Prof. Ing. Franco Maria Boschetto

 

 « La soluzione coinvolge lo stesso concetto di tempo; l'idea era che il tempo non è definito in assoluto, ma vi è una connessione inscindibile fra tempo e velocità dei segnali... »

Albert Einstein

CLICCA QUI PER INIZIARE IL VIAGGIO...

...ma prima non dimenticarti di leggere le istruzioni qui sotto!

Maurits C. Escher, Relatività, 1953, litografia

Maurits C. Escher, Relatività, 1953, litografia

Lo scopo di questo ipertesto è quello di iniziare gli studenti che hanno completato lo studio della Fisica Classica e dell' Elettromagnetismo ai misteri della Fisica Moderna, a partire dal suo primo grande successo in ordine cronologico: la Teoria della Relatività Ristretta. Perché un titolo come "Il treno di Einstein"? Perché è proprio ricorrendo all'ipotesi di un treno che si muove ai quattro quinti della velocità della luce, che vengono spiegati i concetti più ardui della teoria einsteiniana. L'ipertesto è progettato per una classe quinta Liceo Scientifico o per una classe terza Liceo Classico, ma anche una classe quarta Liceo Scientifico può accedere ad essa, saltando i paragrafi 0.2 e 1.1. Qua è là sono disseminati spunti extra-fisici, in relazione alla letteratura, all'arte o al mondo dei giovani, con l'intenzione di stimolare il loro interesse, di favorire la loro agilità mentale e di fornire loro spunti in vista della costruzione di una mappa concettuale per l'Esame di Stato. Se siete impazienti di iniziare, cliccate qui ed accedete immediatamente alla mappa, punto di partenza per la navigazione entro questo ipertesto; io però vi consiglio di leggere prima le informazioni sottostanti.

PREREQUISITI

 

Conoscenze

·      Il secondo principio della Dinamica

·      I fondamenti della relatività galileiana

·      Il concetto di energia cinetica

·      Esperienze per la misura della velocità della luce

·      Il concetto di interferenza

·      Le equazioni di Maxwell (non richieste agli studenti delle classi quarte)

Competenze

·      Saper risolvere problemi di Fisica riguardanti i principi della Dinamica

·      Saper applicare correttamente le trasformazioni di Galileo

·      Saper cogliere connessioni logiche tra argomenti apparentemente indipendenti l'uno dall'altro

·      Per l'approfondimento 2, saper applicare il calcolo differenziale alla risoluzione di problemi di Fisica

 

INDICE

Per ogni unità è presentata una lettura, e sono stati aggiunti anche 4 approfondimenti. Se vuole, lo studente può cliccare sul link ad inizio pagina, partire dalla mappa concettuale dell'intero ipertesto e seguire il percorso "logico" indicato dalla numerazione dei paragrafi e delle unità, sfruttando i rimandi già preconfezionati al termine di ogni singola pagina. Altrimenti, può usare la barra di navigazione posta in testa ad ogni paragrafo, di cui quello che segue è un fac-simile, per personalizzare il proprio itinerario ed accedere ai singoli argomenti nell'ordine che meglio si attaglia alle sue capacità di apprendimento:

  Mappa | Unità 1 | Unità 2 Unità 3 | Unità 4 | Unità 5 | Bibliografia

Al termine di ogni unità lo studente potrà affrontare un certo numero di esercizi e di test, e decidere se è pronto o meno a svolgere le attività successive; in caso di risposta negativa, è stato approntato un percorso di recupero. Ma non è tutto, perché ho previsto anche un help on line. Qualunque problema incontriate nel corso dello studio di questo ipertesto, basta che clicchiate sull'immagine qui sotto per inviarmi immantinente un messaggio di posta elettronica con le vostre domande; risponderò non appena mi sarà possibile.

Ho persino approntato una versione scaricabile dei contenuti dell'intero ipertesto, cliccando qui la potrete scaricare nel vostro computer per stamparvela e studiarvela con comodo.

A questo punto, cosa mi resta da augurarvi? Buon viaggio a tutti!


Grazie per aver scelto questo sito! Tu sei il visitatore numero

Ultima modifica: 25/2/ 2012, 23.37. Home Page dell'Autore: www.fmboschetto.it


powered by FreeFind


 | Torna su |