore di quella fra entrambi e il fiorentino).

Arriviamo dunque alla domanda: «questi Lombardi considerano di avere un legame nazionale con gli Italiani a Sud? O si vedono come una nazione culturalmente totalmente separata?». Come anticipato, il rapporto è più o meno come se ci fosse un’Unione Scandinava che usasse il tedesco come lingua ufficiale (con o senza le altre lingue nordiche al livello ufficiale): questi Scandinavi riterrebbero di avere un legame nazionale con i Tedeschi o si vedrebbero come una Nazione culturalmente del tutto separata?

L’Unione Scandinava di lingua ufficiale (anche) tedesca è ucronica, ma i Paesi Scandinavi usano di fatto l’inglese al punto che le Università contano come anglofone nei Programmi di Scambio Erasmus. L’inglese dista dalle lingue germaniche settentrionali quanto il tedesco, quindi possiamo ricorrere a un’ucronia più vicina alla Storia reale: un’Unione Scandinava che come lingua ufficiale avesse anche l’inglese (oggi, in effetti, uno svedese e un danese comunicano fra loro di solito in inglese, benché lo svedese e il danese siano reciprocamente intercomprensibili, per cui si potrebbero parlare ognuno nella propria lingua e capirsi senza difficoltà). Questi Scandinavi riterrebbero di avere un legame nazionale con gli Inglesi o si vedrebbero come una Nazione culturalmente del tutto separata? Ho studiato a Copenhagen (che si considera la città europea più vicina alla cultura americana insieme a Londra e Amsterdam) e lavorato a Lund; sulla base di queste pur modeste esperienze, mi sento di affermare che no: si è Danesi o Svedesi, ci si sente Nordici, si parla fluentemente l’inglese, ma non si è né Inglesi (o Britannici) né Statunitensi (Americani). Ovviamente, è noto che le lingue nordiche sono germaniche (tanto quanto l’inglese), ma non c’è un sentimento di Nazione Germanica (mentre, almeno fino a un paio di secoli orsono, in Germania gli stessi fratelli Grimm lamentavano che in Scandinavia non ci si sentisse più Tedeschi); l’orizzonte di appartenenza è il “Nord”, esteso dalla Groenlandia alla Finlandia (se vogliamo anche alla Carelia), ma non di più: poi viene l’Europa in generale. Allo stesso modo, i Lombardi (per i quali la Confederazione corrisponderebbe all’ucronica Unione Scandinavia, che nella Storia reale è il ”Nord”) non si sentirebbero della stessa Nazione degli Italiani: come i Germani Settentrionali (= gli Scandinavi e i Danesi) si sentono “Nordici” (e includono anche gli Inuit e i Finnici), così i Lombardi si sentirebbero “Nordici” (includendo anche le varie Minoranze non romanze: Walser, Mocheni, Sloveni, Croati &c.), dopodiché Europei, ma non “Italiani”.

Tra l'altro, è il caso di spiegare perché in particolare sono interessato alla Val Venosta. La varietà romancio-ladina parlata che preferisco è il monasterino, usato in Val Monastero (Müstair), che è quel ‘dentino’ dei Grigioni a (Sud-)Est appunto al confine con la Val Venosta (geograficamente è parte della Val Venosta, ma appartiene politicamente alla Svizzera). La Val Monastero è dunque di lingua neolatina, come lo era anche la Val Venosta fino a cinque secoli orsono (in piccola parte fino all’Ottocento, mentre oggi notoriamente è tedesca (austro-bavarese, tirolese) senza eccezioni: dato che la Val Venosta appartiene al Sud-Tirolo (che io continuo a chiamare Tirolo Centrale o Mitteltirol, perché per me il Sud-Tirolo è rimasto il Welschtirol o Trentino) ossia alla Provincia di Bolzano e quindi politicamente alla Repubblica Italiana, il valico di frontiera fra la Svizzera e l’Italia rappresenta il caso unico e paradossale di un confine fra un territorio neolatino e uno tedesco che, politicamente, appartengono quello neolatino a uno Stato in maggioranza tedesco, mentre quello tedesco a uno Stato in maggioranza neolatino (l’Italia).

In altri termini, è l‘unico luogo al Mondo in cui chi entra in Italia passa da un paese di lingua neolatina a uno compattamente ed esclusivamente tedesco (l’Italia...) ossia dove si comincia a parlare tedesco solo quando si entra in Italia! Questa esperienza (che ho avuto personalmente più volte) mi ha sempre affascinato.

.

Per partecipare alle discussioni in corso, scriveteci a questo indirizzo.

.

Come si fa a creare una superpotenza

La Confederazione Lombarda L'impero di AndalusiaHeiliges Römisches Reich Deutscher NationImpero Bizantino, anno 7519 Gli Stati Uniti di Nordamerica ¡Que Viva Mexico! Los Estados Unidos de ColombiaO Império do BrasilVerenigde State van Suid-AfrikaL'Impero Moghul eternoZhongguo Zheng Daqin Gli Stati Uniti d'Australia

Torna indietro